Digitale terrestre: refarming concluso, c'è la data al DVB-T2

Digitale terrestre: refarming concluso, c'è la data al DVB-T2

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha ufficialmente annunciato il termine del processo di refarming del digitale terrestre, c'è la data al DVB-T2.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha ufficialmente annunciato il termine del processo di refarming del digitale terrestre, c'è la data al DVB-T2.

Il 30 giugno 2022 in tutta Italia si è concluso l’ultimo processo che ci sta avvicinando al nuovo standard trasmissivo DVB-T2. Infatti, il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato il termine delle operazioni di refarming del digitale terrestre. In pratica tutte le emittenti radiotelevisive italiane hanno abbandonato la banda 700MHz per la Sub 700MHz.

Questo rilascio permetterà da una parte l’arrivo della nuova piattaforma digitale per la radiotelevisione italiana di seconda generazione e dall’altra l’utilizzo delle vecchie frequenze per lo sviluppo della rete 5G in tutta Italia. Infatti, la vecchia banda, utilizzata in precedenza per la trasmissione delle programmazioni in chiaro, sarà data in dotazione agli operatori telefonici italiani.

Il Ministero dello sviluppo economico ha perciò ufficializzato la fine di questi lavori, avvenuti con puntualità seguendo il calendario prestabilito sin dall’inizio. Nel comunicato stampa, pubblicato alcuni giorni fa sul sito Nuova TV Digitale, dedicato all’arrivo del nuovo digitale terrestre, si legge:

Il 30 giugno sono terminate in tutta Italia le operazioni di riorganizzazione delle frequenze televisive per la liberazione della banda 700 MHz. Il refarming si è svolto nel rispetto del timing stabilito anche grazie al confronto continuo e alla proficua collaborazione sia con gli operatori e gli stakeholder di settore, sia con le varie amministrazioni (Regioni, Comuni, ecc.) interessate dai singoli passaggi.

Ora non ci resta che attendere il prossimo grande switch off verso il nuovo digitale terrestre. Ma quando sarà spento il vecchio DVB-T e accesso definitivamente il nuovo DVB-T2 – HEVC Main 10? A questa domanda ha risposto sempre il Ministero dello Sviluppo Economico.

Digitale terrestre: la data del prossimo switch off al DVB-T2

Ebbene sì, finalmente abbiamo una data precisa, o meglio confermata, del prossimo switch off del digitale terrestre. L’operazione chiuderà definitivamente il vecchio standard trasmissivo per inaugurare il nuovo DVB-T2 – HEVC Main 10. La conferma è arrivata dal Ministero dello Sviluppo Economico che ha scritto:

Con la conclusione del processo di refarming e con l’introduzione, avvenuta lo scorso 8 marzo, della codifica MPEG-4 per la trasmissione dei programmi televisivi in alta qualità, giunge a termine la prima fase del passaggio al Nuovo Digitale Terrestre.
La tappa successiva, prevista per gennaio 2023, sarà la transizione definitiva allo standard di trasmissione digitale terrestre di seconda generazione DVB-T2 con codifica HEVC Main 10.

Cosa devi fare per adeguarti a questo passaggio epocale

Molti si staranno chiedendo cosa fare per prepararsi adeguatamente a questo passaggio epocale che vede protagonista non solo il digitale terrestre, ma anche tutti noi. Innanzitutto, se già hai in dotazione un televisore o decoder compatibili al nuovo standard in arrivo, il DVB-T2, non dovrai fare molto.

Ti basterà aggiornare di tanto in tanto il tuo apparecchio effettuando la cosiddetta risintonizzazione dei canali del digitale terrestre. Si tratta di un’operazione semplice che solitamente, una volta avviata, dura solo pochi minuti. Il sintonizzatore TV integrato nel televisore o nel decoder aggiornerà la lista canali così da averla sempre completa con le ultime modifiche.

Se non hai un apparecchio compatibile al nuovo digitale terrestre

Diverso, invece, se ancora non ti sei adeguato all’arrivo del nuovo digitale terrestre con un apparecchio compatibile. Le soluzioni sono due. La prima è acquistare un televisore certificato DVB-T2. Ovviamente, in questo caso si tratta di dover affrontare una spesa importante.

Per una buona smart TV puoi scegliere la Samsung Crystal UHD 4K 43″ a soli 319 euro, invece di 479 euro. La trovi in offerta su Amazon ed è davvero completa di tutto. Infatti, non solo riceverai tutti i canali del digitale terrestre alla migliore qualità possibile, ma potrai anche accedere contemporaneamente alle tue piattaforme di streaming preferite.

samsung-tv-crystal-uhd-4k-digitale-terrestre-dvb-t2

Altrimenti, la seconda soluzione, molto più economica della prima, è quella di procedere all’acquisto di un decoder digitale terrestre. Solitamente il budget di spesa rientra tra i 20 e i 40 euro al massimo per un ottimo prodotto. Decisamente meno rispetto a quanto si deve spendere per acquistare un televisore di ultima generazione.

Una soluzione interessante che occupa pochissimo spazio e si nasconde dietro la tua televisione è il DCOLOR Decoder DVB-T2 Mini HDMI Stick a soli 25,69 euro, invece di 36,98 euro, grazie al coupon attivabile sulla pagina dell’articolo. Anche questa offerta la trovi su Amazon, il colosso dello shopping online.

dcolor-decoder-digitale-terrestre-dvb-t2-mini-hdmi-stick

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 10 lug 2022
Link copiato negli appunti