Disponibile gratis Reading Coach, il tutor di lettura AI di Microsoft

Disponibile gratis Reading Coach, il tutor di lettura AI di Microsoft

Microsoft ha rilasciato gratuitamente Reading Coach, un tutor di lettura basato sull'AI che fornisce esercitazioni personalizzate agli studenti.
Disponibile gratis Reading Coach, il tutor di lettura AI di Microsoft
Microsoft ha rilasciato gratuitamente Reading Coach, un tutor di lettura basato sull'AI che fornisce esercitazioni personalizzate agli studenti.

Microsoft ha lanciato un nuovo strumento basato sull’intelligenza artificiale che vuole rivoluzionare il modo in cui gli studenti imparano a leggere. Si chiama Reading Coach e offre esercitazioni di lettura personalizzate e gratuite a chiunque abbia un account Microsoft.

Reading Coach è già disponibile in anteprima sul Web e presto arriverà anche l’applicazione per Windows. Inoltre, verrà presto integrato con piattaforme di e-learning come Canva, rendendolo facilmente utilizzabile dagli insegnanti.

Un’AI che punta a migliorare il successo scolastico

Microsoft sostiene che la lettura sia una competenza fondamentale per il successo scolastico e professionale degli studenti. In un post sul blog, infatti, cita studi che dimostrano che chi legge in modo fluente ha quattro volte più probabilità di diplomarsi e di trovare un lavoro migliore. “Con l’intelligenza artificiale, abbiamo l’opportunità di fornire agli studenti esperienze di lettura personalizzate, coinvolgenti e trasformative”, scrive l’azienda di Redmond.

Come funziona Reading Coach

Reading Coach si basa su Reading Progress, un plug-in per Microsoft Teams for Education, la versione di Microsoft Teams dedicata all’istruzione, e fa parte di servizi come Immersive Reader. Reading Progress è progettato per aiutare gli insegnanti a promuovere la fluidità di lettura nei loro studenti.

Reading Coach si basa su Reading Progress, un plug-in per Teams for Education, e fa parte di servizi come Immersive Reader. Funziona adattandosi alle difficoltà del singolo studente, proponendo strumenti di supporto per una pratica indipendente e personalizzata, come sintesi vocale, sillabazione e dizionari illustrati.

Gli educatori possono monitorare il lavoro degli studenti, comprese le parole su cui si sono esercitati, il numero di tentativi fatti e gli strumenti utilizzati. Gli educatori possono anche condividere queste informazioni con gli studenti, se lo desiderano.

Una storia generata dall’AI per coinvolgere ogni studente

Di recente, Reading Coach ha introdotto un’interessante novità: la funzione “scegli la tua storia”, alimentata da Azure OpenAI Service di Microsoft, che consente agli studenti di utilizzare l’intelligenza artificiale per generare la propria avventura narrativa.

Questa funzione è simile allo strumento per le storie generate dall’intelligenza artificiale dell’Amazon Echo Show. Gli studenti possono selezionare un personaggio, un’ambientazione e un livello di lettura e l’intelligenza artificiale crea contenuti basati su queste selezioni e sulle parole più difficili per lo studente. Microsoft afferma che i contenuti delle storie sono moderati e filtrati in base a criteri quali “qualità, sicurezza e adeguatezza all’età”.

Reading Coach fornisce un feedback sulla pronuncia, ascoltando l’allievo mentre legge la storia e assegnando badge che sbloccano nuovi personaggi e scene man mano che l’allievo progredisce. Gli studenti che preferiscono non creare la propria storia possono scegliere tra i brani curati di ReadWorks, una biblioteca di risorse per la comprensione della lettura.

Il potenziale di Reading Coach

Microsoft crede che Reading Coach sia uno strumento motivante e innovativo per gli studenti. Afferma che: “Con l’uso efficace e responsabile dell’IA, l’apprendimento personalizzato su larga scala è a portata di mano”.

L’entusiasmo di Microsoft per l’uso dell’IA nell’insegnamento della lettura non è però condiviso unanimemente dagli educatori. Gli esperti fanno notare che attualmente non esiste uno strumento in grado di misurare in modo infallibile la comprensione del testo. Questa capacità implica la valutazione delle conoscenze dello studente, della forza del suo vocabolario e della pronuncia.

Ciononostante, gli insegnanti ritengono che strumenti come Reading Coach non possano nuocere. In un recente sondaggio di EdWeek, il 44% degli educatori ha affermato che la tecnologia adattiva valuta il livello di lettura in modo più accurato rispetto ai software tradizionali o ai metodi carta e penna.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 19 gen 2024
Link copiato negli appunti