Cotton Candy, un computer in una pennetta

La norvegese FXI infila l'hardware di un intero computer dentro una pendrive con Android 2.3. Basta aggiungere un monitor
La norvegese FXI infila l'hardware di un intero computer dentro una pendrive con Android 2.3. Basta aggiungere un monitor

I tecnici norvegesi di FXI hanno giocato con la flessibilità del sistema mobile Google per produrre un mini-computer grande quanto una penna USB. Il Cotton Candy (zucchero filato) è un interessante dispositivo in grado di portare Android Gingerbread (2.3) su qualsiasi tipo di schermo.

In 8 x 2,5 centimetri di grandezza e 21 grammi di peso, la pendrive Cotton Candy include un hardware di tutto rispetto: processore ARM Cortex-A9 1.2GHz e GPU Mali-400 MP quad-core, sempre ARM, con tanto di decodifica video MPEG-4 e H.264. A sostegno del tutto c’è poi 1 gigabyte di memoria DRAM.

L’USB 2.0 per il trasferimento dei dati è soltanto la punta dell’iceberg. La chiavetta super-accessoriata include anche slot MicroSD per lo storage, antenna WiFi per navigare online, modulo Bluetooth per utilizzare tastiere e mouse senza fili, HDMI 2.1 per l’uscita video 1080P.

Cotton Candy lancia l’OS Google e trasforma in un dispositivo Android qualunque PC, monitor o TV con cui si collega. Può far girare giochi e applicazioni, comportandosi come un computer basato sulla cloud anche se, per il momento, non può accedere all’Android Market. FXI conta di rifinire il tutto entro i primi mesi del 2012. Il prezzo di lancio dovrebbe aggirarsi intorno ai 200 dollari.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 11 2011
Link copiato negli appunti