Cimici, fiducia all'asta su eBay

Nella casa d'aste virtuale si (s)vendono decine di software per le intercettazioni fai-da-te. Un rischio per lo spiato come per lo spione

Roma – “Grazie a questo software ho scoperto che mia moglie mi tradiva con mio fratello. Lo sospettavo da più di anno. Dopo il divorzio la mia vita è molto migliorata. Sono di nuovo libero!”. Così racconta la sua esperienza un cliente soddisfatto sulla pagina di uno dei più noti software per spiare i cellulari Bluetooth. Software che di questi tempi affollano le pagine di eBay , perdipiù a prezzi popolari.

Una ricerca di spy software su eBay I produttori di queste applicazioni puntano molto sui problemi coniugali e sulle questioni di affari: intercettazioni ambientali, controllo del registro delle chiamate, foto scattate, messaggi di testo. Tutti materiali che è possibile catturare da un telefonino all’insaputa dell’utente. Tutte informazioni utili a scoprire un coniuge fedifrago o un rappresentante sleale: bastano pochi euro.

Qualcuno sostiene si tratti di semplici esercizi di stile: “Lo vendiamo come strumento di apprendimento per mettere in luce le debolezze del sistema Bluetooth” si legge in qualche inserzione. Ma, a scanso di equivoci, meglio chiarire anche che “non accettiamo alcuna responsabilità per l’abuso di questo software”. Perché, come riportato anche sulle pagine di alcune software house, l’uso di questi dispositivi senza il consenso del sorvegliato è illegale.

Che il Bluetooth non sia esattamente una fortezza inespugnabile è cosa risaputa: in particolare sono gli smartphone, sempre più diffusi anche tra utenti poco accorti e poco consapevoli della tecnologia che utilizzano, ad essere una specie di colabrodo per la privacy. Quello che è meno noto è che, spesso, questi sedicenti strumenti di spionaggio possono nascondere delle spiacevoli sorprese . Ha sollevato polvere di recente, ad esempio, il caso Mobile Spy e il suo sito che consentiva un troppo facile accesso, pressoché a chiunque, ai dati intercettati.

Alcuni esperti temono persino che in certi applicativi oggi sul mercato online si possano celare anche pericolosi spyware. Secondo Craig Shmugar, dipendente McAfee , infatti, “ci si espone ad un certo rischio con questi software, poiché spesso esistono funzionalità non pubblicizzate potenzialmente pericolose”.

Le conseguenze di tutto questo possono essere molte, come una modifica imprevista al settaggio dei telefonini coinvolti. In ogni caso, ripetono gli esperti, meglio diffidare: l’abuso e la conseguente violazione della legge sono dietro l’angolo.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anonimo scrive:
    Ma a chi ha linux
    Non metto in dubbio che i Core 2 Duo e Quadro siano più performanti, però a chi ha linux non interessano processori comunque performanti come l'Athlon x2 4800+ o 5200+ a circa 100$-euro a seconda del negozio?Tra l'altro offrono potenza sufficiente anche a far scheggiare Vista...
    • TLH scrive:
      Re: Ma a chi ha linux
      - Scritto da: anonimo
      Non metto in dubbio che i Core 2 Duo e Quadro
      siano più performanti, però a chi ha linux non
      interessano processori comunque performanti come
      l'Athlon x2 4800+ o 5200+ a circa 100$-euro a
      seconda del
      negozio?

      Tra l'altro offrono potenza sufficiente anche a
      far scheggiare
      Vista...Inutile far scheggiare vista sprecando inutilmente risorse preziose. C'è talmente tanto plagio che ormai è l'utente che deve adattarsi al sistema operativo e non viceversa. Cosi si storpia la natura di un sistema operativo.Meglio usare un vero sistema operativo e sfruttare realmente tali risorse per le applicazioni.
      • anonimo scrive:
        Re: Ma a chi ha linux
        A dir la verità funzionano bene anche le applicazioni, dopotutto non sto parlando di sistemi da poco, ma quello che intendevo dire è un'altra cosa, leggi sotto.
    • fred scrive:
      Re: Ma a chi ha linux
      E' un errore comune che si commette; il costo va confrontato con la velocita' di calcolo effettiva mentre la differenza fra cpu Intel e Amd sta nelle cpu di punta da dedicare al calcolo complesso e ai videogiochi.Lo scorso anno ho rinnovato il pc, ho preso una scheda video potente e un amd con mobo economica e ram lente; adesso lo cambiero' con un quad intel poiche l collo di botiglia del pc e' la cpu ma questo non vuol dire che fosse una pessima cpu, semplicemente se vado a vedere cosa ho speso quella volto si puo' dire che sono stato veramente taccagno e adesso per ottenere un teorico raddoppio di velocita' sto per spendere almeno il triplo, capito il concetto?Abbiamo l'abitudine di fare i confronti di prestazione e elogiare una marca rispetto all'altra poi quando andiamo in negozio dobbiamo fare i conti dei soldi che abbiamo e che a fine mese ci dobbiamo assolutamente arrivare e allora i confronti perdono senso......
      • Samuele C. scrive:
        Re: Ma a chi ha linux
        - Scritto da: fred
        E' un errore comune che si commette; il costo va
        confrontato con la velocita' di calcolo effettiva
        mentre la differenza fra cpu Intel e Amd sta
        nelle cpu di punta da dedicare al calcolo
        complesso e ai
        videogiochi.
        Lo scorso anno ho rinnovato il pc, ho preso una
        scheda video potente e un amd con mobo economica
        e ram lente; adesso lo cambiero' con un quad
        intel poiche l collo di botiglia del pc e' la cpu
        ma questo non vuol dire che fosse una pessima
        cpu, semplicemente se vado a vedere cosa ho speso
        quella volto si puo' dire che sono stato
        veramente taccagno e adesso per ottenere un
        teorico raddoppio di velocita' sto per spendere
        almeno il triplo, capito il
        concetto?verissimo, io che ho computers da 20 anni alla fine ho escogitato due filosofie di scelta:1 - compro quel che mi serve al momento che mi serve, inutile spendere l'incredibile e anche inutile essere tirchi se ti serve.2 - quando lo ritengo opportuno aggiorno l'hardware almeno raddoppiando in termini di benchmarks reali le prestazioni del mio computer, in questo modo ho un tangibile giovamento e soddisfazione.
        Abbiamo l'abitudine di fare i confronti di
        prestazione e elogiare una marca rispetto
        all'altra poi quando andiamo in negozio dobbiamo
        fare i conti dei soldi che abbiamo e che a fine
        mese ci dobbiamo assolutamente arrivare e allora
        i confronti perdono senso......si, vero quello che dici, ma tutto dipende dalle tasche e dalla volontà di chi compra.
      • anonimo scrive:
        Re: Ma a chi ha linux
        Se hai comprato lo scorso anno il PC hai al massimo la X1950 XTX. Quindi puoi upgradare solo il processore, od overcloccarlo, perchè con quella scheda gli Athlon X2 non sono affatto un collo di bottiglia. Al massimo controlla le RAM o cambia tutto quanto quando dovrai, ma per ora la CPU NON è il tuo collo di bottiglia.
        • fred scrive:
          Re: Ma a chi ha linux
          ci sei andato vicino, x1900xtx , 4200+ e ddr2 da 533; a prestazioni cpu con 3dmk06 sono a 1700 scarsi quando con un e6850 su superano i 3000;e' chiaro che e' dura persino avere un raddoppio qua, ma ultimamente ho visto che la cpu sta diventando il collo di bottiglia sulle applicazioni piu' recenti come sui giochi;nemmeno l'E6850 spinto a 3.6 e' adeguato quando in uso assieme ad una 8800xtx, ormai ho fatto prove a sufficenza.Intanto spendo di piu' e metto il quad e poi il software che lo sfrutta appieno arriva, lo scorso anno ho ripiegato su amd perche' ero incerto e non sono affatto rimasto insoddisfatto perche' ho speso veramente poco se paragonato alle prestazioni che dava (anche la mobo era ultraeconomica e cosi pure le ram ma sono queste proprio quelle le condizioni in cui Amd si dimostra superiore).Sull'intel, soprattuto quello che prendero' invece ottieni prestazioni nettamente superiori ma devi avere obbligatoriamente un buon chipset sulla mobo e delle ram veloci altrimenti la cadute e' notevole (l'amd e' molto di bocca buona con le ram e integra il controller di memoria).Volendo fare un paragone oserei dire che amd e un diesel che va lento ma non si ferma di fronte a nulla mentre l'intel e' un'auto da F1 che pero' se non gli dai le condizioni di strada giusta non ne fa molta.
          • fred scrive:
            Re: Ma a chi ha linux
            scusatemi, nella marea di schede video ho fatto confusione;mi riferivo alle 8800ultra, varie versioni ma risultati similari: sui display da 2560 la scheda video regge mentre la cpu deve stare dietro.
          • anonimo scrive:
            Re: Ma a chi ha linux
            Un anno fa non esistevano proprio le serie 8x00 quindi non si tratta certo di quelle. Se hai il monitorone renderizzarlo è un problema della scheda video non della CPU. Nel tuo caso, inoltre, con la X1900 xtx il core 2 duo in questione sarebbe realmente uno spreco. il collo di bottiglia del tuo sistema sono le RAM.Te lo ripeto: il collo di bottiglia del tuo sistema non è la CPU. Cambia le RAM con un modello di frequenza pari al FSB del processore, overcloccali al massimo se vuoi al 2.5 o 2.6 GHz ma solo se davvero ti serve e risparmia i soldi per farti TUTTO il PC daccapo.Sono le RAM il collo di bottiglia del tuo PC, non la CPU.
          • anonimo scrive:
            Re: Ma a chi ha linux
            E la prossima volta prendi mobo e ram buone, anzichè dire che il processore centrale faccia da collo di bottiglia perchè insufficiente.
    • anonimo scrive:
      Re: Ma a chi ha linux
      Quello che intendo dire è che avete sistemi operativi unix molto duttili e versatili ma vi state preoccupando di una serie di CPU senza contare che la serie vecchia concorrente ha ancora potenza da vendere in abbondanza usata su Linux, e in realtà ce l'ha ancora anche su Vista ed XP.Non vi vanno bene per Linux?
    • Super_Treje scrive:
      Re: Ma a chi ha linux
      - Scritto da: anonimo
      Non metto in dubbio che i Core 2 Duo e Quadro
      siano più performanti, però a chi ha linux non
      interessano processori comunque performanti come
      l'Athlon x2 4800+ o 5200+ a circa 100$-euro a
      seconda del
      negozio?

      Tra l'altro offrono potenza sufficiente anche a
      far scheggiare
      Vista...Perche' non interesserebbero ?Io uso Gentoo Gnu/Linux e ci tengo alle prestazioni e noto che con Intel le posso avere per le applicazioni che mi interessano perche' i loro processori implementano attraverso l'architettura core opcode veramente interessanti per la velocizzazioni videoludiche che la intel chiama SSE : http://it.wikipedia.org/wiki/Streaming_SIMD_ExtensionsA parte il sistema operativo che uso usare queste cpu intel e' vantaggioso per tutti gli intrattenimenti videoludici.Per come la penso io la chicca e' metterci un sistema operativo interamente compilato ed ottimizzato per l'hardware che si dispone in modo tale da utilizzato assolutamente al 100%, ma in ogni caso se ne notano le differenze.Con i Penryn la Intel avra' le SSE4 e con Gcc 4.3.0 (ora in beta) e seguenti si potra' avere codice ottimizzato per quelle istruzioni e quindi anche con linux le si potranno sfruttare.Io non vedo l'ora di provarle.Bye :)
    • QIQI QI QI scrive:
      Re: Ma a chi ha linux
      Io non parteggio ne per Linux ne per Windows, non sopporto però un commento così banale come il tuo !. Ma è mai possibile che non siate in grado di comprendere cosa leggete ???.- Scritto da: anonimo
      Non metto in dubbio che i Core 2 Duo e Quadro
      siano più performanti, però a chi ha linux non
      interessano processori comunque performanti come
      l'Athlon x2 4800+ o 5200+ a circa 100$-euro a
      seconda del
      negozio?

