Digitale terrestre: come verificare se il televisore è compatibile al DVB-T2

Digitale terrestre: come verificare se il televisore è compatibile al DVB-T2

La tappa finale del nuovo digitale terrestre è in arrivo ed è importante verificare se il tuo televisore è compatibile al DVB-T2: ecco come fare.
La tappa finale del nuovo digitale terrestre è in arrivo ed è importante verificare se il tuo televisore è compatibile al DVB-T2: ecco come fare.

Il nuovo digitale terrestre è alle porte. Molto probabilmente a giugno 2022 terminerà il processo di refarming, ovvero la riorganizzazione delle frequenze del broadcast radiotelevisivo. Perciò, entro gennaio 2023, termine ultimo, è necessario essere dotati di un televisore o decoder compatibile al DVB-T2.

Anche se sembra manchino molti mesi a questa ultima tappa, la situazione è più urgente che mai. Infatti, già dopo lo switch off dell’8 marzo 2022 molti dei canali del digitale terrestre sono passati alla codifica Mpeg-4, in alta qualità (HD) o in alta definizione (SD). Perciò se si vuole continuare a vedere le programmazioni in chiaro è indispensabile dotarsi di un apparecchio in grado di ricevere la nuova tecnologia.

Quindi occorre verificare se il proprio televisore è compatibile al nuovo digitale terrestre. Farlo non è difficile. Esiste un metodo molto efficace e veloce per poter capire se il sintonizzatore TV è compatibile non solo alla codifica Mpeg-4, quella che per così dire è statta introdotta con lo switch off scorso, ma anche alla tecnologia HEVC Main 10 e DVB-T2 che arriverà a gennaio 2023.

Qualora dovessi scoprire che il tuo televisore non è compatibile al DVB-T2 non disperare. Esistono soluzioni molto economiche al riguardo. Ad esempio, su eBay puoi trovare tantissimi decoder a prezzi vantaggiosi. Uno dei migliori è Gosat che, a soli 25 euro, include anche la funzione di Smart TV. Inoltre, grazie alla porta SCART, oltre a quella HDMI, è compatibile anche con gli apparecchi più datati.

Digitale terrestre: quando il televisore non è compatibile al DVB-T2

Si è parlato molto in questi ultimi mesi di refarming, switch off e risintonizzazione dei canali del digitale terrestre. Spesso si sono spese molte parole anche in merito alla compatibilità degli apparecchi a questa nuova tecnologia. Tuttavia, occorre specificare che ricevere i canali in HD non è indice di compatibilità al DVB-T2.

Infatti, ci sono diversi apparecchi che, pur potendo ricevere le immagini con codifica Mpeg-4, quindi in HD e SD, non risultano idonei alla piattaforma DVB-T2 HEVC Main 10. Perciò, come è possibile fare chiarezza sotto questo aspetto e verificare così l’effettiva compatibilità del proprio televisore al nuovo digitale terrestre che arriverà nella sua completezza entro gennaio 2023?

L’operazione è molto semplice. Basta selezionare dal proprio telecomando i tasti 100 e 200, cosiddetti canali test. Collegandosi prima all’uno e poi all’altro, se il vostro televisore non risulta compatibile la scritta “Test HeVC Main 10” non comparirà a schermo. Se invece vedete questa indicazione vuol dire che l’apparecchio, sia esso TV o decoder, è certificato DVB-T2.

In caso negativo esistono ottime soluzioni. Se non volete cambiare il vostro televisore perché funziona ancora bene o ci siete affezionati, allora Gosat è la soluzione giusta per te. Lo trovi su eBay a soli 25 euro. Si propone come un normalissimo decoder, ma dispone di una porta HDMI e di una porta SCART. Inoltre, può essere collegato tramite LAN a internet trasformando qualsiasi schermo in una pratica Smart TV Android dove vedere YouTube, Netflix, Disney+, RayPlay e molto altro.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 24 apr 2022
Link copiato negli appunti