Craccata la storia di Stephen King

L'ultimo racconto breve del celeberrimo autore dell'horror era in formato e-book. La versione PDF di quel formato è stata craccata per pubblicare l'opera senza protezioni di copyright


Web – A pochi giorni dal lancio su web dell’ultimo racconto breve di Stephen King, che pare aver attirato centinaia di migliaia di navigatori da tutto il mondo, è arrivato il crack per la versione PDF di “Riding the Bullet”.

Il racconto viene distribuito gratuitamente “in formato e-book”, un formato che ne consente la lettura ma non la duplicazione “indiscriminata”. La versione in PDF, basata sui sistemi Acrobat di Adobe , è stata craccata e “copie pirata” del racconto hanno iniziato a girare sulla rete.

Di per sé l’atto di hacking può sembrare inutile, visto che il racconto è gratuito. Ma aver “bucato” la tecnologia che serve a proteggere il copyright, e che servirà a proteggere anche opere a pagamento, è un “colpo basso” per l’emergente mercato dei “libri elettronici”. Non ci sarebbe da meravigliarsi se entro qualche giorno anche altri formati e-book venissero bucati da esperti hacker.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti