DivX conquista Taiwan

Una partnership con il più grande centro di ricerca taiwanese potrebbe dare la possibilità a DivXNetworks di decollare nel settore dell'elettronica di consumo


San Diego (USA) – Dal varo della prima versione commerciale del proprio codec, avvenuta due anni or sono, DivXNetworks si è lasciata alle spalle i “torbidi trascorsi” della versione DivX 3.x (quella con la memorabile emoticon che strizza l’occhio) per sviluppare da zero una tecnologia che le consentisse di ritagliarsi una fetta del lucroso mercato della distribuzione e dello streaming di contenuti audio/video. Sebbene DivX sia infatti molto celebre fra gli utenti della Rete, sul mercato rappresenta una quota del tutto marginale rispetto alle tecnologie di Microsoft, RealNetworks ed Apple.

DivXNetworks ha ora annunciato un accordo con il più grande centro di ricerca taiwanese, l’Industrial Technology Research Institute ( ITRI ), che potrebbe avere un ruolo molto importante nel rendere più interessante, agli occhi dell’industria, il formato DivX.

In base all’accordo, infatti, l’ITRI darà vita ad un laboratorio ufficiale per lo sviluppo e il testing, in Taiwan, di dispositivi elettronici di consumo certificati per supportare DivX. Tali dispositivi spazieranno dai personal video recorder (PVR) ai lettori di DVD, dalle fotocamere e videocamere digitali alle set-top box. Oltre a questo, DivXNetworks e ITRI lavoreranno insieme per creare un design di riferimento per i lettori video portatili certificati DivX e svilupperanno tecnologie video di nuova generazione.

Per la mamma del DivX questa partnership potrebbe rappresentare un trampolino di lancio nel settore consumer visto che a Taiwan hanno sede alcuni fra i maggiori produttori di dispositivi elettronici di consumo.

“Taiwan è il centro dell’innovazione e dello sviluppo della nuova generazione di prodotti per l’elettronica di consumo e l’ITRI è la culla di tutte le maggiori industrie hi-tech di Taiwan”, ha commentato James Lee, DivXNetworks special advisor per l’Asia. “Lavorando a stretto contatto con l’ITRI, DivXNetworks può migliorare i propri servizi di certificazione per i clienti della regione e fornire nuovi e innovativi prodotti consumer sviluppati congiuntamente dalle due organizzazioni per il mercato mondiale”.

E’ interessante notare come l’ITRI sia uno dei maggiori fautori dell’ Enhanced Versatile Disc (EVD), un formato che Taiwan e Cina stanno congiuntamente sviluppando come alternativa al DVD . C’è dunque la possibilità che in base agli accordi stretti con DivXNetworks l’ITRI possa spingere il consorzio che sviluppa EVD verso il formato DivX.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • The FoX scrive:
    Re: 'sto virus ha veramente rotto!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: The FoX

    Ah EKle',

    ma ce fai o ce sei?

    Ancora credi al fatto che che Palladium

    impedira' il diffondersi di virus sotto

    winzozz?

    E poi sei tu che dai a noi dei
    sognatori...



    Hai talmente tanti paraocchi da credere

    ancora alle argomentazioni con cui le
    grandi

    corporazioni sponsorizzano

    Palladium e cloni, promettendo piu'

    sicurezza per tutti (cavalcando come

    avvoltoi l'onda lunga dell'11 settembre).

    Quando le uniche sicurezze che perseguono

    sono quella di ingrossare i proprio

    portafogli, a discapito dei nostri, e
    quella

    di tenere tutte le liberta' degli utenti
    per

    le palle!!!

    Breve intervento per ribadire cha ad avviso
    della maggior parte degli analisti di
    mercato ed esperti del settore (parlo degli
    indipendenti) la reale funzione di Palaldium
    risieda nella gestione del DRM.
    Quello della sicurezza è solo un trucco per
    indorare la pillola (altrove ho utilizzato
    termini più coloriti).
    Saluti
    ProsperoE' esattamente cio' che ho gia' detto io... forse non hai letto bene il mio intervento.
  • Anonimo scrive:
    Re: non ne parla nessuno!!
    - Scritto da: Anonimo
    Queste iniziative hanno delle implicazioni
    enormi, ma nessuno sembra interessato a
    renderle argomento di riflessione per il
    grande pubblico. Credo che il tuo post volesse essere retorico, oppure sei molto ingenuo. La pietra angolare del potere è da sempre l'ignoranza (degli altri).SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: Allarghiamo l'orizzonte ...
    Io penso che qui ad allargarsi non sarà l'orizzonte ... ogni interpretazione volgare è pertinente.Prospero
  • Anonimo scrive:
    Re: 'sto virus ha veramente rotto!
    - Scritto da: The FoX
    Ah EKle',
    ma ce fai o ce sei?
    Ancora credi al fatto che che Palladium
    impedira' il diffondersi di virus sotto
    winzozz?
    E poi sei tu che dai a noi dei sognatori...

    Hai talmente tanti paraocchi da credere
    ancora alle argomentazioni con cui le grandi
    corporazioni sponsorizzano
    Palladium e cloni, promettendo piu'
    sicurezza per tutti (cavalcando come
    avvoltoi l'onda lunga dell'11 settembre).
    Quando le uniche sicurezze che perseguono
    sono quella di ingrossare i proprio
    portafogli, a discapito dei nostri, e quella
    di tenere tutte le liberta' degli utenti per
    le palle!!!Breve intervento per ribadire cha ad avviso della maggior parte degli analisti di mercato ed esperti del settore (parlo degli indipendenti) la reale funzione di Palaldium risieda nella gestione del DRM.Quello della sicurezza è solo un trucco per indorare la pillola (altrove ho utilizzato termini più coloriti).SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: 'sto virus ha veramente rotto!
    - Scritto da: Tetsuo
    Ma sei sicuro che un sistema di questo tipo
    sia
    completamente esente da falle ? :)

    Sicuro sicuro?
    O
    Sicuro come i prodotti MS ?

    Ammesso che sia sicuro (e ho detto "ammesso che sia") in ogni caso sarebbe come tagliarsi le p***e per difendersi dalle malattie veneree.Il PC non sarebbe più tale, IMHO.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    il grido di morte del Personal Computing

    Il discorso è molto semplice: nel momento in
    cui c'è solo quel tipo di computer a
    disposizione, se hai bisogno di un computer
    (e ce n'è SEMPRE bisogno, sia per rinnovo
    macchine obsolete o rotte sia per aumentare
    la potenza di calcolo o il parco macchine) o
    compri quello o ti attacchi.A chi è rivolto l'aut-aut o compri o ti attacchi?Nient'altro che al mercato.Quale è il mercato dei computer? Centri di calcolo, aziende/professionisti, amatori e utonti.A livello di centri di calcolo, pochi ma con macchine veramente costose, questo discorso non tange più di tanto: usano macchine veramente efficienti, non quelle dei produttori citati, e dato che questi giochini non fanno altro che fare girare peggio la macchina appesantendola con orpelli vari probabilmente nel lungo periodo saranno un peso in più per rincorrere le architetture di punta sul piano prezzo prestazioni e sostituirle come vorrebbero fare alcuni vendor PC.A livello di aziende/professionisti ben venga il palladium che impedisca al dipendente di cazzeggiare con mp3 e warez, ma non nascondiamoci, molte aziende usano roba tarocca o underlicenziano... Per alcune esigenze mission critical in cui il fattore tecnico è prevalente e quindi sostituzioni e upgrade p.e. di server saranno indispesabili e varrà il discorso di "o compri o ti attacchi"Invece per la miriade di macchine da ufficio che costituiscono buona parte del fatturato dei vendor in questo settore prevalgono le ragioni economiche: stanzio un budget, non posso fare la cresta con giochini sporchi e le macchine mi costano di più? Posso farne a meno e ne prenderò di meno con lo stesso budget, non ne prenderò più come prima (nè, tantomeno, di più) ma non alzerò il budget destinato, non sono mission critical (in una azienda le macchine realmente critical sono poche). O ancora, mi rivolgerò ai mainframe entry level che ormai sui thin client implementano grafica e vari orpelli del mondo PC, dato che non potendo più fare la cresta (CHE HA DETERMINATO IL SUCCESSO DEI VENDOR PC E SW-PC, come M$, ti ricordi il codice segreto 1234567?) queste soluzioni alternative diventeranno economicamente competitive.Ok, siamo arrivati al mercato home, appassinati ed utonti: quanti appassionati accetteranno di buon grado quelle limitazioni? O si riverseranno su piattaforme alternative e terranno le macchine finchè possibile (facendo magari fallire quei simpaticoni prima che la transazione sia completata) o si daranno a hobby meno costosi, mica hanno nessun obbligo di restare nel mercato come sottintende il tuo discorso bacato, il mercato non è chiunque, è chi accetta di starci dentro e a parte i professionisti che sono pochi tutti gli altri possono benissimo farne a meno.E per gli utonti (una grandissima fetta del mercato), va ancora peggio, sicuramente faranno acquisti incauti di macchine protette, tanto non capiscono e non si informano, e se ne faranno meno di quel che se ne fanno oggi, cioè scaricare mp3, porno, giochi craccati e warez... credi che persevereranno? No, semplicemente torneranno a registrare dalla radio, tirare due calci al pallone o fare la partitella domenicale in sala giochi e comprare "Zora" e "Lando il camionista", cioè a fare in altro modo le cose che fanno col PC, dato che è di quelle che gli importa e non del PC e del digital lifestyle e non li obbliga nessuno a restare nel mercato.Quindi, hai detto una mezza verità e una mezza vaccata:i professionisti su PC saranno si obbligati a stare nel mercato, ma certamente non alzeranno i budget per fare piacere alla riaa e simili, faranno semplicemente le stesse cose in economia e rispettando i budget stanziati salvo pochi casi mission critical economicamente non tanto rilevanti: i veri centri di calcolo usano ben altre macchine e attenzione che non siano proprio i fratelli minori di queste a beneficiare della "rivoluzione" a scapito dei sistemi desktop come li intendiamo oggi in genere, non solo PC. In fondo, cosa sono i videofonini se non thin client di un mega mainframe virtuale?No, Ekle, questa mossa non mi sembra il ruggito del leone rè della forsta digitale che mette ordine nel suo mercato, mi sembra il grido di morte del mercato del vecchio Personal, che come unico vero vantaggio aveva quello di una maggiore libertà, oggi inconciliabile con un mondo sempre più controllotato e monetizzato.Un Personal controllato ai livelli che si propone Palladium e simili è solo per le aziende un doppione di un thin client e per i privati del pda-videofonino, tempo dieci anni e il mercato di quei dispositivi sarà paurosamente ridotto, quindi il discorso "chi resta dentro lo fa alle nostre condizioni o si attacca" sarà una ben magra consolazione.O i produttori di Personal si ricordano cosa significa personal e quale è il loro unico reale vantaggio che ha portato l'utenza a preferirli e accettano le implicazioni di questo a livello istituzionale promuovendo un atteggiamento del tutto contrario verso il drm e copyright oppure si preparino a subirne le conseguenze, un personal che non è un personal è una macchina che ha già dei sostituti per i professionisti e di cui i privati possono fare tranquillamente senza, vivendo il digital lifestyle come il dmca intende su macchine ben più consone.O i produttori di personal si fanno paladini di un mondo meno controllato e dove sono previste molte più eccezioni all'uso PERSONALE del materiale coperto da diritti (per l'uso professionale ho già detto e ripeto che il controllo va benissimo, purchè non venga usato arbitrariamente, il controllo cioè deve essere gestibile da chi votiamo per governarci, non da chi ci produce l'elettrodomestico computer!) oppure si rendano conto che il dmca ripudia il concetto stesso di personal. E si ricordino che sono stati i primi a beneficiare della pirateria, anche quella a livello professionale che non condivido e non giustifico. 1234567...
  • Anonimo scrive:
    Re: potenziale bacino d'utenza.
    - Scritto da: Ekleptical

    così grande da giustificare anche il

    progetto ex-novo di processore e

    chipset

    Credo tu non abbia la più pallida idea di
    cosa voglia dire riprogettare da zero un
    processore performante! Sono anni e anni di
    lavoro, studio, prototipazione e testing.amd, via, crusoe, dragon
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo
    Queste protezioni che "rendono il computer
    più sicuro per l'utente" serviranno in un
    futuro non troppo lontano per impedire ai PC
    di far girare qualcosa di diverso da windos
    o, al limite, costringere gli altri
    produttori di sistemi operativi o di
    software a pagare il pizzo alla microsoft
    per ottenere la "certificazione". Un esempio
    già esistente è l'XBox.ahem... la certificazione di Xbox non funziona. Non solo i videoghichi che la usano posso offrire buchi per saltara( e almeno due li offrono) ma in piu' il sistema stesso della certificazione e' fallato. Per non parlare del fatto che alterando l'hw e' gia' stata superata, e che analizzando l'hw e' stato individuato anche come infischiarsene del controllo, decrittando i dati ( che e' illegale, ma vallo a spiegare domani se lo usano in un aereoporto , ai terroristi...)Non solo fa' pieta' come idea, ma e' pure piu' bucato di un groviera...
  • Anonimo scrive:
    Re: 'sto virus ha veramente rotto!

    Ora, il computer "protetto" dal TCPA
    prometterà la sicurezza di non ricevere più
    'ste mail rompi maroni e intasa banda.
    Con un po' di realismo, secondo voi quanti
    minuti ci mettono Intel e Microsoft a
    venderne milioni di pezzi alle grosse realtà
    aziendali?
    Altro che fallimento! E' un business di
    sicuro successo!!!Guarda che e' un bios, non cura la gotta, ne cancro ne aids, ne certifica l'origine e i vari passaggi che la posta email fa' tra un server e l'altro.Quello che vorresti tu, si chiama firma digitale : e c'e' gia'! Semplicemente non la usano.
  • Anonimo scrive:
    Re: frigorifero per sole coca-cola
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Forse preoccuparti di cosa io salvo o non

    salvo nel mio pc non sono cazzi tuoi, ne
    del

    governo, ne di un branco di pirla

    preoccupato per la musica che hanno sotto

    copyright.



    e invece no!... Infatti se nel tuo pc
    qualcuno troverà (ad esempio) tracce dei
    suoi sorgenti, quel qualcuno ti farà un
    mazzo quanto 'na casa... idem con musica e
    film pirati...

    bello ascoltami... nel tuo pc puoi mettere
    tutto quello che vuoi, purchè non violi i
    diritti altrui e le regole del mondo civile.Ma non dire cazzate, se domani i vigili vengono a controllare se hai un cassetta o un cd copiato li prendo a calci nel culo. Ti devi essere rimbambito dall'ultimo viaggi a Cuba o in Cina.Da domani montiamo a casa tua ArmadioAntiTarocco 2.0 di Micro&Billy, se i tuoi vestiti non sono orginali, fai sei mesi di galera per ogni vestito, perche' hai fomentato la pirateria nel campo della moda.
    Così facendo rischi infatti di essere preso
    per il classico scroccone lamerone
    nullafacente.qui l'unico scroccone e' billy che il tcp-ip poteva anche scriverselo per conto suo.
  • Anonimo scrive:
    Re: perfetto per Windows
    - Scritto da: Anonimo
    finalmente un bios che potra' dare a
    longhorn quello che gli manca per garantire
    la sicurezza degli utentise in microsoft sanno garantire sicurezza perche' Xbox e' stata sventrata? e perche' mai i loro dns hanno rinunciato a gestirli e ora li gestisce una ditta con LINUX?
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...


    software a pagare il pizzo alla microsoft

    per ottenere la "certificazione". Un
    esempio

    già esistente è l'XBox.
    queste sono solo delle scuse perchè avete
    tutti paura di non poter più ciucciare come
    lameroni tutte quelle idiozie aggratis...
    nonché i prodotti .avi ed .mp3

    a lavorareeeeee!!!XBox e' talmente sicura che e' gia' stato SVENTRATO il suo sistema di sicurezza......forse e' il caso che avvisi il povero billy
  • kanna scrive:
    Re: 'sto virus ha veramente rotto!
    HA! HA! HA! HA! HA! :-)Meno male che ci sei tu, Ekle, che mi tiri su di morale, con tutte queste brutte notize mi stavo un po' deprimendo.Ma le tue battute te le scrive qualcuno, o le inventi da te?Mi raccomando, quando poi il prossimo virus ti intasera` il sistema sfruttando l'ennesimo bug del tuo software certificato, non mancare di informarmi, mi fa sempre piacere farmi quattro risate.K.
  • Anonimo scrive:
    Re: Palladium come soluzione ai virus
    Esatto.Spacciare Palladium per un'opzione di sicurezza e` come se cercassero di convincerti che casa tua ora e` piu` sicura perche` le chiavi della porta invece di averle tu le tiene qualcun altro :-)E intanto la porta sul retro rimane comunque aperta ...K.
  • Anonimo scrive:
    Re: e le altre CPU?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: pikappa


    e transmeta? e le cpu BlackDragon prodotte

    dai cinesi?

    BlackDragon ???? Mai sentite, ho anche
    cercato su google ma di draghi neri cinesi
    ne trovi a frotte :)Tranne quello giusto: il nome è solo Dragon e non BlackDragon... devi cercare 'dragon chip'....
    Mi sapresti indicare qualche link che ne
    parla ?http://www.china.org.cn/english/scitech/44468.htm
  • Anonimo scrive:
    Re: e le altre CPU?
    - Scritto da: pikappa
    e transmeta? e le cpu BlackDragon prodotte
    dai cinesi? BlackDragon ???? Mai sentite, ho anche cercato su google ma di draghi neri cinesi ne trovi a frotte :)Mi sapresti indicare qualche link che ne parla ?GrazieUn Vero PKer
  • Africano scrive:
    Re: winari...
    - Scritto da: Nonninz
    Immagino che questo sia quello del post
    "pinguini in schiavitù"....

    Come per quel post, rinnovo l'invito a non
    rispondergli...lo accolgo ma glielo chiedi tu dove ha preso quella suite da 300 euro che il sito del produttore mette a 899 dollarazzi?
  • Anonimo scrive:
    SVENTRARE!
    Ottimo!!! Occorre SVENTRARE di più!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!-
    E magari sta cosa la fa' quel pirla che ha
    creato la Zbox, quella che quattro linnari
    hanno SVENTRATO, e che ora esegue codice non
    autorizzato.
  • pippo75 scrive:
    Re: fate come me...
    - Scritto da: Anonimo
    ... abbandonate il PC, compratevi un bel
    motorino....

    poi andremo a farci un giro tutti insiemeSenza fisico, si va in bicicletta :-)ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Che cosa vi aspettavate??
    - Scritto da: Anonimo
    Da una parte, giustamente, ci sono i diritti
    dei consumatori, ma dall'altra non
    dimenticate che c'e' un'industria in
    ginocchio, decine di migliaia di operatori
    del settore sull'orlo della rovina. Che la
    responsabilita' sia del Capitale, di come ha
    gestito (e continua miopicamente a gestire)
    le 'opere dell'ingegno' siamo tutti
    d'accordo, ma in questo preciso momento
    storico, dopo napster, dopo gli mp3 e i
    divx, e dopo la banda larga (quasi) ovunque,
    e' logico che l'industria cerchi una rapida
    e indolore soluzione ai suoi mali.
    se la crisi e' per il padrone chemmifrega? cioe'..se c'e' la crisi sto male perche c'e' la crisi se c'e' la ripresa devo star male per non fermare la ripresa se siamo in stallo devo star male per rilanciare la ripresa e impedire la crisi...insomma per me come per tutti i proletari e' sempre crisi! che si fottano!soluzione indolore? nulla e' indolore...nemmeno per loro
    Io penso che ci aspettino tempi buii.
    tanto piu la notte e' buia tanto piu l'alba e' vicina
    ZioBill(win)
    ***io sono (abbastanza) per la "tesi
    oppenheimer": la tecnologia e' neutrale
    risp. all'uso che se ne fa***Nulla e' neutrale serve alla classe dominante anche se i dominati possono sfruttarne le falle per fare la RIVOLUZIONEGasparazzo (linux)***Lotta! Lotta di lunga durata, lotta di popolo armata:lotta continua sarà!***
  • Africano scrive:
    Re: [OT] il comunismo
    perché di solito ci si riferisce al comunismo reale non all'utopia e l'utopia se è causa del reale va considerata alla luce dei suoi effetti non a quella di effetti ipotetici e il comunismo ha avuto troppi effetti reali per vedere immacolata la sua utopia.- Scritto da: Anonimo
    Ciao, scusate l'ot

    ho sentito gente parlare di comunismo in
    modo errato


    quello che c'e' in cina, cuba iran e c'era
    in urss non e' comunismo... il comunismo
    imposto non e' comunismo ma si chiama
    dittatura... e in fondo non e' molto diversa
    dal fascismo se ci fai caso

    il comunismo vero e' una pura, semplice e
    irraggiungibile utopia e si puo' vedere solo
    in televisione in alcuni telefilm come
    startrek dove ognuno lavora per la comunita'
    e per se stesso

    Cris
  • Simplex scrive:
    Re: 'sto virus ha veramente rotto!
    - Scritto da: Ekleptical
    Sembra off topic, ma c'entra eccome!
    Non se ne può più di 'sto virus che si
    presenta come finta e-mail Microsoft! Ne
    ricevo a decine di copie al giorno! Mega e
    mega intuili!
    Ho amici con la mail intasata e ingestibile,
    che magari hanno ancora il vecchio modem
    analogico e non riescono più a controllare
    la posta!!
    Scusa, ma impostare un filtro con due click del mouse, no eh ?;D
  • Anonimo scrive:
    Re: Che cosa vi aspettavate??
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Da una parte, giustamente, ci sono i

    diritti


    dei consumatori, ma dall'altra non


    dimenticate che c'e' un'industria in


    ginocchio, decine di migliaia di
    operatori


    del settore sull'orlo della rovina.
    Che la


    responsabilita' sia del Capitale, di
    come

    ha


    gestito (e continua miopicamente a

    gestire)


    le 'opere dell'ingegno' siamo tutti


    d'accordo, ma in questo preciso momento


    storico, dopo napster, dopo gli mp3 e i


    divx, e dopo la banda larga (quasi)

    ovunque,


    e' logico che l'industria cerchi una

    rapida


    e indolore soluzione ai suoi mali.





