Digitale terrestre: una Regione completerà il refarming al 10 maggio

Digitale terrestre: una Regione completerà il refarming al 10 maggio

Continua il processo di refarming del digitale terrestre, tanto che il 10 maggio un'altra Regione d'Italia dovrebbe terminare i lavori.
Continua il processo di refarming del digitale terrestre, tanto che il 10 maggio un'altra Regione d'Italia dovrebbe terminare i lavori.

Prosegue il lungo processo di riorganizzazione delle frequenze del digitale terrestre, detto anche refarming. Questa operazione, che prevede una calendarizzazione dei lavori a tappe divise per Regioni, è iniziata a novembre 2021 e dovrebbe terminare il 30 giugno 2022.

Proprio in questi giorni sarà una Regione a completare questo programma, il 10 maggio 2022. Nel frattempo però i suoi cittadini dovranno effettuare una o più risintonizzazioni dei canali TV per continuare a vedere le trasmissioni televisive delle emittenti nazionali e regionali.

Infatti, il rilascio delle frequenze alla banda 700 Mhz prevede che le emittenti approdino alla nuova banda Sub 700 MHz. Quest’ultima è stata ottimizzata proprio per accogliere al meglio la nuova tecnologia trasmissiva DVB-T2HEVC Main 10.

Digitale terrestre: la Sicilia entra nel vivo del refarming

La protagonista di questi giorni è la Sicilia che, entrando nel vivo del refarming del digitale terrestre, completerà la riorganizzazione delle frequenze il 10 maggio 2022. Perciò, i lavori decolleranno definitivamente tra pochi giorni, comunque intensi.

Difatti, tutti i residenti dei molti comuni impegnati in questa operazione dovranno verificare la ricezione dei canali proprio durante gli ultimi giorni. Nel caso dovessero presentarsi difficoltà di ricezione allora sarà necessario effettuare una risintonizzazione dei canali.

Il Ministero dello Sviluppo Economico si è impegnato a fornire tutte le istruzioni previste, aggiornando il sito dedicato a questo processo. In un comunicato ufficiale sulla Regione Sicilia, pubblicato sul sito Nuova TV Digitale, il MISE ha specificato:

Partito già lo scorso 20 aprile nei comuni di Lipari, Malfa, Giardini di Naxos, Patti e Taormina, il processo di refarming decolla definitivamente in Sicilia dove si concluderà il prossimo 10 maggio.
I telespettatori, nella data prevista per le operazioni di refarming nel proprio Comune, dovranno effettuare la procedura di risintonizzazione dei canali che consente di agganciare le nuove frequenze e continuare a vedere l’intera offerta televisiva.
Si segnala che, in alcuni comuni, la riorganizzazione delle frequenze si svolgerà in più giornate e pertanto sarà necessario effettuare la risintonizzazione in ciascuna di esse.

Cosa comporta il refarming

Ovviamente, ogni singolo cittadino dovrà premurarsi di verificare la data prevista per la ricollocazione delle frequenze delle emittenti nazionali e locali nel suo singolo comune. Potrà farlo comodamente consultando la pagina web ufficiale dedicata al refarming per singolo Comune.

Ricordiamo inoltre che questa riorganizzazione modificherà anche i canali dedicati alle programmazioni regionali della Rai. Nello specifico, in Sicilia il canale Rai 3 TGR si troverà alla numerazione LCN 823 del telecomando.

Per poter ricevere tutti i canali anche dopo il refarming del digitale terrestre è necessario essere dotati di un apparecchio compatibile a questa nuova tecnologia. Su eBay ce ne sono tanti, ma ora in offerta trovi il Decoder DVB-T2 TELE System 10 bit a soli 36 euro, invece di 70,30 euro. Si tratta di uno dei migliori in commercio prodotto da un’azienda leader nel settore.

decoder-digitale-terrestre-dvb-t2-hevc-main-10-tele-system

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 mag 2022
Link copiato negli appunti