      Tra l'altro offrono potenza sufficiente anche a
      far scheggiare
      Vista...
  • andrea scrive:
    ma solo a me?
    Ma solo a me certi articoli sembrano solo pubblicità?
    • Pisqquano De Sortis scrive:
      Re: ma solo a me?
      - Scritto da: andrea
      Ma solo a me certi articoli sembrano solo
      pubblicità?No, anche a me, quindi?Intel come dovrebbe comunicarci che ha prodotto una nuova serie di CPU, con una cosa cosi?"Da domani ci sono le nuove CPU, compratele"Almeno così ci danno qualche info, e a noi tecnofili viene un pò di bavetta, poi passa, quindi?
    • Ulrich scrive:
      Re: ma solo a me?
      - Scritto da: andrea
      Ma solo a me certi articoli sembrano solo
      pubblicità?Probabilmente non dovresti leggere i giornali.Limitati ai depliant. Davvero dico.
  • nordest scrive:
    hanno ancora i bachi?
    quelli di openbsd che parlavano dei problemi dei core2li hanno ancora i problemi o no?
    • nathan scrive:
      Re: hanno ancora i bachi?
      - Scritto da: nordest
      quelli di openbsd che parlavano dei problemi dei
      core2
      li hanno ancora i problemi o no?no ormai è roba vecchia tranqui
    • superciuk scrive:
      Re: hanno ancora i bachi?
      tutti i processori hanno dei "bachi", i cosiddetti errata, che vengono fixati nelle revision varie, e quelli più seri con dei bios appositi o via software
  • Orson scrive:
    Sorry AMD
    Mi dispiace un po perchè avevano fatto un sacco di progressi ma ora con questa cosa... bhè purtroppo rimangono indietro. Dora in poi si sceglie Intel, Sorry AMD.
    • Guido La Vespa scrive:
      Re: Sorry AMD
      - Scritto da: Orson
      Mi dispiace un po perchè avevano fatto un sacco
      di progressi ma ora con questa cosa... bhè
      purtroppo rimangono indietro. Dora in poi si
      sceglie Intel, Sorry
      AMD.Prima di fare queste valutazioni io darei un'occhiatina al rapporto costo/prestazioni.Sto per acquistare un processore AMD, perché visto quello che ci devo fare per me è più conveniente.
    • anonimo scrive:
      Re: Sorry AMD
      Lo sai che anche nella scorsa generazione di processori AMD dava prestazioni superiori su pezzi a 90nm nonostante Intel avesse processori a 65nm?La cosa potrebbe ripetersi, se Intel ha fatto un salto di qualità non è detto che non possa farlo anche AMD. E le basi per farlo ce le ha, visto che vuole introdurre novità nei suoi processori a non finire.Per ora, ovviamente, i più performanti sono i Core 2 Duo, ma mi sembra strano che un foro ricco di linuxiani come questo non sia convinto della potenza di un Athlon x2 4800+ a circa 100$, è come dimenticarsi della duttilità degli OS linux.
      • Categorico scrive:
        Re: Sorry AMD
        - Scritto da: anonimo
        Lo sai che anche nella scorsa generazione di
        processori AMD dava prestazioni superiori su
        pezzi a 90nm nonostante Intel avesse processori a
        65nm?

        La cosa potrebbe ripetersi, se Intel ha fatto un
        salto di qualità non è detto che non possa farlo
        anche AMD. E le basi per farlo ce le ha, visto
        che vuole introdurre novità nei suoi processori a
        non
        finire.


