Come utilizzare OpenArt per generare immagini con l'AI

Come utilizzare OpenArt per generare immagini con l'AI

OpenArt la piattaforma completa che offre un’ampia gamma di funzionalità per la modifica e la creazione dell'arte digitale sfruttando l'AI.
Come utilizzare OpenArt per generare immagini con l'AI
OpenArt la piattaforma completa che offre un’ampia gamma di funzionalità per la modifica e la creazione dell'arte digitale sfruttando l'AI.

L’intelligenza artificiale ha rivoluzionato il campo della creatività, aprendo nuovi orizzonti. OpenArt, una piattaforma all’avanguardia che sfrutta questa tecnologia, offre un’ampia gamma di funzionalità per la creazione di immagini, disegni e modifiche, rendendo questa nuova espressione artistica AI più accessibile e versatile. La piattaforma presenta una vasta selezione di modelli e stili, permettendo di esplorare nuovi approcci all’arte e al design sfruttando l’intelligenza artificiale. Una tra le funzionalità distintive di OpenArt, rispetto ad altre piattaforme, è la possibilità di caricare immagini preesistenti. Questo rappresenta un potente strumento per tutti coloro che desiderano esprimere la propria creatività in modo innovativo e stimolante.

Come accedere a OpenArt

OpenArt si presenta come una piattaforma all’avanguardia, ideale per la modifica e la creazione delle immagini AI. Grazie alla sua interfaccia intuitiva e alle sue impostazioni complete, si rivela lo strumento ottimale per personalizzare l’esperienza artistica con l’AI in base alle proprie esigenze. Tuttavia, prima di poter sfruttare appieno le potenzialità di questa piattaforma, è necessario effettuare la registrazione e creare un account personale. OpenArt con la prova gratuita permette di familiarizzare con le funzionalità base, ma per accedere a tutte le funzionalità avanzate è necessario sottoscrivere un piano a pagamento.

Come accedere a OpenArt

Nello specifico, OpenArt offre una varietà di piani con un set di funzionalità e crediti diversi, permettendo di selezionare il piano più in linea con le proprie esigenze artistiche. Una volta scelto il piano, si può iniziare a creare arte digitale con OpenArt. Il piano gratuito offre la possibilità di sperimentare le funzionalità della piattaforma con 50 crediti di prova. La registrazione può essere effettuata direttamente sul sito web di OpenArt. Una volta completata la registrazione, si avrà accesso alla dashboard personale. Questa è suddivisa in diverse sezioni, tra cui la home page e la pagina Discover. La home page offre una panoramica dei propri lavori e permette di gestire e modificare le proprie creazioni. La pagina Discover, invece, offre la possibilità di esplorare le opere di altri utenti, fornendo una fonte inesauribile di ispirazione e idee per i propri progetti artistici.

Come creare arte con OpenArt

OpenArt AI è un valido alleato per tutti coloro che desiderano creare e sperimentare con l’arte digitale in modo innovativo e stimolante, sfruttando un’ampia gamma di funzionalità. Infatti, dopo la registrazione, si ottiene l’accesso a tutte le sezioni della piattaforma, suddivise per categorie, che facilitano la scelta del tipo di progetto. Nella pratica,  per avviare un progetto, è sufficiente selezionare “Create” e procedere con l’inserimento delle informazioni e la successiva realizzazione.I n alternativa, se si dispone già di un’immagine, è possibile caricarla sulla piattaforma e utilizzare OpenArt AI per sviluppare l’immagine con diversi stili, esplorando così diverse direzioni artistiche.

Come accedere a OpenArt

Inoltre, la piattaforma offre la possibilità di cercare progetti o suggerimenti specifici nella pagina “Discover”, e di remixare o copiare i suggerimenti, permettendo di personalizzare i progetti esistenti. Questo permette di testare una varietà di stili in poco tempo, grazie alla velocità generativa dell’intelligenza artificiale. Dopo aver creato le proprie opere d’arte, OpenArt AI diventa un supporto ideale per navigare tra le idee degli altri artisti. La sezione “See what others are creating” offre la possibilità di esplorare l’arte già creata da altri utenti, permettendo di trarre ispirazione e di lasciarsi trasportare dalla creatività altrui.

Come sfruttare OpenArt

OpenArt AI è una piattaforma che agisce come catalizzatore per l’esplorazione di idee e il perfezionamento dei progetti. Utilizzando la generazione basata su prompt, è possibile fornire un suggerimento o un concetto generale e lasciare che l’intelligenza artificiale produca immagini che rispecchiano la visione dell’utente.

Ad esempio, nel contesto della progettazione di un sito web, se si desidera esplorare diverse combinazioni di colori, è possibile caricare uno schizzo e chiedere all’intelligenza artificiale di generare variazioni con diverse tavolozze di colori. Questa funzionalità permette di lavorare rapidamente anche su delle progettazioni più dettagliate e precise.  Infatti, rappresenta una risorsa preziosa per tutti, dai professionisti ai principianti, che desiderano vedere i propri schizzi prendere vita, modificarli e rimanere sorpresi da ciò che l’intelligenza artificiale può creare.

Arte e sperimentazione con OpenArt

Dopo aver compreso l’utilità e le potenzialità di OpenArt è possibile cimentarsi nella sperimentazione per comprendere quale delle molteplici sezioni disponibili sia più adatta alle proprie esigenze. Creare un profilo permette di accedere a tutte le sezioni che consentono di revisionare i propri lavori, gestire i preferiti e monitorare i movimenti all’interno della piattaforma.

Come accedere a OpenArt

Grazie alla prova gratuita, Open Art AI offre la possibilità di realizzare lavori con immagini, video e presentazioni. Nel dettaglio, è possibile esplorare molteplici categorie, tra cui “Sketch to Image”, “Creative Variations”, “Animated Video/Gif”, “Realistic Image Transformer”, “Face Swap”, “Multi-prompt Animated Video/Gif” e molte altre. Dopodiché, come specificato precedentemente, basterà inserire un prompt o un concetto e l’intelligenza artificiale genererà immagini in linea con la visione dell’utente. Inoltre, attraverso l’uso di prompt positivi e negativi, la selezione del modello appropriato e la regolazione della configurazione, è possibile ottimizzare i risultati. Infatti, la possibilità di inserire una richiesta negativa consente di guidare l’intelligenza artificiale con maggiore precisione, escludendo determinati elementi o stili dall’opera d’arte. Tutto questo, permette di avere un controllo più preciso sul risultato finale, garantendo che l’opera generata dall’intelligenza artificiale sia in linea con le richieste e le aspettative.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 9 feb 2024
Link copiato negli appunti