Chromebook inchiodato dopo l'update di Chrome OS?

Si moltiplicano le segnalazioni dell'anomalia: dopo l'applicazione dell'ultimo aggiornamento di Chrome OS il Chromebook è lento e scalda molto.
Si moltiplicano le segnalazioni dell'anomalia: dopo l'applicazione dell'ultimo aggiornamento di Chrome OS il Chromebook è lento e scalda molto.
Guarda 23 foto Guarda 23 foto

Grattacapi per alcuni possessori di Chromebook: diversi feedback descrivono un consumo delle risorse anomalo innescato da un aggiornamento del sistema operativo Chrome OS rilasciato pochi giorni fa. Ecco quanto segnala un utente sulle pagine del supporto ufficiale.

Il mio Chromebook di recente ha utilizzato un sacco di risorse portando le ventole al massimo della velocità a causa di un’operazione etichettata come “Service: com.android.vending:download_service” che impiega oltre il 95% della CPU.

Chrome OS: un bug spinge il Chromebook al 100%

Al momento Google non è intervenuta in via ufficiale per rendere nota la causa del problema, ma dando un’occhiata allo screenshot qui sotto relativo al Task Manager sembrano esserci pochi dubbi.

Il Task Manager di Chrome OS

Si tratta del processo che gestisce il download e l’applicazione automatica degli aggiornamenti: assorbe pressoché ogni risorsa disponibile provocando un inevitabile calo delle prestazioni e un conseguente surriscaldamento del computer, senza dimenticare il consumo che riduce in modo consistente la durata della batteria. Per il momento il gruppo di Mountain View si è limitato a chiedere agli utenti di affidarsi si tool integrati nel sistema operativo per inviare le segnalazioni, così che tramite i log si possa disporre di un numero sufficiente di feedback per intervenire in tempi brevi.

Il recente update alla versione 85 della piattaforma ha portato con sé miglioramenti nella gestione delle password, nella riproduzione dei contenuti multimediali e nel controllo della webcam. Ricordiamo che per l’utenza enterprise è in arrivo anche la virtualizzazione delle applicazioni Windows grazie alla partnership con Parallels.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti