Clamori, Bertlesmann compra Napster

Mossa a sorpresa quella del colosso mediatico che pone il destino del pioniere del file-sharing in una nuova ottica. Fa gola il nome di Napster


Roma – Shawn Fanning torna a Napster dopo aver annunciato le proprie dimissioni, insieme a quelle del CEO Konrad Hilbers e di altri dirigenti dell’azienda. A poche decine di ore da quella che è apparsa come la morte definitiva di Napster , il gigante mediatico Bertelsmann ha deciso di tenere acceso il supporto alla respirazione per il pioniere del file-sharing oggi ridotto al ruolo di zombie teleguidato.

Si è infatti appreso che Bertelsmann, che ha già scucito un’ottantina di milioni di dollari per Napster nei mesi scorsi, ha deciso di allargare i cordoni della borsa ancora una volta e tirar fuori altri 8 milioni di dollari per i creditori di Napster, che a questo punto controlla completamente. Con questa mossa ha anche ristabilito Hilbers come CEO e Fanning come membro del Consiglio di Amministrazione.

Quale sarà il futuro dell’azienda? Il dubbio rimane perché Bertelsmann ai più appare ancora interessata sostanzialmente a Napster ma per il suo nome più che per le novità tecnologiche lungamente attese e ancora mai ottenute.

Napster per ben due volte ha annunciato che sarebbe “presto” divenuto un sistema di distribuzione musicale a pagamento capace di rimanere nella legalità e di stringere accordi con i produttori del settore ma ha dovuto rimandare e oggi non si sente neppure in condizione di formulare previsioni.

Fanning, colto dall’entusiasmo di poter tornare sulla plancia di quella che un tempo era un’astronave da 60 milioni di utenti, ha però giurato di essere pronto a lavorare “con i talenti che si trovano in Napster” e costruire un nuovo servizio. Non sarà un’astronave ma, con i soldi di Bertelsmann, potrebbe diventare un grazioso peschereccio nei mari virtuali.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Titanium non Itanium
    Leggo e segnalo un refuso, per favore correggetelo! GRAZIE"La scheda grafica ATI Mobility Radeon è la stessa che fino a poco tempo fa equipaggiava esclusivamente i più costosi PowerBook Itanium ed è dotata, rispetto alla vecchia Rage 128 Mobility, di 16 MB di RAM."Powerbook Titanium???per favore, Titanium! Sennò la intel potrebbe pure fare causa! =))CiaoClaudio
    • Anonimo scrive:
      Re: Titanium non Itanium
      Corretto, grazie mille! ;-)- Scritto da: Claudio
      Leggo e segnalo un refuso, per favore
      correggetelo! GRAZIE

      "La scheda grafica ATI Mobility Radeon è la
      stessa che fino a poco tempo fa equipaggiava
      esclusivamente i più costosi PowerBook
      Itanium ed è dotata, rispetto alla vecchia
      Rage 128 Mobility, di 16 MB di RAM."

      Powerbook Titanium???
      per favore, Titanium! Sennò la intel
      potrebbe pure fare causa! =))

      Ciao

      Claudio
  • Anonimo scrive:
    Forse sbaglio...
    Ma gli iBook non avevano già l'uscita TV?
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse sbaglio...
      certo che ce l'avevano:esisteva fin dal primo iBook con doppia USB un adattatore VGA, uno per la TV con audio L, audio R e video composito e l'unica novità (ma vagliela a spiegare ai faciloni di P.I.) è un terzo adattatore video che integra un'uscita video composito e assieme S-Video.Questa è informazione, quella di P.I. è solo mal di fegato, loro che usano Wintel.
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse sbaglio...
        Guarda mi sa che il problema siete voi che usate un sistema operativo che fa perdere tempo per quanto è facile...Se non altro windows costa meno ed è più efficace e i programmi arrivano prima e sono migliori.Ciao melotto :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Forse sbaglio...
          - Scritto da: Baleno
          Guarda mi sa che il problema siete voi che
          usate un sistema operativo che fa perdere
          tempo per quanto è facile...????????? cosa stai dicendo?

          Se non altro windows costa meno ed è più
          efficaceWindows piu' efficace??? questa mi e' nuova.... e i programmi arrivano prima e sono
          migliori.uahhhhhhhh.....mi sto scompisciando....non sai neanche di cosa stai parlando,ciccio....informati prima di appoggiare quelle dita sulla tastiera,senno' digiti solo ca**ate.....ciao perotto

          Ciao melotto :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Forse sbaglio...
          - Scritto da: Baleno
          Guarda mi sa che il problema siete voi che
          usate un sistema operativo che fa perdere
          tempo per quanto è facile...Cioe', piu' un sistema e' immediato, piu' tempo si perde? Mi sfugge il nesso.
          Se non altro windows costa meno...Non direi, visto che:Mac OS X v10.1.3: 166,80 Euro (AppleStore)Microsoft Windows XP Home, versione Full, in Italiano: 318 Euro (CHL).
        • Anonimo scrive:
          Re: Forse sbaglio...
          sei un idiota... quindi continua a preferire windows fatto per quelli come te...
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse sbaglio...
        Ciao video citofono, i forum di PI servono anche a questo: arricchire le nostre notizie, darvi la possibilità di fornire a noi e a tutti gli altri i vostri spunti, proporci le vostre correzioni, migliorare il nostro lavoro. Noi purtroppo, come tutti gli umani, non possiamo essere onniscenti e se parlando di Apple - fra i pochi a farlo cosi' assiduamente - possiamo commettere qualche piccolo refuso, perdonaci: credo che facciamo un servizio comunque migliore di chi, notizie come queste, le ignora bellamente. E' per noi doloroso venire bollati come "faciloni", visto l'impegno che mettiamo nel nostro lavoro, ma siamo aperti a ogni critica. Facci sapere più in dettaglio come integrare o correggere la notizia e lo faremo, con tutta l'umiltà che ci è propria.Ciao.Alessandro Del Rosso- Scritto da: video citofono
        certo che ce l'avevano:

        esisteva fin dal primo iBook con doppia USB
        un adattatore VGA, uno per la TV con audio
        L, audio R e video composito e l'unica
        novità (ma vagliela a spiegare ai faciloni
        di P.I.) è un terzo adattatore video che
        integra un'uscita video composito e assieme
        S-Video.

        Questa è informazione, quella di P.I. è solo
        mal di fegato, loro che usano Wintel.
        • Anonimo scrive:
          Re: Forse sbaglio...
          - Scritto da: Alessandro Del Rosso - PI
          Ciao video citofono, i forum di PI servono
          anche a questo: arricchire le nostre
          notizie, darvi la possibilità di fornire a
          noi e a tutti gli altri i vostri spunti,
          proporci le vostre correzioni, migliorare il
          nostro lavoro. Noi purtroppo, come tutti gli
          umani, non possiamo essere onniscenti e se
          parlando di Apple - fra i pochi a farlo
          cosi' assiduamente - possiamo commettere
          qualche piccolo refuso, perdonaci: credo che
          facciamo un servizio comunque migliore di
          chi, notizie come queste, le ignora
          bellamente.
          E' per noi doloroso venire bollati come
          "faciloni", visto l'impegno che mettiamo nel
          nostro lavoro, ma siamo aperti a ogni
          critica. Facci sapere più in dettaglio come
          integrare o correggere la notizia e lo
          faremo, con tutta l'umiltà che ci è propria.
          Ciao.

          Alessandro Del RossoConcordo pienamente e approfitto dell'occasione per ringraziarVi del servizio che ci date.E' perfettamente vero (vedere certe riviste, anche non di settore, nelle edicole) che la disinformazione alberga altrove.Da utente Mac dal 1986 (e anche PC dal 1995) non posso fare altro che pregarVi di continuare a cercare (e fornire) l'equilibrio nell'informazione informatica.Grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse sbaglio...
        - Scritto da: video citofono
        Questa è informazione, quella di P.I. è solo
        mal di fegato, loro che usano Wintel.Credo che P.I. sia uno dei pochi seri quotidiani informatici della rete. Ed inoltre anche l'unico che parla COSTANTEMENTE di Apple senza sparare troppe ca**ate. Certo, ovviamente sono umani, quindi ogni tanto sbagliano. Ma non credo che ci siano altri siti che cercano di trattare Apple allo stesso modo di PI. Se ci fossero, segnalateli.Ah, io NON uso WinCiao
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse sbaglio...

        Questa è informazione, quella di P.I. è solo
        mal di fegato, loro che usano Wintel.Hai ragione!Quindi da oggi ho deciso, basta leggere PI!Dammi il tuo indirizzo mail, cosi' per ogni notizia riguardante OsX, intel, AMD, Nvidia, Ati, microsoft, Rebol, etc. Provvedero' a chiedere direttamente a te!Bacioni e Grazie!(un tuo fan)
Chiudi i commenti