Costituzione, allo Stato tutte le competenze informatiche

Non solo la gestione dei dati della Pubblica Amministrazione: anche i processi e le infrastrutture diventano di competenza esclusiva dello Stato. L'emendamento Quintarelli approvato all'unanimità alla Camera

Roma – La Camera ha approvato un emendamento alla Costituzione con il quale si assegnano tutte le competenze informatiche allo Stato.

Per farlo esso non interviene sull’ art. 21 e sulla libertà di espressione, ma sulla ripartizione delle competenze tra Stato e Regioni, l’ articolo 117 : esso affidava allo Stato il coordinamento informatico dei dati della PA, mentre con il nuovo intervento tale competenza esclusiva viene estesa ai processi e alle infrastrutture.
Il che significa , secondo l’interpretazione degli autori, di chi l’ha votato ed ora degli osservatori, avere una legislazione nazionale onnicomprensiva sull’informatica italiana.

Il primo ad essere tanto soddisfatto quanto sorpreso è uno dei suoi relatori, insieme a Paolo Coppola: Stefano Quintarelli (Scelta Civica).


L’emendamento, infatti, sembrava partire già sconfitto: tutti i membri della Commissione incaricata del suo esame avevano avuto qualche appunto da sollevare e la discussione che ne era seguita non era stata affatto scontata, tanto da spingere Quintarelli ad annunciarne il ritiro per non rischiare di vedere l’emendamento prematuramente accantonato. Una strategia che si è dimostrata vincente: l’emendamento è stato poi abbracciato da Antonio Palmieri (Forza Italia), si è aperta la strada al dibattito e si è permesso al Governo di cambiare idea. In sede di votazione l’approvazione è stata unanime, presumibile riscontro offerto da un’aula finalmente resa consapevole dell’importanza della questione.

“La lettera r) del secondo comma dell’articolo 117 della Costituzione, che prevede una competenza centrale dello Stato nel coordinamento informatico solamente dei dati – ha spiegato Quintarelli in Aula prima di ritirare l’emendamento e prima che fosse rimesso in gioco – nasce in un’epoca di fatto pre-Internet, quando ci si scambiava i dati con stampe, nastri e dischi. Oggi, nel secolo della Rete, limitare il coordinamento informatico ai soli dati è come accordarsi su dimensione del pallone e del campo, ma non su come funzionano rimessa laterale e fuorigioco”. “Sono convinto – chiosava Quintarelli – che, in un’epoca in cui Internet rende il mondo un punto, rinunciare al coordinamento informatico equivalga a rinunciare a una leva importante per l’efficacia della macchina amministrativa, anche in termini di riduzione di duplicazioni, sprechi e inefficienze, a beneficio di cittadini e imprese”.

Come spiega il prof. Oreste Pollicino dell’Università Bocconi, si tratta di un emendamento di grande visione: “Se interpretata, quale parametro costituzionale rilevante, in modo evolutivo dalla Corte costituzionale quando dovrà valutare la legittimità di tutta una serie di legislazioni che, già oggi, si scontrano con esso, potrebbe avere effetti davvero rigeneranti ed inaspettati con riguardo all’attenuazione dell’obsoloscenza tecnologica del nostro sistema giuridico”.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    i macachi
    ...che si fiondano in massa ad ogni bùbù di Android, dove sono? :p
  • yep scrive:
    malware anche su FF e Chrome
    Sul computer del mio amico ieri sera ho trovato 2 malware sotto forma di plug-in e add-on su Firefox e su Google Chrome, i quali dirottavano il browser su siti strani con tanto di pop-up a go-go. Alla faccia di chi diceva che IE e gli ActiveX erano insicuri... La stessa storia si ripete oggi con Firefox e Chrome!
  • Errore di accesso scrive:
    Che vergogna
    IE e Adobe, una vera vergogna
    • panda rossa scrive:
      Re: Che vergogna
      - Scritto da: Errore di acXXXXX
      IE e Adobe, una vera vergognaNon e' un nostro problema.Fortunatamente quella roba li' e' ben confinata nel colapasta lasciando intonsi i sistemi operativi liberi.
    • Fabrizio scrive:
      Re: Che vergogna
      Sì, una vergogna, tanto più che Chrome e Firefox ne sono rimasti indenni
      • passante meno fesso scrive:
        Re: Che vergogna
        - Scritto da: Fabrizio
        Sì, una vergogna, tanto più che Chrome e Firefox
        ne sono rimasti indenniFirefox su windows per non sfigurare troppo resta ancora vulnerabile all'iniziezione silente di plughin, ma solo su windows chissà perchè.
      • yep scrive:
        Re: Che vergogna
        - Scritto da: Fabrizio
        Sì, una vergogna, tanto più che Chrome e Firefox
        ne sono rimasti
        indennie come mai che sul computer del mio amico ieri sera ho trovato 2 malware sotto forma di plug-in e add-on sia su Firefox che su Google Chrome, i quali dirottavano il browser si siti strani con tanto di pop-up a go-go?Alla faccia di chi diceva che ActiveX di IE erano pericolosi... La stessa storia si ripete anche con FF e Chrome!
        • piaccapi scrive:
          Re: Che vergogna
          - Scritto da: yep
          - Scritto da: Fabrizio

          Sì, una vergogna, tanto più che Chrome e Firefox

          ne sono rimasti

          indenni

          e come mai che sul computer del mio amico ieri
          sera ho trovato 2 malware sotto forma di plug-in
          e add-on sia su Firefox che su Google Chrome, i
          quali dirottavano il browser si siti strani con
          tanto di pop-up a
          go-go?
          Alla faccia di chi diceva che ActiveX di IE erano
          pericolosi... La stessa storia si ripete anche
          con FF e
          Chrome!Se il tuo amico naviga su pornazzi, download o siti di streaming dove ti invitano a scaricare il player.exe o ad aggiungere il loro sito ai preferiti cliccando una bottoncino, è più che possibile.
          • passante meno fesso scrive:
            Re: Che vergogna
            - Scritto da: piaccapi
            - Scritto da: yep

            Alla faccia di chi diceva che ActiveX di IE

            erano pericolosi... La stessa storia si

            ripete anche con FF e Chrome!
            Se il tuo amico naviga su pornazzi, download o
            siti di streaming dove ti invitano a scaricare il
            player.exe o ad aggiungere il loro sito ai
            preferiti cliccando una bottoncino, è più che
            possibile.Strano, con linux vado in continuo su siti XXXXX e non succede mai niente...
          • user_ scrive:
            Re: Che vergogna
            anche io vado in tanti siti XXXXX in windows però, uso accorgimenti, firefox con protezioni, java disabilitato, flashblock, adblockplus, so dove non va cliccato nei siti, e poi uso sempre kaspersky av 2014 sempre attivo.
          • E gia... scrive:
            Re: Che vergogna
            - Scritto da: user_
            anche io vado in tanti siti XXXXX in windows
            però, uso accorgimenti, firefox con protezioni,
            java disabilitato, flashblock, adblockplus, so
            dove non va cliccato nei siti, e poi uso sempre
            kaspersky av 2014 sempre
            attivo.E poi come li vedi i filmati porni senza neanche flash ?
        • passante meno fesso scrive:
          Re: Che vergogna
          - Scritto da: yep
          - Scritto da: Fabrizio

          Sì, una vergogna, tanto più che Chrome e Firefox

          ne sono rimasti

          indenni

          e come mai che sul computer del mio amico ieri
          sera ho trovato 2 malware sotto forma di plug-in
          e add-on sia su Firefox che su Google Chrome, i
          quali dirottavano il browser si siti strani con
          tanto di pop-up a
          go-go?
          Alla faccia di chi diceva che ActiveX di IE erano
          pericolosi... La stessa storia si ripete anche
          con FF e
          Chrome!Come ho scritto una riga sopra è un problema di firefiox ovviamente solo su windows.
        • user_ scrive:
          Re: Che vergogna
          - Scritto da: yep
          - Scritto da: Fabrizio

          Sì, una vergogna, tanto più che Chrome e Firefox

          ne sono rimasti

          indenni

          e come mai che sul computer del mio amico ieri
          sera ho trovato 2 malware sotto forma di plug-in
          e add-on sia su Firefox che su Google Chrome, i
          quali dirottavano il browser si siti strani con
          tanto di pop-up a
          go-go?
          Alla faccia di chi diceva che ActiveX di IE erano
          pericolosi... La stessa storia si ripete anche
          con FF e
          Chrome!guarda che plugin e addon vanno espressamente installati, ci vuole la volontà della vittima... come un falso download manager che magari qualche volta funziona ma integra in sè dei popup e del malware, m'è sucXXXXX su opera, poi l'ho disinstallato.
        • nonsonoio scrive:
          Re: Che vergogna

          e come mai che sul computer del mio amico ieri
          sera ho trovato 2 malware sotto forma di plug-in
          e add-on sia su Firefox che su Google Chrome, i
          quali dirottavano il browser si siti strani con
          tanto di pop-up a
          go-go?
          Alla faccia di chi diceva che ActiveX di IE erano
          pericolosi... La stessa storia si ripete anche
          con FF e
          Chrome!Naturalmente il tuo amico dirà che non visita certi siti, non ha cliccato nulla, non ha permesso nulla e così via... colpa di chrome cattivo...
  • bubba scrive:
    feko l'ennesimo bug smb-gpo-activedirect
    ... cmq ho trovato piu' gustoso leggere questo https://www.jasadvisors.com/additonal-jasbug-security-exploit-info/ (dagli scopritori del bug)
Chiudi i commenti