        Per ora, ovviamente, i più performanti sono i
        Core 2 Duo, ma mi sembra strano che un foro ricco
        di linuxiani come questo non sia convinto della
        potenza di un Athlon x2 4800+ a circa 100$, è
        come dimenticarsi della duttilità degli OS
        linux.Non solo, c'è anche il fatto che AMD, in collaborazione con IBM, ha iniziato a sviluppare prima la litografia ad immersione per le sue CPU e la userà già a partire dal processo a 45nm, mentre intel la introdurrà solo a partire dai 32nm, quindi AMD arriverà al processo a 32nm avendo già esperienza pratica in produzione su questo metodo.
  • Marco scrive:
    Il colpo di grazia ad AMD
    Mamma mia che processorone, non e' di certo auspicabile ma questo potrebbe dare il colpo di grazia ad AMD che tecnicamente e' almeno un anno indietro a intel..;) marcohttp://bianconiglio06.blogspot.com
    • anonimo scrive:
      Re: Il colpo di grazia ad AMD
      Guarda che i processori della nuova serie AMD devono ancora uscire, e nel caso non lo sapessi gli Athlon 64 ed X2 a 90 nanometri DOMINAVANO sui Pentium 4 a 65 nm.Per cui aspetta la risposta concorrente e non farti fregare dal nanometraggio, non sempre è sufficiente.
    • Beccamorto scrive:
      Re: Il colpo di grazia ad AMD
      - Scritto da: Marco
      Mamma mia che processorone, non e' di certo
      auspicabile ma questo potrebbe dare il colpo di
      grazia ad AMD che tecnicamente e' almeno un anno
      indietro a
      intel..
      ;) marco
      http://bianconiglio06.blogspot.comAMD ha le spalle coperte da IBM e finora ha sempre tenuto testa a intel, anzi, per 6 anni addirittura l'ha regolarmente stracciata: se non fosse per la reticenza di molti costruttori grandi e piccoli di PC e dei giornalisti specializzati, che hanno detto la verità su che fetenzie fossero gran parte dei P4 solo quando l'ha ammesso intel al lancio dei Core, intel avrebbe perso molto più terreno in quegli anni.
    • Lillo scrive:
      Re: Il colpo di grazia ad AMD
      Ehm AMD è Alpha con unità di traduzione x86.È vero che non vuol dire molto all'attuale livello di evoluzione di entrambe le architetture, ma partire con un progetto già buono con ampia possibilità di evoluzione è già una buona base.Ricordo che Intel ha dovuto buttare via il P4 e riprendere l'architettura PIII e soprattutto il Mobile a 1-1,2Ghz per le attuali generazioni di CPU.Io comunque spero che un'alternativa ci sia sempre perché il monopolio Intel significa fossilizzazione ed innovazione ferma, e ci sono stati periodi in cui Intel ci ha preso in giro...
    • Amd Inside scrive:
      Re: Il colpo di grazia ad AMD
      - Scritto da: Marco
      Mamma mia che processorone, non e' di certo
      auspicabile ma questo potrebbe dare il colpo di
      grazia ad AMD che tecnicamente e' almeno un anno
      indietro a
      intel..Il mio Athlon 64 X2 4800 (@2,5Ghz) 65 nm appena preso mi dice il contrario. (TDP 65 Watt. Silenziosissimo)Se vuoi spendere $cifrone buon per te. Io preferisco aggiornare la macchina ogni anno/anno e mezzo con quello che reputo piu' conveniente e dal K6 @333 per me la scelta e' sempre amd.In futuro si vedra'.Cordialita'
  • anonimo scrive:
    Primo errore: MOD
    I transistor a cui si riferisce l'articolo sono MOS, metal oxide semiconductor, non MOD :S
    • fred scrive:
      Re: Primo errore: MOD
      ma tu pensa: per anni sono stato convinto che sulle cpu usassero bjt, e adesso vedendo la foto esplicativa , la seconda dell'articolo, mi rendo conto che invece su tratta di mos dove il gate apre il canale di comunicazione;Ma i mos si possono definire transistor? controllero' sul dizionario.
      • ... scrive:
        Re: Primo errore: MOD
        bjt su una cpu? povero mondo...i mos sono transistor tanto quanto lo sono i bjt, anzi, i mos sono forse quelli che più si avvicinano al concetto di transistor così com'è nato, ovvero un rimpiazzo per le valvole, le valvole infatti (triodi e pentodi soprattutto) hanno un comportamento simile ai mosfet (puoi paragonare un triodo ad un j-fet ed un pentodo ad un mosfet, con molta fantasia (ma neanche troppa))ovviamente il tipo di transistor da utilizzare dipende dall'applicazione, ma una miniaturizzazione simile è possibile solo con i mose un transistor non è semplicemente un interruttore, ma fa molto di più
        • Pietro scrive:
          Re: Primo errore: MOD
          - Scritto da: ...
          e un transistor non è semplicemente un
          interruttore, ma fa molto di
          piùPer fortuna ci sei tu che salvi il mondo!Cosa fa un transistor da 45nm, oltre alla funzionalità di interruttore?
          • anonimo scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            - Scritto da: Pietro
            - Scritto da: ...

