Code Blu vuole lo scettro di Code Red

Dalla rossa Cina arriva un vermiciattolo tutto blu, parente stretto di Code Red, ma potenzialmente più dannoso


Pechino (Cina) – Un fornitore cinese di software, Kingsoft, venerdì ha fatto sapere di aver scoperto un nuovo worm, Code Blu, che come il suo cuginetto Code Red, aggredisce i server Windows NT/2000 sfruttando una nota falla di sicurezza di Internet Information Server: la vulnerabilità, descritta nel Microsoft Security Bulletin MS00-078 , consiste nella possibilità, da parte di un cracker, di accedere a file e cartelle inviando al Web server un URL malformato, e ottenendo così il pieno controllo del sistema vittima.

Come le versioni iniziali di Code Red, anche Code Blue lancia attacchi di tipo denial of service (DoS), ma questa volta, al posto della Casa Bianca, il bersaglio è un sito appartenente al network di NSFocus, una firma cinese che si occupa di sicurezza.

Code Blue segue la recente moda del “virus uccide virus” e, quando trova un server già infettato da Code Red, si preoccupa di eliminare alcuni file essenziali per quest’ultimo, facendo inoltre in modo che quella stessa macchina, in futuro, non possa più essere violata dal vermicello rosso.

Per fortuna questa nuova minaccia non sembra diffondersi con velocità preoccupante, ed anzi pare non abbia neppure ancora oltrepassato i confini cinesi. Gli esperti di sicurezza sostengono che, nonostante questo worm possa causare più danni di Code Red, non sarebbe difficile da eliminare: lo dimostra il fatto che Kingsoft ha già sviluppato un piccolo cleaner scaricabile da qui .

All’inizio del mese Microsoft ha rilasciato un tool, IIS Lockdown , che a suo parere può aiutare gli amministratori di sistema a proteggere Internet Information Server da “tutte le vulnerabilità conosciute che affliggono IIS 4.0 e 5.0: questo anche senza le relative patch”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma su che distribuzione funziona???
    domanda lecita visto che pare che ci sianoprogrammi che girino su alcune distribuzionie basta. che versione del kernel ci vuole?...visto che ci sono applicazioni che funzionanoin 2.2 e non funzionano su 2.4. (quale?oracle!) misteri dell'open source.sveglia smanettoni , che senso ha fare 30 browserper vedere 30 siti diversi. cazpita per navigare in internet devo avere aperto mozilla konquerornetscape opera e lynx ..se si inchioda uno uso l'altro ad esaurimento...per usare mame ho dovuto switchare da KDE a GNOMEper vedere la dannata finestrella... mmmaaaddzzzaaaiii...qeste cose ci porteggono dai virus... non si riesce a fare un virus che giri su tutti i systemi linux!!!bella protezione!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma su che distribuzione funziona???
      - Scritto da: Polemico!
      ...visto che ci sono applicazioni che
      funzionano in 2.2 e non funzionano su 2.4.
      (quale?oracle!) Oracle9i è certificato (da Oracle) su Suse 7.1, che viene distribuita con kernel 2.4.2 e funziona correttamente in Red Hat 7.1 e in Debian Woody, entrambe con kernel
      2.4.
      per usare mame ho dovuto switchare da KDE a
      GNOME per vedere la dannata finestrella... RTFM Mame non c'entra *niente* con nessuno dei due, può anche girare solo con X.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma su che distribuzione funziona???
        ok! e' evidente che sono un neolinuxiano...ma mi permetto di lamentarmi se 6 mesi fa ho scaricato centinaia di mega di oracle8ie upgradando a rh7.1 non va...ma perche' mi funziona PINE del '70 o giu' di li e non mi deve funzionare Oracle? mah...inoltre ste cavolo di distribuzioni:leggo su giornali specializzati che sono solo una scelta di programmi tra l'infinito mondo dell'opensource ma attenzione(mi dicono) quando parlate del vostro so non dite:" ho linux RH7.1 ", dite "ho la versione del kernel 2.4.x". e poi mi si dice che oracle certifica su Suse?????ma che cazzo e' suse? perche' non deve andare sugli altri visto che il kernel e' lo stesso?brutta strada ragazzi...brutta strada...e problemi gia' provati MS!
        • Anonimo scrive:
          Re: ma su che distribuzione funziona???
          ...a dimenticavo MAME.bene, mame non centra nulla con i wm.ok e allora perche' non va con kde e con gnome si?e' bacato kde2.1 ? che aspettino a distribuirlail fatto che sia gratis non vuol dire che bisogna accettare tutto...non ti pare?va be' dai giochero' a mame su windows (che ormai e' diventata una partizione di giochi) che e' pure piu' veloce.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma su che distribuzione funziona???
            - Scritto da: Polemico!
            ok! e' evidente che sono un neolinuxiano... questo non è un problema, se non ti incazzi, sto cercando di spiegarti le cose, non ti ho detto che sei stupido o che Linux porterà la pace nel mondo...
            ma mi permetto di lamentarmi se 6 mesi fa
            ho scaricato centinaia di mega di oracle8i
            e upgradando a rh7.1 non va...
            ma perche' mi funziona PINE del '70 o giu' di li
            e non mi deve funzionare Oracle? mah...Hai letto le release notes di Oracle8i? Io no, ma il kernel 2.4 è *molto* diverso dal 2.2, è (circa) come passare da WinNT4 a Win2k e ci possono essere alcune incompatibilità. Se non è dichiarato nelle release notes, devi dirlo ad Oracle, perché potrebbe essere un problema dalla loro parte e se non lo è provvederanno loro ad avvertire gli sviluppatori del Kernel. Ti faccio notare che Oracle stessa partecipa allo sviluppo del kernel per aggiungere funzioni necessarie ad un miglioramento delle prestazioni di Linux nei server enterprise (i raw devices li hanno aggiunti loro).
            inoltre ste cavolo di distribuzioni:
            leggo su giornali specializzati che sono solo
            una scelta di programmi tra l'infinito mondo
            dell'opensource ma attenzione(mi dicono) quando Giusto. Ci sono programmi diversi e *versioni* diverse, che possono essere incompatibili o meno con altre versioni precedenti o successive. Vuoi un esempio che mi sta facendo diventare matto? Python: Red Hat 7.1 ha ancora la versione 1.5.2 e molti altri installano la 2.x.
            parlate del vostro so non dite:" ho linux RH7.1
            ", dite "ho la versione del kernel 2.4.x". e poi Forse le riviste non sono così "specializzate".Quando chiedi aiuto, devi dare entrambe le informazione e, a seconda del problema, forse anche qualche altra, proprio perchè ci sono programmi diversi installati. La configurazione della stampante o della connessione ad Internet può essere diversa dall'una all'altra (e sono d'accordo con te che questo può essere un problema, ma è uno dei problemi che si stanno cercando di risolvere con GNOME e KDE).
            mi si dice che oracle certifica su Suse?????
            ma che cazzo e' suse? perche' non deve andare
            sugli altri visto che il kernel e' lo stesso?Loro certificano su Suse così devono controllare che funzioni solo in una distribuzione (o forse per via di un contratto di esclusiva...).Di solito i problemi da una configurazione all'altra sono solo nella posizione dei file di configurazione (anche questo lo si sta cercando di risolvere con LSB www.linuxbase.org).
            bene, mame non centra nulla con i wm.
            ok e allora perche' non va con kde e con
            gnome si?Non ne ho idea. Hai provato a chiedere agli sviluppatori di MAME? (magari in tono un po' diverso...)
            e' bacato kde2.1 ? che aspettino a
            distribuirla
            il fatto che sia gratis non vuol dire che
            bisogna accettare tutto...non ti pare?Sì, però non ti giustifica se vai in giro a sparare a zero su Linux e l'Open Source prima di esserti informato.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma su che distribuzione funziona???
            be' insomma saparare a zero...mi dispiace solo di leggere continuamente dicompiaciuti smanettoni linuxiani che dicono solo bene di linux. mi sembra di avere un atteggiamento (nonostante il tono) piu' positivo di quei ragazzotti. mi sembrava buona cosa mantenere la compatibilita' col passato e il fatto di oracle mi sembra un pochino in controtendenza. ma forse la mia opinione a rigurdonon e' vincente.Grazie comunque per le preziose info riguardo a Oracle
          • Anonimo scrive:
            Re: ma su che distribuzione funziona???
            - Scritto da: un po' meno Polemico!
            solo bene di linux. mi sembra di avere un
            atteggiamento (nonostante il tono) piu'
            positivo di quei ragazzotti. Il tono è importante. Anche Alien, Ciao e molti altri "ragazzotti" dicono cose sensate, ma nel modo sbagliato e allora iniziano a chi la spara più grossa.
            Grazie comunque per le preziose info
            riguardo a OracleSempre a disposizione (per quello che posso fare).
    • Anonimo scrive:
      Re: ma su che distribuzione funziona???
      - Scritto da: Polemico!
      domanda lecita visto che pare che ci siano
      programmi che girino su alcune distribuzioni
      e basta. che versione del kernel ci vuole?
      ...visto che ci sono applicazioni che
      funzionano
      in 2.2 e non funzionano su 2.4.
      (quale?oracle!)
      misteri dell'open source.Allora: premetto che non so nulla di piu' di quel che si legge nell'articolo.Ho solo fatto alcune deduzioni in base a quel che ho letto qui; vediamo essenzialmente 2 cose : - eseguibili ELF attivi- cartella /binAnche se queste due cose possono sembrare banali linux non le da' cosi' per scontate; se desideri che i file ELF siano compilabili lo decidi da kernel, cosi' come in fase di installazione potresti decidere di avere la /bin in un'altro posto.Del resto anche in window ti chiede il nome della cartella di installazione, e potresti decidere di chiamarla in modo diverso mandando in panico piu' di un virus ;)Da cio' si deduce che potenzialmente la maggior parte dei linux installati e' vulnerabile, anche se in realta' e' il solito discorso della necessita' di essere root per causare danni e permettere al virus di scriversi in /bin.
      per usare mame ho dovuto switchare da KDE a
      GNOMEPer la cronaca ho un amico che ha, funzionante, mame su KDE; ma non so altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma su che distribuzione funziona???
        - Scritto da: Gray
        se desideri che i file ELF siano compilabili
        lo decidi da kernel, cosi' come in fase diI file ELF sono i file esguibili nativi di Linux (come i PE di WinNT/2k) e non ha senso "compilare un file ELF". Non capisco cosa intendi.
        installazione potresti decidere di avere la
        /bin in un'altro posto.beh, non è che sia così semplice... molti script assumono di trovare la shell in /bin/sh e comunque andresti contro LSB e non ti potresti neanche lamentare se un SW qualsiasi non funziona sulla tua macchina. (a meno che non intendessi "mettere /bin in una partizione diversa da quella di /")
        Del resto anche in window ti chiede il nome
        della cartella di installazione, e potresti
        decidere di chiamarla in modo diverso
        mandando in panico piu' di un virus ;)Se il virus (o il programma) è fatto bene userà %InstallPath% o come si chiama... non come quelli che mi creano "C:\Program Files"...
        Da cio' si deduce che potenzialmente la
        maggior parte dei linux installati e'
        vulnerabile, anche se in realta' e' il
        solito discorso della necessita' di essere
        root per causare danni e permettere al virus
        di scriversi in /bin.volendo /bin può anche stare su una partizione read-only su un CD-ROM oppure semplicemente in una solo montata come read-only e il kernel non ti ci lascia scrivere neanche se sei il capo supremo degli amministratori ;o)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma su che distribuzione funziona???
          - Scritto da: A.C.
          - Scritto da: Gray

          se desideri che i file ELF siano

          compilabili lo decidi da kernel, cosi'

          come in fase di
          I file ELF sono i file esguibili nativi di
          Linux (come i PE di WinNT/2k) e non ha senso
          "compilare un file ELF". Non capisco cosa
          intendi.Sono i piu' nuovi, prima c'erano i a.out; che ci sono ancora, alcuni linux usano ancora solo quelli, e sono quindi immuni.

          installazione potresti decidere di avere

          la/bin in un'altro posto.
          beh, non è che sia così semplice... molti
          script assumono di trovare la shell in
          /bin/sh e comunque andresti contro LSB e non
          ti potresti neanche lamentare se un SW
          qualsiasi non funziona sulla tua macchina.
          (a meno che non intendessi "mettere /bin in
          una partizione diversa da quella di /")Ti diro': in ufficio ho delle macchine con cosi' tanti HD e partizioni che a volte mi perdo la "/"Su alcune di queste la bin e' in posti strani o addirittura e' diversa per vari livelli di root.

          Del resto anche in window ti chiede il

          nome della cartella di installazione, e

          potresti decidere di chiamarla in modo

          diverso mandando in panico piu' di un

          virus ;)
          Se il virus (o il programma) è fatto bene
          userà %InstallPath% o come si chiama... non
          come quelli che mi creano "C:\Program
          Files"...Gia' ma qui abbiam beccato un RedCode nella cartella C:/windows/tempE di fianco c'era la cartella WinShit dove c'era installato windows :)))

          Da cio' si deduce che potenzialmente la

          maggior parte dei linux installati e'

          vulnerabile, anche se in realta' e' il

          solito discorso della necessita' di essere

          root per causare danni e permettere al

          virus di scriversi in /bin.
          volendo /bin può anche stare su una
          partizione read-only su un CD-ROM oppure
          semplicemente in una solo montata come
          read-only e il kernel non ti ci lascia
          scrivere neanche se sei il capo supremo
          degli amministratori ;o)So che tutto si puo' fare, ho solo tentato di dare una spiegazione che non fosse troppo complessa.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma su che distribuzione funziona???
            - Scritto da: Gray
            Ti diro': in ufficio ho delle macchine con
            cosi' tanti HD e partizioni che a volte mi
            perdo la "/"io non l'ho presa! ;o)


            Del resto anche in window ti chiede il


            nome della cartella di installazione, e


            potresti decidere di chiamarla in modo


            diverso mandando in panico piu' di un


            virus ;)

            Se il virus (o il programma) è fatto bene

            userà %InstallPath% o come si chiama...
            non

            come quelli che mi creano "C:\Program

            Files"...
            Gia' ma qui abbiam beccato un RedCode nella
            cartella C:/windows/temp
            E di fianco c'era la cartella WinShit dove
            c'era installato windows :))) allora CodeRed non è fatto bene! ;o)
            So che tutto si puo' fare, ho solo tentato
            di dare una spiegazione che non fosse troppo
            complessa.sorry, dal tono che usavi sembravi un po' più newbie...
  • Anonimo scrive:
    Bufale di stagione (architettura)
    Come aveva specificato un membro della mailing-list frequentata da Palomar29, c'e' sempre il problema dell'architetttura...Gli utOnti di Wincrash ...(utOnti nel senso di utenti che non sanno nenache cosa vuol dire smanettare sul proprio sistema, perche' non venite a dirmi che overclockare un sistema all'estremo, il velocizzarlo o il renderlo "custom" [pur essendo Win] non siano cose da smanettone, perche' vuol dire solo che "fingete" di essere parziali)... non hanno molte architetture da scegliere oltre l'x86 (forse l'Alpha e PowerPC se non erro), mentre il Pinguino vanta la portabilita' su diversi sistemi.Quindi qualsiasi cosa chiamata "virus" (precompilato si intende) sotto Linux e' pura fantasia.Ve ce voglio vede' a far girare un binario per x86 su Sparc o su Amiga!L'uso di Linux su sistemi alternativi potrebbe voler dire la fine di exploits sul pinguino proprio perche' pochi se non nessuno si diletterebbero a creare shellcode per architetture NON x86 o Sparc.Questo naturalmente sempre se l'attacker sapesse che architettura e' utilizzata dal server. E guardacaso una delle cose + belle su Linux e' proprio lo smanettare per rendere il sistema a prova di fingerprinting.Nmap e' un lontano ricordo... 8-)
  • Anonimo scrive:
    un sistema molto sofisticato...
    ho avuto modo di vedere in funzione un sistema molto ben progettato, completamente autonomo che all'occorrenza e' virus, trojan, worm ecc. ecc. a seconda dei casi, funziona molto bene; codice automodificante, gira su tutti i sistemi, ma proprio tutti, si adattera' anche a quelli futuri... a volte e' in grado di fare danni anche a sistema spento!!.........si installa proprio davanti al monitor al mattino e porta avanti il suo lavoro fino a tarda notte... eh si! e' proprio come te coglione che stai leggendo... :-D e anche come quello che sta scrivendo :-))) salute a tutti, e non fate troppi danni, qualsiasi sia il vostro amatissimo e fido picci' ;-)
  • Anonimo scrive:
    maybe it's a FUD
    Riporto testualmente il commento di un mempro di una mailing list da me frequentata. Non risponderò ad eventuali flame.Aggiungo solo che sono rimasto disgustato come al solito dai toni tenuti in questi forum, in cui si fa sempre a chi è più bello avvolgendosi in una spirale di stupidità. Windows ha tanti difetti, ma Linux non è perfetto: la perfezione non esiste in alcun campo, perché dovrebbe esistere nel campo dei SO? Se mia madre dovesse gestire da sola il mio pc dovrebbe per forza usare windows, è inutile prenderci in giro! Io invece, benché sia un utente prevalentemente SOHO (niente apache, sendmail ecc.) uso con grande soddisfazione Linux e cerco di capirne sempre di più. Ma non tutti gli utenti hanno tempo e/o voglia.Lo dico ad ambo gli eserciti: piantiamola con le guerre di religione, non hanno mai portato nulla di buono. Usiamo obbiettività nel valutare i SO.So bene di aver parlato al vento, ma non potevo esimermi dal tentare di porre freno alle valanghe di sciocchezze che passano per questi forum ogni volta che si parla di un virus per win o di uno per Linux.Tornando a bomba ecco il commento che mi ha convinto che la notizia sia un FUD:----------------------------------Se date un'occhiata su slashdot ( http://slashdot.org/article.pl?sid=01/09/08/019246&mode=thread ), vi renderete conto di come la notizia assomigli a un FUD. Inanzitutto è un trojan si diffonde come attachment ad una email o scaricando e lanciando un file infetto (tipo giuro_non_sono_un_trojan.bin ;-D). Nel primo caso, perchè il "virus" possa "attaccare", il nostro superuser deve: salvare l'attachment, chmodarlo per renderlo eseguibile e quindi lanciarlo. Dopodichè il nostro "virus", si attacca ai file nella /bin (quindi, il nostro bravo root una volta fatto il pasticcio, può sempre per esempio dare un "ls -l /bin" e notare che le date sono cambiate). Per quanto riguarda la diffusione il nostro giovane amico virus ha delle grane: su linux Autluk non gira [in altre parole:"da dove diavolo pesca una rubrica di indirizzi, visto che sotto Linux ci sono infiniti programmi per la posta?" n.d. Palomar29, che non vuole scatenare flame]e, come faccia a diffondersi, è qualcosa che alla Qualys non hanno spiegato. In un articolo su vunet (vunet.com) nuove precisazioni, dicono che si diffonda via email, magari a un certo punto lanci 'ls' e ti chiede di inserire un indirizzo di un tuo amico che utilizzi linux, e che magari abbia anche lui la tua stessa architettura. Già, perchè forse avrebbe problemi a infettare un'altra architettura. A meno che non arrivi direttamente il sorgente che devi compilare. Senza contare le "barzellette" raccontate su vunet (UDP - TCP per esempio).--------------------------------------Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: maybe it's a FUD
      ma poi, dico: ma chi e' questa Qualys ??gentaglia che tenta di vendere tool e consulenza in campo linux a quanto pare... quindi mi sembra sempre la stessa storia... la stessa dei virus per windows, chi ci vende gli antivirus si preoccupa anche della diffusione degli "allarmi"... ma su via! e' l'ora di finirla di vendere i cappotti ad agosto! ...o il ghiaccio agli eschimesi, come preferite, ciao :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: maybe it's a FUD
      - Scritto da: palomar29
      Windows ha tanti difetti, ma Linux non è
      perfetto: la perfezione non esiste in alcun
      campo, perché dovrebbe esistere nel campo
      dei SO? Se mia madre dovesse gestire da sola
      il mio pc dovrebbe per forza usare windows,
      è inutile prenderci in giro! Io invece,
      benché sia un utente prevalentemente SOHO
      (niente apache, sendmail ecc.) uso con
      grande soddisfazione Linux e cerco di
      capirne sempre di più. Ma non tutti gli
      utenti hanno tempo e/o voglia.
      Lo dico ad ambo gli eserciti: piantiamola
      con le guerre di religione, non hanno mai
      portato nulla di buono. Usiamo obbiettività
      nel valutare i SO. Concordo al 100% col mister!
      So bene di aver parlato al vento, ma non
      potevo esimermi dal tentare di porre freno
      alle valanghe di sciocchezze che passano per
      questi forum ogni volta che si parla di un
      virus per win o di uno per Linux. Speriamo...
      Se date un'occhiata su slashdot ( Hey! Ma ti lamenti dei flame qui e poi leggi /.? ;o)http://www.cs.washington.edu/homes/klee/misc/slashdot.html
  • Anonimo scrive:
    Il vero danno è un altro! :-)
    Cosa mi importa se perdo tutti i miei file con qsto virus?!?!? Dannazione, il problema è ke il farabutto ke lo ha programmato non rilascia i sorgenti. Non è giusto, così l'open source ne esce danneggiato!I suoi virus "kiusi" li faccia per Windoze, noi VOGLIAMO virus per Linux e li vogliamo open source, magari anche GPL, così tutti i software infetti, siccome distribuiscono (ergo: usano) anke il codice virale, dovranno distribuire il sorgente. ;-)P.S.: just jokin'...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero danno è un altro! :-)
      - Scritto da: pecos
      Cosa mi importa se perdo tutti i miei file
      con qsto virus?!?!? Dannazione, il problema
      è ke il farabutto ke lo ha programmato non
      rilascia i sorgenti. Non è giusto, così
      l'open source ne esce danneggiato!
      I suoi virus "kiusi" li faccia per Windoze,
      noi VOGLIAMO virus per Linux e li vogliamo
      open source, magari anche GPL, così tutti i
      software infetti, siccome distribuiscono
      (ergo: usano) anke il codice virale,
      dovranno distribuire il sorgente. ;-)

      P.S.: just jokin'...RIFORMATTATI IL CERVELLO; CUJUN!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero danno è un altro! :-)
        ti rispondo per punti:1) Non fare il milanese/lumbard, ke ti viene male2) Il "cujin" sei tu, visto ke non hai capito ke la mia era una battuta (vedi il: "just jokin'")3) In linea di massima, tutte le tue risposte sui forum ti qualificano per quello ke sei, un fanatico ignorante. "Fanatico" perkè fai solo la guerra e ignorante perkè non motivi mai _tecnicamente_ le tue affermazioni (e te lo avevo già scritto). Studia, impara e, nel frattempo, non disturbare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero danno è un altro! :-)
          Dai pecos che ti incazzi a fare? In due (tra i quali Alien) ti hanno risposto ad insulti, gli altri hanno sicuramente capito. Non ti incazzare, con quelli non serve....
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero danno è un altro! :-)
          - Scritto da: pecos
          e ignorante perkè
          non motivi mai _tecnicamente_ le tue
          affermazioni (e te lo avevo già scritto).
          Studia, impara e, nel frattempo, non
          disturbare.Ma che dici mai? 8-)))E' riuscito ad installare una mandrake 8!!! Questo qualifica automaticamente la persona a super-esperto-sys-admin-guru dell'informatica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero danno è un altro! :-)
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: pecos

            e ignorante perkè

            non motivi mai _tecnicamente_ le tue

            affermazioni (e te lo avevo già scritto).

            Studia, impara e, nel frattempo, non

            disturbare.

            Ma che dici mai? 8-)))
            E' riuscito ad installare una mandrake 8!!!
            Questo qualifica automaticamente la persona
            a super-esperto-sys-admin-guru
            dell'informatica.Oppure dimostra che installare una mandrake 8.0 e' alla portata di chiunque. Anche di un totale decerebrato. Dai che se ti metti di impegno forse ci riesci anche tu..
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero danno è un altro! :-)
            - Scritto da: TeX
            Oppure dimostra che installare una mandrake
            8.0 e' alla portata di chiunque. Anche di un
            totale decerebrato. Dai che se ti metti di
            impegno forse ci riesci ance tu..Beh, sai, la prima che ho installato e' stata una Red Hat 4. E ce l'ho fatta. Io la patente di super genio dell'informatica ce l'ho da tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero danno è un altro! :-)
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: TeX


            Oppure dimostra che installare una
            mandrake

            8.0 e' alla portata di chiunque. Anche di
            un

            totale decerebrato. Dai che se ti metti di

            impegno forse ci riesci ance tu..

            Beh, sai, la prima che ho installato e'
            stata una Red Hat 4. E ce l'ho fatta. Io la
            patente di super genio dell'informatica ce
            l'ho da tempo.
            beh se vogliamo fare quelli che "ne ho fatte di piu' io": torna da queste parti quando ti saraifatto da solo una distribuzione (anche mini), compilandoti da zero proprio tutto, kernel, gcc, glibc, e tutte le utility base del sistema che servono per farlo partire e avere una shell.Io l'ho fatto.tie'. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero danno è un altro! :-)
            OOOOoooooooohhhhhh... Come ce l'hai grosso...- Scritto da: id


            - Scritto da: Ciao





            - Scritto da: TeX




            Oppure dimostra che installare una

            mandrake


            8.0 e' alla portata di chiunque. Anche
            di

            un


            totale decerebrato. Dai che se ti
            metti di


            impegno forse ci riesci ance tu..



            Beh, sai, la prima che ho installato e'

            stata una Red Hat 4. E ce l'ho fatta. Io
            la

            patente di super genio dell'informatica ce

            l'ho da tempo.



            beh se vogliamo fare quelli che "ne ho fatte
            di piu' io": torna da queste parti quando ti
            sarai
            fatto da solo una distribuzione (anche
            mini), compilandoti da zero proprio tutto,
            kernel, gcc, glibc, e tutte le utility base
            del sistema che servono per farlo partire e
            avere una shell.

            Io l'ho fatto.

            tie'. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero danno è un altro! :-)
            se è una gara a chi ha montato la cosa + complicata allora io ho montato la slackware 1.qualcosa.. da floppy ancora anni e anni fa...ho vinto quaccheccosa? :Denjoy
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero danno è un altro! :-)
            Anch'io ho installato una Slack qualche anno fa, con una carriola di floppy!:o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero danno è un altro! :-)

            fatto da solo una distribuzione (anche
            mini), compilandoti da zero proprio tutto,
            kernel, gcc, glibc, e tutte le utility base
            del sistema che servono per farlo partire e
            avere una shell.

            Io l'ho fatto.

            tie'. :-)Pff... non sei nessuno ,torna quando ti sarai progettato e costruito il processore e il chipset...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero danno è un altro! :-)
            - Scritto da: Ciao



            fatto da solo una distribuzione (anche

            mini), compilandoti da zero proprio tutto,

            kernel, gcc, glibc, e tutte le utility
            base

            del sistema che servono per farlo partire
            e

            avere una shell.



            Io l'ho fatto.



            tie'. :-)

            Pff... non sei nessuno ,torna quando ti
            sarai progettato e costruito il processore e
            il chipset... non farmi ridere,torna te invece quando hai preso anche il materiale sufficente a costruire tutto,pirlot
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero danno è un altro! :-)
            - Scritto da: Chernobyl
            - Scritto da: Ciao

            Pff... non sei nessuno ,torna quando ti

            sarai progettato e costruito il

            processore e il chipset...
            non farmi ridere,torna te invece quando hai
            preso anche il materiale sufficente a
            costruire tutto,pirlotOvviamente raccogliendo il silicio con la paletta e il secchiello e raffinandolo nelle pentole lagostina! ;o)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero danno è un altro! :-)
      - Scritto da: pecos
      Cosa mi importa se perdo tutti i miei file
      con qsto virus?!?!? Dannazione, il problema
      è ke il farabutto ke lo ha programmato non
      rilascia i sorgenti. Non è giusto, così
      l'open source ne esce danneggiato!
      I suoi virus "kiusi" li faccia per Windoze,
      noi VOGLIAMO virus per Linux e li vogliamo
      open source, magari anche GPL, così tutti i
      software infetti, siccome distribuiscono
      (ergo: usano) anke il codice virale,
      dovranno distribuire il sorgente. ;-)

      P.S.: just jokin'...Quando nei forum pensavi di aver letto di tutto salta fuori il caprone di turno che sposta il limite ancora più oltre.Quando un giorno i tuoi finiranno di darti la paghetta settimanale, e dovrai trovarti un lavoro da progr o sistemista, ed il virus open sorco o chiuso che sia ti farà lavorare anche di domenica, comincerai a postare meno idiozie di questo tipo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero danno è un altro! :-)
        caro caprone, il giorno in cui tu dovrai mantenere i sistemi ke gestisco io, avrai imparato anke a riconoscere una battuta.Nel frattempo, taci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero danno è un altro! :-)
      Pronti!http://www.epidemic.ws/biennale.txt
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero danno è un altro! :-)
      Pecos volevo solo dire che a me e' piaciuta la tua battuta e non capisco come si fa' ad essere tanto coglioni da incazzarsi per una battuta!Evidentemente non hanno il senso dell'umorismo, oppure lo hanno perso a forza di puntare e clickare, o di leggere gli HOW-TO (per gentile concessione di Ciao).Forse non gli andava giu' la licenza, meglio la roba pirata...
  • Anonimo scrive:
    Outlook per Linux? Non Serve!
    Questo virus fa le stesse cose che fanno i virus che attaccano i sistemi Wintel. Solo che dall'altra sponda si da la colpa ad outlook.E qui che non c'è outlook? Il virus infetta allo stesso modo!!!Allora 1) linux è sicuro come outlook !?!2) non è outlook il punto debole ma qualsiasi client di posta elettronica che riceve allegati eseguibili!!!3) Il s.o. non è rilevante!hahaha
    • Anonimo scrive:
      Re: Outlook per Linux? Non Serve!
      informati meglio.outlook aveva ha ed avrà vulnerabilità intrinseche ora e sempre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Outlook per Linux? Non Serve!
        - Scritto da: davex
        informati meglio.
        outlook aveva ha ed avrà vulnerabilità
        intrinseche ora e sempre.per non parlare dei molti buffer overflow dei vari programmini di mail client per linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Outlook per Linux? Non Serve!


          informati meglio.

          outlook aveva ha ed avrà vulnerabilità

          intrinseche ora e sempre.

          per non parlare dei molti buffer overflow
          dei vari programmini di mail client per
          linux.Parliamone, invece, che sono curioso. Mi porti qualche esempio attuale ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Outlook per Linux? Non Serve!

          per non parlare dei molti buffer overflow
          dei vari programmini di mail client per
          linux.Per non parlare dei Bug di IIS.
        • Anonimo scrive:
          Re: Outlook per Linux? Non Serve!
          - Scritto da: microtost
          - Scritto da: davex

          informati meglio.

          outlook aveva ha ed avrà vulnerabilità

          intrinseche ora e sempre.
          per non parlare dei molti buffer overflow
          dei vari programmini di mail client per
          linux.???? Buffer overflow su client ????Ad esempio ????
        • Anonimo scrive:
          Re: Outlook per Linux? Non Serve!
          - Scritto da: microtost


          - Scritto da: davex

          informati meglio.

          outlook aveva ha ed avrà vulnerabilità

          intrinseche ora e sempre.

          per non parlare dei molti buffer overflow
          dei vari programmini di mail client per
          linux.tu c'hai i buffer overflow celebrali (senza offesa)e' vero qualche client in passato ha avuto qualche buffer overflow e qualche pine puo' essere configurato (non lo e' di default) per lanciarein automatico attachemnts (cosa comunque stupida che nessuno fa)ma questo che importa?la mail di root dei server mi viene forwardata sul mio client e la leggo come utente.E come utente ovviamente non ho il permesso di modificare gli eseguibili.Percio'?Anche se fossi cosi' pirla da eseguire una cosa che arriva con un messaggio che appena letto sara' palesemente faked, qual'e' l'indice di rischiodi contrarre un infezione?1 su 1.000.000 ??puahahahahah
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: id
            e' vero qualche client in passato ha avuto
            qualche buffer overflow e qualche pine puo'
            essere configurato (non lo e' di default)Pine? PINE? *P*I*N*E*???????????Ah... ah.... ah.... eh... eh...E' proprio vero che avete un parco applicazioni fermo da 10 anni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: id

            e' vero qualche client in passato ha avuto

            qualche buffer overflow e qualche pine
            puo'

            essere configurato (non lo e' di default)

            Pine? PINE? *P*I*N*E*???????????
            Ah... ah.... ah.... eh... eh...
            E' proprio vero che avete un parco
            applicazioni fermo da 10 anni.no e' proprio vero che noi lavoriamo e non perdiamo tempo come te a trastullarci conlente e inutili app grafiche tutto point e clickcon pine o mutt riesco a far fuori le mie 200mail giornaliere in poco tempo con outlook non so neanche se riesce a scaricarle tutte ....comunque se vuoi ti parlo di evolution che sara'anche meglio di outlook una volta pronto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: id

            Pine? PINE? *P*I*N*E*???????????

            Ah... ah.... ah.... eh... eh...

            E' proprio vero che avete un parco

            applicazioni fermo da 10 anni.


            no e' proprio vero che noi lavoriamo e non
            perdiamo tempo come te a trastullarci con
            lente e inutili app grafiche tutto point e
            clickEh... eh.... Ah... ah... Siiii.... Sfonderete, dominerete il mondo con Pine!!!!
            comunque se vuoi ti parlo di evolution che
            sara'
            anche meglio di outlook una volta pronto.Anche la f@@a sara' anche meglio, quando uscira'. Per la cronaca e' uscito outlook 6, intanto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: id



            Pine? PINE? *P*I*N*E*???????????


            Ah... ah.... ah.... eh... eh...


            E' proprio vero che avete un parco


            applicazioni fermo da 10 anni.





            no e' proprio vero che noi lavoriamo e non

            perdiamo tempo come te a trastullarci con

            lente e inutili app grafiche tutto point e

            click


            Eh... eh.... Ah... ah... Siiii....
            Sfonderete, dominerete il mondo con Pine!!!!se una cosa funziona bene xchè cambiarla ?cmq,l'unica cosa che hai sfondato te sono i coglioni


            comunque se vuoi ti parlo di evolution che

            sara'

            anche meglio di outlook una volta pronto.

            Anche la f@@a sara' anche meglio, quando
            uscira'. Per la cronaca e' uscito outlook 6,
            intanto.il codice sorgente è lo stesso,l'unica cosa che cambia sono le iconcine e i disegninirimani pure a giocare col tuo win2k che costa mezzo milione cmqDe gustibus non est disputandum
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: id

            no e' proprio vero che noi lavoriamo e non
            perdiamo tempo come te a trastullarci con
            lente e inutili app grafiche tutto point e
            clickE' per questo che venderanno anche WinXP: aggiungono altre iconine, il Pc e' piu' colorato e la gente compra. hahahahahaha.
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: id

            e' vero qualche client in passato ha avuto

            qualche buffer overflow e qualche pine
            puo'

            essere configurato (non lo e' di default)

            Pine? PINE? *P*I*N*E*???????????
            Ah... ah.... ah.... eh... eh...
            E' proprio vero che avete un parco
            applicazioni fermo da 10 anni.Ma piantala PRETORIANO UTONTO.Tu manco sai cosa sia una linea di comando shell e continui a parlare a vanvera trastullandoti con giocattolini piccolini per bamini piccini piccini.giro ..... giro .... tondo.......casca .......il mondo ......casca .......la terra......... tutti ....giù ........ per terra.Ecco i giochetti che vi ha dato il DRAGA di redmond e che vi hanno rimbambiti come dei vecchi rintronati.
        • Anonimo scrive:
          Re: Outlook per Linux? Non Serve!
          - Scritto da: microtost


          - Scritto da: davex

          informati meglio.

          outlook aveva ha ed avrà vulnerabilità

          intrinseche ora e sempre.

          per non parlare dei molti buffer overflow
          dei vari programmini di mail client per
          linux.UAUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUParla come mangi, e lascia perdere i buffer overflow per favore.Non sai nemmeno di cosa stai parlando, nè quando si creano e nemmeno come si possono provocare.LINUX non c'entra proprio un cazzo con i buffer overflow.
    • Anonimo scrive:
      Re: Outlook per Linux? Non Serve!
      - Scritto da: ginko
      2) non è outlook il punto debole ma
      qualsiasi client di posta elettronica che
      riceve allegati eseguibili!!!
      3) Il s.o. non è rilevante!Certo, un virus come questo su linux è alla pari di un virus su win2k, quando l'utente a leggerlo usa l'account di root, rispettivamente l'Administrator. Il grosso svantaggio è nei sistemi Win9x/Me che non hanno la possibilità di distinguere i permessi dei file per utente, questo permette ai virus di potersi copiare ovunque nel sistema, mentre su Linux/Win2k il virus può copiarsi solo sui file in cui l'utente che accede a diritto in scrittura (su linux per default la home directory la directory dei temporanei, per cui c'e' poco spazio per i virus).Il problema di Outlook invece è differente, alcuni virus in passato hanno sfruttato dei bug esclusivi di outlook per infettare i PC. Allo stesso modo ci sono virus che sfruttano bug specifici del sistema operativo, per cui non sono poi così irrilevanti software e sistema operativo.
      hahahahihihihi
      • Anonimo scrive:
        Re: Outlook per Linux? Non Serve!

        rispettivamente l'Administrator. Il grosso
        svantaggio è nei sistemi Win9x/Me che non
        hanno la possibilità di distinguere i
        permessi dei file per utente, questoTu useresti win9x/me come server di rete? No? Bravo , non lo fa nessuno ...
        Il problema di Outlook invece è differente,
        alcuni virus in passato hanno sfruttato dei
        bug esclusivi di outlook per infettare i PC.Si figurati ,quali? Non si e' mai sentito di NESSUN worm autoeseguibile. Altrimenti mezzo mondo se lo sarebbe preso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Outlook per Linux? Non Serve!
          - Scritto da: Ciao


          rispettivamente l'Administrator. Il grosso

          svantaggio è nei sistemi Win9x/Me che non

          hanno la possibilità di distinguere i

          permessi dei file per utente, questo

          Tu useresti win9x/me come server di rete?
          No? Bravo , non lo fa nessuno ... Gia' meglio un sicurissimo win2000 che ha le cartelle DocumenteSetting (anche quelle di administrator)leggibili da tutti gli utenti,

          Il problema di Outlook invece è

          differente alcuni virus in passato hanno

          sfruttato dei bug esclusivi di outlook per

          infettare i PC.
          Si figurati ,quali? Non si e' mai sentito di
          NESSUN worm autoeseguibile. Altrimenti mezzo
          mondo se lo sarebbe preso.No ???? Ma si e' saputo che Explorer esegue codice malizioso presente in una qualsiasi GIF, senza dimenticare i virus da bootblock, che generano codice modificante in memoria che diventa codice eseguibile (grazie alla memoria non protetta).Non dimentichiamo poi le varie funzioni di outlook che consentono di autoaprire le mail, o il fatto che accetta macrolinguaggio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: Gray

            Tu useresti win9x/me come server di rete?

            No? Bravo , non lo fa nessuno ...

            Gia' meglio un sicurissimo win2000 che ha le
            cartelle DocumenteSetting (anche quelle di
            administrator)leggibili da tutti gli utenti,Solo gli amministratori possono metterci mano.E cmq se vuoi chiudere del tutto ti bastano 2 secondi.
            No ???? Ma si e' saputo che Explorer esegue
            codice malizioso presente in una qualsiasi
            GIF, senza dimenticare i virus da bootblock,
            che generano codice modificante in memoria
            che diventa codice eseguibile (grazie alla
            memoria non protetta).
            Non dimentichiamo poi le varie funzioni di
            outlook che consentono di autoaprire le
            mail, o il fatto che accetta
            macrolinguaggio.Buchi chiusi da 6 mesi ed oltre. Che facevi nel frattempo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: Ciao

            - Scritto da: Gray


            Tu useresti win9x/me come server di


            rete?


            No? Bravo , non lo fa nessuno ...

            Gia' meglio un sicurissimo win2000 che ha

            le cartelle DocumenteSetting (anche quelle di

            administrator)leggibili da tutti gli

            utenti,
            Solo gli amministratori possono metterci
            mano.
            E cmq se vuoi chiudere del tutto ti bastano
            2 secondi. Usando il comando _root_ che il virus RedCode si copiava in temp, e che comunque girava da prima, leggo tranquillamente qualsiasi file da user, compresi le config di Administrator, alla faccia dei sistemi di utenza.

            No ???? Ma si e' saputo che Explorer

            esegue codice malizioso presente in una

            qualsiasi GIF, senza dimenticare i virus da

            bootblock, che generano codice modificante

            in memoriache diventa codice eseguibile (grazie alla

            memoria non protetta).

            Non dimentichiamo poi le varie funzioni di

            outlook che consentono di autoaprire le

            mail, o il fatto che accetta

            macrolinguaggio.
            Buchi chiusi da 6 mesi ed oltre. Che facevi
            nel frattempo?Quello di outlook si, i virus da bootblook non si usano piu', solo perche' e' troppo facile usare la rete, ma funzionano ancora bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: Gray


            Tu useresti win9x/me come server di
            rete?


            No? Bravo , non lo fa nessuno ...



            Gia' meglio un sicurissimo win2000 che ha
            le

            cartelle DocumenteSetting (anche quelle di

            administrator)leggibili da tutti gli
            utenti,

            Solo gli amministratori possono metterci
            mano.
            E cmq se vuoi chiudere del tutto ti bastano
            2 secondi.2 secondi x cosa ? eppoi quale amministratore lo farebbe ?

            No ???? Ma si e' saputo che Explorer
            esegue

            codice malizioso presente in una qualsiasi

            GIF, senza dimenticare i virus da
            bootblock,

            che generano codice modificante in memoria

            che diventa codice eseguibile (grazie alla

            memoria non protetta).

            Non dimentichiamo poi le varie funzioni di

            outlook che consentono di autoaprire le

            mail, o il fatto che accetta

            macrolinguaggio.

