Digitale terrestre e switch off: quando i vecchi televisori moriranno

Digitale terrestre e switch off: quando i vecchi televisori moriranno

Presto il digitale terrestre passerà alla nuova tecnologia con uno switch off definitivo: ecco la data in cui i vecchi TV non riceveranno più.
Presto il digitale terrestre passerà alla nuova tecnologia con uno switch off definitivo: ecco la data in cui i vecchi TV non riceveranno più.

Prosegue il processo che da novembre 2021 sta accompagnando l’arrivo del nuovo digitale terrestre. Attualmente ancora non siamo entrati nel pieno della nuova tecnologia, ma presto ci arriveremo. L’obiettivo è infatti quello di attivare la piattaforma DVB-T2 – HEVC Main 10.

Per far ciò però è necessario che si completi il programma di refarming del digitale terrestre. Questa operazione prevede il rilascio della banda 700MHz da parte di tutte le emittenti nazionali e regionali per l’acquisizione della Sub 700MHz. Questo sta avvenendo per aree che comprendono alcune regioni.

Attualmente il refarming del digitale terrestre sta avvenendo in Toscana. Si tratta di una delle ultime Regioni a dover passare alla nuova frequenza. Ciò vuol dire che questo processo si trova alla fase conclusiva essendosi completato già quasi in tutta Italia.

Il termine ultimo previsto dal Ministero dello Sviluppo Economico per il refarming è il 30 giugno 2022. Ma sarà questa la data dello switch off definitivo che chiuderà i giochi e determinerà la morte dei televisori non compatibili, che non riusciranno più a ricevere le trasmissioni?

Digitale terrestre: quando è previsto lo switch off definitivo

Il primo switch off che ha introdotto la nuova codifica Mpeg-4 per i canali del digitale terrestre su tutto il territorio nazionale è avvenuto l’8 marzo 2022. Per quella data molti dei vecchi televisori non compatibili con questa tecnologia non ricevono i canali in HD.

Attualmente però continuano a trasmettere quei canali la cui trasmissione è stata garantita per un certo periodo di tempo, proprio per permettere a tutti di adeguarsi al prossimo switch off definitivo del digitale terrestre.

Se siete tra questi potete stare tranquilli. La data in programma non corrisponde con il termine ultimo del processo di refarming del digitale terrestre e né tanto meno il mese successivo. Lo switch off al DVB-T2 – HEVC Main 10 avverrà il 1° gennaio 2023, salvo imprevisti o proroghe del caso.

Ciò vuol dire che, entro la fine dell’anno, tutti dovranno adoperarsi per sostituire il loro vecchio televisore con uno nuovo atto a ricevere il DVB-T2. Fare questo non richiede un grosso esborso di denaro. Se il vostro televisore è ancora funzionante potreste dargli nuova vita con un decoder.

Questi apparecchi, collegati alla TV, permettono di ricevere il segnale del nuovo digitale terrestre e già da ora vi faranno vedere tutti i canali passati in alta definizione. Con poco più di venti euro potete acquistare un ottimo prodotto come il Decoder Edision PICCO T265.

decoder-digitale-terrestre-edision-picco-t265-dvb-t2-hevc-mai-10-hdmi-scart

Si tratta di uno dei prodotti più venduti su Amazon che ora si trova in offerta a soli 22,90 euro, invece di 27,90 euro. Con il telecomando universale 2 in 1 potrete gestire sia il decoder digitale terrestre che la televisione. Inoltre è dotato sia di presa HDMI, che SCART per i televisori più vecchi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 giu 2022
Link copiato negli appunti