            e un transistor non è semplicemente un

            interruttore, ma fa molto di

            più

            Per fortuna ci sei tu che salvi il mondo!
            Cosa fa un transistor da 45nm, oltre alla
            funzionalità di
            interruttore?Studia un po' di elettronica. Non ti sei mai chiesto cosa amplifica i segnali elettrici, ad esempio?Che in molti contesti sia utile farli funzionare come "interruttori" non implica che non possono fare molto altro.
          • elcabesa scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            MOS, bjt e tutti iderivati hanno certe curve caratteristiche, e tutti possono essere usati da amplificatori o da interruttori. certo nell'elettronica digitale come ad esempio le cpu vengono usati come interruttori.Tra l'altro non credo che un tranistor a 45nm possa fare molto altro che da interruttore in un pc. Perchè se ci devi fare un amplificatore di segnale credo ci voglia un transistor molto più grosso, per far passare tutta quella corrente.insomma probabilmente 45nm servono in circuiti megaintegrati, nel resto anche se sto più largo non credo cambi moltose sbaglio correggetemi
          • fred scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            indubbiamente i mos dlle cpu lavorano a tensioni estremamente basse, devono essere in grado di chiudere perfettamente come un interruttore con una tensione sul gate appena superiore al volt quando un mos comune normalmente ha una tensione di soglia che parte da 4 volt e rotti fortemente influenzata dalla temperatura; cercando su fonritori come RS e' difficile trovare componenti con soglia inferiore ai 2v, 2v e mezzo per cui devono avere processi costruttivi particolari e dielettrici estremamente ridotti di spessore al punto che usino tecnologie che forse non troverai sui normali componenti che compri in negozio (a parte le stesse cpu).Sugli apparecchi alimentati a singola pila stilo si preferisce elevare la tensione a 5v ed esistono vari integrati che con mos e bobina lo fanno egregiamente.a tensioni cosi' basse credo sia impossibile usarli in analogico, l'escursione di tensione che hai a disposizione e' minima e la curva deve essere terribile, da cui il fatto che le tensioni vengono elevate; ho aperto la mia chiavetta mp3 da 1gb e ho trovato che dal volt,2 della pila si estraggono 3 tensioni; una per l'analogico, una per il digitale e una per la sintonia del tuner, chissa quante tecnologie diverse sono impiegate in contemporanea.domanda: se il consumo e' dato quasi completamente dalle transizioni, ridurre la velocita' del sistema ad un decimo a pari alimentazione porta a un decremento proporzionato almeno in parte dei consumi? ho tutto il necessario per fare delle prove e sono molto curioso, posso provare a decimare la frequenza fornita al pll su una mobo e vedere se parte ancora..... sono moooolto curioso e provero'.
          • acno scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            - Scritto da: fred

            domanda: se il consumo e' dato quasi
            completamente dalle transizioni, ridurre la
            velocita' del sistema ad un decimo a pari
            alimentazione porta a un decremento proporzionato
            almeno in parte dei consumi?Il consumo e' dato dalla somma delle correnti statiche dovute alle polarizzazioni e ai carichi sugli I/O e dalle correnti transitorie che caricano e scaricano le capacita' parassite dei circuiti che commutano stato. Quindi il consumo si riduce se si riduce la frequenza operativa. Inoltre, tanto piu' i circuiti sono piccoli, tanto piu' lo sono le capacita' parassite, e quindi i consumi. La corsa al piccolo nasce dunque dal fatto che piu' piccolo = costi minori, consumi minori, velocita' maggiore.Questo ovviamente a grandi linee.
          • Adrianotiger scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            Io ho studiato elettronica, tu?La domanda era un'altra, ti scrivo la domanda al livello di medie, così la capisci.A cosa serve un transistor da 45nm, ovvero, a cosa serve un amplificatore su una CPU, ovvero, cosa fa oltre ad essere un interrutore un transistor da 45nm?
          • Adrianotiger scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            Visto che non ci arrivi te lo dico io:Oltre ad essere un interrutore, scalda perché il silicio non è un ottimo conduttore.
          • merlo indiano scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            Appunto... Ma non c'erano le famose "impurità" che davano al silicio le sue proprietà? A quanto so devono "doparlo" (inglese: dope) per far sì che sia il silicio utilizzabile sui circuiti.
          • anonimo scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            - Scritto da: merlo indiano
            Appunto... Ma non c'erano le famose "impurità"
            che davano al silicio le sue proprietà? A quanto
            so devono "doparlo" (inglese: dope) per far sì
            che sia il silicio utilizzabile sui
            circuiti.Sì, al silicio vengono sempre aggiunte impurità per formare quelle che vengono chiamate zone p e zone n (dontaori di elettroni o di lacune). Basta drogare poco il silcio per farne aumentare la conduttività di diversi ordini di grandezza. In caso di forte drogaggio può persino divenire un rimpiazzo ai metalli.
          • Ano Anonimo scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: merlo indiano

            Appunto... Ma non c'erano le famose "impurità"

            che davano al silicio le sue proprietà? A quanto

            so devono "doparlo" (inglese: dope) per far sì

            che sia il silicio utilizzabile sui

            circuiti.

            Sì, al silicio vengono sempre aggiunte impurità
            per formare quelle che vengono chiamate zone p e
            zone n (dontaori di elettroni o di lacune). Basta
            drogare poco il silcio per farne aumentare la
            conduttività di diversi ordini di grandezza. In
            caso di forte drogaggio può persino divenire un
            rimpiazzo ai
            metalli.L'unico guaio è che poi si mette a rubarti l'argenteria per pagarsi la dose :D
          • fred scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            tuttavia nel caso dei mos il funzionamento e' un po' diverso, difatto il campo di svuotamento viene utilizzato per interrompere canali molto stretti.Un tempo si usavano i fet in cui il gate difatto era un diodo ma funzionava nella maniera descritta ma con l'introduzione dei mos hanno introdotto il dielettrico; non vi so dire se questo sia composto da silicio non drogato (che semplificherebbe notevolmente i processi produttivi) ma visto le bassissime tensioni in gioco e' possibile.Porbaiblmente si usano piu' tecnologie, in fondo l'interfaccia di comunicazione verso l'esterno ha caratteristiche elettriche differenti dal core e il funzionamento alla base potrebbe essere differente.Chissa' se la Intel pubblica documentazione in proposito.
          • Pietro scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            Interessante da sapere è che se si usasse il rame al posto del silicio, non solo consumerebbe meno (al posto di 50W, solo 5W!) ma condurrebbe pure meglio!Purtroppo solo ditte fallite come la Apple cercavano di portare avanti il progetto del processore di rame.... e si è visto dove sono finiti: alla Intel!
          • ... scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            ehm....uhm...come dire spetta...il rame è un conduttore...il silicio è un semi conduttore, cosa ti sfugge di questo?se tu riesci a ricreare l'effetto transistor col rame vinci non so quanti nobel, ma dubito ci riuscirai...
          • Adrianotiger scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            Eccolo l'intelligentone!Lo sai che è la tua ignoranza a farti sembrare ridicolo!Non solo sei molto aggressivo nei tuoi post, ma sei pure molto ignorante. E lo fai proprio vedere!Va a leggerti un po' di storia, magari poi vedi con che materiale venivano fatti i processori della Apple. Ah consiglio: cerca con PowerPC. Se non hai voglia di cercare perché altrimenti potresti diventare colto e questo non deve accadere, vero? Ti dico io che i processori della Apple per anni erano costruiti con rame... Cosa, rame? sì sì rame. Prima ancora con alluminio! Cosa alluminio? sì sì alluminio! Sai, è un metallo anche quello!
          • ... scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            ...povero mondo, stiamo proprio andando alla rovina...i COLLEGAMENTI erano fatti con rame, quando di solito sono fatti in oro, non puoi fare un transistor col rame, ma che sei stupidoun transistor devi farlo per forza con una giunzione pn oppure usi le valvole, o sennò riproduci l'effetto transistor quantisticamente utilizzando i nanotubi ma qui il problema è leggermente diverso, e considerando il tuo post suppongo fuori dalla tua portata
          • ... scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            mos e fet sono la stessa cosa, infatti si chiama MOSfet, mos è solo la tecnologia, fet è il tipo (field-effect transistor), forse intendevi tra j-fet e mosfet
          • fred scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            i nomi non mi sono piu' molto piu' familiari, il funzionamento me lo ricordo meglio dei nomi fortunatamente.probabilmente erano i j-fet...
          • anonimo scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            - Scritto da: Adrianotiger
            Io ho studiato elettronica, tu?
            Con transistor e cazzatine varie ci mangio, e ti assicuro che nei circuiti integrati i transistor sono usati non solo come interruttori ma anche come resistenze o per amplificare. Studia
          • Adrianotiger scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Adrianotiger