    Io penso che ci aspettino tempi buii.





    ZioBill(win)


    ***io sono (abbastanza) per la "tesi


    oppenheimer": la tecnologia e' neutrale


    risp. all'uso che se ne fa***



    aaaaaaah ! eecoti quà, ti aspettavo

    proprio...



    sempre a difendere M$ eeeeeeeeeeh ?



    e adesso ti prude il buco eeeeeeeeh ?



    hai paura dei tempi buii eeeeeeeeeeeh ?



    diciamo pure che se tutto questo andrà in

    porto te la prenderai nel _culetto_ anche
    tu

    !



    hahahahhahaha, zio bill che si lamenta

    uhuhuhuhuhuhu!

    Torna a ricompilare il kernel, nerd.

    ZB(win)uuuuuuuuuuuuuuuh che paura , che offesa !... e poi IO il kernel di linux sono capace di ricompilarlo...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è rokerduck, sanno usare un PC
    - Scritto da: AnonimoCUT
    il MAC address della
    scheda di rete ( toccare, dev'essere unico) e via dicendo?CUTmhm... l'importante e' che nella stessa rete non ci siano 2 MAC uguali, se hai lo stesso MAC di una eth in uruguai che ti frega? Ciao, Krecker
  • Africano scrive:
    Re: Allarghiamo l'orizzonte ...
    c'è la non trascurabile differenza che qualcosa colle caratteristiche dei bit con condimento di reti planetarienon si era mai visto nella storia quindi applicare schemi precedenti è del tutto azzardato.
  • Anonimo scrive:
    Palladium come soluzione ai virus
    Per tutti quelli che in buona o in malafede parlano di Palladium come della soluzione a virus e spyware:ANDATE A RACCOGLIERE IL GRANOil fatto che gli eseguibili debbano essere certificati non rende un sistema sicuro, al massimo limita la diffusione dei worm che approfittano della credulità dell'utente.Un virus come MSBlast usa una vulnerabilità di un servizio che, se Palladium esistesse oggi, sarebbe certificato.Un virus in biologia ma anche in informatica non è un programma intero quanto un frammento di codice che si insinua fra "organismi" (cioè programmi) legittimi sfruttando le loro debolezze per trasformare l'intero organismo (o macchina) in una fabbrica dello stesso frammento che così, dopo avere infettato un organismo si replica al suo interno e si diffonde alla ricerca di altri organismi.Se un virus riesce ad aggirare la sicurezza di un servizio certificiato e da un exploit (tutto o quasi và avanti ad exploit in quel settore) riesce ad essere eseguito ti manda a quel paese Palladium in 2 secondi.L'XBox è stata "crackata" usando un salvataggio con un nomefile piu lungo del buffer destinato a contenere il nome; il programma scemo (ma certificato, è importante, altrimenti la sicurezza dove sarebbe) continua a scrivere la memoria fino a quando non arriva a sovrascrivere parte del codice stesso; a questo punto il controllo passa all'exploit mentre il sistema operativo non si è reso conto dell'attacco in atto e permette al frammento malevolo che ora effettua tutt'altro che il suo lavoro originario di accedere "in sicurezza" al sistema ed alle sue risorse (tanto è certificato, è sicuro!).La BENEAMATA sicurezza si avverte solo quando si effettua una chiamata a sistema e il sistema verifica le credenziali del file per decidere se e come eseguirlo.UNIX sono anni che tribola per offrire sicurezza e la crittografia e i sistemi di chiavi li hanno inventati li (uno su tutti: PGP) eppure non hanno mai pensato di usare in questa maniera "del piffero" queste tecnologie nonostante UNIX fosse oggettivamente all'avanguardia rispetto a Windows come sicurezza e stabilità.
  • avvelenato scrive:
    Re: frigorifero per sole coca-cola
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Forse preoccuparti di cosa io salvo o non

    salvo nel mio pc non sono cazzi tuoi, ne
    del

    governo, ne di un branco di pirla

    preoccupato per la musica che hanno sotto

    copyright.



    e invece no!... Infatti se nel tuo pc
    qualcuno troverà (ad esempio) tracce dei
    suoi sorgenti, quel qualcuno ti farà un
    mazzo quanto 'na casa... idem con musica e
    film pirati...

    bello ascoltami... nel tuo pc puoi mettere
    tutto quello che vuoi, purchè non violi i
    diritti altrui e le regole del mondo civile.

    Così facendo rischi infatti di essere preso
    per il classico scroccone lamerone
    nullafacente.proverò a rubare al supermercato, e mettere le robe che rubo in frigo.voglio vedere quando arriverà il giorno in cui verranno a dirti che devi aprire il frigo e far vedere a loro cos'hai perchè "qualcuno" ruba al supermercato.
  • avvelenato scrive:
    Re: Do It Yourself (w il punk)
    - Scritto da: Anonimo
    Phoenix ha gia' annunciato che da domani
    puoi solo compare i suoi armadi. Armadi che
    controllano che non hai vestiti taroccati in
    casa.

    Se metti un vestito taroccato nell'armadio
    phoenix, l'armadio si rifiuta di tenerlo
    dentro. Cosi' sarai costretto a lasciarlo
    sulla sedia e si sgualcira' tutto.mia sorella, che non se la cava male come sarta ed avendo anche molta fantasia vorrebbe da grande intraprendere la professione di stilista, lo vedrebbe malissimo quest'armadio.allora chiederebbe a mio padre, che ha fatto il falegname per tanti anni, di costruirle un armadio ad-hoc.ne parlerebbe con le amiche, e mio padre, consociandosi con altri falegnami, toglierebbero quote di mercato a phoenix, causando come effetto collaterale il successo dei vestiti di mia sorella :)alla fine gli armadi tcpa compliant scompariranno, e pure i vestiti prefabbricati di prima (quelli che ogni tanto era necessario rebootare, perché diventavano stranamente blu)e la linea moda di mia sorella diverrà diffusissima nel mondo! giuro che non è offtopic! sottili analogie pilotano questo post!
  • Anonimo scrive:
    Re: idee comuniste

    meglio essere controllati da un produttore
    privato che dal governo...il governo lo sceglie direttamente o indirettamente il popolo(anche se spesso le elezioni sono farse)..l'amministratore delegato lo scieglie il CdA
    evidentemente se troppo giovane per capire e
    troppo ancora attratto dal comunismo
    noglobalNessun Controllo , Nessuna Oppressione!Gasparazzo*** Ed oggi nelle piazze, senza esser stabilito abbiamo visto nascere nei fatti un gran partito contro tutti i padroni, contro il revisionismo uniti nella lotta per il comunismo. ***
  • The FoX scrive:
    Re: 'sto virus ha veramente rotto!
    Ah EKle',ma ce fai o ce sei?Ancora credi al fatto che che Palladium impedira' il diffondersi di virus sotto winzozz?E poi sei tu che dai a noi dei sognatori...Hai talmente tanti paraocchi da credere ancora alle argomentazioni con cui le grandi corporazioni sponsorizzanoPalladium e cloni, promettendo piu' sicurezza per tutti (cavalcando come avvoltoi l'onda lunga dell'11 settembre).Quando le uniche sicurezze che perseguono sono quella di ingrossare i proprio portafogli, a discapito dei nostri, e quella di tenere tutte le liberta' degli utenti per le palle!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    Secondo te open source=pirateria? Vatti a studiare un poco di storia, testa di cazzo!
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] il comunismo
    - Scritto da: Anonimo
    Ciao, scusate l'ot

    ho sentito gente parlare di comunismo in
    modo errato


    quello che c'e' in cina, cuba iran e c'era
    in urss non e' comunismo... il comunismo
    imposto non e' comunismo ma si chiama
    dittatura... e in fondo non e' molto diversa
    dal fascismo se ci fai caso
    In Iran non fingono nemmeno sia comunismo....
  • Anonimo scrive:
    Re: 'sto virus ha veramente rotto!
    - Scritto da: Ekleptical
    Sembra off topic, ma c'entra eccome!
    Non se ne può più di 'sto virus che si
    presenta come finta e-mail Microsoft! Ne
    ricevo a decine di copie al giorno! Mega e
    mega intuili!
    Ho amici con la mail intasata e ingestibile,
    che magari hanno ancora il vecchio modem
    analogico e non riescono più a controllare
    la posta!!dunque... come gia' scrisse una persona che conosco, eccoti un esempio.Un tizio fuma ad un distributore di benza. Il distributore salta per aria.di chi e' la colpa?della shell che produce benzina infiammabile?della philips morris che produce sigarette che possono appiccare un incendio?del coglione che ha mescolato le due cose?ora spiegami perche' dovremmo andare tutti in giro in girello perche' un mare di coglioni fuma ai distributori di benzina nonostante ci sia scritto ovunque grande come una casa: "attenzione, i vapori di benzina sono infiammabili"
  • Anonimo scrive:
    Vi prego... decenza!
    E'piu stupido lo stupido o chi lo sta ad ascoltare?Considerando che l'articolo parla di un microsistema installato in una fetta dell'hard disk non accessibile altrimenti credi che il reset del bios (che poi si chiama Clear CMOS, è un jumper vicino alla batteria piatta e serve solo nel caso che qualche "braindead" abbia messo settaggi di BIOS che impediscono al PC di avviarsi) formatti questi settori ?Credi poi che cancellarli risolva il problema ?POVERA ITALIA!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ideina...
    he he in teoria sarebbe così, nella pratica conoscere l'algoritmo permette un crackaggio ottimizzato...
    Basi della crittografia moderna: conoscere
    l'algoritmo nei minimi particolari NON DEVE
    DARE maggiori possibilità di decrittare un
    messaggio.
  • Anonimo scrive:
    E'possibile già dal 1998

    Sembra off topic, ma c'entra eccome!Ekleptical: disinformazione a fini propagandistici.
    Non se ne può più di 'sto virus che si
    presenta come finta e-mail Microsoft! Ne
    ricevo a decine di copie al giorno! Mega e
    mega intuili!
    Ho amici con la mail intasata e ingestibile,
    che magari hanno ancora il vecchio modem
    analogico e non riescono più a controllare
    la posta!!Se i tuoi amici sono così idioti da non controllare la posta via web per eliminare l'immondizia sono cavoli loro, magari dovrebbero prendersi almeno la patente europea del computer prima di mettersi davanti a un monitor e cominciare a lamentarsi di questo o quello.- PS: anche per te, se vai sul sito web del tuo provider puoi controllare la posta ed eliminarla da li anzichè scaricartela (mega e mega) con il tuo fido Outlook (non express, tu sei il tipo che ha Office completo, Access incluso; magari crackato e non sai neanche come si usa un database relazionare ma ce l'hai) -
    E figuriamoci a livello aziendale come sono
    messi!!Hanno un mail server che filtra la posta in ingresso, e caso strano questi server di solito girano su Linux, li producono bene o male tutti i produttori da TrendMicro a Notron.
    Ora, il computer "protetto" dal TCPA
    prometterà la sicurezza di non ricevere più
    'ste mail rompi maroni e intasa banda.No, la ricevi lo stesso, solo che (forse) non ti lancia l'allegato virulento.
    Con un po' di realismo, secondo voi quanti
    minuti ci mettono Intel e Microsoft a
    venderne milioni di pezzi alle grosse realtà
    aziendali?Esattamente il tempo che la soluzione non arriva davanti a Gartner Group e altri 10 o 20 giornalisti delle varie testate che è da un anno e più che dicono che Palladium e sicurezza antivirus sono due cose che non hanno nulla a che fare l'una con l'altra.
    Altro che fallimento! E' un business di
    sicuro successo!!!Se produci antivirus di sicuro! da quando è uscito MSBlast la Norton fà affari d'oro, c'è gente con Windows crackato e Norton 2003/2004 originale!
  • Anonimo scrive:
    Re: idee comuniste
    Lascia un momento da parte le ideologie per concentrarti sul riflettere sulla bestialità che hai detto. Che stupido...
  • Anonimo scrive:
    Re: perfetto per Windows
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    finalmente un bios che potra' dare a

    longhorn quello che gli manca per
    garantire

    la sicurezza degli utenti

    sisi, garantirà anche il dominio PLANETARIO
    di M$, scompariranno tutte le alternative !Come no! M$ come Skynet! :-D...scusate, e` una ca**atta, pero` sono fresco di Terminator3 e` non ho saputo resistere alla tentazione! :-D
  • Anonimo scrive:
    Re: frigorifero per sole coca-cola
    - Scritto da: Anonimo

    Forse preoccuparti di cosa io salvo o non
    salvo nel mio pc non sono cazzi tuoi, ne del
    governo, ne di un branco di pirla
    preoccupato per la musica che hanno sotto
    copyright.
    e invece no!... Infatti se nel tuo pc qualcuno troverà (ad esempio) tracce dei suoi sorgenti, quel qualcuno ti farà un mazzo quanto 'na casa... idem con musica e film pirati...bello ascoltami... nel tuo pc puoi mettere tutto quello che vuoi, purchè non violi i diritti altrui e le regole del mondo civile.Così facendo rischi infatti di essere preso per il classico scroccone lamerone nullafacente.
  • Anonimo scrive:
    dov'e' il problema ?
    esiste linuxbios apposta, pc nuovo, ranzi via il bios loro, e risolto il problema ;)Giacomo
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    .....
    allora sei proprio un idiota... oltre cheMi sa che l'idiota quà sei tu che ti bevi tante fregnaccie senza capire un cazzo....
    lamerone... infatti il driver te lo puoi
    scrivere anche ora e dopo... la notizia
    infatti parla di proibire il software pirata
    e file multimediali non autorizzati... inCome ?E soprattutto in che modo senza evitare di chiudere il PC ? Se cripti tutte le informazioni scrivere il driver di prima sarà impossibile....
    poche parole si cerca di bloccare il
    ladrone... non mi pare poi una mossa tanto
    innovativa o pericolosa... evidentemente tu
    non hai tutte le carte in regola e sei
    abituato a scaricare mp3, avi senza sosta...No. Sono abituato però a sapere cosa combina il mio PC.

    Tu invece dovrai allargarti il buco del
    culo

    e darci dentro di vaselina... ma

    probabilmente sei già abituato....

    sei il classico comunista che si nasconde
    dietro le presunte minoranze indifese... ROTFL !!!!!!!!Normalmente voto AN.....
    tanto si sa che non fai altro che scaricare
    roba pirata dalla rete... quindi in culo
    prima o poi sarai tu a riceverlo...Tu invece lo hai già ricevuto.... solo che non lo sai ancora....


    questa è la tua libertà? Oppurre è
    sintomo


    di incapacità nel vivere civile ???



    Mah... a casa mia l'incapacità nel vivere

    civile è quella di chi pretende che

    spariscano le cose che a lui non
    servono...




    Vai a lavorare lamerone!



    'Vai a lavorare lamerone' lo vai a dire a

    tuo padre, che ha avuto la pessima idea di

    mettere al mondo un figlio simile...

    non vedo spesso mio padre... comunque se lo
    incontro gli chiederò come mai non mi ha
    fatto idiota come molti altri, così da non
    accorgermi di nulla...E vero.... ti ha fatto più idiota....
    adesso torna a succhiare il latte di
    mamma... va lamerone va...E tu va a succhiare il buco del culo del tuo padrone....
  • Anonimo scrive:
    intenti consumatori / produttori beni
    se non coincidono (cioe non sono completamente scemi quindi) prima si cerca d'indirizzarli poi li si educa quindiecco questo si chiama potere;)dei mercati;)
  • Anonimo scrive:
    Re: idee comuniste
    Potremmi improvvisare un referendum: anch'io sostengo cheil tizio in questione sia scemo scemo scemo.
  • Anonimo scrive:
    [OT] il comunismo
    Ciao, scusate l'otho sentito gente parlare di comunismo in modo erratoquello che c'e' in cina, cuba iran e c'era in urss non e' comunismo... il comunismo imposto non e' comunismo ma si chiama dittatura... e in fondo non e' molto diversa dal fascismo se ci fai casoil comunismo vero e' una pura, semplice e irraggiungibile utopia e si puo' vedere solo in televisione in alcuni telefilm come startrek dove ognuno lavora per la comunita' e per se stessoCris
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...

    potrebbero decidere di non far girare il
    software se questo non rileva che il pc e'
    dotato di sistema di protezioneE secondo te ci vuole tanto a craccare una protezione del genere?
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...


    Mi ricordo di quando i giochi erano su

    floppy e si passò al CD-ROM. A quel tempo

    erano pochi i fortunati possessori di

    masterizzatori. I giochi 100 mila lire

    costavano, 100 mila lire costano adesso
    sia

    con i pirati sia senza pirati. Se ci
    fossero

    1000 installazioni e 1000 licenze (visto
    che

    col nuovo BIOS non si potrà copiare) ,

    perchè mai dovrebbero ridurre i prezzi

    rinunciando a un cospicuo profitto ?

    semplicemente perchè guadagnerebbero di più
    con la quantità...

    i giochi restano comunque dei prodotti non
    fondamentali... quindi non credo che molti
    acquisterebbero giochi con prezzi
    eccessivi...qui hai poco da credere e' solo quello che capita ora.Da qui a credere che un nuovo bios possa impedirmi di usare qualcosa di copiato. Tra un po' mi direte che i giochi copiati su playstation non vanno perche' l'hw li limita, o che non ci sono schede satellitari clonate, telefonini clonati, windows Xp senza registrazione in internet, etc etc.o che i dvd sono a prova di hacker haahhahahahahaha
  • Tetsuo scrive:
    Re: 'sto virus ha veramente rotto!
    Ma sei sicuro che un sistema di questo tipo siacompletamente esente da falle ? :)Sicuro sicuro?OSicuro come i prodotti MS ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: dotnet

    - Scritto da: Anonimo



    Ma dove vivi? Ma la paghi l'assicurazione

    dell'auto, la benzina, la frutta e il
    resto?

    Ma le paghi le licenze microsoft?

    Appena ha venduto piu' licenze ha

    semplicemente alzato i prezzi.

    premetto che non sono l'autore del thread...

    comunque hai fatto dei paragoni assurdi
    poichè l'assicurazione è obbligatoria, la
    benzina è oramai indispensabile e la frutta
    è un alimento primario...il paragone e' legato alla pretesa che se ti controllano, o si allarga il mercato, domani i prezzi scendono : le assicurazioni sono obbligatorie(e controllate) ed il mercato e' ampissimo, ma i prezzi non fanno altro che salire.idem per benzina, prezzi alle stelle, mercato ampissimo......i prezzi della frutta, salgono anche loro, e la frutta ha il mercato piu' ambio, ed e' un bene quasi primario: non e' controllato, ma tanto ti tocca prenderla(se vuoi vitamini) e i prezzi non fanno altro che salireil paragone e' solo l'andamento di prezzi che non e' legato a dimensione o tipo del mercato.....
    ...mentre gli MP3 e i CD servono solo a
    cazzeggiare quando non si fa nulla... quindi
    se mi proibiscono i P2P allora ascolterò
    solo la musica in modulazione di
    frequenza... a meno che non abbassano del
    60% i prezzi dei supporti musicali
    originali.me 2

    ...e non penso di essere il solo a pensarla
    così.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    Il comunismo e' fallito. E' cora che se ne
    rendano conto anche in phoenix.Ma ma ma ora cosa c'entra il comunismo?? Mi sembra quello che voleva spiegare tutta la vita basandosi sulla struttura del carciofo... e le sue teorie avevano anche un filo logico. Pareva vero.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    Questa fissa comunista di volere sapere cosa
    faccio con gli elettrodomestici che
    possiedo, e' morbosa.

    Questa pretesa di tracciare il viaggio di un
    documento da un pc all'altro sembra una di
    quelle squallide attivita' del KBG, di
    volerti spulciare anche il culo per sapere
    cosa fai.comunismo??? ... ma vai a studiare la storia...
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    finalmente un modo più sicuro per

    proteggere


    il PC da linuzzo e da altro software
    non


    certificato...





    penso che questa sia la strada giusta
    per


    avviare il processo di estinzione di

    tutti i


    virus e programmi maligni o inutili.



    Non rispondetegli, per favore.

    E` quello che vuole.

    infatti voglio l'estinzione del pinguino e
    simili... quelli gratis ovviamenteMa non conta quello che vuoi. Al di la delle tue assurde, masochistiche convinzioni, foss'anche che sei venuto solo per il gusto di rompere. A tal proposito ti consiglio una cura psicoterapeutica, evidentemente hai avuto qualche problema nella vita, e hai fatto tilt.
  • Anonimo scrive:
    Armadio anti vestiti taroccati
    Phoenix ha gia' annunciato che da domani puoi solo compare i suoi armadi. Armadi che controllano che non hai vestiti taroccati in casa.Se metti un vestito taroccato nell'armadio phoenix, l'armadio si rifiuta di tenerlo dentro. Cosi' sarai costretto a lasciarlo sulla sedia e si sgualcira' tutto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo




    No. Io avrò un computer che fa i cazzi

    miei.senza dubbio.

    vuoi dire che scaricherà tutti i DivX
    pirati

    dalla Rete e che scambierà mp3 con kazaa

    tutta la notte...

    No. Vuol dire che potrò continuare a
    scrivere un programmino o un driver per lo
    scanner, o potrò cambiare sistema operativo,
    usandone uno che non si prende un virus ogni
    3*2, o potrò _NON_ cambiare sistema
    operativo perchè qualcuno ha deciso che ha
    bisogno di mettere il ventesimo cesso nella
    depandance della villa e quindi non
    supporterà più le vecchie versioni, ecc.
    ecc.allora sei proprio un idiota... oltre che lamerone... infatti il driver te lo puoi scrivere anche ora e dopo... la notizia infatti parla di proibire il software pirata e file multimediali non autorizzati... in poche parole si cerca di bloccare il ladrone... non mi pare poi una mossa tanto innovativa o pericolosa... evidentemente tu non hai tutte le carte in regola e sei abituato a scaricare mp3, avi senza sosta...
    Tu invece dovrai allargarti il buco del culo
    e darci dentro di vaselina... ma
    probabilmente sei già abituato....sei il classico comunista che si nasconde dietro le presunte minoranze indifese... tanto si sa che non fai altro che scaricare roba pirata dalla rete... quindi in culo prima o poi sarai tu a riceverlo...

    questa è la tua libertà? Oppurre è sintomo

    di incapacità nel vivere civile ???

