Crackdown sui truffatori brasiliani

La polizia federale del Brasile conclude una maxioperazione contro le truffe telematiche: catturati 134 phisher. Avrebbero raccolto in tutto il mondo 30 milioni di euro


Brasilia (Brasile) – Gli investigatori federali dello sterminato paese sudamericano stanno festeggiando il successo della più grande operazione di polizia mai condotta tra gli utenti Internet brasiliani: il giro di vite, denominato Pegasus , ha portato alla cattura di una gang di 134 persone accusate di vari reati informatici. Molti dei membri di questa banda erano attivi sin dal 2001 e, secondo gli inquirenti, avevano dato vita ad un fiorente business attorno ad un giro di truffe e frodi bancarie.

Le forze dell’ordine brasiliane non hanno dubbi, stando alle dichiarazioni rilasciate all’agenzia Prensa Latina : i malavitosi erano invischiati in episodi di phishing , condotto sia a livello nazionale che estero. L’organizzazione, inserita dagli esperti del CERT tra le più sofisticate ed aggressive del panorama globale, avrebbe sottratto circa 30 milioni di euro da migliaia di conti corrente in tutto il mondo.

Il crackdown è stato possibile grazie alla mobilitazione di circa 400 agenti di polizia su tutto il territorio nazionale. La maggior parte degli arresti resta comunque concentrata attorno alle prefetture di San Paolo e Rio de Janeiro: due metropoli dove il binomio informatica ed Internet sta prendendo sempre più piede, anche negli strati più poveri della popolazione. La Rete viene utilizzata soprattutto per servizi bancari online : una tendenza che sembra spiegare l’allarmante esplosione di criminalità informatica nel paese sudamericano.

Varie fonti autorevoli proprio in questi giorni hanno pubblicato studi che prendono di mira proprio il Brasile: alcuni reporter di BBC sostengono che oltre l’80% delle truffe telematiche avrebbe origine nel paese sudamericano. Un dato confermato dalle stime ufficiali, che precipitano il paese nel regno della truffa digitale: le autorità hanno registrato un incremento del 1300% delle denunce per frode bancaria e furto online di dati personali. La cosa più inquietante è che questa proiezione riguarda esclusivamente il secondo quadrimestre del 2005.

Cifre che fanno riflettere: nonostante questo ultimo e gigantesco raid contro i ladri del nuovo millennio, armati di trojan e keylogger , il Brasile rimarrà a lungo, dicono gli osservatori, la patria di criminali telematici senza scrupoli.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    P2P : un lontano ricordo
    Meglio, molto meglio scaricare qui:www.allofmp3.com1 euro per ogni CD completoPerfettamente legale.PS: Riguardo alla questione della legalità, state tranquilli e scaricate a più non posso. Si tratta di un negozio on line che accetta pagamenti con le maggiori carte di credito, non certo con i soldi del monopoli.Quindi noi utenti che scarichiamo di che ci dobbiamo preoccupare, del fatto che questi abbiano la licenza di fare quello che fanno e che siano in regola? Ma che scherziamo ?Quando andate in un negozio di abbigliamento vi fate mostrare dal gestore le licenze del suo esercizio ? (rotfl)Se loro non sono in regola è un problema loro, noi utenti che acquistiamo non corriamo nessun rischio. Pensateci un po' su, poi scaricate come dei forsennati....
  • Anonimo scrive:
    dis-onorevole ministro Urbani
    per non dimenticare!ultime news:L'attrice ammette la relazione con l'ex ministro, oggi consigliere Rairivelata tre anni fa da Sgarbi ma sempre negata dai diretti interessatiIda Di Benedetto si confessa"Io e Urbani ci amiamo da 11 anni""Non l'abbiamo mai detto perché non volevamo ferire nessunoe comunque non è vera la storia dei finanziamenti per i miei film"Ida Di BenedettoVITTORIO Sgarbi aveva ragione. Il metodo, eccessivo com'è nel suo stile, gli aveva procurato un sacco di guai. Ma nel merito, che cioè l'allora ministro dei Beni culturali Giuliano Urbani e l'attrice napoletana Ida Di Benedetto, oggi 68 e 57 anni, avessero una relazione, aveva ragione. Lui - tre anni fa - che di quello stesso ministero era sottosegretario, lo disse in diretta, su La7. Loro, i diretti interessati, reagirono furibondi. La Di Benedetto parlò di "cattiverie e pettegolezzi", "volgari strumentalizzazioni politiche", gridando "Non ho una storia con Urbani". Ma oggi, a distanza di tre anni, l'ammissione: "Io e Giuliano ci amiamo da undici anni. Siamo pure andati a vivere insieme".L'attrice si confessa in un'intervista al settimanale Chi, anche se già Oggi, pochi giorni fa, aveva mostrato delle foto, in cui Urbani, che ora è consigliere d'amministrazione Rai, e la Di Benedetto si scambiano tenerezze nella piscina di un casale in Umbria. "Le persone a noi più vicine lo hanno sempre saputo" dice l'attrice, precisando che finora nessuno dei due ne aveva parlato "perché non ci piaceva sbandierare un sentimento che per noi è bello e molto profondo, e non volevamo ferire nessuno in modo gratuito".Ma se è vero, come aveva detto Sgarbi all'epoca (dichiarazioni alle quali seguirono polemiche che gli costarono la revoca dell'incarico istituzionale) che fra i due c'è - e c'era - una relazione, la Di Benedetto tuttavia nega di aver ottenuto, in virtù di quella relazione, finanziamenti per produrre due film (cosa di che Sgarbi le contestava): "Da quando Urbani si insediò al ministero io non ho mai, dico mai, ottenuto un finanziamento, ma nemmeno un centesimo. Ci sono attestati, ci sono documenti cui gli avvocati fanno riferimento. Le chiacchiere - sottolinea - stanno a zero".(30 agosto2005)http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/cronaca/urbaida/urbaida/urbaida.html
    • Anonimo scrive:
      Re: dis-onorevole ministro Urbani
      io ricordo la dichiarazione di Sgarbi (su La7, a Otto e Mezzo, mi pare): diciamo che ha rivelato la relazione tra Urbani e la Di Benedetto partendo dai dettagli più intimi, per usare un'eufemismo ;-)"?Io e Urbani andavamo d?accordo. Per sei mesi abbiamo collaborato pienamente. Poi lui si è fatto un?amante e il sesso ci ha rovinato. C?era questa donna che si inginocchiava davanti a lui, ogni tanto alzava la testa e gli diceva. ?Ma perché fa tutto Sgarbi e tu non fai niente? Sembra lui il ministro??. "
      • Anonimo scrive:
        Re: dis-onorevole ministro Urbani
        - Scritto da: Anonimo
        io ricordo la dichiarazione di Sgarbi (su La7, a
        Otto e Mezzo, mi pare): diciamo che ha rivelato
        la relazione tra Urbani e la Di Benedetto
        partendo dai dettagli più intimi, per usare
        un'eufemismo ;-)
        mitico Sgarbi, è sempre il migliore...:Dplateale, narcisista, egocentrico, ma almeno uno dei pochi che ha il coraggio di dire apertamente quello che pensa (anche se a volte sono pensieri discutibili).Ce ne fossero come lui....
  • Anonimo scrive:
    coldplay
    oggi su edonkey ho usato coldplay come stringa di ricerca... sono usciti un sacco di files falsi ! (cioè di altri autori)
  • LockOne scrive:
    Una cosa e' certa
    una cosa e' certa: io non ho mai comprato tanti DVD come da quando scarico lo scaricabile in divx. bo', faccino loro, faccino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una cosa e' certa
      - Scritto da: LockOne
      una cosa e' certa: io non ho mai comprato tanti
      DVD come da quando scarico lo scaricabile in
      divx.
      bo', faccino loro, faccino.Egregio Signor Loccone,Le ricordo che il Suo IP viene registrato ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Una cosa e' certa
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: LockOne

        una cosa e' certa: io non ho mai comprato tanti

        DVD come da quando scarico lo scaricabile in

        divx.

        bo', faccino loro, faccino.

