Deface colpisce la Vigilanza Ambientale

Deface colpisce la Vigilanza Ambientale

Dal 27 febbraio campeggia sulla home page una rivendicazione pacifista di un defacer che ha colpito il sito di interesse pubblico. Il resto è funzionante
Dal 27 febbraio campeggia sulla home page una rivendicazione pacifista di un defacer che ha colpito il sito di interesse pubblico. Il resto è funzionante


Roma – Si occupano di alcune delle più importanti attività di vigilanza del territorio e di tutela dell’ambiente e sono spesso legate alle associazioni ambientaliste. Questa volta, però, le Guardie Ambientali sono inciampate nella rete.

Il sito dedicato VigilanzAmbientale.it , linkato dal ministero dell’Ambiente e sul quale si possono trovare messe di documenti sull’operato dei volontari dell’ambiente, è da diversi giorni fuori gioco o lo è, quantomeno, la sua home page.

La home, infatti, è stata sostituita da molti giorni, dal 27 febbraio per l’esattezza, da un defacer, “K C”, che vi ha lasciato una dichiarazione pacifista:
mi spiace per questa azione ma forse è solo questo quello che posso fare per respingere la violenza contro l’Iraq. Mi spiace per questo… grazie. Allah sia con voi.. amien”
Sotto la dichiarazione un’unica frase: “Stop Violence to Iraq”.

Va detto che il resto del sito è rimasto comunque accessibile a chi dispone di link diretti alle pagine interne, segno che l’intervento del defacer non dovrebbe aver causato danni al server che ospita il sito e che è stato bucato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 03 2003
Link copiato negli appunti