            Buchi chiusi da 6 mesi ed oltre. Che facevi
            nel frattempo?e quanti hanno preso la patch ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Outlook per Linux? Non Serve!
          - Scritto da: Ciao



          rispettivamente l'Administrator. Il grosso

          svantaggio è nei sistemi Win9x/Me che non

          hanno la possibilità di distinguere i

          permessi dei file per utente, questo

          Tu useresti win9x/me come server di rete?
          No? Bravo , non lo fa nessuno ... Eh, e invece tu sei quel genio che ci legge lemail sul server di rete, magari ci giochi anchea quake, o vai in giro per siti porno con attivato l'impossibile nel browser? (cookies, java, flash, ecc....)
        • Anonimo scrive:
          Re: Outlook per Linux? Non Serve!
          - Scritto da: Ciao
          Tu useresti win9x/me come server di rete?
          No? Bravo , non lo fa nessuno ... Te ne intendi veramente poco..I virus per proliferare non devono per forza infettare un server di rete, anzi i virus che attaccano i server sono in numero nettamente inferiore alle migliaia di virus che puoi ricevere direttamente sul tuo PC tramite e-mail. Non viene infettato il tuo mailhost o un server, ma solo i PC che aprono l'allegato e-mail e da lì a dipendenza delle caratteristiche del virus comincia a diffondersi con svariati mezzi su altri PC, ma non necessariamente attraverso un server di rete!
          Si figurati ,quali? Non si e' mai sentito di
          NESSUN worm autoeseguibile. Altrimenti mezzo
          mondo se lo sarebbe preso.Io non ho parlato di autoeseguibili, ma di buchi, ce ne sono a centinaia di virus che sfruttano porte aperte di outlook senza security patch, tipo questi..VBS/Elva VBS/Tam@M VBS/Vierika@MM W32/Crackly@MM VBS/PeachyPDF@MM DOS/AntiOL W97M/Nail.a W97M/Melissa@MM W97M/Ping.gen@MM X97M/Papa W97M/Mimir W97M/Melissa.j X97M/War W97M/Melissa.i@mm W97M/Melissa.m@mm W97M/AntiSocial.e W97M/Golden W97M/Melissa.u W97M/Melissa.v W97M/Zerg W97M/Cobra.f@mm W97M/Combossa W97M/Melissa.y W97M/Melissa.z W97M/Melissa.ac W97M/Multo ANTIMARC.A W32/Pretty.Worm W32/ExploreZip.worm@M W32/Cholera.worm W32/BadAss.worm W32/ExploreZip.worm.pak.a W32/ExploreZip.worm.pak.b W32/Mypics.worm.34304 W32/Mypics.worm.25600 JVS/TheFly W32/ExploreZip.worm.pak.c JS/Kak@M W97M/Melissa.o@mm W97M/Prilissa W97M/Lucia W97M/Vale W97M/Melissa.ak@mm VBS/Freelink@MM VBS/Monopoly@MM VBS/Bubbleboy@MM W32/Mypics.worm.27648 W97M/Melissa.ao@mm W97M/Melissa.au@mm VBS/Loveletter@MM VBS/Loveletter.f VBS/FriendMess@MM Angela.mp.2826 VBS/Newlove@MM VBS/Gorum.a Pokey HLLT.Irok.10000 W97M/Cobra.j W97M/Evolution.b@mm W97M/Service.a@mm W97M/Alina.a@mm VBS/Loveletter.e VBS/Loveletter.g VBS/Loveletter.aj W97M/Cybernet@mm W97M/Resume.a@mm VBS/Fireburn@MM HLLP/Scrambler.worm.a IRC/Stages.worm Gohip Freevideo VBS/Timofonica@MM VBS/Loveletter.as W32/Pretty.worm.unp W97M/Melissa.al W32/ExploreZip.worm.f W32/Lara.worm W32/Myba@mm VBS/Nella@MM VBS/LoveLetter.CN@MM W32/MsWorld@MM Mac/Simpsons@MM VBS/Pedpoly@MM W32/Hadra@M VBS/Merlin@MM W95/Linong@MM VBS/Linong@MM W32/Sysid.worm VBS/Godzilla@M VBS/Satanik VBS/Challenge@M VBS/VBSWG.Z@MM JS/Wobble@MM W32/Hermes@MM VBS/Carnival@mm VBS/Baracu.A@mm VBS/XPJuneXP@MM.intd VBS/Quatro@MM VBS/Funny.a@MM VBS/LoveLetter.bi W97M/Afeto.A@MM X97M/Desk.gen W32/Rast.2060 VBS/Loveletter.CD@MM VBS/San@M VBS/Valentin@MM VCard Virus W32/Naked@MM W32/Hlam@MM VBS/Jolin@MM VBS/Generic@MM VBS/Potok@MM VBS/Vanina VBS/Scary.A@MM W32/Navidad@M W32/Scrambler.g@MM VBS/Jean@MM W32/PetTick@MM W97M/Piece@mm W97M/Venus.a@mm W97M/Ftip.a@mm VBS/Davinia@MM W32/Magistr.a@MM JS/Wiretap.demo VBS/Postcard@MM VBS/Staple.a@MM VBS/Loveletter.CH@mm VBS/Anjulie@MM VBS/Breberka.A@MM VBS/Pleh@MM W32/Badtrans@MM W32/Matcher@MM W32/Matcher@MM VBS/Haptime@MM JS/Yama.gen@M VBS/SST.gen@MM VBS/Hard@MM VBS/PWStroy W32/Mari@MM W32/Naver@MM VBS/Loding.a@MM W32/APost@MM W32/Creepy@MM
    • Anonimo scrive:
      Re: Outlook per Linux? Non Serve!
      - Scritto da: ginko
      Questo virus fa le stesse cose che fanno i
      virus che attaccano i sistemi Wintel. Solo
      che dall'altra sponda si da la colpa ad
      outlook.
      E qui che non c'è outlook? Il virus infetta
      allo stesso modo!!!
      Allora
      1) linux è sicuro come outlook !?!
      2) non è outlook il punto debole ma
      qualsiasi client di posta elettronica che
      riceve allegati eseguibili!!!
      3) Il s.o. non è rilevante!

      hahahaNon c'e' proprio un cazzo da ridere.Questo fantomatico "virus" non sfrutta NESSUN BUG DI SICUREZZA DI LINUX NE TANTOMENO NESSUN BUG DI SICUREZZA DI QUALCHE CLIENT DI POSTA! Sfrutta solo l'idiozia della gente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Outlook per Linux? Non Serve!
        - Scritto da: KerNivore
        Sfrutta solo l'idiozia della gente.Gia', pero' nel caso di win fa schifo win, nel caso di linux c'e' pronta la scusa. Direte che gli utenti win sono utonti? Io vi rispondo: visto che questo "virus" si sta diffondendo tanto da meritare un articolo di root tonti ce ne sono in giro un bel po', a quanto pare. Ed un root tonto fa 100 volte il danno di una massaia inesperta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Outlook per Linux? Non Serve!
          - Scritto da: Ciao


          - Scritto da: KerNivore


          Sfrutta solo l'idiozia della gente.

          Gia', pero' nel caso di win fa schifo win,
          nel caso di linux c'e' pronta la scusa.
          Direte che gli utenti win sono utonti? Io vi
          rispondo: visto che questo "virus" si sta
          diffondendo tanto da meritare un articolo di
          root tonti ce ne sono in giro un bel po', a
          quanto pare. Ed un root tonto fa 100 volte
          il danno di una massaia inesperta.Mah che si sta diffondendo lo vedi solo tu, per ora sembra che una certa azienda (sconosciuta)che si occupa di sicurezza si sta facendo un po'di pubblicita'e win fa schifo, perche' anche l'utente non tonto si puo' prendere i virus, mentre sotto *nix bisogna essere ben rimba per prenderseli.c'e' una bella differenzaper non parlare poi del paragone con codred, che e' assurdo.codered non richiede nessun intervento dell'adimn sul server, te lo pigli e basta.invece per questo devi essere cosi' pirla, da leggere la mail, non capire cos'e', prendere unesguibile, salvarlo, renderlo eseguibile (chmod +x) e poi eseguirlo e il tutto da root e su un server.Queste non sono scuse ma fatti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: id
            e win fa schifo, perche' anche l'utente non
            tonto si puo' prendere i virus, mentre sotto
            *nix bisogna essere ben rimba per
            prenderseli.Gia'. Non dirmi che sei anche tu uno che quando riceve "cliccami amore, saro' tuo.exe" per posta lo lancia.
            c'e' una bella differenza
            per non parlare poi del paragone con codred,
            che e' assurdo.Din Don... C'e' nessuno in casa?La sai la differenza tra un virus per posta ed un buffer overflow?
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: id
            i virus non hanno sempre bisogno di usare
            buffer overflow ovviamente, su sistemi win
            che hanno la dir c:\winnt o su partizione
            fat o quando su NTFS di default settata a:
            full control everyonePotevi almeno prenderti la briga di controllare, prima di dire minc##ate.Prendiamo un file a caso, da winnt, che so, REGEDIT.EXE.Chiediamone i dirittiAdministrators -
            Full controlPower Users -
            Leggi ed eseguiSystem -
            Full controlUsers -
            EseguiDOVE L'HAI LETTO EVERYONE?
            Contento?Controlla, prima di fare il professore, in futuro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: id


            i virus non hanno sempre bisogno di usare

            buffer overflow ovviamente, su sistemi win

            che hanno la dir c:\winnt o su partizione

            fat o quando su NTFS di default settata a:

            full control everyone

            Potevi almeno prenderti la briga di
            controllare, prima di dire minc##ate.
            Prendiamo un file a caso, da winnt, che so,
            REGEDIT.EXE.
            Chiediamone i diritti
            Administrators -
            Full control
            Power Users -
            Leggi ed esegui
            System -
            Full control
            Users -
            Esegui

            DOVE L'HAI LETTO EVERYONE?



            Contento?

            Controlla, prima di fare il professore, in
            futuro.sveglia ragazzo.su C:\WINNT (si la directory) c'e' Full Control Everyone, ora prendi un file a caso che non usa nessuno: notepad.exe e vedi che permessi ha (toh mi sembra proprio full control everyone)e chissa' che succede se un virus infetta notepad e poi administrator clicca su un file di testo.....eh?e tu hai controllato bene, prima di fare il professore?
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: id
            sveglia ragazzo.
            su C:\WINNT (si la directory) c'e' Full
            Control Everyone, ora prendi un file a caso
            che non usa nessuno: notepad.exe e vedi che
            permessi ha (toh mi sembra proprio full
            control everyone)MA CI SEI O CI FAI????????Notepad.exe. (peccato non poter postare immagini qui)Administrators, system -
            full controlUsers, powerusers -
            esecuzioneSei sicuro di non aver giocato coi diritti?
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: id


            sveglia ragazzo.

            su C:\WINNT (si la directory) c'e' Full

            Control Everyone, ora prendi un file a
            caso

            che non usa nessuno: notepad.exe e vedi
            che

            permessi ha (toh mi sembra proprio full

            control everyone)

            MA CI SEI O CI FAI????????
            Notepad.exe. (peccato non poter postare
            immagini qui)
            Administrators, system -
            full control
            Users, powerusers -
            esecuzione

            Sei sicuro di non aver giocato coi diritti?No non ho giocato coi diritti.Su win 2000 notepad.exe ha quei permessi, su NT4invece e' fullcontrol everyone cosi' come taskman.exeMa su w2k per fortuna anche la WINNT per fortuna non e' piu' full control everyone
          • Anonimo scrive:
            Re: Outlook per Linux? Non Serve!
            - Scritto da: Ciao
            Notepad.exe. (peccato non poter postare
            immagini qui)Gia' visto che non avete tool di gestione testuali decenti, siete costretti a fare immaginette tutto il gionro e fare documenti da svariati mega per descrivere quattro cazzate.Eh, l'evoluzione... (o involuzione?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Outlook per Linux? Non Serve!
      - Scritto da: ginko
      Questo virus fa le stesse cose che fanno i
      virus che attaccano i sistemi Wintel. Solo
      che dall'altra sponda si da la colpa ad
      outlook.vabbè che fà le stesse cose,ma agisce nello stesso modo ?
      E qui che non c'è outlook? Il virus infetta
      allo stesso modo!!!come infetta nello stesso modo ? a meno che tu non sei root,non ti fà un pippa
      Allora
      1) linux è sicuro come outlook !?!linux o il client di posta ?
      2) non è outlook il punto debole ma
      qualsiasi client di posta elettronica che
      riceve allegati eseguibili!!!ma fammi una pippa
      3) Il s.o. non è rilevante!vero,un vbs và anche su linux

      hahaharidi per non piangere ?eppoi,si danno la mazzata sulle palle gli utonti che usano solo l'utente root (un esempio quella scamorza di Ciao)attento che se ti manca l'iconcina di IE piangi
  • Anonimo scrive:
    ma se e' difficile far funzionare...
    le applicazioni normali, figuriamoci un virus.probabilmente nel virus allegato ci sono gli howtole pagine man , le faq... etctutte c_____e e' solo publicita' per il pinguinobene!ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: ma se e' difficile far funzionare...
      - Scritto da: polemico
      le applicazioni normali, figuriamoci un
      virus.
      probabilmente nel virus allegato ci sono gli
      howto
      le pagine man , le faq... etc
      tutte c_____e e' solo publicita' per il
      pinguino
      bene!
      ciaoBeh, un virus difficile da far funzionare e' sicuramente un bene....
    • Anonimo scrive:
      Re: ma se e' difficile far funzionare...
      Per fortuna hanno fatto l'rpm. 8-)
  • Anonimo scrive:
    alla faccia della sicurezza linux
    questo e l'ennesima conferma che chi la fa l'aspetti, winzoz e una ciofeca ma a quanto pare neanche con linuzscor si sta tranquilli, quindi cerchiamo di essere tutti più umili.
    • Anonimo scrive:
      Re: alla faccia della sicurezza linux
      - Scritto da: microtost
      questo e l'ennesima conferma che chi la fa
      l'aspetti, winzoz e una ciofeca ma a quanto
      pare
      neanche con linuzscor si sta tranquilli,
      quindi cerchiamo di essere tutti più umili. Ho scoperto un nuovo virus che attacca tutti i sistemi operativi: basta prendere una pistola e sparare all'HD !!!! Ma prima bisogna mandare un email a tutti i conoscenti per dire di fare lo stesso (altrimenti che virus e' ?) !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: alla faccia della sicurezza linux
        - Scritto da: TeX


        - Scritto da: microtost

        questo e l'ennesima conferma che chi la fa

        l'aspetti, winzoz e una ciofeca ma a
        quanto

        pare

        neanche con linuzscor si sta tranquilli,

        quindi cerchiamo di essere tutti più
        umili.

        Ho scoperto un nuovo virus che attacca tutti
        i sistemi operativi: basta prendere una
        pistola e sparare all'HD !!!! Ma prima
        bisogna mandare un email a tutti i
        conoscenti per dire di fare lo stesso
        (altrimenti che virus e' ?) !!!Che modi....
      • Anonimo scrive:
        Re: alla faccia della sicurezza linux
        - Scritto da: TeX
        Ho scoperto un nuovo virus che attacca tutti
        i sistemi operativi: E' vero, ma richiede che l'utente abbia installato il programma "pistola" (o un SW compatibile), la cui diffusione oggi in europa non è esattamente alta :-D
        • Anonimo scrive:
          Re: alla faccia della sicurezza linux
          - Scritto da: Salkaner


          - Scritto da: TeX

          Ho scoperto un nuovo virus che attacca
          tutti

          i sistemi operativi:

          E' vero, ma richiede che l'utente abbia
          installato il programma "pistola" (o un SW
          compatibile), la cui diffusione oggi in
          europa non è esattamente alta :-DMmmmm... Hai ragione !! "Code Gun" e' un virus piu' adatto per il mercato nordamericano. Ho pero' gia' pronta una variante appositamente studiata per l'Europa : "Code Hammer" !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: alla faccia della sicurezza linux
          basta avere un sistemista che e' un vero pistola...
      • Anonimo scrive:
        Re: alla faccia della sicurezza linux

        Ho scoperto un nuovo virus che attacca tutti
        i sistemi operativi: basta prendere una
        pistola e sparare all'HD !!!! Ma prima
        bisogna mandare un email a tutti i
        conoscenti per dire di fare lo stesso
        (altrimenti che virus e' ?) !!!No x linux non funziona ,devi scrivere l'email in formato how-to-shoot-your-hd altrimenti il linuxaro non capisce e si spara in testa (ovviamente la diffusione si ferma qui) .
        • Anonimo scrive:
          Re: alla faccia della sicurezza linux

          No x linux non funziona ,devi scrivere
          l'email in formato how-to-shoot-your-hd
          altrimenti il linuxaro non capisce e si
          spara in testa (ovviamente la diffusione si
          ferma qui).Sei simpatico Ciao, davvero. Hai fatto un corso per essere così simpatico, ne sono certo..... magari da Cepu.... anzi probabilmente da Cepu.
        • Anonimo scrive:
          Re: alla faccia della sicurezza linux
          - Scritto da: Ciao
          No x linux non funziona ,devi scrivere
          l'email in formato how-to-shoot-your-hd
          altrimenti il linuxaro non capisce e si
          spara in testa (ovviamente la diffusione si
          ferma qui) .Ma tutta questa frustrazione da cosa deriva?Stai passando un brutto periodo?La tua amnte ti tradisce con Linux?Le persone a te care ti hanno barattato per una Debian?Di la verita'... sogni sempre un Pinguino che "scassa" a sassate le finestre.Il tuo caso e' interessante da studiare... mi sa tanto di "invidia del pene"...
          • Anonimo scrive:
            Re: alla faccia della sicurezza linux
            - Scritto da: iver-arrol
            mi sa tanto di "invidia del pene"...Sorry, e' vecchia. L'avevo gia' detta io questa. L'invidia, viste le percentuali di diffusione.
          • Anonimo scrive:
            Re: alla faccia della sicurezza linux

            Ma tutta questa frustrazione da cosa deriva?
            Stai passando un brutto periodo?
            La tua amnte ti tradisce con Linux?
            Le persone a te care ti hanno barattato per
            una Debian?
            Di la verita'... sogni sempre un Pinguino
            che "scassa" a sassate le finestre.
            Il tuo caso e' interessante da studiare...
            mi sa tanto di "invidia del pene"...Hai bisogno di leggere how-to-psicology.txt perche' non te la cavi un granche'... non si puo' invidiare qualcosa che non esiste.
        • Anonimo scrive:
          Re: alla faccia della sicurezza linux
          - Scritto da: Ciao