    Mah... a casa mia l'incapacità nel vivere
    civile è quella di chi pretende che
    spariscano le cose che a lui non servono...


    Vai a lavorare lamerone!

    'Vai a lavorare lamerone' lo vai a dire a
    tuo padre, che ha avuto la pessima idea di
    mettere al mondo un figlio simile...non vedo spesso mio padre... comunque se lo incontro gli chiederò come mai non mi ha fatto idiota come molti altri, così da non accorgermi di nulla...adesso torna a succhiare il latte di mamma... va lamerone va...
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù

    vuoi dire che scaricherà tutti i DivX pirati
    dalla Rete e che scambierà mp3 con kazaa
    tutta la notte...

    questa è la tua libertà? Oppurre è sintomo
    di incapacità nel vivere civile ???Oppure e' solo il sintomo che sei comunista.Hai fotocopie in casa? Viene forse la polizia a controllare cosa fai?Hai cassette di musica o film? Sono tutti originali? Cosa ne pensi se domani i carabinieri vengono pagati per controllare che tu non ne abbia : pensi che forse e' meglio che li si paghi per qualcosa di piu' serio.Hai disegnato Topolino da piccolo? Non lo sai che c'e' un copyright? non avrai mica comprato borse o magliette taroccate?Da domani ARMADIO INTELLIGHENT (tm) (C), per controllare che a casa non hai magliette non originali : E' ORA DI FINIRLA CHE TE NE VAI IN SPIAGGIA A COMPRARE ROBA DA MAROCCHINI CHE FRODANO IL FISCO E POI LA METTI NELL'ARMADIO COME NIENTE FOSSE. Se metti una maglietta taroccata nell'armadio, esce un gorilla che ti mena.Questa fissa comunista di volere sapere cosa faccio con gli elettrodomestici che possiedo, e' morbosa.Questa pretesa di tracciare il viaggio di un documento da un pc all'altro sembra una di quelle squallide attivita' del KBG, di volerti spulciare anche il culo per sapere cosa fai.La "mela" e molti cantanti gia' vendono musica via internet, e guarda caso riescono a farlo senza nessun pc che debba controllare cosa usi ed autorizzarti a farlo.Questi prodotti andranno bene in Cina ma qui siamo in uno stato democratico : i comunisti pretendono di controllarti dalla mattina alla sera, nelle repubbliche e nelle democrazie queste vaccate non sono lecite.Il bios phoenix farebbe bene a correggerlo e controllare che fuzioni bene con l'os di Windows, perche' ha rotto le palle con tutte le sue patch. Tra un po' pretenderanno di fare vestiti che controllano cosa ascolto, cosa mangio, chi frequento, e se piscio con la tavoletta alzata.Il comunismo e' fallito. E' cora che se ne rendano conto anche in phoenix.
  • Anonimo scrive:
    Re: idee comuniste
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: munehiro



    - Scritto da: Anonimo


    meglio essere controllati da un
    produttore


    privato che dal governo...



    ma te sei tutto scemo...

    leggendo il tuo profilo... beh... puzzi di
    nerd-lamer da un miglio...Sono un altro e confermo: tu sei tutto scemo !
  • Ekleptical scrive:
    'sto virus ha veramente rotto!
    Sembra off topic, ma c'entra eccome!Non se ne può più di 'sto virus che si presenta come finta e-mail Microsoft! Ne ricevo a decine di copie al giorno! Mega e mega intuili!Ho amici con la mail intasata e ingestibile, che magari hanno ancora il vecchio modem analogico e non riescono più a controllare la posta!!E figuriamoci a livello aziendale come sono messi!!Ora, il computer "protetto" dal TCPA prometterà la sicurezza di non ricevere più 'ste mail rompi maroni e intasa banda.Con un po' di realismo, secondo voi quanti minuti ci mettono Intel e Microsoft a venderne milioni di pezzi alle grosse realtà aziendali?Altro che fallimento! E' un business di sicuro successo!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Che cosa vi aspettavate??
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Da una parte, giustamente, ci sono i
    diritti

    dei consumatori, ma dall'altra non

    dimenticate che c'e' un'industria in

    ginocchio, decine di migliaia di operatori

    del settore sull'orlo della rovina. Che la

    responsabilita' sia del Capitale, di come
    ha

    gestito (e continua miopicamente a
    gestire)

    le 'opere dell'ingegno' siamo tutti

    d'accordo, ma in questo preciso momento

    storico, dopo napster, dopo gli mp3 e i

    divx, e dopo la banda larga (quasi)
    ovunque,

    e' logico che l'industria cerchi una
    rapida

    e indolore soluzione ai suoi mali.



    Io penso che ci aspettino tempi buii.



    ZioBill(win)

    ***io sono (abbastanza) per la "tesi

    oppenheimer": la tecnologia e' neutrale

    risp. all'uso che se ne fa***

    aaaaaaah ! eecoti quà, ti aspettavo
    proprio...

    sempre a difendere M$ eeeeeeeeeeh ?

    e adesso ti prude il buco eeeeeeeeh ?

    hai paura dei tempi buii eeeeeeeeeeeh ?

    diciamo pure che se tutto questo andrà in
    porto te la prenderai nel _culetto_ anche tu
    !

    hahahahhahaha, zio bill che si lamenta
    uhuhuhuhuhuhu!Torna a ricompilare il kernel, nerd.ZB(win)
  • Anonimo scrive:
    Re: idee comuniste
    - Scritto da: munehiro

    - Scritto da: Anonimo

    meglio essere controllati da un produttore

    privato che dal governo...

    ma te sei tutto scemo...leggendo il tuo profilo... beh... puzzi di nerd-lamer da un miglio...
  • The FoX scrive:
    Re: il mostro
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: avvelenato

    oh ma non siete felici? tengono alla
    nostra

    sicurezza!!

    io si !!!
    meno lamer, meno maleForse quando ti infileranno Palladium ove non batte sole ti fara' meno male, ma quando decideranno di aprire il loro ombrello di protezione per garantire la sicurezza (loro, non tua!!!) non metterti ad urlare...
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene!
    - Scritto da: Ekleptical

    Caro Ekle, ma tu pensi veramente che i

    produttori taiwanesi di schede madri si

    lascino sfuggire la vasta fetta di mercato

    di chi non vuol saperne di orrori simili.
    Un

    po' di realismo, suvvia! Se c'è la
    domanda,

    l'offerta segue... (non è questo il

    capitalismo?)

    Caro anonimo i produttori taiwanesi non
    hanno nessuna forza contrattuale rispetto ai
    fornitori USA.
    Se Intel e AMD impongono che o usi il BIOS
    "chiuso" o non ti danno il chip, il
    taiwanese non può fare altro che star zitto
    e subire, altrimenti cambia mestiere.
    Semplicissimo.il 90% del pc e' made in china e taiwan, ed e' anche quello che costa il 30% del pcnon e' che intel abbia poi questo margine di gestione, perche' come gia' in passato rischia di stare con culo scoperto.che pubblicita' faranno? compra cpu intel o bios phoenix cosi' possiamo controllarti meglio?vediamo di non essere ridicoli. provano a mettere in commercio questa robaccia solo perche' vorrebbero mettere le mani su un settore che loro credono sia redditizio : ma lo e' solo perche' si frega quote dai settori di distribuzione diretta di musica, libri e film.Microsoft, Intel, Phoenix, tutti si muovono per offrire soluzioni SEPARATE e INDIPENDENTI per potersi cuccare le royalty, una volta avuto in mano il settore : mica gli frega qualcosa se copi musica, gli frega solo di sapere se possono farci dei soldi anche loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    Finalmente qualcuno che sa di cosa si parla !!!E per quanto riguarda il prezzo di QUALSIASI prodotto (SW, Auto o frigoriferi ) il prezzo lo decide il marketing, vale a dire il prezzo è quello che l'utente medio è disposto a pagare per quel prodotto ( tenuto conto di qualità, concorrenza, ecc .. il costo di produzione deve solo essere sotto a quel prezzo di un adeguato margine )
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    Non ho purtroppo tempo di leggere tutte le risposte che ti hanno dato, comunque con un filtro Macrovision fotti tutte le protezioni possibili ed immaginabili, per i VCR.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene!
    - Scritto da: Anonimo
    in effetti, sembra la soluzione più logica,
    quella che garantisce da brutte soprese...non e' solo logica e' anche quella che costera' di meno a produttori di matherboard che risparmiano perfino sui 5 centesimi per transazione : non prendono windows 2003 server, e non installeranno bios phoenix.
  • Anonimo scrive:
    Re: idee comuniste
    - Scritto da: Anonimo
    meglio essere controllati da un produttore
    privato che dal governo...ma te sei tutto scemo...
  • Anonimo scrive:
    Re: idee comuniste

    meglio essere controllati da un produttore
    privato che dal governo...gia' come per l'enel che ancora oggi fa' pagare tasse sul riborso anti centrali atomiche, che non usa energia eolica, ne la aquista (sai quella inquina ed e' anti estetica)
    evidentemente se troppo giovane per capire e
    troppo ancora attratto dal comunismo
    noglobalForse non ci siamo proprio : primo non c'e' nessuno motivo per cui il governo debba spulciarmi il culo per sapere cosa ascolto e perche'. secondo non ho certo voglia di farmi controllare da qualche ladro di una major , oltretutto straniera.
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.
    bios gpl sono gia' in sviluppo.credi che phoenix lo faccia agratis il bios?(per non parlare dello sballo da disco rotto che ti costa 3 mila euro in licenze di film, musica, libri, sw etc)
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    Non capisco questa fissa Comunista per voler controllare cosa faccio a casa mia. Nonche' la pretesa di spiarmi dalla mattina alla sera, per verificare che cosa uso.Capisco che Cinesi , Cubani e Iraniani avranno piacere di stabilire cosa la popolazione puo' o non puo' usare sul proprio computer, tenendone traccia, al fine di limitarne la liberta.Cio' che non capisco e' perche' un'anticomunista dovrebbe esserne felice.Se questa roba ti piace tanto, vattene a vivere in cina.L'alitalia fa' gli sconti sui biglietti aerei. Ciao. Non sentiremo la tua mancanza.
  • Anonimo scrive:
    Re: reset del bios
    - Scritto da: Anonimo
    Per tutti....questa sarebbe una soluzione...
    imparate a capire sulla mobo i pin da
    spostare...
    nessuna traccia...qualche indirizzo internet dove trovare tutorial su questo ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco di
    - Scritto da: Anonimo
    Anche windows fa inquesto modo.Esatto....
    Avete mai provato a disattivare un HD da
    bios (non quello di boot ovviamente!!!) e
    lanciare Windows 2000? Magicamente
    riconoscerà l'hd come un nuovo hardware,
    bypassando il bios.. o meglio... le funzioni
    del bios preposte alla gestione di medio
    livello dell'hard disk.Windows 2000 e Linux entrambi manco lo considerano il bios.... Che sia attivato o disattivato non cambia molto.Il motivo è semplice.... il bios è necessario per il boot e i processori Intel fanno il boot in modalità reale (16 bit). Il DOS, appunto a 16 bit, utilizzava le routine del bios per accedere ai dischi. Nei sistemi a 32 bit, una volta che il processore è passato in modalità protetta (32 bit) per poter accedere ai dischi o il sistema operativo ha le sue routine oppure è necessario che il processore torni a funzionare a 16 bit, come faceva Windows 95/98.A questo aggiungi che il bios è più lento che non la RAM (infatti ai tempi del dos alcune schede madri consentivano di copiare il bios in RAM per velocizzare il sistema), ed inoltre aggiornare un bios, in caso di un bug o per aggiungere funzionalità, è sicuramente meno agevole che non aggiornare un driver.
  • Anonimo scrive:
    Re: Conclusioni finali
    Conclusioni finali : perche' pagare il bios phoenix, quando per allora il bios GPL sara' finito?(e soprattutto quelllo GPL non si fara' i cazzi miei)mah....
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    finalmente un modo più sicuro per proteggere
    il PC da linuzzo e da altro software non
    certificato...

    penso che questa sia la strada giusta per
    avviare il processo di estinzione di tutti i
    virus e programmi maligni o inutili.E magari sta cosa la fa' quel pirla che ha creato la Zbox, quella che quattro linnari hanno SVENTRATO, e che ora esegue codice non autorizzato.Bella roba. Speriamo usino questa "TECNOLOGIA" anche negli ospedali, cosi' moriamo tutti di epidemia.Perche' non metterla sugni aerei, cosi' non abbiamo piu' il problema di dover atterrare, esplodiamo in volo e vai....
  • Anonimo scrive:
    reset del bios
    Per tutti....questa sarebbe una soluzione...imparate a capire sulla mobo i pin da spostare...nessuna traccia...
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    finalmente un modo più sicuro per proteggere
    il PC da linuzzo e da altro software non
    certificato...
    Certificato da chi ? Da Billy?Quello che diceva che internet e' inutile e che dovevi pagare il suo servizio MSN anche per andare a pisciare?Bel futuro che ti auguri, forse Billy ti aumentera' lo stipendio, tanto poi si fottera' il resto.
    penso che questa sia la strada giusta per
    avviare il processo di estinzione di tutti i
    virus e programmi maligni o inutili.Mi sembra esagerato definire WinzozXp un programma maligno, e' solo un programma di merda.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ideina...
    - Scritto da: Salvatopo
    L'idea è: se noi mettiamo nel BIOS (o HDD)
    tutti la stessa chiave ????
    se si scopre l'algoritmo di
    cifratura, sicuramente uscirà qualcosa in
    grado di decrittare il tutto.?!?!?!?!?!?!?!?!Basi della crittografia moderna: conoscere l'algoritmo nei minimi particolari NON DEVE DARE maggiori possibilità di decrittare un messaggio.
    Ancora: se mi compro il (esempio) FS2005 e
    clono i CD, lui come fa a sapere che sto
    installando SW pirata ?Il media non centra niente, è l'attivazione della licenza e quindi del software che è blindata. Se hai dei cd piratati ma compri la licenza sei nella legalità.
    E se me lo voglio installare sul fisso e sul
    portatile ?Non puoi, compri 2 licenze (salvo singoli casi)
    Insomma non credo che sia così impossibile.Come la dici tu è facile, e facile non è di sicuro.
  • Anonimo scrive:
    Re: frigorifero per sole coca-cola
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    mo' pretenderanno di venderti un
    frigorifero

    che possa contenere solo coca-cola e non

    pepsi o altro, perche' il frigorifero o il

    pc, non lavora per i cazzi tuoi, lavora
    per

    i cazzi loro.

    no, faranno i frigoriferi che può contenere
    tutte le cazzate che preferisci... purchè
    non siano refurtiva...Forse non te ne sei accorto , ma il figorifero esiste gia', e non gli frega a nessuno di controllare cosa ci metti.Forse preoccuparti di cosa io salvo o non salvo nel mio pc non sono cazzi tuoi, ne del governo, ne di un branco di pirla preoccupato per la musica che hanno sotto copyright.Forse Os e Hw per pc hanno qualche altro piccolissimo problema? Tipo quintali di materiale che non puo' essere riciclato, a causa dei componenti dannosi, o hw che diventa vecchio dopo 6 mesi e perde almeno 3/4 del suo valore.Per non parlare gli spendidi OS Bug enhanced che fanno tutto in automatico quando si tratta di virus ( prendono eseguono sputtanano ).Hai visto forse sistemi multiprocessore con 10 mega di cache, venduti ad utenti consumer? no pero' ti dannoun P4 che corre cosi' tanto che il resto dell'hw rimane semplicemente indietro.Per anni nel settore e' stata venduta merda, facendola passare per oro. Forse e' il caso che si diano una regolata, o rischiano i cazzi che si e' presa intel quando nei portatili ha provato ad inserire un PID unico.
  • dotnet scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo

    Ma dove vivi? Ma la paghi l'assicurazione
    dell'auto, la benzina, la frutta e il resto?
    Ma le paghi le licenze microsoft?
    Appena ha venduto piu' licenze ha
    semplicemente alzato i prezzi.premetto che non sono l'autore del thread...comunque hai fatto dei paragoni assurdi poichè l'assicurazione è obbligatoria, la benzina è oramai indispensabile e la frutta è un alimento primario......mentre gli MP3 e i CD servono solo a cazzeggiare quando non si fa nulla... quindi se mi proibiscono i P2P allora ascolterò solo la musica in modulazione di frequenza... a meno che non abbassano del 60% i prezzi dei supporti musicali originali....e non penso di essere il solo a pensarla così.
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.
    Anche windows fa inquesto modo.Avete mai provato a disattivare un HD da bios (non quello di boot ovviamente!!!) e lanciare Windows 2000? Magicamente riconoscerà l'hd come un nuovo hardware, bypassando il bios.. o meglio... le funzioni del bios preposte alla gestione di medio livello dell'hard disk.Il problema sono quelle basse, che al momento fanno passare tutte le informazioni, ma in un futuro potrebbero passarle in modo "distorto" ad arte.Saluti,Frk
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    No. Io avrò un computer che fa i cazzi
    miei.



    vuoi dire che scaricherà tutti i DivX pirati
    dalla Rete e che scambierà mp3 con kazaa
    tutta la notte...No. Vuol dire che potrò continuare a scrivere un programmino o un driver per lo scanner, o potrò cambiare sistema operativo, usandone uno che non si prende un virus ogni 3*2, o potrò _NON_ cambiare sistema operativo perchè qualcuno ha deciso che ha bisogno di mettere il ventesimo cesso nella depandance della villa e quindi non supporterà più le vecchie versioni, ecc. ecc.Tu invece dovrai allargarti il buco del culo e darci dentro di vaselina... ma probabilmente sei già abituato....
    questa è la tua libertà? Oppurre è sintomo
    di incapacità nel vivere civile ???Mah... a casa mia l'incapacità nel vivere civile è quella di chi pretende che spariscano le cose che a lui non servono...
    Vai a lavorare lamerone!'Vai a lavorare lamerone' lo vai a dire a tuo padre, che ha avuto la pessima idea di mettere al mondo un figlio simile...
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo
    Tanto gira gira troveranno un modo per
    proteggere i software, si coalizzeranno
    tutte le industrie e inseriranno delle cose
    a livello hardware che non permetteranno
    all'utente di usare programmi craccati o
    scaricare 10 giga di mp3 a settimana.
    vediamo di non essere ridicoli, dopa la centesima trovata di digital puttante managment, NON C'E' UN SOLO SISTEMA che abbia retto l'urto di crakers.Primo perche' simili fesserie richiedono una specie di lucchetto uguale per tutti e diffuso tra milioni di persone, e se questo non e' "on-line" non puo' essere aggiornato senza sputtanare i lucchetti precedentemente venduti : vedi DVD, vedi schede per satellite, vedi OGNI sistema di copia per CDrom fin qui venduto, vedi protezione hw PlayStation, vedi protezione hw Xbox.
    Credo proprio che sia l'"evoluzione" per il
    futuro. Perche' ora come ora, diciamocelo,
    l'informatica e' una bolgia dove c'e' di
    tutto e di piu' e l'illegalita' regna
    sovrana.il futuro non e' una marea di SFIGATI , tra major di musica e video, che pretendono di FRUGARE in casa tua.Questo e' solo il (recente)passato che sta' crollando su se stesso.
    Quanta gente e' in regola ora come
    ora con i software, la roba scaricata e
    quant'altro? Una piccolissima percentuale e
    concentrata solo nel mondo lavorativo dove
    si comprano le licenze piu' per paura che
    per senso di giustizia.Senso di giustizia? Guarda che drogarsi e' un reato(a breve).Win XP e' detto il windows di cui tu fai l'esperienza perche' Microsoft faccia un software decente.Compri le licenze perche' e' un reato grave (la legislazione e' pure eccessiva) non farlo.
    Vi ricordate dei videoregistratori di una
    volta che era possibile doppiare le cassette
    collegandone due insieme? Provateci un po'
    ora, viene una schifezza inguardabile
    perche' tutti i videoregistratori montano un
    "virus" che non permette di attaccarne due
    insieme e fare la copia.cosi' lo colleghi al pc, e fai maramao.hai presente gli stereo portatili a 100 euro, con 2 mangianastri e un cdrom. Ci mettevi il cdrom e registravi la musica : E LO FAI ANCORA.

    Faranno la stessa cosa con i computer a
    qualsiasi livello, non ci sara' poi mac, pc,
    sun, silicon che tenga, tutti avranno una
    "cimice" da qualche parte, magari
    un'istruzione del processore direttamente,
    che controllera' i software, e i nuovi
    software funzioneranno solo sui computer
    dove i sara' questa cimice, che a sua volta
    li controllera'...Guarda che a MALAPENA in Microsoft Corporation riescono a mettere in piedi un OS per Server (che poi si fotte con la prima chiamata di rpc) E grazie a dio esiste anche sw libero. Libero dal desiderio di Billy e di altri di crearsi un nuovo mercato, grazie al precedente, in cui vendere musica libri e film, in formato digitale, ma con un costo osceno, magari superiore all'attuale.

