Diritti musicali, Internet li ridisegna

Tentare di trasportare in rete la raccolta dei diritti nei paesi dell'Unione Europea confligge con le normative europee sulla concorrenza. La Commissione avverte la SIAE e i suoi omologhi


Bruxelles – La Commissione Europea è intervenuta nelle scorse ore sulla spinosa questione della gestione e raccolta dei diritti relativi alle opere musicali nei paesi dell’Unione. E ha segnalato che la via su cui lavorare è quella della licenza territorialmente non esclusiva già adottata dai discografici della IFPI per il simulcasting (vedi anche: Simulcasting musicale, distribuzione unica nella UE ).

La Commissione ha avvisato la SIAE e altre 15 organizzazioni che raccolgono royalty per conto degli autori di musica europei, che il cosiddetto Santiago Agreement potrebbe confliggere con la libera concorrenza garantita nell’Unione Europea.

Secondo gli esperti di Bruxelles, infatti, accade che le società di raccolta come la SIAE nei diversi paesi europei, stringendo accordi tra di loro di cross-licensing, abbiano di fatto creato un mercato strutturato e bloccato perché ripropone su internet “i monopoli nazionali che quelle società gestiscono tradizionalmente nel mondo offline”.

Una competizione reale tra queste società, invece, andrebbe a beneficio di chi distribuisce musica e dei consumatori tutti. La Commissione ha spiegato che si tratta, per ora, di un avvertimento di “lavoro” e che SIAE & C. avranno ovviamente tutto il tempo e lo spazio per evidenziare la propria posizione in materia.

Per la cronaca, il Santiago Agreement è un ordinamento introdotto a partire dal 2001 nella UE dagli omologhi della SIAE nei diversi paesi e che ha per scopo di consentire a ciascuna di queste società di offrirsi come “punto di riferimento” per gli operatori per la gestione dei diritti di tutti i repertori musicali di tutti i territori a cui, singolarmente, le diverse società fanno riferimento. Una “ragnatela di accordi”, dunque, che però incide sulla libertà di mercato e sulle opportunità che ne possono derivare.

Ad evidenziare il problema è proprio l’ascesa di internet e la sua “extra-territorialità”, nonché l’affermarsi dei formati digitali per la musica: due elementi che scombinano quanto accadeva in precedenza.

Secondo la Commissione, di buono nell’Agreement c’è il concetto del “punti di riferimento” ma le novità introdotte dalla Rete impongono una nuova libertà di scelta a consumatori e soggetti commerciali nell’ottica di un vero mercato unico europeo .

Il riferimento è, come accennato, la licenza IFPI sul simulcasting che in pratica ha realizzato una formula di licenza che vale in tutta Europa senza l’imposizione dell’esclusività territoriale . In quel caso , infatti, è sufficiente per le emittenti ottenere una licenza da uno qualsiasi dei soggetti ad hoc nel mercato europeo per poter trasmettere su internet .

La Commissione ha spiegato che l’invio dello Statement of Objections alle società di raccolta come la SIAE non predefinisce il risultato finale dell’inchiesta aperta sulla questione. SIAE e omologhi hanno ora due mesi e mezzo per rispondere alla questione e possono chiedere di essere ascoltati direttamente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE!!!!!
  • Anonimo scrive:
    dalleminacciesterne?l'unica minacciae'ms
    aaa
  • Anonimo scrive:
    Re: errore...ma forse non del tutto
    - Scritto da: pikappa
    mi spiego meglio, non mi veniva fuori un
    titolo decente :D
    Concordo sul fatto che questa scelta non sia
    stata fatta dal punto di vista "tecnico" ma
    MS abbia fatto sicuramente dei grossi
    favori, basta vedere l'offerta che fecero
    all'epoca di monaco.
    Cmq sia non trovo del tutto sbagliato
    integrare le tecnologie proprietarie e
    quelle OSS.E tu pensi che integreranno?
  • Anlan scrive:
    Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)
    - Scritto da: Terra2
    [stracut]sono io che non capisco allora il senso dei tuoi interventi. Prescindendo dal fatto che "ammazzarsi" (come dici tu) per cercare di risolvere il problema individuandone la causa ed evitare che si riverifichi è il primo punto di un professionista IT e prescindendo dal fatto che "rifare" la macchina non è il metodo per affrontare il problema nei termini che ho descritto pocanzi, mi sembra di capire che i giudizi che hai espresso (e davvero credimi non voglio offenderti) si basino solo su una non conoscenza del sistema in questione e su tanti slogan lanciati contro.Concordo poi che tanti "professionisti" tali non sono (che siano del ced interno o società che hanno preso l'appalto della manutenzione sistemistica) e che, per una banale legge dei numeri, è più facile venire raggirati da un sedicente esperto Windows piuttosto che da un esperto Linux.Ma tutto questo, come vedi, dimostra solo il fatto che sono assai più prevalenti i fattori esterni all'OS (chi lo usa, come lo usa, cosa è OBBLIGATO a fare, cosa invece è lasciato al buon senso ed alla cura "da buon padre di famiglia" del suo amministratore/proprietario).Purtroppo in questo ... siamo nelle mani del signore ... perchè altrimenti tutte le nostre automobili andrebbero al Max a 130Kmh ... by design.Ciao
  • Terra2 scrive:
    Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)

    Guarda dipendesse da me lo farei volentieri
    solo per farmi quattro risate quando non ne
    rampi fuori. Non credere sia tutto così facile. Non ho detto che lo faccio io... ho detto che saprei scegliere adeguatamente il personale!E non penso sia facile... ma sono convinto che un decimo di appalto statale sia comunque più che abbondantemente sufficiente per trovare risorse adatte a gestire le e-mail delle poste italiane.Se il comune di Torino pagava 160 euro (nel 1990) per ogni coppetta stradale usata per dividere la carreggiata dalla pista riservata ai mezzi pubblici...
    Quanto agli sciammannati ex amighisti ... LOL.Almeno ti ho fatto ridere!
    Un po' dei nostri server sono stati per un
    bel pezzo presso Inet (credo non servano
    commenti sul nome) e li' ho conosciuto il
    responsabile dell'area di probing. Primo
    approccio : "chi è 'sto ragazzetto
    dall'aspetto discinto e anche un po'
    rompipalle ?" (ndr, all'epoca aveva 18 anni)
    Secondo approccio : "ragazzi 'sto qua
    è un mostro."
    Terzo approccio : "meno male che non ho
    bisogno dei suoi servizi tutti i giorni se
    no faccio bancarotta".Stranamente era proprio quello che intendo io per "sciammannato ex-amighista"...
    Primo: La competenza si paga ... tanto.
    Secondo: con lungimiranza e anche grande
    umiltà quella persona ci ha dato
    notizie, consigli e suggerimenti su come
    massimizzare la sicurezza delle nostre
    applicazioni analizzando di volta in volta
    tutti gli aspetti.Hei... non ho parlato di roba gratis... 1/10 di appalto statale credo basti per rendere felici un gruppo di sciammannati e famiglie, fino alla 7 generazione...
    Non si mai azzardato a
    lanciare "strali" del tipo "qua dovete
    rifare tutto con Linux". E questa è
    professionalità.Guarda... non mi occupo di IT presso la ditta i cui lavoro. Una volta sola hanno chiesto un mio parere sull acquisto di 3 workstation (poi diventate 6) ed io ho suggerito 3 macchine HP con WinNT, vivamente consigliate dal produttore del CAD che le WS avrebbero dovuto far girare.Tanto per farti capire quanto sia influente la mia opinione, hanno preso 3 workstations HP-UX.Non avendo mai visto un sistema Unix prima di allora (1997) hanno poi delegato a me (il solito povero fesso) la gestione di quelle macchine, perchè si sono accorti, solo dopo aver fatto l'acquisto, che nessuno in azienda (omini del CED compresi) aveva la minima intenzione di mettere le mani su quei sistemi. E questo significava niente aggiornamento delle versioni del cad, tecnici HP per ogni minima cavolata, niente backup!Sono stato il primo a far notare a chi di dovere che affidare a me un compito simile rasentava l'inoscienza... non mi hanno ascoltato... a loro stava bene evitare di pagare qualcun'altro con un minimo di esperienza Unix!La ditta in questione, in grado di applicare una così schiagurata scelta delle apparecchiature e della gestione delle stesse, non è la "cugini Bertolazzi compressori" ma una delle maggiori società del nord-italia per quanto riguarda la fornitura di motori e sistemi di controllo per elettrodomestici!
    Se la tua conoscenza di Windows si limita ai
    tuoi sbanderiati "reinstall" stai veramente
    messo male. Stai con Linux allora.a) Se mi chiedono di reinstallare io "reinstallo"! Perchè rovinarsi 4 serate per scovare una vaccata quando è sufficiente rovinarsene 1?b) Se hai capito che sono un utente Linux non hai letto i miei post ed hai banfato senza fare attenzione, Linux è l'OS che adopero meno!c) La mia conoscenza di windows è limitata al minimo indispensabile per sopravvivere... è un sistema che "a pelle" mi ha sempre fatto un certo ribrezzo e non ha mai stimolato la mia curiosità! Purtroppo, anche rispetto alla media degli operatori del settore, mi dispiace ammetterlo, non sfiguro!Capire perchè tanti ignoranti si ostinino a restare nell'IT quando io per primo, non ritenendomi appropriato ne voglio uscire del tutto, rimane per me un mistero.
  • Anlan scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!
    ... continua da sopra

    Guarda... leggo PI ed altre cosucce
    informatiche sparse per la rete! Ma sto
    avviso ms per attivare il Firewall proprio
    non l'ho visto! sarò distratto!?
    Chi usa windows dovrebbe leggersi i bollettini sulla sicurezza (te li mandano anche per email GRATIS) invece di sacramentare perchè non lo sapevano. La patch come più volte ricordato esisteva già un mese fa.
    La Opel, tutte le volte che si accorge di
    aver fatto una cazzata mi spedisce una
    lettera e mi invita ad andare presso una
    officina autorizzata per fare fissare il
    problema!

    E' troppa fatica spedire una mail a tutti
    gli utenti o comperare la 4° copertina del
    corriere per avvertire chi ha scucito
    150carte di recarsi un attimo con PC o il
    portatile presso il rivenditore ms
    più vicino e fare aggiungere la
    patch?Vedi sopra

    Cosa che in campagna pubblicitaria ("fai
    attenzione che puoi fare disastri") non
    viene menzionata!
    Le pubblicità della porsche esaltano la potenza del motore oppure dicono okkio che se vai forte puoi ammazzare qualcuno ?

    Hai mai sentito il sig. RedHat, il Sig.
    Mandrake o il Sig. Lindows/Linspire
    affermare che la loro distro è la
    più sicura in assoluto, win compreso?
    Io no!
    Da http://tryoutlinux.com /:"6. Stability. Linux is well known for its amazing reliability...it just runs and runs and runs. Users often report going months without ever having rebooted their computer. MS Windows users find it difficult to even go a day without having to reset their computer. ""7. Virus Protection and Security. The basic underlying architecture of Linux was designed with security in mind. The problems MS Windows has had with viruses, worms and security breaches are well known. Some versions of Linux even come with Anti-virus integrated right into the operating system for even additional protection."Ti dicono che per gli utenti windows è difficile lavorare una giornata intera senza riavviare il pc (LOL) e ti lasciano intendere che il problema virus sia solo di Microsoft.a me questo sembra fud bello e buono.
    Ti dicono che la loro distribuzione è
    basata su Linux e che se ne capisci
    qualcosa, accomodati, puoi vederti i
    sorgenti!Scusa ma ... uno che ha le capacità di guardare dentro il kernel di linux o dentro ai sorgenti di una qualsiasi applicazione linux si fa dei problemi a mettere windows in sicurezza ?
    E siccome lo può fare chiunque sia in
    grado di capirci qualcosa, probabilmente, il
    loro sistema offre, secondo loro, maggiori
    garanzie di sicurezza.Chiunque ? Ok ... mi attivi per favore SMTP AUTH su sendmail ? E' anche documentato eppure non è un giochetto tanto che addirittura qualche guru Linux ti consiglia di passare a Postfix.
    Ma non ho mai sentito affermazioni clamorose
    sull'invilnerabilità di una
    installazione Linux! Dai ... scendiamo sulla terra. Leggi qui dentro ... è tutto un fiorire di "passate a Linux che risolvete tutti i problemi".
    Infine non si capisce
    in nome di cosa la ms affermi tanta
    sicurezza! Le statistiche (vai su netcraft)
    non danno ragione a ms.Se noti gli ultimi survey, Apache sta calando e sta aumentando IIS. Tutti rimbambiti ?
    Giusto per dire l'ultima, la RIAA, per
    uscire dal bombardamento di MyDoom di un
    mese fa ha dovuto spostare tutto su server
    Linux!"ASP Cookies offered by the site indicate that the Linux machine has probably been inserted as a reverse proxy in front of the existing Windows servers as part of an attempt to improve site availability. " Adesso sono su Windows 2003 SCO non mi sembra fosse su server Microsoft eppure ...Se ti vogliono buttare giu lo fanno e basta. Un Denial of Service è un attacco molto trasversale.==================================Modificato dall'autore il 04/05/2004 19.26.46
  • Anlan scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!
    - Scritto da: Terra2

    Mai porre limiti alle pompe! :)Guarda non ti dico ... ci fosse almeno stata una gnocca .... NIENTEEEE !!!