          No x linux non funziona ,devi scrivere
          l'email in formato how-to-shoot-your-hd
          altrimenti il linuxaro non capisce e si
          spara in testa (ovviamente la diffusione si
          ferma qui) .Non dimenticare che Linux è case-sensitive e ha un'importantissimo standard universale LSB che definisce TUTTO, anche quante volte bisogna scrollarsi l'uccello dopo aver fatto la pipì (standard definito l'altroieri, epperò la Debian non lo rispetta, mentre invece ci sono eccezioni bla bla bla, e poi le distro cantinare... insomma un vero standard).Insomma, il linuxaro medio può prendere in considerazione il testo se e solo se si chiama Aim-And-Shoot-Your-HD-HOWTO.txt
    • Anonimo scrive:
      Re: alla faccia della sicurezza linux
      Scritto da: microtost
      questo e l'ennesima conferma che chi la fa
      l'aspetti, winzoz e una ciofeca ma a quanto
      pare
      neanche con linuzscor si sta tranquilli,
      quindi cerchiamo di essere tutti più
      umili. difficilmente i trojan linux hanno successo perche i linuxari non aprono gli allegati mail con outlook usano pine che non esegue macro strane. inoltre se per sbaglio si attiva un virus su linux massimo che puo fare e' rompere i file utente non di certo il sistema,perche si presuppone che root legga le mail tramite un suo account non privilegiato :)
    • Anonimo scrive:
      Re: alla faccia della sicurezza linux
      - Scritto da: microtost
      questo e l'ennesima conferma che chi la fa
      l'aspetti, winzoz e una ciofeca ma a quanto
      pare
      neanche con linuzscor si sta tranquilli,
      quindi cerchiamo di essere tutti più umili. contro l'idiozia chi di esegue un programma sconosciuto con alti privilegi non esiste ( e non esistera' mai) alcun sistema operativo sicuro al mondo.Se non sai che differenza c'e' tra un utente idiota e un sistema operativo del cazzo (winzozz) stai zitto, e torna ad usare il tuo sistema operativo del cazzo.
  • Anonimo scrive:
    Cosa dire di SailaFormat?
    Sembra che mangiando tre saila alla liquirizia, e scrivendo rm -rf /* si perda il contenuto intero del disco.Il virus si basa sulla cattiva abitudine dei sistemisti. si si quelli dell'enalotto perche' spero che un vero sistemista non sia cosi' coglione da lanciare eseguibili alla cazzo di gates in un server di produzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa dire di SailaFormat?
      - Scritto da: davex
      Sembra che mangiando tre saila alla
      liquirizia, e scrivendo rm -rf /* si perda
      il contenuto intero del disco.
      Il virus si basa sulla cattiva abitudine dei
      sistemisti. si si quelli dell'enalotto
      perche' spero che un vero sistemista non sia
      cosi' coglione da lanciare eseguibili alla
      cazzo di gates in un server di produzione.conoscendo le non cocoscenze dei sistemisti cepu in giro non ne sarei troppo convinto.
  • Anonimo scrive:
    Virus albanese
    Qualcuno ha mai ricevuto il virus albanese?Non è molto pericoloso, al massimo ci si può pisciare addosso dalle risate. Se lo trovo lo mando.
    • Anonimo scrive:
      Re: Virus albanese
      Eccolo qui, tenete presente che arriva via email:-----------------------------Ciao! Ricevendo questa email sei stato infettato dal terribile virus albanese.Noi Albanesi non avendo grosse esperienze di programmazione chiediamo a teun po' di collaborazione, seguendo queste semplici istruzioni.1. invia questa email a tutti gli indirizzi presenti nella tua agenda.2. cancella tutti i file presenti nel tuo disco rigidoGrazie per la collaborazione.unitend.craker.albania.alb
  • Anonimo scrive:
    la scoperta dell'acqua calda
    E' ciaro che se si esegue del codice da root possono succedere dei casini!da root si potrebbe anche fare un rm -rf / senza che il sistema si lamenti (giustamente, sei l'amministratore).Non si puo' parlare ne' di virus ne' di trojan ma di negligenza di alcuni amministratori, che non si manifesta certo con questi 'pseudo-virus' ma puo' manifestarsi con tutto.
  • Anonimo scrive:
    In fondo, se ci pensiamo....
    ... SirCam, Hybris e compagnia puntano sul fatto che gli utenti siano fessiQualys punta sul fatto che i sysadmin siano fessi.Vedremo se funziona..... :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: In fondo, se ci pensiamo....
      - Scritto da: Salkaner
      ... SirCam, Hybris e compagnia puntano sul
      fatto che gli utenti siano fessi


      Qualys punta sul fatto che i sysadmin siano
      fessi.

      Vedremo se funziona..... :-DCI SONO SYSADMIN POCO FESSI?
  • Anonimo scrive:
    UN VIRUS X LINUX??!!
    UHAUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUCHE BELLO!!Adesso cominciano a parlare anche di VIRUS x LINUX, sarebbe il 2 o 3 VIRUS scoperto per sistemi LINUX. (per altro pericolosi solo se attivati da un utente ROOT).Comunque se adesso si comincia a parlare anche di VIRUS x LINUX anche a VANVERA, significa che LINUX comincia a diffondersi in "MANIERA PREOCCUPANTE" per il DRAGASACCOCCE DI REDMOND e la sua banda di PRETORIANI.VIRUS, WORM, TROJANI x LINUX ce ne potranno essere a josa, ma non saranno mai pericolosi e deleteri come quelli per i SO WINDRAGA, semplicemente basta una corretta amministrazione delle proprietà e permessi su directory e files, ed accedere al sistema solo con login da UTENTE non ROOT.ROOT è riservato esclusivamente all' amministrazione del sistema, quindi da usare nei soli casi particolari di amministrazione sapendo cosa si fa e quali procedure attivare. Terminato il lavoro ci si riconnetterà al sistema LINUX come normale UTENTE.
    • Anonimo scrive:
      Re: UN VIRUS X LINUX??!!

      significa che LINUX comincia a diffondersi
      in "MANIERA PREOCCUPANTE" per il
      DRAGASACCOCCE DI REDMOND e la sua banda di
      PRETORIANI.Tzè... prima insistevi per convincere tutti a passare a Linux e adesso quelli che hai convinto non son degni di te
    • Anonimo scrive:
      Re: UN VIRUS X LINUX??!!
      Forse anche se lo lasci spento non si infetta
  • Anonimo scrive:
    HO UN NUOVO VIRUS PER LINUX DI EQUIVALENTE POTENZA
    Mandare questa mail:--------------------Per favore caro amministratore,fai login nel sistema con l'utente root,e poi lancia il comando: rm -fR /--------------------quando ho letto questa notizia mi e' venuto daridere, chiamarlo virus (o worm) e' un insultoa quelli veri per Windows e Mac...
    • Anonimo scrive:
      Re: HO UN NUOVO VIRUS PER LINUX DI EQUIVALENTE POT
      - Scritto da: Id
      Mandare questa mail:

      --------------------

      Per favore caro amministratore,
      fai login nel sistema con l'utente root,
      e poi lancia il comando: rm -fR /

      --------------------



      quando ho letto questa notizia mi e' venuto
      da
      ridere, chiamarlo virus (o worm) e' un
      insulto
      a quelli veri per Windows e Mac...Ci credo !!! Questo fa schifo !! non si diffonde nemmeno !!! Ma si fa presto a renderlo piu' potente : Basta aggiungere :invia questa mail a tutti quelli che conosciprima di rm / -Rf Eh eh eh !!
      • Anonimo scrive:
        Re: HO UN NUOVO VIRUS PER LINUX DI EQUIVALENTE POT
        - Scritto da: KerNivore


        - Scritto da: Id

        Mandare questa mail:



        --------------------



        Per favore caro amministratore,

        fai login nel sistema con l'utente root,

        e poi lancia il comando: rm -fR /



        --------------------
        [....]
        invia questa mail a tutti quelli che conosci

        prima di rm / -Rf

        Eh eh eh !!
        LOLUn bel virus pero' deve fare piu' cose possibili da solo, suggerirei questo:---[cut]---#!/bin/shecho "spedisci questo file a tutti i tuoi amici"echo "e chiedigli di eseguirlo da utente root"rm -rf /---[cut]---non ho testato ma ho motivo di ritenere che sia anche codice eseguibile su Solaris, HP-UX, ...
        • Anonimo scrive:
          Re: HO UN NUOVO VIRUS PER LINUX DI EQUIVALENTE POT
          - Scritto da: Dixie
          ---[cut]---
          #!/bin/sh
          echo "spedisci questo file a tutti i tuoi
          amici"
          echo "e chiedigli di eseguirlo da utente
          root"
          rm -rf /
          ---[cut]---Aspetta. Dai l'avviso e poi cancelli subito?Devi fermare lo script, aprirgli un'altra sessione e poi "quando l'hai fatto premi un tasto." 8-)
  • Anonimo scrive:
    ben...
    ...gli sta.Se usano l'utente root per fare cose normali allora contenti loro!!!!!Basta creare un utente ordinario e non ci sono problemi :)
Chiudi i commenti