Chrome 78 forza la Dark Mode per tutti i siti

Al via il rilascio di Chrome 78 per Windows, macOS, Linux, Android e iOS: tra le novità l'attivazione forzata della tanto chiacchierata Dark Mode.
Al via il rilascio di Chrome 78 per Windows, macOS, Linux, Android e iOS: tra le novità l'attivazione forzata della tanto chiacchierata Dark Mode.

Giornata particolarmente ricca di novità in ambito browser: il gruppo di Mountain View risponde al rollout di Firefox 70 con la distribuzione di Chrome 78. Il software è disponibile per il download su tutte le piattaforme vale a dire Windows, macOS, Linux, Android e iOS. Per quanto riguarda le edizioni mobile potrebbero essere necessari alcuni giorni prima che l’update raggiunga la totalità dei dispositivi.

Chrome 78: Dark Mode e le altre novità

La caratteristica inedita più interessante è quella che permette agli utenti di forzare l’attivazione della Dark Mode per tutti i siti visitati, anche per quelli che non la supportano in modo nativo. Funziona non interferendo con il codice sorgente delle pagine né con i fogli CSS, ma invertendo le tonalità dello sfondo e dei testi laddove è utilizzato un tema prevalentemente chiaro. Per farlo è necessario agire sul flag “chrome://flags/#enable-force-dark” selezionando l’opzione “Enabled”. Qui sotto il risultato con un articolo di Punto Informatico.

Un articolo di Punto Informatico nella Dark Mode di Chrome 78

A questo si aggiungono le personalizzazioni per la tab “Nuova scheda” che vanno oltre la possibilità di impostare un’immagine di sfondo oppure di installare uno dei temi presenti nel Web Store ufficiale di Chrome. C’è un color picker per scegliere le tinte degli elementi in primo piano e di quelli in background. È bene sottolineare che la feature non risulta ancora accessibile da tutti. Chi non vuol attendere il rollout può agire sui flag “chrome://flags/#ntp-customization-menu-v2” e “chrome://flags/#chrome-colors”.

Chrome 78: color picker per personalizzare le nuove schede

Un’altra novità che abbiamo notato è quella relativa alla descrizione delle pagine aperte che compare passando il puntatore del mouse sulle schede, come si può vedere nell’immagine qui sotto.

Chrome 78 e la descrizione delle schede aperte

Parecchio interessante anche la funzionalità Click-to-Call che permette di selezionare un numero di telefono su piattaforma desktop per avviarne la chiamata sullo smartphone. Il principio è cross-device, proprio come quello che in settembre ha portato la caratteristica Send This Page nel software per la condivisione rapida degli URL da un dispositivo all’altro. Tutto questo senza dimenticare l’integrazione dell’estensione Password Checkup lanciata nei mesi scorsi e utile per verificare che il codice segreto scelto per l’autenticazione a piattaforme e servizi online sia sufficientemente sicuro. Conclude la carrellata l’avvio del test per il protocollo DNS-over-HTTPS che di recente non ha mancato di far discutere.

Per forzare l’aggiornamento a Chrome 78 su piattaforme desktop è sufficiente aprire il menu principale del browser (pulsante a forma di tre puntini nell’angolo superiore destro dell’interfaccia) poi selezionare la voce “Guida” e infine “Informazioni su Google Chrome”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti