Computer al DNA, radici quadrate per crescere

Un team di ricerca californiano ha predisposto un sistema formato da componenti biologiche capace di calcolare la radice quadrata di alcuni numeri. Ma l'obiettivo è creare la migliore interazione uomo-macchina

Roma – Dopo il gioco del tris , i problemi matematici di una certa complessità, ora le radici quadrate. Un sistema informatico composto da 74 sequenze di DNA è riuscito a calcolare la radice quadrata dei numeri fino al 15. Sebbene l’operazione sia stata compiuta con una certa lentezza, gli scienziati sostengono che l’obiettivo sia quello di realizzare dei computer che possano interagire direttamente con le cellule umane e, magari, combattere le malattie.

L’ operazione è stata compiuta dai ricercatori del California Institute of Technology (Caltech), i quali hanno composto 74 sequenze formate dall’acido biologico che, a loro volta, formano 12 porte logiche in grado di competere con quelle in silicio dei normali PC . L’unico incoventiente, al momento, è la lentezza con la quale il sistema compie le operazioni: 10 ore per ottenere ciascun risultato .

Le nuove scoperte tracciano un progresso sognificativo nell’ambito del cosiddetto DNA computing che vede impegnati scienziati e ricercatori da circa un ventennio. Secondo Erik Winfree, bioingegnere del Caltech, arrivati a questo punto non si tratta più di competere con i chip in silicio, bensì di far interagire le macchine direttamente con le cellule biologiche .

Per Winfree, infatti, l’obiettivo del progetto non è raggiungere velocità avanzate, bensì evolvere l’obiettivo originario fissato dal papà del DNA computing Leonard Adleman: quello, cioè, di sfidare i chip in silicio per risolvere problemi matematici. Ora invece, prosegue Winfree, l’asticella si è alzata dal momento che il fine è diventato quello di “migliorare i sistemi affinchè possano sondare gli ambienti molecolari, elaborare i segnali chimici, prendere delle decisioni e agire a livello biologico”.

L’ idea più grande, dunque, è che il computing fondato sull’acido desossiribonucleico sia in grado di compiere funzioni logiche in maniera migliore delle comuni macchine in silicio . Il vantaggio risiede nella grandezza minima e nelle migliori prestazioni in relazione con il corpo umano, dal momento che un circuito formato da componenti biologiche è in grado di interagire in maniera migliore con le cellule e i tessuti umani al fine di rintracciare e curare le malattie.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cognome nome scrive:
    una volta funzionava...
    Ho aderito a Groupon all'inizio (un annetto fa) e tutto funzionava a meraviglia: poche persone compravano i coupon, nessun problema di prenotazione, servizio ineccepibile anzi superiore a quello dei clienti abituali in quanto eri visto come "futuro cliente sicuro". Ora la voce si è sparsa: i coupon vengono comprati a centinaia saturando il ristorante... e soprattutto i ristoratori hanno capito che si tratta di clienti una tantum che seguono le offerte e non ritornano e quindi ti trattano male!!! In altre parole per me il giocattolo Groupon si è già rotto...
  • CastigaTrol l scrive:
    E' una quasi-truffa
    Mi sono iscritto e ho verificato.Le uniche vere occasioni sono, ma molto saltuariamente, sulle pizzerie e i ristoranti.Tutto il resto si trova agli stessi identici prezzi girando un poco in rete, o anche meglio.Li ho anche contattati come venditori e questi sono MATTI: vogliono il 40% del prezzo finale, che deve GIA' essere scontato, solo per loro.Ma che vadano a lavorare la terra .....
    • Joliet Jake scrive:
      Re: E' una quasi-truffa
      Non hai colto il punto.Come venditore, tu decidi di dare via tot pezzi di merce quasi gratis, è vero.Ma in cambio ottieni una visibilità enorme ed un traffico al tuo sito che non ti saresti potuto permettere in mesi di "normale" pubblicità.Il negozio paga la pubblicità con l'offerta del prodotto. L'utente finale acquista qualcosa molto scontato e GroupOn guadagna facendoci la cresta.Mi sembra una situazione win-win-win... :)Comunque non so com'è la situazione in Italia. Dove vivo io le offerte in genere sono molto buone. Ovviamente il pubblico dei voucher è prevalentemente femminile (si parla dell'80%), per cui la maggior parte delle offerte riguarda trattamenti di bellezza e cose simili.
      • uTonto scrive:
        Re: E' una quasi-truffa
        A me tutte queste aziende della Net Economy americana, mi sembrano solo grosse bolle speculative.Non si discute sull'utilità, ma non mi sembrano "servizi" che ti cambiano la vita.
      • Genoveffo il terribile scrive:
        Re: E' una quasi-truffa
        - Scritto da: Joliet Jake
        Non hai colto il punto.hai ragione, non ho colto ... ma cosa?
        Come venditore, tu decidi di dare via tot pezzi
        di merce quasi gratis, è
        vero.
        Ma in cambio ottieni una visibilità enorme ed un
        traffico al tuo sito che non ti saresti potuto
        permettere in mesi di "normale"
        pubblicità.
        Il negozio paga la pubblicità con l'offerta del
        prodotto. L'utente finale acquista qualcosa molto
        scontato e GroupOn guadagna facendoci la
        cresta.
        Mi sembra una situazione win-win-win... :)Mica tanto.L'utente ci gadagna SOLO per certe categorie.per altre non guadagna NULLA.

