Cosenza, Paola offre il WiFi in spiaggia

La località balneare calabrese ha dato il via al nuovo servizio di connettività wireless dedicato a chi si trova sulla costa

Roma – Estate, tempo di vacanze. Che possono significare città d’arte, escursionismo, montagna o mare. E a chi va al mare in Calabria, Paola offre un servizio di connettività WiFi da sfruttare in spiaggia. Paola, ovviamente, non è una ragazza tecnologicamente munifica, ma la località in provincia di Cosenza, che quest’estate garantisce connettività WiFi su tutta la sua fascia costiera.

La copertura delle spiagge di Paola è la realizzazione del progetto “Urban WiFi” promosso dall’assessorato al Turismo del Comune e condotto con la collaborazione di Wireless Gate : “Il sistema – spiega l’azienda in un comunicato – è già in essere e l’infrastruttura telematica è stata realizzata in toto dalla Wireless Gate secondo i parametri di legge e impatto ambientale. È la prima volta che questo tipo di iniziativa viene realizzata in Calabria, mentre in Italia esistono pochissime realtà che offrono questo sistema di comunicazione”.

La spiaggia di Paola, precisa l’azienda, è stata dotata di una rete che consentirà ai turisti di poter accedere a Internet da un qualsiasi punto della costa, anche dal mare o stando su un’imbarcazione che si trova fino a 200 metri dalla riva. Si tratta di un ombrello WiFi che copre gli ombrelloni e una striscia di mare e che sa soddisfare la smania di connettività di chi volesse azzardare un giro in pedalò con il laptop acceso (ma potrebbe farcela anche con un iPhone o un qualunque altro dispositivo WiFi).

“Paola si munisce di uno strumento unico nel suo genere – ha dichiarato l’assessore al Turismo Franco Perrotta – con ricadute più che positive sia per il turista che per l’operatore balneare, il quale potrà, tramite la rete, acquisire le informazioni necessarie al miglioramento continuo della sua struttura”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • evocco scrive:
    Analfabetismo in Italia
    La vera notizia, ma nessuno ne parla (e non capisco perchè) è che siamo agli ultimi posti per il livello di istruzione.Basta cercare "Analfabetismo in Italia" sul solito motore di ricerca e leggere. Se i dati riportati per esempio su Wikipedia sono veri nel nostro bellissimo paese un italiano su tre non ha alcun titolo di studio e gli analfabeti sono numerosissimi.Come si fa ad utilizzare l'Adsl o un computer se non si sa leggere o scrivere?
    • denti scrive:
      Re: Analfabetismo in Italia
      Se i dati riportati su Wikipedia FOSSERO veri.Dopo il 'se' quando esprimi un dubbio devi usare il congiuntivo. Cosa dicevi degli italiani?
      • vistabuntu. wordpress. com scrive:
        Re: Analfabetismo in Italia
        Se i dati riportati su Wikipedia FOSSERO veri.

        Dopo il 'se' quando esprimi un dubbio devi usare
        il congiuntivo.

        Cosa dicevi degli italiani?pwnedhttp://vistabuntu.worpress.com
  • torello scrive:
    Domanda retorica
    Lo sappiamo tutti ormai che l'Italia è agli ultimi posti in Europa per utilizzo di barda larga. Nonostante il basso numero di "widebander", quasi ogni giorno si verificano blocchi nell'accesso alla Rete. Quindi la domanda da farsi è: "Cosa succederebbe se la percentuale di accessi aumentasse di poco (diciamo fino al 50%) ?"L'ADSL dovrebbe essere considerato un servizio fondamentale (come l'acqua), ma se non si investe nelle infrastrutture, egoisticamente dico: "Meglio rimanere arretrati".PS: Qualcuno si ricorda delle promesse fatte da questo tizio sotto l'effetto di qualche droga ?http://www.repubblica.it/2005/c/sezioni/scienza_e_tecnologia/adsl/adsl2/adsl2.html?ref=hpstr6
    • anonimo scrive:
      Re: Domanda retorica
      Io con la mia connessione non ho mai nessun problema. Cmq non è neanche vero che siamo agli ultimi posti. Il fatto è che in Italia leggiamo le statistiche sempre e solo nel modo piagnone style.
  • iRoby scrive:
    Noooooo
    Se la "gente" italiana non si affretta ad andare su internet resterà preda facile di Studio Aperto ed Emilio Fede!Del piattume e del qualunquismo, e inizierà a credere che Bin laden e gli albanesi vorranno il loro scalpo pure se vivono a Boccachiavica o Cà de Cessi in prov. di Mantova.
    • Ponzio Pilato scrive:
      Re: Noooooo
      Non a caso, Testa d'Asfalto per finanziare una serie di iniziative populiste ha tagliato 50 milioni di destinati alla diffusione della banda larga; meno gggggggggggggente va su Internet, più gggggggggggggggente guarda Emilio Fede e Maria de Filippi ...
  • adolf scrive:
    certo
    fibre ottiche tirate ma non allacciate, zone industriali con stranamente solo HDSL, zone urbane non fornite di adsl perchè a telecom non conviene, centraline telefoniche vecchie...e poi perchè la gente non usa la banda larga?per la cronaca, gli altri operatori chimano per l'adsl, ti convincono, confermi, ma poi dicono no perchè la zona non è coperta o comunque il canone telecom lo paghi lo stesso...
  • Vincent scrive:
    sarà forse...
    che questa cavolo di banda larga non c'è da tutte le parti.Sembra sia disponibile solo per pochi eletti in questo cavolo di paese!Modem e solo modem!!!
    • next scrive:
      Re: sarà forse...
      - Scritto da: Vincent
      che questa cavolo di banda larga non c'è da tutte
      le
      parti.
      Sembra sia disponibile solo per pochi eletti in
      questo cavolo di
      paese!
      Modem e solo modem!!!Beh l'alternativa sarebbe la connessione gsm/umts. Peccato che i carrier telefonici, avendo fatto cartello, hanno delle tariffe da brivido.
      • carobeppe scrive:
        Re: sarà forse...

        Beh l'alternativa sarebbe la connessione
        gsm/umts. Peccato che i carrier telefonici,
        avendo fatto cartello, hanno delle tariffe da
        brivido.UMTS? E che cos'è??? Suvvia, non mi direte che siamo tutti coperti!!!!
        • DarkSchneider scrive:
          Re: sarà forse...
          - Scritto da: carobeppe

          Beh l'alternativa sarebbe la connessione

          gsm/umts. Peccato che i carrier telefonici,

          avendo fatto cartello, hanno delle tariffe da

          brivido.
          UMTS? E che cos'è??? Suvvia, non mi direte che
          siamo tutti
          coperti!!!!Ho come il sospetto che la copertura UMTS sia migliore di quella ADSL. O forse è solo la visione distorta che ho dal mio punto di vista. Di ADSL nemmeno l'ombra (ovviamente a 300mt in linea d'aria da casa mia sono tranquillamente coperti) ma nella mia zona l'UMTS funziona perfettamente (Ovviamente a macchia di leopardo)
          • carobeppe scrive:
            Re: sarà forse...
            - Scritto da: DarkSchneider
            - Scritto da: carobeppe


            Beh l'alternativa sarebbe la connessione


            gsm/umts. Peccato che i carrier telefonici,


            avendo fatto cartello, hanno delle tariffe da


            brivido.

            UMTS? E che cos'è??? Suvvia, non mi direte che

            siamo tutti

            coperti!!!!

            Ho come il sospetto che la copertura UMTS sia
            migliore di quella ADSL. O forse è solo la
            visione distorta che ho dal mio punto di vista.
            Di ADSL nemmeno l'ombra (ovviamente a 300mt in
            linea d'aria da casa mia sono tranquillamente
            coperti) ma nella mia zona l'UMTS funziona
            perfettamente (Ovviamente a macchia di
            leopardo)Beh dalle mie parti l'UMTS non esiste da nessuna parte, né se sei coperto da ADSL né se non lo sei!
    • sfigatto scrive:
      Re: sarà forse...
      - Scritto da: Vincent
      che questa cavolo di banda larga non c'è da tutte
      le
      parti.
      Sembra sia disponibile solo per pochi eletti in
      questo cavolo di
      paese!
      Modem e solo modem!!!rifletti:allo stato (telecom) cosa conviene di piu'?farti pagare (incassare) 30 euro al mese per la flatoppurefarti pagare 1,20 euro per ogni ora di connessione?(le tariffe a tempo costano quasi come una flat e ti danno solo poche ore di navigazione)ecco perche la banda larga fatica ad arrivare..conviene solo ai cittadini, e non allo stato (telecom).quando avevo il modem spendevo circa 150/200 euro a bimestre...ora e spendo si e no 60....(per Internet dico eh)a me conviene, urca se conviene, a telecom mica lo so :Dciau
      • next scrive:
        Re: sarà forse...
        Per non parlare di quando sfori con i MB.Soldi a palate!
        • claudio75 scrive:
          Re: sarà forse...
          Io ho la naviga 3 ovvero 5120 MB al mese basta controllarli sul sito per me è una semiflat !!Costo Euro 19 al mese HSDPA fino a 7,2 MB !!!Se aspettavo Telecom potrei fare tranquillamente il 2015 !!
          • next scrive:
            Re: sarà forse...
            - Scritto da: claudio75
            Io ho la naviga 3 ovvero 5120 MB al mese basta
            controllarli sul sito per me è una semiflat
            !!
            Costo Euro 19 al mese HSDPA fino a 7,2 MB !!!
            Se aspettavo Telecom potrei fare tranquillamente
            il 2015
            !!Certo ma una adsl flat da 7mb costa uguale e senza limiti di traffico!Avevo sentito in una trasmissione tv persone a cui erano arrivate bollette spaventose da 3 a causa del software che fa i conteggi del traffico che sembra funzioni male. Per non parlare dei dialer e di tutte le problematiche legate alle connessioni a consumo.
  • attonito scrive:
    i nuovi appestati
    "Per non parlare delle famiglie che non hanno nemmeno un pc."Ma si, pisciamogli in faccia, a questi pezzenti, indegni di stare con noi nel terzi millennio! Moderni appestati, feccia del Pianeta!No, dico: che, adesso e' obbligatorio avere per forza un PC in casa? Che faccio, vado da mia nonna e la minaccio di spezzarle una rotula se non compra un quadcore?Ve ne dico una: io non ho il televisore al plasma! noo! Se lo sanno i miei amici, non mi revolgeranno piu' la parola e il mio principale mi licenziera'.Per favore: basta con questi articoli vaccosi!
    • XYZ scrive:
      Re: i nuovi appestati
      - Scritto da: attonito
      "Per non parlare delle famiglie che non hanno
      nemmeno un
      pc."
      Ma si, pisciamogli in faccia, a questi pezzenti,
      indegni di stare con noi nel terzi millennio!
      Moderni appestati, feccia del
      Pianeta!

      No, dico: che, adesso e' obbligatorio avere per
      forza un PC in casa? Che faccio, vado da mia
      nonna e la minaccio di spezzarle una rotula se
      non compra un
      quadcore?
      Ve ne dico una: io non ho il televisore al
      plasma! noo! Se lo sanno i miei amici, non mi
      revolgeranno piu' la parola e il mio principale
      mi
      licenziera'.

      Per favore: basta con questi articoli vaccosi!Quoto! Se non serve, non lo si compra.
    • carobeppe scrive:
      Re: i nuovi appestati
      Che faccio, vado da mia
      nonna e la minaccio di spezzarle una rotula se
      non compra un
      quadcore?Mia nonna non ha un quad core, ma ha un celeron 700 connesso ad internet (e con Ubuntu). Quando le proposi di metterle il computer mi guardò male, adesso non dico che sia programmatrice, ma le ho insegnato le cose di base e capita spesso di vederla navigare. Non ci trovo niente di male, così come quando la dotai di cellulare e tutti mi dicevano all'epoca "Dai ma tua nonna col cellulare che ci fa?". Oggigiorno ci sono centinaia di corsi di base per gli anziani in giro per l'Italia. Internet è una fonte di informazioni e di sapere incredibile e, se usato bene, è un veicolo di cultura. Perché quindi non diffonderlo anche fra i meno giovani?
    • Sgabbio scrive:
      Re: i nuovi appestati
      non hai ben capito il senso dell'articolo...
      • Joliet Jake scrive:
        Re: i nuovi appestati
        - Scritto da: Sgabbio
        non hai ben capito il senso dell'articolo...Il senso è che con la diffusione della banda larga è dimuita la produzione di golfini.Almeno io l'ho capita così...(newbie)
        • DarkSchneider scrive:
          Re: i nuovi appestati
          - Scritto da: Joliet Jake
          - Scritto da: Sgabbio

          non hai ben capito il senso dell'articolo...

          Il senso è che con la diffusione della banda
          larga è dimuita la produzione di
          golfini.
          Almeno io l'ho capita così...
          (newbie)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Se ti interessa ho la casa piena di golfini dato che da me della banda larga nemmeno l'ombra!
          • carobeppe scrive:
            Re: i nuovi appestati

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Se ti interessa ho la casa piena di golfini dato
            che da me della banda larga nemmeno
            l'ombra!Beh dai, oggi sono in ISDN visto che l'hiperlan non va... ma la nonna è connessa lo stesso (ok, non può guardare su youtube il record di tessitura di golfini, ma chissene!)
  • kalos scrive:
    ma a cosa serve e a chi serve?
    imporre la banda larga come una "necessità" delle famiglie mi sembra sia un modo distorto di porre la questione. Agli utenti non serve l'ennesima trovata per spararci a casa la televisione con le sue centinaia di trasmissioni lobotomizzanti (la banda larga serve a questo no?). Con "tagli" piu' piccoli dei 20 mega di tante promozioni, infatti, si utilizza benissimo internet. Semmai porrei la questione su due punti fondamentali, che interessano veramente le famiglie e i potenziali fruitori di banda:a) perche' non viene concessa la stessa porzione di banda anche in upload? a me potrebbe piacere mettere on line la MIA tv di "quartiere" su Internet, al mio vicino potrebbe piacere sciommiottare Mentana e fare il suo notiziario... perche' evidentemente questo infastidisce i collettori di pubblicità, che oggi chiamiamo RAI e Mediaset (con una propensione al perdono per mediaset, perche' comunque non impone un pizzo mafioso come fa la RAI).b) dapprima occorre facilitare la creazione dei contenuti. Wikipedia dimostra come la nascita di un "contenuto" su Internet stimoli l'interesse degli utenti, sara' poi l'utente interessato a contenuti "interessanti" a decidere di dotarsi di computer e a sottoscrivere un abbonamento.IMHO.
    • isaia panduri scrive:
      Re: ma a cosa serve e a chi serve?
      Già. A che serve la banda larga? Dato che non si può (in teoria) fare p2p e che per il voip bastano 40k, tutta la banda rimanente a che servirebbe, alle famiglie italiane?Per leggere la posta? Navigare su youtube?E poi, davvero qualcuno usa internet per vederci la televisione? Sul serio? Che fanno, si guardano il Grande fratello, la fattoria, le partite?
      • proskilled scrive:
        Re: ma a cosa serve e a chi serve?
        diciamo che se una cosa non serve a te non e' detto che non possa servire ad altri... se tu il pc lo usi solo per ascoltare musica e giocare ti va bene una 2mb ma c'e gente che con la banda larga avrebbe grossi vantaggi come il sottoscritto.Speriamo che aumentino l'upload piu che il download...
      • er meglio scrive:
        Re: ma a cosa serve e a chi serve?
        la cosa è assolutamente perosnale..non sei tu quello da cui dipende la banda larga!c'è qualcuno che fa anche teleòavoto, qualcuno che deve controllare dati continuamente su internet ed ha bisogno di velocità!perchè dunque criticare la banda larga non conoscendo i reali interessi delle persone??
    • franchino scrive:
      Re: ma a cosa serve e a chi serve?
      - Scritto da: kalos
      imporre la banda larga come una "necessità" delle
      famiglie mi sembra sia un modo distorto di porre
      la questione. Agli utenti non serve l'ennesima
      trovata per spararci a casa la televisione con le
      sue centinaia di trasmissioni lobotomizzanti (la
      banda larga serve a questo no?). Con "tagli" piu'
      piccoli dei 20 mega di tante promozioni, infatti,
      si utilizza benissimo internet. Semmai porrei la
      questione su due punti fondamentali, che
      interessano veramente le famiglie e i potenziali
      fruitori di
      banda:
      a) perche' non viene concessa la stessa porzione
      di banda anche in upload?Inizialmente la situazione era come tu la vorresti. E' nata primariamente la DSL (Digital subcriber line) e successivamente, monitoranto lo sfruttamento della banda, ci si è accorti che non serviva avere parecchia banda in upload... Dubito che si decida nuovamente di cambiare... a me potrebbe piacere
      mettere on line la MIA tv di "quartiere" su
      Internet, al mio vicino potrebbe piacere
      sciommiottare Mentana e fare il suo notiziario...
      perche' evidentemente questo infastidisce i
      collettori di pubblicità, che oggi chiamiamo RAI
      e Mediaset (con una propensione al perdono per
      mediaset, perche' comunque non impone un pizzo
      mafioso come fa la
      RAI).Con venti/trenta euro al mese sarà ben difficile che tu riescaad ottenere ciò che vuoi. Apriti un sito, un blog, un portale, insomma ciò che vuoi per combattere chi credi..
      b) dapprima occorre facilitare la creazione dei
      contenuti. Wikipedia dimostra come la nascita di
      un "contenuto" su Internet stimoli l'interesse
      degli utenti, sara' poi l'utente interessato a
      contenuti "interessanti" a decidere di dotarsi di
      computer e a sottoscrivere un
      abbonamento.
      IMHO.La creazione dei contenuti è già facilitata. Un utente, oggi come oggi, deve semplicemente esprimere il suo pensiero e non si devepreoccupare di altri dettagli tecnici particolari. Le interfacce attuali ti agevolano molto. E' tuttavia difficile stimolare l'interesse di un utente al web senza che abbia un abbonamento che gli permetta di usufruirne...
    • LaNberto scrive:
      Re: ma a cosa serve e a chi serve?

      perche' evidentemente questo infastidisce i
      collettori di pubblicità, che oggi chiamiamo RAI
      e Mediaset (con una propensione al perdono per
      mediaset, perche' comunque non impone un pizzo
      mafioso come fa la
      RAI).Bene, ieri parlando con una persona del servizio telefonico abbonamenti TV mi ha detto che l'attuale governo ha passato una legge secondo la quale una quota del canone (ora tassa di possesso che andrebbe pagata per ogni televisore posseduto) va in parte anche altre TV...
      • Funz scrive:
        Re: ma a cosa serve e a chi serve?
        - Scritto da: LaNberto

        Bene, ieri parlando con una persona del servizio
        telefonico abbonamenti TV mi ha detto che
        l'attuale governo ha passato una legge secondo la
        quale una quota del canone (ora tassa di possesso
        che andrebbe pagata per ogni televisore
        posseduto) va in parte anche altre
        TV...Ma questa sarebbe una cosa enorme, se fosse vera... diteci di più, fateci un articolo domani... insomma, oltre a farsi le leggi che favoriscono Mediaset:- salva-Rete4 abusiva, - digitale terrestre precluso a chi non trasmette già in analogico, quindi perpetuazione del duopolio e inibizione della concorrenza- tetti di raccolta pubblicitaria a tutto vantaggio di Mediaset- legge anti-intercettazioni che ci impedirà di sapere come Berlusconi inciuci / corrompa col capo della RAIadesso Berlusconi ha pensato di rubare il canone RAI, destinato alla TV pubblica e di servizio, per darlo alle sue TV private a misura di analfabeta...ditemi che non è vero...
    • svampa scrive:
      Re: ma a cosa serve e a chi serve?
      la banda larga non dovrebbe essere un'imposizione,ma il servizio minimo offerto.
      • adolf scrive:
        Re: ma a cosa serve e a chi serve?
        i jappi hanno la 100mbit anche se non la vogliono e in germania è a richiesta... qua una 4 ha difficoltà a mantenersi su quando va bene.
    • carobeppe scrive:
      Re: ma a cosa serve e a chi serve?

      a) perche' non viene concessa la stessa porzione
      di banda anche in upload? Semplice: ADSL supporta in upload al massimo 2 megabit! Come fai a dare un upload maggiore? Finché si resterà legati alla vecchia logica del doppino di rame (tecnologia superatissima oramai), il massimo di upload sarà 2 megabit! (http://en.wikipedia.org/wiki/ADSL#ADSL_standards)Attualmente sono in hiperlan 512/128 con un ISP locale e sto attendendo che eutelia copra con la 7 megabit simmetrica, sempre in hiperlan (questione di pochi mesi, speriamo bene). Se devo aspettare mamma telecom ovviamente, posso rispolverare il vecchio router ISDN...
    • anonimo scrive:
      Re: ma a cosa serve e a chi serve?
      - Scritto da: kalos
      a) perche' non viene concessa la stessa porzione
      di banda anche in upload? a me potrebbe piacere
      mettere on line la MIA tv di "quartiere" su
      Internet, al mio vicino potrebbe piacere
      sciommiottare Mentana e fare il suo notiziario...
      perche' evidentemente questo infastidisce i
      collettori di pubblicità, che oggi chiamiamo RAI
      e Mediaset (con una propensione al perdono per
      mediaset, perche' comunque non impone un pizzo
      mafioso come fa la
      RAI).Su dai.... Puoi usare youtube o simili per fare la stessa cosa. Non c'è nessuna ragione che debba essere tu a fare l'upload direttamente tenendo un server sempre acceso.
      b) dapprima occorre facilitare la creazione dei
      contenuti. Wikipedia dimostra come la nascita di
      un "contenuto" su Internet stimoli l'interesse
      degli utenti, sara' poi l'utente interessato a
      contenuti "interessanti" a decidere di dotarsi di
      computer e a sottoscrivere un
      abbonamento.
      IMHO.In rete ci sono già un mare di contenuti prodotti dagli utenti. Scaricati Miro e guarda quanti show. Sono gli utenti italiani che sono stitici in fatto di produzione.
  • z f k scrive:
    per la redazione
    "Appare in consolidamento - si evidenzia - il numero di famiglie che a casa dispongono del solo telefono mobile fisso, non mobile, almeno stando al senso della citazione.CYA
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Per non parlare delle famiglie ....
    "Il 37% delle famiglie italiane la utilizza, ma esiste ancora un nutrito numero di nuclei che non ne è ancora dotato. Per non parlare delle famiglie che non hanno neppure un PC.".... Per non parlare delle famiglie che non hanno nemmeno UNA CASA, per non parlare delle famiglie che non hanno nemmeno un lavoro .... per non parlare ... !
    • franchino scrive:
      Re: Per non parlare delle famiglie ....
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      "Il 37% delle famiglie italiane la utilizza, ma
      esiste ancora un nutrito numero di nuclei che non
      ne è ancora dotato. Per non parlare delle
      famiglie che non hanno neppure un
      PC."


      .... Per non parlare delle famiglie che non hanno
      nemmeno UNA CASA, per non parlare delle famiglie
      che non hanno nemmeno un lavoro .... per non
      parlare ...
      !Bravo. Siamo qui a preoccuparci del livello tecnologico delle famiglie quando c'è difficoltà ad acquistare alimenti essenziali. "Per non parlare delle famiglie che non hanno neppure un PC."...invece parliamone e cerchiamo di capirne i motivi...Siamo sempre, agli occhi di tutti, il popolo retrogrado, ultima ruota del carro, ignoranti e chi più ne ha più ne metta...Chiedete in parlamento cosa si fa per aumentare l'alfabetizzazione delle persone all'informatica..Chiedete alle aziende di tlc come mai abbiamo i prezzi più alti d'Europa e i servizi meno efficienti.. Chiedete come mai nelle università non hanno nemmeno i gessi per scrivere sulle lavagne..Altro che parlare delle famiglie italiane !!
    • Davide scrive:
      Re: Per non parlare delle famiglie ....
      - Scritto da: Marco Marcoaldi...
      .... Per non parlare delle famiglie che non hanno
      nemmeno UNA CASA, per non parlare delle famiglie
      che non hanno nemmeno un lavoro .... per non
      parlare ...
      !...di quelli che volevano l'iphone e non se lo possono permettere.....
Chiudi i commenti