Dell distribuisce la sua Ubuntu

Il celebre produttore di PC ha messo a disposizione dei propri utenti immagini ISO gratuite contenenti una versione di Ubuntu Linux tagliata su misura per i propri notebook

Makuhari (Giappone) – Dopo aver lanciato PC con Linux pre-installato, Dell ha ora avviato la distribuzione gratuita di immagini ISO contenenti versioni personalizzate di Ubuntu 7.04. Tali immagini, in formato CD o DVD, possono essere utilizzate per installare Ubuntu sui notebook Inspiron E1505N e 1420N e sul desktop 530N.

Le immagini fornite da Dell, disponibili per il download in questo wiki , differiscono dalla distribuzione ufficiale per l’inclusione di driver e patch specifici per i PC di Dell . Queste aggiunte consentono, ad esempio, di rendere funzionanti fin dal primo avvio le schede di rete (wireless e Ethernet), il sottosistema audio, il chipset grafico di Intel (con Compiz abilitato), e il modem integrato.

Sebbene i sistemi ufficialmente supportati siano soltanto tre, la distribuzione Ubuntu modificata da Dell può essere installata anche su altri PC con hardware affine , inclusi altri modelli di computer prodotti dalla stessa Dell.

Per far spazio alle varie personalizzazioni, Dell ha deciso di sacrificare dall’immagine in formato CD la suite per l’ufficio OpenOffice: chi desidera utilizzarla, potrà scaricarla attraverso il gestore di pacchetti integrato in Ubuntu.

