Contrappunti/ PC o Internet?

di Massimo Mantellini - Dai PC a 100 dollari di Negroponte a quelli da 500 dollari del Governo Lula in Brasile: le mirabolanti e pregevoli soluzioni contro il gap tecnologico rischiano di tralasciare ciò che più conta


Roma – L’alfabeto dell’informatica può sostituire quello della penna e dell’inchiostro? Si tratta di un problema importante e dibattuto, riportato alla nostra attenzione in questi giorni perché il governo brasiliano e il MIT, con due progetti completamente distinti, lo hanno fatto tornare di attualità.

L’idea di fondo è la medesima: rendere disponibili per i cittadini, computer molto economici, dotati di caratteristiche minime che consentano a tutti di iniziare ad usarli. Nei sobborghi di Rio così come nelle pianure del Centroafrica il presidente Lula e Nicholas Negroponte immaginano di avvicinare fasce di abitanti del pianeta, fino ad oggi escluse dalla possibilità informatica, a questo nuovo strumento.

Il progetto di Negroponte per esempio, intervistato su L’Espresso da Alessandro Longo qualche settimana fa, così mediatico e provocatorio, fatto di schermi di telo, alimentatori a manovella ed altre amenità si presterebbe subito a facili ironie. Sembra uno di quei progetti pensati per stupire l’interlocutore, più che per essere concretamente realizzato. Un computer da 100 dollari come via per lo sviluppo culturale del sud del mondo? Una idea imbarazzante, controcorrente, per molti versi bellissima. Eppure la domanda che dobbiamo farci oggi è: ci sono alternative?

Dalla fine dell’aprile prossimo in Brasile il governo di Lula Da Silva darà inizio ad un progetto di alfabetizzazione telematica che prende il nome di PC Conectado. L’idea è quella di offrire PC con dotazioni minime, ad un prezzo attorno ai 500 dollari, pagabili in rate mensili, insieme a connessioni alla rete Internet il cui costo, sempre in seguito ad un accordo fra il governo e gli operatori telefonici, dovrebbe aggirarsi sui 3 dollari ogni 15 ore di navigazione. In Brasile contano così di raddoppiare il numero delle persone che utilizzano i computer e Internet. Si tratta comunque di condizioni economiche ancora proibitive in un paese nel quale solo il 10% dei 183 milioni di abitanti ha accesso alla rete. Il progetto in ogni caso prevede anche computer nelle scuole e la nascita di 1000 centri pubblici di accesso nelle zone più povere delle città brasiliane per avvicinare all’informatica anche quanti non potrebbero comunque permettersi l’acquisto di un PC.

Mentre un po’ ovunque, a margine di questi grandi progetti, si discute se sia meglio affidarsi a Linux o a Windows per avvicinare ai computer così larghe fasce della popolazione mondiale, caricando spesso le due eventualità di valutazioni politiche sulle quali si potrebbe sorvolare, almeno una cosa sembra evidente.

L’alfabetizzazione informatica è oggi in una sorta di “fase 2”. Gli abitanti del mondo che si avvicineranno domani alle possibilità legate ai PC è come se avessero saltato un passaggio. Quello della cultura informatica prima dello sviluppo delle reti informatiche. Oggi, qualsiasi progetto di crescita culturale mediata dai PC passa necessariamente non tanto e non solo attraverso l’ausilio del mezzo informatico, ma anche e soprattutto attraverso l’accesso al database di Internet. E’ come se lo “strumento PC” inteso come macchina personale per far di calcolo, scrivere ed archiviare avesse dovuto col tempo lasciare il passo allo “strumento Internet”. In questa ottica ben vengano i PC da 100 dollari e ogni ipotesi che serva ad avvicinare i ragazzi alla informatica, ben vengano i progetti governativi di riduzione del divario digitale mediante incentivi ed altre iniziative, ma quello che oggi è necessario tenere a mente è che tutto ciò perde molto del suo significato se non lo si immagina in relazione all’accesso alla rete. La lezione di ciò che è accaduto negli ultimi vent’anni nel mondo occidentale non può essere ignorata. Abbiamo giochicchiato per un decennio con i nostri PC personali: poi è arrivata Internet e le cose sono cambiate davvero. Per noi e per i nostri figli.

Così se per esempio osserviamo quale è la situazione delle infrastrutture per l’accesso a Internet in Africa ci accorgiamo che il quadro è a dir poco disastroso. Basti dire che 8/10 della “attività internet” africana si fa nel Sudafrica, paese con il 5% delle popolazione continentale. Questo vuol dire che milioni di persone, la gran parte degli abitanti del continente, sono sostanzialmente tagliate fuori dalla grande rete. Per tutti costoro, a tutt’oggi, l’accesso wi-fi del PC da cento dollari di Negroponte è un gingillo sostanzialmente inutile.

Del resto investire in infrastrutture oggi, oltre che costoso e complicato, sarebbe una iniziativa oscura, meritoria ma con un grande problema: quello di non portarci dritti sparati sulle copertine dei giornali di tutto il mondo.

Massimo Mantellini
Manteblog

Gli ultimi editoriali di M.M.:
Contrappunti/ Fibra contro Divide?
Contrappunti/ Il trionfo del Web
Contrappunti/ Pesci grossi nella rete

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ...si indegna
    la comunità si indegna, questo era un titolo più coerente con quello che sta avvenendo oggi.La repressione non porta mai a niente di buono.
  • Anonimo scrive:
    eXeem 0.23 lite Public Beta
    eccovi la lite (no spy)http://download.filesharing.bz/eXeem.Lite.0.23.Beta1.exe
  • Anonimo scrive:
    Re: bitTorrent si evolve

    DISTRIBUENDO MATERIALE LEGALE OVVIAMENTEPigli per il culo?
    • awerellwv scrive:
      Re: bitTorrent si evolve
      - Scritto da: Anonimo

      DISTRIBUENDO MATERIALE LEGALE OVVIAMENTEhey per le distro linux (e molto altro) e' in assoluto il mezzo che garantisce + banda per periodo di tempo senza affaticare nessun server centrale. Debian, fedora, mandrake (senca citarle tutte) girano da anni su bittorrent... senza contare siti come legaltorrents.com e altri... il mezzo e' potentissimo...

      Pigli per il culo?nessuna presa per il culo anzi, bit torrent e' un mezzo e il suo uso potrebbe essere sia legale che non... non e' che se un pirla usa il coltello per ammazzare qualcuno si vieta a priori la fabbricazione di essi...
    • Anonimo scrive:
      Re: bitTorrent si evolve
      - Scritto da: Anonimo

      DISTRIBUENDO MATERIALE LEGALE OVVIAMENTE

      Pigli per il culo?La maggior parte delle distro. Linux è scaricabile anche con Bittorrent (è anzi consigliato scaricarle in questo modo perché si sprecano molte meno risorse) :)
  • Anonimo scrive:
    Re: bitTorrent si evolve

    Pazienza, io uso da un paio di settimane exeem
    che usa appunto la tecnologia bitTorrent, ma
    senza aver bisogno di sorgenti pubblicati su
    qualche sito.


    UNITEVI E CONTRIBUIAMO A FAR CRESCERE BENE QUESTO
    PROGRAMMINO, DISTRIBUENDO MATERIALE LEGALE
    OVVIAMENTENon usate eXeem :1. License: Adware2. OS Support: Windows (All) (No Linux)http://fileforum.betanews.com/detail/eXeem/1106339424/1
    • Anonimo scrive:
      Re: bitTorrent si evolve
      se ti fossi informato prima di parlare potresti evitarti di parlare a vanvera:1) una volta usciti dalla versione beta è già prevista una versione per altre piattaforme anche il tuo amato linux.2) esiste già una versione senza banner (banner che tra l'altro attualmente sono vuoti nella versione attuale) garda eXeem Lite.
  • Anonimo scrive:
    Exeem
    Ma Exeem non doveva sostituire Bittorrent proprio per i problemi avuti da Sprnova?http://www.exeemlite.com/
  • Anonimo scrive:
    Ma non ci vuole mica tanto
    Ma non ci vuole mica tanto, per lasciare le major con un palmo di naso: aprite un sito torrent in Russia o in Brasile e il gioco è fatto. :)Oppure, meglio ancora, non aprite nessun sito: visto che il tallone d'Achille della rete BitTorrent sono proprio i siti Torrent, mi viene un'idea geniale.Mettiamo tutti i file Torrent esistenti in un unico file, chiamiamolo MasterTorrent.zip (un Torrent occupa pochi Kilo Byte) e lo mettiamo in condivisione sulla rete BitTorrent, o magari sull'eDonkey.Si vabbè, direte voi, ci sarà sempre bisogno di un Torrent per scaricare il MasterTorrent, ma i pochi kilo byte che occupa li possiamo celare in qualsiasi sito, anche nascosto in altri file JPeg, GIF o simili (steganography).E le major possono andare a... 8)
    • awerellwv scrive:
      Re: Ma non ci vuole mica tanto
      - Scritto da: Anonimo
      Oppure, meglio ancora, non aprite nessun sito:
      visto che il tallone d'Achille della rete
      BitTorrent sono proprio i siti Torrent, mi viene
      un'idea geniale.

      Mettiamo tutti i file Torrent esistenti in un
      unico file, chiamiamolo MasterTorrent.zip (un
      Torrent occupa pochi Kilo Byte) e lo mettiamo in
      condivisione sulla rete BitTorrent, o magari
      sull'eDonkey.come da post mio (il limite di bit torrent) sarebbe meglio distribnuirli singolarmente sulla rete winmx che e' la + veloce in assoluto per i files di piccole dimensioni...
  • Ics-pi scrive:
    Re: bitTorrent si evolve
    ROTLF! Materiale legale...tipo?
  • Anonimo scrive:
    con eXeem
    è ancora in versione beta e ha una comunità piccolina, ma in fortissima crescita e a me pare un'ottima soluzione :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: contro eXeem
      - Scritto da: Anonimo
      è ancora in versione beta e ha una comunità
      piccolina, ma in fortissima crescita e a me pare
      un'ottima soluzione :-)a me piace per niente:1. License:Adware2. OS Support:Windows (All) (No Linux)http://fileforum.betanews.com/detail/eXeem/1106339424/1
      • Anonimo scrive:
        Re: contro eXeem
        se ti fossi informato prima di parlare potresti evitarti di parlare a vanvera:1) una volta usciti dalla versione beta è già prevista una versione per altre piattaforme anche il tuo amato linux.2) esiste già una versione senza banner (banner che tra l'altro attualmente sono vuoti nella versione attuale) garda eXeem Lite.
  • awerellwv scrive:
    il limite di bit torrent
    Il limite di bit torrent a mio parere e' quello del tracker che deve essere passato su internet via interfaccia web... Ora mi rendo conto che molte cose sono illegali da scaricare (con eccezzioni cmq archive.org legaltorrents.com varie iso linux e molto altro... ) ma il sistema dei torrents sul web e' fallimentare a modo mio... dato che come si e' visto che basta una diffida per chiudere il sito in questione... a mio parere si dovrebbero passare i files su una rete p2p alternativa come quella di winmx ad esempio e' eccezzionale per file di piccole dimensioni (i tracker raramente superano i 100 KB) e poi usare i tracker per scaricare il materiale.p.s. SIA BEN CHIARO che non ho intenzione di fomentare la pirateria in se sto solo analizzando che il metodo dello scambio dei tracker solo via web sia limitante in quanto ogni utente deve passare per il suddetto sito, e non e' detto che lo conosca.
    • hakare scrive:
      Re: il limite di bit torrent
      scusate l'ignoranza sono entrato nel sito, ma come si fa a scaricare dal sito di torrentbox??
      • iachinifabio scrive:
        Re: il limite di bit torrent
        Devi scaricare prima il bit torrent client, poi gli fai aprire i tracker che scarichi dal sito (quelli piccoli al max 100 k)....ps, in rif. discussione precedenteCondivido l'idea di condividere i torrent file su un'altra rete p2p :-PSaluti
  • ilmusico scrive:
    La questione è che...
    Ho letto una serie di commenti su Bit Torrent e similari per cui sono giunto ad una conclusione che , molto probabilmente, anche altri navigatori e...scaricatori, hanno già tratto ovvero: le Multinazionali del settore sono passate all' offensiva e , per contro, (a quel che sembra) gli utenti internettiani, non hanno , per così dire, le " armi" per potersi contrapporre ai prepotenti. Li definisco così e non credo di sbagliare. Per loro, gli utenti son solo numeri, neanche persone o, magari, vorrebbero che fossero dei robots e non degli esseri umani. Mi vien in mente un lontano ricordo, di quando andavo in campagna, da un parente : quando veniva il momento di dare "il cibo" ai maiali ( o se preferite, suini) al vedere lo zio rovesciare il contenuto da un secchio , nel cortile dei...maiali e vedere questi azzuffarsi per accaparrarsi i pezzi migliori, mi procurava una sensazione di fastidio, istintivamente. Similmente, le multinazionali dei prodotti audio-video , fanno la stessa cosa con noi. Con una prepotenza ed un' arroganza intollerabili. Mi meraviglia che questi magna,,,ti della musica e dei films, non capiscano ancora che se abbassano almeno un pò i prezzi dei loro prodotti ,poi venderanno il doppio , il triplo di quando attualmente riescono a fare. Mi dispiace, altresì , vedere la poca compattezza nelle file dei navigatori , cosa, questa, che favorisce la controparte. L' unione fa la forza: questa frase "fatta" rispecchia,però , la realtà e fino a quando non sarà un dato di fatto , i prepotenti, le multinazionali, avranno gioco facile...Forse è il caso di riflettere e decidersi... Il Musico
  • Anonimo scrive:
    mininova.org
    Se pensano così di uccidere la comunità p2p...Morto un papa se ne fà un altro (vedito indirizzo sul titolo del thread).
  • Anonimo scrive:
    Non capisco Punto Informatico
    Che senso ha questo articolo, oltre a dare un comodo elenco di siti da cui scaricare torrent facilmente? Perchè in fondo il materiale che gira con BT è assolutamente legale, certo. Sono tutti utenti che scaricano distro di Linux, no? Certo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco Punto Informatico
      E allora?Ringrazio PI per il servizio offerto (e con me il 99% dei lettori)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco Punto Informatico
        Il buffone che ha aperto la discussione dev'essere uno di quelli che si vantano con gli amici di non guardare porno e uscire solo con ragazze della propria età.quei frikkettoni che sono sempre in cravata e con i capelli leccati da un bue.FREEDOM KILL YOU, SUCKER!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco Punto Informatico
      Sono certo che le tue idee di Censura sono ben viste in Cina. Quindi perchè non ci liberi della tua inutile presenza e vai a vivere in quel bel regime?
  • Anonimo scrive:
    Re: Si ingegna come ?
    - Scritto da: Anonimo
    Allora per mantenere la libertà di usare
    bittorrent, potrebbero servire :
    - un motore di ricerca dedicato ai link torrentEsistono già da molto tempo
    altre idee ?Basta mettere il server dei tracker in nazioni dove le leggi sul p2p sono più tolleranti e soprattutto non attaccabili dagli strali delle varie SIAE e associazioni a delinquere legalizzate simili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si ingegna come ?
      ok a livello di tracker sei a posto ma se poi ti scannano le linee e ti arrivano quelle fantastiche raccomandate...che ogni tanto a qualcuno capitano...beh la faccenda diciamo non è proprio cosi easy... :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Si ingegna come ?
        - Scritto da: Anonimo
        ok a livello di tracker sei a posto ma se poi ti
        scannano le linee e ti arrivano quelle
        fantastiche raccomandate...che ogni tanto a
        qualcuno capitano...beh la faccenda diciamo non è
        proprio cosi easy... :)Conosci qualcuno a cui è successo con Bittorrent? A me non risulta.........(almeno x ora)
  • Anonimo scrive:
    Re: Si ingegna come ?
    - Scritto da: Anonimo
    Dal poco che ho capito di bittorrent, senza i
    "semini" del torrente di bit non si aggancia
    nulla vero ?Esistono versioni di Bittorrent serverlessche non possono essere buttate giù,come eXeem:http://www.exeem.com/download.htmE' ancora in beta, e quindi ci sono pochepersone, ma già ora è velocissimo.
  • Anonimo scrive:
    Bootlegs....
    Easytree era diventata la piu' importante comunita' virtuale per lo scambio di bootlegs audio e video di qualita' (niente cagate di mp3). E' stato un duro colpo per quelle persone che, perdendo tempo e senza incassare un cent uno, si sbattono per registrare, editare, condividere e far circolare materiale che in luoghi come ebay o in altri famosi negozi (vedi www.musicstack.com) viene venduto a caro, carissimo prezzo. Mai mi sarei aspettato di veder chiuso EZ, anche se, va detto, ultimamente sempre piu' seeders facevano i furbi mettendo online prodotti presenti in commercio, quindi un bel "a cagare" anche a loro.La cosa paradossale e' che questi circuiti non possono fare che bene, rubano infatti mercato a quelle persone che invece ci lucrano su avidamente. Da queste parti, non faro' il nome, esiste poi una societa' che commercializza bootlegs originali... ahahhaha, originali, capite? Con tanto di marchio SIAE timbrato e fasullo. I prezzi arrivano anche ai 40 euro per due CD... fate un po' voi.Saluti amareggiati.
  • kiccoz scrive:
    genere umano
    Tutto questo fa ben capire come il genere umano prediliga qualità fisiche piuttosto che canore, invece di ammirare che utilizza l'intelletto e la fatica per raggiungere un risultato e per apportare alla scienza nuove tecnologie che possono aiutare l'umanità a progredire, è vero anche che,in questo caso, se l'umanità progredisce potrebbe regredire l'economia, ma se l'umanità non progredisce l'economia aumenta comunque?
    • Anonimo scrive:
      Re: genere umano
      - Scritto da: kiccoz
      Tutto questo fa ben capire come il genere umano
      prediliga qualità fisiche piuttosto che canore,
      invece di ammirare che utilizza l'intelletto e la
      fatica per raggiungere un risultato e per
      apportare alla scienza nuove tecnologie che
      possono aiutare l'umanità a progredire, è vero
      anche che,in questo caso, se l'umanità
      progredisce potrebbe regredire l'economia, ma se
      l'umanità non progredisce l'economia aumenta
      comunque? Prego?
      • Anonimo scrive:
        Re: genere umano

        Prego?Inutile sperare in un chiarimento, non ci avrà capito un tubo neppure lui...
      • Anonimo scrive:
        Re: genere umano
        :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: genere umano
        - Scritto da: sammily76

        - Scritto da: kiccoz

        Tutto questo fa ben capire come il genere umano

        prediliga qualità fisiche piuttosto che canore,

        invece di ammirare che utilizza l'intelletto e
        la

        fatica per raggiungere un risultato e per

        apportare alla scienza nuove tecnologie che

        possono aiutare l'umanità a progredire, è vero

        anche che,in questo caso, se l'umanità

        progredisce potrebbe regredire l'economia, ma se

        l'umanità non progredisce l'economia aumenta

        comunque?

