DAZN, patto con Sky per le partite di Serie A

DAZN sigla un accordo con Sky per consentire agli utenti della piattaforma satellitare di accedere al servizio online a prezzo scontato di 7,99 euro.

DAZN, patto con Sky per le partite di Serie A

Dopo aver siglato un accordo con Mediaset, DAZN si porta a casa anche una partnership con Sky che di fatto chiude il cerchio in relazione al quadro dei diritti tv per il campionato di calcio di Serie A 2018/19. La novità era istituita fin dai regolamenti, ove si impediva ad una sola piattaforma di poter gestire l’intero pacchetto e dove DAZN (gruppo Perform) ha avuto buon gioco a far propri i diritti per le partite online. A seguito di quanto scaturito dalle offerte per i diritti, è partita la fase delle trattative che ha riconsegnato un panorama che gli appassionati dovranno ora capire per bene prima di siglare abbonamenti e pianificare il miglior modo per seguire la propria squadra del cuore

DAZN, accordo con Sky

L’accordo siglato nelle ultime ore consente agli abbonati Sky di poter accedere con prezzo agevolato ad un abbonamento DAZN. Così facendo l’abbonato potrà completare con un piccolo sconto il pacchetto utile a vedere tutte le partite della propria squadra. DAZN ha infatti in esclusiva 3 partite ogni weekend, sottratte di fatto da quello che era stato fino ad oggi il valore aggiunto dell’offerta Sky: la piena completezza dell’offerta sulla Serie A, accessibile agli utenti tramite il pacchetto “Calcio”.

Grazie all’accordo firmato tra le parti, gli utenti Sky che vorranno vedere tutte le partite della propria squadra (o comunque anche le partite non comprese nel pacchetto Calcio) potranno accedere a DAZN con un piccolo sconto: invece dei 9,99 euro previsti, ai clienti Sky da almeno un anno sarà riservato il prezzo di 7,99 euro. Per ottenere lo sconto sarà necessario passare per l’area Fai da Te del sito Sky, acquistando un ticket da attivare in seguito sul servizio DAZN per iniziare la visione dell’abbonamento mensile.

I contenuti DAZN sono fruibili sia su tablet che su PC, sia su smartphone che su smart tv, ma il patto con Sky ha fatto sì che le parti concordassero lo sviluppo dell’app anche per la piattaforma SkyQ. Così facendo DAZN potrà essere accessibile in tutta comodità con un semplice tocco del telecomando Sky, senza dover utilizzare alcunché per portare la banda e l’accesso presso il proprio televisore. I ticket acquistati a seguito dell’accordo saranno in ogni caso fruibili su qualsiasi device abilitato alla visione dell’app DAZN.

Sky, cosa cambia

Per i clienti Sky, è innegabile, cambia parecchio. Dal pacchetto a cui gli utenti erano ormai abituati verranno meno tre partite a settimana, un minus che al momento non sembra riflettersi su prezzi e offerte per i pacchetti dell’annata che va iniziando. Spiega il gruppo:

Sky ha assicurato ai suoi clienti la migliore offerta possibile, alla luce del sistema di vendita dei diritti che non consentiva ad una sola emittente di avere tutte le partite. I nostri abbonati vedranno in esclusiva e su tutte le piattaforme gli anticipi delle 15 e delle 18 del sabato, due partite delle 15, quella delle 18 e delle 20.30 della domenica e il Monday night. Per dare ancora più valore a questa offerta, Sky avrà la garanzia di trasmettere – in ogni caso – 16 big match su 20.

Per completare l’offerta mancano le partite in esclusiva a DAZN, che i clienti da più di un anno potranno far proprie abbonandosi al servizio online. Con ogni probabilità gli appassionati opteranno almeno inizialmente per abbonamenti una tantum (la disdetta è libera mese per mese), scegliendo di volta in volta se valga la pena pagare 7,99 euro per assistere ad un match. Il valore del primo contatto sarà pertanto fondamentale per DAZN per far propri i clienti anche nei mesi successivi, convincendoli con contenuti prestigiosi (e con la grande portabilità dei contenuti sui propri device mobile) a rimanere sulla piattaforma assaporando appieno quello che è il valore acquistato.

Gli acquisti di DAZN da sito Sky potranno essere realizzati a partire da metà agosto, dunque a pochi giorni dall’inizio del campionato di calcio 2018/19. Dal punto di vista dei diritti tv si tratterà di un campionato destinato a rimescolare nuovamente le carte dopo anni di piattaforma unica. Una scomodità per gli utenti, un costo aggiuntivo per i grandi appassionati, ma anche un passaggio obbligato nella direzione di un ruolo maggiormente protagonista della rete nella spartizione dei diritti tv. Il calcio, boccone prezioso di questa trattativa, non poteva che essere al centro del progetto DAZN per una nuova casa dello sport online.

Fonte: Sky Italia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lo sport si pratica non si guarda scrive:
    Il fatto che DAZN sia stata tanto pronta a fare patti con due gruppi che hanno sempre usato lo sport a fini politici non parla certo a loro favore. Però non stupisce, lo sport è uno strumento troppo importante per il potere, solo gli amici degli amici sono ammessi alla sua gestione.
Chiudi i commenti