Dell precisa che non fornisce alcun supporto tecnico per l’installazione e l’utilizzo di queste immagini ISO, che descrive come “media di ripristino non ufficiali”. Per qualsiasi tipo di assistenza, Dell rimanda ai forum e alle altre risorse messe a disposizione della propria comunità di utenti Linux.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Re kahr scrive:
    non lo considererei nemmeno un furto
    Con tutti i computers portatili che vengono rubati nelle università... Quelli si che sono furti che vanno puniti! Degli studenti che sbirciano il compito di matematica, apriti cielo! Averne di studenti così. La professoressa deve solamente stare più attenta, e se dgli studenti si dimostrano più abili di lei nell'utilizzo della tecnologia, da persona saggia dovrebbe ritirare la denuncia e al massimo pretendere le scuse dei ragazzi.
    • max59 scrive:
      Re: non lo considererei nemmeno un furto
      ma lo volete capire che questi fessi hanno fatto due reati: un furto addebitando le loro spese on-line alla prof. e violando segreto d'ufficio per leggere anzitempo il testo di un compito in classe che è *un documento ufficiale* a tutti gli effetti perchè giustifica il voto di fine anno
  • ottomano scrive:
    La mia esperienza...
    Ricordo che al terzo superiore (avevo 16 anni se non ricordo male) io ed un mio amico siamo riusciti ad entrare nel router scolastico.La cosa bella è che il sistema era stato configurato da "fior fior" di informatici, in un Istituto Tecnico Industriale con specializzazione in Informatica!!!La configurazione in sè non era male... ma la password scelta faceva ridere... era il cognome del preside!Ricordo che dopo un paio di giorni in cui ci siamo domandati se fosse giusto dirlo ai professori, decidemmo di stampare il listato del router (che allora era accessibile solo tramite telnet) e passarlo al professore di informatica.Per la nostra onestà, e per aver contribuito in qualche modo alla sicurezza della rete scolastica, prendemmo un bel 10 io ed il mio amico.Chissà... magari il mio ex professore ora mi sta leggendo :)bye
    • Mauro scrive:
      Re: La mia esperienza...
      Al mio liceo Scientifico il sys admin ero io...ed ero in 4° superiore (in 5° hanno assunto un ragazzo di 23 anni senza qualifica)...non so quanto siano cambiate le cose oggi, cmq non credo che le scuole superiori in generale siano proprio piene di admin stra-competenti. Di solito sono persone che hanno un diploma e sanno leggere un manuale tecnico.
    • BuddoBill scrive:
      Re: La mia esperienza...
      Mica serve essere super esperti informatici... se si conoscesse la password ci si potrebbe loggare come superuser in un qualsiasi sistema...Al tempo del liceo anch'io entrai nel pc della prof (nel laboratorio scolastico), aveva condiviso la pen-drive nella quale aveva 4 verifiche che avrebbe fatto nel giro di 3 settimane... ovviamente sono stato onesto e non le ho prese, ma anche lei a lasciarle in bella vista...
    • max59 scrive:
      Re: La mia esperienza...
      sei stato fortunato che i professori l'hanno presa per il verso giusto, altrimenti una sospensione non te la levava nessuno, e solo perchè non avevi fatto danni
  • Lol scrive:
    Punizioni in stile USA...
    Rilasciati sulla parola con l'obbligo di non avvicinarsi piu a un pc o a un telefono a toni per i prossimi 20 anni. pena 10 anni di carcere.
    • leo scrive:
      Re: Punizioni in stile USA...
      stai scherzando, vero?
    • BuddoBill scrive:
      Re: Punizioni in stile USA...
      - Scritto da: Lol
      Rilasciati sulla parola con l'obbligo di non
      avvicinarsi piu a un pc o a un telefono a toni
      per i prossimi 20 anni. pena 10 anni di
      carcere.Wow ma che hanno fatto per meritarsi tanto?? Hanno installato da remoto un trojan nel pc della prof che le ha aperto una backdoor grazie alla quale sono penetrati via telnet per approvigionarsi la lista delle password della posta, quindi entrati nella posta hanno inviato il trojan a tutti i contatti della rubrica e hanno ricavato informazioni top-secret di interesse nazionale???Spero staremo scherzando qui è stata la prof a prendere la cosa alla leggera... Loro vanno puniti per la mascalzonata da 2 soldi, ma tutto qui!
      • max59 scrive:
        Re: Punizioni in stile USA...
        - Scritto da: BuddoBill
        Spero staremo scherzando qui è stata la prof a
        prendere la cosa alla leggera... Loro vanno
        puniti per la mascalzonata da 2 soldi, ma tutto
        qui!allora se non ti dispiace i prossimi acquisti on-line li addebitiamo a te
  • martino bellani scrive:
    la giusta punizione
    Devono pagare questi stupidi esaltati che credono di avere il controllo di Matrix... Più che la galera ci vorrebe una maxi-multae le scuse pubbliche all'insegnante e alla scuola: per i pischellifa più male l'umiliazione davanti ai simili, così capirebbero davvero.
    • sandro scrive:
      Re: la giusta punizione
      Considerato che, per fortuna, è estremamente improbabile che siano condannati anche ad un solo giorno di carcere la punizione potrebbe essere la seguente:8 (otto) di Informatica per l'intraprendenza, il problem-solving, la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite nel risolvere problemi reali, ecc.2 (due) in Diritto per non avere imparato nulla delle leggi nonostante un precedente "corso di recupero"poiché 2 (due) è una insufficienza grave, come previsto dai regolamenti scolastici attuali si boccino i due pargoletti che, ripetendo l'anno "ingiustamente", potranno provare a farsi furbi
  • Dottore scrive:
    E lo zingaro
    Che ha ammazzato quattro ragazzi guidando ubriaco ed è pure accusato di rapina lo fanno uscire di galera..
    • Ve lo dico io scrive:
      Re: E lo zingaro
      Purtroppo questa è l'italia, ce la fanno sotto il naso e nesunno (il popolo) fa niente per impedirlo... ah già.. se non quello di lamentarsi!!Tanto c'è qualcun'altro che lo farà per noi... prima o poi...Continuando così ci ritroveremo senza soldi in banca e senza pane per mangiare...L'America, o meglio chi di dovere, proprio questo scompenso mondiale vuole... per far scoppiare la III° Guerra mondiale... e li ci sta portando.... dato che non ci è riuscita con l'11 settembre (non tutti credono alla ridicola versione ufficiale), ci sta stuzzicando con qualcosa che tocca molto più il nostro orticello... tant'è che in inghilterra già stanno facendo la fila nelle banche.... quando toccherà a noi (voi)??
  • Ve lo dico io scrive:
    Chi è più fesso?
    L'insegnante, i ragazzi o chi crede che la galera non sia la giusta punizione?Sicuramente in galera non ci andranno mai e se ci andranno sarà solo perchè sono italiani referenziati.Oggi scovano un compito in classe, domani allagheranno la scuola. Ancora volete difenderli??Io se fossi in voi mi vergognerei perchè difendo dei potenziali bulli.Spero vivamente che vadino in galera e che in più gli facciano fare dei lavori forzati nella scuola per almeno 5 anni... con la speranza che vengano derisi da tutti.Per chi pensa che potrebbero subire gravi danni psicologici... beh cazzi loro, la prossima volta chi è simile a loro ci penserà 10 volte prima di fare la stessa cosa...Colpirne 1 per colpirne 100, questo ci vuole in Italia, non i difensori civici da 4 soldi o i falsi buonisti che hanno mandato a sfracello l'italia.Mi vergogno più di avere un connazionale italiota così che un bullo.
    • BuddoBill scrive:
      Re: Chi è più fesso?
      Credo che la tentazione di sapere in anteprima le domande di un compito sia venuto a tutti almeno una volta nella vita. Qui si tratta di un problema di sicurezza ma soprattutto di ignoranza da parte di scuole, professori e di chi assume gente che di sicurezza informatica non sa nemmeno cosa farsene. Sapete qual è il modo migliore per conoscere la password di accesso di un sistema? Guardare il post-it sul monitor dell'utonto di turno... Queste sono tematiche di estrema importanza, perchè oggi è il computer della prof, domani sarà quello del tribunale...Mi dispiace ma io non condannerei i due ragazzi in sé a 3 anni di galera, il servizio sociale per 3 mesi estivi può essere più che utile... non costa nulla e aiutano gli altri, che c'è di meglio? Come seconda cosa... licenziamo tutti i prof di informatica che dicono di sapere qualcosa... ma quel qualcosa se lo sono scordato al loro primo anno di liceo...
      • Lemon scrive:
        Re: Chi è più fesso?

