Cina: videogiochi online limitati a tre ore?

La morte di un ragazzo, la denuncia contro Blizzard per World of Warcraft, la mobilitazione dei genitori: le autorità pechinesi sono sul punto di una svolta che colpirà gli alter ego virtuali dei giocatori cinesi


Tianjin (Cina) – Un tredicenne cinese è morto per aver tentato di emulare le gesta dei suoi eroi, protagonisti di World of Warcraft . Un gioco dal successo planetario, che però questa volta porterà la software house Blizzard Entertainment in tribunale. La famiglia ha denunciato la nota software house sostenendo che sia responsabile del tragico accadimento. L’avvocato Zhang Chunliang, specializzato nel settore, ha dichiarato di essere già in contatto con almeno altre 63 famiglie che hanno in cura figli “dipendenti” dallo stesso videogioco.

Blizzard non ha rilasciato alcun commento, ma secondo gli esperti si profilerebbe la possibilità di una sorta di class action . Al momento l’ assuefazione da videogioco è al centro di un acceso dibattito non solo in Cina, ma in tutto l’Oriente. In Malaysa, all’inizio del mese, è stato proposto un copri-fuoco dopo una morte analoga. A settembre un ragazzo coreano di 28 anni è deceduto per un attacco di cuore dopo aver giocato incessantemente per 50 ore , limitandosi a lasciare la postazione di gioco solo per qualche sonnellino e il bagno.

Le autorità si dicono preoccupate. In Cina un titolo come World of Warcraft ha un seguito di 1,5 milioni di abbonati al servizio multiplayer online. Dovesse esplodere un’epidemia di “drogati” non sarebbe facile intervenire, dice qualcuno. Secondo DFC Intelligence nel 2005 il fatturato cinese dell’online gaming ha toccato i 580 milioni di dollari ed entro il 2010 sfiorerà gli 1,7 miliardi di dollari. Qualsiasi iniziativa troppo restrittiva potrebbe avere gravi effetti collaterali sul comparto.

I comitati dei genitori hanno iniziato a lamentarsi per le troppe ore che i figli passano negli Internet Café non preoccupandosi degli effetti sul lavoro, la scuola e la loro salute. Attualmente il Governo ha promesso di attuare una nuova strategia che possa mettere d’accordo anche le esigenze delle imprese. Nessun divieto, questa volta, quanto invece l’implementazione di funzioni speciali all’interno dei videogiochi che limitino la piena operatività a tre ore di gioco . Scaduto il tempo, il videogiocatore vedrà perdere progressivamente i poteri dei suoi alter ego. Dopo cinque ore il gioco ritornerà normale.

“Questa soluzione avrebbe un impatto devastante sul mercato, senza contare che potrebbe favorire la pirateria”, ha dichiarato Elias Glenn, analista presso Pacific Epoch . Il problema della dipendenza da videogioco è confermato dalle ultime ricerche effettuate presso “Charité University Medicine” di Berlino ; allo stesso tempo si pone la questione delle eventuali responsabilità. Gli sviluppatori sono stati messi alla gogna, ma saranno realmente le loro produzioni a stimolare queste videodipendenze? Il dibattito è aperto.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ILTUORICORS O.IT scrive:
    ATTIVAZIONE LINEA TELEFONO/ADSL
    Buongiorno mi chiamo Giuseppe Pacelli e faccio parte dello staff ILTUORICORSO.it Potrei raccontarVi mille cose riguardo ai successi ottenuti in questi anni, per le ritardate attivazioni delle linee telefono/adsl: ma non sarebbe altrettanto utile quanto dirVi che il servizio che proponiamo funziona e la consulenza è GRATUITA.In Italia non c' è una compagnia telefonica che lavora male: tutte fanno a gara a chi gestisce peggio il cliente.Per un paese che vuole crescere in Internet è ora di finirla.Sarei onorato di spiegare a tutti i Vostri lettori quali sono i loro diritti e sopratutto come esercitarli.In attesa di Vostro riscontro, Giuseppe Pacelli 3496112875
  • ILTUORICORS O.IT scrive:
    ATTIVAZIONE LINEA TELEFONO/ADSL
    Buongiorno mi chiamo Giuseppe Pacelli e faccio parte dello staff ILTUORICORSO.it Potrei raccontarVi mille cose riguardo ai successi ottenuti in questi anni, per le ritardate attivazioni delle linee telefono/adsl: ma non sarebbe altrettanto utile quanto dirVi che il servizio che proponiamo funziona e la consulenza è GRATUITA.In Italia non c' è una compagnia telefonica che lavora male: tutte fanno a gara a chi gestisce peggio il cliente.Per un paese che vuole crescere in Internet è ora di finirla.Sarei onorato di spiegare a tutti i Vostri lettori quali sono i loro diritti e sopratutto come esercitarli.In attesa di Vostro riscontro, Giuseppe Pacelli 3496112875
  • ivanenco dima scrive:
    adsl
    ho attivato adsl di alice, ho dovuto aspettare 60 giorni x attivazione del servizio il modem non mi è ancora arrivato, e poi dicono 3 mesi navighi gratis, è assurdo!!
  • Tulio scrive:
    ADSL
    Perchè un cliente è obbligato ad accettare un contratto della durata di un anno per una connessione flat e non avere nessuna possibilità di usufruire di offerte più vantaggiose che possono essere offerte durante l'anno di contratto? Non è una clausola vessatoria?
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL
      - Scritto da: Tulio
      Perchè un cliente è obbligato ad accettare un
      contratto della durata di un anno per una
      connessione flat e non avere nessuna possibilità
      di usufruire di offerte più vantaggiose che
      possono essere offerte durante l'anno di
      contratto? Non è una clausola vessatoria?No, io non credo.Anche il canone SKY per esempio ha durata annuale.
  • Anonimo scrive:
    Decisione politica
    La rete di distribuzione va tolta a Telecom Italia, allora si che le che le società si possono confrontare sullo stesso piano !
  • Anonimo scrive:
    non so se avete letto...
    http://www.corriere.it/solferino/severgnini/ di oggi 21 novembre 2005.Ma la prospettiva di un italia che sprofonda mentre gli altri giocatori della new economy le vincono anche la camicia e` cosa ormai vicina.Mentre negli altri paesi l'offerta di connettivita` e` competitiva, da noi telecom continua a mirare alla castratura delle adsl nostrane (vedi upstream inutile per qualsiasi cosa che non sia navigare), e i vari garanti a quanto pare se ne fregano.Risultato: piccole e medie imprese svantaggiate rispetto agli altri paesi che accumulano sempre piu` distacco. Politica del governo? ah ah ah.Loro mirano solo a far vendere piu` decoder al fratello del presidente del consiglio. Internet e` solo una cosa che da fastidio e che toglie risorse al digitale terrestre!E a noi ci resta un italia sempre piu` agonizzante.
  • Anonimo scrive:
    Fosse solo Telecom ...
    Telecom ha certamente le sue colpe ma gli altri operatori non è che brillino.Ho inviato la disdetta a Tele2 il 4 ottobre via raccomandata A.R., hanno cominciato a gestire la pratica il 26 ottobre e tutt'ora non posso attivare nulla perchè la loro portante occupa la mia linea.22 giorni per degnarsi solo di aprire la pratica, bravi ....
    • AnyFile scrive:
      Re: Fosse solo Telecom ...
      - Scritto da: Anonimo
      pratica il 26 ottobre e tutt'ora non posso
      attivare nulla perchè la loro portante occupa la
      mia linea.Il problema e' proprio qui: la linea non e' TUA.Una soluzione sarebbe aprirre un'altra linea: ma perche' mai uno dovrebbe pagare tutti questi soldi per l'attivazione?Le spese di attivazione e disattivazione sono palesemente anticoncorrenziali e decisamente vessatorie. Non mi risulta che se vai in un albergo (o da un panetttiere o da qualsiasi altra parte) ti faciano pagare una cospicua cifra per poter essere cliente o per poter non pagare piu' il canone d'abbonamento.Nel caso poi di abboonamenti (a giornali, riviste, ecc.) non e' che ti fanno pagare una cifra di attivazione se e' la prima volta che sottoscrivi l'abbonamento. ANzi fanno maxi sconti per farti diventare loro abbonato e se non hai intenzione di rinnovarlo maxi sconti per farti rinnovare. Non ti piace piu' il Times, non rinnovi l'abbonamento e lo fai da un'altra parte. Invece con Telecom no: tacito rinnovo e ingenti costi per attivare o disdire una linea e poi simao ancora al punto in cui la Telecom (tranne alcune eccezioni) e' l'unica a cui potersi rivolgere. Ed e' inutile criticare per questo le altre aziende, visto che nell'attuale situzione, che ha un operatore in posizione dominante e vantaggiosa, diventa impossibile offrirre un servizio del genere.Ovviamente quelli che hanno sbagliato sono stati quelli che hanno svenduto la ex-Sip e soprattutto quelli che fanno delle leggi, in teoria per il bene della cittadinanza in realta' per tuttelare i loro privilegi.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Fosse solo Telecom ...
        - Scritto da: AnyFile
        Ovviamente quelli che hanno sbagliato sono stati
        quelli che hanno svenduto la ex-Sip E che l' hanno svenduta tutta ad un unico soggetto creando di fatto un monopolio, almeno sulle infrastruttutre e l' ultimo miglio.
        e soprattutto
        quelli che fanno delle leggi, in teoria per il
        bene della cittadinanza in realta' per tuttelare
        i loro privilegi.O quelli di certi potentatii e certe lobby industriali..
      • Anonimo scrive:
        Re: Fosse solo Telecom ...

        Ovviamente quelli che hanno sbagliato sono stati
        quelli che hanno svenduto la ex-Sip e soprattutto
        quelli che fanno delle leggi, in teoria per il
        bene della cittadinanza in realta' per tuttelare
        i loro privilegi.
        Curioso poi che tutti quelli che affermano che è stata svenduta regalata si guardino bene dallo scrivere a quanto è stata svenduta/regalata. Cifre please.
        • AnyFile scrive:
          Re: Fosse solo Telecom ...
          - Scritto da: Anonimo

          Ovviamente quelli che hanno sbagliato sono stati

          quelli che hanno svenduto la ex-Sip e
          soprattutto

          quelli che fanno delle leggi, in teoria per il

          bene della cittadinanza in realta' per tuttelare

          i loro privilegi.


          Curioso poi che tutti quelli che affermano che è
          stata svenduta regalata si guardino bene dallo
          scrivere a quanto è stata svenduta/regalata.
          Cifre please.e chi lo sa? tu li hai visti quei soldi?
  • Anonimo scrive:
    Lo scandalo è...
    ...che oggi in Italia non è più possibile attivare una linea ADSL liscia, senza qualche soluzione voce.Prima c'era Virgilio/Tin.it, pagavi 80€ (una tantum) per la borchia e avevi la tua adsl, poi eri libero di telefonare usando Skype o solo il cellulare, insomma come caxxo volevi. Da mesi Telecomitalia ha riaquisito Tin.it e sul sito sono scomparse le offerte adsl Virgilio/Tin.it, al loro posto troviamo Alice. E' impossibile attivare Alice senza avere il fisso Telecom. Anche con Tiscali. Ho chiesto loro se fosse possibile avere solo una linea dati e fare la disdetta del canone Telecom. Mi dicono di no, è possibile solo se scelgo l'offerta adsl+voice (19,95€ Adsl+19,95€ Voice+5€ Modem VoIP=45€ mensili). 90€ a bimestre. Vergognoso.Offerte che a conti fatti fanno risparmiare qualche euro rispetto a Telecom, un rischio che non vale la candela. Perché se cambi poi non puoi tornare indietro per almeno un anno, perché poi devi pagare nuovamente l'allaccio della linea.Ma non sarebbe molto più semplice separare le offerte voce da quelle dati? Voglio poter scegliere l'adsl Alice di Telecom e l'offerta VoIP di Tiscali o viceversa, perché non posso scegliere? :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scandalo è...
      l'offerta di tiscali non è proprio come dici tu:19.95 internet + 5?noleggio modem + eventuali telefonate a consumo.In totale se non telefoni paghi 25? al mese
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scandalo è...
        - Scritto da: Anonimo
        l'offerta di tiscali non è proprio come dici tu:

