Nel corso di un evento dedicato agli investitori, il management di The Walt Disney Company ha svelato alcune informazioni essenziali su Disney+, il nuovo servizio di streaming che il gruppo si appresta a lanciare entro l’anno. Andrà a competere direttamente con colossi del settore del calibro di Netflix, proponendo un catalogo di film, show e serie TV indirizzato principalmente ai ragazzi, ma non solo.

Disney+: uscita e prezzo dell’abbonamento

La prima informazione svelata è quella relativa alla data di uscita: la piattaforma andrà online il 12 novembre negli Stati Uniti. Non è dato a sapere se sarà attiva fin da subito anche negli altri paesi. Per quanto riguarda l’Italia, si presume il debutto possa avvenire successivamente a quello d’oltreoceano, ma con un’attesa non troppo prolungata considerando che ormai da tempo è online la pagina ufficiale del servizio localizzata nella nostra lingua. Il gruppo ha dichiarato l’intenzione di raggiungere un buon numero di paesi in Nord America, Europa, Asia e America Latina entro i prossimi due anni.

Passando invece al prezzo dell’abbonamento da sottoscrivere, gli spettatori USA potranno scegliere tra una forma di pagamento mensile da 6,99 dollari oppure annuale da 69,99 dollari, con un risparmio pari a circa 1,20 dollari ogni mese.

Una parte del catalogo della piattaforma Disney+

Saranno presenti nel catalogo tutte le produzioni storiche Disney, i titoli legati a studios come Pixar e Marvel, ma anche National Geographic, senza dimenticare quelli dell’universo Star Wars. Centinaia di contenuti dunque disponibili per lo streaming fin dal day one, con la possibilità per chi lo desidera di scaricarli nella memoria interna dei dispositivi per la riproduzione in modalità offline. Confermato inoltre il supporto alla risoluzione 4K, così come ai pannelli HDR. L’applicazione della piattaforma arriverà su televisori, set-top box, smartphone, tablet e console.

Tutti i film che Disney porterà al cinema d’ora in avanti, dunque incluse pellicole come il remake de Il Re Leone e Avengers: Endgame, saranno poi resi disponibili per lo streaming esclusivamente su D+ e non attraverso i servizi della concorrenza.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Be&O scrive:
    eMule e VPN .... unica sottoscrizzione invece di..... Sky Mediaset Premium Netflix peperoncino ...ecc IL PROBLEMA SONO LE ESCLUSIVE, SE AD UNO INTERESSA 4 SERIE TV DOVRA FARE 4 ABBONAMENTI !
    • bubba scrive:
      lo hanno detto anche i criceti... ocio che 92 piattaforme di paytv incompatibili aumentano la pirateria... ma le major l'unico investimento che fanno e' nei parlamentari europei ...
      • Piego Angela scrive:
        " ma le major l'unico investimento che fanno e' nei parlamentari europei ... ". Niente da aggiungere. Ineccepibile.
Fonte: The Walt Disney Company
Chiudi i commenti