        Qui si tratta di un
        problema di sicurezza ma soprattutto di ignoranza
        da parte di scuole, professori e di chi assume
        gente che di sicurezza informatica non sa nemmeno
        cosa farsene. Non sono d'accordo, questo discorso lo fanno solo gli informatici "convinti".Se tu trovi una porta aperta nel tuo condominio non vai a rubare dentro, fine del discorso.Quando senti alla radio o alla TV che hanno rubato questo o quello, che hanno rapinato il tizio, che hanno ucciso il caio... a cosa pensi? che dovevano avere la porta blindata? Che dovevano fare un corso di autodifesa? che dovevano avere il porto d'armi?Certo, è giusto avere delle misure di sicurezza non dico di no, ma di fronte alle notizie ci si dovrebbe concentrare sul colpevole e non sulle vittime.
        • BuddoBill scrive:
          Re: Chi è più fesso?

          Non sono d'accordo, questo discorso lo fanno solo gli informatici "convinti".Esatto... "Deny all, allow as needed"... quindi?
          Se tu trovi una porta aperta nel tuo condominio non vai a rubare dentro, fine del discorso.Direi proprio di no... al massimo avverto il padrone di casa... quindi?
          Quando senti alla radio o alla TV che hanno rubato questo o quello, che hanno rapinato il tizio, che hanno ucciso il caio... a cosa pensi? che dovevano avere la porta blindata? Che dovevano fare un corso di autodifesa? che dovevano avere il porto d'armi?Succedeva anche nel Medioevo e succede ora... Mica le hanno fatto un attentato via telnet i 2 ragazzi, lei ha lasciato in giro la sua password o ha messo semplicemente 1234... quindi?
          Certo, è giusto avere delle misure di sicurezza non dico di no, ma di fronte alle notizie ci si dovrebbe concentrare sul colpevole e non sulle vittime.Allora facciamo così, io mi amministro il mio sistema, tu il tuo... ok? Poi se qualcuno entra "a casa tua" gli affari sono tuoi... I due ragazzi meritano una punizione, l'ho anche scritto. Lavori socialmente utili per 3 mesi, punto. In galera dovrebbero andarci persone che fanno molto peggio di questo. Rubare un compito a scuola è una tentazione forte ma non è da punire come chi uccide un'altra persona. La prof invece dovrebbe farsi un corso di aggiornamento...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 settembre 2007 19.28-----------------------------------------------------------
          • max59 scrive:
            Re: Chi è più fesso?
            - Scritto da: BuddoBill
            Rubare un compito a scuola è una tentazione forte ma non
            è da punire come chi uccide un'altra persona.


            La prof invece dovrebbe farsi un corso di
            aggiornamento...falso in atto pubblico è reato penale, sai?un compito è un documento di valore legale perchè certifica la preparazione della persona e giustifica la valutazione a fine anno sulla pagellabisogna sapersi prendere le proprie responsabilità e basta
      • Ubu scrive:
        Re: Chi è più fesso?
        - Scritto da: BuddoBill
        Credo che la tentazione di sapere in anteprima le
        domande di un compito sia venuto a tutti almeno
        una volta nella vita. Qui si tratta di un
        problema di sicurezza ma soprattutto di ignoranza
        da parte di scuole, professori e di chi assume
        gente che di sicurezza informatica non sa nemmeno
        cosa farsene. Sapete qual è il modo migliore per
        conoscere la password di accesso di un sistema?
        Guardare il post-it sul monitor dell'utonto di
        turno... Queste sono tematiche di estrema
        importanza, perchè oggi è il computer della prof,
        domani sarà quello del
        tribunale...
        Mi dispiace ma io non condannerei i due ragazzi
        in sé a 3 anni di galera, il servizio sociale per
        3 mesi estivi può essere più che utile... non
        costa nulla e aiutano gli altri, che c'è di
        meglio? Come seconda cosa... licenziamo tutti i
        prof di informatica che dicono di sapere
        qualcosa... ma quel qualcosa se lo sono scordato
        al loro primo anno di
        liceo...Ti straquoto :-) :-) :-)
    • celletti scrive:
      Re: Chi è più fesso?
      "vadAno in galera", "colpirne 1 per EDUCARNE 100".forse qualche mese di lavoro "forzato" in una scuola farebbe bene anche a te.ma che lavori "forzati" vorresti far fare in una scuola? pulire i cessi?
      • Ve lo dico io scrive:
        Re: Chi è più fesso?
        Mi scusi proFESSOre.. probabilmente Lei è andato dalle suore.. io purtroppo no, perchè provengo dalla squola pubblica e gli orrori grammaticali sono il prodotto finale della tua società.I lavori forzati possono anche essere pulire i cessi. Non lo reputi una bella punizione dato che in quei cessi come ben sai ( o forse no, perchè da te forse le suore facevano il loro lavoro) sono tutto tranne che delle toilette. Di lavori forzati nella scuola di oggi ce ne sarebbero da fare... ma tu forZe non lo sai. Comunque contento tu a soffermarti più sulla mia grammatica anzichè sul fatto vero e proprio... questa è la società italiana...I tuoi politici commettono errori molto più gravi dei miei.. eppure continui a votarli.... non ti soffermi sui loro (o)errori... forse qualcuno ti costringe... paura eh??!
    • dacho scrive:
      Re: Chi è più fesso?

      Io se fossi in voi mi vergognerei perchè difendo
      dei potenziali
      bulli.

      Spero vivamente che VADINO in galera e che in più
      gli facciano fare dei lavori forzati nella scuola
      per almeno 5 anni... con la speranza che vengano
      derisi da
      tutti.Vadi Fantocci, e si vergogni lei!
      • Ve lo dico io scrive:
        Re: Chi è più fesso?
        Mi scusi proFESSOre.. probabilmente Lei è andato dalle suore.. io purtroppo no, perchè provengo dalla squola pubblica e gli orrori grammaticali sono il prodotto finale della tua società.Comunque contento tu a soffermarti più sulla mia grammatica anzichè sul fatto vero e proprio... questa è la società italiana...I tuoi politici commettono errori molto più gravi dei miei.. eppure continui a votarli.... non ti soffermi sui loro (o)errori... cos'è ti costrigono?? paura eh??!Mah... contenti voi
    • leo scrive:
      Re: Chi è più fesso?
      come sei clemente...niente pubblica gogna o impiccaggione per due farabutti del genere?!?! ma fammi il piacere, dai...
      • Ve lo dico io scrive:
        Re: Chi è più fesso?
        ma fammelo tu il piacere.. che è causa del permissivismo di gente come te, che ora ci ritroviamo in questa società che scambia la libertà e la democrazia con anarchia.Scommetto che a questo punto sei anche contro il carcere di quei zingarelli che lavano, o meglio, sporcano i vetri della MIA automobile...Mah.. contento tu...
  • Academy Of Hate scrive:
    Stop al panico, non vanno al gabbio.
    Primo perché tre anni è il massimo previsto dalla legge, e in Italia i giudici non danno il massimo nemmeno ai delinquenti incalliti. Secondo, non mi risulta che il 615-ter abbia un minimo di pena, per cui i due furbetti rischiano poco o nulla (il minorenne ancora meno), essendo il minimo effettivo 15 giorni, possono patteggiare 30 giorni convertiti in multa e con poco più di mille eurozzi se la cavano. Forse gli danno anche il bacio accademico e la carta dell'infermità mentale la tengono di scorta per la prossima cavolata (non si sa mai nella vita).
  • mrdan scrive:
    lode e vergogna
    Da un lato mi fa sorridere pensare che un ragazzino che è iscritto all'università riesca a forzare il sistema dell'insegnante( dico questo perchè do per scontato che se una persona lavora e insegna informatica cdovrebbe saper gestire la sicurezza del proprio spazio )come anche la stessa facoltà di informatica dovrebbe prevenire questi episodi. Poi però due ragazzini che forzano un sitema e non pensano prima di tutto a non lasciare tracce ma vanno su ebay e cose simili...questa se la sono cercata proprio .io prsonalmente sono contrario alla punizione sproporzionata, ma a questi un po di volpe la mattina a colazione non glie la deve tgogliere nessuno....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 settembre 2007 08.58-----------------------------------------------------------
  • Alphonse Elric scrive:
    Ragazzate...
    ...e niente altro.La galera è del tutto fuori luogo. Il solo fatto che esistano dementi che pensano sia giusto condannare dei ragazzi a 3 anni di galera per una stupidata simile indica che si è perso davvero di vista il senso della misura.
    • Demian scrive:
      Re: Ragazzate...
      Sarà pure una ragazzata... però 'sta storia del povero giovincello innocente che non credeva di fare niente di male e stava solo scherzando non se la crede più nessuno. Stiamo vedendo quello che combinano ogni giorno ragazzini sempre più giovani... e le scuse vergognose che gli adulti cercano ogni volta per discolparli. Di questo passo, andando avanti senza punirli, li si sta trasformando davanti agli occhi dei compagni in eroi da imitare e magari superare.Per es. è quello che sta succedendo con i video su YouTube: ogni giorno invece di ascoltare le lezioni si arrovellano per ideare qualche video 'forte' che si faccia notare più degli altri.Questi due evidentemente si sono scervellati per fare qualcosa di illegale invece di usare il loro ingegno per studiare quello che dovevano, dimostrando maturità.Chiaro che punire troppo severamente non è giusto, pero nemmeno il lassismo è la maniera corretta per farli maturare. Se su un albero una frutta resta acerba non è che la si fa maturare prendendola a legnate, però nemmeno la si lascia lì o quando marcirà farà marcire pure la buona che ha accanto...
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Ragazzate...
        - Scritto da: Demian
        Sarà pure una ragazzata... però 'sta storia del
        povero giovincello innocente che non credeva di
        fare niente di male e stava solo scherzando non
        se la crede più nessuno. Stiamo vedendo quello
        che combinano ogni giorno ragazzini sempre più
        giovani... e le scuse vergognose che gli adulti
        cercano ogni volta per discolparli.Io ho contestato la pena. Ti è più chiaro ora?
        Di questo passo, andando avanti senza punirli, li
        si sta trasformando davanti agli occhi dei
        compagni in eroi da imitare e magari
        superare.Dunque sei d'accordo con la galera per una stupidaggine simile?
        Per es. è quello che sta succedendo con i video
        su YouTube: ogni giorno invece di ascoltare le
        lezioni si arrovellano per ideare qualche video
        'forte' che si faccia notare più degli
        altri.Non so dove tu abbia seguito lezione, in classe mia era uguale, non è cambiato proprio nulla di nulla.
        Questi due evidentemente si sono scervellati per
        fare qualcosa di illegale invece di usare il loro
        ingegno per studiare quello che dovevano,
        dimostrando
        maturità.Il che dimostra la loro capacità di problem-solving. Ovvero esattamente quello che la scuola dovrebbe ottenere.
        Chiaro che punire troppo severamente non è
        giusto, pero nemmeno il lassismo è la maniera
        corretta per farli maturare. Se su un albero una
        frutta resta acerba non è che la si fa maturare
        prendendola a legnate, però nemmeno la si lascia
        lì o quando marcirà farà marcire pure la buona
        che ha
        accanto...Ti ripeto che io ho contestato la pena. È una ragazzata.
        • gerry scrive:
          Re: Ragazzate...
          - Scritto da: Alphonse Elric

          Questi due evidentemente si sono scervellati per

          fare qualcosa di illegale invece di usare il
          loro

          ingegno per studiare quello che dovevano,

          dimostrando

          maturità.Dovrebbe insegnarti anche un po' di etica, altrimenti cresceranno pensando che buttare barili di scorie radioattive in mare sia "problem solving".
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Ragazzate...
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Alphonse Elric


            Questi due evidentemente si sono scervellati
            per


            fare qualcosa di illegale invece di usare il

            loro


            ingegno per studiare quello che dovevano,


            dimostrando


            maturità.


            Dovrebbe insegnarti anche un po' di etica,
            altrimenti cresceranno pensando che buttare
            barili di scorie radioattive in mare sia "problem
            solving".E questo cosa ha a che fare con la galera?
        • pippuzzo scrive:
          Re: Ragazzate...
          - Scritto da: Alphonse Elric
          Ti ripeto che io ho contestato la pena. È una
          ragazzata.ragazzata? io se da piccolo rubavo prendevo (e giustamente!) gli scappellotti, altro che ragazzata... questi ragazzi hanno violato il computer, violato la posta elettronica, letto la corrispondenza riservata e dulcis in fundo fatto acquisti su ebay (furto)... la pena dev'essere quella prevista dal codice per quei reati, che sono gravi. Violare la posta elettronica non è una ragazzata. Non andranno in galera, tranquillo. Ma non si può dire è una ragazzata e far finta di nulla.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Ragazzate...
            - Scritto da: pippuzzo
            - Scritto da: Alphonse Elric


            Ti ripeto che io ho contestato la pena. È una

            ragazzata.

