Condannati i virus writer di TK

Erano stati individuati ed arrestati nel 2003, ora sono stati formalmente condannati. Il loro caso è emblematico dell'accelerazione delle indagini sui creatori di worm, trojan e dintorni
Erano stati individuati ed arrestati nel 2003, ora sono stati formalmente condannati. Il loro caso è emblematico dell'accelerazione delle indagini sui creatori di worm, trojan e dintorni


Londra – Hanno 22 e 23 anni i due autori di un worm diffusosi un paio d’anni fa, TK, un codicillo malevolo distribuito in rete dalla crew di virus writer alla quale hanno ammesso di appartenere, la “THr34t Krew”. Ora i due autori, già individuati ed arrestati due anni fa , sono stati condannati.

Jordan Bradley e Andrew Harvey sono stati così condannati dai magistrati della Newcastle Crown Court rispettivamente a tre e sei mesi di reclusione , dopo aver confessato di aver “apportato modifiche non autorizzate ai contenuti di computer altrui allo scopo di ostacolarne il funzionamento”.

La condanna, una delle prime di questo genere nel Regno Unito, suona assai diversa da quella piovuta su un terzo componente della crew, l’americano Raymond Stegerwalt: giudicato da un tribunale federale statunitense e accusato dl Dipartimento della Difesa di aver procurato migliaia di dollari di danni, Stegerwalt è stato condannato a 21 mesi di carcere e 12mila dollari di multa.

Va detto che al di quà e al di là dell’Atlantico, anche in Italia , l’attenzione delle forze dell’ordine verso i virus writer sta aumentando esponenzialmente, e i procedimenti che giungono a condanne , talvolta anche molto severe , si vanno moltiplicando. Una tendenza, sostengono gli esperti, che è dovuta alla crescente richiesta di virus writing da parte di organizzazioni malavitose se non persino terroristiche.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 10 2005
Link copiato negli appunti