Conto Arancio di ING Direct conviene, ma attenti alle truffe di phishing bancario

Conto Arancio di ING Direct conviene, ma attenti alle truffe di phishing bancario

Conto Corrente Arancio di ING Direct consente il 2,5% di rendimento lordo sui depositi vincolati. Basta stare attenti al phishing bancario
Conto Corrente Arancio di ING Direct consente il 2,5% di rendimento lordo sui depositi vincolati. Basta stare attenti al phishing bancario

Gruppo bancario fondato nel 1991 nei Paesi Bassi e attualmente quotato in borsa, ING Bank è una banca diventata famosa in Italia con il nome di ING Direct grazie al suo famoso “Conto Arancio”. Siccome il suo numero di clienti è cresciuto tantissimo, le truffe di phishing bancario continuano a essere un problema.

Ciò non vuol dire che il Conto Corrente Arancio offerto dalla banca non sia sicuro, anzi. D’altronde, l’affidabilità di ING Direct è testimoniata dalle ottime recensioni da parte dei clienti che hanno ricevuto prestiti e vari strumenti di investimento del capitale.

Anzi: fino al 31/12, aprendo un Conto Corrente Arancio accedendo a questa pagina e attivandolo entro il 17 gennaio 2023, si potrà ottenere il 2,50% lordo per 12 mesi.

Il conto corrente, oltre a essere completamente digitale, è anche a canone zero. Le somme che si intendono vincolare resteranno tali fino al 17 gennaio 2023. In questo modo i risparmi crescono grazie a un tasso veramente speciale.

Inoltre si può accreditare sia lo stipendio che la pensione.

Conto Arancio conveniente, ma attenti al pishing bancario

conto arancio

 

La convenienza del Conto Corrente Arancio non si limita soltanto a quanto descritto sopra. Si potrà anche ottenere una carta di credito, che per il primo anno è gratis. Appartenente al circuito MasterCard Gold, va attivata entro il 31/12/2022.

Il canone mensile a 0 euro continuerà dopo il periodo gratuito se, ogni mese, verranno spesi 500 euro oppure se è stato attivato un piano. In alternativa, il costo mensile della carta è di 2 euro. PIN personalizzabile, limiti di spesa e notifiche in tempo reale sono tre buoni motivi per richiederla.

Attenzione però sempre alle truffe di phishing bancario. Basti ricordare quello di un paio di mesi fa, periodo in cui i clienti di ING Direct avevano ricevuto un SMS che recitava quanto segue: “Abbiamo una richiesta di accesso in sospeso dal suo account”.

All’interno del SMS era presente un link su cui il cliente era invitato a cliccare per correggere un’anomalia riscontrata sul proprio conto.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 ott 2022
Link copiato negli appunti