Chiude il primo sito esibizionista

JenniCam è nata nel 1996 e da allora ha mostrato al mondo la vita di una giovane ragazza americana. E ha dato vita ad una quantità infinita di cloni più o meno commerciali. Ma ora chiude


Roma – Punto Informatico era sbarcato su internet da pochi mesi quando ci fu l’annuncio, riportato anche da questo giornale, della nascita di qualcosa di nuovo che, come spesso è accaduto nella storia della rete, ha finito per legarsi al business dell’erotismo web. Nell’aprile 1996, infatti, ha visto la luce JenniCam, un sito divenuto il capostipite dei siti degli esibizionisti , che a pagamento o gratuitamente si fanno guardare attraverso un vero e proprio spioncino elettronico, interagendo talvolta con i voyeur attraverso la chat. Un sito che ora ha annunciato che sta per chiudere.

Ciò che ha spinto Jennifer Ringley, allora 20enne, ad aprire il sito non è stato però soltanto il desiderio di essere guardata, o spiata, dagli occhi di sconosciuti visitatori di tutto il mondo ma anche, almeno così lei ha sempre dichiarato, il desiderio di essere al centro di una sorta di esperimento sociologico , per capire meglio se stessa, gli utenti della rete e l’uso che di questa viene fatto.

È anche vero che in questi anni quella cam connessa al web ha mostrato tutto, ma proprio tutto, della vita della giovane americana, comprese le sue interazioni con amici e fidanzati. Un elemento che ha certo contribuito ad aumentare il numero di spettatori paganti iscritti al… servizio. Sul sito JenniCam è disponibile anche il diario della protagonista nel quale si dichiara, tra le molte cose, anche il fatto che quello che lei ha voluto mostrare è una finestra “su uno zoo umano virtuale”.

Al di là dei motivi che hanno portato alla realizzazione del primo sito del genere, quelli della sua chiusura, prevista per l’ultimo dell’anno, sono probabilmente da ricercare nel fatto che i suoi servizi di hosting e quelli transattivi, effettuati tramite PayPal , hanno varato policy piuttosto severe contro siti che presentano scene di nudo o di sesso.

Al momento, Jennifer non ha espresso commenti sulla chiusura del sito e non è detto, come spera qualcuno dei frequentatori più affezionati, che l’anno prossimo un nuovo sito e una nuova cam non riappaiano da qualche parte in rete. Qualche migliaio di persone in giro per il mondo è certo in fervida attesa di un annuncio del genere.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    lasciate perdere ste cose!
    ciao a tutti!tutti a criticare google..... però tutti lo usano!si può sapere cosa volete? google fa il suo lavoro e molto bene a quanto sembra... sbaglio o è il motore di ricerca più usato? Quando la gente troverà qualcosa di meglio google verrà abbandonato, tutto qua! E' inutile prendersela con google, se non vi sta bene usate un altro motore! poi però non lamentatevi se non trovate quello che vi serve....
  • Anonimo scrive:
    come mai...
    Il Database di google non dovrebbe essere unico?Se si cerca "scambio banner" su google .it effettivamente si trova quanto descritto nell'articolo, con 9 link pubblicitari e 182.000 riferimenti totali trovati.Se si cerca su google.com vengono ancora trovate 182.000 referenze, ma i link pubblicitari sono solo 2 e di quello di google di cui stiamo parlando no c'è traccia !!Evidentemente noi italiami amiamo la pubblicità ... e anche google lo sa!
  • ryoga scrive:
    Niente di strano
    Google e' un motore di ricerca di un'azienda che offre tra le altre cose, un servizio a pagamento quale e' AdWords.E' logico, pensare, che se io cerco uno scambio banner o comunque un marketing che mi riporti un rientro in visibilita', le prime risposte che avro', saranno quelle dell'azienda a cui fa riferimento il portalone ( se ha maniglie in quel campo ).Se ho un'azienda, che effettua hosting di siti e anche servizi di web design, e' logico, che appena l'utente compra lo spazio, gli propongo anche di farsi fare il sito da me e non dal suo vicino di casa.Poi c'e' liberta' di scelta, e basta usare un po' di quella materia grigia che c'e' in testa per stabilire COME e DOVE uno deve dirigersi per migliorare la propria visibilita'
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente di strano
      niente di strano .....allora wanna marchi era una santa ..... bastava usare la materia grigia e non aquistavi il bastoncino della felicitàguarda caso ne ha venduti parecchi di quei bastoncini ......................................................viviamo in un mondo di furbi(tu ne sei l'apoteosi) .... finchè non lo prendono nel c....
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente di strano
      La notizia parla non della visibilita' ma dell'uso di aggettivi superlativi, qui toppa Google.
  • Avion scrive:
    Interessante... Provate ora...
    Ho provato a ripetere l'esperimento "Scambio banner" in Google e ora il link con la pubblicità di AdWords compare addirittura in cima, ben evidenziata, sempre con lo stesso testo.Wow. :|
  • Anonimo scrive:
    KeyWord: "Miserable Failure"
    Questa e' spassosissima.Provate a inserire "Miserable Failure" (MISERABILE FALLIMENTO) in google e iniziate a ridere !!!Che sia un link sponsorizzato da Clinton ?????O da quei comunistacci del Leoncavallo ?????AhahahahahahahBen gli sta, non si merita altro :-)GM
    • Shurizen scrive:
      Re: KeyWord: "Miserable Failure"
      Boh...Che sia vero?Come teorizzavano gli scrittori di fantascienza, il primo passo verso l'intelligenza artificiale è un enorme corpus di sapere interconnesso, e Google vi ha sicuramente accesso!A giudicare dai risultati che ritorna, non credo sia stupido... presto inizierà a costruire Terminator vestiti come Stallman? :)Io sono sempre stato pro-americano, ma come la maggioranza dei cittadini USA, Bush (e la sua amministrazione, lui è una misera marionetta) mi sembra il più grande pericolo per la società occidentale dai tempi della peste.--ShurizenFerocemente anticomunista dal 1978, anti-Bush dal primo TG in cui ho visto la sua faccia.
    • Anonimo scrive:
      Re: KeyWord: "Miserable Failure"
      - Scritto da: Anonimo

      Questa e' spassosissima.

      Provate a inserire "Miserable Failure"
      (MISERABILE FALLIMENTO) in google e iniziate
      a ridere !!!

      Che sia un link sponsorizzato da Clinton
      ?????
      O da quei comunistacci del Leoncavallo ?????

      Ahahahahahahah
      Ben gli sta, non si merita altro :-)
      GMPero' se fai la ricerca con "miserabile fallimento" non funziona...:( :'(....ed io che mi aspettavo risultati sull'ultima finanziaria! (troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: KeyWord: "Miserable Failure"
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Questa e' spassosissima.



        Provate a inserire "Miserable Failure"

        (MISERABILE FALLIMENTO) in google e
        iniziate

        a ridere !!!



        Che sia un link sponsorizzato da Clinton

        ?????

        O da quei comunistacci del Leoncavallo
        ?????



        Ahahahahahahah

        Ben gli sta, non si merita altro :-)

        GM

        Pero' se fai la ricerca con "miserabile
        fallimento" non funziona...:( :'(

        ....ed io che mi aspettavo risultati
        sull'ultima finanziaria! (troll)Ahah ROFTL (o come diavolo si scrive, insomma, mi rotolo sul pavimento dal ridere ...)GM
    • AirForceOne scrive:
      Re: KeyWord: "Miserable Failure"
      Però cercando nella pagina linkata non trovo ne la parola "Miserable" ne "Failure"...
Chiudi i commenti