Chi ha detto che l'e-comm non tira?

Una ricerca del Politecnico di Milano sostiene che nel 2002 le vendite business-to-consumer, cioè il commercio elettronico spicciolo, sono salite del 40 per cento. Tornano i sorrisi
Una ricerca del Politecnico di Milano sostiene che nel 2002 le vendite business-to-consumer, cioè il commercio elettronico spicciolo, sono salite del 40 per cento. Tornano i sorrisi


Milano – Grandi notizie per i sostenitori del commercio elettronico arrivano dall’ultima ricerca dell’Osservatorio B2C del Politecnico di Milano, secondo cui le vendite elettroniche al cliente nel 2002 sono aumentate del 40 per cento rispetto all’anno precedente.

Le attività monitorate dagli esperti dell’Osservatorio sono quelle portate avanti dalla bellezza di 7mila siti che fanno stimare per il 2002 un valore di transazioni pari a oltre 700 milioni di euro. Le attività sono state seguite nel corso di tre anni, durante i quali si sono registrati alcuni casi di grande successo (con crescita oltre il 200 per cento) ma soprattutto casi di “decesso” delle attività: il 60 per cento è il tasso di mortalità dei negozi web tra quelli monitorati.

La ricerca, condotta assieme a Broadvision, CartaSi, HP e SSB, evidenzia anche come sul campo rimangano e si consolidino tendenzialmente quelle realtà commerciali che hanno alle spalle imprese tradizionali, già attive nel mondo off line. Ciò nonostante viene evidenziata una tendenza piuttosto interessante: nel 2000 le imprese dell’e-commerce nate e cresciute solo su web erano il 10 per cento del totale, nel 2003 questa percentuale è salita al 23 per cento, segno evidentemente di un mercato che, nonostante i numerosi problemi, si rende favorevole alle attività internet.

Altri numeri di interesse indicano che se da un lato i colossi del commercio tradizionale tendono perlopiù ad essere in ritardo, dall’altro a “funzionare” è il made in Italy: in particolare abbigliamento (16 per cento del totale) e alimentare (18 per cento).

“La ricerca promossa dall’Osservatorio B2c del Politecnico di Milano – ha dichiarato Walter Pasinato, Marketing Director di BroadVision Southern Europe – dimostra come in Italia, l’e-comm abbia ormai superato la sua crisi adolescenziale e si stia avviando verso la fase di maturità”. Qualcuno incrocia le dita e sui volti di qualcun altro, dopo tanto tempo, torna il sorriso…

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 05 2003
Link copiato negli appunti