Dieci volte Fedora Linux

Rilasciata una nuova release della distribuzione Linux, la 10, che promette numerose migliorie e novità, tra le quali un avvio più veloce e una più semplice condivisione di Internet via wireless

Roma – Più o meno puntuale con il suo tradizionale ciclo semestrale, ieri Fedora Project ha rilasciato la decima major release della propria distribuzione Linux, la stessa da cui Red Hat attinge codice e tecnologie con cui plasmare i propri sistemi operativi commerciali.

Nota con il nome in codice Cambridge , Fedora 10 ha per cuore il kernel 2.6.27.5 di Linux e per volto GNOME 2.24.1 o, in alternativa, i desktop environment KDE 4.1.2 e LXDE (un desktop molto leggero ed estremamente personalizzabile). Tra le applicazioni più importanti si segnala la presenza di OpenOffice 3.0.

Le novità e le migliorie introdotte da Fedora 10 sono davvero molte, e le più importanti riguardano il boot, la stampa, le connessioni wireless, la manutenzione del sistema e la gestione di codec e pacchetti.

Per quanto riguarda il boot, Fedora 10 rimpiazza il precedente Red Hat Graphical Boot (RHGB) con Plymouth , un nuovo sistema di avvio capace di sfruttare il kernel mode-setting ( KMS ) per ridurre i tempi di caricamento, offrire un’interfaccia più gradevole e migliorare la transizione tra una schermata e l’altra. Per godere appieno dei vantaggi di Plymouth, però, è necessario possedere una scheda grafica AMD o Nvidia i cui driver siano compatibili con KMS.

La nuova distribuzione include poi un tool per la configurazione delle stampanti completamente rivisto e semplificato, capace di notificare problemi ed errori con maggiore chiarezza e fornire strumenti per la diagnostica. Una nuova tecnologia di connection sharing permette invece a qualunque macchina dotata di una connessione di rete e di una scheda WiFi inutilizzata di condividere la propria connessione Internet con altri sistemi attraverso una rete WiFi ad hoc. Il tutto, promettono gli autori di questa caratteristica, in meno di un minuto.

Grazie ad una nuova versione del software PackageKit e al nuovo repository unificato RPM Fusion , Fedora 10 migliora poi il supporto al download e all’installazione automatica di codec , driver e font proprietari. Il tool RPM 4.6 affina invece ulteriormente la gestione dei pacchetti binari RPM per l’installazione delle applicazioni. Migliorato infine il supporto alle webcam, ai telecomandi ad infrarossi, al virtualization storage e alla virtualizzazione (grazie al supporto nativo a KVM)

Per una descrizione più approfondita delle novità di Fedora 10 è possibile consultare i link forniti nelle note di rilascio . Il download delle immagini ISO di Fedora 10 può essere eseguito da qui .

Sul wiki ufficiale di Fedora è già stata pubblicata una bozza della roadmap di Fedora 11 . Secondo tale documento, la prossima versione di Fedora debutterà il 26 maggio 2009 portando con sé un nuovo tool per la gestione dei dispositivi hardware ( DeviceKit ), il supporto alla compilazione delle applicazioni Windows direttamente su Linux, e la capacità di gestire più monitor, tastiere e mouse contemporaneamente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ritalove scrive:
    rita43hope@yahoo.com
    rita43hope@yahoo.comcome stai oggi mi auguro che ogni cosa va bene con lei, come è il mio pleassure a contatto con voi dopo aver visualizzato il tuo profilo in amore a me davvero interesse ad avere la comunicazione con se avrete il desiderio con me in modo che si possaconoscersi meglio e vedere cosa è successo in futuro. Sarò molto felice se si può scrivere di me attraverso la mia e-mail per la comunicazione più semplice e per conoscere tutti su ogni altro, qui è la mia e-mail (rita43hope@yahoo.com) sarò in attesa disentire da voi come vi auguro tutto il meglio per il vostro giorno. il vostro nuovo amico. Ritarita43hope@yahoo.comhow are you today i hope that every things is ok with you as is my pleassure to contact you after viewing your profile in love at really interest me in having communication with you if you will have the desire with me so that we canget to know each other better and see what happened in future. i will be very happy if you can write me through my email for easiest communication and to know all about each other,here is my email (rita43hope@yahoo.com) i will be waiting to hear from you as i wish you all the best for your day. yours new friend. Rita
  • Caio Iulio Caesar scrive:
    Coscienza di sé
    Inutile demonizzare Internet e i motori di ricerca, quando il problema è prettamente umano.Se l'ipocondriaco non avesse un motore di ricerca a disposizione leggerebbe riviste, o seguirebbe programmi di medicina alla tv, o ancora raccoglierebbe informazioni dalla vicina di casa, pur di "diagnosticare" ciò che crede di avere.Si passa cioè dal modello "in tv hanno detto che..." al modello "su internet ho letto che...".Che cambia? Nulla, la mentalità che origina queste ricerche è la medesima, solo che internet restituisce una mole infinitamente più vasta di informazioni in un tempo brevissimo.Come da oggetto, ci vuole un po' di coscienza di sé... ma quella nessun media può darla.
    • Funz scrive:
      Re: Coscienza di sé
      - Scritto da: Caio Iulio CaesarVero, una volta c'erano le enciclopedie mediche, poi ci sono quelli che bivaccano perennemente per ambulatori, e parlano sempre e solo di mali...
Chiudi i commenti