        Egregio Signor Loccone,

        Le ricordo che il Suo IP viene registrato ....Eccoti il mio: 127.0.0.1e questo è il whois http://www.ripe.net/fcgi-bin/whois?form_type=simple&full_query_string=&searchtext=127.0.0.1&submit.x=15&submit.y=12;) :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Una cosa e' certa
        Mi sa tanto che non hai capito il post a cui hai risposto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una cosa e' certa
      Quoto! Ma a loro non interessa, hanno in mente solo di massimizzare i profitti per potersi ancora permettere i lussi a cui il monopolio li ha abituati, a qualunque costo, compreso quello di mentire e pianger miseria per un crollo del mercato che è globale e con la pirateria c'entra molto poco.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una cosa e' certa
        - Scritto da: Anonimo
        Quoto! Ma a loro non interessa, hanno in mente
        solo di massimizzare i profitti per potersi
        ancora permettere i lussi a cui il monopolio li
        ha abituati, a qualunque costo, compreso quello
        di mentire e pianger miseria per un crollo del
        mercato che è globale e con la pirateria c'entra
        molto poco.Personalmente per quanto riguarda la musica ho calato i consumi per "saturazione" ai vari generi musicali.Trovo la musica di oggi ripetitiva e poco originale. Spesso non si fa altro che riproporre in nuove salse quello che è già stato fatto in passato.Penso che il problema non sia tanto il P2P che, ricordiamolo, permette di "mettere le mani" su mp3 che altro non sono che delle versioni compresse (con perdita di sonorità) dei pezzi originali.Il fatto è che le nuove generazioni di oggi si ritrovano con dei padri che hanno in casa già un buon archivio di musica su LP, CD e Cassetta. La "saturazione" delle "orecchie giovani" alla musica (almeno quella commerciale) avviene in tempi sempre più ristretti rispetto alle generazioni precedenti.Le majors più che concentrarsi sul P2P dovrebbero sterminare questi padri insieme a tutto il loro "archivio sonoro". Solo in questo modo possono continuare a vendere nuova e vecchia musica a "giovani orecchie vergini".
    • Anonimo scrive:
      Re: Una cosa e' certa
      Ho qualcosa come 250 DVD orginali ... fra cartoni , telefilm e film ... ma nessuno di questi l ho comprati senza aver prima visto la merce .... xche le major non fanno dei film che dopo la prima visione sono inutilizzabili ? paura che visto il prodotto la gente non lo comprerebbe lo stesso ?e si il problema non è la pirateria ma il materiale scarso che viene prodotto oggi giorno ... tranne rare perle ... non è la pirateria che rode il mercato !!!
  • shingotamay scrive:
    Dopo questa notizia
    Godooooooo!!!!anzi speravo di piu del 60 %
  • Anonimo scrive:
    Massa di scrocconi, me compreso :)
    ...lo cambio di programmi/video/musica su p2p non cesserebbe neanche se ci portaressero a casa i CD/DVD gratis, le major, ormai :) ....altro che a 10 euro come favoleggia qualcuno :)...quanti rinuncerebbero ad andare a dormire per poi risvegliarsi e trovare tutto ciò che si vuole pronto per essere installato/visionato al volo direttamente da hardisk? Ultime versioni, tutto aggiornato, manuali ecc...Siamo una massa di benevoli ladruncoli dentro, quasi tutti, "nascosti" dietro lre nostre connessioni adsl :) un pò di onestà intellettuale, via... :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Massa di scrocconi, me compreso :)
      - Scritto da: Anonimo
      ...lo cambio di programmi/video/musica su p2p non
      cesserebbe neanche se ci portaressero a casa i
      CD/DVD gratis, le major, ormai :) ....altro che a
      10 euro come favoleggia qualcuno :)
      Cesserebbe, cesserebbe.......Magari li portassero gratis a camionate!!!!! :p :p :p
      ...quanti rinuncerebbero ad andare a dormire per
      poi risvegliarsi e trovare tutto ciò che si vuole
      pronto per essere installato/visionato al volo
      direttamente da hardisk? Ultime versioni, tutto
      aggiornato, manuali ecc...

      Siamo una massa di benevoli ladruncoli dentro,
      quasi tutti, "nascosti" dietro lre nostre
      connessioni adsl :) un pò di onestà
      intellettuale, via... :)Siamo solo un po' squattrinati!!!! :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: Massa di scrocconi, me compreso :)
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...lo cambio di programmi/video/musica su p2p
        non

        cesserebbe neanche se ci portaressero a casa i

        CD/DVD gratis, le major, ormai :) ....altro che
        a

        10 euro come favoleggia qualcuno :)



        Cesserebbe, cesserebbe.......
        Magari li portassero gratis a camionate!!!!!
        :p :p :p


        ...quanti rinuncerebbero ad andare a dormire per

        poi risvegliarsi e trovare tutto ciò che si
        vuole

        pronto per essere installato/visionato al volo

        direttamente da hardisk? Ultime versioni, tutto

        aggiornato, manuali ecc...



        Siamo una massa di benevoli ladruncoli dentro,

        quasi tutti, "nascosti" dietro lre nostre

        connessioni adsl :) un pò di onestà

        intellettuale, via... :)

        Siamo solo un po' squattrinati!!!!
        :'(non credo si trotti solo di una questione di ? ma di cultura e la cultura italiana (delle altre al momento me ne frego) porta a dire-fare gratis è meglio....io scarico tutto e di tutto ma se mi pavonassero l'idea di prendere un cd o un film a 2? lo farei di corsa...bisogna anche invogliarle le persone non siamo solo gente da sfruttare...Fino a che le cose andranno così bene che ci sia il p2p è l'unica cosa rimasta gratuita al mondo insieme all'aria che respiriamo....
        • Anonimo scrive:
          Re: Massa di scrocconi, me compreso :)
          - Scritto da: Anonimo
          non credo si trotti solo di una questione di ? ma
          di cultura e la cultura italiana (delle altre alNon credo si tratti solo di cultura italiana, io vedo che scaricano a manetta in tutto il mondo.Svezia, Giappone, Canada, America, Brasile...col p2p tutto il mondo è paese.
        • yenaplyskyn scrive:
          Re: Massa di scrocconi, me compreso :)

          l'unica cosa rimasta gratuita al mondo insieme all'aria
          che respiriamo....okkio che se ti sentono......pure quella ci fanno pagare....:D
  • Anonimo scrive:
    Ma perché nn la smettono ste Major!!
    La Sony (per dirne una) potrebbe chiamare non domani ma stamattina la Telecom Italia e dire: bloccate tutto il traffico sulle porte dalla 4242 al 4661 e sulle porte che usa BitTorrent altrimenti vi denunciamo per favoreggiamento (o qualsiasi altra balla)! Certo gli utenti potrebbero usare un proxy HTTP ma non otterrebbero gli stessi download rate e si stancherebbero presto!Perché nn lo fanno? Perché nn hanno ancora una strategia riguardo a internet e Napster e Kazaa e adesso iTunes non gli sono ancora serviti da lezione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché nn la smettono ste Major!!
      - Scritto da: Anonimo
      La Sony (per dirne una) potrebbe chiamare non
      domani ma stamattina la Telecom Italia e dire:
      bloccate tutto il traffico sulle porte dalla 4242
      al 4661 e sulle porte che usa BitTorrent
      altrimenti vi denunciamo per favoreggiamento (o
      qualsiasi altra balla)! Certo gli utenti
      potrebbero usare un proxy HTTP ma non
      otterrebbero gli stessi download rate e si
      stancherebbero presto!

      Perché nn lo fanno? Perché nn hanno ancora una
      strategia riguardo a internet e Napster e Kazaa e
      adesso iTunes non gli sono ancora serviti da
      lezione.
      Se solo ci provasse si saprebbe ed allora GIU' TUTTI A BOICOTTARE SONY!!!!!! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché nn la smettono ste Major!!
        - Scritto da: Anonimo(cut)
        Se solo ci provasse si saprebbe ed allora GIU'
        TUTTI A BOICOTTARE SONY!!!!!!
        :@E a cambiare le porte ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché nn la smettono ste Major!!


        Se solo ci provasse si saprebbe ed allora GIU'
        TUTTI A BOICOTTARE SONY!!!!!!
        :@Ma cosa vuoi boicottare. Non vedi che 3/4 delle cose che usi son di proprietà delle major? Tu, realmente, torneresti all'età della pietra, sapendo che, in realtà, una certa fetta congrua di persone se ne frega totalmente di cosa sta accadendo (sia perchè non scarica cose illegali, sia perchè non usa internet ecc..), parte che provvederà a rinfocillare di soldi le major per te?La roba del boicott è una battaglia persa in partenza. Perchè funzioni, occorre che tutti sappiano e agiscano, cosa pressochè impossibile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perché nn la smettono ste Major!!
          - Scritto da: Anonimo



          Se solo ci provasse si saprebbe ed allora GIU'

          TUTTI A BOICOTTARE SONY!!!!!!

          :@

          Ma cosa vuoi boicottare. Non vedi che 3/4 delle
          cose che usi son di proprietà delle major? Tu,
          realmente, torneresti all'età della pietra,
          sapendo che, in realtà, una certa fetta congrua
          di persone se ne frega totalmente di cosa sta
          accadendo (sia perchè non scarica cose illegali,
          sia perchè non usa internet ecc..), parte che
          provvederà a rinfocillare di soldi le major per
          te?
          La roba del boicott è una battaglia persa in
          partenza. Perchè funzioni, occorre che tutti
          sappiano e agiscano, cosa pressochè impossibile.C'è il passaparola..... e poi non è tutto della Sony!!! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perché nn la smettono ste Major!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            Se solo ci provasse si saprebbe ed allora GIU'


            TUTTI A BOICOTTARE SONY!!!!!!


            :@



            Ma cosa vuoi boicottare. Non vedi che 3/4 delle

            cose che usi son di proprietà delle major? Tu,

            realmente, torneresti all'età della pietra,

            sapendo che, in realtà, una certa fetta congrua

            di persone se ne frega totalmente di cosa sta

            accadendo (sia perchè non scarica cose illegali,

            sia perchè non usa internet ecc..), parte che

            provvederà a rinfocillare di soldi le major per

            te?

            La roba del boicott è una battaglia persa in

            partenza. Perchè funzioni, occorre che tutti

            sappiano e agiscano, cosa pressochè impossibile.

            C'è il passaparola..... e poi non è tutto della
            Sony!!!
            8)scommetto che il tuo vicino di casa come il mio tutte le sere si gurada passaparola con le letterine e si ipnotizza la domenica con il calcio ,purtroppo è "grazie" a quelle persone che qeusta battaglia non si vincerà mai(sono comprese anche le casalinghe che guardano costanzo la mattinae che leggono riviste culturali come novella 2000)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perché nn la smettono ste Major!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo







            Se solo ci provasse si saprebbe ed allora
            GIU'



            TUTTI A BOICOTTARE SONY!!!!!!



            :@





            Ma cosa vuoi boicottare. Non vedi che 3/4
            delle


            cose che usi son di proprietà delle major? Tu,


            realmente, torneresti all'età della pietra,


            sapendo che, in realtà, una certa fetta
            congrua


            di persone se ne frega totalmente di cosa sta


            accadendo (sia perchè non scarica cose
            illegali,


            sia perchè non usa internet ecc..), parte che


            provvederà a rinfocillare di soldi le major
            per


            te?


            La roba del boicott è una battaglia persa in


            partenza. Perchè funzioni, occorre che tutti


            sappiano e agiscano, cosa pressochè
            impossibile.



            C'è il passaparola..... e poi non è tutto della

            Sony!!!

            8)
            scommetto che il tuo vicino di casa come il mio
            tutte le sere si gurada passaparola con le
            letterine e si ipnotizza la domenica con il
            calcio ,purtroppo è "grazie" a quelle persone che
            qeusta battaglia non si vincerà mai(sono comprese
            anche le casalinghe che guardano costanzo la
            mattinae che leggono riviste culturali come
            novella 2000)Naaaa, guarda mai dire domenica con le letteronze!!! :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché nn la smettono ste Major!!
      potrebbero anche smetterla di produrre lettorini mp3 e cd/dvd vuoti così la gente non avrebbe + dove copiarsi quello che si scarica, ma sotto sotto gli conviene anche a loro, conquistano tutte le fasce di mercato, quelli che vogliono gli originali, e gli scrocconi, che però devono affrontare altre spese ( i master di dvd, gli hard disk, la flat adsl non sono gratis)chiamali scemi
  • Anonimo scrive:
    Il problema non è il p2p
    Il problema non è del p2p, chi vuole comprarsi un cd se lo compra ancora anche se se lo scarica, c'è una differenza ora la gente con compra + i cd spazzatura che prima vendevano a scatola chiusa, le persone ora comprano solo quello che gli piace e dopo averlo ascoltato. Se in tutti i negozi di musica facessero ascoltare i cd che uno vuole comprare il calo dei cd spazzatura che vengono venduti calarebbe calato lo stesso almeno cosi le major hanno qualcuno o qualcosa a cui dare la colpa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema non è il p2p
      - Scritto da: Anonimo
      Il problema non è del p2p, chi vuole comprarsi un
      cd se lo compra ancora anche se se lo scarica,
      c'è una differenza ora la gente con compra + i cd
      spazzatura che prima vendevano a scatola chiusa,
      le persone ora comprano solo quello che gli piace
      e dopo averlo ascoltato. Se in tutti i negozi di
      musica facessero ascoltare i cd che uno vuole
      comprare il calo dei cd spazzatura che vengono
      venduti calarebbe calato lo stesso almeno cosi le
      major hanno qualcuno o qualcosa a cui dare la
      colpa.In verità in alcuni grossi store è possibile ascoltare i cd prima di acquistarli. Ovvio ti devi fare un po' di coda visto che il punto di ascolto è solitamente uno solo. Inoltre la scelta di quelli ascoltabili è spesso limitata ad una ventina di titoli.Nei piccoli negozi talvolta se conosci il negoziante ti fa il favore di mettertelo su. Il problema è che da quando il bollino siae viene applicato in modo tale che vada distrutto all'apertura del cd nessuno ti apre più un disco prima di averlo venduto, perchè diventa automaticamente invendibile non appena viene rotto il bollino.E per assurdo a livello legale diventa pure un cd "contraffatto" ogni cd che compriamo e che ha il bollino in quella posizione, perchè mancherà dell'apposito bollino di cui sopra. Poco centra averlo pagato fior di euro. Ovviamente apatto di aprirlo...se uno lo lascia chiuso il bollino non si rompe e tutto ok :)
      • soulista scrive:
        Re: Il problema non è il p2p

        In verità in alcuni grossi store è possibile
        ascoltare i cd prima di acquistarli. Ovvio ti
        devi fare un po' di coda visto che il punto di
        ascolto è solitamente uno solo. Inoltre la scelta
        di quelli ascoltabili è spesso limitata ad una
        ventina di titoli.
        Nei piccoli negozi talvolta se conosci il
        negoziante ti fa il favore di mettertelo su. Il
        problema è che da quando il bollino siae viene
        applicato in modo tale che vada distrutto
        all'apertura del cd nessuno ti apre più un disco
        prima di averlo venduto, perchè diventa
        automaticamente invendibile non appena viene
        rotto il bollino.
        E per assurdo a livello legale diventa pure un cd
        "contraffatto" ogni cd che compriamo e che ha il
        bollino in quella posizione, perchè mancherà
        dell'apposito bollino di cui sopra. Poco centra
        averlo pagato fior di euro. Ovviamente apatto di
        aprirlo...se uno lo lascia chiuso il bollino non
        si rompe e tutto ok :)Però c'é da aggiungere che un CD non basta di certo ascoltarlo una volta e a condizioni imposte: io, ad esempio, ho bisogno di ascoltarmelo con il walkman senza altri pensieri per la testa... in base a cosa si giudica un disco? siamo tutti diversi.Mi é capitato spesso di inserire paroline a caso nel P2P e scoprire gruppi di cui non conoscevo nemmeno l'esistenza (tipo: "metallica"... mah ;) ), di trovare interessante una particolare canzone, di scaricarmi la discografia e poi scoprire che era fantastica o uno schifo e, nel primo caso, di comprarmela tutta (supporto fisico... CD con cover... non spendo soldi per un mucchietto di byte compressi [abbasso iTMS!])Lo sanno benissimo loro, come lo sappiamo noi, che se c'é un calo di vendite non é colpa del P2P, ma di una cultura del consumismo a scapito di quella artistica che loro stessi hanno inculcato nelle masse.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il problema non è il p2p
        - Scritto da: Anonimo

        Il
        problema è che da quando il bollino siae viene
        applicato in modo tale che vada distrutto
        all'apertura del cd nessuno ti apre più un disco
        prima di averlo venduto, perchè diventa
        automaticamente invendibile non appena viene
        rotto il bollino.Il punto in cui viene applicato il bollino è a discrezione della fabbrica...Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il problema non è il p2p
          Faccio presente che i cd che ti permettono di ascoltare sono sempre e solo le cagate che dicono loro.....dj francesco-la pausini-i nuovi gruppi che fanno una canzone e spariscono..ecco quello che TI permettono di ascoltare....e se sei intelligente li ascolti e non li compri....ciao
  • Anonimo scrive:
    MA SI'
    Basta rubacchiare le monetine, o si fa come Tanzi o tutti in galera! O:)
  • Anonimo scrive:
    Mai una volta che dicano come
    indicizzano il traffico.Ok, ogni pacchetto dati è fatto in modo diverso e analizzandolo si può capire da quale software è utilizzato. Tuttavia non pensavo facessero l'analisi di tutti i pacchetti in circolazione, per ovvie ragioni di costo. Oppure è la solita analisi a campione della quale non si sa bene su quali basi statistiche viene costruito tale campione?Tuttavia se i dati fossero corretti allora senza il p2p internet sarebbe più che mezza vuota.Tuttavia per un'analisi più accurata il dato andrebbe suddiviso in aree geografiche per poterlo rapportare meglio alla capacità delle reti della singola zona in modo da poterlo quantificare in modo assoluto e non percentuale.Resta il fatto che ai carrier tutto ciò non può che far piacere, visto che percepiscono un corrispettivo per ogni byte spostato. Dunque il p2p distrugge ricchezza da una parte e la crea da un'altra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai una volta che dicano come
      e poi che mettere una adsl da 35 ? al mese se non potesse scaricare almeno qualcosa ogni tanto per recuperare il costo !!!! p) il 90% di privati ha adsl per poter scaricare dal p2p.Se chiudono tutto dopo pochi mesi chiudono anche i gestori !!!gli conviene ??Dovrebnbere prendere uan quota canone quelli della major in base la volume di traffico scaricato dal p2p!!ok
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai una volta che dicano come
        - Scritto da: Anonimo
        e poi che mettere una adsl da 35 ? al mese se non
        potesse scaricare almeno qualcosa ogni tanto per
        recuperare il costo !!!!Una linea veloce è un servizio, non è che devi recuperare il costo, semplicemnte la paghi per quello che ti offre (che poi in pratica le linee facciano schifo e siano costose è un'altra storia).. sarebbe come dire che compri un'auto e ti metti a fare il taxista abusivo per recuperare il costo.... mmm non è male come idea :P
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai una volta che dicano come

          .. non è che devi......non è che debba...
          .. ti metti a fare il taxista... ..ti metta a fare il taxista...Mi autoflagello per il mio insensato uso dell'italiacano! :D
          • soulista scrive:
            Re: Mai una volta che dicano come
            - Scritto da: Anonimo


            .. non è che devi...

            ...non è che debba...


            .. ti metti a fare il taxista...

            ..ti metta a fare il taxista...

            Mi autoflagello per il mio insensato uso
            dell'italiacano! :DDi più! di più... dacci dentro, fratello!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai una volta che dicano come
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          e poi che mettere una adsl da 35 ? al mese se
          non

          potesse scaricare almeno qualcosa ogni tanto per

          recuperare il costo !!!!

