Torna a vedere grazie alla cornea artificiale

Un uomo di 78 anni legalmente cieco è tornato a vedere grazie a un impianto artificiale (CorNeat KPro) applicato direttamente nell'occhio.
Un uomo di 78 anni legalmente cieco è tornato a vedere grazie a un impianto artificiale (CorNeat KPro) applicato direttamente nell'occhio.

Arriva da Israele una speranza concreta per tutti coloro che soffrono o hanno sofferto di problemi o patologie tali da aver condotto alla perdita della vista: si chiama CorNeat KPro e per farla breve è una cornea artificiale. Il primo tentativo di applicare l’impianto a un paziente si è concluso con successo: un 78enne legalmente cieco è tornato a vedere.

CorNeat KPro, la cornea artificiale che restituisce la vista

Si tratta di una soluzione da applicare direttamente all’interno dell’occhio senza dover ricorrere al tessuto di un donatore. Subito dopo il termine dell’operazione l’uomo è stato in grado di riconoscere i membri della sua famiglia e di leggere dei numeri. Di seguito un breve filmato che riassume le fasi dell’intervento.

Nell’immagine qui sotto il primo paziente a cui è stata impiantata la cornea artificiale e sintetica CorNeat KPro, insieme alla figlia e ai dottori Irit Bahar e Gilad Litvin che si sono occupati della procedura.

Il primo paziente a cui è stata impiantata la cornea artificiale e sintetica CorNeat KPRO

Rispetto ad altri trattamenti dello stesso tipo ha due vantaggi: è meno invasivo e impiega materiali in grado di stimolare la proliferazione cellulare favorendo così la corretta integrazione dell’impianto nel giro di poche settimane. La fase di sperimentazione proseguirà coinvolgendo a breve altri dieci pazienti in Israele e due in Canada. Già in lista d’attesa altri in Francia, Stati Uniti e Olanda.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti