Criptovalute: il punto di vista della Banca Centrale Filippina

Criptovalute: il punto di vista della Banca Centrale Filippina

Il Governatore della Banca Centrale Filippina ha spiegato la posizione politica delle criptovalute che non devono essere per forza bandite.
Il Governatore della Banca Centrale Filippina ha spiegato la posizione politica delle criptovalute che non devono essere per forza bandite.

L’adozione delle criptovalute sta aumentando in tutto il mondo. Sempre più Paesi ne parlano. Alcuni hanno parole positive e si esprimono con toni entusiasti. Altri, invece, sono preoccupati e vedono nella criptosfera una vera e propria minaccia.

Non è così però per la Banca Centrale Filippina che, al contrario di molte altre, ha una visione equilibrata del tema. Infatti, secondo quanto dichiarato dal suo Governatore, Felipe Medalla, il mercato crittografico non deve per forza essere bandito.

Durante un’intervista ai microfoni di Forkast, Medalla ha spiegato il punto di vista politico delle criptovalute. Uno degli aspetti principali del suo discorso sul tema riguarda proprio la visione che ha la Banca Centrale Filippina sul vantaggio sociale che si ottiene:

È una buona cosa, perché è un’alternativa al governo. Non voglio che sia bandita. Nella maggior parte dei Paesi in cui il governo non è perfetto, ma contribuisce ampiamente al bene comune, non si vuole necessariamente indebolire il governo. Il mio consiglio è: se vuoi comprare criptovalute, non investire soldi che non puoi permetterti di perdere.

Criptovalute: la Banca Centrale Filippina non vuole che sia bandita

Medalla, il Governatore del Banko Sentral ng Pilipinas, ha spiegato anche che le criptovalute, a causa della loro volatilità, non sembrano avere una grande utilità come pagamenti effettivi. Infatti, alla domanda: “Qual è la tua opinione sulla criptovaluta?”, ha risposto:

Non voglio che venga bandita, ma non voglio chiamarla criptovaluta. Perché ha davvero poca utilità per i pagamenti effettivi, soprattutto quando il prezzo è così volatile. Perché se il prezzo sta aumentando molto velocemente, le persone che la possiedono non vorranno naturalmente usarla. Ma se la usi per comprare qualcosa e il suo valore aumenta, te ne pentirai.
D’altra parte, per chi vende, se il prezzo sta scendendo, non vuoi riceverla, giusto? Perché quando cambierai il denaro in denaro reale, il valore sarà molto più basso. Quindi per me, la valuta è qualcosa che non può essere molto o troppo volatile. Quindi, in questo senso, forse puoi chiamarla asset crittografico.

Detenere Bitcoin long term attualmente, secondo molti esperti, è la scelta migliore. Acquistarlo al prezzo attuale per poi attendere il suo rialzo è un vantaggio di cui puoi approfittare aprendo un conto su Coinbase. Questo exchange offre un piano di accumulo automatizzato molto interessante.

Uno sguardo alla regolamentazione

Quanto dichiarato da Medalla in merito alle criptovalute potrebbe far pensare che la Banca Centrale Filippina preferisca adottare una politica a maniche larghe nei confronti di chi usa gli asset digitali per scopi illegali. Il Governatore però ha voluto precisare:

Il nostro punto di vista della politica non deve essere utilizzato per eludere l’antiriciclaggio e conoscere le regole del cliente. La nostra politica prevede che quegli exchange in cui si scambiano criptovalute con depositi bancari o valuta fisica applichino tutte le regole necessarie per prevenire il riciclaggio di denaro, in particolare per finanziare i reati, così dovrebbero essere applicate.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Forkast
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 26 lug 2022
Link copiato negli appunti