    Non è menzogna farti credere che
    se

    bevi BACARDI sei il più figo del
    mondo ?

    No...
    E' menzogna dire che il Bacardi è il
    Rum migliore in circolazione o che ne puoi
    bere quanto ne vuoi senza che poi ti faccia
    prendere i cipressi a bordo strada...
    Mhhhh.... questa l'hai forzata. Il mio riferimento era al tuo commento sul marketing: la bontà dello slogan pubblicitario (o imbonitore se preferisci) non sempre risponde alle reali caratteristiche del prodotto promosso.
    Ma adesso il regime è del tipo:
    Installi il mio OS seguendo le mie regole,
    se poi qualcosa va male e tu non hai
    adottato le mie specifiche ti attacchi,
    mentre se eri in regola: ti attacchi
    ugualmente.
    Non sono d'accordo : garantire la stabilità assoluta di un software (anzi specifico, un OS) dipende anche da condizioni imponderabili e quindi, di per se, impossibile. Non è possibile prevedere tutti i casi in cui si potrebbe verificare un exploit: giusto per fare un esempio recente a chi kakkio sarebbe venuto in mente di creare una share di 300 caratteri per vedere se Explorer crasha ? Ma chi cakkio l'ha mai vista una share di 300 caratteri ?E' evidente che ci siano persone, hobbisti o strutture professionali che cercano in tutti i modi di dare botte a 'sto sistema cercando modi anche fantasiosi per mandarlo in tilt. Non per questo il sistema è insicuro by design.Credo sia innegabile, anche da parte del più accanito anti-gates, che dal vecchio NT 3.5 all'ultimo 2003 di passi in termini di sicurezza ne siano stati fatti tanti.Resta il fatto che certificare un OS esente da bug è una follia pura. Nemmeno il vecchio Os/400 IBM (che tra gli addetti ai lavori godeva del detto "lo fermi solo con le martellate"= si poteva fregiare di questa certificazione: e anche lui (server strasicuro) aveva le sue belle magagne (se mi permetti tra l'altro costa qualche euro in più di windows).
    Non mi riferisco alla sola ms... le promesse
    VANNO mantenute! Comprese quelle fatte per
    fare arrapare i fanatici delle conventions,
    le dichiarazioni fatte alla stampa prima del
    lancio dell'ennesima versione o i commenti
    (FUD) ai danni della concorrenza.
    Guarda ... per tornare in ambito motoristico ... ho comprato un'auto che sul depliant ufficiale della casa (tedesca !!!) viene dichiarata per 14Km/l a 90km/h. Non ci sono mai riuscito !!! E nemmeno i test di quattroruote ce l'hanno fatta: poi vai a vedere come li hanno misurati... pista tipo biliardo in marmo di carrara, leggero vento a favore, pressione barometrica di x , luna in acquario ecc...Se mi dai un windows (anche 95) non connesso ad internet che non riceve posta e usa solo notepad ti garantisco che è a prova di crash.
    E per quanto riguarda la "sicurezza" la ms
    è quella che oggettivamente
    ha, negli ultimi anni, millantato la
    sicurezza maggiore causando poi le sciagure
    più atroci!
    Come vado dicendo da tanto tempo non è l'OS che crea i disastri ma, per lo più, la faciloneria con cui vengono utilizzati. Ti faccio un esempio: per installare in modo decente un server mail basato su sendmail e linux devi avere le palle. Per farlo con windows le skill per farlo funzionare sono pochissime: peccato però che l'hai lasciato in open relay.... segue
  • Fenix scrive:
    Re: FINALMENTE!!!!!
    Che dire...(troll)
  • Terra2 scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!

    Il problema è che il software
    è un prodotto completamente diverso
    da qualsiasi altro e queste similitudini
    sono completamente inutili.Puoi dimostrarlo?E' un concetto assolutamente falso che per oscure ragioni si è radicato nella testa di un sacco di persone (anche non necessariamente stupide) e fino a qualche anno fa anche nella mia testa (non necessariamente intelligente :) )!Il software è un "prodotto", esattamente come lo è un libro, un candeliere o un aspirapolvere!Continuare a manterene in vita questo concetto di diversità col resto delle cose "acquistabili" è mostruosamente pericoloso, e concede dei privilegi esagerati alle software house!
    Le aziende che producono software ( anzi,
    chiunque produca software ), non forniranno
    mai una garanzia del genere perchè
    non hanno modo di sapere al 100% che il loro
    software è esente da bug.Nemmeno un'automobile è esente da bug al 100%! E ti assicuro che sono morti più collaudatori auto che beta-tester!Il problema sta nelle "promesse", fatte solo per ragioni pubblicitarie o propagandistiche!Per quanto mi riguarda ms può continuare a vendere la sua fetecchia di OS e non tutelare minimamente il proprio parco clienti di fronte a qualsiasi tipo di sciagura! Sono affaracci di chi compra la roba "microsoft"! (anche se poi si riperquotono sul resto dell'utenza internet).Quello che non voglio più sentire sono le affermazioni pubbliche non "provabili" sui meriti di un OS ed i demeriti di un altro, da parte dei "pezzi grossi" di questa o quella software house. E guardacaso, certe affermazioni provengono quasi sempre da "quella" software house :) .E per quanto riguarda l'articolo, che vuole dire "Frutto di tale attività diplomatica è stata la firma di un accordo fra Steve Ballmer, CEO di Microsoft, e Otto Schily, Ministro degli Interni tedesco, che prevede la stretta collaborazione fra il Big di Redmond e alcuni organismi per la sicurezza locali." ?Diplomazia tra microsoft e la Germania?A me risulta che la diplomazia sia quando 2 stati trattano un accordo! Quando invece è una compagnia privata a trattare con un ministro e ci scappa un contratto miliardario non è diplomazia, è corruzione !Indire un appalto e chiamare dei tecnici per giudicare chi fosse in grado di offrire le garanzie migliori pareva brutto?
    IMHO il massimo che si potrebbe fare
    è garantire di risolvere i problemi
    riscontrati entro un certo tempo dalla loro
    scoperta (e qui il software open source
    batte quello commerciale 10-0 ).Non necessariamente... Se sei una piccola SH tutto il tuo codice può essere open source, ma magari nessuno potrebbe essere così volenteroso da tenerti in considerazione.La possibilita di prendere visione del codice dovrebbe comunque un'altro diritto basilare da fornire a chiunque voglia acquistare un qualsiasi programma. Esattamente come sull'etichetta dei prodotti alimentari c'è la lista degli ingredienti!
  • Anonimo scrive:
    FINALMENTE!!!!!
    Finalmente qualcuno che ha capito qualcosa!!!!!!Grande Germania come da sempre del resto che si è resa conto che non si può fare niente senza microsoft!Tutti i progressi dell'informatica sono dovuti a bil gates e tutti coloro che lo negano sono bugiardi e lo sanno benissimoSostenitori-cantinari dell'open sorcio, addio.(win)
  • Anonimo scrive:
    Re: ... figlia dell'ignoranza
    Bella figuraccia :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Sarà per questo che anche Microsoft...
    - Scritto da: Anlan

    - Scritto da: Sky

    ...si fa hostare i servizi web da un
    ISP che

    usa Linux :D :D :D



    E non è il solito "spam". Fra

    l'altro la notizia è arcinota,
    come

    anche i motivi (ben spiegati qui


    news.netcraft.com/archives/2003/08/17/wwwmicr



    Questo vuol dire che il Governo tedesco

    farà girare, per motivi di
    sicurezza,

    servizi Microsoft su piattaforma Linux?
    :D

    Sai che differenza c'è tra un hoster
    e un caching system ?
    e poi dai ... sta roba è vecchia di
    millenni --- sono tornati "puri" windows
    2003 da dicembre.... ma non era che Linux non andava bene ?... dura la vita eh ? dura che quando ci sono lavori 'seri' serva un sistema 'serio' eh ?
  • Sky scrive:
    Re: Fanno bene
    - Scritto da: Anonimo
    In germania le battaglie per l'affermazione di
    ideali o comunque di principi trovano
    spessissimo risalto. Per me la notiza
    è più da leggere in chiave
    "richiamo del governo tedesco alla mancanza
    di sicurezza dei sistemi microsoft".
    Posto che non possono rinunciare a win,
    quantomeno non tutto e subito, sviluppano
    standard e protocolli aperti e pongono
    l'accento sulla formazione di personale
    esperto in sicurezza.
    Tchüß Ve (e ce) lo auguro di tutto cuore. Non sto scherzando: il fatto che la Germania, a cui tutta l'Europa guarda come uno dei principali fari-guida (sia per quanto ha già fatto, sia per le enormi potenzialità), si "schieri" con Microsoft desta parecchia preoccupazione. Spero invece che l'interpretazione corretta sia la tua: (1) un richiamo a Microsoft circa l'utilizzo più rigoroso e corretto delle tecnologie e (2) un continuo impegno sul fronte OpenSource per arrivare ad ottenere la "indipendenza software" dagli USA. L'economia, oggi, è digitale e tenere in mano le chiavi di un Sistema Operativo vuol dire automaticamente aver grande parte nel definirne le linee guida (che, trattandosi di economia, coinvolgono gli interessi). Per questo auspico, da tempo, la creazione di un "OS europeo" (ad es. una distro Linux europea): si era cominciato bene con SuSE... ma poi la mossa di Novell ha un pò tagliato le gambe a quello sviluppo. In ogni caso l'articolo di PI non mi pareva tendesse a mettere in evidenza il tuo POV... spero ampiamente che abbia ragione tu.
  • Sky scrive:
    Re: Sarà per questo che anche Microsoft...
    - Scritto da: Anlan
    - Scritto da: Sky

    ...si fa hostare i servizi web da un
    ISP che

    usa Linux :D :D :D
    Sai che differenza c'è tra un hoster
    e un caching system ? Evabbè... mamma mia come sei pignolo... ;) Comunque, IMHO, se leggo "...which can act as a symmetric defence to distributed denial of service attacks." vuol dire che le piattaforme (Linux) di Akamai davano una mano a quelle di Microsoft "assorbendo" carichi extra di DoS... traducendo, la cosa dovrebbe significare che le piattaforme (Windows) Microsoft non erano in grado di reggere questi attacchi. Ok... può significare tutto come niente: se io (piattaforma Linux) mi metto in parallelo una piattaforma Windows per diminuire l'impatto di un DoS allora vorrebbe dire che sto usando un sistema Windows per proteggerne uno Linux? Sì... e no. ;) Diciamo che la cosa, pur vera, aveva destato un certo scalpore e divertimento, in rete (anche perchè il caso prefigurato da me non mi risulta si sia verificato, ancorchè tecnicamente fattibile). ;)
    e poi dai ... sta roba è vecchia di millenni Vero... ma l'avevo detto anch'io, no?
    --- sono tornati "puri" windows 2003 da dicembre. Ottima cosa credere nel proprio prodotto "di base" (o di punta, come si preferisce). ;)
  • Gianluca70 scrive:
    ... figlia dell'ignoranza
    Ignoranza=mancanza di conoscenza adeguata di un argomentoHai descritto il tipico esempio di un utente sprovveduto che si spaccia per ESPERTONE davanti agli amici: dire che siete una piaga e' poco...BLASTER, ed e' risaputo dall' agosto 2003, e' un NETWORK VIRUS, non ha bisogno di posta elettronica per diffondersi...Se eri preciso e preparato, avresti scaricato quell'unica patch, oppure avresti configurato il FW di XP per non accettare connession RPC sulla porta 135, oppure avresti ottenuto lo stesso risultato impostando opportunamente i TCP Filters...La prossima volta declina l'invito o studia/informati su come si affrontano le vulnerabilita' di un OS, soprattutto se cosi' "sgarrupato": o forse il tuo obiettivo era proprio quello, ovvero di fare proselitismo favorendo omertosamente il sabotaggio?O forse e' meglio che giochi con altri OS, confidando irresponsabilmente che nulla possa scalfirli...Auguri, la paura non la causano i sistemi, ma l'ignoranza o la malafede dei sistemisti che li utilizzano.... Gianluca70, stufo di storielle montate ad arte, a mo' di spot elettorali "sforzisti"...- Scritto da: eagleone
    Non so voi, ma io poco tempo fa ho portato a
    casa un notebook nuovo con Windows XP di un
    amico a cui dovevo sistemare alcune cose,
    dovevo anche settare la connessione a
    Internet.
    Fatta quest'ultima cosa mi sono connesso per
    pochissimi minuti e ho navigato in un paio
    di siti traquillissimi, ripromettendomi di
    aggiornare l'antivirus già installato
    a casa dell'amico, anche per fargli vedere
    come si fa.

    Preciso che la posta elettronica non l'avevo
    nemmeno toccata.
    Così dopo poche sere vado a casa
    dell'amico, aggiorniamo l'antivirus e....
    ecco un bel Blaster!!!
    Ma come cavolo ci era entrato, in pochi
    minuti di navigazione e senza scaricare
    posta/allegati!

    Ho dovuto tribulare mica poco anche per
    toglierlo, l'antivirus da solo non ci
    riusciva, comunque, quando usavo
    frequentemente Windows, anni fa, avevo
    sempre antivirus aggiornato e firewall,
    però adesso avrei paura a navigare
    con questo sistema operativo!
  • Terra2 scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!

    A me allora è andata male per ben due
    volte : un'azienda di grande distribuzione
    del nord italia, una azienda che produce
    caschi per motociclisti ed un gruppo di
    aziende che produce pompe idrauliche. Policy
    vincolanti = sollevazione popolare.Mai porre limiti alle pompe! :)Certo che quando le policy vengono introdotte dopo lungo periodo di anarchia, qualche problema ci può essere...
    Non è menzogna farti credere che se
    bevi BACARDI sei il più figo del mondo ?No...E' menzogna dire che il Bacardi è il Rum migliore in circolazione o che ne puoi bere quanto ne vuoi senza che poi ti faccia prendere i cipressi a bordo strada...
    Senti ... " l'auto più sicura della
    sua categoria " ti ricorda niente ?Certo, solitamente citano i test! dell'ADAC (http://www.adac.de/) quando affermano cose simili!Però, mi ricordo anche la pubblicità del Win2000 "con la spina scollegata dal muro" in cui ms diceva che quella era la sola cosa in grado di fermare un loro server... mah...Quali test citavano in quel caso?
    Potremmo stare a disquisire per decenni
    sulla questione : cerchiamo di paragonare
    dati omogenei.Ok... non ho capito ma mi adeguo!
    Comune di Milano : gestione del processo
    decisionale degli amministratori della PA.
    Fatti un giro a guardare le macchine che hanno.Eh... mo vado...

    Fornendoti un servizio posso dettare le

    regole che voglio e "garantirti" solo in

    presenza del rispetto di quelle regole!

    Appunto se non le rispetti non ti garantisco
    una cippa. Mi sta benissimo!Ma adesso il regime è del tipo:Installi il mio OS seguendo le mie regole, se poi qualcosa va male e tu non hai adottato le mie specifiche ti attacchi, mentre se eri in regola: ti attacchi ugualmente.Non mi sembra un gran che come contratto...
    E qui passiamo ad un altro argomento :
    è un fatto che Linux NON è
    alla portata di una casalinga decerebrata
    mentre Windows si (motivo per cui è
    ancora straordinariamente diffuso).Nemmeno win lo è!Fare danni è facilissimo! basta spedire una mil divertente a 120 pesone senza inserire gli indirizzi nel campo BCC: Uno di questi ha un virus? Bene, gli altri 119 per mesi riceveranno spam sulla loro mail o lettere di insulti dall'Oklaoma!
    Quando il processo che porterà Linux allo
    stesso livello di comodità utente che
    ha Windows (compreso l'improprio uso -
    concordo - di avere un utente decerebrato
    con privilegi di admin) vedremo quanto
    sarà facile bucare l'uno e l'altro.Allora... non sto dicendo se sia meglio win, Linux, OsX... non me ne frega un cappero di decidere cosa sia meglio!Sto dicendo solo che:Quando vendi una cosa, quella cosa deve rispettare le tue promesse, sia quelle sul contratto sia le "banfate" fatte a voce!Il fatto che la ms "banfi" in continuazione, la apple "banficchi" spesso e volentieri e gli altri produttori di sw lo facciano con una consuetudine più o meno frequente è un dato di fatto!Non mi riferisco alla sola ms... le promesse VANNO mantenute! Comprese quelle fatte per fare arrapare i fanatici delle conventions, le dichiarazioni fatte alla stampa prima del lancio dell'ennesima versione o i commenti (FUD) ai danni della concorrenza.E per quanto riguarda la "sicurezza" la ms è quella che oggettivamente ha, negli ultimi anni, millantato la sicurezza maggiore causando poi le sciagure più atroci!
    piccolo inciso leggermente OT : per il
    Sasser di turno Microsoft ha specificato che
    bastava avere attivato il firewall integrato
    di Windows. Il problema NON è l'OS:Guarda... leggo PI ed altre cosucce informatiche sparse per la rete! Ma sto avviso ms per attivare il Firewall proprio non l'ho visto! sarò distratto!?La Opel, tutte le volte che si accorge di aver fatto una cazzata mi spedisce una lettera e mi invita ad andare presso una officina autorizzata per fare fissare il problema!E' troppa fatica spedire una mail a tutti gli utenti o comperare la 4° copertina del corriere per avvertire chi ha scucito 150carte di recarsi un attimo con PC o il portatile presso il rivenditore ms più vicino e fare aggiungere la patch?Lo so che costa... costa per la Opel, costa alla Fiat e costa allle ditte che producono frullatori (te la ricordi la faccenda delle lame del frullatore che partivano all'impazzata rischiando di ferire?)! Zio Bill, l'omino più ricco del pianeta, non si può permettere una "campgna di richiamo"?
    il problema è la gente che non lo sa
    fare funzionare o meglio che non ne conosce
    tutte le implicazioni perchè con
    pochi click fa tutto (e fa anche dei disastri).Cosa che in campagna pubblicitaria ("fai attenzione che puoi fare disastri") non viene menzionata!
    Su questo - concordo - Linux richiede degli
    skill maggiori ed un utente che conosce
    già i possibili rischi (ad esempio)
    di una connessione in banda larga sempre
    attiva.Internet è pericolosa... non come scalare il dorso di una montagna ma è pericolosa!Chi usa Linux, generalmente sa a cosa va incontro, esattamente come, chi decide di fare roccia, non lo fa perchè chi è venuta voglia un venerdì mattina, ma perchè sa a cosa va incontro! (ed ogni tanto si spatascia al suolo anche qualche rocciatore esperto).Se ms promette di far diventare chiunque uno scalatore, poi non può fare la gnorri tutte le volte che la casalinga si schianta sul roccione!
    Non scrivono da nessuna parte (come del
    resto non mi sembra sia scritto nemmeno - ad
    esempio - nelle distro Red-Hat che non
    costano due lire , pardon euro) che
    installato l'OS sei in una botte di ferro. Hai mai sentito il sig. RedHat, il Sig. Mandrake o il Sig. Lindows/Linspire affermare che la loro distro è la più sicura in assoluto, win compreso? Io no!Ti dicono che la loro distribuzione è basata su Linux e che se ne capisci qualcosa, accomodati, puoi vederti i sorgenti!E siccome lo può fare chiunque sia in grado di capirci qualcosa, probabilmente, il loro sistema offre, secondo loro, maggiori garanzie di sicurezza.Ma non ho mai sentito affermazioni clamorose sull'invilnerabilità di una installazione Linux! Infine non si capisce in nome di cosa la ms affermi tanta sicurezza! Le statistiche (vai su netcraft) non danno ragione a ms.Giusto per dire l'ultima, la RIAA, per uscire dal bombardamento di MyDoom di un mese fa ha dovuto spostare tutto su server Linux!
  • Anonimo scrive:
    Dov' è la pietra dello scandalo?
    Fanno fare a ms assistenza sui sistemi ms, i loro bug a chi li dovevano far correggere a redhat :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Sarà per questo che anche Microsoft.
    - Scritto da: Anlan

    - Scritto da: Sky

    ...si fa hostare i servizi web da un
    ISP che

    usa Linux :D :D :D



    E non è il solito "spam". Fra

    l'altro la notizia è arcinota,
    come

    anche i motivi (ben spiegati qui


    news.netcraft.com/archives/2003/08/17/wwwmicr



    Questo vuol dire che il Governo tedesco

    farà girare, per motivi di
    sicurezza,

    servizi Microsoft su piattaforma Linux?
    :D

    Sai che differenza c'è tra un hoster
    e un caching system ?
    e poi dai ... sta roba è vecchia di
    millenni --- sono tornati "puri" windows
    2003 da dicembre.alla faccia del governo rosso-verde!!!!e della facile dietrologia com'erà ?....winzozz=berlusca=fascistilinux=noglobal=di sinistra.............hahahahahahahahhahahahahahahahahahahahhahahahache branco di peracottari, trolloni e beoni......(linux)
  • Anlan scrive:
    Re: Sarà per questo che anche Microsoft...
    - Scritto da: Sky
    ...si fa hostare i servizi web da un ISP che
    usa Linux :D :D :D

    E non è il solito "spam". Fra
    l'altro la notizia è arcinota, come
    anche i motivi (ben spiegati qui
    news.netcraft.com/archives/2003/08/17/wwwmicr

    Questo vuol dire che il Governo tedesco
    farà girare, per motivi di sicurezza,
    servizi Microsoft su piattaforma Linux? :DSai che differenza c'è tra un hoster e un caching system ?e poi dai ... sta roba è vecchia di millenni --- sono tornati "puri" windows 2003 da dicembre.
  • Sky scrive:
    Sarà per questo che anche Microsoft...
    ...si fa hostare i servizi web da un ISP che usa Linux :D :D :D E non è il solito "spam". Fra l'altro la notizia è arcinota, come anche i motivi (ben spiegati qui http://news.netcraft.com/archives/2003/08/17/wwwmicrosoftcom_runs_linux_up_to_a_point_.html). Questo vuol dire che il Governo tedesco farà girare, per motivi di sicurezza, servizi Microsoft su piattaforma Linux? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!
    - Scritto da: Terra2
    Stabiliamo una penale per ogni danno causato!

    Eliminiamo la vegognosa dicitura "il
    presente sw è fornito così
    com'è, nessun danno risultante
    dall'uso di questo sw potrà essere
    imputabile alla casa produttrice", e
    cazzate simili...

