Demonoid torna online

Dopo i problemi hardware, dopo il ripristino dei tracker, anche il sito è di nuovo operativo

Roma – “Bentornati, ci siete mancati”. Così i gestori di Demonoid hanno salutato il ritorno online del tracker BitTorrent dopo oltre tre mesi di isolamento dalla rete. La piattaforma è stata interamente riprogrammata e al momento si sta testando l’efficacia del nuovo codice.

A mettere fuori uso Demonoid all’inizio di settembre sarebbe stato un problema a livello hardware che avrebbe rischiato di compromettere gran parte dei dati. I tracker erano stati ripristinati a novembre ma solo oggi il sito è tornato attivo, portando a termine l’ennesima resurrezione del portale che nel corso della storia aveva già passato diversi periodi al buio .

Il ritorno di Demonoid è considerato dagli addetti ai lavori come un piccolo episodio in controtendenza rispetto ad un anno dominato dai successi per l’industria dei contenuti che non tollera la condivisione online. Il 2009 ha visto infatti l’affondamento di The Pirate Bay e la legalizzazione coatta di Mininova , due fra le più importanti realtà del file sharing.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti