Cina, il sistema operativo autarchico è quasi pronto

In autunno il China OS versione desktop dovrebbe essere pronto. Poi toccherà anche a tablet e smartphone, entro non più di un paio d'anni

Roma – La Cina potrebbe perfezionare entro il prossimo ottobre il nuovo sistema operativo dedicato ad ogni tipo di dispositivo , supportato dalle autorità ed indipendente dai produttori stranieri. L’idea che si sta concretizzando è il sogno del governo di Pechino da anni, e già a gennaio la Cina aveva parlato concretamente della volontà di diventare autarchici dal punto di vista del software.

Negli ultimi mesi era diventata sempre più un’impellenza: sempre più tesi i rapporti informatici con gli Stati Uniti – con gli hacker cinesi accusati davanti ai tribunali a stelle e strisce di spionaggio – e sempre più chiara la volontà di Pechino di ridurre al massimo la presenza e l’influenza delle aziende straniere, da Microsoft ad Apple , passando in generale per tutti i software di provenienza estera.

L’ obiettivo è ora quello di rimpiazzare i sistemi operativi esistenti entro uno o due anni a livello desktop, ed entro tre-cinque anni per quanto riguarda il mobile: l’OS del governo di Pechino sarà inizialmente disponibile in versione desktop e solo successivamente arriverà anche per smartphone e altri dispositivi mobile .

Per il momento non ci sono invece nuovi dettagli sul nome e sulle caratteristiche, a parte sapere che avrà uno store di app dedicato: le ultime indiscrezioni parlavano di una presentazione all’estero con il nome China Operating System (COS), e che si tratta del frutto di un investimento del governo nella ricerca condotta dall’Accademia Cinese delle Scienze e dal partner Liantong Network Communication Technology, apparentemente con il supporto di HTC, che avrebbe prestato l’hardware necessario ai test.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sg@bbio scrive:
    Sviluppatore di Silent Hill ?
    A casa mia è KONAMI che a parte i titoli più recendi della serie ha sempre fatto tutto lei, come l'ultimo annunciato quest'anno.Semmai Double Helix è diventata "celebre" perchè sviluppava per conto di microsoft il nuovo Killer Instinct per xbox one, Amazon se li compro in quel periodo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 agosto 2014 16.21-----------------------------------------------------------
  • ces scrive:
    twiTch...
    ubuntu imbutu babuntu utumbu mbutu
  • ces scrive:
    twiTch...
    La c non si sente ma c'è. ;)
Chiudi i commenti