Citrix conferma l'acquisizione di XenSource

Citrix ha stipulato un accordo definitivo per l'acquisizione di XenSource

Milano – Facendo seguito ad un annuncio dato ad agosto, Citrix Systems ha stipulato un accordo definitivo per l’acquisizione di XenSource , società di Palo Alto che sviluppa il noto software di virtualizzazione open source Xen. Il valore della transazione sarà di circa 500 milioni di dollari in cash e titoli.

Questa acquisizione apre a Citrix il mercato della virtualizzazione server e desktop complementare al proprio business, un mercato che l’azienda valuta in crescita e che toccherà i 5 miliardi di dollari nei prossimi quattro anni.

A chiusura di acquisizione, il team e i prodotti XenSource formeranno l’offerta chiave della divisione Virtualization & Management di Citrix. Peter Levine, CEO di XenSource, sarà a capo della nuova divisione, riportando direttamente a Mark Templeton, presidente e CEO di Citrix. Sotto la sua leadership, Citrix si impegna a mantenere e accrescere il supporto alla comunità open source di Xen, guidata Ian Pratt co-fondatore di XenSource e project leader di Xen.

“L’annuncio rappresenta una pietra miliare del percorso del progetto Xen”, ha commentato Ian Pratt, leader del progetto Xen e co-fondatore di XenSource. “Citrix si impegna nei confronti della nostra comunità e dei suoi principi di trasparenza e neutralità che consentono di lavorare insieme su standard di riferimento per la virtualizzazione, promuovendo così l’adozione rapida e ubiqua della virtualizzazione”.

Citrix afferma poi che l’acquisizione rafforzerà anche la solida relazione che entrambe le aziende mantengono con Microsoft .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti