Così mi hanno tolto l'ADSL

Abbonato con Infostrada subisce un'offerta Telecom, che rifiuta. E dopo due mesi gli viene chiusa ogni connessione ADSL. Broadband giù dal burrone


Roma – Ciao a tutti, voglio farvi partecipi delle mie disavventure con Infostrada e Telecom per quanto riguarda la mia linea ADSL.

A inizio ottobre chiedo ad Infostrada l’attivazione del servizio ADSL Libero Light e il tutto viene eseguito con solerzia ed efficienza in 15 giorni. L’unica cosa strana avviene due giorni dopo l’attivazione del servizio, quindi il 18/10/2001, quando un operatore Telecom mi contatta telefonicamente e mi comunica che mi hanno attivato Teleconomy ADSL in prova.

Non ero in casa al momento e al rientro chiamo il 187 e faccio presente che l’offerta non mi interessa e che sono già servito da Infostrada, l’operatore di turno mi dice che non c’è problema, che l’offerta mi sarà annullata e che niente mai mi verrà addebitato in bolletta.

Bene. Allo scadere della offerta Telecom, il 18/12/2001, sapete cosa succede? La Telecom mi disattiva il servizio ADSL ma in totale e quindi anche la connessione tramite Infostrada. Infatti dal 18/12/2001 per una settimana il modem arranca cercando di connettersi; passato questo periodo all’accensione del PC mi viene segnalato che la portante ADSL è completamente assente.

Ad oggi, dopo quasi due mesi, non sono ancora riuscito a riconnettermi tramite ADSL. Ho fatto diverse telefonate a Infostrada e i tecnici mi hanno aiutato a fare diverse prove sul mio computer. Nel frattempo veniva aperta una segnalazione di guasto verso Telecom, segnalazione che pare la Telecom abbia ricevuto il 24/12/2001 ma per la quale non ha mai fornito una risposta.

Tutto questo fino a quando il 30/12/2001 mi ricordo dell’offerta Telecom e lo dico ai tecnici Infostrada: fatti gli accertamenti del caso scopriamo che Telecom non mi sta più fornendo il servizio ADSL e a questo punto seguo il consiglio di Infostrada di aspettare che le festività natalizie siano passate e che la Telecom vada a rispondere alla segnalazione di guasto, poi di aspettare ancora una settimana e in seguito ancora due settimane. Adesso sono stanco di aspettare e comunicherò quello che sta accadendo a quanti più organi competenti chiedendo consigli su cosa fare.

Saluti
Nello Sannino

PS: Aggiungo che chiamando gli uffici amministrativi di Infostrada mi è stato riconosciuto il non utilizzo del servizio ADSL e che quindi non mi sarà fatturato. Ad una mia richiesta di risoluzione del contratto mi è stato fatto notare che lo stesso è annuale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Non e' un problema di prezzi o di furti...
    A me sembra che nessuno qui abbia capito bene di cosa stiamo parlando...Non si tratta di *introdurre* l'IVA sugli acquisti online - provate a comprare un CD o un libro online da un venditore italiano e (a parte i cantinari) vedrete che tutti applicano l'IVA. Il problema e' invece che senza un accordo europeo di armonizzazione si rischia che i paesi con IVA piu' bassa facciano concorrenza indebita a quelli con IVA piu' alta: quindi conviene avere un solo livello che vada bene a tutti (possibilmente basso :-) ).In aggiunta c'e' il problema che gli americani si guardano bene dal pagare l'IVA sugli acquisti fatti da europei; questo vuol dire che possono essere piu' competitivi (ma per la legge della domanda e dell'offerta questo non si traduce certo in prezzi piu' bassi, ma solo in maggior guadagno per le aziende americane). Dato che non vorrei certo diventare una colonia americana anche per l'e-commerce, e' opportuno che anche le aziende extra-UE paghino l'IVA in Europa per gli acquisti fatti da clienti europei, e al contrario aziende europee che vendono in paesi dove l'IVA non c'e' possano non pagarla.
  • Anonimo scrive:
    Valore Aggiunto per loro. Per noi é Sottratto
    Come da titolo...
  • Anonimo scrive:
    LADRI
    LADRI
Chiudi i commenti