            ragazzata? io se da piccolo rubavo prendevo (e
            giustamente!) gli scappellotti, altro che
            ragazzata... questi ragazzi hanno violato il
            computer, violato la posta elettronica, letto la
            corrispondenza riservata e dulcis in fundo fatto
            acquisti su ebay (furto)... la pena dev'essere
            quella prevista dal codice per quei reati, che
            sono gravi. Violare la posta elettronica non è
            una ragazzata. Non andranno in galera,
            tranquillo. Ma non si può dire è una ragazzata e
            far finta di
            nulla.Io sono contro la galera, se non andranno in galera e la pena sarà RAGIONEVOLE allora se ne può riparlare. Continuo nel dire che è una ragazzata.
      • dacho scrive:
        Re: Ragazzate...
        - Scritto da: Demian
        Sarà pure una ragazzata... però 'sta storia del
        povero giovincello innocente che non credeva di
        fare niente di male e stava solo scherzando non
        se la crede più nessuno. Stiamo vedendo quello
        che combinano ogni giorno ragazzini sempre più
        giovani... e le scuse vergognose che gli adulti
        cercano ogni volta per discolparli.Il fatto di non saper soppesare appieno le conseguenze delle proprie azioni è una caratteristica fondamentale della gioventù. Alcuni possono essere più che maturi (il che non esclude affatto il fare atti contro la giustizia e/o contro la legge) anche 14 anni - peccato per loro! - ed altri non arrivano alla maturità (ad esempio perché commettono errori stupidi nelle loro scorribande).. Quel formale spartiacque tra i 17 anni e 364 giorni ed i 18 anni ed 1 giorno dovrà rappresentare ancora qualcosa...?
        Di questo passo, andando avanti senza punirli, li
        si sta trasformando davanti agli occhi dei
        compagni in eroi da imitare e magari
        superare.I problemi a scuola sono ben diversi. Probabilmente questi si saranno fatti la nomea di "fighi" per non più di un estate. Ora ci sarà già qualcuno che - giustamente - li sta pigliando per il culo per la loro stupidità (nel farsi beccare in questo modo).
        Per es. è quello che sta succedendo con i video
        su YouTube: ogni giorno invece di ascoltare le
        lezioni si arrovellano per ideare qualche video
        'forte' che si faccia notare più degli
        altri.C'entra ben poco. Qua non si tratta di tizia che pratica una fellatio a caio, o di sempronio che "bullizza" lardo.. Manca il fondamentale aspetto "sociale" del comportamento.
        Questi due evidentemente si sono scervellati per
        fare qualcosa di illegale invece di usare il loro
        ingegno per studiare quello che dovevano,
        dimostrando
        maturità.Guarda che io mi sono messo a studiare appena all'Università (e soprattutto per la mia vita non-universitaria ma professionale, tra l'altro..). Ben poco credo a chi dice che un giovane "debba" studiare. Può o non può, come tutti. Personalmente mi ricordo di tanti miei conoscenti di allora: pur "studiosi" e "rispettosi dei doveri" avevano un'immaturità enorme; qualche lustro dopo alcuni di loro sono rimasti immaturi.Mi spiace ma devo usare un termine che non pensavo di doverrecuperare da così lontanto:
        Chiaro che punire troppo severamente non è
        giusto, pero nemmeno il lassismo è la manieraIl giorno che vedrò sfruttatori dei lavoratori, truffatori ed evasori più o meno totali (ed altri) ai ceppi in piazza la domenica con la gente che sputa loro addosso allora penserò che non dare 3 anni (ma neanche 3 mesi..) a questi sia una forma di lassismo.. Io, fossi il giudice, li obbligherei invece al servizio sociale per tutta l'estate della matura (suppongo il prox. estate).
        corretta per farli maturare. Se su un albero una
        frutta resta acerba non è che la si fa maturare
        prendendola a legnate, però nemmeno la si lascia
        lì o quando marcirà farà marcire pure la buonaNiente capita per caso.. normalmente chi "marcisce" più tardi va semplicemente incontro ad un destino prevedibile.. rallentato da una minore "esposizione al sole"..Mi tocca ripetermi:
      • nec scrive:
        Re: Ragazzate...
        - Scritto da: Demian
        Sarà pure una ragazzata... però 'sta storia del
        povero giovincello innocente che non credeva di
        fare niente di male e stava solo scherzando non
        se la crede più nessuno. Stiamo vedendo quello
        che combinano ogni giorno ragazzini sempre più
        giovani... e le scuse vergognose che gli adulti
        cercano ogni volta per discolparli.

        Di questo passo, andando avanti senza punirli, li
        si sta trasformando davanti agli occhi dei
        compagni in eroi da imitare e magari
        superare.
        Per es. è quello che sta succedendo con i video
        su YouTube: ogni giorno invece di ascoltare le
        lezioni si arrovellano per ideare qualche video
        'forte' che si faccia notare più degli
        altri.

        Questi due evidentemente si sono scervellati per
        fare qualcosa di illegale invece di usare il loro
        ingegno per studiare quello che dovevano,
        dimostrando
        maturità.

        Chiaro che punire troppo severamente non è
        giusto, pero nemmeno il lassismo è la maniera
        corretta per farli maturare. Se su un albero una
        frutta resta acerba non è che la si fa maturare
        prendendola a legnate, però nemmeno la si lascia
        lì o quando marcirà farà marcire pure la buona
        che ha
        accanto...forse non hai idea che shock siano 3 anni di carcere per un ragazzo.Forse non hai idea nemmeno di che genere di shock sia un colloquio con la polizia per un ragazzo.Basterebbe il colloquio per fargli già andare in depressione.piuttosto, tu, dove'eri mentre i politici rubavano indisturbati ed inpuniti le ultime fettine di diritti umani?
    • Lemon scrive:
      Re: Ragazzate...
      - Scritto da: Alphonse Elric
      ...e niente altro.
      La galera è del tutto fuori luogo. Il solo fatto
      che esistano dementi che pensano sia giusto
      condannare dei ragazzi a 3 anni di galera per una
      stupidata simile indica che si è perso davvero di
      vista il senso della
      misura.Si, la pena è esagerata se li metono 3 anni in galera.Però sono recidivi e già la prima volta l'hanno passata liscia, questo dimostra che questa volta la condanna se la devono prendere e soprattutto ricordare negli anni a seguire.
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Ragazzate...
        - Scritto da: Lemon
        - Scritto da: Alphonse Elric

        ...e niente altro.

        La galera è del tutto fuori luogo. Il solo fatto

        che esistano dementi che pensano sia giusto

        condannare dei ragazzi a 3 anni di galera per
        una

        stupidata simile indica che si è perso davvero
        di

        vista il senso della

        misura.

        Si, la pena è esagerataConcordo.
    • max59 scrive:
      Re: Ragazzate...
      - Scritto da: Alphonse Elric
      ...e niente altro.
      La galera è del tutto fuori luogo. Il solo fatto
      che esistano dementi che pensano sia giusto
      condannare dei ragazzi a 3 anni di galera per una
      stupidata simile indica che si è perso davvero di
      vista il senso della
      misura.la misura l'hanno persa i due scimuniti che vanno in tribunale per ritoccare la pagella che è un documento ufficiale e addebitare all'insegnante i loro capricci
  • Giovanni Pisanu scrive:
    licenziamo l'insegnante
    La cosa che dovrebbe fare scalpore è che la "professoressa di informatica" si sia accorta del fatto solo dopo l'acquisto su ebay. Licenziamo lei,perché si è lasciata fregare come una alloca, e invece promuoviamo nella materia quei ragazzi, perché almeno hanno dimostrato di saperne di più dell'insegnante.
    • Lemon scrive:
      Re: licenziamo l'insegnante
      - Scritto da: Giovanni Pisanu
      La cosa che dovrebbe fare scalpore è che la
      "professoressa di informatica" si sia accorta del
      fatto solo dopo l'acquisto su ebay. Licenziamo
      lei,perché si è lasciata fregare come una
      alloca, e invece promuoviamo nella materia quei
      ragazzi, perché almeno hanno dimostrato di
      saperne di più
      dell'insegnante.Al contrario: l'insegnante deve essere premiata perchè deve avergli spiegato bene!E poi il PC violato potrebbe essere quello della scuola quindi sotto la responsabilità del sysadmin
  • Mr.Bil scrive:
    Capirai che fessi
    A quanto mi risulta, i 2 che vengono definiti Hacker, hanno semplicemente trovato un file di testo contenente le password di accesso agli account, probabilmente lasciato incustodito da qualche admin, o da qualche insegnante.E sono pronto a credere che sia andata veramente così.Gia ai tempi che andavo a scuola io, è capitato girovagando per i server con delle share condivise fra studenti e prof, di trovare dei txt con alcune password. Ovviamente all'epoca i professori non erano gia evoluti da preparare i compiti in classe con i PC a scuola, oppure a prepararli a casa e spedirli per email, quindi a meno di non violare il pc di casa del prof era impossibile sapere prima le domande!
  • bt scrive:
    Ma allora siete anche fessi!
    Anche se non approvo il gesto in se, l'hanno compiuto proprio da fessi! Se devi trafugare dei dati (in questo caso le domande del compito) che ti metti a leggere la posta e a fare acquisti su eBay con l'account della vittima?!
Chiudi i commenti