          Una linea veloce è un servizio, non è che devi
          recuperare il costo, semplicemnte la paghi per
          quello che ti offre (che poi in pratica le linee
          facciano schifo e siano costose è un'altra
          storia).. sarebbe come dire che compri un'auto e
          ti metti a fare il taxista abusivo per recuperare
          il costo.... mmm non è male come idea :PSony in Inghilterra ha appena offerto una linea ADSL sulla quale si può condividere liberamente e scaricare a volontà tutto il suo catalogo musicale a 39 euro, in pratica 3 euro di piu' di una classica linea ADSL di Telecom. Attenzione! La teoria che la linea ADSL non dovrebbe costare nulla mentre tutti i download di MP3 dovrebbero essere pagati singolarmente (magari a 1 euro e mezzo!) è la preferita di un certo sig. Mazza e la sua FIMI, associazione discografici. E' naturale che i discografici, per prolungare la vita del loro vecchio modello commerciale, pretendano di venderti singolarmente ogni file, quasi come fosse un bene fisico, mentre, a loro parere, la connettività non dovrebbe costare nulla, per permettere agli utonti di spendere tutti i loro soldini nei loro assurdi web shop.Sempre piu' analisti di mercato e addetti ai lavori invece concordano sul fatto che la flat è la soluzione migliore al problema royalties. Non solo, è anche la piu' omogenea alla stessa natura della Rete, dove i micropagamenti sembrano un ridicolo retaggio di un passato dove ancora si andava nei negozi di dischi a comprare il bene fisico. Luke
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai una volta che dicano come
        - Scritto da: Anonimo
        Dovrebnbere prendere uan quota canone quelli
        della major in base la volume di traffico
        scaricato dal p2p!!L'hanno fatto per i CD vergini e gli HD. Secondo te quanto ci metteranno a varare una norma che riversa parte dell'incasso di una linea ADSL alla SIAE in Italia?E ovviamente il costo verra' riversato sugli utenti, tutti indistintamente, compreso quelli ai quali non frega nulla del p2p. Una bella tassa di 20 euro/mese addizionali sulle linee e potremo ringraziare la SIAE del digital divide in Italia rispetto al resto del mondo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai una volta che dicano come
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Dovrebnbere prendere uan quota canone quelli

          della major in base la volume di traffico

          scaricato dal p2p!!

          L'hanno fatto per i CD vergini e gli HD. Infatti in seguito alla tassa SIAE in Italia c'è stato il calo di vendite di cd/dvd mentre i tedeschi ci stanno ringraziando per avergli risollevato lìeconomia!!!!
          Secondo
          te quanto ci metteranno a varare una norma che
          riversa parte dell'incasso di una linea ADSL alla
          SIAE in Italia?
          E ovviamente il costo verra' riversato sugli
          utenti, tutti indistintamente, compreso quelli ai
          quali non frega nulla del p2p.
          Una bella tassa di
          20 euro/mese addizionali sulle linee e potremo
          ringraziare la SIAE del digital divide in Italia
          rispetto al resto del mondo...SE LO SCORDANO!!!! La quota SIAE la dovranno detrarre dai loro GRASSI GUADAGNI se vogliono continuare a lavorare!!!! :@ :@ :@
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai una volta che dicano come
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Dovrebnbere prendere uan quota canone quelli


            della major in base la volume di traffico


            scaricato dal p2p!!



            L'hanno fatto per i CD vergini e gli HD.

            Infatti in seguito alla tassa SIAE in Italia c'è
            stato il calo di vendite di cd/dvd mentre i
            tedeschi ci stanno ringraziando per avergli
            risollevato lìeconomia!!!!
            però è bello comprare in germania, in lussemburgo o in svizzera senza oltrepassare il confine e senza pagare l'iva e ricevere comodamente la merce a casa... e soprattutto pagando meno della metà (comprese le spese di spezione e di bonifico) rispetto a quello che si pagherebbe in italia andando al negozio e quindi pagando anche la benzina per la macchina...sono circa 10 mesi che non metto più piede in un negozio italiano di informatica o di elettronica... le garanzie sono europee quindi valide anche qui, se il prodotto è danneggiato te lo sostituiscono... per ora non vedo difetti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai una volta che dicano come
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Dovrebnbere prendere uan quota canone quelli



            della major in base la volume di traffico



            scaricato dal p2p!!





            L'hanno fatto per i CD vergini e gli HD.



            Infatti in seguito alla tassa SIAE in Italia c'è

            stato il calo di vendite di cd/dvd mentre i

            tedeschi ci stanno ringraziando per avergli

            risollevato lìeconomia!!!!



            però è bello comprare in germania, in lussemburgo
            o in svizzera senza oltrepassare il confine e
            senza pagare l'iva e ricevere comodamente la
            merce a casa... e soprattutto pagando meno della
            metà (comprese le spese di spezione e di
            bonifico) rispetto a quello che si pagherebbe in
            italia andando al negozio e quindi pagando anche
            la benzina per la macchina...

            sono circa 10 mesi che non metto più piede in un
            negozio italiano di informatica o di
            elettronica... le garanzie sono europee quindi
            valide anche qui, se il prodotto è danneggiato te
            lo sostituiscono... per ora non vedo difetti...Sì, ma tutto ciò si è ritorto contro l'economia italiana che sta affondando anche perché gli italiani comprano all'estero senza tutti i "pizzi" da pagare!!! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai una volta che dicano come




            però è bello comprare in germania, in
            lussemburgo

            o in svizzera senza oltrepassare il confine e

            senza pagare l'iva e ricevere comodamente la

            merce a casa... e soprattutto pagando meno
            della

            metà (comprese le spese di spezione e di

            bonifico) rispetto a quello che si pagherebbe in

            italia andando al negozio e quindi pagando anche

            la benzina per la macchina...



            sono circa 10 mesi che non metto più piede in un

            negozio italiano di informatica o di

            elettronica... le garanzie sono europee quindi

            valide anche qui, se il prodotto è danneggiato
            te

            lo sostituiscono... per ora non vedo difetti...

            Sì, ma tutto ciò si è ritorto contro l'economia
            italiana che sta affondando anche perché gli
            italiani comprano all'estero senza tutti i
            "pizzi" da pagare!!!
            8)1) i commercianti potrebbero protestare e far abolire la tassa siae; lo faranno mai????2) i commercianti potrebbero abbassare i prezzi (non è vero che le materie prime sono aumentate di prezzo); lo faranno mai????3) si potrebbe protestare contro i blocchi governativi alla messa in produzione di veicoli ad idrogeno dei carburanti alternativi ecc... ma poi dove vanno a finire i dipendenti super retribuiti di ENI????4) si potrebbe protestare contro le assicurazioni in particolar modo contro l'RCA; tutti protestano contro i mc donald's dove nessuno impone a nessuno di andarci, ma contro le assicurazione che sono autorizzate a rubbarci i soldi non si fa niente, avessi visto un'agenzia assicurativa devastata dai black block... a parte il fatto che non penso che sia necessario essere un black block per desiderare la devastazione di un'agenzia assicurativa....e poi sono assicurate... :-))))
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai una volta che dicano come
            - Scritto da: Anonimo





            Sì, ma tutto ciò si è ritorto contro l'economia

            italiana che sta affondando anche perché gli

            italiani comprano all'estero senza tutti i

            "pizzi" da pagare!!!

            8)

            1) i commercianti potrebbero protestare e far
            abolire la tassa siae; lo faranno mai????Peggio per loro!!!! Sempre meno gente comprerà!!!
            2) i commercianti potrebbero abbassare i prezzi
            (non è vero che le materie prime sono aumentate
            di prezzo); lo faranno mai????Peggio per loro: coloro che hanno alzato i prezzi stanno chiudendo bottega!!!
            3) si potrebbe protestare contro i blocchi
            governativi alla messa in produzione di veicoli
            ad idrogeno dei carburanti alternativi ecc... ma
            poi dove vanno a finire i dipendenti super
            retribuiti di ENI????Spero IN GALERA!!!!
            4) si potrebbe protestare contro le assicurazioni
            in particolar modo contro l'RCA; tutti protestano
            contro i mc donald's dove nessuno impone a
            nessuno di andarci, ma contro le assicurazione
            che sono autorizzate a rubbarci i soldi non si fa
            niente, avessi visto un'agenzia assicurativa
            devastata dai black block... a parte il fatto che
            non penso che sia necessario essere un black
            block per desiderare la devastazione di
            un'agenzia assicurativa....e poi sono
            assicurate... :-)))) Certo se continueranno ad esserci personaggi che proteggono le assicurazioni nella loro attivita di furto, mabasta vedere cosa sta succedendo con Bankitalia...... 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai una volta che dicano come
            - Scritto da: Anonimo


            Sì, ma tutto ciò si è ritorto contro l'economia
            italiana che sta affondando anche perché gli
            italiani comprano all'estero senza tutti i
            "pizzi" da pagare!!!
            8)io ho preso un dvd da play.com a 19.99 euro spedizioni comprese mentre in negozio in Italia me ne chiedevano 29.99... ne sono fiero e direi che l'economia italiana sarebbe anche ora che affondasse... forse in seguito qualcosa in meglio cambierebbe...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai una volta che dicano come

            però è bello comprare in germania, in lussemburgo
            o in svizzera senza oltrepassare il confine e
            senza pagare l'iva e ricevere comodamente la
            merce a casa...Bhò, a quanto so l'iva la paghi, a meno che hai una partita iva anche tu e riesci a figurare l'acquisto nell'arco del tuo business. e soprattutto pagando meno della
            metà (comprese le spese di spezione e di
            bonifico) rispetto a quello che si pagherebbe in
            italia andando al negozio e quindi pagando anche
            la benzina per la macchina...Questo è vero, anche iva inclusa. Inoltre è legale, perchè anche in quei paesi vige la tassa della loro siae, che però è parecchio più bassa della nostra.

            sono circa 10 mesi che non metto più piede in un
            negozio italiano di informatica o di
            elettronica... le garanzie sono europee quindi
            valide anche qui, se il prodotto è danneggiato te
            lo sostituiscono... per ora non vedo difetti...Su certe cose preferisco ancora l'Italia, tuttavia non posso darti torto. L'ideale sarebbe comprare negli USA se non ci fossero i dazi doganali, almeno per alcuni articoli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai una volta che dicano come
            - Scritto da: Anonimo
            sono circa 10 mesi che non metto più piede in un
            negozio italiano di informatica o di
            elettronica... le garanzie sono europee quindi
            valide anche qui, se il prodotto è danneggiato te
            lo sostituiscono... per ora non vedo difetti...Peccato che con ADSL non funzioni... Ci beccheremmo la tassa e zitti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai una volta che dicano come

      Tuttavia se i dati fossero corretti allora senza
      il p2p internet sarebbe più che mezza vuota.
      Tuttavia per un'analisi più accurata il dato
      andrebbe suddiviso in aree geografiche per
      poterlo rapportare meglio alla capacità delle
      reti della singola zona in modo da poterlo
      quantificare in modo assoluto e non percentuale.puoi dividerlo come preferisci, ma che internet senza p2p sarebbe mezza vuota (o, meglio, mezza ferma) credo sia plausibile.un'utente che pratica p2p con un'adsl tipo alice provoca molto traffico ( per un divx da 700 Mb sono circa 2 Gb di traffico, immagina cosa succede per scaricare l'iso di un dvd da 5-6 giga...moltiplica tutto ciò per i diversi milioni di italiani che praticano il p2p.considera anche che le aziende in genere usano internet come mezzo di scambio informazioni, come mezzo di comunicazione.( email e simili occupano poca banda) .
      Resta il fatto che ai carrier tutto ciò non può
      che far piacere, visto che percepiscono un
      corrispettivo per ogni byte spostato. Dunque il
      p2p distrugge ricchezza da una parte e la crea da
      un'altra.ciò è opinabile. i carrier saranno felici, ma chi vende al pubblico si vede la backbone satura di traffico altrui, quando potrebbe impegnarla vendendo contenuti in streaming .tiscali docet
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai una volta che dicano come


        Resta il fatto che ai carrier tutto ciò non può

        che far piacere, visto che percepiscono un

        corrispettivo per ogni byte spostato. Dunque il

        p2p distrugge ricchezza da una parte e la crea
        da

        un'altra.

        ciò è opinabile. i carrier saranno felici, ma chi
        vende al pubblico si vede la backbone satura di
        traffico altrui, quando potrebbe impegnarla
        vendendo contenuti in streaming .tiscali docetCerto, Tiscali è un ISP non un carrier.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai una volta che dicano come
      se il 60 è il P2P, il 29.999% è spam, spyware, virus e monnezza varia, il restante 0,00001% cos'è? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai una volta che dicano come
        - Scritto da: Anonimo
        se il 60 è il P2P, il 29.999% è spam, spyware,
        virus e monnezza varia, il restante 0,00001%
        cos'è?

        :DForse volevi dire 39,99999%. Perchè con 29,999% e 0,00001% a 40% non ci arriviamo
  • Anonimo scrive:
    opinione
    Mah ... secondo la mia e - soprattutto - la altrui esperienza, i vari asinelli sono più utilizzati perchè vi è una maggiore varietà di materiale da prelevare. In particolare, tante cosine in lingua italiana. Con gli asinelli ci vuole genericamente più tempo a completare un download, ma con un po' di costanza ce la si fa. Inoltre, il meccanisco dei tracker ha tenuto alla larga da Bittorrent un bel po' di utenti; ed infine, con gli asinelli è più semplice porre in condivisione qualche cosa.Saluti,Piwi
    • Anonimo scrive:
      d'accordo, pero'...
      ..non e' che -come al solito-i soliti 4 cittadini tontoloni si vedono arrivare a casa la policy perche' scaricano qualcosina da vedere e magari comprare con calma non a scatola chiusa? :)
  • Anonimo scrive:
    Certo che
    "La marcia delle major contro il peer-to-peer non riduce il traffico" Ovvio,se aumentano i prezzi e creano sempre + barriere e limitazioni che alla fine danneggiano solo l'onesto compratore è normale che il traffico P2P aumenti.SArei stupito dell' incontrario
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo che
      - Scritto da: Anonimo
      dell' incontrario:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo che
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        dell' incontrario

        :|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|:|E sarà de Firenze, aho............
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo che
          ok i casini grammaticali... però quello che dice non è del tutto errato.la prima cosa che faccio quando ho un cd è quella di mettermelo su iTunes visto che uso il pc come un impianto stereo... e non ho voglia di togliere e mettere il cd ogni volta che voglio ascoltare quella canzone.se però loro mettono software che non mi permettono il ripping, me lo fanno leggere solo con wmp, mi permettono di ascoltarlo solo di lunedì o quando c'è la luna piena o se non mi chiamo steve jobs... allora quasi l'unico modo che ho per ascoltarmi la canzone che voglio è andare sul p2p...
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che
            In veritä, ci sarebbe anche un'altro sistema.Prova a cercare tramite P2P, il programma "Sonetics X-Ripper", cosi che mentre ascolti il CD, te lo puoi trasformare in mp3, senza nessun bisogno di SO per il Ripping. Funziona benissimo. Io lo uso spesso, e puoi anche trasfomarci in mp3 i tuoi vecchi dischi in vinile se ne hai.
          • Anonimo scrive:
            Re: Certo che
            la sorgente e` analogica?!?
  • Anonimo scrive:
    buah - ha-ha !
    Visto a fare i mafiosi ? :D E la gente è stufa ! :@
    • gatsu99 scrive:
      Re: buah - ha-ha !
      io l'ho sempre detto !!!sono una manica di idioti fare crociate contro una cosa simile vuol dire buttarei soldi nel cesso !!! ma parlare a chi non vuol sentire è inutile ed io ne ho le biiip piene di sta manica di geni che credono che il p2p sia IL MALE supremo dasterminare ...Vogliono risolvere il prob ??? portino i prezzi di cd e dvda 10 ? ed il p2p sparirà in pochi mesi
      • Anonimo scrive:
        Re: buah - ha-ha !
        - Scritto da: gatsu99
        sono una manica di idioti
        fare crociate contro una cosa simile vuol dire
        buttare
        i soldi nel cesso !!!A dire il vero la RIAA & company stanno facendo una camionata di soldini con il loro stile mafioso.Sai quanti pagano senza fiatare pur di non finire in tribunale (specie negli Stati Uniti dove una causa costerebbe molte migliaia di dollari che la gente comune naturalmente non può permettersi)? Quasi tutti!In pratica vengono a casa tua e ti dicono "o mi dai 5000 euro subito o ti facciamo causa e ne perdi come minimo 4 volte tanto"... tu cosa sceglieresti?Sai quanti soldini la RIAA con questo metodo si è messa in tasca *rubandoli* alla gente comune, e questo sì è furto, altro che scaricare MP3. Sono dei mafiosi che usano metodi mafiosi per estorcere soldi alla gente comune che non li ha danneggiati in alcun modo (basta con la ridicola scusa che "se non scarichi allora compri", non ci crede nessuno, anzi, ci sono rapporti che indicano proprio il contrario). Ma a questi mafiosi che guadagnano sulla fatica e il sudore altrui non interessa.
        • gattosiamese scrive:
          Re: buah - ha-ha !
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: gatsu99

          sono una manica di idioti

          fare crociate contro una cosa simile vuol dire

          buttare

          i soldi nel cesso !!!

          A dire il vero la RIAA & company stanno facendo
          una camionata di soldini con il loro stile
          mafioso.
          Sai quanti pagano senza fiatare pur di non finire
          in tribunale (specie negli Stati Uniti dove una
          causa costerebbe molte migliaia di dollari che la
          gente comune naturalmente non può permettersi)?
          Quasi tutti!
          In pratica vengono a casa tua e ti dicono "o mi
          dai 5000 euro subito o ti facciamo causa e ne
          perdi come minimo 4 volte tanto"... tu cosa
          sceglieresti?
          Sai quanti soldini la RIAA con questo metodo si è
          messa in tasca *rubandoli* alla gente comune, e
          questo sì è furto, altro che scaricare MP3. Sono
          dei mafiosi che usano metodi mafiosi per
          estorcere soldi alla gente comune che non li ha
          danneggiati in alcun modo (basta con la ridicola
          scusa che "se non scarichi allora compri", non ci
          crede nessuno, anzi, ci sono rapporti che
          indicano proprio il contrario). Ma a questi
          mafiosi che guadagnano sulla fatica e il sudore
          altrui non interessa.analisi lucidissima, quoto in pieno parola per parola
        • ishitawa scrive:
          Re: buah - ha-ha !
          certamente anche vendere i brani "legali" a 1 euro o 1 dollaro (vabbè 0.99) non favorisce molto chi vorrebbe fare le cose in piena regola: 15-20 euro l'equivalente di un CD !!? quanto costa ad una ditta il fare un cd, stamparel'etichetta, distribuirlo in tutto il mondo, tenerlo nei negozi a volte per anni, il rincaro del negozio etce confrontiamolo con quanto costa un file di pochi mega in un server !vendano i brani in rete a 5 centesimi e li compro, giuro
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !
            - Scritto da: ishitawa
            certamente anche vendere i brani "legali" a 1
            euro o 1 dollaro (vabbè 0.99) non favorisce molto
            chi vorrebbe fare le cose in piena regola: 15-20
            euro l'equivalente di un CD !!? quanto costa ad
            una ditta il fare un cd, stamparel'etichetta,
            distribuirlo in tutto il mondo, tenerlo nei
            negozi a volte per anni, il rincaro del negozio
            etc
            e confrontiamolo con quanto costa un file di
            pochi mega in un server !
            vendano i brani in rete a 5 centesimi e li
            compro, giuroIl problema è che sono troppo INGORDI e non vogliono rinunciare alla vita da nababbi con villoni, macchinoni, tr*ioni, cannoni......Non hanno capito che combattono contro i mulini a vento!!!! :@
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !


            Il problema è che sono troppo INGORDI e non
            vogliono rinunciare alla vita da nababbi con
            villoni, macchinoni, tr*ioni, cannoni......
            Non hanno capito che combattono contro i mulini a
            vento!!!!
            :@Tu al loro posto non lo faresti ?Faresti un passo indietro ?...rifletti senza ipocrisia, grazie...
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !
            perche' dai per scontato che potendolo essere senza conseguenze, tutti sarebbero disonesti? il fatto che tu lo sia non implica che lo sarebbero tutti; ti stupira' ma al mondo c'e' anche gente per la quale ci son cose piu importanti dei soldi
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !

            Tu al loro posto non lo faresti ?
            Faresti un passo indietro ?

            ...rifletti senza ipocrisia, grazie...Dipende da che tipo di persona sei.I macchinoni e i puttanoni sono valori di adulti con il cervello da bambini egocentrici e viziati (mamma, mamma guarda! Io trombo tanta topa!).Se "i potenti" del mondo fossero persone moralmente valide anche l'attuale sistema socio-economico potrebbe funzionare. Nelle mani giuste direi che qualsiasi sistema potrebbe funzionare. Ma se chi arriva in alto si comporta poi come un bieco porco romano ai tempi della decadenza dell'impero, o come un parassita microcefalo che ingurgita, sconsuma senza un minimo di rispetto per il prossimo ... non c'è sistema che tenga!
        • Anonimo scrive:
          Re: buah - ha-ha !

          A dire il vero la RIAA & company stanno facendo
          una camionata di soldini con il loro stile
          mafioso.
          Sai quanti pagano senza fiatare pur di non finire
          in tribunale (specie negli Stati Uniti dove una
          causa costerebbe molte migliaia di dollari che la
          gente comune naturalmente non può permettersi)?
          Quasi tutti!in realtà anche in usa le attività di repressioni sono ovviamente attività in perdita (gli avvocati costano, ah se costano), ovviamente per la riaa, giustamente, è alla voce marketing e investimento...ma di sicuro le entrate non coprono le spese
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !

            in realtà anche in usa le attività di repressioni
            sono ovviamente attività in perdita (gli avvocati
            costano, ah se costano), ovviamente per la riaa,
            giustamente, è alla voce marketing e
            investimento...ma di sicuro le entrate non
            coprono le speseQuoto. Come al solito chi sente parlare di soldi pensa che gli altri si arricchiscano sempre. A fare le cose (tutte le cose) ci sono dei costi spaventosi.
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !
            Come al solito tutti si mettono a fare i conti senza l'oste, come se avessero sottomano il bilanci di queste aziende.
        • Anonimo scrive:
          Re: buah - ha-ha !
          - Scritto da: Anonimo
          A dire il vero la RIAA & company stanno facendo
          una camionata di soldini con il loro stile
          mafioso.
          Sai quanti pagano senza fiatare pur di non finire
          in tribunale (specie negli Stati Uniti dove una
          causa costerebbe molte migliaia di dollari che la
          gente comune naturalmente non può permettersi)?
          Quasi tutti!
          In pratica vengono a casa tua e ti dicono "o mi
          dai 5000 euro subito o ti facciamo causa e ne
          perdi come minimo 4 volte tanto"... tu cosa
          sceglieresti?in Italia non lo possono fare in quanto i log del traffico non costituiscono prova, servono solo ad ottenere il mandato per la perquisizione, ma se durante quest'ultima non viene trovato nulla non possono fare niente; inoltre puoi mettere tutto su partizioni crittate e non sei tenuto a fornire la password; in sostanza in Italia quel giochino funziona solo se sei tanto scemo da tenere tutta la roba scaricata in chiaro.
      • Anonimo scrive:
        Re: buah - ha-ha !
        92 minuti di applausi
        • Anonimo scrive:
          Re: buah - ha-ha !
          Giustissimo, purtroppo.... :
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !
            ma non preoccupatevi un giorno qualcuno s'incazzerà veramente ed in preda ad un eccesso d'ira contro questi "mafiosi", e magari spinti da qualche estremismo religioso deciderà di sacrificare la propria vita facendosi esplodere nel mercato sotto casa nostra.Non ho ancora capito perchè, ma funziona così.Da una parte, o dall'altra, nel culo la prendiamo sempre noi
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !
            bene, cominciamo a spargere la voce, che invece di farsi esplodere nel mercato sotto casa, faccia un salto nella sede della RIAA o chi per lei e faccia saltare il palazzo....tanto in america sono abituati no?...ovviamente è una provocazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !
            - Scritto da: Anonimo
            ma non preoccupatevi un giorno qualcuno
            s'incazzerà veramente ed in preda ad un eccesso
            d'ira contro questi "mafiosi", e magari spinti da
            qualche estremismo religioso deciderà di
            sacrificare la propria vita facendosi esplodere
            nel mercato sotto casa nostra.
            Non ho ancora capito perchè, ma funziona così.
            Da una parte, o dall'altra, nel culo la prendiamo
            sempre noiCredo di essere più vecchi di te. Infatti l'ho capito molto tempo fa che l'inculata c'è sempre! In tutte le cose. La salvezza è l'esperienza che ti consente di evitarle (ma qualche volta te le becchi lo stesso e stringi i denti!!)
      • Anonimo scrive:
        Re: buah - ha-ha !
        - Scritto da: gatsu99
        io l'ho sempre detto !!!

        sono una manica di idioti
        fare crociate contro una cosa simile vuol dire
        buttare
        i soldi nel cesso !!! ma parlare a chi non vuol
        sentire
        è inutile ed io ne ho le biiip piene di sta
        manica di
        geni che credono che il p2p sia IL MALE supremo da
        sterminare ...

        Vogliono risolvere il prob ??? portino i prezzi
        di cd e dvd
        a 10 ? ed il p2p sparirà in pochi mesi
        5 ? è meglio! Anche le ultime uscite, non film stravecchi fondi di magazzino!!!! 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: buah - ha-ha !

          5 ? è meglio! Anche le ultime uscite, non film
          stravecchi fondi di magazzino!!!!
          8)facciamo 8 euro i cd e 12 i dvdah.. il discografico di turno forse adesso mi guardera dall`alto dandomi dell`ignorante. non calcolo i costi di produzione e distribuzione, la promozione ecc. Ma da quando in qua le VERE opere d`arte hanno avuto bisogno di un bel pacchettino colorato e una pubblicita Tv per essere considerate? Certo che se invece l`idea e` di propinarci semplice fuffa allora si... i modi per prudurla e venderla sono molto + costosi!
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !
            - Scritto da: Anonimo


            5 ? è meglio! Anche le ultime uscite, non film

            stravecchi fondi di magazzino!!!!

            8)

            facciamo 8 euro i cd e 12 i dvd
            ah.. il discografico di turno forse adesso mi
            guardera dall`alto dandomi dell`ignorante. non
            calcolo i costi di produzione e distribuzione, la
            promozione ecc. Ma da quando in qua le VERE opere
            d`arte hanno avuto bisogno di un bel pacchettino
            colorato e una pubblicita Tv per essere
            considerate? Certo che se invece l`idea e` di
            propinarci semplice fuffa allora si... i modi per
            prudurla e venderla sono molto + costosi!5 ? perchè i pirati te li vendono a quel prezzo! Per lo stesso prezzo tutti comprerebbero l'originale, no?Poi basterebbe fare una confezione semplice, non la collectors maxilusso!!! 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: buah - ha-ha !
          anche in spagna non crediate stiano meglio...ibiza volevo comprare il dvd dell'amnesia costo 30? durata 28 minuti... 28 MINUTI 30 ????????????aperta la confezione e fatto magicamente il dvd(c'erano i sistemi di controllo)se li facessero a prezzi + bassi anche questo genere dip2p sparirebbe... cretino chi li compra... @^
          • Anonimo scrive:
            Re: buah - ha-ha !
            ad ogni modo non è solo questione di prezzo.facciamo che diventi una crociata anche contro le ingiustizie che loro tendono ad addossarci.sono loro per primi a violare la proprietà intellettuale e a impedire che VERI artisti emergano.1) avendo generato un mercato che premia solo e sempre gli stessi (i soldi dei diritti vanno a quelli che "vanno per la maggiore"), impedendo che gli altri possano crescere.e vi prego di informarvi sui sistemi adottati dalla siae2) non soddisfatti di ciò che guadagnavano, hanno spostato a 90 anni il limite per cedere i diritti d'autore (CHE NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI PRENDONO LE CASE DISCOGRAFICHE COME SE FOSSERO LORO CHE DEVONO ESSERE PREMIATI PER LA CREATIVITà) con la scusa che così hanno più soldi da investire sui giovani.MA CHE MINCHIATA: se io ho qualcosa che mi rende senza far niente, quando mai troverò un incentivo per trovare qualcos'altro?3) non so se lo sapete, ma il 90% degli artisti a contratto viene tenuta sott'aceto per essere sfruttati a momento debito (secondo i loro criteri di valutazione -$- e, visto come vanno le cose, in base al genere che decidono di promuovere).In pratica: SE PROPRIO VOGLIONO PRENDERCI PER IL CULO, ALMENO NON PRENDANO PER SCUSA CHE SIAMO NOI AD UCCIDERE L'ARTE.
      • Anonimo scrive:
        Re: buah - ha-ha !
        10 euri so' troppi... manco na lira a 'sti morti de fame...- Scritto da: gatsu99
        io l'ho sempre detto !!!

        sono una manica di idioti
        fare crociate contro una cosa simile vuol dire
        buttare
        i soldi nel cesso !!! ma parlare a chi non vuol
        sentire
        è inutile ed io ne ho le biiip piene di sta
        manica di
        geni che credono che il p2p sia IL MALE supremo da
        sterminare ...

        Vogliono risolvere il prob ??? portino i prezzi
        di cd e dvd
        a 10 ? ed il p2p sparirà in pochi mesi
Chiudi i commenti