        Comunque non so com'è la situazione in Italia.
        Dove vivo io le offerte in genere sono molto
        buone. Ovviamente il pubblico dei voucher è
        prevalentemente femminile (si parla dell'80%),
        per cui la maggior parte delle offerte riguarda
        trattamenti di bellezza e cose
        simili.IDem.Bella roba .......
    • ghettefecet s scrive:
      Re: E' una quasi-truffa
      su un giornale ho visto la pubblicita di maddbid e pare che compri a basso prezzo, al 90% sara una truffa pure quella,c'e nessuno che l ha provata ?piu o meno e la stessa cosa no? ti segni al loro sito e con la scusa che tanti compratori si aggregano paghi di meno..si ma dicevano che una citroen nuova te la cucchi a 300 euro !!! un portatile a 120 euro !ahaha
      • Talking Head scrive:
        Re: E' una quasi-truffa
        - Scritto da: ghettefecet s
        piu o meno e la stessa cosa no? No, quella è proprio una truffa. E verrà chiusa, come sono state chiuse le aste al ribasso.I crediti costano tra i 10c e i 35c. Ogni puntata, il prezzo sale di 1cent. Questo vuol dire che se per un telefonino appare come prezzo "20", sono stati pagati, per far arrivare il prezzo a 20, tra i 200 e i 700. Chi li ha pagati? Quello che uno spera è "gli altri". Aspetto che il prezzo sale, e poi punto. In pratica, è random, una lotteria. Perchè il prezzo di listino, i 20, non significano nulla: non c'è un motivo per smettere quando sta a 20 piuttosto che quando sta a 40, non sono i 20 che fanno la differenza rispetto ai soldi investiti: quindi non ho modo di sapere quando si fermerà l'asta. Se c'è un altra persona che punta contro di te, e fate salire il prezzo di 10, avete speso tra i 50 e i 175 per uno. Cosa ti cambia che il prezzo ora è 30? Se qualcuno entra ora, o spendi altri 100, o hai perso i tuoi soldi. Né posso puntare quando l'asta sta per scadere: l'asta aumenta di qualche secondo ogni volta che qualcuno punta.Tutto questo se la truffa non è ancora più palese (come credo) e i vincitori siano direttamente persone legate al sito.
    • enzo scrive:
      Re: E' una quasi-truffa
      - Scritto da: CastigaTrol l
      Mi sono iscritto e ho verificato.
      Le uniche vere occasioni sono, ma molto
      saltuariamente, sulle pizzerie e i
      ristoranti.
      Tutto il resto si trova agli stessi identici
      prezzi girando un poco in rete, o anche
      meglio.

      Li ho anche contattati come venditori e questi
      sono MATTI: vogliono il 40% del prezzo finale,
      che deve GIA' essere scontato, solo per
      loro.

      Ma che vadano a lavorare la terra .....Posso solo dirti che una cena per due persone di 80 l'ho pagata 30. E non diciamo fesserie, il ristorante dove sono stato è molto conosciuto e so che sarebbe costata 80
      • Genoveffo il terribile scrive:
        Re: E' una quasi-truffa
        - Scritto da: enzo
        .
        Posso solo dirti che una cena per due persone di
        80 l'ho pagata 30. E non diciamo fesserie, il
        ristorante dove sono stato è molto conosciuto e
        so che sarebbe costata
        80Balle. I due ristoranti dove sono andato con le loro offerte mi hanno confermato un prezzo "normale" di poco superiore a quello che ho pagato io.Per l'esattezza ho pagato 36 euro per due contro un prezzo "normale" di 50 euro.Ederano entrambi locali poco frequentati che cercavano visibilità.
    • alberto scrive:
      Re: E' una quasi-truffa
      L'unica cosa che ho notato e che se prenoti un ristorante o un centro estetico dicendo che usi GroupOn c'è posto solo tra 3-4 mesi. Se fai lo gnorri e prenoti senza dire nulla c'è posto subito!
      • uTonto scrive:
        Re: E' una quasi-truffa
        Io personalmente dei commenti "positivi" su internet non mi fido... ormai c'è troppa gente pagata per parlare bene di determinati prodotti, anche se in Italia è vietato.
        • Max scrive:
          Re: E' una quasi-truffa
          - Scritto da: uTonto
          Io personalmente dei commenti "positivi" su
          internet non mi fido... ormai c'è troppa gente
          pagata per parlare bene di determinati prodotti,....Ormai :))E' da sempre cosìI commenti su internet aiutano al 90% i grossi che pagano staff di impiegati per scrivere bene di loroStai tranquillo che i commenti positivi su Internet per le realtà che hanno tanti soldi sono pagati in grossa percentualeOrmai :)))Non me ne volere :)
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: E' una quasi-truffa
          contenuto non disponibile
      • NS256 scrive:
        Re: E' una quasi-truffa
        - Scritto da: alberto
        L'unica cosa che ho notato e che se prenoti un
        ristorante o un centro estetico dicendo che usi
        GroupOn c'è posto solo tra 3-4 mesi. Se fai lo
        gnorri e prenoti senza dire nulla c'è posto
        subito!Beh ovviamente ci vuole un minimo di scaltrezza... prenoti, fissi la data e tutto quanto, e appena prima di salutare cortesemente gli dici "Ah dimenticavo... ho il coupon" molto semplice...
      • Locke scrive:
        Re: E' una quasi-truffa
        - Scritto da: alberto

        L'unica cosa che ho notato e che se prenoti un
        ristorante o un centro estetico dicendo che usi
        GroupOn c'è posto solo tra 3-4 mesi. Se fai lo
        gnorri e prenoti senza dire nulla c'è posto
        subito!Si quella è l'unica menata, devi sottostare alle condizioni non scritte dai gestori.L'altro giorno sono andato DENTRO la pizzeria per concordare la data per il giorno dopo (quindi non è che ho telefonato) e mi ha detto che devo chiamare TRE - QUATTRO GIORNI PRIMA (?????) e non posso andarci di sabato perchè non accettano i coupon (regola non scritta e quindi opinabile, ma segnalerò il locale al gestore una volta usufruito del buono)
    • Max scrive:
      Re: E' una quasi-truffa
      Ti facevano anche lo scontoIn genere vogliono il 50%
Chiudi i commenti