Deface per un sito INPS

La pagina di una divisione dell'Istituto di previdenza sociale ha subìto la visita di un defacer che ha lasciato una vistosa firma. Al momento è ancora online
La pagina di una divisione dell'Istituto di previdenza sociale ha subìto la visita di un defacer che ha lasciato una vistosa firma. Al momento è ancora online


Roma – Mentre scriviamo è ancora visibile la traccia dell’incursione telematica di un defacer ai danni del sito dell’ INPS , l’Istituto nazionale di previdenza sociale.

In particolare, accedendo alle pagine dell’Ufficio Centrale per la Sicurezza Informatica e la Tutela dei Dati è possibile vedere la firma che è stata lasciata dall’aggressore, tale “Metlak”.

La firma dice soltanto, in un inglese stentato, “Sory Admin, Ownz your system Bad”. Secondo gli archivi dei deface di Zone-h , la stessa frase, sempre firmata da Metlak, nella giornata di ieri e l’altro ieri è stata lasciata su numerosi altri siti, perlopiù cinesi e taiwanesi.

Va detto ad ogni buon conto che nessun’altra pagina del sito sembra essere stata modificata, segno probabile che l’aggressore ha avuto modo soltanto di accedere alla pagina colpita. E’ dunque presumibile che nessuna incursione sia avvenuta sui sistemi protetti dell’Istituto e va anche sottolineato che l’intera sezione del sito di cui fa parte la pagina modificata sembra non essere più aggiornata da tempo ed è forse in attesa di essere rimossa. Nei prossimi giorni Punto Informatico conta comunque di ricevere dai tecnici informatici dell’INPS ulteriori dettagli sull’accaduto.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 01 2005
Link copiato negli appunti