        19.95 internet + 5?noleggio modem + eventuali
        telefonate a consumo.

        In totale se non telefoni paghi 25? al mesevero ma vale solo dove Tiscali arriva con il proprio unbundling
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scandalo è...
      La linea solo dati (senza Telecom) a memoria la offrono almeno Aruba ed NGI.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scandalo è...
      Anche a me tin.it ripeteva che adsl senza fonia non era possibile,ma tu fai di testa tua: prova a disdire la fonia telecom e se sei abbastanza fortunato ti lasciano l'adsl tin.it intatta. Io ho fatto così ed è andata bene! :p
    • AnyFile scrive:
      Re: Lo scandalo è...
      - Scritto da: Anonimo Mi dicono di no, è
      possibile solo se scelgo l'offerta adsl+voice
      (19,95? Adsl+19,95? Voice+5?
      Modem VoIP=45? mensili). 90? a
      bimestre. Vergognoso.5 euro/mese per il noleggio del modem ... ?!?!?!?Ma di cosa e' fatto d'oro? In un anno sono 60 euro!!in due 120 euro .... ma convine eccome comprarselo ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scandalo è...
        - Scritto da: AnyFile

        - Scritto da: Anonimo
        Mi dicono di no, è

        possibile solo se scelgo l'offerta adsl+voice

        (19,95€ Adsl+19,95€ Voice+5€

        Modem VoIP=45€ mensili). 90€ a

        bimestre. Vergognoso.

        5 euro/mese per il noleggio del modem ... ?!?!?!?

        Ma di cosa e' fatto d'oro? In un anno sono 60
        euro!!
        in due 120 euro .... ma convine eccome
        comprarselo ....Non si tratta del modem per l'adsl, ma di quello per il VoIP, ci attacchi direttamente un normale telefono per le chiamate.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scandalo è...
        - Scritto da: AnyFile

        - Scritto da: Anonimo
        Mi dicono di no, è

        possibile solo se scelgo l'offerta adsl+voice

        (19,95? Adsl+19,95? Voice+5?

        Modem VoIP=45? mensili). 90? a

        bimestre. Vergognoso.

        5 euro/mese per il noleggio del modem ... ?!?!?!?

        Ma di cosa e' fatto d'oro? In un anno sono 60
        euro!!
        in due 120 euro .... ma convine eccome
        comprarselo ....modem-router, adsl2, voip con 2 prese telefoniche, usb, ethernet.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scandalo è...
      ...io posso anche aggiungere il provider Cheapnet.it che offre la linea solo dati senza telecoz...e ti da anche la banda minima garantita!!
  • Anonimo scrive:
    Posso iniziare io...
    il flame nord vs. sud? l'articolo è stato messo li apposta ;)
    • sbittante scrive:
      Re: Posso iniziare io...
      Non vedo il nesso, sinceramente. Non credo che la situazione a Bari o a Venezia sia differente.Comunque non è solo un problema di attivazione.Ad esempio a me (come tantissimi altri clienti Tele2) nel momento in cui sono passati da 2 a 4 Megabit (in automatico) è successo che la connessione ADSLdiventasse più lenta di un modem 56 K.Ma se sanno che non possono sostenere un certo volume di traffico, perché si ostinano ad aumentare la velocità?Se non fosse che i contratti sono annuali, l'avrei già disdetta.Stefano
Chiudi i commenti