Disney in ritirata dalla Rete

Il colosso americano segue la via tracciata da News Corporation e chiude il suo portalone mangiatutti. Riassorbe le attività Internet nella corporation ma continua a dire che Internet è tutto


New York (USA) – Alla fine Disney Corporation ha deciso. Dopo molte ore di speculazioni e l’accavallarsi di voci sul futuro dell’impegno online del colosso americano dell’entertainment, il management della Disney ha deciso di chiudere Go.com, il maggiore investimento diretto dell’azienda.

Il portale, da sempre in difficoltà ma sostenuto da un’attività finanziaria e anche contenutistica con pochi paragoni al mondo, verrà chiuso e circa 400 dipendenti dovrebbero essere licenziati. Contestualmente, con un’operazione di conversione titoli, verrà riassorbito in Disney Corporation il Disney Internet Group. In piedi rimangono solo singoli siti, come mrshowbiz.com, disney.com e movies.com.

La decisione della Disney sembra seguire la strada già intrapresa da altri grandi, come News Corporation di Rupert Murdoch che, di recente, ha parlato dell’informazione su Internet come di “un modello perdente”. E subito dopo ha chiuso la divisione online della sua impresa.

Micheal Eisner, boss della Disney, ha comunque voluto affermare che, nonostante la chiusura, “Internet rimane al centro delle strategie industriali della nostra azienda”. Se lo dice lui.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Richiesta info
    La compagnia è uno dei 16 operatori ad aver firmato con Telecom Italia l'accordo per le sperimentazioni dell'unbundling, ovvero per poter affittare "l'ultimo miglio", la terminazione che collega il domicilio dell'utente alla rete telefonica.******************************************Come si e' detto in varie sedi e anche su questo sito, il canone che verseremo ai carrier concorrenti di Telecom verranno "girati" da questi alla Telecom stessa: non ho capito bene pero' il senso di questo.Voglio dire: se le linee dell'Ultimo Miglio saranno "affittate" da Telecom ai suoi concorrenti, dove sarebbe la concorrenza, visto che in realta' poi la Telecom fa anche concorrenza ai suoi clinti ??Io non capisco: ma questo mi sembra una FARSA degna della peggiore Italietta! :-(O mi sbaglio ?
  • Anonimo scrive:
    ADSL..????Telecom DOVE SEI?????????????
    Ho letto adesso di uno che ha dovuto aspettare solo 6 mesi per l'adsl,sono stato precipitoso a disdire il contratto dopo 51 giorni,ma non mipento,vadano al diavolo.Quello che non capisco.èil fatto che a qualcuno abbiano fatto il servizioin 10 giorni(con Infostrada),Mah,misteri italiani.
  • Anonimo scrive:
    Che non succeda come per l'ADSL
    Io personalmente non vedo l'ora di usare questi sistemi. A rigor di logica dovrebbero essere migliori, più semplici, con opzioni inesistenti per il telefono normale...MAForse il prodotto non è pensato per i privati. Piuttosto si punta agli uffici e le grandi aziende che possono ottenere servizi più efficienti (appunto la teleconferenza senza troppe "borchie" ISDN...). Però a me non convince... sarà che non mi fido molto di quello che promettono le aziende di TLC, ma l'esperienza ADSL mi è bastata... 6 mesi di fila per avere un caXXo di contratto!!!Viva gli USA!!!
Chiudi i commenti