DepositFiles, pace a luci rosse

Raggiunto un accordo tra i gestori del cyberlocker e Perfect 10, società statunitense specializzata in contenuti per adulti. Scarsissimi i dettagli, in attesa dell'ufficialità. Chiesti milioni di dollari di compensazione
Raggiunto un accordo tra i gestori del cyberlocker e Perfect 10, società statunitense specializzata in contenuti per adulti. Scarsissimi i dettagli, in attesa dell'ufficialità. Chiesti milioni di dollari di compensazione

L’accordo sarà presto ufficiale, a siglare la pace tra i vertici di Perfect 10 e quelli di Kalmet Investments, la società che controlla il cyberlocker DepositFiles. Dopo il bombardamento sul competitor Megaupload, la piattaforma di file hosting aveva guadagnato le prime posizioni per traffico giornaliero e numero di download.

Contro DepositFiles si erano così scatenate sia la Motion Picture Association of America (MPAA) – che aveva chiesto al governo degli Stati Uniti di effettuare nuovi raid – che Perfect 10, società specializzata in contenuti per adulti. Kalmet Investments, con base alle Seychelles, era stata accusata di violazione del copyright su larga scala .

Spesso descritta come un troll del diritto d’autore, Perfect 10 è ora venuta a patti con DepositFiles, dopo aver chiesto ad un giudice californiano una maxi-compensazione di almeno 5 milioni di dollari . Il settlement tra le parti è comunque rimasto avvolto nel mistero, in attesa di maggiori dettagli entro la metà del prossimo luglio.

I legali di Perfect 10 avevano già trovato un accordo con i gestori di Megaupload, trascinato in aula per le sue diramazioni online Megaerotic e Megaporn . Anche in quel caso la richiesta era di almeno 5 milioni di dollari per violazione del copyright. I responsabili di DepositFiles non hanno voluto rilasciare dichiarazioni alla notizia dell’accordo.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 06 2012
Link copiato negli appunti