Dipendente Tesla attaccato da robot: la rivolta delle macchine?

Dipendente Tesla attaccato da robot: la rivolta delle macchine?

Un ingegnere di Tesla è stato vittima di un'aggressione da parte di un robot nello stabilimento texano dell'azienda, e non sarebbe un caso isolato.
Dipendente Tesla attaccato da robot: la rivolta delle macchine?
Un ingegnere di Tesla è stato vittima di un'aggressione da parte di un robot nello stabilimento texano dell'azienda, e non sarebbe un caso isolato.

Più forti, più veloci, più obbedienti, più instancabili… le macchine superano gli esseri umani sotto tutti i punti di vista e difficilmente sciopereranno. Tuttavia, una minoranza di esperti avverte, senza essere ascoltata, un rischio molto reale: quello che i robot si ribellino ai loro creatori. Se a prima vista questo pericolo può sembrare fantasioso, un incidente avvenuto nella fabbrica Tesla dimostra che non si tratta affatto di fantascienza.

Robot attacca ingegnere nella fabbrica di Tesla in Texas

Mentre lavorava nella fabbrica di veicoli elettrici di Austin, in Texas, un ingegnere informatico è stato improvvisamente attaccato da un robot malfunzionante. Secondo i testimoni, il robot, progettato per spostare parti di automobili in alluminio, ha immobilizzato l’ingegnere e gli ha conficcato gli artigli metallici nella schiena e nel braccio. Una scia di sangue ha macchiato il pavimento, proprio come in un film horror.

L’ingegnere era impegnato a programmare il software che controlla i robot che tagliano i pezzi di auto dall’alluminio. Due dei robot erano stati disattivati per permettere alle squadre di lavorarci, ma un terzo era stato inavvertitamente lasciato acceso. Questo gli ha permesso di attaccare il dipendente. L’incidente è accaduto nel 2021, ma è venuta alla luce solo ora. The Information spiega di aver ottenuto un rapporto confidenziale consegnato alle autorità federali e alle autorità sanitarie della contea di Travis.

A seguito dell’aggressione, l’ingegnere ha riportato una lacerazione alla mano sinistra. Nonostante la ferita, le sue condizioni non sono state considerate abbastanza gravi da indurre Tesla a concedergli un periodo di assenza dal lavoro.

Tesla: sicurezza sacrificata per il profitto?

Tesla non ha ancora commentato il caso. Tuttavia, questo tipo di incidenti sembra essere ricorrente e sempre più frequente nelle sue fabbriche. Secondo i rapporti riservati consultati dalla fonte, nel 2022 un dipendente su 21 si è infortunato nella fabbrica di Giga in Texas.

Per fare un confronto, nell’intero settore automobilistico, il tasso di infortuni non supera la media di 1 infortunio ogni 30 dipendenti. Perché allora tanti problemi alla Tesla? Non si tratta solo di attacchi di robot impazziti. Secondo diversi dipendenti intervistati da The Information, sono i risparmi di Tesla su costruzione, manutenzione e operazioni a metterli a rischio.

Elon Musk si è posto l’obiettivo di produrre 20 milioni di auto all’anno entro il 2030 in questo enorme stabilimento texano, creato nel 2020 in risposta alle misure di contenimento imposte in California. I dirigenti chiedono quindi una produzione sempre più rapida. Questa filosofia ha portato a un crollo della sicurezza.

Ammoniaca, collisioni ed esplosioni nella fabbrica in Texas

Diverse attrezzature pesanti, tra cui una gru, una trave d’acciaio e persino un condotto dell’aria condizionata, sono cadute vicino ai lavoratori sulle linee di produzione. Inoltre, diversi dipendenti si sono ammalati dopo essere stati esposti a tossine come l’ammoniaca…

L’estate scorsa, la caviglia di un dipendente è rimasta intrappolata sotto un carrello in movimento. È stato quindi costretto a un’assenza dal lavoro di oltre quattro mesi. Pochi giorni dopo, un altro lavoratore è stato colpito alla testa da un oggetto metallico, con un’assenza dal lavoro di oltre 85 giorni. I dipendenti di Tesla affermano di aver visto carrelli elevatori scontrarsi con gli operai nell’officina di assemblaggio.

Il giorno di Capodanno del 2023, l’acqua è stata accidentalmente immersa nell’alluminio fuso utilizzato nell’area di stampaggio che produce il sottoscocca del Modello Y. Ne è seguita un’incredibile esplosione. Non si sa quante persone siano rimaste ferite, dato che l’incidente non è stato nemmeno riportato.

In un momento in cui Tesla sta sviluppando il suo robot umanoide Optimus, progettato per lavorare a fianco di lavoratori umani e persino per svolgere le faccende domestiche nelle nostre case, questi incidenti interni sono motivo di preoccupazione…

Le Serie TV da guardare ASSOLUTAMENTE a Natale!

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 dic 2023
Link copiato negli appunti