    Nessuno è perfetto! Ma le case che
    producono automobili rispondono in prima
    persona per i difetti di fabbricazione!
    Estendiamo questo obbligo anche alle
    software house!
    Il problema è che il software è un prodotto completamente diverso da qualsiasi altro e queste similitudini sono completamente inutili.Le aziende che producono software ( anzi, chiunque produca software ), non forniranno mai una garanzia del genere perchè non hanno modo di sapere al 100% che il loro software è esente da bug.IMHO il massimo che si potrebbe fare è garantire di risolvere i problemi riscontrati entro un certo tempo dalla loro scoperta (e qui il software open source batte quello commerciale 10-0 ).(linux)
  • Anlan scrive:
    Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)
    - Scritto da: Terra2

    Dammi il 1/10 del budget delle Poste
    italiane e ti trovo una ditta composta da 4
    sciammannati ex emighisti in grado di
    metterti in sicurezza i server.
    Guarda dipendesse da me lo farei volentieri solo per farmi quattro risate quando non ne rampi fuori. Non credere sia tutto così facile. Quanto agli sciammannati ex amighisti ... LOL.Un po' dei nostri server sono stati per un bel pezzo presso Inet (credo non servano commenti sul nome) e li' ho conosciuto il responsabile dell'area di probing. Primo approccio : "chi è 'sto ragazzetto dall'aspetto discinto e anche un po' rompipalle ?" (ndr, all'epoca aveva 18 anni)Secondo approccio : "ragazzi 'sto qua è un mostro."Terzo approccio : "meno male che non ho bisogno dei suoi servizi tutti i giorni se no faccio bancarotta".Primo: La competenza si paga ... tanto.Secondo: con lungimiranza e anche grande umiltà quella persona ci ha dato notizie, consigli e suggerimenti su come massimizzare la sicurezza delle nostre applicazioni analizzando di volta in volta tutti gli aspetti. Non si mai azzardato a lanciare "strali" del tipo "qua dovete rifare tutto con Linux". E questa è professionalità.Se la tua conoscenza di Windows si limita ai tuoi sbanderiati "reinstall" stai veramente messo male. Stai con Linux allora.==================================Modificato dall'autore il 04/05/2004 17.34.45
  • Anlan scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!
    - Scritto da: Terra2


    3) Se metti il bullock ... se blindi una

    rete aziendale o non con adeguate policy

    cominciando a togliere agli utenti i

    privilegi di amministratore del proprio
    pc,

    a mettere un bell'elenchino delle

    [...]

    Problema correlato ... vedrai anche

    la sollevazione popolare di
    sindacalisti e

    compagnia bella che inneggiano alla
    privacy

    ed al diritto di poter usare il pc
    anche per

    scopi personali (come per il telefono)

    seppure in limiti di tempo tollerabili.

    Conosco ditte in cui questa pratica è
    l'unica applicata ed i sindacati non dicono
    una cippa!
    Quando ti assumono ti dicono: Questa
    è una workstation, ci usi questo
    programma è basta! Non provare
    nemmeno lontanamente ad installare altri
    probrammi o collegare masterizzatori,
    lettori di floppy e memorie portatili.
    Una di queste è la Pininfarina... lo
    so perchè ci ho lavorato!
    Nessuno ha mai detto nulla, tantomeno i
    sindacati!
    A me allora è andata male per ben due volte : un'azienda di grande distribuzione del nord italia, una azienda che produce caschi per motociclisti ed un gruppo di aziende che produce pompe idrauliche. Policy vincolanti = sollevazione popolare.

    Marketing? Marketing vuol dire collocare
    merci e servizi sul mercato nel migliore dei
    modi, il che non da l'autorizzazione a
    mentire!Non è menzogna farti credere che se bevi BACARDI sei ilpiù figo del mondo ?

    I produttori di auto, al massimo, dicono che
    una loro auto ha passato, meglio di tutte le
    altre della stessa categoria i test di
    sicurezza... ma nessuno afferma mai cose
    tipo "le mie auto sono le più
    sicure"...Senti ... " l'auto più sicura della sua categoria " ti ricorda niente ?
    Bill Gates afferma da anni che Linux
    è meno sicuro e più costoso di
    windows!
    Vuoi forse negarlo e farmi compiere
    l'inutile fatica di reperire le fonti nei
    prossimi 3 minuti?
    Potremmo stare a disquisire per decenni sulla questione : cerchiamo di paragonare dati omogenei.

    Non completamente vero: nel settore
    pubblico

    in genere per quanto riguarda
    l'hardware il

    produttore software fornisce le
    specifiche

    minimali per l'installazione dei propri

    prodotti. Poi l'ente pubblico è

    tenuto ad acquistarli da chi lo fa
    pagare meno.

    Cazzate sacrosante!Comune di Milano : gestione del processo decisionale degli amministratori della PA. Fatti un giro a guardare le macchine che hanno.
    Fornendoti un servizio posso dettare le
    regole che voglio e "garantirti" solo in
    presenza del rispetto di quelle regole!Appunto se non le rispetti non ti garantisco una cippa.
    Assicurazioni e contratti di garanzia
    prevedono sempre che l'uso delle merci e dei
    servizi forniti sia consono a certi criteri
    stabiliti di volta in volta, ad di fuori dei
    quali, la garanzia non ha validità e
    l'assicurazione non ti copre.Vedi sopra
    Se microsoft ha intenzione di continuare a
    spacciare il proprio OS come usufruibile da
    qualsiasi casalinga decerebrata, allora,
    tutte le volte che un virus cancella dal PC
    della casalinga il libro di ricette, la
    rimborsa...E qui passiamo ad un altro argomento : è un fatto che Linux NON è alla portata di una casalinga decerebrata mentre Windows si (motivo per cui è ancora straordinariamente diffuso). Quando il processo che porterà Linux allo stesso livello di comodità utente che ha Windows (compreso l'improprio uso - concordo - di avere un utente decerebrato con privilegi di admin) vedremo quanto sarà facile bucare l'uno e l'altro.
    Oppure, la prossima volta che fa una
    conferenza, il buon Gates, dica pure che il
    suo sistema è comunque un po'
    complicatino... e che se non si hanno le
    opportune basi e non si effettuano i
    necessari aggiornamenti, e se non si dispone
    di un buon firewall, piccolo inciso leggermente OT : per il Sasser di turno Microsoft ha specificato che bastava avere attivato il firewall integrato di Windows. Il problema NON è l'OS: il problema è la gente che non lo sa fare funzionare o meglio che non ne conosce tutte le implicazioni perchè con pochi click fa tutto (e fa anche dei disastri). Su questo - concordo - Linux richiede degli skill maggiori ed un utente che conosce già i possibili rischi (ad esempio) di una connessione in banda larga sempre attiva.
    Scusa... dove?
    Al massimo scrivono che dopo che l'hai
    pagato ed aperto, sono tutti affaracci tuoi!

    Non è esattamente la stessa cosa!Non scrivono da nessuna parte (come del resto non mi sembra sia scritto nemmeno - ad esempio - nelle distro Red-Hat che non costano due lire , pardon euro) che installato l'OS sei in una botte di ferro. Se poi vogliamo dargli agli schifosi capitalisti che con tutti i soldi che hanno ci vendono robaccia (quando in realtà il vero problema è l'utenza che clicca qua e la caso e che crede che un wizard di setup abbia fatto TUTTO il lavoro), allora accomodati. Su certi argomenti non mi ci metto nemmeno.
  • Terra2 scrive:
    Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)

    io mi domando: ma che cavolo fanno i
    cosidetti "esperti di sicurezza" che
    abbondano nelle varie mega aziende, sia
    pubbliche che private??? che siano stati
    assunti solo perchè sono lo zio del
    fratello del cuggino della moglie dell'
    amante del grande capo????Certo che si!A volte è invece "quel tizio che ne capisce di computer" e che quindi viene promosso ad "esperto della sicurezza".A volte è proprio uno che si spaccia per "esperto della sicurezza" e magari è anche in possesso di una laurea in ingegneria informatica, ma ne capisce meno di "quel tizio che ne capisce di computer" dell'esemio precedente...Tuttavia viene assunto perchè la "signora del personale" non distinguerebbe un informatico da una parrucchiera.A volte, ma raramente, è davvero un competente esperto in materia! Ma in questi casi viene quasi assuno per sbaglio o perchè il "capo" è disposto a spendere 2 lire in più.
  • Terra2 scrive:
    Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)

    Meno male che ci proteggi tu ... stiamo a
    posto. 1 attacco ogni trenta secondi ?
    woooow.. sono attonito.a) Uno ogni 30" da parte del Sasser.b) Io proteggo me stesso, non te o qualcun'altro. Ma a quanto pare lo faccio meglio delle ditte che si fidano dei sapientoni come te e di tutti i winari a cui io, pazientemente, reinstallo quella vaccata di OS.
    Dovremmo provare ad installarlo alle
    poste... li credo che gli "attacchi" siano
    300 al secondo.Dammi il 1/10 del budget delle Poste italiane e ti trovo una ditta composta da 4 sciammannati ex emighisti in grado di metterti in sicurezza i server.
  • Terra2 scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!

    Stai ripetendo esattamente quello ho detto io: non mi pare
    1) Microsoft NON certifica il suo OS come il
    più impenetrabile al mondo: il resto
    è aria fritta.Naturalmente se ne guarda bene da scriverlo sulla licenza... ma sta fregnaccia l'ho sentita sia da Ballmer che da Gates per decine di volte!Mai sentito Agnelli dire che le sue vetture sono anche minimamente non-rubabili.
    2) Se esistono dei modi per violare la
    sicurezza dei sistemi (ed esitono !!!) lo
    stesso produttore NON può prevederli
    tutti: che si chiami Microsoft o IBM o SUN.
    Ed infatti TUTTI mettono il loro bel
    disclaimer sulla licenza;Si... peccato che quando cercano di appiopparti un sistema dicano tutt'altro!
    3) Se metti il bullock ... se blindi una
    rete aziendale o non con adeguate policy
    cominciando a togliere agli utenti i
    privilegi di amministratore del proprio pc,
    a mettere un bell'elenchino delle
    [...]
    Problema correlato ... vedrai anche
    la sollevazione popolare di sindacalisti e
    compagnia bella che inneggiano alla privacy
    ed al diritto di poter usare il pc anche per
    scopi personali (come per il telefono)
    seppure in limiti di tempo tollerabili.Conosco ditte in cui questa pratica è l'unica applicata ed i sindacati non dicono una cippa!Quando ti assumono ti dicono: Questa è una workstation, ci usi questo programma è basta! Non provare nemmeno lontanamente ad installare altri probrammi o collegare masterizzatori, lettori di floppy e memorie portatili.Una di queste è la Pininfarina... lo so perchè ci ho lavorato!Nessuno ha mai detto nulla, tantomeno i sindacati!
    Non lo garantisce affatto: il disclaimer
    citato è la negazione di una
    garanzia. Il resto è marketing.Marketing? Marketing vuol dire collocare merci e servizi sul mercato nel migliore dei modi, il che non da l'autorizzazione a mentire!Bill Gates afferma che nessun altro sistema è migliore del suo in quanto a sicurezza! Il fatto che queste affermazioni siano messe a contratto o meno non lo esonera dal non assumersene la responsabilità!I produttori di auto, al massimo, dicono che una loro auto ha passato, meglio di tutte le altre della stessa categoria i test di sicurezza... ma nessuno afferma mai cose tipo "le mie auto sono le più sicure"...Bill Gates afferma da anni che Linux è meno sicuro e più costoso di windows!Vuoi forse negarlo e farmi compiere l'inutile fatica di reperire le fonti nei prossimi 3 minuti?
    Non completamente vero: nel settore pubblico
    in genere per quanto riguarda l'hardware il
    produttore software fornisce le specifiche
    minimali per l'installazione dei propri
    prodotti. Poi l'ente pubblico è
    tenuto ad acquistarli da chi lo fa pagare meno.Cazzate sacrosante!Fornendoti un servizio posso dettare le regole che voglio e "garantirti" solo in presenza del rispetto di quelle regole!Assicurazioni e contratti di garanzia prevedono sempre che l'uso delle merci e dei servizi forniti sia consono a certi criteri stabiliti di volta in volta, ad di fuori dei quali, la garanzia non ha validità e l'assicurazione non ti copre.Se microsoft ha intenzione di continuare a spacciare il proprio OS come usufruibile da qualsiasi casalinga decerebrata, allora, tutte le volte che un virus cancella dal PC della casalinga il libro di ricette, la rimborsa...Oppure, la prossima volta che fa una conferenza, il buon Gates, dica pure che il suo sistema è comunque un po' complicatino... e che se non si hanno le opportune basi e non si effettuano i necessari aggiornamenti, e se non si dispone di un buon firewall, e se non si aggiorna l'antivirus, e se non si controllano tutti gli allegati allora è possibile fumarsi il proprio lavoro... perchè "come c'è scritto sul contratto", il windows è un OS che "esasamente come Linux", ne più ne meno, può garantire la sicurezza sia sul PC di una casalinga che su un server aziendale!

    Altrimenti basta dire: "il nostro software

    non garantisce una sicurezza assoluta, lo

    installiamo solo se siete coperti da

    adeguata assicurazione".
    Ed infatti lo scrivono.Scusa... dove?Al massimo scrivono che dopo che l'hai pagato ed aperto, sono tutti affaracci tuoi!Non è esattamente la stessa cosa!
  • Anonimo scrive:
    Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)
    - Scritto da: Anlan

    - Scritto da: Terra2

    Inuti dire che ieri, il mio firewall si

    è fatto pazze risate durante gli

    attacchi del Sasser (a volte 1 attacco
    ogni

    30 secondi).



    Meno male che ci proteggi tu ... stiamo a
    posto. 1 attacco ogni trenta secondi ?
    woooow.. sono attonito.
    Dovremmo provare ad installarlo alle
    poste... li credo che gli "attacchi" siano
    300 al secondo.com'è che il mio firewall invece se la dorme della grossa???? solo 4 intrusioni bloccate da quando l'ho installato.... mesi fa. e che dire del mio win2000, acceso e collegato da giorni in banda larga, oltretutto non patchato, che di sasser non ha visto neanche l'ombra?io mi domando: ma che cavolo fanno i cosidetti "esperti di sicurezza" che abbondano nelle varie mega aziende, sia pubbliche che private??? che siano stati assunti solo perchè sono lo zio del fratello del cuggino della moglie dell' amante del grande capo????
  • Anonimo scrive:
    Bustarelle, bustarelle, bustarelle,
    bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustarelle,bustarelle, bustarelle, bustarelle, bustar
  • Mechano scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!
    - Scritto da: Terra2
    Stabiliamo una penale per ogni danno causato!
    Eliminiamo la vegognosa dicitura "il
    presente sw è fornito così
    com'è , nessun danno risultante
    dall'uso di questo sw potrà essere
    imputabile alla casa produttrice" , e
    cazzate simili...Visto che di bandi di gara ne ho visto qualcuno e che qualche offerta l'ho preparata anch'io per conto delle aziende per cui ho lavorato ti do le seguenti possibilita'.Uno.Prevedo nell'offerta un contratto di assistenza maggiorato. Con la maggiorazione stipulo un'assicurazione per conto del cliente che lo copre per i danni subiti. Spesso si associa alla soluzione quattro.Due.Scalo dal contratto di assistenza del cliente un cifra che servira' al cliente per stipulare autonomamente un'assicurazione. Eventualmente la stipuliamo insieme di comune accordo. Spesso si associa alla soluzione quattroTre.Do io un risarcimento. Ovviamente maggiorandogli il contratto di assistenza e coprendomi i rischi. I rischi li calcolo in base a casistiche e sofisticate statistiche.Quattro.Non stipuliamo nessuna assicurazione. Ma io sempre dietro una maggiorazione nel contratto di assistenza, mi impegno ad intervenire nelle 6 ore per servizi critici (come un 118 o un Pronto Soccorso o una banca, sportelli al pubblico). 12 ore per servizi imporanti ma non critici (una banca o un ufficio o con sportelli al pubblico ma pratiche amministrative non critiche), 24-48 per tutti gli altri casi.Una penale puo' essere prevista se il servizio non viene riattivato nei tempi prestabiliti.La soluzione quattro e' la piu' usata. Al cliente interessa relativamente il risarcimento a danno fatto. Molto meglio che si ripristino i servizi in tempi rapidi.Anche se nula vieta al cliente o a entrambi di associare queste garanzie anche ad un'assicurazione.In tutte le quattro casistiche a chi costa di piu' il potersi sentire al sicuro? Ma sempre al cliente no...L'opensource dice qualcuno che non puo' essere preso in considerazione dato il fatto che non ci sono garanzie e aziende che ti coprono (ovviamente sempre pagando bene) dai rischi.Io dico che l'opensource una volta ammortizzato e coi soldi delle licenze periodiche risparmiate, ti permette comunque di stipularti un'assicurazione.Io invece sarei curioso di conoscere qualche dettaglio sui criteri che usano le compagnie di assicurazioni che si occupano di questo campo, per giudicare quanto un'azienda sia a rischio e quanto fargli pagare di polizza.Sarei curioso di vedere quali parametri guardano e che peso danno all'uso di Win o Linux sia come server che come client.--Ciao. Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Re: E se fosse una strategia?
    - Scritto da: Anonimo
    Forse è una mossa strategica per
    levarsi definitvamente di torno Microsoft.
    ...
    sarà molto più facile battere
    le lobby interne ben foraggiate da MS stessa
    e passare all'open source.Spegni la TV che ti fa male!!!Investire milioni di euro su M$ e poi nuovamente per abbandonarla e' stupido.Possono dirle addio adesso non domani quando ci saranno i guai.Perche' non possono dirle di no adesso?
  • Anlan scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!
    - Scritto da: Anonimo

    Suona più o meno così:
    - Buongiorno, le mie cassaforti sono le meno
    sicure al mondo, volete che vi dia qualche
    consiglio su come custodire i vostri
    gioielli?
    Secondo me hai letto male l'articolo. Infatti quello che dicono è " ... le nostre casseforti sono le più attaccate del mondo. Questo ci sta fornendo un bagaglio di conoscenze che nessun'altro può vantare. ..." Considerazioni personali ed integralismi a parte... il concetto non fa una grinza.
  • Anonimo scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!
    - Scritto da: Anlan
    1) Microsoft NON certifica il suo OS come il
    più impenetrabile al mondo: il resto
    è aria fritta.Sì, ma nell'articolo che stiamo commentando si bullano di dare consulenza in proposito. Questa sì che è aria fritta.Suona più o meno così:- Buongiorno, le mie cassaforti sono le meno sicure al mondo, volete che vi dia qualche consiglio su come custodire i vostri gioielli?
  • ElfQrin scrive:
    Re: Non c'e' niente da fare
    Resistance is futile - you'll be assimilated
  • ElfQrin scrive:
    Re: Strategie di Marketing... aggressive
    - Scritto da: MadiC

    - Scritto da: ElfQrin

    scrivere Microsoft e

    sicurezza nella stessa frase
    e' un errore grammaticale :D :D :DPiù che altro un ossimoro.
  • Terra2 scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!

    Dovrebbero toglierla anche IBM, Sun, Oracle,
    ecc..Assolutamente si!
    "Per i difetti di fabbricazione" hai detto
    bene: non puoi chiedere però un
    rimborso alla fiat se la serratura della tua
    macchina non era sufficientemente robusta e
    i ladri te l'hanno fregata.Cavolo dici? La Fiat garantisce che la sue auto, se guidate nel rispetto del codice stradale, ti portano a destinazione sano e salvo. Stop!Non dice nulla riguardo alla protezione dai furti!Inoltre, le case che invece vendono ed installano antifurti per auto, spesso offrono garanzie ulteriori e rimborsi.Con il Bullock (non so ora), ma anni fa usufruivi di una polizza ulteriore, e idem vale per gli antifurti collegati a satellite.La microsoft garantisce win come il sistema più efficiente e sicuro in assoluto! Se mi garantisci una cosa, allora "paghi" quando deludi le aspettative della clientela!
    Ok ... sei disposto a dimostrare che hai
    montato solo software compatibile su
    hardware certificato?Certo... win, il più delle volte, è preinstallato su macchine che godono di certificazione ms e di relativo bollino!Inoltre nel caso di un ente pubblico, puoi anche chiedere a chi ti fornisce un servizio di comperare per te i server e di fornire (o formare) personale adeguato alla manutenzione delle apparecchiature. Paghi tutto quello che c'è da pagare, ma quando c'è un problema è chi ti ha fornito il software a farsi carico di tutte le rogne ed elargire rimborsi.Altrimenti basta dire: "il nostro software non garantisce una sicurezza assoluta, lo installiamo solo se siete coperti da adeguata assicurazione".Mi pare semplice.(apple)==================================Modificato dall'autore il 04/05/2004 14.30.22
    • Anlan scrive:
      Re: Soluzione = Dammi la garanzia!
      - Scritto da: Terra2

      "Per i difetti di fabbricazione" hai
      detto

      bene: non puoi chiedere però un

      rimborso alla fiat se la serratura
      della tua

      macchina non era sufficientemente
      robusta e

      i ladri te l'hanno fregata.

      Cavolo dici?

      La Fiat garantisce che la sue auto, se
      guidate nel rispetto del codice stradale, ti
      portano a destinazione sano e salvo. Stop!
      Non dice nulla riguardo alla protezione dai
      furti!
      Inoltre, le case che invece vendono ed
      installano antifurti per auto spesso offrono
      garanzie ulteriori e rimborsi.
      Con il Bullock (non so ora), anni fa
      usufruivi di una polizza furto ulteriore, e
      idem vale per gli antifurti collegati a
      satellite.
      Stai ripetendo esattamente quello ho detto io: 1) Microsoft NON certifica il suo OS come il più impenetrabile al mondo: il resto è aria fritta.2) Se esistono dei modi per violare la sicurezza dei sistemi (ed esitono !!!) lo stesso produttore NON può prevederli tutti: che si chiami Microsoft o IBM o SUN. Ed infatti TUTTI mettono il loro bel disclaimer sulla licenza;3) Se metti il bullock ... se blindi una rete aziendale o non con adeguate policy cominciando a togliere agli utenti i privilegi di amministratore del proprio pc, a mettere un bell'elenchino delle applicazioni che possono fare girare, a togliere loro floppy, cdrom porte usb, impedire la ricezione di allegati pps o exe nelle email ecc...insomma tutto quello che può portare a "bordo" macchina robaccia trovata in edicola o passata dall'amico ... vedrai come sono stabili i sistemi. Problema correlato ... vedrai anche la sollevazione popolare di sindacalisti e compagnia bella che inneggiano alla privacy ed al diritto di poter usare il pc anche per scopi personali (come per il telefono) seppure in limiti di tempo tollerabili.
      La microsoft garantisce win come il sistema
      più efficiente e sicuro in assoluto!
      Se mi garantisci una cosa, allora "paghi"
      quando deludi le aspettative della
      clientela!Non lo garantisce affatto: il disclaimer citato è la negazione di una garanzia. Il resto è marketing.

      Certo... nel caso di un ente pubblico, puoi
      anche chiedere a chi ti fornisce un servizio
      di comperare per te i server e di fornire (o
      formare) personale adeguato alla
      manutenzione delle apparecchiature. Paghi
      tutto quello che c'è da pagare, ma
      quando c'è un problema è chi
      ti ha fornito il software a farsi carico di
      tutte le rogne ed elargire rimborsi.
      Non completamente vero: nel settore pubblico in genere per quanto riguarda l'hardware il produttore software fornisce le specifiche minimali per l'installazione dei propri prodotti. Poi l'ente pubblico è tenuto ad acquistarli da chi lo fa pagare meno.
      Altrimenti basta dire: "il nostro software
      non garantisce una sicurezza assoluta, lo
      installiamo solo se siete coperti da
      adeguata assicurazione".
      Ed infatti lo scrivono.
  • Anlan scrive:
    Re: Soluzione = Dammi la garanzia!
    - Scritto da: Terra2
    Stabiliamo una penale per ogni danno causato!

    Eliminiamo la vegognosa dicitura "il
    presente sw è fornito così
    com'è , nessun danno risultante
    dall'uso di questo sw potrà essere
    imputabile alla casa produttrice" , e
    cazzate simili...Dovrebbero toglierla anche IBM, Sun, Oracle, ecc..
    Nessuno è perfetto! Ma le case che
    producono automobili rispondono in prima
    persona per i difetti di fabbricazione!
    Estendiamo questo obbligo anche alle
    software house!"Per i difetti di fabbricazione" hai detto bene: non puoi chiedere però un rimborso alla fiat se la serratura della tua macchina non era sufficientemente robusta e i ladri te l'hanno fregata.
    Se "pago", rivoglio indietro i soldi ed
    anche un eventuale rimborso per i danni
    subiti!Ok ... sei disposto a dimostrare che hai montato solo software compatibile su hardware certificato ?
    Mi sembra un diritto sacrosanto!Si... se rispetti le regole di chi la garanzia dovrebbe rilasciartela.
  • Terra2 scrive:
    Soluzione = Dammi la garanzia!
    Stabiliamo una penale per ogni danno causato!Eliminiamo la vegognosa dicitura "il presente sw è fornito così com'è , nessun danno risultante dall'uso di questo sw potrà essere imputabile alla casa produttrice" , e cazzate simili...Nessuno è perfetto! Ma le case che producono automobili rispondono in prima persona per i difetti di fabbricazione! Estendiamo questo obbligo anche alle software house!Se "pago", rivoglio indietro i soldi ed anche un eventuale rimborso per i danni subiti!Mi sembra un diritto sacrosanto!
  • Anonimo scrive:
    Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)
    - Scritto da: Terra2
    A casa ho 2 computer costantemente accesi...
    Il primo è un vecchio P200 che ora
    funge da firewall con a bordo una mini
    distro di Linux adatta all'uopo: Smoothwall
    (www.smoothwall.org /).
    Il computer è "ammortizzato" da anni,
    e lo smoothwall è scaricabile
    aggratis anche se distribuito con GPL.

    Inuti dire che ieri, il mio firewall si
    è fatto pazze risate durante gli
    attacchi del Sasser (a volte 1 attacco ogni
    30 secondi).

    Ma anche se il Sasser fosse riuscito a
    passare, dietro al firewall avrebbe trovato
    un eMac con OS X. Un eMac che ho comperato
    con ben 12 rate da 92 euro!

    Risultato... il mio eMac stava sicuro al
    calduccio, ed il mio server reggeva solido
    come una roccia mentre quelli di banche ed
    autorevoli istituzioni europee si
    sbriciolavano di fronte ad uno dei virus
    "peggio scritti" della storia...

    (apple)guarda, non sono attrezzato come te...io sto navigando da un WindowsXP HE, con un buon firewall attivato, un buon antivirus ( buon != norton ) e patchato all'ultima patch disponibile...è acceso da cira 3 giorni per scaricare della roba...ho il log del firewall che tra poco sbocca... ma l'os è intatto...non so se conta realmente l'os...secondo me conta la competenza...ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Terra2

      A casa ho 2 computer costantemente
      accesi...

      Il primo è un vecchio P200 che
      ora

      funge da firewall con a bordo una mini

      distro di Linux adatta all'uopo:
      Smoothwall

      (www.smoothwall.org /).

      Il computer è "ammortizzato" da
      anni,

      e lo smoothwall è scaricabile

      aggratis anche se distribuito con GPL.



      Inuti dire che ieri, il mio firewall si

      è fatto pazze risate durante gli

      attacchi del Sasser (a volte 1 attacco
      ogni

      30 secondi).



      Ma anche se il Sasser fosse riuscito a

      passare, dietro al firewall avrebbe
      trovato

      un eMac con OS X. Un eMac che ho
      comperato

      con ben 12 rate da 92 euro!



      Risultato... il mio eMac stava sicuro al

      calduccio, ed il mio server reggeva
      solido

      come una roccia mentre quelli di banche
      ed

      autorevoli istituzioni europee si

      sbriciolavano di fronte ad uno dei virus

      "peggio scritti" della storia...



      (apple)

      guarda, non sono attrezzato come te...
      io sto navigando da un WindowsXP HE, con un
      buon firewall attivato, un buon antivirus (
      buon != norton ) e patchato all'ultima patch
      disponibile...
      è acceso da cira 3 giorni per
      scaricare della roba...

      ho il log del firewall che tra poco
      sbocca... ma l'os è intatto...

      non so se conta realmente l'os...
      secondo me conta la competenza...Rifletti su quello che hai scritto: "Conta la competenza".Hai ragione, per usare WIndows è necessario essere competenti, la persona normale se la prende in quel posto ma si continua a dire dappertutto che Windows è a misura di utente!E guai a lamentarsi delle risorse succhiate dall'antivirus e dal firewall, senza contare il fastidio che comporta avere un programma che rompe le scatole per ogni file che muovi. Su un Mac non ce n'è bisogno, come non c'è bisogno di IMPARARE a scansare i virus o a configurare "a mano" (ho letto anche questo qui su PI) le porte aperte di default.Ti piace XP? Usalo, divertiti, ma per onestà verso te stesso NON paragonarlo a OSX o farai la figura di quello che davanti a una coupé di lusso dicono: "Si ma la mia Punto modificata tocca i 260 orari, questa costa 10 volta tanto ma va solo a 250...."

      ciao!altrettanto.
    • Terra2 scrive:
      Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)

      guarda, non sono attrezzato come te...Non è attrezzatura... ho riciclato un ferraccio...
      io sto navigando da un WindowsXP HE, con un
      buon firewall attivato, un buon antivirus (
      buon != norton ) e patchato all'ultima patch
      disponibile...Però siamo al solito discorso... mentre io faccio affidamento su una installazione che non fa altro che configurare per me una macchina Linux (senza che io debba scervellarmi con IPTables) tu devi avere un Firewall pseudo-commerciale e fidarti di chi lo produce.Se poi il tuo firewall è abbastanza facile da usare e sufficientemente diffuso (vedi ZoneAlarm) , le sue vulnerabilità sono sbandierate ai 4 venti e devi aspettare che la casa madre rilasci le patch opportune...Idem per l'antivirus.Idem per l'OS.Io posso fare tranquillamente a meno di un antivirus (sia per Linux che per eMac)... e le mie vulnerabilità sono le stesse del Firewall di Linux.Quelli di smoothwall, quando necessario, mi fanno downloadare la patch (è successo 2 volte in 6 mesi... pochi Kb ed aggiornamento "al volo" per un lavoro totale al di sotto dei 5 minuti scaricamento compreso).
      è acceso da cira 3 giorni per
      scaricare della roba...
      ho il log del firewall che tra poco
      sbocca... ma l'os è intatto...Guarda... anche io al lavoro ho un portatile (WIN XP PE) costantemente collegato che ha passato indenne le ultime 3 crisi di virus aziendale (non ci vuole un genio per scaricare gli aggiornamenti di win)... ed uso un antivirus tedesco free (http://www.free-av.com/), che è comunque inutile, dal momento che in 2 anni non ha mai segnalato l'entrata di un virus...
      non so se conta realmente l'os...
      secondo me conta la competenza...La competenza si basa sui dati a disposizione...Se il ragazzino che scrive il tuo firewall litiga con suo capo ed inserisce una backdoor che tu installi con la prossima patch, tutta la tua competenza serve ad un fico secco.Ma questa è già fantainformatica.Il problema è più semplice, la maggioranza è ignorante ed incompetente. E dare un sistema come windows in mano ad una marea di incompetenti dovrebbe essere considerato un reato perseguibile... esattamente come se la Fiat producesse una Panda in grado di raggiungere i 320Km/h.Idem per il continuare a spacciare un sistema di aggiornamento come windows update come affidabile!E' una boiata pazzesca costringere a collegarsi ad internet per scaricare la patch di una vulnerabilità che ti fotte proprio mentre sei collegato in internet!E come se ti dicessero:- "Hei qui sparano! Vai a prendere anche tu un giubbotto antiproiettile!"- "E dove sono?"- "Come dove sono!?! Sono proprio li! Subito dopo il campo minato!"Sono solo io il paranoico che se ne rende conto?(apple)
  • Anonimo scrive:
    il problema di fondo
    secondo me a prescindere da ogni altra cnosiderazione, non si dovrebbe informatizzare infrastrutture 'critiche' pubbliche con lo stesso software che mezzo mondo usa e che tutti i 15enni almeno una volta hanno bucatovoglio dire, al giorno d'oggi se qualcuno ha accesso ad un sistema importante e` assai dura che si trovi windows a controllarlo. Ci sono o computer molto vecchi con sistemi semi sconosciuti, o qualche unix proprietario che cmq pochi conoscono. windows e` relegato a terminali e workstation varie, dove non puo` fare molti danni..se un domani dovesse essere tutto su pc con windows, io dico che saranno cazzi ed e` il modo migliore per avverare i tanto sbandierati timori di "cyberterrorismo" che vanno di moda oggi fra i politicanti
  • Anonimo scrive:
    Re: forse...

    Legarsi mani e piedi ad un'azienda
    monopolista americana?
    Costruire l'infrastruttura della propria
    sicurezza con la maggior azienda informatica
    di un paese piu' volte accusato di spiare le
    aziende estere per favorire le proprie?
    Ci si riempie tanto la bocca con la parola
    Europa, e questo e' il risultato?
    Mah...clap clap claphai colto il punto, secondo me. :-(ed intanto buon Urbani a tutti...
  • Tony Sarnano scrive:
    Riescono a fare business con i difetti
    La cosa più interessante di questa notizia è che i difetti dei propri sistemi operativi e applicazioni stanno diventando un asset di tutto rispetto per M$ e contribuiscono in maniera sensibile al business dell'azienda. Penso che nessun'altra azienda al mondo possa vantare una peculiarità simile. C'è da riflettere.
  • Anonimo scrive:
    Re: glie lo installano loro?
    - Scritto da: Anonimo
    "Il numero di attacchi da virus, worm e
    cracker è esploso", ha commentato
    Schily. "Microsoft potrà fornirci il
    know-how e gli strumenti
    necessari per difendersi da tali minacce".

