Chromebook, desktop con virtualizzazione

VMWare intende trasformare il thin-client di Google in un vero PC permettendo agli utenti di far girare OS e applicazioni Windows tramite ambiente virtualizzato. Anche Microsoft pensa a virtualizzare: app Android su Windows 8 e Windows Phone?
VMWare intende trasformare il thin-client di Google in un vero PC permettendo agli utenti di far girare OS e applicazioni Windows tramite ambiente virtualizzato. Anche Microsoft pensa a virtualizzare: app Android su Windows 8 e Windows Phone?

Google e VMWare hanno stretto un accordo per trasformare i Chromebook in veri PC, vale a dire dando la possibilità agli utenti di far girare gli ambienti operativi Windows e il relativo software direttamente dallo schermo dei thin-client Internet-dipendenti commercializzati dai partner di Mountain View.

L’accordo mira prevedibilmente a conquistarsi i favori del pubblico enterprise , fornendo una soluzione per far girare le applicazioni esclusive per i sistemi x86 senza la necessità di dover usare un PC: le aziende interessate possono abbonarsi al servizio Horizon DaaS (deskptop-as-a-service) per virtualizzare Windows e usare le suddette applicazioni su Chrome OS. La connessione a Internet senza interruzioni è ovviamente obbligatoria.

Google mostra di voler spingere l’acceleratore sull’offerta di sistemi Chrome OS anche in virtù della fine del supporto ufficiale a Windows XP fissata per il prossimo aprile, termine oltre il quale i soggetti più coscienziosi verranno posti di fronte alla prospettiva di continuare a usare un sistema vulnerabile o aggiornare – magari non a Windows 8 ma a qualcosa di alternativo ed economico come sono appunto i terminali Internet-dipendenti basati su Chrome.

E parlando di virtualizzazione, anche il management di Microsoft valuta il da farsi con gli ambienti ex-Metro : le fonti parlano di discussioni interne sull’opportunità di implementare il supporto nativo delle app Android su sistemi Windows (8.x) e Windows Phone, una mossa che ha i suoi pro e i suoi contro ed è quindi valutata con il massimo di attenzione ai piani alti di Redmond.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 02 2014
Link copiato negli appunti