Come aggirare i limiti di banda degli ISP

Come aggirare i limiti di banda degli ISP

I limiti di banda degli ISP? Basta una buona Virtual Private Network per navigare e scaricare senza particolari limiti imposti.
I limiti di banda degli ISP? Basta una buona Virtual Private Network per navigare e scaricare senza particolari limiti imposti.

La limitazione della larghezza di banda non è una semplice leggenda metropolitana ma la cruda realtà.

Gli ISP hanno i privilegi amministrative di  rete che permettono di gestire a piacimento la banda dei propri clienti e, dunque, possono potenzialmente limitare la stessa ed effettuare una vera e propria censura.

In questo senso, l’operatore potrebbe intervenire in determinati scenari. Potrebbe, per esempio, essere chiesto di impedire l’accesso a siti e piattaforme ritenuti illegali (o poco convenienti) da un governo. In altri casi, il provider potrebbe limitare certi comportamenti che identifica come abusi della banda, come nel caso di download massiccio di torrent.

A prescindere dal motivo per cui un ISP agisce in questo modo, esiste un modo per aggirare tali limitazioni, ovvero affidarsi a una VPN di alto profilo come NordVPN.

Limiti di banda degli ISP? Con una buona VPN non sono un problema

Attraverso sistemi come la crittografia, è possibile impedire al provider di capire che tipo di utilizzo stiamo facendo della banda. In questo senso dunque, è possibile gestire la stessa senza avere alcun tipo di filtro.

Mascherando l’indirizzo IP, non vi è possibilità da parte del gestore di comprendere il reale utilizzo della linea e dunque non può agire per porre limitazioni.

L’unico caso in cui un ISP può mantenere il controllo sulle attività del consumatore è quello di avere un limite di traffico complessivo. In questo moto, a prescindere dall’attività del cliente, raggiunto una quota di traffico, si attivano delle limitazioni automatiche. Per ovviare a questo problema, l’unica soluzione è cambiare servizio e passare alla concorrenza.

Nel caso le limitazioni si basino su contenuti e piattaforme trattate però, adottare una soluzione come NordVPN è l’ideale. Questa VPN non necessita di particolari presentazioni, visto che per sicurezza e prestazioni è considerato il miglior servizio dell’intero settore.

Non solo: grazie all’attuale sconto del 63% con la sottoscrizione biennale, è possibile ottenere tutta la protezione di NordVPN per appena 5,29 euro al mese.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 giu 2022
Link copiato negli appunti