        Prego?Provo a spiegarlo io: il mondo è una merda e la gente invece di ammirare l'intelletto, ammira una sgualdrinella sculettante e della quale compra cd a peso d'oro.
  • francescor82 scrive:
    Re: Si ingegna come ?

    - un motore di ricerca dedicato ai link torrent
    - una sorta di spamming benefico che spara email
    piene di link catalogati ... che ne so ...
    - ...
    che ne dite ?
    altre idee ?Spamming benefico? (rotfl)
  • NeutrinoPesante scrive:
    Un sistema giuridico...
    ... degno di tale nome dovrebbe basarsi sul fatto che (in tribunale) vinca chi ha ragione secondo legge, non chi ha piu' soldi per pagare avvocati.Altrimenti il motto "La giustizia e' uguale per tutti" che si trova nei tribunali diventa una barzelletta piu' che un principio democratico a cui ispirarsi.Forse bisognerebbe bilanciare lo strapotere economico dei grandi gruppi con qualche norma ad-hoc che li dissuada dall'usare l'intimidazione come metodo per incutere paura ai cittadini e farsi la loro giustizia privata.Per esempio, in tutti i casi come questo, in cui una major invece che sporgere denuncia di fronte ad un giudice fa mandare lettere intimidatorie (non nella forma, ovviamente, ma nella sostanza) ad un provider per limitare la liberta' di espressione di privati cittadini, dovrebbe scattare d'ufficio una denuncia verso la major per intimidazione.Perche' la logica di avere un sistema giuridico e' che sia lo Stato a risolvere le controversie tra i cittadini, e un privato non dovrebbe poter impunemente minacciarne un altro, come di fatto succede in questi casi.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sistema giuridico...
      - Scritto da: NeutrinoPesante
      ... degno di tale nome dovrebbe basarsi sul fatto
      che (in tribunale) vinca chi ha ragione secondo
      legge, non chi ha piu' soldi per pagare avvocati.
      Sì, infatti è proprio COME QUELLO CHE ABBIAMO IN ITALIA!!!!!:@ :@
      Altrimenti il motto "La giustizia e' uguale per
      tutti" che si trova nei tribunali diventa una
      barzelletta piu' che un principio democratico a
      cui ispirarsi.

      Forse bisognerebbe bilanciare lo strapotere
      economico dei grandi gruppi con qualche norma
      ad-hoc che li dissuada dall'usare l'intimidazione
      come metodo per incutere paura ai cittadini e
      farsi la loro giustizia privata.

      Per esempio, in tutti i casi come questo, in cui
      una major invece che sporgere denuncia di fronte
      ad un giudice fa mandare lettere intimidatorie
      (non nella forma, ovviamente, ma nella sostanza)
      ad un provider per limitare la liberta' di
      espressione di privati cittadini, dovrebbe
      scattare d'ufficio una denuncia verso la major
      per intimidazione.

      Perche' la logica di avere un sistema giuridico
      e' che sia lo Stato a risolvere le controversie
      tra i cittadini, e un privato non dovrebbe poter
      impunemente minacciarne un altro, come di fatto
      succede in questi casi.

      Saluti
    • kiccoz scrive:
      Re: Un sistema giuridico...

      ... degno di tale nome dovrebbe basarsi sul fatto
      che (in tribunale) vinca chi ha ragione secondo
      legge, non chi ha piu' soldi per pagare avvocati.Infatti con tutte le leggi e modifiche che vengono fatte su queste, chissa perchè veincono sempre i potenti...
      Altrimenti il motto "La giustizia e' uguale per
      tutti" che si trova nei tribunali diventa una
      barzelletta piu' che un principio democratico a
      cui ispirarsi.come sopra
      Forse bisognerebbe bilanciare lo strapotere
      economico dei grandi gruppi con qualche norma
      ad-hoc che li dissuada dall'usare l'intimidazione
      come metodo per incutere paura ai cittadini e
      farsi la loro giustizia privata.non ne hanno bisogno, i potenti stanno sempre con i potenti...
      Per esempio, in tutti i casi come questo, in cui
      una major invece che sporgere denuncia di fronte
      ad un giudice fa mandare lettere intimidatorie
      (non nella forma, ovviamente, ma nella sostanza)
      ad un provider per limitare la liberta' di
      espressione di privati cittadini, dovrebbe
      scattare d'ufficio una denuncia verso la major
      per intimidazione.secondo la legge non è intimidazione, è solo una richiesta cortese prima di passare ad azioni legali, che possono comportare spese economiche oltre che alla perdita della causa, e quindi oltre al danno anche la beffa...
      Perche' la logica di avere un sistema giuridico
      e' che sia lo Stato a risolvere le controversie
      tra i cittadini, e un privato non dovrebbe poter
      impunemente minacciarne un altro, come di fatto
      succede in questi casi.
    • The_GEZ scrive:
      Re: Un sistema giuridico...
      Ciao NeutrinoPesante !
      ... degno di tale nome dovrebbe basarsi sul fatto
      che (in tribunale) vinca chi ha ragione secondo
      legge, non chi ha piu' soldi per pagare avvocati.Mah !A voler pensare male si potrebbe dire che il sistema stesso e le leggi che lo regolano siano fatte ad hoc ...

      Altrimenti il motto "La giustizia e' uguale per
      tutti" che si trova nei tribunali diventa una
      barzelletta piu' che un principio democratico a
      cui ispirarsi.Infatti davanti alla legge siamo tutti uguali ... ma alcuni sono sono più uguali ...... Intanto C.i.C.s.M. (Come il cacio sui maccheroni) ieri sera è ricominciato "Report", l' ultimo programma giornalistico rimasto nei nostri palinsesti ... e si parlava di ...http://www.report.rai.it/
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sistema giuridico...
      - Scritto da: NeutrinoPesante
      ... degno di tale nome dovrebbe basarsi sul fatto
      che (in tribunale) vinca chi ha ragione secondo
      legge, non chi ha piu' soldi per pagare avvocati.

      Altrimenti il motto "La giustizia e' uguale per
      tutti" che si trova nei tribunali diventa una
      barzelletta piu' che un principio democratico a
      cui ispirarsi.

      Forse bisognerebbe bilanciare lo strapotere
      economico dei grandi gruppi con qualche norma
      ad-hoc che li dissuada dall'usare l'intimidazione
      come metodo per incutere paura ai cittadini e
      farsi la loro giustizia privata.

      Per esempio, in tutti i casi come questo, in cui
      una major invece che sporgere denuncia di fronte
      ad un giudice fa mandare lettere intimidatorie
      (non nella forma, ovviamente, ma nella sostanza)
      ad un provider per limitare la liberta' di
      espressione di privati cittadini, dovrebbe
      scattare d'ufficio una denuncia verso la major
      per intimidazione.

      Perche' la logica di avere un sistema giuridico
      e' che sia lo Stato a risolvere le controversie
      tra i cittadini, e un privato non dovrebbe poter
      impunemente minacciarne un altro, come di fatto
      succede in questi casi.Concordo. Inoltre, in Italia, manca la possibilità di denunciare in massa il potente di turno, che può ovviamente farsi scudo dietro i soldi. A livello planetario la situazione si sta facendo esasperante, prevedo che un giorno o l'altro ci si farà giustizia con i forconi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Si ingegna come ?
    sembra abbiano già la risposta ...http://www.dimeadozen.org/eh eh eh
  • fabianope scrive:
    semi-OT: accadde in un negozio di DVD
    ciao,venerdi' acquisto il DVD di un western (tra l'altro molto bello):19,90 eurosabato ripasso nel medesimo negozio: stesso DVD, copertina cambiata:9,90 eurola SIAE si occupa di questo o si deve dedicare anima e corpo alla caccia dei delinquenti P2P-ari che rubano il pane alla gente onesta?parte di questo breve intervento e' vero e parte ironico...lascio a voi scoprire quale...ciao a tutti...uno sconsolato & gabbato fabianope
    • Anonimo scrive:
      Re: semi-OT: accadde in un negozio di DV
      - Scritto da: fabianope
      ciao,
      venerdi' acquisto il DVD di un western (tra
      l'altro molto bello):
      19,90 euro

      sabato ripasso nel medesimo negozio: stesso DVD,
      copertina cambiata:
      9,90 euro

      la SIAE si occupa di questo o si deve dedicare
      anima e corpo alla caccia dei delinquenti P2P-ari
      che rubano il pane alla gente onesta?

      parte di questo breve intervento e' vero e parte
      ironico...lascio a voi scoprire quale...

      ciao a tutti

      ...uno sconsolato & gabbato fabianope
      Beh, anch'io ho comprato Matrix a 14,9 euro e adesso la trovi a 11,9 euro. Purtroppo fanno i prezzi che vogliono !Considera anche che nel lontano 1989 comprai il doppio CD The Wall dei Pink Floyd a 31.000 lire (una cifra enorme per me allora studente) e adesso lo vendono in "offerta" da Mediaworld a 29,90 euro, cioè quasi il doppio di allora !!!!Neanche un investimento azionario frutta tanto in 15 anni ! LOLLa politica dei prezzi delle major è strana, risponde probabilmente a questo principio:"tieni alti i prezzi dei prodotti che vendono, anche i classici vecchi di vent'anni e più, qualche intenditore che compra si trova sempre; metti a prezzo promo i CD-DVD che non vuole nessuno, che non vendono, qualche pollo che li compra si trova sempre".Che tristezza !
      • Giambo scrive:
        Re: semi-OT: accadde in un negozio di DV
        - Scritto da: Anonimo
        La politica dei prezzi delle major è strana,
        risponde probabilmente a questo principio:

        "tieni alti i prezzi dei prodotti che vendono,
        anche i classici vecchi di vent'anni e più,
        qualche intenditore che compra si trova sempre;
        metti a prezzo promo i CD-DVD che non vuole
        nessuno, che non vendono, qualche pollo che li
        compra si trova sempre".Questa politica si va' a innestare in quella ben piu' ampia denominata "spremi spremi spremi senza ritegno spremi spremi spremi !".
        • The_GEZ scrive:
          Re: semi-OT: accadde in un negozio di DV
          Ciao Giambo !
          Questa politica si va' a innestare in quella ben
          piu' ampia denominata "spremi spremi spremi senza
          ritegno spremi spremi spremi !".Non a caso nella loro guerra senza quartiere al P2P hanno provato tutto, diffide, leggi ad hoc, guerriglia urbana(i), testate nuclari tattiche ... l' unica strategia che sembrano avere sbadatamente accantonato è quella di un abbassamento dei prezzi !!Infatti se la gente, di questi tempi, non compra un CD 20 (e magari di più) euro non è perchè non li ha ma perchè c'è il P2P !==================================Modificato dall'autore il 11/04/2005 10.28.48
        • Anonimo scrive:
          Re: semi-OT: accadde in un negozio di DV
          Personalmente mi rifiuto di comperare un DVD appena esce.Attendo qualche mese e poi lo trovo ad un costo maggiromente accessibile. Se non scende non lo compero, tanto vivo lo stesso.Lo stesso discorso vale per molte altre cose.
          • Anonimo scrive:
            Re: semi-OT: accadde in un negozio di DV
            Io compro solo:film in singolo DVD se costano meno di 7 eurofilm in doppio DVD se costano meno di 11 euroe come regola non più di 1 ogni 2-3 mesi e solo se il film mi è veramente piaciuto.Non compro kagate solo perchè costano poco.
    • Anonimo scrive:
      Re: semi-OT: accadde in un negozio di DVD
      - Scritto da: fabianope
      ciao,
      venerdi' acquisto il DVD di un western (tra
      l'altro molto bello):
      19,90 euro

      sabato ripasso nel medesimo negozio: stesso DVD,
      copertina cambiata:
      9,90 euro

      la SIAE si occupa di questo o si deve dedicare
      anima e corpo alla caccia dei delinquenti P2P-ari
      che rubano il pane alla gente onesta?

      parte di questo breve intervento e' vero e parte
      ironico...lascio a voi scoprire quale...

      ciao a tutti

      ...uno sconsolato & gabbato fabianope
      Questo dimostra che chi è ONESTO se la prende sempre in quel POSTO!!!!!Bravi continuate a finaziare questi magna magna, MA POI NON LAMENTATEVI SE VI INC*LANO I VOSTRI SOLDI!!!!!BOICOTTATELI PIUTTOSTO!!!!!:@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: semi-OT: accadde in un negozio di DV
      Ho aggirato il problema alla radice, non ho comprato.....Con il tempo mi sono abituato a guardare sempre meno film e tv e i risultati si vedono, non ho piu' alcuna dipendenza da nessuno dei due e posso benissimo farne a meno quando serve.vorrei che tutti imparassero, non e' impossibile, basta il tempo. E che lo insegnassero ai loro figli.
      • The_GEZ scrive:
        Re: semi-OT: accadde in un negozio di DV
        Ciao Anonimo !
        Con il tempo mi sono abituato a guardare sempre
        meno film e tv e i risultati si vedono, non ho
        piu' alcuna dipendenza da nessuno dei due e posso
        benissimo farne a meno quando serve.
        vorrei che tutti imparassero, non e' impossibile,
        basta il tempo.
        E che lo insegnassero ai loro figli.Non è una soluzione.Posso capire che possa essere una forma di "resistenza civile", ma non è questo il punto, anche i libri sono cari, ma non penso che "insegnare ai tuoi figli" a non leggere sarebbe un gran guadagno.Due torti non fanno una una ragione.La questione è che la cultura (tutta) deve poter essere accessibile, e la poitica delle major del disco non va certo in questa direzione, cercando di difendere a spada tratta quadagni al limite della fantascienza millantando fantomatiche perdite ...
    • Anonimo scrive:
      Re: priceless
      noleggio del DVD di un film in prima visione:5€DVD-R e custodia, acquistati dove la SIAE non guadagna:2€duplicare legalmente il DVD, che va ad aggiungersi alla mia videoteca personale, alla faccia delle major:non ha prezzo ...
      • Anonimo scrive:
        Re: priceless
        - Scritto da: Anonimo
        noleggio del DVD di un film in prima visione:
        5?

        DVD-R e custodia, acquistati dove la SIAE non
        guadagna:
        2?

        duplicare legalmente il DVDLegalmente??BhauauauhihaiHAHAHAHAHahahaHAHAahahahah!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: priceless
        - Scritto da: Anonimo
        noleggio del DVD di un film in prima visione:
        5?
        1 ?!!!:D
        DVD-R e custodia, acquistati dove la SIAE non
        guadagna:
        2?
        0,3 ?!!!:D :D
        duplicare legalmente il DVD, che va ad
        aggiungersi alla mia videoteca personale, alla
        faccia delle major:
        non ha prezzo ...
        Concordo!!!!!:D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: priceless
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          noleggio del DVD di un film in prima visione:

          5?


          1 ?!!!
          :D


          DVD-R e custodia, acquistati dove la SIAE non

          guadagna:

          2?


          0,3 ?!!!
          :D :D


          duplicare legalmente il DVD, che va ad

          aggiungersi alla mia videoteca personale, alla

          faccia delle major:

          non ha prezzo ...No, invece un valore ce l'ha... spendi di più che scaricarti il DivX (i 5 euro del noleggio), per non parlare del fatto che in un DVD-R ti stanno 5/6 DivX invece che un solo film in DVD, quindi risparmieresti anche su questo. Ma la cosa determinante, è che con il tuo sistema la copia è tutt'altro che legale, visto che non si può neppure parlare di copia di backup ad uso personale, considerato che il DVD non lo hai comprato ma solo noleggiato.Quindi:spendi di più e hai uguali rischi
          • Anonimo scrive:
            Re: priceless
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            noleggio del DVD di un film in prima visione:


            5?




            1 ?!!!

            :D




            DVD-R e custodia, acquistati dove la SIAE non


            guadagna:


            2?




            0,3 ?!!!

            :D :D




            duplicare legalmente il DVD, che va ad


            aggiungersi alla mia videoteca personale, alla


            faccia delle major:


            non ha prezzo ...

            No, invece un valore ce l'ha... spendi di più che
            scaricarti il DivX (i 5 euro del noleggio), per
            non parlare del fatto che in un DVD-R ti stanno
            5/6 DivX invece che un solo film in DVD, quindi
            risparmieresti anche su questo. Ma la cosa
            determinante, è che con il tuo sistema la copia è
            tutt'altro che legale, visto che non si può
            neppure parlare di copia di backup ad uso
            personale, considerato che il DVD non lo hai
            comprato ma solo noleggiato.

            Quindi:
            spendi di più e hai uguali rischiSpendi di più cosa di 1,3?? Perchè 40 euro di abbonamento mensile + la corrente + l'usura del pc che deve stare acceso notte e giorno non li consideri?Ma vuoi paragonare la qualità del DVD a quella del DivX che è un formato compresso e magari con audio scadente e devi stare ad impazzire per capire che codec è stato usato per comprimere??? E' più facile che ti becchino a scaricare che non a farti una copia da un dvd noleggiato!!!! E comunque c'è sempre lo scambio, non è necessario che noleggi tutto ciò che ti interessa!!!!:D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Io proprio non li capisco !
    Ma se le majors hanno paura dei furti perché non distribuiscono i torrents direttamente loro dai siti ufficiali (così magari si prendono i soldi dei banners, almeno) ?La miglior difesa (in questo caso) è l'attacco !Marco Radossevichfwdprojects @ email . it
    • francescor82 scrive:
      Re: Io proprio non li capisco !

      Ma se le majors hanno paura dei furti perché non
      distribuiscono i torrents direttamente loro dai
      siti ufficiali (così magari si prendono i soldi
      dei banners, almeno) ?
      La miglior difesa (in questo caso) è l'attacco !Non mi sembra una buona soluzione. Ci si mette poco a dare ad un amico il torrent in modo che anche lui scarichi il film. A parte che, una volta che il film l'hai scaricato, lo puoi anche dare direttamente all'amico, così non deve neanche scaricarlo di nuovo.Con questa soluzione, le major ci perderebbero soltanto.[OT] Un consiglio: non scrivere mai la tua email in modo così "esplicito", a meno che non sia una casella di posta già inondata di spam per conto suo. :-D Invece di @ e . puoi scrivere (AT) e (DOT) in inglese, o (CHIOCCIOLINA) che è più carino da leggere.
      • 3p scrive:
        Re: Io proprio non li capisco !
        - Scritto da: francescor82
        [OT] Un consiglio: non scrivere mai la tua email
        in modo così "esplicito", a meno che non sia una
        casella di posta già inondata di spam per conto
        suo. :-D Invece di @ e . puoi scrivere (AT) e
        (DOT) in inglese, o (CHIOCCIOLINA) che è più
        carino da leggere. leggi bene come lo ha scritto... ;)==================================Modificato dall'autore il 11/04/2005 9.42.52
        • Vide scrive:
          Re: Io proprio non li capisco !
          - Scritto da: 3p
          - Scritto da: francescor82


          [OT] Un consiglio: non scrivere mai la tua email

          in modo così "esplicito", a meno che non sia una

          casella di posta già inondata di spam per conto

          suo. :-D Invece di @ e . puoi scrivere (AT) e

          (DOT) in inglese, o (CHIOCCIOLINA) che è più

          carino da leggere.

          leggi bene come lo ha scritto... ;)Eggiá perché i trailing spaces sono difficili da togliere e non sono la prima cosa che eliminano gli spider degli spammer...nooooooo.Ragazzi, SVEGLIA!
      • Anonimo scrive:
        Re: Io proprio non li capisco !

        Non mi sembra una buona soluzione. Ci si mette
        poco a dare ad un amico il torrent in modo che
        anche lui scarichi il film.
        Esistono delle tecniche che ti impediscono di scaricare se non hai preso il torrent da un determinato tracker...
        A parte che, una volta che il film l'hai scaricato, lo puoi
        anche dare direttamente all'amico, così non deve
        neanche scaricarlo di nuovo.
        Questo è quello che MicroSoft chiama le "darknets" d è un fenomeno non controllabile comunque.
        Con questa soluzione, le major ci perderebbero
        soltanto.
        Io invece penso che le soluzioni ci sono, basta volerle trovare.E comunque ci perderebbero sempre meno che con questo P2P selvaggio !
        [OT] Un consiglio: non scrivere mai la tua email
        in modo così "esplicito", a meno che non sia una
        casella di posta già inondata di spam per conto
        suo. :-D Invece di @ e . puoi scrivere (AT) e
        (DOT) in inglese, o (CHIOCCIOLINA) che è più
        carino da leggere.
        Lo so, ma quella casella è disposta proprio per le "public relation" con ci vuole realizzare dei progetti alternativi ma concreti, quindi deve essere raggiungibile da più persone possibile (evidentemente lo spam non è un problema)Marco Radossevichfwdprojects @ email . it
  • Anonimo scrive:
    ghghghgh.....
    http://www.dimeadozen.org/ ^_^
  • Anonimo scrive:
    Passate al mulo...
    ...che è mmmeglio! (come diceva quattrocchi)
    • Anonimo scrive:
      Re: Passate al mulo...
      E daje con 'sto mulo! Ma non c'è uno, dico uno, che si è accorto che eDonkey funziona meglio? No, tutti a seguire la massa che usa il mulo, con il suo sistema di gestione dei crediti che ti impone di aspettare giorni prima di scaricare...Fate un favore a voi stessi e al network: usate eDonkey.
      • Anonimo scrive:
        Re: Passate al mulo...
        - Scritto da: Anonimo
        E daje con 'sto mulo! Ma non c'è uno, dico uno,
        che si è accorto che eDonkey funziona meglio? No,
        tutti a seguire la massa che usa il mulo, con il
        suo sistema di gestione dei crediti che ti impone
        di aspettare giorni prima di scaricare...

        Fate un favore a voi stessi e al network: usate
        eDonkey.Ma non penso proprio. Considerato che con eDonkey il Download proprio non si muove.E il sistema dei crediti funziona bene se uno sa gestire le priorità di upload
        • Anonimo scrive:
          Re: Passate al mulo...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          E daje con 'sto mulo! Ma non c'è uno, dico uno,

          che si è accorto che eDonkey funziona meglio?
          No,

          tutti a seguire la massa che usa il mulo, con il

          suo sistema di gestione dei crediti che ti
          impone

          di aspettare giorni prima di scaricare...



          Fate un favore a voi stessi e al network: usate

          eDonkey.

          Ma non penso proprio. Considerato che con eDonkey
          il Download proprio non si muove.
          E il sistema dei crediti funziona bene se uno sa
          gestire le priorità di uploadCerto certo, come no....E poi col mulo c'è anche la marmotta che incarta la cioccolata...
          • hakare scrive:
            Re: Passate al mulo...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            E daje con 'sto mulo! Ma non c'è uno, dico
            uno,


            che si è accorto che eDonkey funziona meglio?

            No,


            tutti a seguire la massa che usa il mulo, con
            il


            suo sistema di gestione dei crediti che ti

            impone


            di aspettare giorni prima di scaricare...





            Fate un favore a voi stessi e al network:
            usate


            eDonkey.



            Ma non penso proprio. Considerato che con
            eDonkey

            il Download proprio non si muove.

            E il sistema dei crediti funziona bene se uno sa

            gestire le priorità di upload

            Certo certo, come no....
            E poi col mulo c'è anche la marmotta che incarta
            la cioccolata...sta frase è un po troppo inflazionata quando l'ho detta io la prima volta non l' ha capita nessuno!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Passate al mulo...
      Io, con la mia flat @ 56K, con i client Torrent riesco a scaricare qualcosa, ogni tanto ... con il mulo non è possibile : sapete com'è, dopo una decina di ore devo scollegarmi ...SalutePiwi
      • Anonimo scrive:
        Re: Passate al mulo...
        se hai una 56k dovresti smettere di perdere tempo inutilmente e passare a una adsl...
        • Anonimo scrive:
          Re: Passate al mulo...
          Bit torrent e' pensato per materiali di grossi volumi combinati con linee veloci; se uscite dall'italia e andate dove le linee sono piu' veloci o semplicemente tralasciate materiale comune vedrete come su quest'ultimo si trovano pacchetti di dimensioni di iso di dvd da spostare in poche ore.Il mulo e i suoi affini effettivamente si addattano alla lenta rete italiana dove la bassa velocita' di upload e' il vero limite.
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate al mulo...
            se il swarm é abbstanza grande (
            50) scarico con Azureus anche con 140 - 150 KB/sec .... (Alice Mega flat)con amule mai raggiunto ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Passate al mulo...
        - Scritto da: Anonimo
        Io, con la mia flat @ 56K, con i client Torrent
        riesco a scaricare qualcosa, ogni tanto ... con
        il mulo non è possibile : sapete com'è, dopo una
        decina di ore devo scollegarmi ...

        Salute

        PiwiNon te l'ha ordinato il medico di scaricare da internet, leggi un libro, ascolta la radio, guarda un po' di tv, esci all'aria aperta
    • Anonimo scrive:
      Re: Passate al mulo...
      - Scritto da: Anonimo
      ...che è mmmeglio! (come diceva quattrocchi)mmmmmmmi trovo così bene con dc ++ ..... puffo di qua, puffo di là....a manettaO:-)
    • Anonimo scrive:
      LEGGI QUI
      se ti fossi informato prima di parlare potresti evitarti di parlare a vanvera:1) una volta usciti dalla versione beta è già prevista una versione per altre piattaforme anche il tuo amato linux.2) esiste già una versione senza banner (banner che tra l'altro attualmente sono vuoti nella versione attuale) garda eXeem Lite.
  • Anonimo scrive:
    bittorrent rock
    questo sistema di p2p è favoloso l'importanteè non scaricare contenuti proprietariper esempio invece di tirare giu interi GB di filmpotete scaricare i telefilm americanigia mandati in onda.
    • Anonimo scrive:
      Re: bittorrent rock
      - Scritto da: Anonimo
      questo sistema di p2p è favoloso l'importante
      è non scaricare contenuti proprietari
      per esempio invece di tirare giu interi GB di film
      potete scaricare i telefilm americani
      gia mandati in onda.Ti do una notizia: non è legale nemmeno quelloPerò se vai su archive.org ci sono un sacco di video che possono essere scaricati legalmente
      • Anonimo scrive:
        Re: bittorrent rock
        - Scritto da: Anonimo
        Ti do una notizia: non è legale nemmeno quello

        Però se vai su archive.org ci sono un sacco di
        video che possono essere scaricati legalmentesecondo me invece si.difatti i siti di telefilm nonchiudono come quelli che offrono roba warezo film in prima visione.
        • Anonimo scrive:
          Re: bittorrent rock
          - Scritto da: Anonimo
          secondo me invece si.
          difatti i siti di telefilm non
          chiudono come quelli che offrono roba warez
          o film in prima visione.Purtroppo i "secondo me" contano poco, secondo te i telefilm della FOX sono di pubblico dominio? O forse sono sotto copyright?Suggerimento: La seconda
          • Anonimo scrive:
            Re: bittorrent rock
            Forse ancora non chiudono ancora perchè le major puntano prima ad altre cose, ma effettivamente è illegale anche il download di serie televisive.E ad essere pignoli persino quelle mai andate in onda ne localizzate per un territorio nazionale, ovvero mai comprate (ne doppiate) da nessuno sul territorio nazionale.Riprova ne è che le major stanno andando a "risfruttare" commercialmente le più o meno vecchie serie TV vendendole in DVD a prezzi tuttaltro che popolari.Un esempio è la serie completa di star trek se non erro in vendita sui 1000 euro o giù di li. Sono una marea di dischi ed è indubbio che è destinata a veri estimatori...ma scaricarla è illegale...anche se provenisse da un TV rip e non dai DVD.Anzi aggiungo: in teoria sarebbe vietata persino la registrazione dalla TV se non per fini strettamente personali.Ahimè le cose stanno così.
        • Anonimo scrive:
          Re: bittorrent rock
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Ti do una notizia: non è legale nemmeno quello



          Però se vai su archive.org ci sono un sacco di

          video che possono essere scaricati legalmente

          secondo me invece si.E' illegale e basta, senza "secondo me".Un motivo in piu' per farlo, comunque.
    • Anonimo scrive:
      Re: bittorrent rock
      - Scritto da: Anonimo
      questo sistema di p2p è favoloso l'importante
      è non scaricare contenuti proprietariScherzi? E' ottimo proprio per fregare i ladri della major e lo faccio con piacere.
      • Anonimo scrive:
        Re: bittorrent rock
        - Scritto da: Anonimo
        Scherzi? E' ottimo proprio per fregare i ladri
        della major e lo faccio con piacere.se scarichi i film quantomeno accertati di farele cose con cautela in quanto pure in italiaquesti della RIA stanno sul piede di guerraciao
        • Anonimo scrive:
          Re: bittorrent rock
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Scherzi? E' ottimo proprio per fregare i ladri

          della major e lo faccio con piacere.

          se scarichi i film quantomeno accertati di fare
          le cose con cautela in quanto pure in italia
          questi della RIA stanno sul piede di guerra
          ciaoRIA?Intendi la Riaa... che comunque niente ha a che fare con i film
          • Anonimo scrive:
            Re: bittorrent rock
            Vi ricordo che i costruttori di carrozze non esistono piu', e' solo una questione di tempo quindi tenete duro.
    • Anonimo scrive:
      Re: bittorrent rock
      sarebbe sufficente che vendessero i diritto a un prezzo ragionevole, come 1 euro che è già troppo
  • Anonimo scrive:
    Npn ho capito....
    In che modo si starebbero organizzando, scusate ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Npn ho capito....
      - Scritto da: Anonimo
      In che modo si starebbero organizzando, scusate ?Non l'ho capito, forse si stanno organizzando per fare le valige.
      • gattosiamese scrive:
        Re: Npn ho capito....
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        In che modo si starebbero organizzando, scusate
        ?

        Non l'ho capito, forse si stanno organizzando per
        fare le valige.oppure x farle fare a voi..............
    • Anonimo scrive:
      Re: Npn ho capito....
      - Scritto da: Anonimo
      In che modo si starebbero organizzando, scusate ?Anche io non ho colto il senso dell'articolo...
      • francescor82 scrive:
        Re: Npn ho capito....


        In che modo si starebbero organizzando, scusate
        ?

        Anche io non ho colto il senso dell'articolo...Credo che volesse dire che, morto un sito, se ne fa un altro. Ma non è che questo possa essere chiamato "organizzarsi".
        • Anonimo scrive:
          ci si organizza con nuovi programmi
          Questa potrebbe essere una soluzione, non ti pare?www.eXeem.com
          • Anonimo scrive:
            Re: ci si organizza con nuovi programmi
            - Scritto da: Anonimo
            Questa potrebbe essere una soluzione, non ti pare?

            www.eXeem.comdentro è pieno di schifezze.
          • Anonimo scrive:
            Re: ci si organizza con nuovi programmi
            ERA pieno di schifezze. Adesso gli adware sono stati tolti e il programma gira che è una bellezza. Provare per credere.- Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Questa potrebbe essere una soluzione, non ti
            pare?



            www.eXeem.com

            dentro è pieno di schifezze.
  • Anonimo scrive:
    Lokitorrent non era una bufala?
    Mi pare di aver letto tempo fa che quell'annuncio della mpaa non era reale, cioè era stato messo da chi gestiva il sito che dopo aver intascato i soldi delle donazioni si è volatilizzato
Chiudi i commenti