    cosa fanno, gli mettono su LORO il filrewall
    linux e installano nod32 loro, invece di
    farlo fare ai tedeschi?No! Usano prodotti Microsoft che sono i più invulnerabili a virus, worm e crackers :|
  • Anonimo scrive:
    Non ci sono più i crucchi di una volta
    "Come parte dell'accordo, Microsoft aiuterà le agenzie tedesche a proteggere l'infrastruttura informatica nazionale, quale quella degli enti pubblici, delle banche e degli aeroporti, dalle minacce provenienti da Internet."aaaaargh.... avevo anche la frequent flyer card della Lufthansa :s
  • eagleone scrive:
    Paura....
    Non so voi, ma io poco tempo fa ho portato a casa un notebook nuovo con Windows XP di un amico a cui dovevo sistemare alcune cose, dovevo anche settare la connessione a Internet.Fatta quest'ultima cosa mi sono connesso per pochissimi minuti e ho navigato in un paio di siti traquillissimi, ripromettendomi di aggiornare l'antivirus già installato a casa dell'amico, anche per fargli vedere come si fa.Preciso che la posta elettronica non l'avevo nemmeno toccata.Così dopo poche sere vado a casa dell'amico, aggiorniamo l'antivirus e.... ecco un bel Blaster!!!Ma come cavolo ci era entrato, in pochi minuti di navigazione e senza scaricare posta/allegati!Ho dovuto tribulare mica poco anche per toglierlo, l'antivirus da solo non ci riusciva, comunque, quando usavo frequentemente Windows, anni fa, avevo sempre antivirus aggiornato e firewall, però adesso avrei paura a navigare con questo sistema operativo!
  • Terra2 scrive:
    sisi... e poi frignamo come beoti :)
    A casa ho 2 computer costantemente accesi... Il primo è un vecchio P200 che ora funge da firewall con a bordo una mini distro di Linux adatta all'uopo: Smoothwall (http://www.smoothwall.org/).Il computer è "ammortizzato" da anni, e lo smoothwall è scaricabile aggratis anche se distribuito con GPL.Inuti dire che ieri, il mio firewall si è fatto pazze risate durante gli attacchi del Sasser (a volte 1 attacco ogni 30 secondi).Ma anche se il Sasser fosse riuscito a passare, dietro al firewall avrebbe trovato un eMac con OS X. Un eMac che ho comperato con ben 12 rate da 92 euro!Risultato... il mio eMac stava sicuro al calduccio, ed il mio server reggeva solido come una roccia mentre quelli di banche ed autorevoli istituzioni europee si sbriciolavano di fronte ad uno dei virus "peggio scritti" della storia...(apple)
    • Anlan scrive:
      Re: sisi... e poi frignamo come beoti :)
      - Scritto da: Terra2
      Inuti dire che ieri, il mio firewall si
      è fatto pazze risate durante gli
      attacchi del Sasser (a volte 1 attacco ogni
      30 secondi).
      Meno male che ci proteggi tu ... stiamo a posto. 1 attacco ogni trenta secondi ? woooow.. sono attonito.Dovremmo provare ad installarlo alle poste... li credo che gli "attacchi" siano 300 al secondo.
  • Anonimo scrive:
    Re: E se fosse una strategia?
    Immagino di si, ma le penali valgono in entrambi i sensi,non credo che la Germania come condizioni abbia posto solo "ok, provateci".Immagino che l'accordo ESIGA che se ti occupi della sicurezza io di problemi di sicurezza non debba averne, non credi?Se non ci riesci non rispetti la tua parte di contratto, se dimostro questo il problema diventa di MS.
  • pikappa scrive:
    errore...ma forse non del tutto
    mi spiego meglio, non mi veniva fuori un titolo decente :-DConcordo sul fatto che questa scelta non sia stata fatta dal punto di vista "tecnico" ma MS abbia fatto sicuramente dei grossi favori, basta vedere l'offerta che fecero all'epoca di monaco.Cmq sia non trovo del tutto sbagliato integrare le tecnologie proprietarie e quelle OSS.
  • Anonimo scrive:
    Re: E se fosse una strategia?
    - Scritto da: Anonimo
    Forse è una mossa strategica per
    levarsi definitvamente di torno Microsoft.
    Pensateci, la Germania ufficialmente si
    affida a Microsoft per quanto riguarda la
    sicurezza, la cosa è abbastanza
    comica di per se non per tifo verso Linux o
    altro, quanto per la continua e sempre
    più frequente scoperta di buchi di
    vario genere.
    Non credo che i tedeschi siano stupidi,
    secondo me sono sicuri che questa situazione
    ci sarà anche in futuro
    (oggettivamente non c'è mai stato un
    periodo tranquillo) per cui fra qualche mese
    renderanno conto a MS dell'ennesimo buco e
    dell'ennesimo virus.
    Di fronte ad un bel po' di numeretti che
    evidenzieranno il danno economico subito per
    attacchi informatici durante il periodo di
    'protezione' degli 'esperti di sicurezza'
    microsoft
    sarà molto più facile battere
    le lobby interne ben foraggiate da MS stessa
    e passare all'open source.dubito fortemente che sia così... quando M$ stringe un accordo pone sicuramente dei vincoli ad un eventuale abbandono della controparte... i tedeschi dovrebbero ,probabilmente , pagare una penale altissima se abbandonano l'accordo...
  • Anonimo scrive:
    E se fosse una strategia?
    Forse è una mossa strategica per levarsi definitvamente di torno Microsoft.Pensateci, la Germania ufficialmente si affida a Microsoft per quanto riguarda la sicurezza, la cosa è abbastanza comica di per se non per tifo verso Linux o altro, quanto per la continua e sempre più frequente scoperta di buchi di vario genere.Non credo che i tedeschi siano stupidi, secondo me sono sicuri che questa situazione ci sarà anche in futuro (oggettivamente non c'è mai stato un periodo tranquillo) per cui fra qualche mese renderanno conto a MS dell'ennesimo buco e dell'ennesimo virus.Di fronte ad un bel po' di numeretti che evidenzieranno il danno economico subito per attacchi informatici durante il periodo di 'protezione' degli 'esperti di sicurezza' microsoft sarà molto più facile battere le lobby interne ben foraggiate da MS stessa e passare all'open source.
  • Anonimo scrive:
    dialetto XML
    qualcuno sa in cosa consista l'essere "DIALETTO" xml quello di office 2003, invece di essere XML e basta?salve!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: M$..
    - Scritto da: Anonimo

    Microsoft ha dimostrato negli anni che
    con

    la parola "sicurezza" non ha nulla a che

    fare, questa news è una
    barzelletta.
    ti rode, eh? Beh, la stupidità dà sempre fastidio...
  • Anonimo scrive:
    "osci" qualcuno ne parla?
    salve qualcuno che sia ferrato in materia può parlarci del sistema OSCI ?
  • Anonimo scrive:
    glie lo installano loro?
    "Il numero di attacchi da virus, worm e cracker è esploso", ha commentato Schily. "Microsoft potrà fornirci il know-how e gli strumenti necessari per difendersi da tali minacce".cosa fanno, gli mettono su LORO il filrewall linux e installano nod32 loro, invece di farlo fare ai tedeschi?
  • Anonimo scrive:
    titolo fuorviante
    Secondo me dovrebbe essere:"la germania cerca almeno di mettere in sicurezza l'esistente infrastruttura microsoft"tutto imho naturalmentetristemente_famoso
  • Anonimo scrive:
    Re: Silenzio linari!
    - Scritto da: Anonimo
    E mettetevi in testa che anche Windows
    è sicuro se ben gestito !Cavolo ora che me lo hai detto vado a re-isntallare tutti i server Linux con Windows 2003, cosi' risparmio anche 5 centesimi :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Fanno bene

    la germania economicamente e' sul lastrico
    dopo il passaggio all'euro, No, perfavore, non facciamo i discorsi alla bar sport. La crisi tedesca viene da molto più lontano dell'euro, in germania il passaggio non è stato così drammatico e disorganizzato come da noi.Dire che è colpa dell'euro è un discorso alla gasparren.Sono dieci anni che la rep fed si sobbarca i costi dell'innovazione e degli investimenti nell'ex est, con sicurezze sociali e previdenze che da noi neanche ci sognamo. Ma milioni di persone vivono con sussidi di disoccupazione nelle aree depresse, e per il sistema tedesco occidentale questo è destabilizzante. Ti faccio un esempio stupido per capire come funziona nell'ex-est: i punkabbestia prendono 70 euro al mese in più di sussidi se hanno un cane, perché un cane è diritto del cittadino e lo stato se ne sobbarca i costi se il cittadino è indigente. Ecco perché è nata la moda dei punkabbestia coi cani. Non scherzo.Ciò detto, la qualità della vita tedesca est/ovest è nettamente superiore alla nostra.
    io li stimero'
    sempre per questo.. si sono sacrificati per
    poco piu' di un ideale.. va
    da se' che le stanno provando tutte per
    risollevarsi e ora l'open source e' l'ultimo
    dei loro pensieriAnche su questo non sono d'accordo. In germania le battaglie per l'affermazione di ideali o comunque di principi trovano spessissimo risalto. Per me la notiza è più da leggere in chiave "richiamo del governo tedesco alla mancanza di sicurezza dei sistemi microsoft".Posto che non possono rinunciare a win, quantomeno non tutto e subito, sviluppano standard e protocolli aperti e pongono l'accento sulla formazione di personale esperto in sicurezza.Tchüß
  • Anonimo scrive:
    Re:PPPPPPpppppppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrr
    - Scritto da: Anonimo
    E mettetevi in testa che anche Windows
    è sicuro se ben gestito !PPPPpppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • garak scrive:
    Il vino e l'oste
    Ultimamente il vino sta diventando sempre più cattivo.Allora ho contattato l'oste e gli ho dato un po' di soldi, cosi' lui metterà a punto qualche rimedio.Dopo gli chiederò se il vino è buono.
  • Anonimo scrive:
    COSA???
    "Microsoft potrà fornirci il know-how e gli strumentinecessari per difendersi da tali minacce"e perché non li forniscono anche agli altri, invece di mandare in giro software di mUrda che fa solo dei danni?
  • Anonimo scrive:
    Re: M$..

    Meglio disattivare in ogni macchina servizi
    e demoni che non servono. ... ma alla m$ questo lo sanno ? :)
  • Anonimo scrive:
    Non c'e' niente da fare
    per vendere, non basta fare un prodotto migliore, piu' sicuro, gratuito, libero da royalty, fornire documentazione, assistenza.basta chiamarsi microsoft.qualsiasi altra cosa non la vogliamo.se questo il mondo vuole, che lo abbia, andiamo pure avanti per questa strada. quando si accorgera' del proprio errore, sara' troppo tardi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Silenzio linari!
    - Scritto da: Anonimo
    E mettetevi in testa che anche Windows
    è sicuro se ben gestito ! blast, sasser & Co permettendo.
  • Anonimo scrive:
    Re: forse...
    - Scritto da: Anonimo
    ... in germania hanno avuto l'occhio
    più lungo di ciò che sembra,
    in fondo tra palladium drm e tutto il resto
    l'obbiettivo è chiaro, rendere la
    piattaforma x86 legata SOLO a M$, buttando
    fuori a calci la concorrenza (quindi linux )
    , non mi stupisce che stringano accordi con
    M$...Legarsi mani e piedi ad un'azienda monopolista americana?Costruire l'infrastruttura della propria sicurezza con la maggior azienda informatica di un paese piu' volte accusato di spiare le aziende estere per favorire le proprie?Ci si riempie tanto la bocca con la parola Europa, e questo e' il risultato?Mah...
  • Anonimo scrive:
    forse...
    ... in germania hanno avuto l'occhio più lungo di ciò che sembra, in fondo tra palladium drm e tutto il resto l'obbiettivo è chiaro, rendere la piattaforma x86 legata SOLO a M$, buttando fuori a calci la concorrenza (quindi linux ) , non mi stupisce che stringano accordi con M$...
  • Anonimo scrive:
    Re: Setup cannot update your WindowsXP f
  • zirgo scrive:
    Re: Fanno bene
    eheheheh....stavo notando anch'io la stessa cosa...Ceerto che in germania sono proprio intelligenti!!!Ma lo sanno o no che la stragande maggioranza di worm e virus attaccano solo macchine MS?E loro per difendersi che fanno?Continuano a supportare la piattaforma Windows!!!Mah...misteri della fede..
    • Anonimo scrive:
      Re: Fanno bene
      - Scritto da: zirgo
      eheheheh....stavo notando anch'io la stessa
      cosa...

      Ceerto che in germania sono proprio
      intelligenti!!!Ma lo sanno o no che la
      stragande maggioranza di worm e virus
      attaccano solo macchine MS?E loro per
      difendersi che fanno?Continuano a supportare
      la piattaforma Windows!!!
      Mah...misteri della fede..se una Germania che ha sempre sostenuto l'open source si butta su una piattaforma che e' nella merda fino al collo ci sara' un motivo...ora non vorrei dire....Ricordiamoci che noi piccolini da qua vediamo sempre e solo cio' che vogliono che vediamo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fanno bene
      - Scritto da: zirgo
      eheheheh....stavo notando anch'io la stessa
      cosa...

      Ceerto che in germania sono proprio
      intelligenti!!!Ma lo sanno o no che la
      stragande maggioranza di worm e virus
      attaccano solo macchine MS?E loro per
      difendersi che fanno?Continuano a supportare
      la piattaforma Windows!!!
      Mah...misteri della fede..la germania economicamente e' sul lastrico dopo il passaggio all'euro, io li stimero' sempre per questo.. si sono sacrificati per poco piu' di un ideale.. va da se' che le stanno provando tutte per risollevarsi e ora l'open source e' l'ultimo dei loro pensieri
  • MadiC scrive:
    Re: Strategie di Marketing... aggressive
    - Scritto da: ElfQrin
    A parte il fatto che scrivere Microsoft e
    sicurezza nella stessa frase (come in questa
    frase, cioè) è alquanto
    azzardato, e' un errore grammaticale :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Setup cannot update your WindowsXP files
  • Anonimo scrive:
    I wish they could reflect on a fact...
    That Microsoft is often pushed by marketing necessities, striving to implement as much functionality as possible within their future releases of their software platforms. In this scenario, their behavior has always been to -first- release their next great title, no matter how much time would have been really needed to discover all of its glitches and security leaks, and only -then- patch those leaks. To conclude, security and Microsoft are two contredictory, mutually exclusive terms. I wish them best luck.(scritto in inglese perche` non so il tedesco, si sa mai passasse qualche tedesco)
  • Mechano scrive:
    Re: M$..
    - Scritto da: LordBison
    ti faccio presente che si parla di linux il
    fatto che sia nel kernel non significa che
    deve per forsa essere compilato su tutte le
    macchine. ;)
    (linux)(linux)Se volevi dire in generale che Linux lo ha nel kernel ok lo sanno tutti che non e' un prodotto da comprare a parte...Io avevo capito che in azienda ogni macchina lo potrebbe attivare.--Ciao. Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Re: Ditemi che è un fake.
    "che è un fake"purtroppo sembra vero... :'(
  • LordBison scrive:
    Re: M$..
    - Scritto da: Mechano

    - Scritto da: Anonimo

    Emh... il firewall è "dentro"

    linux... è una componente del
    kernel

    Non ne vedo un'enorme utilita' potrebbe
    essere solo d'impaccio...

    Mi spiego meglio, se hai un firewall che ti
    fa da filtro su Internet o altre sottoreti
    ok, blocchi qualsiasi porta, mettiamo NFS,
    non deve affacciarsi all'esterno.
    Se pero' attivi il firewall su qualsiasi
    macchina della tua rete e' ovvio che la
    porta dell' NFS la devi rendere disponibile,
    quindi il firewall su ogni macchina avra'
    una utilita' relativa.
    Ok puoi aggiungere ulteriori regole come
    quella di accettare connessioni da e per
    determinati indirizzi interni e solo quelli
    avendo l'accortezza di escludere l'indirizzo
    del gateway. Una protezione in piu' ma che
    se non e' necessaria e' meglio evitarla.
    Meglio disattivare in ogni macchina servizi
    e demoni che non servono.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.itti faccio presente che si parla di linux il fatto che sia nel kernel non significa che deve per forsa essere compilato su tutte le macchine. ;)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Silenzio linari!
    FORSE (sono possibilista) hai ragione...peccato che gestirlo bene sia ALMENO 10 volte + facile sotto sistemi opensource che sotto windows...
  • Mechano scrive:
    Re: M$..
    - Scritto da: Anonimo
    Emh... il firewall è "dentro"
    linux... è una componente del kernelNon ne vedo un'enorme utilita' potrebbe essere solo d'impaccio...Mi spiego meglio, se hai un firewall che ti fa da filtro su Internet o altre sottoreti ok, blocchi qualsiasi porta, mettiamo NFS, non deve affacciarsi all'esterno.Se pero' attivi il firewall su qualsiasi macchina della tua rete e' ovvio che la porta dell' NFS la devi rendere disponibile, quindi il firewall su ogni macchina avra' una utilita' relativa.Ok puoi aggiungere ulteriori regole come quella di accettare connessioni da e per determinati indirizzi interni e solo quelli avendo l'accortezza di escludere l'indirizzo del gateway. Una protezione in piu' ma che se non e' necessaria e' meglio evitarla.Meglio disattivare in ogni macchina servizi e demoni che non servono.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
  • Mechano scrive:
    Re: Silenzio linari!
    - Scritto da: Anonimo
    E mettetevi in testa che anche Windows
    è sicuro se ben gestito !Prima in budget incidevano un nuovo Win e un nuovo Office, oggi c'e' da mettere un buon antivirus in versione server con licenza per numero di client.Conto che un buon firewall e' stato preso gia' da tempo e ammortizzato a sufficienza.--Saluti. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
  • TADsince1995 scrive:
    Re: E' bello perche' e' avariato
    - Scritto da: Mechano
    Il mondo e' bello perche' e' avariato... :)

    Nella mia vita non avete idea di quante
    volte ho visto idee in netta
    contrapposizione e scelte prese da capi che
    non ne capiscono nulla e che poi
    condizionano tutte le scelte in fatto di IT
    in un'azienda.In accordo con la mia teoria che dice che, nell' 80% dei casi, chi mette su un'azienda di IT non ne capisce niente di IT. Come ti capisco...
    E non parlo solo di aziende private ma
    soprattutto delle pubbliche amministrazioni.

    Non avete idea di quante volte ho visto
    dirigenti dei CED pronti ad introdurre
    opensource e migrare anche molti programmi,
    poi ricevere ordini dai dirigenti superiori
    di far vincere la tal azienda (sempre la
    solita grossa fornitrice) e prendere i
    soliti nuovi Win coi nuovi Office e le loro
    soluzioni ultraclosed, ultraproprietarie...Forse questo nelle PA... Io ripeto che ho già visto diversi esempi di aziende che hanno adottato profondamente linux nei server e per i sistemi interni.
    Scelte fatte da dirigenti che spesso
    intascano mazzette e che non si rendono
    conto di quanto fanno costare alla loro
    azienda questo loro comportamento...Si, e poi si ritrovano a non poter pagare i dipendenti...TAD
  • TADsince1995 scrive:
    Re: Strategie di Marketing... aggressive

    Chissà perché ma in questo
    momento mi immagino gli agenti di Microsoft
    in giro per l'Europa con coppola e lupara
    facendo ai vari governi quel tipo di offerta
    che non si può rifiutare.

    Prendetela ovviamente in senso metaforico,
    ma secondo me qualcosa sotto c'è.Ah, non ci sono dubbi!!! Si parla sempre dell'efficienza tedesca, poi però mettono Microsoft nella loro infrastruttura IT... Quanto è strano il mondo... Ma ricordiamoci che il mercato non è fatto solo dai governi dei paesi, ma anche e soprattutto dalle piccole e medie imprese! Dove ho lavorato io si sta passando piano piano ad open source, non ancora tutto, ma buona parte dell'infrastruttura e del servizio informativo era tutto linux-based, con grande risparmio di tempo, fatica e, soprattutto, denaro.TAD
  • ElfQrin scrive:
    Strategie di Marketing... aggressive
    A parte il fatto che scrivere Microsoft e sicurezza nella stessa frase (come in questa frase, cioè) è alquanto azzardato, questa notizia segue a ruota quella analoga dell'Irlanda.Chissà perché ma in questo momento mi immagino gli agenti di Microsoft in giro per l'Europa con coppola e lupara facendo ai vari governi quel tipo di offerta che non si può rifiutare.Prendetela ovviamente in senso metaforico, ma secondo me qualcosa sotto c'è.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' bello perche' e' avariato
    - Scritto da: Mechano
    Scelte fatte da dirigenti che spesso
    intascano mazzette e che non si rendono
    conto di quanto fanno costare alla loro
    azienda questo loro comportamento...Oppure se ne rendono perfettamente conto ma se ne strafregano, tanto sulle porcate di MS mica devono mettercele loro, le mani.....
  • Anonimo scrive:
    Re: E' bello perche' e' avariato
    In genere chi si abitua a comandare si abitua pure a non ascoltare i pareri degli altri. Il più delle volte li puoi mandare a quel paese ed andartene, ma quando sai che quella decisione ha conseguenze anche su di se ti senti inerme.... incazzato e inerme. Gran brutta cosa l'ignoranza; principale causa dei mali del mondo.DjMix
  • Anonimo scrive:
    tra le righe...
    avranno foraggiato ben benino qualcuno
  • Anonimo scrive:
    Re: M$..
    Emh... il firewall è "dentro" linux... è una componente del kernel ;)DjMix
  • Anonimo scrive:
    Silenzio linari!
    E mettetevi in testa che anche Windows è sicuro se ben gestito !
  • Mechano scrive:
    E' bello perche' e' avariato
    Il mondo e' bello perche' e' avariato... :)Nella mia vita non avete idea di quante volte ho visto idee in netta contrapposizione e scelte prese da capi che non ne capiscono nulla e che poi condizionano tutte le scelte in fatto di IT in un'azienda.E non parlo solo di aziende private ma soprattutto delle pubbliche amministrazioni.Non avete idea di quante volte ho visto dirigenti dei CED pronti ad introdurre opensource e migrare anche molti programmi, poi ricevere ordini dai dirigenti superiori di far vincere la tal azienda (sempre la solita grossa fornitrice) e prendere i soliti nuovi Win coi nuovi Office e le loro soluzioni ultraclosed, ultraproprietarie...Scelte fatte da dirigenti che spesso intascano mazzette e che non si rendono conto di quanto fanno costare alla loro azienda questo loro comportamento...--Saluti. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it==================================Modificato dall'autore il 04/05/2004 0.33.34
  • Anonimo scrive:
    Ditemi che è un fake.
    La notizia non può essere vera, sarebbe come raccontare che il Ministero degli interni ha chiesto la consulenza di Aldo Fabrizi per far dimagrire i propri dipendenti!L'altra possibilità è che il ministro tedesco è talmente a digiuno di informatica che Ballmer gli ha potuto raccontare che i virus sono causati dall'installazione di Linux. In questo caso potrebbe configurarsi il reato di circonvenzione di incapace, lo stesso reato per cui andrebbe perseguito Bill Gates per avrlo perpetrato a miliardi di terrestri....
  • Anonimo scrive:
    Matti e soddisfatti
    Ma perchè accanirsi tanto per proteggersi dalla pioggia con un ombrello bucherellato come una grattugia e non sostituirlo radicalmente con uno nuovo ?Che senso ha nuotare in acque paludose facendosi mille punture per rendersi immuni da probabili contagi invece di indossare una muta ermetica ?Perchè camminare a piedi nudi fra serpenti velenosi contando su una scorta considerevole di antidoti invece di indossare dei pratici stivali ?Bisogna proprio essere tutti matti.
  • Maxxer scrive:
    Re: M$..
    per difendere un sistema linux non chiameresti un sistemista linux?Volenti o nolenti buona parte della struttura informatica gira ancora con sistemi Ms. Vero che i firewall esistono anche per linux, ma proteggere ogni singola macchina è importante.
  • Anonimo scrive:
    Re: M$..

    Microsoft ha dimostrato negli anni che con
    la parola "sicurezza" non ha nulla a che
    fare, questa news è una barzelletta.ti rode, eh? <g
  • Alessandrox scrive:
    Fanno bene
    "Il numero di attacchi da virus, worm e cracker è esploso", ha commentato Schily. "Microsoft potrà fornirci il know-how e gli strumentinecessari per difendersi da tali minacce".In un certo senso e' vero: nulla conta come l' esperienza diretta;M$ sta' offfrendo un' importante opportunita' al governo tedesco: la piattaforma piu' aggredita e bucata da virus e worm per farsi le ossa.==================================Modificato dall'autore il 04/05/2004 0.18.49
  • Anonimo scrive:
    M$..
    Microsoft ha dimostrato negli anni che con la parola "sicurezza" non ha nulla a che fare, questa news è una barzelletta.
  • Anonimo scrive:
    Una cazzata
    Tedesca.Un contentino a microzoz x non buttarla fuori subito xchè non è possibile ora.Aspetteranno il momento giusto un pò più in la.
Chiudi i commenti