            Io ho studiato elettronica, tu?



            Con transistor e cazzatine varie ci mangio, e ti
            assicuro che nei circuiti integrati i transistor
            sono usati non solo come interruttori ma anche
            come resistenze o per amplificare.
            StudiaOh mio dio... non é che ci mangi, è che li mangi proprio!Stiamo parlando di transistor da CPU e non dei transistor che mangi al lavoro!
          • anonimo scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            - Scritto da: Adrianotiger
            - Scritto da: anonimo

            - Scritto da: Adrianotiger


            Io ho studiato elettronica, tu?






            Con transistor e cazzatine varie ci mangio, e ti

            assicuro che nei circuiti integrati i transistor

            sono usati non solo come interruttori ma anche

            come resistenze o per amplificare.

            Studia

            Oh mio dio... non é che ci mangi, è che li mangi
            proprio!
            Stiamo parlando di transistor da CPU e non dei
            transistor che mangi al
            lavoro!Sto parlando di circuiti integrati e del fatto che essendo integrati anche componentistiche sempre necessarie come resistenze, impedenze, condensatori e spesso amlificazione di segnale sono realizzate tramite transistor, diodi o altri elementi a semiconduttore. Ripeto: studia
          • fred scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            Ci fanno anche capacita'; giocando sulle impedenze, es usando operazionali/differenziali reazionati positivamente puoi simulare capacita' molto elevate a partire dal semplice dielettrico usato sugli stessi gate e quindi senza dover introdurre nuovi materiali.poi tenendo conto che con differenziali e capacita' emuli impedenze puoi immaginare quanto il campo di applicazioni diventi vasto.....
          • Pedro scrive:
            Re: Primo errore: MOD
            Quello che si studia a scuola è comunque anniluce lontano da quello che succede in una fonderia Intel.
        • TLH scrive:
          Re: Primo errore: MOD
          Giustissimo. I MOS si avvicinano di più al concetto di transistor ideale perchè tra l'altro hanno una piccolissima (trascurabile) corrente di base, mentre nei BJT (o bipolari) essa è molto più elevata, ed è causa dell'abbassamento della resistenza che si vede attraverso la base. In ogni caso vengono impiegati i MOS per applicazioni integrate perchè necessitano di potenze molto più piccole e sono più facili da integrare.
Chiudi i commenti