Convegno/ Sistemi informativi come strategia

Incontro


Bergamo – Il Centro per l’Innovazione e la Gestione di Impresa, nato da un’iniziativa della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Bergamo e del MIP, la Business School del Politecnico di Milano, organizza un convegno dal titolo “La Gestione dei Sistemi Informativi come Scelta Strategica” “per riflettere – si legge in una nota – sull’importanza dell’innovazione informatica all’interno della realtà aziendale”.

“L’incontro – spiega la nota – parte dalla constatazione che i sistemi informatici sono ormai un aspetto fondamentale di ogni realtà aziendale e, dunque, la scelta di come gestirli diviene sempre più strategica, non solo in relazione ai costi connessi a tali sistemi, ma anche per gli impatti che questi possono avere sulla gestione dei processi d’impresa. Inoltre, la continua evoluzione delle tecnologie rappresenta spesso un fattore critico per l’organizzazione aziendale e l’outsourcing sta diventando una scelta strategica sempre più utilizzata per sfruttare le competenze di partner esterni e concentrare l’attenzione sul core business. Lo scopo del Centro per l’Innovazione e la Gestione d’Impresa è quindi quello di fornire ai partecipanti, attraverso le competenze maturate in ambito accademico, gli strumenti necessari per compiere scelte mirate nell’adozione dei sistemi e dei servizi informatici oggi disponibili”.

“L’evento – continua la nota – è la conclusione di una ricerca realizzata in collaborazione e con il sostegno di ICTeam (…) e si terrà il 5 maggio 2006, con inizio alle ore 14.30, presso l’Aula Magna della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Bergamo, in via Pasubio 3 a Dalmine”.

La partecipazione al convegno è gratuita.
Iscrizione ed info qui
Altre info: Segreteria del Centro per l’Innovazione e la Gestione d’Impresa, tel. 0352052025, fax 0355099068, e-mail: info@boacademy.it.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Da denuncia
    Non si può fare una distro coi driver nvidia, ntfs (captive?) e ati inclusi. Spero che ati&co gli denuncino
    • Anonimo scrive:
      Re: Da denuncia
      - Scritto da: Anonimo
      Non si può fare una distro coi driver nvidia,
      ntfs (captive?) e ati inclusi. Spero che ati&co
      gli denuncinoPer ntfs tramite l'utilizzo di dll di windows penso anche io che non si possa, ma per ati & nvidia sbagli, si possono ridistribuire i driver (e lo fa anche la debian).
  • Anonimo scrive:
    screenshot
    ho visto sul sito gli screenshot foxdesktop 1.0 mi sembra una copia di mac os x ?
    • Anonimo scrive:
      Re: screenshot
      lo faccio anche io focs linucs: scarica -
      copia -
      masterizza -
      pubblicizza su PIWOW!
      • frog scrive:
        Re: screenshot
        - Scritto da: Anonimo
        lo faccio anche io focs linucs:
        scarica -
        copia -
        masterizza -
        pubblicizza su
        PI

        WOW!Bravo, fallo. (verbo, non "attributo")Sarebbe gia' di piu' di leggo--
        non provo neanche---
        denigro.
    • Anonimo scrive:
      Re: screenshot
      Non sono un macaco ma su una cosa sono certo: paragonare una qualunque desktop di linux a osx è bestemmiare
    • Anonimo scrive:
      Re: screenshot
      OsX è decisamente più elegante ma lo sfondo e la "casetta" è decisamente Mac-like.
  • Anonimo scrive:
    LINARI, ma perchè...
    ...non concentrate le forze e producete una o due distro furbe anzichè creare l'ennesimo pacchetto prendendo modulini qua e là e accrocchiando tutto insieme? l'unione fa la forza, ricordatevelo linari...non vogliatemene.
    • Anonimo scrive:
      Re: LINARI, ma perchè...

      ...non concentrate le forze e producete una o due
      distro furbe anzichè creare l'ennesimo pacchetto
      prendendo modulini qua e là e accrocchiando tutto
      insieme? Come puoi pretendere che da un kernel sviluppato inmaniera accrocchia, senza un repository centrale, comeper esempio il CVS, possa nascere qualcosa di buono?
      • Anonimo scrive:
        Re: LINARI, ma perchè...
        La pluralità del sistema è alla base della forza del GNU project, perchè ogni persona ha le sue idee in fatto di desktop o server e linux cerca di incarnarle tutte. Non so se siate window users, comunque fate commenti che nn stanno ne in cielo ne in terra perchè linux viene sviluppato tutti insieme: il cuore e i programmi sono gli stessi, cambia il modo di gestirli. E' un modo di vedere lo sviluppo software che rende tutti fratelli e allo stesso tempo tutti concorrenti. In questo modo si cerca di fare sempre meglio, senza però precludere i propri sviluppi agli altri.Io non so perchè volete trolleggiare così, ma non è importante: per quanto cerchiate di prendere in giro linux, non riuscirete mai a farci cambiare idea. Linux è grande, veramente grande, la sua filosofia da del filo da torcere a qualunque legge di mercato, le piega al suo volere e ci fa cosa vuole. Adesso è facile parlare, ma tra qualche anno linux prenderà davvero piede tra chi come me sogna un mondo migliore dove esistono anche *altre* aziende oltre alla Microsoft e alla Sony, dove ogni cosa è fatta perchè sia studiabile dagli altri e potenziabile da chiunque. Linux cresce velocemente, le statistiche sono chiare, e cresce sempre seguendo il principio dell'Open Source. Non importa se non lo capite e non importa quello che dite, io vado davvero fiero di usare questo sistema operativo.
        • Anonimo scrive:
          Re: LINARI, ma perchè...

          il principio dell'Open Source. Non importa se non
          lo capite e non importa quello che dite, io vado
          davvero fiero di usare questo sistema operativo.anche io, resta lo spunto di riflessione sul disperdere o meno le energie in diverse distro. Il punto non e' che Linux e' sempre Linux, il punto e' che se cambi interfaccia, o semplicemente i programmi lincati nel menu di KDE o Gnome o altri, gli utenti "desktop" non potranno basarsi su percorsi comuni, quindi l'approccio sara' diversificato e quindi si ramificheranno le energie anche nell'insegnarlo o nell'apprenderlo. Lati negativi e positivi, magari riflettendoci partendo da punti di vista differenti farebbe bene anche a Linux ed ai programmi GNU che lo circondano.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo

            il principio dell'Open Source. Non

            importa se non lo capite e non importa

            quello che dite, io vado davvero fiero

            di usare questo sistema operativo.
            anche io, resta lo spunto di riflessione sul
            disperdere o meno le energie in diverse
            distro.Tanto poi per selezione naturale sono 5 - 6 quelle che tutti conoscono ed usano.
            Il punto non e' che Linux e' sempre Linux,
            il punto e' che se cambi interfaccia, o
            semplicemente i programmi lincati nel menu
            i KDE o Gnome o altri, gli utenti "desktop"
            non potranno basarsi su percorsi comuni,
            quindi l'approccio sara' diversificato e quindi
            si ramificheranno le energie anche
            nell'insegnarlo o nell'apprenderlo. Allora forse bisognerebbe smettere di insegnare agli utenti a fare le cose stupidamente a memoria.Bisognerebbe spiegare loro che l'interfaccia non e' il programma.Insomma iniziare ad insegnare veramente, non limitarsi a fare in modo che l'allievo superi l'esamino solo perche' l'insegnante conosceva gia' le domande e ha insegnato a memoria le risposte all'allievo.
            Lati negativi e positivi, magari riflettendoci
            partendo da punti di vista differenti farebbe
            bene anche a Linux ed ai programmi GNU
            che lo circondano.Indubbiamente... Parliamone...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            Secondo me si dovrebbe sviluppare tutti insieme una versione di linux di base, dalla quale partono poi le varie distro. Mi spiego: le utility principali di linux per la rete, la gestione utenti, la gestione sistema, dischi ecc...dovrebbero essere uguali per tutti i sistemi unix. Non che sotto slackware il comando net-config fa partire una utility per la gestione della rete unica per il sistema slackware mentre sotto gentoo bisogna usare /etc/init.d/net.interface start dopo aver configurato per bene la rete. Così slackware e gentoo sembrano diversi ma in realtà non lo sono. Dovrebbe esserci uno script unico per tutte le distro e dei files di gestione unici e inequivocabili per tutte le distro. E' la parte grafica che deve essere differenziata e le gui. Secondo me creare una comunità che raggruppi tutte le utility di linux e quei programmini che aiutano alla gestione non farebbe male.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo
            Secondo me si dovrebbe sviluppare tutti insieme
            una versione di linux di base, dalla quale
            partono poi le varie distro. Mi spiego: le
            utility principali di linux per la rete, la
            gestione utenti, la gestione sistema, dischi
            ecc...dovrebbero essere uguali per tutti i
            sistemi unix. Bhe in parte e' gia' cosi': da una parte abbiamo il kernel, praticamente identico o con minime modifiche, dall'altra le utils GNU, anche quelle sempre uguali.
            Non che sotto slackware il comando
            net-config fa partire una utility per la gestione
            della rete unica per il sistema slackware mentre
            sotto gentoo bisogna usare
            /etc/init.d/net.interface start dopo aver
            configurato per bene la rete. Stai parlando delle utility che slack mette a disposizione per le configurazioni, queste sono solo di slack, e' vero, ma su entrambe puoi configurare tutto con le utils GNU di base: ifconfig.
            Così slackware e gentoo sembrano diversi ma in
            realtà non lo sono.E quindi dov'e' il problema ??
            Dovrebbe esserci uno script unico per tutte le
            distro e dei files di gestione unici e inequivocabili
            per tutte le distro. E' la parte grafica che deve
            essere differenziata e le gui.Esattamente cosi': proprio il netconfig che descrivevi prima non fa altro che richiamare ifconfig e fare degli add gw.
            Secondo me creare una comunità che raggruppi
            tutte le utility di linux e quei programmini che
            aiutano alla gestione non farebbe male.Bho, creala :D
          • Shu scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo
            Secondo me si dovrebbe sviluppare tutti insieme
            una versione di linux di base, dalla quale
            partono poi le varie distro. Mi spiego: le
            utility principali di linux per la rete, la
            gestione utenti, la gestione sistema, dischi
            ecc...dovrebbero essere uguali per tutti iQuello che dici esiste gia`, e si chiama Linux Standard Base.Pero` ci vuole un po' di tempo perche` tutte le distro si adeguino.Oltre a questo, gran parte delle distro sono ispirate a System-V (debian, RH, SuSE, ecc.), altre sono ispirate a BSD (Slackware tra tutte), quindi il sistema di init e` gestito diversamente.Un po' alla volta si stanno uniformando le cose fondamentali, ma si cerca di non rompere troppo col passato e di non mettere paletti troppo stretti per il futuro.Scusa se approfitto di questo reply e rispondo all'ignorante che non sa di cosa sta parlando. Il kernel di Linux E` gestito con un programma di version tracking, e si chiama GIT. All'inizio era CVS, poi e` stato cambiato con Bitkeeper, ora e` GIT. E GIT l'ha scritto Linus Torvalds in meno di una settimana, giusto per dire quanto lui sia stupido e tu intelligente.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...

            E GIT l'ha scritto Linus Torvalds in
            meno di
            una settimana, giusto per dire quanto
            lui sia stupido e tu intelligente.Eh gia'. Perche' usare un software robusto, maturo e testato da migliaia di programmatori in tutto il mondo come CVS , quando in 1 settimana potete rifarvelo in casa? Se questo e' sinonimo d'intelligenza, annamo bene. Ma d'altronde dalla comunita' Linux mi aspetto questo ed altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            Sono queste cose qui infatti che impediscono a linux di fare il botto. Ci sono tante cose da fare a cominciare da una vera semplificazione del sistema in generale (non sparandogli sopra quel copia/incolla di kde) eppure si considera più utile reinventare la ruota ad ogni giro.I concorrenti commerciali invece sono più organizzati e furbi: quando esce qualcosa di buono dal mondo open se ne impossessano senza pensarci due volte e poi si organizzano per migliorare dove serve non per ridiscutere il concetto di come funziona l'editor di testo.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...

            eppure si considera più
            utile reinventare la ruota ad ogni
            giro.E' normale. Linux non ha un vero team di sviluppo. Tutta questa armonia e fratellanza, in progetti come questi,portano solo a codare della roba incasinata. D'altronde e' normale chela gente si butti a codare il KDE piuttosto che modificare alcune partidel kernel che fanno pieta'. E tuttoquesto per il semplice fatto che lamaggioranza degli utenti e' lato desktop. Lato server non e' usatissimocome si crede, o come ci vogliono farcredere.
            I concorrenti commerciali invece sono più
            organizzati e furbi: quando esce qualcosa di
            buono dal mondo open se ne impossessano senza
            pensarci due volte Esatto.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo

            eppure si considera più

            utile reinventare la ruota ad ogni
            giro.

            E' normale. Linux non ha un vero team
            di sviluppo. Tutta questa armonia e
            fratellanza, in progetti come questi,
            portano solo a codare della roba incasinata.
            D'altronde e' normale che
            la gente si butti a codare il KDE piuttosto che
            modificare alcune parti
            del kernel che fanno pieta'. E tutto
            questo per il semplice fatto che la
            maggioranza degli utenti e' lato desktop. Lato
            server non e' usatissimo
            come si crede, o come ci vogliono far
            credere.
            A me sembra piuttosto che ci si aspetti che gli utenti desktop inforchino i manuali formato mattone come faceva stallman 30 anni fa e si rimettano a studiare anche solo per premere un bottone.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            eppure si considera più


            utile reinventare la ruota ad ogni
            giro.



            E' normale. Linux non ha un vero team

            di sviluppo. Tutta questa armonia e

            fratellanza, in progetti come questi,

            portano solo a codare della roba incasinata.

            D'altronde e' normale che

            la gente si butti a codare il KDE piuttosto che

            modificare alcune parti

            del kernel che fanno pieta'. E tutto

            questo per il semplice fatto che la

            maggioranza degli utenti e' lato desktop. Lato

            server non e' usatissimo

            come si crede, o come ci vogliono far

            credere.



            A me sembra piuttosto che ci si aspetti che gli
            utenti desktop inforchino i manuali formato
            mattone come faceva stallman 30 anni fa e si
            rimettano a studiare anche solo per premere un
            bottone.Ottima argomentazione.Mi hai convinto.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo



            eppure si considera più



            utile reinventare la ruota ad ogni
            giro.





            E' normale. Linux non ha un vero team


            di sviluppo. Tutta questa armonia e


            fratellanza, in progetti come questi,


            portano solo a codare della roba incasinata.


            D'altronde e' normale che


            la gente si butti a codare il KDE piuttosto
            che


            modificare alcune parti


            del kernel che fanno pieta'. E tutto


            questo per il semplice fatto che la


            maggioranza degli utenti e' lato desktop. Lato


            server non e' usatissimo


            come si crede, o come ci vogliono far


            credere.






            A me sembra piuttosto che ci si aspetti che gli

            utenti desktop inforchino i manuali formato

            mattone come faceva stallman 30 anni fa e si

            rimettano a studiare anche solo per premere un

            bottone.

            Ottima argomentazione.
            Mi hai convinto.Bhe, sai se ha bisogno di un manuale per premere un bottone non e' che possa esprimere piu' di tanto...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo




            eppure si considera più




            utile reinventare la ruota ad ogni
            giro.







            E' normale. Linux non ha un vero team



            di sviluppo. Tutta questa armonia e



            fratellanza, in progetti come questi,



            portano solo a codare della roba incasinata.



            D'altronde e' normale che



            la gente si butti a codare il KDE piuttosto

            che



            modificare alcune parti



            del kernel che fanno pieta'. E tutto



            questo per il semplice fatto che la



            maggioranza degli utenti e' lato desktop.
            Lato



            server non e' usatissimo



            come si crede, o come ci vogliono far



            credere.









            A me sembra piuttosto che ci si aspetti che
            gli


            utenti desktop inforchino i manuali formato


            mattone come faceva stallman 30 anni fa e si


            rimettano a studiare anche solo per premere un


            bottone.



            Ottima argomentazione.

            Mi hai convinto.

            Bhe, sai se ha bisogno di un manuale per premere
            un bottone non e' che possa esprimere piu' di
            tanto...Non dubiti delle tue capacità "se hai bisogno di un manuale per premere un bottone"?
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...

            Tanto poi per selezione naturale sono 5 - 6
            quelle che tutti conoscono ed usano.Allora se la selezione naturale vuole che vivano solo alcune distro, perchè continuare a disperdere forze e idee ?Invece di lasciare che si continui con questa evoluzione cieca prettamente naturale (ma la natura, ricordo, ha tutto il tempo che vuole anche miliardi di anni per cambiare e migliorare, linux no) perchè si riuniscono tutti coloro che possono fare qualcosa e li si organizza come si deve ?
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo

            Tanto poi per selezione naturale sono 5 - 6

            quelle che tutti conoscono ed usano.
            Allora se la selezione naturale vuole che vivano
            solo alcune distro, perchè continuare a
            disperdere forze e idee ?Perche' no ??? Ti crea problemi ?
            Invece di lasciare che si continui con questa
            evoluzione cieca prettamente naturale (ma la
            natura, ricordo, ha tutto il tempo che vuole
            anche miliardi di anni per cambiare e migliorare,
            linux no)Perche' no ? Ti rendi vagamente conto della lentezza con cui si evolve linux ? Se non fosse per anni ed anni di monopolio che hanno praticamente fermato lo sviluppo dei SO linux sarebbe indietrissimo rispetto alle controparti commerciali.
            perchè si riuniscono tutti coloro che
            possono fare qualcosa e li si organizza come si
            deve ?Probabilmente perche' non sono minimamente interessati a farlo, perche' dovrebbero del resto, e' gente interessata a portare avanti il proprio pezzettino, e ben venga linux a raccogliere tutti questi frutti e metterli insieme.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Tanto poi per selezione naturale sono 5 - 6


            quelle che tutti conoscono ed usano.


            Allora se la selezione naturale vuole che vivano

            solo alcune distro, perchè continuare a

            disperdere forze e idee ?

            Perche' no ??? Ti crea problemi ?Per quello che me può fregare no. Ho cominciato con il c64 e non mi sono mai fatto problemi a passare qualcosa di meglio. Sarà così anche per linux.


            Invece di lasciare che si continui con questa

            evoluzione cieca prettamente naturale (ma la

            natura, ricordo, ha tutto il tempo che vuole

            anche miliardi di anni per cambiare e
            migliorare,

            linux no)

            Perche' no ? Ti rendi vagamente conto della
            lentezza con cui si evolve linux ? Se non fosse
            per anni ed anni di monopolio che hanno
            praticamente fermato lo sviluppo dei SO linux
            sarebbe indietrissimo rispetto alle controparti
            commerciali.E ridaje con sto monopolio... linari siete de coccio...7 anni che linux si trova ovunque, devono solo più metterlo nella scatola del nesquik, e nonostante questo anche quando un assemblatore non impone alcun bundle con windows si vede richiedere sempre le finestre. Se linux fosse veramente facile come promette windows sarebbe sotto 2 metri di terra da un lustro almeno. Se la comunità di linux fosse organizzata seriamente microsoft avrebbe già portato i libri contabili in tribunale o a quest'ora produrrebbe anche lei una distro di linux al posto di windows.Questi sono i fatti, non questo fantomatico monopolio che esiste solo nei vostri sogni...


            perchè si riuniscono tutti coloro che

            possono fare qualcosa e li si organizza come si

            deve ?

            Probabilmente perche' non sono minimamente
            interessati a farlo, perche' dovrebbero del
            resto, e' gente interessata a portare avanti il
            proprio pezzettino, e ben venga linux a
            raccogliere tutti questi frutti e metterli
            insieme.Quindi stai dicendo che linux è solo un bidone che raccoglie tanta roba diversa a mo di spazzatura... però... mi mancava questo paragone alla lista...Certo che con questa mentalità il futuro del pinguino sarà roseo...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo
            E ridaje con sto monopolio... linari siete de
            coccio...
            7 anni che linux si trova ovunque, devono solo
            più metterlo nella scatola del nesquik, e
            nonostante questo anche quando un assemblatore
            non impone alcun bundle con windows si vede
            richiedere sempre le finestre. Se linux fosse
            veramente facile come promette windows sarebbe
            sotto 2 metri di terra da un lustro almeno. Se la
            comunità di linux fosse organizzata seriamente
            microsoft avrebbe già portato i libri contabili
            in tribunale o a quest'ora produrrebbe anche lei
            una distro di linux al posto di windows.
            Questi sono i fatti, non questo fantomatico
            monopolio che esiste solo nei vostri sogni..."Fantomatico monopolio"? Troll.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            E ridaje con sto monopolio... linari siete de

            coccio...

            7 anni che linux si trova ovunque, devono solo

            più metterlo nella scatola del nesquik, e

            nonostante questo anche quando un assemblatore

            non impone alcun bundle con windows si vede

            richiedere sempre le finestre. Se linux fosse

            veramente facile come promette windows sarebbe

            sotto 2 metri di terra da un lustro almeno. Se
            la

            comunità di linux fosse organizzata seriamente

            microsoft avrebbe già portato i libri contabili

            in tribunale o a quest'ora produrrebbe anche lei

            una distro di linux al posto di windows.

            Questi sono i fatti, non questo fantomatico

            monopolio che esiste solo nei vostri sogni...

            "Fantomatico monopolio"? Troll.Quoto: Troll o con pesantissimi problemi...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            Il giorno che sparirete comincerete a svegliarvi
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo
            Il giorno che sparirete comincerete a svegliarviRosik?
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            Quella sarà la tua tra qualche tempo, la mia è semplice consapevolezza
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo
            Il giorno che sparirete comincerete a svegliarviSparire ?? Al massimo si cambia sistema operativo, che problema c'e'... SE Vista sara' cosi' superiore e dara' tutte le possibilita' immaginabili bhe non sara' un problema dei linari cambiare SO, solitamente un linaro ne ha gia' provati di SO e ha scelto quello con cui si trovava meglio.Invece SE Vista non sara' quello che le pubbilicita' fanno immaginare... Bhe per un Winare sembra che sia piu' difficile cambiare SO se non glie lo dice bill... Si terranno la spazzatura che capita loro davanti agli occhi e ne immergeranno le mani, come e' gia successo con 3.11, 98, ME, ecc... Spiace per loro in quel caso.
        • Anonimo scrive:
          Re: LINARI, ma perchè...

          Io non so perchè volete trolleggiare così, ma non
          è importante: per quanto cerchiate di prendere in
          giro linux, non riuscirete mai a farci cambiare
          idea. Linux è grande, veramente grande, la sua
          filosofia da del filo da torcere a qualunque
          legge di mercato, le piega al suo volere e ci fa
          cosa vuole. Linux può essere grande finchè si vuole ma appena giungerà Haiku tornerà a fare ciò che sa fare meglio: i server e lascerà il desktop a sistemi studiati per il desktopAdesso è facile parlare, ma tra
          qualche anno linux prenderà davvero piede tra chi
          come me sogna un mondo migliore dove esistono
          anche *altre* aziende oltre alla Microsoft e alla
          Sony, dove ogni cosa è fatta perchè sia
          studiabile dagli altri e potenziabile da
          chiunque. Linux cresce velocemente, le
          statistiche sono chiare, e cresce sempre seguendo
          il principio dell'Open Source. Linux si trova in edicola dal 1999, chi lo vuole non ha scuse eppure nel 2006 il mondo è ancora in mano a windows. Invece di capire come mai in 7 anni non s'è ancora diffuso come dovrebbe si attacca ogni giorno microsoft accusandola di monopolio. Gli unici che hanno diritto di lamentarsi del monopolio M$ sono gli utenti BeOS non quelli linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            wow che bella notizia che mi stai dando.. non sapevo di questo Haiku...ho sempre amato beos da quando l'ho visto.. pekkato poi per la triste fine ma cmq sia non c'era spazio per un altro sistema closed source.Ora che sono passato a linux dubito fortemente che nonostante questo Haiku sia opensource possa interessarmi.la comunità che sta dietro linux ha qualkosa di magico e finkè non ci sei dentro non sembra così forte come è in realtà, sono cose che vengono fuori girovagando sui forum a chiedereleggere faq, howto, tutorials, blogs ecc..ecc dove si parla di linux.Cmq non vedo l'ora di dargli una provata a sto Haikups: il fatto che linux sia in edicola dal 1999 non vuol dire che nel 1999 fosse usabile come lo è oggi.- Scritto da: Anonimo


            Io non so perchè volete trolleggiare così, ma
            non

            è importante: per quanto cerchiate di prendere
            in

            giro linux, non riuscirete mai a farci cambiare

            idea. Linux è grande, veramente grande, la sua

            filosofia da del filo da torcere a qualunque

            legge di mercato, le piega al suo volere e ci fa

            cosa vuole.

            Linux può essere grande finchè si vuole ma appena
            giungerà Haiku tornerà a fare ciò che sa fare
            meglio: i server e lascerà il desktop a sistemi
            studiati per il desktop

            Adesso è facile parlare, ma tra

            qualche anno linux prenderà davvero piede tra
            chi

            come me sogna un mondo migliore dove esistono

            anche *altre* aziende oltre alla Microsoft e
            alla

            Sony, dove ogni cosa è fatta perchè sia

            studiabile dagli altri e potenziabile da

            chiunque. Linux cresce velocemente, le

            statistiche sono chiare, e cresce sempre
            seguendo

            il principio dell'Open Source.

            Linux si trova in edicola dal 1999, chi lo vuole
            non ha scuse eppure nel 2006 il mondo è ancora in
            mano a windows. Invece di capire come mai in 7
            anni non s'è ancora diffuso come dovrebbe si
            attacca ogni giorno microsoft accusandola di
            monopolio. Gli unici che hanno diritto di
            lamentarsi del monopolio M$ sono gli utenti BeOS
            non quelli linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            - Scritto da: Anonimo
            wow che bella notizia che mi stai dando.. non
            sapevo di questo Haiku...ho sempre amato beos da
            quando l'ho visto.. pekkato poi per la triste
            fine ma cmq sia non c'era spazio per un altro
            sistema closed source.
            Ora che sono passato a linux dubito fortemente
            che nonostante questo Haiku sia opensource possa
            interessarmi.Interesserà sicuramente a chi non ha tempo da perdere per fare 4 operazioni basilari.
            la comunità che sta dietro linux ha qualkosa di
            magico e finkè non ci sei dentro non sembra così
            forte come è in realtà, sono cose che vengono
            fuori girovagando sui forum a chiedereleggere
            faq, howto, tutorials, blogs ecc..ecc dove si
            parla di linux.Quando leggi un how to immagini di essere Harry Potter ? :PIo mi sono sentito Harry Pirla quando mi sono visto costretto a leggere l'how to su montare una chiavetta usb, cosa che in qualunque os desktop di sto mondo si fa semplicemente infilandola dentro (ed ovviamente sfilandola quando non la si vuole più)
            Cmq non vedo l'ora di dargli una provata a sto
            Haiku

            Attualmente è ancora in programmazione, purtroppo la comunità è piccola ma a differenza del magico mondo di linux è organizzata meglio di un'azienda, infatti non perdono tempo a scrivere 25 editor di testo e 50 desktop diversi: ci sono altre priorità da perseguire.
            ps: il fatto che linux sia in edicola dal 1999
            non vuol dire che nel 1999 fosse usabile come lo
            è oggi.

            A dire il vero già nel 99 le riviste che lo distribuivano la cantavano che era facile come windows. Visto che windows come facilità è praticamente rimasto uguale ed ancora attualmente non si può dire che il linux attuale sia facile come xp mi sa che a quel tempo quel paragone era parecchio esagerato.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            E allora perché non lo usa nessuno?- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            wow che bella notizia che mi stai dando.. non

            sapevo di questo Haiku...ho sempre amato beos da

            quando l'ho visto.. pekkato poi per la triste

            fine ma cmq sia non c'era spazio per un altro

            sistema closed source.

            Ora che sono passato a linux dubito fortemente

            che nonostante questo Haiku sia opensource possa

            interessarmi.

            Interesserà sicuramente a chi non ha tempo da
            perdere per fare 4 operazioni basilari.


            la comunità che sta dietro linux ha qualkosa di

            magico e finkè non ci sei dentro non sembra così

            forte come è in realtà, sono cose che vengono

            fuori girovagando sui forum a chiedereleggere

            faq, howto, tutorials, blogs ecc..ecc dove si

            parla di linux.

            Quando leggi un how to immagini di essere Harry
            Potter ? :P
            Io mi sono sentito Harry Pirla quando mi sono
            visto costretto a leggere l'how to su montare una
            chiavetta usb, cosa che in qualunque os desktop
            di sto mondo si fa semplicemente infilandola
            dentro (ed ovviamente sfilandola quando non la si
            vuole più)


            Cmq non vedo l'ora di dargli una provata a sto

            Haiku




            Attualmente è ancora in programmazione, purtroppo
            la comunità è piccola ma a differenza del magico
            mondo di linux è organizzata meglio di
            un'azienda, infatti non perdono tempo a scrivere
            25 editor di testo e 50 desktop diversi: ci sono
            altre priorità da perseguire.


            ps: il fatto che linux sia in edicola dal 1999

            non vuol dire che nel 1999 fosse usabile come lo

            è oggi.





            A dire il vero già nel 99 le riviste che lo
            distribuivano la cantavano che era facile come
            windows. Visto che windows come facilità è
            praticamente rimasto uguale ed ancora attualmente
            non si può dire che il linux attuale sia facile
            come xp mi sa che a quel tempo quel paragone era
            parecchio esagerato.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...
            Non lo usa nessuno, chi rispetto a cosa ?
        • Anonimo scrive:
          Re: LINARI, ma perchè...

          Non importa se non lo capite e non
          importa quello che dite, io vado
          davvero fiero di usare questo sistema
          operativo.Si ma ogni tanto spengi il PC, e fattiuna scopata. Che non guasta.
        • Anonimo scrive:
          Re: LINARI, ma perchè...
          - Scritto da: Anonimo
          Io non so perchè volete trolleggiare così, ma non
          è importante:non riuscirete mai a farci cambiare
          idea. Non importa se non
          lo capite e non importa quello che dite,quello che è chiaro è che non ti importa :)
          • Anonimo scrive:
            Re: LINARI, ma perchè...

            quello che è chiaro è che non ti importa :)E' il classico GNU/Linux Talebano. Apertura mentale < 0.
    • Anonimo scrive:
      Re: LINARI, ma perchè...
      - Scritto da: Anonimo

      Hai finito i compiti di trattamento testi per
      domani?
      Il prof ci ha dato esercizi di copia+incolla, e
      poi da imparare ad usare il trova e
      sostituisci...
      Okkio al prof amico!

      Se tutti i linari ragionassero come questo qui
      sopra...anzi no, se tutti i linari
      ragionassero...

      lcosa c'e' che non va nel mio ragionamento ????nel mercato automobilistico ....ci sono una infinità di modelli e case costruttrici ....le automoblili hanno tutte un volante un freno un acceleratore le frecce ,e gli specchiettima poi oltre la cose basiche sono tutte DIVERSE e l'utente sceglie in base ai suoi gustinel software commerciale o comrate Microsoft o al massimo un Apple OSXconformismo assoluto ...obsolescenza programmata ....per fortuna sta arrivando linux con una ventata di innovazione anche sul desktop oltre che sulla sui server
      • Anonimo scrive:
        Re: LINARI, ma perchè...
        Le distro linux e le auto seguono due ragionamenti diversi.Per quanto una bmw ed una bianchina siano automobili ci sono moltissime differenze tecniche che le differenziano.Se invece prendiamo questo fox linux e lo confrontiamo con una kubuntu, una open suse o quello che vuoi alla fine ci accorgiamo che i componenti sono gli stessi come se la bmw di prima montasse gli stessi identici pistoni della bianchina.Di fatto l'unica differenza realmente palpabile tra una distro e l'altra è il tema di kde o gnome che c'è all'avvio più certe inutility che servono solo a far incaxxare chi non ha tempo da perdere ad esempio lo script per upgradare gli rc di init che a seconda si utilizzi debian, redhat o gentoo cambia in tutti i sensi ma fa sempre la stessa cosa.
        • Anonimo scrive:
          Re: LINARI, ma perchè...
          - Scritto da: Anonimo
          Le distro linux e le auto seguono due
          ragionamenti diversi....
          Se invece prendiamo questo fox linux e lo
          confrontiamo con una kubuntu, una open suse o
          quello che vuoi alla fine ci accorgiamo che i
          componenti sono gli stessi come se la bmw di
          prima montasse gli stessi identici pistoni della
          bianchina.Immagino non ti sia mai capitato di guardare da sotto un'Audi A6 e una Skoda Octavia...
Chiudi i commenti