Confermato, la pubblicità online funziona

Uno studio realizzato dallo IAB insieme a MSN, Advertising Research Foundation e Unilever indica che per i marchi internet è più efficace degli altri media


Milano – Ha il sapore di una rivendicazione il comunicato stampa con cui MSN, Advertising Research Foundation, Interactive Advertising Bureau e Unilever Home & Personal Care hanno comunicato i risultati di una importante ricerca sull’efficacia delle inserzioni pubblicitarie online.

Presentata a New York nei giorni scorsi, la ricerca si è avvalsa della direzione di Rex Briggs, analista di Marketing Evolution. Per un anno ha registrato i risultati di una “campagna mista” tra media tradizionali ed internet. I dati dello studio “Across Media Research” sembrano indicare che l’uso della rete ha un impatto deciso sui risultati delle campagne promozionali.

Con il sostegno delle metodologie utilizzate dall’ARF e dalla IAB, Rex Briggs ha esaminato il ruolo giocato da Internet nel mix pubblicitario scelto per la promozione di un bene di largo consumo: il sapone Dove. I risultati della campagna mista sono stati analizzati da Briggs insieme alla società di ricerca Dynamic Logic. Ecco cosa ne è emerso:

– La ricerca evidenzia che i prodotti di largo consumo che aumentano la loro presenza pubblicitaria online possono migliorare la brand awareness, la percezione delle caratteristiche della marca e la propensione all’acquisto di quel prodotto.

– L’aumento della frequenza della pubblicità online si traduce nell’incremento della visibilità di un marchio. In particolare, l’aumento da 6 a 12 del numero di apparizioni online nell’arco di sei settimane ha accresciuto del 42% l’efficacia complessiva del marchio Dove Nutrium Bar.

– Nelle operazioni di branding, la pubblicità televisiva, quella su stampa e l’online sono egualmente efficaci; tuttavia la promozione online offre generalmente un miglior rapporto prezzo/prestazioni in termini di incrementi di branding partendo dal livello di precampagna.

Il risultato soddisfa le speranze di chi vuole aumentare gli investimenti promozionali in rete, tanto che Jim Spaeth, presidente di Advertising Research Foundation, ha affermato che “esistevano già numerose prove della validità della pubblicità online, ma oggi per la prima volta è stato possibile misurare l’incidenza del canale online rispetto alla stampa e alla televisione. Il risultato di questo studio rappresenta una vera e propria pietra miliare per l’intero settore pubblicitario”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    de che? boh!
    Scusate, ma non ho capito molto...Il sito difficile è www.luxflux.net ?(oltre che difficile lo trovo pure brutto)O no?E quello facile? non ho capito.Son rimbecillito io di colpo o siete voi a parlare un po' "strano" ?
  • Anonimo scrive:
    Norme w3c
    Probabilmente chi ha visionato il sito preso in esame NON conosce cosa siano le norme di accessibilità dettate da W3C e penso che non sappia nemmenoi cosa significhi "Accessibilità" e "Usabilità".Vi suggerisco quindi di andare a documentarvi prima di scrivere cose per la quale rischiate anche di fare la figura degli incompetenti
    • Anonimo scrive:
      Re: Norme w3c
      il w3c non detta niente, i suoi sono consigli che un sito (e un browser o un'applicativo) dovrebbe seguire per essere conforme alle regole standard, ma non detta legge per niente
  • Anonimo scrive:
    Bello il vostro sito "accessibile"
    che bel cesso!guardate che a parte voi poveri tristi a nessuno inetessa un cacchio di navigare in un sito brutto e triste come quello che avete "proposto" voi...Bella schifezza!!!Se si seguissero i vostri principi internet sarebbe ancora un triste campo di testo e noia
    • Anonimo scrive:
      Re: Bello il vostro sito
      - Scritto da: Alex
      che bel cesso!
      veramente sono anni che i creativi deldesign si cimentano con l'arte cessaria,e devo die con dei buoni risultati; a mei cessi piacciono.
      guardate che a parte voi poveri tristi a
      nessuno inetessa un cacchio di navigare in
      un sito brutto e triste come quello che
      avete "proposto" voi...
      Pazienza, a me invece interessa di poter navigare in un sito bello come quelli che fai te, purtroppo tu non sei capace e io non possoammirare ste meraviglie di altri mondi.
      Bella schifezza!!!
      Giudizio estetico, ricco di dettagli cherivela una poetica fine e sensibile.
      Se si seguissero i vostri principi internet
      I principi di chi?A beh se e' di questo che si parla, statte bene.Arclele
    • Anonimo scrive:
      Re: Bello il vostro sito "accessibile"
      - Scritto da: Alex
      che bel cesso!
      guardate che a parte voi poveri tristi a
      nessuno inetessa un cacchio di navigare in
      un sito brutto e triste come quello che
      avete "proposto" voi...
      Bella schifezza!!!
      Se si seguissero i vostri principi internet
      sarebbe ancora un triste campo di testo e
      noiaVeramente le persone che si interessano ad un sito accessibile sono parecchie migliaia, perche' purtroppo tanti siamo noi portatori di handicap. Ricordati che un sito accessibile lo e' anche ai ciechi, agli epilettici, ai portatori di disfunzioni motorie.L'unico cesso che vedo qui e' quello che contiene le tue cellule cerebrali, in grado di fare, al massimo, un'equazione tipo bello=interessante. Guardacaso, proprio quello che hai scritto.Ringrazio tutti coloro che lavorano per l'accessibilita', consegnando la risorsa-Internet anche a coloro che richierebbero di non potrevi accedere.Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Ma quanto ve la tirate!
    Opera d'arte? Ma che odiosa aria da saccenti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quanto ve la tirate!
      - Scritto da: Maxx
      Opera d'arte? Ma che odiosa aria da
      saccenti...Conosci google?keywords:net art definizionehttp://www.google.com/search?q=net+art+definizione&sourceid=opera&num=0Arclele
  • Anonimo scrive:
    Bravi... clap clap clap clap clap
    ma che bravini...ma che bel compitino...mi sembrate i secchioncini della classe che sanno tutto e ti fanno gnegnegne...avete detto tutto alla maestra?andate a lavorare, allora!fatevi dei siti vostri, con le vostre "specifiche" e se trovate dei clienti a cui frega qualche cosa BUONA FORTUNA!!madonna come mi state sui marroni...ma non ve ne potete rendere conto!
Chiudi i commenti