P2P, Demonoid riemerge

I rumors erano veri: il tracker BitTorrent è stato preso di mira dalle autorità canadesi. E ora gli utenti canadesi non possono più accedervi

Roma – Alla fine è tornato: dopo giorni in cui il sito era sparito (ora va ad intermittenza) e altri in cui risultava raggiungibile ma solo in certi momenti il server, il celebre tracker BitTorrent Demonoid è ora nuovamente operativo.

I rumors riportati da Punto Informatico si erano rivelati corretti: dietro la “sparizione” temporanea del tracker c’è un’azione legale della CRIA, la società del copyright canadese.

Anche per questo, racconta ora Zeropaid , il tracker pur trovandosi proprio in Canada ha bloccato l’accesso ai suoi server agli utenti canadesi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti