Da un dipendente di Bid.it S.p.A

Sui problemi che affliggono l'azienda di Barletta e sulle incertezze del suo futuro si esprimono i dipendenti. Una visione dall'interno
Sui problemi che affliggono l'azienda di Barletta e sulle incertezze del suo futuro si esprimono i dipendenti. Una visione dall'interno


Roma – Buongiorno a tutti Voi di Punto informatico. Chi Vi scrive è un dipendente della Bid.it S.p.A. ed esattamente: Mario di Palma, Resp. progetti e-business. Vorrei dire la mia in merito al Vs. articolo Bid.it vicina al rilancio .

La situazione alla Bid.it spa, almeno per come la viviamo noi dipendenti, è del tutto diversa da quella da Voi descritta nel suddetto articolo. Noi abbiamo il forte sentore che dopo l’ennesima assemblea dei soci, non vi sia stato un accordo e che la ns. amata società sia destinata a chiudere battenti.

Io adesso, non so chi dia alla stampa queste notizie sul rilancio della bid.it, ma ricordiamoci che tali notizie se poi non corrispondenti al vero, possono fare solamente male a 40 persone che vivono ormai aspettando una minima notizia confortante.

In questi lunghi mesi abbiamo avuto tante notizie positive che poi non si sono mai tramutate in realtà, ma sono solo servite ad illudere degli onesti professionisti del settore che hanno dato l’anima per questa società avendo in cambio ad oggi, solamente “chiacchiere” ed accumulando 10 mensilità di arretrato pur avendo continuato a lavorare almeno sino a Maggio.

Da Ottobre 2001 nessuno dei dipendenti della bid.it spa ha percepito più la busta paga, ma gli stessi dipendenti, si sono rimboccati le maniche(ascoltando coloro che davano speranze) ed hanno continuato a lavorare senza batter ciglio fino al 30 Aprile, per poi entrare in sciopero.

Ora capirete bene perchè questa notizia sul “rilancio” della Bid.it spa possa ledere profondamente noi dipendenti della stessa società. Non è facile vivere di “stenti” per tanti mesi e poi leggere che la Società si è ripresa!

Capisco bene in tutti i modi che tale notizia a voi è stata comunicata, quindi nessuno vi ritiene responsabili, anzi spero solamente che ciò che sia stato da Voi scritto sia di buon auspicio per un “rilancio serio” della Bid.it spa.

Spero anche che la voce di un dipendente possa essere pubblicata…

In fede,
Mario di Palma
Resp. progetti sport e-business
Bid.it S.p.A.

Caro Mario, quanto abbiamo pubblicato ci è stato comunicato direttamente dal presidente dell’azienda che da tempo aggiorna sui progressi dei difficili contatti con i soci sia Punto Informatico sia gli altri organi di informazione. In molti, credo, speriamo nel miglior futuro di Bid.it S.p.A. Un caro saluto, Paolo De Andreis .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 07 2002
Link copiato negli appunti