    Quindi facciamoci l'idea subito, tocchera'
    tornare a comprare cd (a parte che non li
    compro da 3 anni e nemmeno scarico mp3), a
    comprare i software o usare i freewarem
    quindi W OpenSource.Non devi farti un'idea. L'idea te la fai alla prima esperienza, sono dieci anni che cambiano i sistemi di protezione e non reggono mai, l'unica cosa che e' cambiata e' che ora ti trovi con Madonna che vende una canzone ad un dollaro su internet, Steve Jobs che vende musica su internet, e Amazon che ti vende libri usati su internet.
    Secondo me pero' ci saranno anche dei
    vantaggi positivi se tutta la pirateria
    sparisse, ora su 1000 installazioni di
    photoshop ce ne saranno 2-3 comprate, e
    photoshop costa una tombola, se ci fosserogia' proprio come in microsoft......infatti guarda caso le licenze salgono soltanto di prezzo, e migliaia di utenti si lamentanto che il costo sale e la qualita' scende.Ma cosa credi che mi comprero' mai photoshop? e per farci cosa? ma quanta gente credi che ci sia in giro, disposta a buttare via soldi per cose inutili. Mica lavoriamo tutti nel campo della grafica o abbiamo bisgno di ritoccare immagini, e quand'anche mi servisse, PAGO qualcuno che lo faccia.
    invece 1000 installazioni e 1000 licenze
    comprate credo che anche le case software
    potrebbero diminuire di molto i prezzi
    perche' avrebbero un guadagno molto piu'
    vasto, basta farsi due conti...Ma dove vivi? Ma la paghi l'assicurazione dell'auto, la benzina, la frutta e il resto?Ma le paghi le licenze microsoft? Appena ha venduto piu' licenze ha semplicemente alzato i prezzi.I prezzi scendono solo per la concorrenza, non perche' c'e' una legge sfigata che ti obbliga a comprare qualcosa : credi forse che ci siano in giro migliaia di persone che possono comprare 5000 canzoni? o che domani tutti compreremo photoshop? e per farci cosa?La maggiorparte della gente che usa word, lo usa solo perche' era li' sul pc. Se domani non lo avra' li' sotto mano, comprera' quel che capita al minor prezzo.Esattamente come oggi chi si compra la playstation, poi passa a farsela manomettere per leggere i cdrom copiati.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: munehiro

    - Scritto da: Anonimo

    brucia eh...?



    e si... il pinguino è alla frutta

    considerando che ci vogliono leggi fatte ad
    hoc e limitazioni cerebrali all'hardware (e
    agli utenti), vuol dire che, sebbene
    probabilmente alla frutta, ha fatto e sta
    facendo cagare in mano parecchia gente.non di certo fa cagare i colossi...l'open source sta andando oltre e prima o poi si schianterà al muro... e poi vedrai che danni...
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    No. Io avrò un computer che fa i cazzi miei.
    vuoi dire che scaricherà tutti i DivX pirati dalla Rete e che scambierà mp3 con kazaa tutta la notte...questa è la tua libertà? Oppurre è sintomo di incapacità nel vivere civile ???Vai a lavorare lamerone!
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    brucia eh...?

    e si... il pinguino è alla fruttaconsiderando che ci vogliono leggi fatte ad hoc e limitazioni cerebrali all'hardware (e agli utenti), vuol dire che, sebbene probabilmente alla frutta, ha fatto e sta facendo cagare in mano parecchia gente.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ideina...
    - Scritto da: Salvatopo
    Nell'articolo si legge che tutti i files del
    nostro disco saranno cifrati con delle
    chiavi pubbliche disponibili nel BIOS (o
    nell'HDD?)
    L'idea è: se noi mettiamo nel BIOS (o HDD)
    tutti la stessa chiave ?
    Ci scambiamo allegramente tutto comunque.

    Oppure: se si scopre l'algoritmo di
    cifratura, sicuramente uscirà qualcosa in
    grado di decrittare il tutto.

    Ancora: se mi compro il (esempio) FS2005 e
    clono i CD, lui come fa a sapere che sto
    installando SW pirata ?
    E se me lo voglio installare sul fisso e sul
    portatile ?

    Insomma non credo che sia così impossibile.forza miei lameroni... tutti a lavorooOps...!
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    ...
    brucia eh...?No. Io avrò un computer che fa i cazzi miei.Tu invece avrai un computer che fa i cazzi di qualcun'altro...
  • Salvatopo scrive:
    Ideina...
    Nell'articolo si legge che tutti i files del nostro disco saranno cifrati con delle chiavi pubbliche disponibili nel BIOS (o nell'HDD?)L'idea è: se noi mettiamo nel BIOS (o HDD) tutti la stessa chiave ?Ci scambiamo allegramente tutto comunque.Oppure: se si scopre l'algoritmo di cifratura, sicuramente uscirà qualcosa in grado di decrittare il tutto.Ancora: se mi compro il (esempio) FS2005 e clono i CD, lui come fa a sapere che sto installando SW pirata ?E se me lo voglio installare sul fisso e sul portatile ?Insomma non credo che sia così impossibile.
  • Anonimo scrive:
    Re: frigorifero per sole coca-cola
    - Scritto da: Anonimo
    mo' pretenderanno di venderti un frigorifero
    che possa contenere solo coca-cola e non
    pepsi o altro, perche' il frigorifero o il
    pc, non lavora per i cazzi tuoi, lavora per
    i cazzi loro.no, faranno i frigoriferi che può contenere tutte le cazzate che preferisci... purchè non siano refurtiva...
  • Anonimo scrive:
    frigorifero per sole coca-cola
    mo' pretenderanno di venderti un frigorifero che possa contenere solo coca-cola e non pepsi o altro, perche' il frigorifero o il pc, non lavora per i cazzi tuoi, lavora per i cazzi loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    finalmente un modo più sicuro per
    proteggere

    il PC da linuzzo e da altro software non

    certificato...



    penso che questa sia la strada giusta per

    avviare il processo di estinzione di
    tutti i

    virus e programmi maligni o inutili.

    Se sei per l'estinzione delle cose inutili,
    perchè non ti butti da un ponte ?brucia eh...?e si... il pinguino è alla frutta
  • Anonimo scrive:
    Re: il mostro
    - Scritto da: avvelenato
    oh ma non siete felici? tengono alla nostra
    sicurezza!!io si !!!meno lamer, meno male
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    finalmente un modo più sicuro per proteggere
    il PC da linuzzo e da altro software non
    certificato...

    penso che questa sia la strada giusta per
    avviare il processo di estinzione di tutti i
    virus e programmi maligni o inutili.Se sei per l'estinzione delle cose inutili, perchè non ti butti da un ponte ?
  • Anonimo scrive:
    Re: winari...
    - Scritto da: Anonimo
    ......
    Suite completa macromedia = 300 euro
    circa... ma hai praticamente il top per fare
    tutto quello che vuoi a livello
    professionale.Rotfl !!!!!!!!!!Un po' egocentrico quest'oggi ?
  • Nonninz scrive:
    Re: winari...
    Immagino che questo sia quello del post"pinguini in schiavitù"....Come per quel post, rinnovo l'invito a non rispondergli...
  • Anonimo scrive:
    Re: Allarghiamo l'orizzonte ...
    ci sarebbe il non trascurabile problema che la "riorganizzazione" sembra procedere in modo da massimizzare il profitto di alcuni, senza tenere conto di altri fattori (anche non monetari).
  • Anonimo scrive:
    Re: winari...
    - Scritto da: Anonimo
    ... infami !

    siete contenti adesso ?siiiiiiiiii ! ...IHOIHUUU !!!!
    tutti a usare quella zozzeria, e adesso ?beh... se è così, allora la zozzeria mi piace e mi aiuta a produrre... altro che pinguini scarni, senza driver e lenti come lumache e soprattutto assassini della piccola economia
    avere contribuito a creare quel mostro di
    M$, e adesso vi strizzerà le palline finchè
    vi scompariranno !a me MS mi fa solo un bel...io uso qualsiasi software purchè closed (anche windows... perchè no...?)
    l'unica cosa che mi dispiace è che con tutto
    questo l'open source è in pericolo, domani
    potrebbe essere impossibile installare Linux
    su un PCl'open source deve ritrovare la sua dimensione e limitarsi alla semplice hobbistica oppure allo scambio di informazioni a livello scolastico... altrimenti qualcuno potrebbe arricchirsi troppo alla faccia dei muli linari e delle piccole e medie aziende di software closed.
    ... e ora PAGATE !!!
    Win Xp home = 90 Euro circa ... che vuoi che sia...Suite completa macromedia = 300 euro circa... ma hai praticamente il top per fare tutto quello che vuoi a livello professionale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    Secondo me pero' ci saranno anche dei

    vantaggi positivi se tutta la pirateria

    sparisse, ora su 1000 installazioni di

    photoshop ce ne saranno 2-3 comprate, e

    photoshop costa una tombola, se ci fossero

    invece 1000 installazioni e 1000 licenze

    comprate credo che anche le case software

    potrebbero diminuire di molto i prezzi

    perche' avrebbero un guadagno molto piu'

    vasto, basta farsi due conti...



    Come diceva Totò... e io pago!!!!

    Mi ricordo di quando i giochi erano su
    floppy e si passò al CD-ROM. A quel tempo
    erano pochi i fortunati possessori di
    masterizzatori. I giochi 100 mila lire
    costavano, 100 mila lire costano adesso sia
    con i pirati sia senza pirati. Se ci fossero
    1000 installazioni e 1000 licenze (visto che
    col nuovo BIOS non si potrà copiare) ,
    perchè mai dovrebbero ridurre i prezzi
    rinunciando a un cospicuo profitto ?semplicemente perchè guadagnerebbero di più con la quantità...i giochi restano comunque dei prodotti non fondamentali... quindi non credo che molti acquisterebbero giochi con prezzi eccessivi...PS. Non sono l'autore del post
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    finalmente un modo più sicuro per
    proteggere

    il PC da linuzzo e da altro software non

    certificato...



    penso che questa sia la strada giusta per

    avviare il processo di estinzione di
    tutti i

    virus e programmi maligni o inutili.

    Non rispondetegli, per favore.
    E` quello che vuole.infatti voglio l'estinzione del pinguino e simili... quelli gratis ovviamente
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo
    Queste protezioni che "rendono il computer
    più sicuro per l'utente" serviranno in un
    futuro non troppo lontano per impedire ai PC
    di far girare qualcosa di diverso da windos
    o, al limite, costringere gli altri
    produttori di sistemi operativi o di
    software a pagare il pizzo alla microsoft
    per ottenere la "certificazione". Un esempio
    già esistente è l'XBox.queste sono solo delle scuse perchè avete tutti paura di non poter più ciucciare come lameroni tutte quelle idiozie aggratis... nonché i prodotti .avi ed .mp3a lavorareeeeee!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Pinguini in schiavitù
    - Scritto da: Anonimo
    finalmente un modo più sicuro per proteggere
    il PC da linuzzo e da altro software non
    certificato...

    penso che questa sia la strada giusta per
    avviare il processo di estinzione di tutti i
    virus e programmi maligni o inutili.Non rispondetegli, per favore.E` quello che vuole.
  • Anonimo scrive:
    Re: perfetto per Windows
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    finalmente un bios che potra' dare a

    longhorn quello che gli manca per
    garantire

    la sicurezza degli utenti

    sisi, garantirà anche il dominio PLANETARIO
    di M$, scompariranno tutte le alternative !era ora... (win)
  • Anonimo scrive:
    Pinguini in schiavitù
    finalmente un modo più sicuro per proteggere il PC da linuzzo e da altro software non certificato...penso che questa sia la strada giusta per avviare il processo di estinzione di tutti i virus e programmi maligni o inutili.
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo
    Vi ricordate dei videoregistratori di una
    volta che era possibile doppiare le cassette
    collegandone due insieme? Provateci un po'
    ora, viene una schifezza inguardabile
    perche' tutti i videoregistratori montano un
    "virus" che non permette di attaccarne due
    insieme e fare la copia.Il 'virus' di cui parli è in realtà la protezione macrovision. In cosa consiste? Consiste nell'inserire nel segnale video, a fine quadro, una serie di impulsi di superbianco e supernero che mandano in tilt il controllo automatico di guadagno del videoregistratore che, a causa del suo funzionamento dotato di una certa 'inerzia', fa sballare il sicronismo dei quadri successivi. Si aggira interponendo tra i due videoregistratori un rigeneratore di sincronismi. Nei vecchi video registratori il controllo automatico di guadagno non esisteva ecco perchè puoi doppiare le cassette con un videorec vecchio.HotEngine.
  • gerry scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo
    chi se ne frega
    ;)
    si digitalizza il sistema utilizzando il
    computer
    ;)
    poi dopo puoi farci quello che vuoiPer digitalizzare uno stream da VHS ci vogliono conoscenze e apparecchiature molto maggiori di due VCR e un cavo scart. :(
  • Anonimo scrive:
    Non e` che anch'io ci abbia capito molto
    "Questo sistema consentirà ai produttori di contenuti di gestire i diritti digitali legati ai propri contenuti e, nello stesso tempo, garantirà ai consumatori che i file usati sono autorizzati e scaricati da fonti sicure" Uhm. Mi pare di intuire che la questione sara` limitata ai produttori, immagino a quelli piu` "offesi" da certe liberta` digitali tipo gli mp3 e i divx. Penso che le chiavi saranno possibili per un certo tipo di file, e solo se quel file e` in effetti crittato. Cioe`, voglio dire, se io prendo il microfonino e registro un mp3 per conto mio quello non sara` crittato, perche` in fin dei conti e` un file creato dall'host stesso. Lo stesso per il software, se compilo qualcosa non e` che poi il sistema possa rifiutarsi di farmelo provare perche` e` una cosa che non conosce e mi richieda un'autorizzazione. No? Perche` mettere protezioni piu` aggressive che davvero impediscano di lavorare ai programmatori e` semplicemente "fuori dal mondo".Che il sistema sarebbe antipatico, questo e` certo al 100%. E probabilmente fallirebbe comunque a diffondersi. Peccato non abbia fallito Win95 quando avrebbe dovuto, ma a quei tempi non e` stato abbastanza chiaro... troppi nuovi utenti.*ripensa a "Windows95 sux" sull'aria di "Start me up"*Per quanto riguarda la tecnologia, il fatto che l'area dell'HD sia invisibile suona come fumo negli occhi. Se e` sull'HD e il bios la puo` leggere, allora basterebbe guardare come fa il bios... mah, comunque, in linea di principio la strada e` la piu` sbagliata che potrebbero prendere, ma e` da che i computers sono diventati fenomeno di massa che prendono di continuo strade sbagliate...
  • allanon scrive:
    Re: Allarghiamo l'orizzonte ...
    In effetti è così ma le conclusioni sono totalmente errate a mio parere: anche se i limiti di velocità sono di 130 continuano a sfornare auto che superano i 300 orari... come te lo spieghi?E' inevitabile che nascano regole per la circolazione dei bit come sono nate nella circolazione delle auto, ma ricorda che ogniuno è padrone della propria macchina. Se la general motors volesse imporre al mercato limitatori obbligatori sarebbe schiacciata dalla concorrenza, non importa quanto sia dominante la sua posizione, scommetto che le ultime macchine rimaste sul mercato dopo una scelta così folle sarebbero auto prodotte in asia (se fossero le uniche senza limitatore naturalmente).Ancora una volta non è la tecnologia a preoccuparmi, fatta la legge trovato l'inganno, e se la scappatoia proprio non si trova chi compra più un prodotto con il limitatore di velocità incorporato quando il mercato è così vasto?Sono piuttosto le leggi in materia a preoccuparmi, la legge può imporre il limitatore a tutte le auto piegando la volontà dei consumatori. Mi chiedo soltanto se la legge potrà un giorno imporre un proibizionismo sui file illegali come lo impone sulle droghe, mi chiedo se nasceranno spacciatori di mp3 o se ne legalizzerà l'uso....Il proibizionismo ha sempre dato risultati fallimentari fino ad oggi, anche quando, come nel caso delle droghe, avrebbe un fine indiscutibilmente giusto... Che effetto potrebbe avere adesso il proibizionismo di mp3? :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    chi se ne frega;)si digitalizza il sistema utilizzando il computer;)poi dopo puoi farci quello che vuoi
  • gerry scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: wish
    ...a parte il fatto che non ho mai visto
    cassette con simili protezioni, visto che il
    loghino che ho visto nella pagina che mi hai
    gentilmente indicato non l'ho mai visto
    nelle cassette a noleggio, né in quelle in
    vendita (dovrò cambiare gli occhiali? o è un
    sistema non molto diffuso?)...Mi dici dove le compri ? :DA parte gli scherzi, io raramente ho visto delle vhs senza macrovision. Anche tutti i DVD che ho hanno la protezione macrovision.
    Oppure la soluzione è indicata proprio nella
    pagina che mi hai indicato. Sembrerebbe (il
    condizionale è d'obbligo, visto che non
    posso provare) che questo meccanismo
    funzioni se collego due videoregistratori
    tra di loro; ma quello che mi chiedo è: se
    attacco il videoregistratore con la cassetta
    da copiare ad una tv (che ignora i segnali
    di protezione, come indicato nella pagina)
    attraverso un cavo scart, e alla stessa TV
    collego un secondo videoregistratore
    attraverso un cavo coassiale la TV, facendo
    da filtro, DOVREBBE impedire il passaggio di
    tale disturbo di protezione.No, se non sbaglio la presa coassiale è esclusivamente input, non può mandare il segnale. Comunque il televisore non corregge il segnale, ma si limita a non tenere conto di alcune informazioni che questo porta con se.Anche girandolo attraverso il televisore probabilmente arroverebbe pari pari.
    Comunque che non sia un sistema invalicabile
    lo dice quella pagina stessa, che offre una
    semplice soluzione (oltre a tenersi un
    videoregistratore appena appena più vecchio)
    per rimuovere il "problema".Esistono dei filtri che possono pulire il segnale. Peccato che, secondo il DMCA, sono illegali.I VCR vecchi prima o poi si rompono, e quelli nuovi sono tutti soggetti alla protezione macrovision perchè la JVC lo ha introdotto nello standard.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene!

    Caro anonimo i produttori taiwanesi non
    hanno nessuna forzaquesto lo pensi tu
    Se Intel e AMD impongono che o usi il BIOS
    "chiuso" o non ti danno il chip, il
    taiwanese non può fare altro che star zitto
    e subire, altrimenti cambia mestiere.
    Semplicissimo.oppure fa finta di niente e sforna pure cose senza quindi
  • Anonimo scrive:
    Se,se, come no...
    - Scritto da: Anonimo
    finalmente un bios che potra' dare a
    longhorn quello che gli manca per garantire
    la sicurezza degli utentiCerto certo, come la xbox... ROTFL. Non è che spostare le misure di sicurezza nel bios possa in qualche modo cambiare l'incapacità di microsoft.
  • spino scrive:
    Re: winari...
    - Scritto da: Anonimo
    ... infami !

    siete contenti adesso ?

    tutti a usare quella zozzeria, e adesso ?

    avere contribuito a creare quel mostro di
    M$, e adesso vi strizzerà le palline finchè
    vi scompariranno !

    l'unica cosa che mi dispiace è che con tutto
    questo l'open source è in pericolo, domani
    potrebbe essere impossibile installare Linux
    su un PC

    ... e ora PAGATE !!!Ciccio...il bios ce lo hai anche su un PC con linux...e seppure in forma diversa è presente in tutti i pc...fai un po' tu...
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    http://www.dreamvideo.it/video/macrovision.ht
    cut

    ovvio che si parla di cose coperte da

    copyright, chi se ne frega se tu ti copi
    il

    filmino del compleanno, si parlava di

    prodotti originali protetti dalla copia
    con

    un sistema preciso che viene usato nei

    videoregistratori da anni a questa parte,

    infatti se prendi quelli di 10 anni fa

    copiano senza problemi anche le cassette

    protette


    Hai appena detto che i videoregistratori
    vecchi bypassano la macrovision, lo sai?
    Ossia: i Pc attuali se ne fregheranno delle
    protezioni = se ne parla fra diversi anni.

    qupotrebbero decidere di non far girare il software se questo non rileva che il pc e' dotato di sistema di protezione
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo

    http://www.dreamvideo.it/video/macrovision.htcut
    ovvio che si parla di cose coperte da
    copyright, chi se ne frega se tu ti copi il
    filmino del compleanno, si parlava di
    prodotti originali protetti dalla copia con
    un sistema preciso che viene usato nei
    videoregistratori da anni a questa parte,
    infatti se prendi quelli di 10 anni fa
    copiano senza problemi anche le cassette
    protetteHai appena detto che i videoregistratori vecchi bypassano la macrovision, lo sai?Ossia: i Pc attuali se ne fregheranno delle protezioni = se ne parla fra diversi anni.qu
  • Africano scrive:
    Re: E'possibile già dal 1998
    Ti faccio compagniaArrivo a capire che si potrà impedire di usare software non comprato non manipolato perché in qualche modo non otterrà l'autorizzazione a essere installato o eseguito dal sistema, magari usando una chiave che il produttore fornisce e che funziona solo su quel personal, ma tutto il resto? Se registro un mp3 mentre starnutisco non lo potrò ascoltare a meno che non lo faccia pubblicare da un'etichetta che poi autorizzerà il sistema?- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Leggi il messaggio "E'possibile già dal

    1998".

    Ma il messaggio che dici non parla solo
    della possibilita' di nascondere una parte
    dell'HD al SO per tenerci dentro delle
    chiavi? Quello che non ho capito e' che cosa
    ci si possa fare poi con queste chiavi. Se
    devono servire a decrittare i contenuti
    dell'HD (come mi pare di aver capito),
    allora mi chiedo che ne e' dei file
    trasmessi su internet, o registrati su altro
    supporto.
    Perche' o vengono trasmessi in chiaro,
    oppure la chiave invisibile deve essere
    tirata fuori dal suo nascondiglio e
    accorpata al file trasmesso. Non credo che
    questo possa essere fatto senza che il SO se
    ne accorga. Ma anche fosse possibile,
    ripeto, la chiave finirebbe solo per servire
    ad identificare l'utente che ha creato per
    ultimo il file. Se il file viene letto e
    ricreato, l'informazione originale si perde.

    Boh. Ancora non ho capito concretamente a
    che servirebbe questo sistema. Ho
    l'impressoine che un po' uttti i trucchi
    possano essere comunque aggirati.

    Ciao,
    Anonimo
  • Anonimo scrive:
    Re: E'possibile già dal 1998
    Grazie....Complimenti per la spiegazione chiara e illuminante....
  • Anonimo scrive:
    Allarghiamo l'orizzonte ...
    Tutti i produttori HW e SW convergeranno, il DRM e' implementabile da tutti, anzi sara' l'unico modo per rimanere in corsa. Le certificazioni incrociate sono la base della futura rete del XXI secolo, d'altra parte era un po' ingenuo pensare che in un futuro popolato da dorsali ad altissima banda, calcolo distribuito, GRID colossali, e miliardi di computer, palmari, elettrodomestici, aggeggi di ogni tipo interconnessi ... mancasse un sitema immunitario di reciproca certificazione ... semplicemente il sistema collasserebbe, perche' intrinsecamente instabile!D'altra parte il progresso e' una continua rivoluzione di tutto cio' che si dava per scontato, chiedete ai nonni come hanno vissuto gli anni pionieristici dell'automobile, poi fermatevi e pensate a come funziona oggi, omologazioni, codici stradali, intere strutture di controllo ed organizzazione della viabilita' ...Oppure guardate l'evoluzione del volo, i primi pionieri, gli spericolati dei primi decenni ... e di nuovo gardate oggi, brevetti da pilota, regolamentazioni, suddivisione degli spazi aerei, delle rotte, strutture e sovrastrutture ...Percio' che dire, nasce una nuova tecnologia, viene sviluppata da alcune belle intuizioni e matura grazie al lavoro dei pionieri ... la fase successiva e' la diffusione planetaria con i problemi che comporta di scalabilita', il risultato e' la nascita di strutture complesse e una nuova organizzazione della societa' ... fino alla prossima rivoluzione :-)PS) Non si puo' dire di non aver vissuto anni eccitanti pero' ;-) sembra impossibile che si ripeta tutto quello che e' successo in un secolo, almeno a questa velocita' ... ma e' meglio non azzardare previsioni perche' le prossime generazioni potrebbero vedere cose impensabili per noi ...arp
  • Anonimo scrive:
    Re: Conclusioni finali
    sante parole....e ti dico anche una cosa, spero che virus come questi escano subito o subito dopo che queste belle novità saranno state messe in commercio.Cosi la gente rifletterà meglio e butterà tutta sta roba nel cesso
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...

    Secondo me pero' ci saranno anche dei
    vantaggi positivi se tutta la pirateria
    sparisse, ora su 1000 installazioni di
    photoshop ce ne saranno 2-3 comprate, e
    photoshop costa una tombola, se ci fossero
    invece 1000 installazioni e 1000 licenze
    comprate credo che anche le case software
    potrebbero diminuire di molto i prezzi
    perche' avrebbero un guadagno molto piu'
    vasto, basta farsi due conti...certo, certo, infatti i cd cactus "non copiabili" costano meno di quelli copiabili perchè nessuno li pirata...
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    Queste sono frasi grandi..che spaventano solo chi effettivamente non ne capisce davvero. Non dimentichiamo che l'america basa la sua politica ed economia sulla paura della gente. La paura fa vendere e lo sanno bene.In realtà anche quella dei videoregistratori è una stronzata che serve + che altro a far pavoneggiare qualche manager rampollo "adesso si che sarete sicuri, nessuno violerà i vostri diritti bla bla bla.." Il risultato è stato impedire a ignare famiglie l'uso legittimo degli apparecchi acquistati, ovvero limitare la libertà d'azione proprio di quelli che non ne capiscono, non hanno voce in capitolo e non costituiscono certo una minaccia. Tutti sannao che per aggirare quelle protezioni bastano 2 euro di componentini sul cavo scart ed il fantomatico "virus" baluardo delle major va a farsi fottere.Questo stato di cose non è cambiato, sono sbagliati i presupposti e l'unica cosa tenuta in cosiderazione da questa gente è cullare il dio dollaro anche abusando del potere di cui dispongono, a nessuno importa dei consumatori, degli utenti finali e via dicendo. Siamo tutti mucche da mungere...e la paura fa vendere!
  • Anonimo scrive:
    Re: E'possibile già dal 1998
    - Scritto da: Anonimo
    Leggi il messaggio "E'possibile già dal
    1998".Ma il messaggio che dici non parla solo della possibilita' di nascondere una parte dell'HD al SO per tenerci dentro delle chiavi? Quello che non ho capito e' che cosa ci si possa fare poi con queste chiavi. Se devono servire a decrittare i contenuti dell'HD (come mi pare di aver capito), allora mi chiedo che ne e' dei file trasmessi su internet, o registrati su altro supporto.Perche' o vengono trasmessi in chiaro, oppure la chiave invisibile deve essere tirata fuori dal suo nascondiglio e accorpata al file trasmesso. Non credo che questo possa essere fatto senza che il SO se ne accorga. Ma anche fosse possibile, ripeto, la chiave finirebbe solo per servire ad identificare l'utente che ha creato per ultimo il file. Se il file viene letto e ricreato, l'informazione originale si perde.Boh. Ancora non ho capito concretamente a che servirebbe questo sistema. Ho l'impressoine che un po' uttti i trucchi possano essere comunque aggirati.Ciao,Anonimo
  • Anonimo scrive:
    fate come me...
    ... abbandonate il PC, compratevi un bel motorino....poi andremo a farci un giro tutti insieme
  • Anonimo scrive:
    Re: perfetto per Windows
    - Scritto da: Anonimo
    finalmente un bios che potra' dare a
    longhorn quello che gli manca per garantire
    la sicurezza degli utentisisi, garantirà anche il dominio PLANETARIO di M$, scompariranno tutte le alternative !
  • Anonimo scrive:
    Re: Che cosa vi aspettavate??
    - Scritto da: Anonimo
    Da una parte, giustamente, ci sono i diritti
    dei consumatori, ma dall'altra non
    dimenticate che c'e' un'industria in
    ginocchio, decine di migliaia di operatori
    del settore sull'orlo della rovina. Che la
    responsabilita' sia del Capitale, di come ha
    gestito (e continua miopicamente a gestire)
    le 'opere dell'ingegno' siamo tutti
    d'accordo, ma in questo preciso momento
    storico, dopo napster, dopo gli mp3 e i
    divx, e dopo la banda larga (quasi) ovunque,
    e' logico che l'industria cerchi una rapida
    e indolore soluzione ai suoi mali.

    Io penso che ci aspettino tempi buii.

    ZioBill(win)
    ***io sono (abbastanza) per la "tesi
    oppenheimer": la tecnologia e' neutrale
    risp. all'uso che se ne fa***aaaaaaah ! eecoti quà, ti aspettavo proprio...sempre a difendere M$ eeeeeeeeeeh ?e adesso ti prude il buco eeeeeeeeh ?hai paura dei tempi buii eeeeeeeeeeeh ?diciamo pure che se tutto questo andrà in porto te la prenderai nel _culetto_ anche tu !hahahahhahaha, zio bill che si lamenta uhuhuhuhuhuhu!
  • Anonimo scrive:
    winari...
    ... infami !siete contenti adesso ?tutti a usare quella zozzeria, e adesso ?avere contribuito a creare quel mostro di M$, e adesso vi strizzerà le palline finchè vi scompariranno !l'unica cosa che mi dispiace è che con tutto questo l'open source è in pericolo, domani potrebbe essere impossibile installare Linux su un PC... e ora PAGATE !!!
  • pikappa scrive:
    e le altre CPU?
    Scusate ma anche se Intel E AMD impongono l'uso di bios protetti, gli altri produttori di CPU, come VIA ad esempio che produce tra l'altro anche schede madri, e che non si farebbe certo sfuggire la grossa fetta di mercato di chi non vuole queste protezioni, e transmeta? e le cpu BlackDragon prodotte dai cinesi? e le SPARC SUN? i processori mips(quelli della playstation 2) le cpu powerPC?(non quelle dei Mac)Come vedete non esistono solo AMD e Intel, e questi produttori che non vogliono perdere il loro (piccolo) mercato per seguire i giganti credo che continueranno a produrre Motherboard e cpu senza lucchetti, in particolare via, che potrebbe perdere un grosso bacino di utenza.
  • Anonimo scrive:
    Se di soldi non ne abbiamo...
    non è che cambi la sonata, se non ho soldi da dare ai miei figli per comperarsi tutto questo ben di Dio, ne possiamo fare a meno... non muore nessuno, faremo altro e basta !E i produttori si terranno le loro valanghe di immagini e vaccate varie che spesso valgono ben poco.
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo

    http://www.dreamvideo.it/video/macrovision.html

    un po' di dubbio non ti viene nemmeno prima
    di sparare del "troll" al primo che passa?a parte il fatto che non ho detto "sei un troll", ma ho detto "o sei un troll, o hai il cavo scart rotto", visto che una tale tecnologia non mi pareva ipotizzabile ma non ho escluso categoricamente un'altra possibilità...
    ovvio che si parla di cose coperte da
    copyright, chi se ne frega se tu ti copi il
    filmino del compleanno, si parlava di
    prodotti originali protetti dalla copia con...a parte il fatto che non ho mai visto cassette con simili protezioni, visto che il loghino che ho visto nella pagina che mi hai gentilmente indicato non l'ho mai visto nelle cassette a noleggio, né in quelle in vendita (dovrò cambiare gli occhiali? o è un sistema non molto diffuso?)...
    un sistema preciso che viene usato nei
    videoregistratori da anni a questa parte,
    infatti se prendi quelli di 10 anni fa
    copiano senza problemi anche le cassette
    protette...ho amici che hanno copiato anche cassette originali: hanno videoregistratori recenti, eppure nessun problema. Ripeto: non sarà che è un sistema poco diffuso? Oppure...Oppure la soluzione è indicata proprio nella pagina che mi hai indicato. Sembrerebbe (il condizionale è d'obbligo, visto che non posso provare) che questo meccanismo funzioni se collego due videoregistratori tra di loro; ma quello che mi chiedo è: se attacco il videoregistratore con la cassetta da copiare ad una tv (che ignora i segnali di protezione, come indicato nella pagina) attraverso un cavo scart, e alla stessa TV collego un secondo videoregistratore attraverso un cavo coassiale la TV, facendo da filtro, DOVREBBE impedire il passaggio di tale disturbo di protezione.Comunque che non sia un sistema invalicabile lo dice quella pagina stessa, che offre una semplice soluzione (oltre a tenersi un videoregistratore appena appena più vecchio) per rimuovere il "problema".
    forse il troll sei tu, conta fino a 10 prima
    di sparare sentenzeStiamo calmini, eh? Sono un appassionato di cinema e MAI ho visto una cassetta con il logo della protezione Macrovision. Visto che non sono certo tra i troll di questo forum, e visto che non ho sentenziato "tu sei un troll", concedendoti il beneficio del dubbio, offri tale beneficio anche a me.Senza rancore.
  • pikappa scrive:
    Re: Che cosa vi aspettavate??
    - Scritto da: Anonimo
    Da una parte, giustamente, ci sono i diritti
    dei consumatori, ma dall'altra non
    dimenticate che c'e' un'industria in
    ginocchio, decine di migliaia di operatori
    del settore sull'orlo della rovina. Che la
    responsabilita' sia del Capitale, di come ha
    gestito (e continua miopicamente a gestire)
    le 'opere dell'ingegno' siamo tutti
    d'accordo, ma in questo preciso momento
    storico, dopo napster, dopo gli mp3 e i
    divx, e dopo la banda larga (quasi) ovunque,
    e' logico che l'industria cerchi una rapida
    e indolore soluzione ai suoi mali.Si ma appunto come dici tu gestisce miopisticamente le "opere d'ingegno" e se continua così finirà cmq nel baratro(i consumatori forse sono pecoroni, ma non sono del tutto scemi) e purtroppo porterà con se anche chi lavora ne''informatica, in particolare nel settore Hardware
    Io penso che ci aspettino tempi buii.Io mi sono già messo il vecchio athlon in cantina!
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo
    Tanto gira gira troveranno un modo per
    proteggere i software, si coalizzeranno
    tutte le industrie e inseriranno delle cose
    a livello hardware che non permetteranno
    all'utente di usare programmi craccati o
    scaricare 10 giga di mp3 a settimana.Se fosse solo questo mi andrebbe bene. Si eviterebbero tanti eccessi comportamentali e si ridurrebbe l'interesse per la medialita' lasciando piu' spazio alla RL (real life).Meno tempo apssato al pc usando software che poco ci serve, a passare da un giochino idiota all'altro, a sentire tonnellate di musicamonnezza. Se dovremo pagare sempre e comunque forse porremo anche piu' attenzione nel selezionare cio' che arriva al nostro cervello. Se servisse ad aumentare lo spirito critico di noi tutti sarebbe quasi auspicabile questo andazzo. Ma non sara' cosi'. Qui semplicemente si sta cercando di togliere il controllo di una tecnologia dalle mani dell'utente, e vista l'importanza di tale tecnologia (parliamo di controllo dell'informazione) la cosa e' assai grave. E' fondamentale che queste cose arrivino al grande pubblico, e visto il blackout mediatico che le circonda direi che le intenzioni dei fautori non siano delle migliori.
    Vi ricordate dei videoregistratori di una
    volta che era possibile doppiare le cassette
    collegandone due insieme?contuinua ad essere fattibilissimo. Il meccanismo di protezione non impedisce a te di duplicare le tue cassette ma solo quelle protette (in realta' e' un gioco da ragazzi duplicare anche quelle protette).
    Secondo me pero' ci saranno anche dei
    vantaggi positivi se tutta la pirateria
    sparisse, ora su 1000 installazioni di
    photoshop ce ne saranno 2-3 comprate, e
    photoshop costa una tombola, se ci fossero
    invece 1000 installazioni e 1000 licenze
    comprate credo che anche le case software
    potrebbero diminuire di molto i prezzi
    perche' avrebbero un guadagno molto piu'
    vasto, basta farsi due conti...Dimmi cosa se ne fa delle magnifiche features di photoshop la stragrande maggioranza della gente. L'aumento di venduto sarebbe molto basso perche' esiste software gratuito o quasi in grado di fare cio' che realmente puo' essere utile all'utente medio. E come per photoshop il discorso vale per la maggioranza degli altri software. Io posso mettere su' un desktop assolutamente gratuito con tutto cio' che veramente serve al 99% delle persone. Quindi, o quello di cui parliamo tagliera' le gambe al software free, o di aumento di venduto non se ne vedra' molto.
  • Anonimo scrive:
    E'possibile già dal 1998
    Leggi il messaggio "E'possibile già dal 1998".ConteZero (non quello delle riviste d'informatica)
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: wish

    - Scritto da: Anonimo


    Vi ricordate dei videoregistratori di una

    volta che era possibile doppiare le
    cassette

    collegandone due insieme? Provateci un po'

    ora, viene una schifezza inguardabile

    perche' tutti i videoregistratori montano
    un

    "virus" che non permette di attaccarne due

    insieme e fare la copia.

    Questa mi giunge nuova...
    Rifletti un attimo: se io collego un
    qualunque device (televisione, decoder
    satellitare ecc.) ad un videoregistratore
    mediante cavo scart (o anche coassiale) mi
    spieghi come diamine fa il videoregistratore
    a discernere da che fonte viene il segnale
    che gli dico di registrare? Che ne sa se
    viene da un altro videoregistratore, se
    nell'altro registratore c'è una cassetta
    originale, una copiata dalla tv...
    Io registro i film che fanno a notte fonda e
    vengono benissimo; talvolta li ho copiati ad
    amici che si erano scordati di registrarli
    portando il mio registratore a casa loro, e
    sono venuti benissimo (registratore nuovo
    io, registratore nuovo loro); sto facendo
    una copia delle cassette della mia vecchia
    telecamera perché si stanno rovinando, e
    stanno venendo benissimo.

    Per me tu o sei un troll...
    O hai il cavo scart danneggiato! ROTFL! :)"Questo dispositivo non è presente in alcuni videoregistratori più datati, ma deve (per legge) essere presente nei modelli più recenti; inoltre affligge la qualità video anche dell'originale (seppur in maniera non pesante, ma avvertibile in alcuni casi)."http://digilander.libero.it/neodago/video/videoarticoli/protezione.htm
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    http://www.dreamvideo.it/video/macrovision.htmun po' di dubbio non ti viene nemmeno prima di sparare del "troll" al primo che passa?ovvio che si parla di cose coperte da copyright, chi se ne frega se tu ti copi il filmino del compleanno, si parlava di prodotti originali protetti dalla copia con un sistema preciso che viene usato nei videoregistratori da anni a questa parte, infatti se prendi quelli di 10 anni fa copiano senza problemi anche le cassette protetteforse il troll sei tu, conta fino a 10 prima di sparare sentenze
  • Anonimo scrive:
    Continuo a non capire... aiuto!
    Non riesco a capire come diavolo dovrebbe funzionare questo sistema. Che ci debba essere bisogno di una autorizzazione di Microsoft per far girare un software e' impossibile: MS non puo' dovermi autorizzare ogni volta che ricompilo un programma che sto scrivendo (con XBox e' possibile solo perche' XBox non e' un computer, e' un giocattolo, per cui sviluppano software in pochissimi).Che ogni file sul mio pc sia crittografato non vuol dire un bel niente: i file devono continuamente viaggiare da un computer all'altro: il documento word che ho scritto qui deve arrivare a te, la lettera salvata su questo dischetto deve essere ricaricata da un altro computer, la pagina html che creo a casa deve essere visibile da tutti, ecc. ecc. Se questo non succede piu' possiamo buttare via i computer e internet.Quindi l'unica possibilita' che vedo per restringere le liberta' degli utenti e' quella di etichettarli tutti con un codice univoco, che venga associato in maniera trasparente ad ogni file creato.Ma come, concretamente? Bisognerebbe che questo codice venisse non solo associato a tutti i files che stanno su un computer, ma anche che venisse incorporato permanentemente nei files, in modo da poter risalire al creatore del file anche dopo molti passaggi di proprietario (in pratica, si potrebbe individuare chi ha materialmente messo online un certo mp3 per la prima volta o chi ha diffuso un virus).In realta', suppongo che non sia possibile:a) nascondere un codice identificativo (non rintracciabile ne' modificabile) in un file *a prescindere* dal tipo di file. b) trasmettere su internet il codice "in chiaro", senza che questo possa essere intercettato e distrutto o modificato.c) quand'anche a o b fossero possibili, basterebbe scrivere un programma (di poche righe) che, prendendo il file contenente il codice del proprietario originario, lo leggesse riscrivendolo pari pari sull'hd: avrebbe sostituito il codice originario con il proprio, riportando la situazione piu' o meno a quella attuale (e cioe', che ognuno e' proprietario assoluto di quello che ha sull'HD, e se lo trasmette su internet e' identificato dall'ip).Forse sono solo io che difetto di immaginazione (e conoscenze, soprattutto). Potreste farmi un esempio concreto, passaggio per passaggio, di come si potrebbe impedire la diffusione di -ad esempio- mp3 su internet?Ciao,Anonimo
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo
    Vi ricordate dei videoregistratori di una
    volta che era possibile doppiare le cassette
    collegandone due insieme? Provateci un po'
    ora, viene una schifezza inguardabile
    perche' tutti i videoregistratori montano un
    "virus" che non permette di attaccarne due
    insieme e fare la copia.Questa mi giunge nuova...Rifletti un attimo: se io collego un qualunque device (televisione, decoder satellitare ecc.) ad un videoregistratore mediante cavo scart (o anche coassiale) mi spieghi come diamine fa il videoregistratore a discernere da che fonte viene il segnale che gli dico di registrare? Che ne sa se viene da un altro videoregistratore, se nell'altro registratore c'è una cassetta originale, una copiata dalla tv...Io registro i film che fanno a notte fonda e vengono benissimo; talvolta li ho copiati ad amici che si erano scordati di registrarli portando il mio registratore a casa loro, e sono venuti benissimo (registratore nuovo io, registratore nuovo loro); sto facendo una copia delle cassette della mia vecchia telecamera perché si stanno rovinando, e stanno venendo benissimo.Per me tu o sei un troll...O hai il cavo scart danneggiato! ROTFL! :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    Secondo me pero' ci saranno anche dei

    vantaggi positivi se tutta la pirateria

    sparisse, ora su 1000 installazioni di

    photoshop ce ne saranno 2-3 comprate, e

    photoshop costa una tombola, se ci fossero

    invece 1000 installazioni e 1000 licenze

    comprate credo che anche le case software

    potrebbero diminuire di molto i prezzi

    perche' avrebbero un guadagno molto piu'

    vasto, basta farsi due conti...



    Come diceva Totò... e io pago!!!!

    Mi ricordo di quando i giochi erano su
    floppy e si passò al CD-ROM. A quel tempo
    erano pochi i fortunati possessori di
    masterizzatori. I giochi 100 mila lire
    costavano, 100 mila lire costano adesso sia
    con i pirati sia senza pirati. Se ci fossero
    1000 installazioni e 1000 licenze (visto che
    col nuovo BIOS non si potrà copiare) ,
    perchè mai dovrebbero ridurre i prezzi
    rinunciando a un cospicuo profitto ?Perche' la gente non comprerebbe. Per esempio l'ultima versione di 3d studio costa circa $6000, e' un'enormita'! Di queste installazioni ce ne sono 1 originale su mille, ma se non fosse possibile copiarlo, forse ne venderebbero 10 al posto di 1, ma tutto il resto della gente ci rinuncierebbe, guadagnando in totale $60.000, invece se costasse $600, forse su mille persone, 500 lo comprerebbero, e $600x500 = $300.000, le cifre parlano da sole.Stessa cosa coi videogiochi, ora se ne compra uno a 50 euro e se ne fanno 1000 copie col passamano, ma se non fosse possibile copiarli, non credere che la gente comprerebbe giochi cosi' come il pane, i soldi sono duri da guadagnare e la maggior parte delle famiglie deve fare grande economia per arrivare a fine mese, invece se costassero 10 euro l'uno li comprerebbero tutti, 10 euro per 1000 sono 10.000 euro, molto piu' che 50 euro della singola copia.
  • Anonimo scrive:
    non ne parla nessuno!!
    Queste iniziative hanno delle implicazioni enormi, ma nessuno sembra interessato a renderle argomento di riflessione per il grande pubblico. Non i giornali (ad eccezione delle rubriche sulla tecnologia) non (sopratutto) la televisione. Mi aspettavo che ci fosse una campagna pubblicitaria a favore del DRM, che cercasse di far apparire queste iniziative come lodevoli e giuste (in assoluto far rispettare i copyright e' giusto, dipende ovviamente da cosa si intende per copyright). Invece solo silenzio. Finira' che venderanno per qualche anno questa tecnologia in modo occulto, ed un giorno, quando tutti avranno le loro belle macchine nuove DRM *compatibili*, zac... attiveranno i vari palladium di turno tutti in un botto solo. Prevedo milioni di pc riconvertiti a tostapane e caffettiere per quel giorno.
  • Anonimo scrive:
    Re: le imprese non possono imporre nulla
    - Scritto da: avvelenato
    checché ne dica Eklepical.[snip]
    e noi possiamo non comprare, ci sarà sempre
    qualcuno che cercherà di scavallare i
    cartelli per guadagnare share nel mercato
    (via e transmeta ad esempio)Come sempre, caro avvelenato, sono pienamente d'accordo con te.Vorrei fare solo un'ulteriore considerazione.Se c'è un mercato che chiede qualcosa, ci sarà qualcuno che la offre.La gente vuole mp3? E il p2p avanza in maniera impressionante, malgrado sia illegale.Se i provider che offrono adsl/fibra piazzassero un proxy che vietasse ai loro utenti di usare p2p e gaming online (che, non prendiamoci per i fondelli, sono la vera forza di spinta della banda larga) chi vorrebbe più la banda larga? Pur di continuare ad avere il p2p si tornerebbe anche ai vecchi 56k, finché...finché non si facesse avanti un nuovo provider di banda larga che non imponesse tali limitazioni. In tali circostanze di mercato un tale provider rastrellerebbe tutte le quote di mercato degli avversari.Perché per i PC dovrebbe essere diverso? Io lo compro, e ci faccio quello che voglio. Mi rimpiazzo il BIOS con openBIOS e ci faccio girare quallo che mi pare. Nessuno può dirmi niente. Io la roba che pago voglio essere libero di modificarla come mi pare, anche se poi la rompo o la rendo inutilizzabile. Motivo per cui uso quasi esclusivamente software OS.E se provassero a vietare le modifiche su un pc che ho comprato, e che dunque è MIO ho già pronta la contromossa: attivare i deputati in parlamento che sono sensibili a tali problemi (Come il senatore Cortiana) per far mettere all'ordine del giorno un ddl che imponga anche ai produttori di software responsabilità civile e penale sui loro prodotti.Se qualcuno mi causa, per dolo o incuria, un danno economico lo posso trascinare in tribunale, se MS (o chiunque altro, beninteso) fa un software pessimo che mi fa perdere tempo di lavoro, e quindi denaro, per via dei suoi crash no. Perché?Una legge così mi sembra una bella merce di scambio per fargli togliere le grinfie dal MIO PC, su cui faccio girare ciò che mi pare. Che, per inciso, non è niente di illegale, visto che non ho software pirata, mp3, dvx ecc: ma il solo pensiero che debba implorare MS di dare il nullaosta affinché sul MIO pc possa girare un MIO software (fosse anche solo "hello world") mi mette i brividi...Scusate la lunghezza, ma stamattina sono proprio scoppiato davanti a questa notizia...
  • TADsince1995 scrive:
    Re: potenziale bacino d'utenza.
    - Scritto da: avvelenato
    credo che non valuti le dimensioni del
    potenziale bacino d'utenza.Non sono d'accordo... Penso che buona parte dell'utenza PC non è in grado nemmeno di rendersi conto di che si tratta... Quelli comprano dal rivenditore il pc bello e pronto, poi se c'è uno drm, uno spyware o qualunque altra cosa direttamente nel bios non lo sapranno mai!TAD
    • Africano scrive:
      Re: potenziale bacino d'utenza.
      - Scritto da: TADsince1995

      - Scritto da: avvelenato

      credo che non valuti le dimensioni del

      potenziale bacino d'utenza.

      Non sono d'accordo... Penso che buona parte
      dell'utenza PC non è in grado nemmeno di
      rendersi conto di che si tratta... Quelli
      comprano dal rivenditore il pc bello e
      pronto, poi se c'è uno drm, uno spyware o
      qualunque altra cosa direttamente nel bios
      non lo sapranno mai!

      TADnon appena si accorgeranno che non potranno più fare o fare allo stesso modo quello facevano prima o continuano a fare i loro amici. Il tuo discorso è valido per chi non hai mai usato un personal per gli altri molto meno.
  • Anonimo scrive:
    e io mi...
    ...devo sorbire l'overhead causato da sta zozzeria? ma col ca##o che compro schede madri co sto bios
  • Anonimo scrive:
    Re: niente paura!
    - Scritto da: Ekleptical

    Dieci

    anni fa quanti SO erano a disposizione del

    singolo?

    Guarda che la scelta si è RISTRETTA, non
    aumentata!
    DOS, Windows, GeOS, GEM, BeOS, OS2 e tanti
    altri SO si sono succeduti e alternati.
    Ora abbiamo solo Windows e Linuxah. bisognerebbe dirglielo a quelli che usano i mac, o ai singoli che utilizzano FreeBSD: loro non lo sanno ancora, di essersi estinti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    - Scritto da: Anonimo

    Secondo me pero' ci saranno anche dei
    vantaggi positivi se tutta la pirateria
    sparisse, ora su 1000 installazioni di
    photoshop ce ne saranno 2-3 comprate, e
    photoshop costa una tombola, se ci fossero
    invece 1000 installazioni e 1000 licenze
    comprate credo che anche le case software
    potrebbero diminuire di molto i prezzi
    perche' avrebbero un guadagno molto piu'
    vasto, basta farsi due conti...

    Come diceva Totò... e io pago!!!!Mi ricordo di quando i giochi erano su floppy e si passò al CD-ROM. A quel tempo erano pochi i fortunati possessori di masterizzatori. I giochi 100 mila lire costavano, 100 mila lire costano adesso sia con i pirati sia senza pirati. Se ci fossero 1000 installazioni e 1000 licenze (visto che col nuovo BIOS non si potrà copiare) , perchè mai dovrebbero ridurre i prezzi rinunciando a un cospicuo profitto ?
  • Anonimo scrive:
    Re: E'possibile già dal 1998
    Niente male davvero - ma quanto hai impiegato a scriverlo? :)Hai anche sollevato un interessante quesito: che succede per le macchine con HD SCSI?
  • Anonimo scrive:
    Re: Finita la pacchia...
    Queste protezioni che "rendono il computer più sicuro per l'utente" serviranno in un futuro non troppo lontano per impedire ai PC di far girare qualcosa di diverso da windos o, al limite, costringere gli altri produttori di sistemi operativi o di software a pagare il pizzo alla microsoft per ottenere la "certificazione". Un esempio già esistente è l'XBox.
  • Anonimo scrive:
    Che cosa vi aspettavate??
    Da una parte, giustamente, ci sono i diritti dei consumatori, ma dall'altra non dimenticate che c'e' un'industria in ginocchio, decine di migliaia di operatori del settore sull'orlo della rovina. Che la responsabilita' sia del Capitale, di come ha gestito (e continua miopicamente a gestire) le 'opere dell'ingegno' siamo tutti d'accordo, ma in questo preciso momento storico, dopo napster, dopo gli mp3 e i divx, e dopo la banda larga (quasi) ovunque, e' logico che l'industria cerchi una rapida e indolore soluzione ai suoi mali.Io penso che ci aspettino tempi buii.ZioBill(win)***io sono (abbastanza) per la "tesi oppenheimer": la tecnologia e' neutrale risp. all'uso che se ne fa***
  • Anonimo scrive:
    perfetto per Windows
    finalmente un bios che potra' dare a longhorn quello che gli manca per garantire la sicurezza degli utenti
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.
    - Scritto da: Ekleptical
    In altri termini: ad un'azienda, soprattutto
    di grosse dimensioni, il computer "protetto"
    FA COMODO!fa comodo nel breve periodo, ma nel medio/lungo proprio no. Io azienda non compro uno strumento che potrebbe impormi scelte fortemente antieconomiche nel futuro.
  • Anonimo scrive:
    Re: E'possibile già dal 1998
    Complimenti. Piu chiaro di cosi si muore. Non sara facile fare un sistema chiuso a meno che la totalità dei produttori non siano d'accordo. E vero che le grandi case possono tentare di forzare la mano, ma ricordate che ci sono molti piccoli e medio fornitori, che lavorano nei settori di nicchia solo perche non vale la pena, oggi, di sviluppare nelle grandi distribuzioni.psScusate per l'Italiano non molto buono ma non e la mia madre lingua.Pippo
  • Elwood_ scrive:
    Re: Bene!
    - Scritto da: Ekleptical

    Caro Ekle, ma tu pensi veramente che i

    produttori taiwanesi di schede madri si

    lascino sfuggire la vasta fetta di mercato

    di chi non vuol saperne di orrori simili.
    Un

    po' di realismo, suvvia! Se c'è la
    domanda,

    l'offerta segue... (non è questo il

    capitalismo?)

    Caro anonimo i produttori taiwanesi non
    hanno nessuna forza contrattuale rispetto ai
    fornitori USA.
    Se Intel e AMD impongono che o usi il BIOS
    "chiuso" o non ti danno il chip, il
    taiwanese non può fare altro che star zitto
    e subire, altrimenti cambia mestiere.
    Semplicissimo.i sogni mostruosamente proibiti di ekecleptical!
    • Anonimo scrive:
      E'possibile già dal 1998
      ROTFLEkleptical dimmelo quando le schede madri inizieranno a fornirle col processore a bordo... se già succede vuol dire che il mio negoziante mi sta buggerando!
  • Anonimo scrive:
    Finita la pacchia...
    Tanto gira gira troveranno un modo per proteggere i software, si coalizzeranno tutte le industrie e inseriranno delle cose a livello hardware che non permetteranno all'utente di usare programmi craccati o scaricare 10 giga di mp3 a settimana.Credo proprio che sia l'"evoluzione" per il futuro. Perche' ora come ora, diciamocelo, l'informatica e' una bolgia dove c'e' di tutto e di piu' e l'illegalita' regna sovrana. Quanta gente e' in regola ora come ora con i software, la roba scaricata e quant'altro? Una piccolissima percentuale e concentrata solo nel mondo lavorativo dove si comprano le licenze piu' per paura che per senso di giustizia.Vi ricordate dei videoregistratori di una volta che era possibile doppiare le cassette collegandone due insieme? Provateci un po' ora, viene una schifezza inguardabile perche' tutti i videoregistratori montano un "virus" che non permette di attaccarne due insieme e fare la copia.Faranno la stessa cosa con i computer a qualsiasi livello, non ci sara' poi mac, pc, sun, silicon che tenga, tutti avranno una "cimice" da qualche parte, magari un'istruzione del processore direttamente, che controllera' i software, e i nuovi software funzioneranno solo sui computer dove i sara' questa cimice, che a sua volta li controllera'...Quindi facciamoci l'idea subito, tocchera' tornare a comprare cd (a parte che non li compro da 3 anni e nemmeno scarico mp3), a comprare i software o usare i freewarem quindi W OpenSource.Secondo me pero' ci saranno anche dei vantaggi positivi se tutta la pirateria sparisse, ora su 1000 installazioni di photoshop ce ne saranno 2-3 comprate, e photoshop costa una tombola, se ci fossero invece 1000 installazioni e 1000 licenze comprate credo che anche le case software potrebbero diminuire di molto i prezzi perche' avrebbero un guadagno molto piu' vasto, basta farsi due conti...Come diceva Totò... e io pago!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Finita la pacchia...
      - Scritto da: Anonimo
      quant'altro? Una piccolissima percentuale e
      concentrata solo nel mondo lavorativo dove
      si comprano le licenze piu' per paura che
      per senso di giustizia.Oppure non si compra affatto, tipo nella mia azienda (che conta migliaia di impiegati) dove a costo di sorbirsene tutti i tremendi bug e instabilità, ancora si usa Windows 98 e Office 97. E' questa la fine che faranno il software e gli audiovisivi nel caso in cui divenissero incompiabili per motivi tecnici o semplice repressione poliziesca, con la differenza che gli utenti casalinghi hanno ancora meno soldi delle aziende e quindi comprerebbero ancora meno. Questa e' la grande realtà che nessuna major o soft house confesserà mai: non ci sono soldi per acquistare soft o audiovisivi con la frequenza che loro auspicherebbero, negli stessi USA il 90 per cento dei proprietari di PS2 acquista *UN* gioco ogni 3-4 mesi. Tanto per citare un dato qualunque.
      Vi ricordate dei videoregistratori di una
      volta che era possibile doppiare le cassette
      collegandone due insieme? Provateci un po'
      ora, viene una schifezza inguardabile
      perche' tutti i videoregistratori montano un
      "virus" che non permette di attaccarne due
      insieme e fare la copia.Si chiama Macrovision e si elimina con un aggeggino da 30 euro.

      Faranno la stessa cosa con i computer a
      qualsiasi livello, non ci sara' poi mac, pc,
      sun, silicon che tenga, tutti avranno una
      "cimice" da qualche parte, magari
      un'istruzione del processore direttamente,
      che controllera' i software, e i nuovi
      software funzioneranno solo sui computer
      dove i sara' questa cimice, che a sua volta
      li controllera'...Come l'XBOX? L'XBOX ha gia' una sua versione di Palladium, come la PS2, la vecchia PS1 etc.. Eppure queste protezioni hardware sono state aggirate, e non sto parlando di chip di modifica, ma di pure e semplice righe di istruzioni. Per lo stesso motivo è impensabile credere che Palladium possa proteggerci dai virus: esisterà sempre un virus che, sfruttando una pecca presistente (e in questo Microsoft è maestra) potrà aggredire il nostro computer. Gli attuali antivirus fanno già tutto il possibile perché vengono aggiornati continuamente per proteggerci da nuovi virus, se questi ultimi si diffondono è perchè gli utonti non ne vogliono sapere di usarli, o di usarli correttamente. Gli aspetti positivi di Palladium sono solo un miraggio da utonti.
      Quindi facciamoci l'idea subito, tocchera'
      tornare a comprare cd (a parte che non li
      compro da 3 anni e nemmeno scarico mp3), a
      comprare i software o usare i freewarem
      quindi W OpenSource.Certo, come ho detto prima, se esistesse il sistema anticopia perfetto (e non esiste) non cambierebbe niente, la gente continuerebbe a non comprare ciò che non può e si rivolgerebbe al software open o freeware.

      Secondo me pero' ci saranno anche dei
      vantaggi positivi se tutta la pirateria
      sparisse, ora su 1000 installazioni di
      photoshop ce ne saranno 2-3 comprate, e
      photoshop costa una tombola, se ci fossero
      invece 1000 installazioni e 1000 licenze
      comprate credo che anche le case software
      potrebbero diminuire di molto i prezziUna pura e semplice illusione. Il prezzo non dipende da questo. Lascia che ti spieghi come funziona: puoi vendere 10 giochi da 10 euro oppure venderne uno da 100 euro. Il produttore basa le sue previsioni di vendita sulla resa degli hardcore gamer, ovvero quegli utenti che comprano a prezzi elevati, e non sul casual gamer, e preferisce molto di più venderne 1 a 100 piuttosto che 10 a 10, perché con quei dieci casual gamer si prende 10 rischi che il gioco rimanga invenduto mentre con quell'unico utente che abbocca avrà ottenuto il margine di profitto sperato. Questo è il motivo per cui i giochi dell'XBOX, quando non si potevano piratare, costavano sempre 70 euro, e così anche quelli del gamecube. Quando hanno verificato che neanche l'hardcore gamer poteva acquistarli hanno deciso un ribasso di circa 10-12 euro, ora che in teoria si può piratare. Quindi come vedi pirateria e prezzi non sono direttamente collegati.Alberto
  • allanon scrive:
    Re: niente paura!
    - Scritto da: Ekleptical

    Dieci

    anni fa quanti SO erano a disposizione del

    singolo?

    Guarda che la scelta si è RISTRETTA, non
    aumentata!
    DOS, Windows, GeOS, GEM, BeOS, OS2 e tanti
    altri SO si sono succeduti e alternati.
    Ora abbiamo solo Windows e LinuxDimentichi i sistemi operativi per telefonini e consol, anche quelli sono punti di accesso alla rete ormai...

    Quanti sono oggi? E l'hardware? Non

    è cresciuto a dismisura?

    No, è calato a dismisura!! Vuoi una scehda
    video: ATI o nVidia (praticamente scomparsi
    o relegati a nicchie Matrox, S3 e molti
    altri)! Vuoi un chipset? VIA, nVidia o
    Intel.
    E via andando per il resto. Il mercato si
    sta CONCENTRANDO non espandendo come numero
    di attori!come sopra....

    L'economia moderna

    richiede necessariamente una crescente

    diversificazione.

    Che va pari passo con una crescente
    concentrazione...Tutto vero, ma il PC non è più l'unico punto di accesso alla rete. In un futuro non troppo lontano anche frigoriferi e lavatrici accederenno alla rete per contattare il centro assistenza magari... Vuoi che i cinesi, maggiori produttori mondiali di hardware si lascino guidare per mano dalle multinazionali staniere?Credo di no, e se sarà l'unica soluzione per scaricare e usare mp3 e dvx penso che saremo sommersi da prodotti made in cina... Mi è rimasto ancora un briciolo di fiducia nei confronti dei consumatori.
  • Anonimo scrive:
    E'possibile già dal 1998
    C'è qualcosa che non torna nel modo in cui si sta affrontando la cosa (do not feed the Troll, Ekleptical deve dimagrire).Un controller EIDE (SCSI non lo so perchè non ho mai scritto driver SCSI) è alla fine una serie di 7 porte (0x1F0-0x1F7 per il primario e 0x170-0x177 per il secondario) attraverso le quali si mandano i comandi al controller.Un instruzione assembly OUT può scrivere sulle porte.Le istruzioni IN e OUT sono in genere filtrate da apposite tabelle (una per processo) impostate dal SO in modo che i singoli processi non possano accedere direttamente al disco e fare danni (per ulteriori informazioni iAPX386 Reference Manual), in modalità kernel (ring0) la scrittura è comunque sempre ammessa.In modalità REALE (16 bit, come il vecchio DOS, tutti i PC si avviano così e poi, dopo aver sistemato tabelle e vettori passano a 32 bit) le IN e le OUT non sono filtrate; in modalità reale non esiste il concetto di protezione, il processo (uno e unico, la modalità reale non ha supporto per multiprocessing o multithreading) può accedere a TUTTO.In modalità PIO con funzionalità minime non si fà uso di interrupt ma si effettua il polling delle porte per cui un possibile hook al BIOS è fuori questione a priori.Anche andando in modalità più performanti (quelle che fanno uso del DMA) gli interrupt che vengono invocati ad ogni trasferimento (DOPO che il trasferimento dati è avvenuto) sono vettori puri e semplici, con una tabella gestita dal SO in modalità protetta (Windows e Linux) o dal BIOS ma liberamente modificabile in DOS (a partire da 0x0000:0x0000 sono 256 puntatori FAR da 4 byte l'uno, 2 di segmento e 2 di offset).Enterunt il morto:Stando ai draft del T13 - 1153D (19 Agosto 1998) il comando 0xF9 noto come "SET MAX ADDR" permette di ridefinire l'indirizzo massimo indirizzabile del disco, questo implica che il BIOS può dire all'avvio che un disco di 180 Gb è in realtà 175 Gb e tenersi 5 Gb per i fatti suoi, una volta effettuato il SET MAX ADDR non è possibile effettuare altri SET MAX ADDR a meno di un power cycle (reset).Che vuol dire:La tecnologia esiste però il fruitore di questo "cadavere" è il BIOS, il BIOS può impostare limitazioni su uno o su tutti i controller "a bordo" (quindi non può limitare controller IDE esterni su PCI semplicemente perchè non li vede), oltre a questo la limitazione esiste soltanto se l'hard disk è inserito all'avvio, nulla vieta di inserire gli hard disk in un secondo momento con Serial ATA ad esempio.Ulteriore precisazione: un qualsiasi PC non dotato di questa "funzionalità" ha accesso a tutto il disco.Nota: Ovviamente ATA/ATAPI-4 è discretamente vecchio e possono esserci delle variazioni/aggiunte ma in generale non vengono presentate funzioni per l'HPA (Host Protected Area) al di fuori di queste.Il possibile utilizzo è quello di fare una partizione alla fine del disco da riempire con codice "ad hoc", il problema è che tale partizione è solo "virtualmente" separata dal disco stesso.Un effettivo miglioramento della situazione è riscontrabile usando SET MAX ADDR insieme alle facility ATA di locking del disco ovvero (XBox docet) facendo in modo che il disco sia "leggibile" o "scrivibile" solo se viene fornita una certa chiave.Ci sono due possibili modi per ottenere ciò:1. usare una chiave legata all'hardware.2. usare una chiave generica.Le perplessità sono:1. se la chiave è legata all'hardware in caso di problemi con l'hardware i contenuti del disco sono persi ed i dischi non possono essere usati per trasportare dati da un PC ad un altro, nessuno accetterebbe una cosa simile.2. se la chiave è generica (ad esempio derivata dai dati dell'hard disk stesso) basta fare un minimo di reverse engineering sul BIOS o sui suoi collegati per recuperare l'algoritmo e poter nullificare la protezione (per come è avvenuto sull'XBox, che pure aveva un algoritmo di tipo 1).In ambedue i casi si configura una situazione dove il proprietario non ha "diritto" ad accedere ai suoi dati in libertà (e, addirittura, una parte del suo sistema è devoluto a funzionalità che probabilmente non vuole).In sintesi l'idea del supporto HPA è valida solo se tutti i produttori di BIOS (e sottolineo TUTTI) adotteranno la stessa politica e soltanto se non vi sarà un sollevamento popolare dovuto alle misure restrittive imposte (che sono veramente inaccettabili).Ci tengo a far notare inoltre che ad oggi diversi gruppi di programmatori lavorano all'implementazione di BIOS open source; il BIOS è una componente liberamente aggiornabile (addirittura è preferibile operare in 16 bit per effettuare l'aggiornamento) e i chip dei BIOS sono comunque delle comuni Flash ROM che possono essere scritte e cancellate a volontà da un qualsiasi programmatore.Trovo per questo estremamente difficile che le uscite sensazionalistiche appena fatte siano condivisibili come "un possibile scenario futuro" anche perchè uno dei maggiori produttori di piastre e componenti (la Cina) non vede di buon occhio l'inserimento di codice DRM e di Management a distanza legato a terze parti ESTERNE alla Cina stessa e sicuramente non ha intenzione di adottare o far adottare standard che possano, in un futuro, legare una piattaforma a dei produttori stranieri.ConteZero (non quello delle riviste di hacking).
  • Anonimo scrive:
    Ma il hardware sara garantito?
    Un sistema cosi in caso di rotture della motherboard fara imposibile il ricupero dei dati nei hardisk. Ho dopo un aggiornamento di sistema credo sarà lecito trasferire i mie dati. Se e solo per identificare il computer ricordate la fine che ha fato l'ID dei Pentuim III.
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco di
    Dissento, Se il BIOS può imporre alcune configurazioni al controller, può farlo anche il SW, semplicemente by-passando gli interrupt ed andando a basso livello usando direttamente gli standart ATA (e tante belle istruzioni IN ed OUT, chi conosce l'assembler mi capisce :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: il mostro
    concordo in pieno! se si permette a qualcun'altro, chiunque esso sia, di decidere cosa devo vedere, leggere, fare si apre la strada a qualunque perversioneE' chiaro che dopo i film e le canzonette protette arriveràanno subito le notizie (ti puoi immaginare se la corporazione dei giornalisti, appena lo scoprirà, non vorrà utilizzarlo anche lei) "col bollino"e il nostro bravo e docile PC nemmeno ci farà più accedere ai siti non autorizzatitra la notizia sul broadcast flag e questa, che bella mattinata!
  • Anonimo scrive:
    Re: totalmente invisibile?
    Beh, non sono così idioti.O il bios all'avvio lancia qualche comando via ATA (mettiamo che il DRM sia nei settori finali e il BIOS ti faccia il resize) o semplicemente tutto quello che c'è in quella partizione è firmato con chiavi a crittografia forte (XBox docet) per cui ci cancelli poco anche volendo.Essendo comunque una cosa "minimale" posso solo commentare: Hackers galore!
  • fDiskolo scrive:
    totalmente invisibile?
    mi piace questa definizione.Anche perché per fare partizioni invisibili a windows basta taggarle con id diversi da quei pochi che riconosce e il gioco è fatto.Ma il fatto che non le riconosca non vuole dire che non esistano e che non siano accessibili.
  • TeX scrive:
    Re: Bene!
    - Scritto da: Ekleptical....
    Caro anonimo i produttori taiwanesi non
    hanno nessuna forza contrattuale rispetto ai
    fornitori USA.
    Se Intel e AMD impongono che o usi il BIOS
    "chiuso" o non ti danno il chip, il
    taiwanese non può fare altro che star zitto
    e subire, altrimenti cambia mestiere.
    Semplicissimo.Vorrà dire che compreremo tutti schede madri Via con chip C3...Con buona pace di Ekleptical....
  • Anonimo scrive:
    Re: niente paura!
    - Scritto da: Anonimo
    Non mi pare il caso di entrare in paranoia
    per notizie simili. Più passa il tempo e più
    le opzioni crescono, non diminuiscono! Dieci
    anni fa quanti SO erano a disposizione del
    singolo? Quanti sono oggi? E l'hardware? Non
    è cresciuto a dismisura? L'economia moderna
    richiede necessariamente una crescente
    diversificazione. Forse su un punto potrei
    dar ragione ai pessimisti. E' possibile che
    in futuro avremo bisogno di almeno due pc.
    Quello "buono" (palladiato) per fare
    operazioni come controllare il nostro conto
    in banca, o fare altre cose ufficiali, e
    quello "malamente" per fare quello che più
    ci piace. evviva il pc o'malamente :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.
    - Scritto da: Anonimo
    Da linux si può accedere al disco
    scavalcando il bios (tant'è che c'è gente
    che vede dischi da 2 giga sui 486 dove più
    di 512 mb non vanno). Potrebbe essere utile?Quasi tutti i SO moderni non usano più INT13, e quindi il BIOS, per l'accesso ai dischi (E)IDE. Ma è poco utile in ogni caso:a) La partizione "hidden" probabilmente non sarà elencata nella partition table contenuta nel MBR, quindi non avrai neppure accesso a /dev/hd?n;b) La partizione sarà cifrata alla stragrande, quindi leggerla su un'altra macchina servirà a farsi vento.c) Probabilmente il chipset stesso impedirà l'accesso diretto ai cilindri riservati, bloccando in hardware qualsiasi comando EIDE ivi indirizzato.Al massimo, tolto il punto c), puoi sovrascrivere TUTTO il disco con zeri, dal primo all'ultimo cilindro, con dd o altri mezzi più cervellotici. L'unica cosa che puoi fare, col linux o da DOS, è lavorare sui singoli settori da programma sparando i comandi EIDE direttamente al port HW, vedi il punto b) e la necessità di sapere esattamente QUALI settori, che non è un dettaglio da poco. E' ovvio che usare dd per sovrascrivere tutto è solo un paradosso. Equivale esattamente a buttare l'HD dalla finestra o usare una fiamma ossidrica, che probabilmente si fa anche prima ma ugualmente non risolve affatto il problema dell'accesso "libero".
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco di
    Se non te ne sei accorto, stanno anche provando a toglierti linux, cosi' risolvono il problema alla base....hiihbyte- Scritto da: Anonimo
    Da linux si può accedere al disco
    scavalcando il bios (tant'è che c'è gente
    che vede dischi da 2 giga sui 486 dove più
    di 512 mb non vanno). Potrebbe essere utile?
  • avvelenato scrive:
    le imprese non possono imporre nulla
    checché ne dica Eklepical.le sue farneticazioni non impediranno all'utenza di essere cruciale nel ruolo di selezione naturale delle tecnologie che progrediranno e quelle che verranno abbandonate.come il seriale del P3 ekleptical.in quattro e quattr'otto loro vorrebbero poter imporre a piacimento questo o quello. I loro proclami apocalittici lo testimoniano.tu credi pure che ne siano capaci e non lo facciano solo per.... ah non lo so perché secondo te non lo fanno.secondo me non lo fanno perché non possono, e se potessero l'avrebbero già fatto.e noi possiamo non comprare, ci sarà sempre qualcuno che cercherà di scavallare i cartelli per guadagnare share nel mercato (via e transmeta ad esempio)e poi al massimo ho un p3@700 che durerà una vita. avvelenato e il suo fedele coppermine
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.
    Mica solo con Linux; bastano le utilities apposite scaricabili dai repositori delle ditte produttrici di dischi rigidi. "Scavalcato" il bios, installi quello che vuoi.Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    Re: niente paura!
    - Scritto da: Anonimo
    Scusa la franchezza, ma mi sembra che ti
    sbagli su tutti i punti!

    Detta questa immortale verità, vado a
    mangiare un boccone!
    Buon appetito, ma posso solo condividere le impressioni di EklepticalCiao
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.
    - Scritto da: Anonimo
    Da linux si può accedere al disco
    scavalcando il bios (tant'è che c'è gente
    che vede dischi da 2 giga sui 486 dove più
    di 256 mb non vanno). Potrebbe essere utile?Ammesso il bios ti permetta di bootare linux ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.

    E' un discorso che non vale una cicca.

    Chi acquista un pc per uso home senza
    nemmeno potersi ascoltare gli mp3? nessuno !

    Allora i produttori che fanno ? non vendono
    più ?Tra qualche anno sara' impossibile ascoltare un MP3 (ovviamente a pagamento) senza un pc blindato, Windows non sara' installabile su pc aperti, Office funzionera'solo se acquistato regolrmente e installato esclusivamente su un "pc chiuso".Perche' uno dovrebbe acquistare un pc "aperto", per usarlo come fermaporte?Ah, questa non e' la mia idea, ma quello che gia' ora MS e compagnia bella ci stanno gia' inculcando ... stanno preparando il mercato, e la maggior parte della gente c'e' gia' cascata.Ciao
  • Prezioso84 scrive:
    Vorrà dire...
    ...che sarà la volta buona che comprerò un MAC, ma non per sentire 2-3 mp3...ma per non darla vinta a questi 4 pezzenti a cui non bastano mai i soldi :-)..
  • Anonimo scrive:
    Re: niente paura!
    Scusa la franchezza, ma mi sembra che ti sbagli su tutti i punti!Detta questa immortale verità, vado a mangiare un boccone!Hasta la vista, fratelli!- Scritto da: Ekleptical

    Dieci

    anni fa quanti SO erano a disposizione del

    singolo?

    Guarda che la scelta si è RISTRETTA, non
    aumentata!
    DOS, Windows, GeOS, GEM, BeOS, OS2 e tanti
    altri SO si sono succeduti e alternati.
    Ora abbiamo solo Windows e Linux


    Quanti sono oggi? E l'hardware? Non

    è cresciuto a dismisura?

    No, è calato a dismisura!! Vuoi una scehda
    video: ATI o nVidia (praticamente scomparsi
    o relegati a nicchie Matrox, S3 e molti
    altri)! Vuoi un chipset? VIA, nVidia o
    Intel.
    E via andando per il resto. Il mercato si
    sta CONCENTRANDO non espandendo come numero
    di attori!



    L'economia moderna

    richiede necessariamente una crescente

    diversificazione.

    Che va pari passo con una crescente
    concentrazione...
  • Ekleptical scrive:
    Re: niente paura!

    Dieci
    anni fa quanti SO erano a disposizione del
    singolo?Guarda che la scelta si è RISTRETTA, non aumentata!DOS, Windows, GeOS, GEM, BeOS, OS2 e tanti altri SO si sono succeduti e alternati.Ora abbiamo solo Windows e Linux
    Quanti sono oggi? E l'hardware? Non
    è cresciuto a dismisura?No, è calato a dismisura!! Vuoi una scehda video: ATI o nVidia (praticamente scomparsi o relegati a nicchie Matrox, S3 e molti altri)! Vuoi un chipset? VIA, nVidia o Intel.E via andando per il resto. Il mercato si sta CONCENTRANDO non espandendo come numero di attori!
    L'economia moderna
    richiede necessariamente una crescente
    diversificazione.Che va pari passo con una crescente concentrazione...
  • Anonimo scrive:
    Re: potenziale bacino d'utenza.
    crusoeviaaltro ?come ben sapete dopo 10 anni scade il brevettoi chip maker taiwanesi non stanno li ad aspettarepoi questa e' una prova, se gli manca l'acquistodei prodotti TCPA mollanoproblemi non ce ne sono:quando si acquista:IL venditore ti vuol rifilare qualcosa (sempre)quindi:andare dal venditoree farsi dare le caratteristiche TECNICHE , o se non le hamarca e modello della mainboard e vedere (di solito che l'jpg) se ha il bios saldatose lo ha chiederne un altrauna mainboard NON deve avereaudioisa (troppo vecchi)bios saldatocontroller inutilischeda di retescheda videofritzdeve avere:procedura anti tcpa100% compatibilita linux il che vuol dire che probabilmente standardprestazioni(se non ci metterete linux almeno sapete che puo farlo)x' togliersi una probabilita ?possibilita di OverClock (non frega nulla ma vuol dire che i materiali sono piu stabili perche costruiti per lavorare a frequenze piu alte il che vuol dire maggior durata e stabilita)senza OC ovvio.il tcpa e' morto (o quasi) ancora prima di nascere:i pc che avete in casa teneteveli quando ne comprate uno nuovo il vecchio puo far comodoper permettervi di registrare i dati che volete e dove volete
    • avvelenato scrive:
      Re: potenziale bacino d'utenza.
      - Scritto da: Anonimo
      una mainboard NON deve avere

      audio
      isa (troppo vecchi)
      controller inutili
      scheda di rete
      scheda videoio ho una cuv4x-m con audio integrato, e devo dire che va benino.avendo solo 2 slot PCI è un discreto compromesso.però è piccina :)
    • Anonimo scrive:
      Re: potenziale bacino d'utenza.

      come ben sapete dopo 10 anni scade il
      brevetto
      i chip maker taiwanesi non stanno li ad
      aspettareChe bello, tra poco usciranno i 286 taiwanesi, non vedo l'ora !Ti rendi conto che un PC e' (commercialmente) obsoleto dopo 4 mesi? Dieci anni e' preistoria!Lo ammetto, sono disfattista, ma analizzando il problema non c'e' proprio nulla da ridere.Tra qualche anno i pc in vendita saranno con TCPA onboard.Tra qualche anno tutti gli applicativi e contenuti multimediali non funzioneranno su pc senza TCPA ...Una soluzione ci sarebbe: boicottare questa tecnologia. Il problema e' che il 99.9999% della gente se ne frega, e anzi pensa che il TCPA e' una buona cosa. Il futuro e' piu' nero di quel che pensiate.Ciao
      • TeX scrive:
        Re: potenziale bacino d'utenza.
        - Scritto da: Anonimo

        come ben sapete dopo 10 anni scade il

        brevetto

        i chip maker taiwanesi non stanno li ad

        aspettare

        Che bello, tra poco usciranno i 286
        taiwanesi, non vedo l'ora !
        Ti rendi conto che un PC e'
        (commercialmente) obsoleto dopo 4 mesi?
        Dieci anni e' preistoria!Guarda che i taiwanesi il 286 l'hanno superato da un bel pezzo.... .......
        Una soluzione ci sarebbe: boicottare questa
        tecnologia. Il problema e' che il 99.9999%
        della gente se ne frega, e anzi pensa che il
        TCPA e' una buona cosa. Il futuro e' piu'
        nero di quel che pensiate.Io a volte penso che assisteremo nei prossimi anni ad uno sdoppiamento del mercato dei PC. Da una parte i prodotti consumer adatti per chi continua a pensare che il PC sia come un televisore, e dall'altra chi invece vuole maggiore libertà sul suo computer.... Ovviamente tutto ciò avverrà a spese di tutti gli utenti. Ma avremo solo da ringraziare i produttori di HW e di SW, e anche qualche intelligentone di utente....
        • Anonimo scrive:
          Re: potenziale bacino d'utenza.
          - Scritto da: TeX

          - Scritto da: Anonimo


          come ben sapete dopo 10 anni scade il


          brevetto


          i chip maker taiwanesi non stanno li ad


          aspettare



          Che bello, tra poco usciranno i 286

          taiwanesi, non vedo l'ora !

          Ti rendi conto che un PC e'

          (commercialmente) obsoleto dopo 4 mesi?

          Dieci anni e' preistoria!


          Guarda che i taiwanesi il 286 l'hanno
          superato da un bel pezzo....Puo' darsi, ma se i brevetti scadono dopo 10 anni (che mi sembra poco) significa che possono produrre processori del 1993 ...

          .......

          Una soluzione ci sarebbe: boicottare
          questa

          tecnologia. Il problema e' che il 99.9999%

          della gente se ne frega, e anzi pensa che
          il

          TCPA e' una buona cosa. Il futuro e' piu'

          nero di quel che pensiate.

          Io a volte penso che assisteremo nei
          prossimi anni ad uno sdoppiamento del
          mercato dei PC. Da una parte i prodotti
          consumer adatti per chi continua a pensare
          che il PC sia come un televisore, e
          dall'altra chi invece vuole maggiore libertà
          sul suo computer.... Ovviamente tutto ciò
          avverrà a spese di tutti gli utenti. Ma
          avremo solo da ringraziare i produttori di
          HW e di SW, e anche qualche intelligentone
          di utente....Speriamo sia come dici tu ...
          • TeX scrive:
            Re: potenziale bacino d'utenza.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: TeX



            - Scritto da: Anonimo



            come ben sapete dopo 10 anni scade
            il



            brevetto



            i chip maker taiwanesi non stanno
            li ad



            aspettare





            Che bello, tra poco usciranno i 286


            taiwanesi, non vedo l'ora !


            Ti rendi conto che un PC e'


            (commercialmente) obsoleto dopo 4 mesi?


            Dieci anni e' preistoria!





            Guarda che i taiwanesi il 286 l'hanno

            superato da un bel pezzo....
            Puo' darsi, ma se i brevetti scadono dopo 10
            anni (che mi sembra poco) significa che
            possono produrre processori del 1993 ... Guarda che i C3 non sono dei 486 copiati perchè non più coperti da brevetto.... Sono dei chip progettati ex-novo ma compatibili come set di istruzioni con gli Intel. Esattamente come gli AMD. Non violano quindi alcun brevetto e non è stato necessario aspettare nessuna scadenza di brevetto per progettarli.
  • Anonimo scrive:
    niente paura!
    Non mi pare il caso di entrare in paranoia per notizie simili. Più passa il tempo e più le opzioni crescono, non diminuiscono! Dieci anni fa quanti SO erano a disposizione del singolo? Quanti sono oggi? E l'hardware? Non è cresciuto a dismisura? L'economia moderna richiede necessariamente una crescente diversificazione. Forse su un punto potrei dar ragione ai pessimisti. E' possibile che in futuro avremo bisogno di almeno due pc. Quello "buono" (palladiato) per fare operazioni come controllare il nostro conto in banca, o fare altre cose ufficiali, e quello "malamente" per fare quello che più ci piace. Come vedete, si tratta ancora di diversificazione. C'è sempre da tirar fuori qualche soldo in più... Ma questo è quasi inevitabile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene!
    - Scritto da: Ekleptical

    Caro Ekle, ma tu pensi veramente che i

    produttori taiwanesi di schede madri si

    lascino sfuggire la vasta fetta di mercato

    di chi non vuol saperne di orrori simili.
    Un

    po' di realismo, suvvia! Se c'è la
    domanda,

    l'offerta segue... (non è questo il

    capitalismo?)

    Caro anonimo i produttori taiwanesi non
    hanno nessuna forza contrattuale rispetto ai
    fornitori USA.Non ci vuole molto a scrivere un BIOS da zero se di fronte hai la prospettiva di venderne a milioni.
    Se Intel e AMD impongono che o usi il BIOS
    "chiuso" o non ti danno il chip,Certo, come no ... Ora Intel ed AMD lavorano per la MPAA e per i folli come te ...
    • Ekleptical scrive:
      Re: Bene!

      Certo, come no ...
      Ora Intel ed AMD lavorano per la MPAA e per
      i folli come te ...Ripeto che Palladium è un'invenzione Intel....forse loro sono più folli di quanto tu creda...
      • The FoX scrive:
        Re: Bene!
        - Scritto da: Ekleptical

        Certo, come no ...

        Ora Intel ed AMD lavorano per la MPAA e
        per

        i folli come te ...

        Ripeto che Palladium è un'invenzione
        Intel....forse loro sono più folli di quanto
        tu creda... Possibile che tu, o preferisce del LEI, ogni giorno che passariesca a trolleggiare sempre di piu' e su un numero di argomenti sempre maggiore?CMQ, stavolta ti dimostri anche ignorante (colui che ignora):Palladium e' una creatura M$; la Intel ha invece creato La Grande. Che poi i due sistemi convergano o si comletino a vicenda, e' un altro discorso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene!

      Non ci vuole molto a scrivere un BIOS da
      zero se di fronte hai la prospettiva di
      venderne a milioni.Comincia a scriverlo. Ma essendo impossibile installarlo, la prospettiva di vendita si riduce a 0 esemplari.

      Se Intel e AMD impongono che o usi il BIOS

      "chiuso" o non ti danno il chip,

      Certo, come no ...
      Ora Intel ed AMD lavorano per la MPAA e per
      i folli come te ...Inconsapevolmente hai focalizzato il problema. Intel ed AMD stanno lavorando per fornire alla MPAA i mezzi per farsi pagare i contenuti multimediali e debellare la pirateria in generale. Beh, non solo per questo: se non ci avessero pensato loro lo avrebbe fatto qualcun'altro tagliandoli fuori dal mercato. Il discorso poi non si limita ad Intel ed AMD. Tutte le societa' di hardware ( e ribadisco tutte, probabilmente anche philips) hanno gia' aderito al progetto. Anche le societa' taiwanesi...Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: potenziale bacino d'utenza.
    - Scritto da: Anonimo
    di chipset ce ne sono tanti... perchè un
    produttore dovrebbe rifiutare un prodotto
    richiesto? sarà mica scemo?Di modelli di chipset ce ne sono a iosa, ma di produttori ce ne sono 3, al max 4. E se faranno cartello (come e' naturale che sia) saranno cavolacci amari per tuttti.
  • Ekleptical scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.

    Allora i produttori che fanno ? non vendono
    più ?Il discorso è molto semplice: nel momento in cui c'è solo quel tipo di computer a disposizione, se hai bisogno di un computer (e ce n'è SEMPRE bisogno, sia per rinnovo macchine obsolete o rotte sia per aumentare la potenza di calcolo o il parco macchine) o compri quello o ti attacchi.Farei notare inoltre che ad un'azienda il fatto che il dipendente si possa ascoltare gli mp3 sul posto di lavoro frega gran poco! Diventa molto più interessante il poter controllare che non installi porgrammi piratozzi e non si becchi l'ennesimo virus cliccando come un pirla l'exe in attach.In altri termini: ad un'azienda, soprattutto di grosse dimensioni, il computer "protetto" FA COMODO!
  • Anonimo scrive:
    Re: potenziale bacino d'utenza.
    ma quando mai? Intel e AMD stanno lì per fare SOLDI e li prenderanno da TUTTI, open o closed...
  • Anonimo scrive:
    Re: il mostro
    - Scritto da: avvelenato
    avvelenato che si rende conto di come
    Orwell sia stato genialeNon geniale, ottimista... :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.
    - Scritto da: Ekleptical

    mi pare che si sta pazziando! perchè il
    BIOS

    non dovrebbe far partire il sistema? che
    ora

    i BIOS hanno opinioni politiche? se ci
    serve

    un BIOS o una scheda madre ci sarà sempre

    qualcuno che la fabbricherà e ce la
    venderà.

    poco ma sicuro...

    Mi sto solo divertendo a dimostrare che, al
    di là dei proclami dei sognatori, con poche
    semplici mosse, se i produttori vorranno che
    i computer siano "protetti", riusciranno a
    imporlo al mercato in 4 e 4 8.E' un discorso che non vale una cicca.Chi acquista un pc per uso home senza nemmeno potersi ascoltare gli mp3? nessuno !Allora i produttori che fanno ? non vendono più ?
  • Ekleptical scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.

    mi pare che si sta pazziando! perchè il BIOS
    non dovrebbe far partire il sistema? che ora
    i BIOS hanno opinioni politiche? se ci serve
    un BIOS o una scheda madre ci sarà sempre
    qualcuno che la fabbricherà e ce la venderà.
    poco ma sicuro...Mi sto solo divertendo a dimostrare che, al di là dei proclami dei sognatori, con poche semplici mosse, se i produttori vorranno che i computer siano "protetti", riusciranno a imporlo al mercato in 4 e 4 8.
  • Simplex scrive:
    Re: Bene!
    - Scritto da: Ekleptical

    Bene, anzi Benissimo... strada aperta a un

    GNU/BIOS!

    Mah! Non ci vuole molto ad impedire il
    cambio di BIOS.
    Basta mettere un check nella parte non
    flashabile, che faccia partire un BIOS solo
    se è autorizzato (ad es. facendo il checksum
    di certi bytes che sa solo lui).
    Visto che i BIOS son tarati sulla singola
    scheda madre, dovresti avere un "crack" (già
    di per sè difficile) per ogni singolo
    modello sul mercato, cosa totalmente
    impossibile.Si Ok, concordo con te. ;DMa io non intendevo l'inserimento di un Bios Openal posto di quello Custom su una mainboard progettataa priori per funzionare con , o meglio solo con, quellodi un produttore tipo Phoenix, Award, Ami, ecc.Dunque Maiboard che sposano in tutto e per tutto, edunque non solo ne bios, tecnologie per il "digital rights management".Intendevo un Bios Open montato di "serie" su mainboarddi produttori che adottino questa scelta a priori.Ovvero Mainboard progettate per supportare un Biosche non permetta limite alcuno all'uso tipo di softwaredi qualsiasi provenienza od origine esso sia.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Bene!

      Intendevo un Bios Open montato di "serie" su
      mainboard
      di produttori che adottino questa scelta a
      priori.Io intendevo far notare che i famosi "produttori" taiwanesi in realtà, in buona parte, non "producono" proprio un tubo! Sono semplici assemblatori di parti altrui.Quindi se chi gli fornisce le parti impone degli obblighi, gli assemblatori sono costretti a seguirli.Il BIOS da solo non serve a un tubo, se non hai il resto dell'hardware.E' di una semplicità lapalissiana, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene!
        non è vero, ormai hanno una produzione parzialmente indipendente, e comunque chi a bisogno di componenti li compra sul mercato mondiale! (ormai ci stiamo ripetendo, ognuno ha capito come la pensa l'altro).
      • Simplex scrive:
        Re: Bene!
        - Scritto da: Ekleptical
        Io intendevo far notare che i famosi
        "produttori" taiwanesi in realtà, in buona
        parte, non "producono" proprio un tubo! Sono
        semplici assemblatori di parti altrui.
        Quindi se chi gli fornisce le parti impone
        degli obblighi, gli assemblatori sono
        costretti a seguirli.
        Il BIOS da solo non serve a un tubo, se non
        hai il resto dell'hardware.
        E' di una semplicità lapalissiana, no?Si concordo al 100%.E ti diro' pure che il bios non e' il primo anello della catenadi comando, che quando viene tirata allinea tutti i restantianelli che la compongono.No, il primo anello e' la CPU, ovvero il processore, ovveroil "Cervello" del PC.Se la tecnologia di "digital rights management" verra'implementata, la CPU sara' la sua casa naturale, il primoanello di una lunga catena, che culminera con gli applicativisoftware.Bios, schedemadri, hdd, schedevideo, stamanti, scenner, ecc. seguiranno come bravi cagnolini il suo "Padrone", che tirera la catena nella direzione che riterra' piu' opportuna.E li', si vedra', se la spuntera' Intel o Microsoft... L'Hardware comandera' il Software, o accadra' il contrario...chi vivra' vedra'... ;D
        • Ekleptical scrive:
          Re: Bene!

          E li', si vedra', se la spuntera' Intel o
          Microsoft...
          L'Hardware comandera' il Software, o
          accadra' il contrario...????????????Secondo me ti è sfuggito il particolare che Intel è uno dei detentori della catena!!! L'idea base del progetto Palladium l'ha creato lei, con il tentativo di codice nei Pentium 2 (3? non ricordo più)!Microsoft è arrivata dopo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene!
            ma siete tutti paranoici qui? sarò l'unico ottimista rimasto in giro? mah...
          • Simplex scrive:
            Re: Bene!
            - Scritto da: Ekleptical

            E li', si vedra', se la spuntera' Intel o

            Microsoft...

            L'Hardware comandera' il Software, o

            accadra' il contrario...

            ????????????
            Secondo me ti è sfuggito il particolare che
            Intel è uno dei detentori della catena!!!Intel e' produce principalmente CPU, e' il primoproduttore al mondo della catena x86.Non vedo cosa mi sia sfuggito ?????????Sara' la CPU che comandera' il Software o, invece, sara'il Software che comandera' quale CPU si debba usare.
            L'idea base del progetto Palladium l'ha
            creato lei, con il tentativo di codice nei
            Pentium 2 (3? non ricordo più)!Non centrava un piffero con il Palladium... almenocon quello che si intede x Palladium, ovvero tecnologieper implentare il DRM.L'Intel si era "solo" limitata ad inserire un codice seriale,univoco, in ogni cpu pentium III che produceva. Codiceche era, peraltro, disabilitabile da Bios.Il tutto portato avanti quasi in sordina dalla stessa Intel eben presto accantonato... almeno x il momento...Cose ben differenti dunque.Anche se, e ne sono sicuro, l'intento probabilmente era il medesimo... "Controllo del mercato H/S".
            Microsoft è arrivata dopo.Si, ma di certo, non e' da meno di mamma Intel.Il termine Wintel, di certo, non l'ho cognato io...
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene!

          Si concordo al 100%.

          E ti diro' pure che il bios non e' il primo
          anello della catena
          di comando, che quando viene tirata allinea
          tutti i restanti
          anelli che la compongono.
          No, il primo anello e' la CPU, ovvero il
          processore, ovvero
          il "Cervello" del PC.

          Se la tecnologia di "digital rights
          management" verra'
          implementata, la CPU sara' la sua casa
          naturale, il primo
          anello di una lunga catena, che culminera
          con gli applicativi
          software.

          Bios, schedemadri, hdd, schedevideo,
          stamanti, scenner, ecc. seguiranno come
          bravi cagnolini il suo "Padrone", che tirera
          la catena nella direzione che riterra' piu'
          opportuna.

          E li', si vedra', se la spuntera' Intel o
          Microsoft...
          L'Hardware comandera' il Software, o
          accadra' il contrario...
          chi vivra' vedra'... ;D
          Ti e' sfuggito qualcosa credo ... Il BIOS e' l'anello iniziale della catena. O meglio del boot di un PC. Quindi e' fondamentale, alla pari dei componenti hardware. E poi tra MS e Intel (e AMD) non c'e' alcuna battaglia in merito. Anzi, stanno cooperando nello sviluppo di tale tecnologia. E temo vinceranno su tutti i fronti: tra qualche anno saranno disponibili esclusivamente "closed pc", senza alcuna alternativa.
        • Anonimo scrive:
          Re: E'possibile già dal 1998
          - Scritto da: Anonimo
          Non esageriamo, non esisterà solo codice che
          richiede per forza il DRM anche perchè ti ci
          voglio a riattivare il tuo software ogni
          volta che cambi processore o scheda madre.Hu poveretto, appena uscito dalla caverna?Informati su Windows XP, e poi ne riparliamo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.
    mi pare che si sta pazziando! perchè il BIOS non dovrebbe far partire il sistema? che ora i BIOS hanno opinioni politiche? se ci serve un BIOS o una scheda madre ci sarà sempre qualcuno che la fabbricherà e ce la venderà. poco ma sicuro...
  • Ekleptical scrive:
    Re: potenziale bacino d'utenza.

    di chipset ce ne sono tanti... perchè un
    produttore dovrebbe rifiutare un prodotto
    richiesto? sarà mica scemo?Perchè senza CPU un computer non serve a molto?(Ricordo: l'ipotesi, tutt'altro che irrealistica, è che Intel e AMD impongano il BIOS protetto o non ti vendano la CPU. Ribadisco che in questo caso vie di fuga nel mondo reale non ce ne sono.)
  • Anonimo scrive:
    Re: potenziale bacino d'utenza.
    di chipset ce ne sono tanti... perchè un produttore dovrebbe rifiutare un prodotto richiesto? sarà mica scemo?
  • Ekleptical scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco diret.

    Da linux si può accedere al disco
    scavalcando il bios (tant'è che c'è gente
    che vede dischi da 2 giga sui 486 dove più
    di 512 mb non vanno). Potrebbe essere utile?Banale considerazione: senza il BIOS il PC non parte!Puoi saltarlo DOPO, ma non durante l'avvio!Se fa il controllo durante l'avvio non c'è nessun modo di aggirarlo via software.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene!
    guarda che il mondo non va così! non hai letto che perfino la "mite" Philips si sta incazzando? Taiwan, Cina, Giappone, India e anche altri non sono proprio servi sciocchi! del resto, per fare un BIOS è sufficiente rispettare le specifiche... ma non è neanche questo il problema! la tua visione dell'economia moderna è "borbonica". oggi, come spira un piccolo vento di domanda, tutti si affrettano a cercare di soddisfarla! Il capitalismo "postmoderno" ha anche i suoi lati buoni (e le sue debolezze). è la libertà, fratello, la libertà!:D :D :D- Scritto da: Ekleptical

    Caro Ekle, ma tu pensi veramente che i

    produttori taiwanesi di schede madri si

    lascino sfuggire la vasta fetta di mercato

    di chi non vuol saperne di orrori simili.
    Un

    po' di realismo, suvvia! Se c'è la
    domanda,

    l'offerta segue... (non è questo il

    capitalismo?)

    Caro anonimo i produttori taiwanesi non
    hanno nessuna forza contrattuale rispetto ai
    fornitori USA.
    Se Intel e AMD impongono che o usi il BIOS
    "chiuso" o non ti danno il chip, il
    taiwanese non può fare altro che star zitto
    e subire, altrimenti cambia mestiere.
    Semplicissimo.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Bene!

      anche altri non sono proprio servi sciocchi!
      del resto, per fare un BIOS è sufficiente
      rispettare le specifiche...Per fare un BIOS può essere. SE le specifiche te le danno!Per fare un chip a livello di Pentium 4 e Athlon, campa cavallo!!!
      debolezze). è la libertà, fratello, la
      libertà!La libertà non rimpiazza decenni e miliardi di dollari in ricerca e sviluppo.Non è un giudizio morale. E' semplice realismo.Nel momento in cui l'alleanza Trust Computing deciderà che è venuto il momento di renderlo obbligatorio, non ci saranno alternative. Poi sognate pure.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene!
        A Ekle, sai che ti dico? Se ti piace vivere fra le sbarre (già ora) vivici! Ma fraternamente ti assicuro che sei in preda ad una paranoia! IL MONDO NON E' COME TE LO IMMAGINI! E te lo dice un cinico, non un ragazzino ingenuo. Dove non ci salva il bene, a volte ci salva il male (l'avidità). Così diceva il grande Adam Smith...
        • Ekleptical scrive:
          Re: Bene!

          ragazzino ingenuo. Dove non ci salva il
          bene, a volte ci salva il male (l'avidità).
          Così diceva il grande Adam Smith...Ripeto. L'avidità non può salvarti quando i produttori del principale ed irrinunciabile componente sono solo 2!!!Dove cavolo le compri le CPU se AMD e Intel non te le danno???? Metti su un clonazzo VIA o un Transmeta con performance drasticamente inferiori? Che te ne fai?
          • avvelenato scrive:
            Re: Bene!
            ci guardo i divx e ci ascolto gli mp3 rubati.
          • TeX scrive:
            Re: Bene!
            - Scritto da: Ekleptical

            ragazzino ingenuo. Dove non ci salva il

            bene, a volte ci salva il male
            (l'avidità).

            Così diceva il grande Adam Smith...

            Ripeto. L'avidità non può salvarti quando i
            produttori del principale ed irrinunciabile
            componente sono solo 2!!!

            Dove cavolo le compri le CPU se AMD e Intel
            non te le danno???? Metti su un clonazzo VIA
            o un Transmeta con performance drasticamente
            inferiori? Che te ne fai?Si. Metto un C3 da 1 GHz con le prestazioni di un P4 a 1.4-1.5 GHz e ci faccio tutto quello che voglio. Basta che eviti un certo s.o. pesante come un incudine....E visto che ora viaggio tranquillamente con un PII 350 MHz non ho di certo da preoccuparmi... mica devo correre dietro alla sirena dei GHz necessari per far girare le animazioni inutili del sistema operativo....
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene!
            - Scritto da: EklepticalSono perfettamente d'accordo con Ele.Giusto per fare un paragone, parliamo della brevettabilita' del SW in Europa? Avete notato che si modifica la proposta, ma il fatto che il SW sara' brevettabile non e' neanche piu' in discussione?Hanno deciso di imporre i brevetti, ad esclusivo vantaggio delle grandi, visto che c'e' un po' di can can ammorbidiranno (per ora) un pochino le posizioni, ma hanno ottenuto quello che volevano.Guardate bene, perche' con il Palladium sara' la stessa cosa...
          • gerry scrive:
            Re: Bene!
            - Scritto da: Ekleptical
            Dove cavolo le compri le CPU se AMD e Intel
            non te le danno???? Metti su un clonazzo VIA
            o un Transmeta con performance drasticamente
            inferiori? Che te ne fai?Mi ricorda tanto "perchè comprarsi un PC-IBM compatibile quando l'amiga o l'apple andavano meglio"?Perchè il vicino ti passava i programmi copiati :D
          • Africano scrive:
            Re: Bene!
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Ekleptical


            Dove cavolo le compri le CPU se AMD e
            Intel

            non te le danno???? Metti su un clonazzo
            VIA

            o un Transmeta con performance
            drasticamente

            inferiori? Che te ne fai?

            Mi ricorda tanto "perchè comprarsi un PC-IBM
            compatibile quando l'amiga o l'apple
            andavano meglio"?
            Perchè il vicino ti passava i programmi
            copiati :De di vicini ora ce ne sono un mondo.
  • Ekleptical scrive:
    Re: potenziale bacino d'utenza.

    così grande da giustificare anche il
    progetto ex-novo di processore e
    chipsetCredo tu non abbia la più pallida idea di cosa voglia dire riprogettare da zero un processore performante! Sono anni e anni di lavoro, studio, prototipazione e testing.
  • avvelenato scrive:
    Re: Da linux si può accedere al disco di
    no. se il controller ide della mobo decide di "filtrare" le richieste d'interrupt x l'hdd, sei fregato.oh puoi sempre prendere l'hdd, inserirlo in una mobo non tarocca, taroccargli la partizione protetta (con molta perizia da cracker), e rimetterlo al suo posto. avvelenato che i cracker li mangia(va) all'intervallo
  • avvelenato scrive:
    Re: potenziale bacino d'utenza.
    credo che non valuti le dimensioni del potenziale bacino d'utenza.così grande da giustificare anche il progetto ex-novo di processore e chipset
  • Anonimo scrive:
    Da linux si può accedere al disco diret.
    Da linux si può accedere al disco scavalcando il bios (tant'è che c'è gente che vede dischi da 2 giga sui 486 dove più di 512 mb non vanno). Potrebbe essere utile?
  • Anonimo scrive:
    Da linux si può accedere al disco diret.
    Da linux si può accedere al disco scavalcando il bios (tant'è che c'è gente che vede dischi da 2 giga sui 486 dove più di 256 mb non vanno). Potrebbe essere utile?
  • avvelenato scrive:
    il mostro
    permettere che gente decida liberamente di che file possiamo o non possiamo fruire è pericolosissimo.le case discografiche sono come un mostro affamato il cui padrone, con queste tecnologie, sarà capace di cose ben più gravi che cancellare l'mp3 scaricato da internet (magari perché avevo già la cassetta ma desideravo una qualità maggiore). Chi controlla l'informazione ha il potere.comunque con tutta la censura che abbiamo oggidì, rischiamo di non accorgerci che il mostro è affamato della nostra libertà... rischiamo di non accorgerci che il mostro impedirà alle informazioni di fluire liberamente (e quindi di scoprire le porcate che i governi macchinano dietro di noi!)a noi ci faranno avere solo media proveniente da fonti sicure .oh ma non siete felici? tengono alla nostra sicurezza!! avvelenato che si rende conto di come Orwell sia stato geniale
  • Ekleptical scrive:
    Re: Bene!

    Caro Ekle, ma tu pensi veramente che i
    produttori taiwanesi di schede madri si
    lascino sfuggire la vasta fetta di mercato
    di chi non vuol saperne di orrori simili. Un
    po' di realismo, suvvia! Se c'è la domanda,
    l'offerta segue... (non è questo il
    capitalismo?)Caro anonimo i produttori taiwanesi non hanno nessuna forza contrattuale rispetto ai fornitori USA.Se Intel e AMD impongono che o usi il BIOS "chiuso" o non ti danno il chip, il taiwanese non può fare altro che star zitto e subire, altrimenti cambia mestiere.Semplicissimo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene!
    Caro Ekle, ma tu pensi veramente che i produttori taiwanesi di schede madri si lascino sfuggire la vasta fetta di mercato di chi non vuol saperne di orrori simili. Un po' di realismo, suvvia! Se c'è la domanda, l'offerta segue... (non è questo il capitalismo?)- Scritto da: Ekleptical

    Bene, anzi Benissimo... strada aperta a un

    GNU/BIOS!

    Mah! Non ci vuole molto ad impedire il
    cambio di BIOS.
    Basta mettere un check nella parte non
    flashabile, che faccia partire un BIOS solo
    se è autorizzato (ad es. facendo il checksum
    di certi bytes che sa solo lui).
    Visto che i BIOS son tarati sulla singola
    scheda madre, dovresti avere un "crack" (già
    di per sè difficile) per ogni singolo
    modello sul mercato, cosa totalmente
    impossibile.
  • Ekleptical scrive:
    Re: Bene!

    Bene, anzi Benissimo... strada aperta a un
    GNU/BIOS!Mah! Non ci vuole molto ad impedire il cambio di BIOS.Basta mettere un check nella parte non flashabile, che faccia partire un BIOS solo se è autorizzato (ad es. facendo il checksum di certi bytes che sa solo lui).Visto che i BIOS son tarati sulla singola scheda madre, dovresti avere un "crack" (già di per sè difficile) per ogni singolo modello sul mercato, cosa totalmente impossibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Ekleptical
      Mah! Non ci vuole molto ad impedire il
      cambio di BIOS.
      Basta mettere un check nella parte non
      flashabile, che faccia partire un BIOS solo
      se è autorizzato (ad es. facendo il checksum
      di certi bytes che sa solo lui).Il bios risiede su una normalissima flash eeprom. Se proprio vuol fare la str..a la si stacca dallo zoccolo e la si riprogramma esternamente.HotEngine.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Ekleptical

      Bene, anzi Benissimo... strada aperta a un

      GNU/BIOS!

      Mah! Non ci vuole molto ad impedire il
      cambio di BIOS.
      Basta mettere un check nella parte non
      flashabile, che faccia partire un BIOS solo
      se è autorizzato (ad es. facendo il checksum
      di certi bytes che sa solo lui).
      Visto che i BIOS son tarati sulla singola
      scheda madre, dovresti avere un "crack" (già
      di per sè difficile) per ogni singolo
      modello sul mercato, cosa totalmente
      impossibile.e perche' mai un produttore di matherboard di Taiwan dovrebbe impediremi di cambiare bios?tanto per cominciare e' gia' probabile che finiranno LORO con metterci direttamente il bios GPL.........Perche' dovrebbero pagare phoenix per una cosa che la gente non vuole, quando ne hanno una AGRATIS, che la gente vuole?
  • Anonimo scrive:
    Re: Bene!
    in effetti, sembra la soluzione più logica, quella che garantisce da brutte soprese...
  • Anonimo scrive:
    Vuol dire che il mercato è in netto calo
    Credo che con questa nuova impostazione che si vogliono dare:Discografici, Moviemanager, Grandi Software House e ChipMakers hanno posche possibilità di garantirsi il mercato; a meno che non vendano i loro chip spioni e blocca software a qualche utonto, che poverino non sa nemmeno dove mettere le mani, e quando cercherà di installare l'enciclopedia per il proprio figlio, il pc gl risponderà picche, magari avvertendolo che sta commettendo un reato e che oltre ai 200 ? di sistema deve sborsarne altrettanti se il proprio figliolo non diventi una zucca vuota.Morale, il mercato siamo noi...difendiamoci da ogni abuso;Oggi, sarà palladium, domani perderemo libertà più preziose
  • Simplex scrive:
    Bene!
    Bene, anzi Benissimo... strada aperta a un GNU/BIOS!C'e' gia' un progetto "Open" portato avanti daun gruppo di lavoro in rete.Per chi fosse interessato;http://www.openbios.info/
  • Anonimo scrive:
    Si puo sempre...
    ...riprogrammare il BIOS... ;-)HotEngine
    • Anonimo scrive:
      Re: Si puo sempre...
      - Scritto da: Anonimo
      ...riprogrammare il BIOS... ;-)

      HotEngineNon risolvi il problema. Tutti i file accessibili tramite chiave di cifratura te li scordi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si puo sempre...
        E allora? Chi se ne fotte dei file cifrati! Anche oggi, se mi mandi un file cifrato non lo posso leggere, se non ho la chiave! L'importante è che possa farci girare quello che pare a me! E questo mi sembra impossibile da impedire... Altrimenti perchè dovrei cacciare i SOLDI per un tale pc? a chi lo vendono? Solo alle imprese? Abbandonando il mercato consumer? Ma via...
        • Anonimo scrive:
          Re: Si puo sempre...
          - Scritto da: Anonimo
          E allora? Chi se ne fotte dei file cifrati!
          Anche oggi, se mi mandi un file cifrato non
          lo posso leggere, se non ho la chiave!
          L'importante è che possa farci girare quello
          che pare a me! E questo mi sembra
          impossibile da impedire... Altrimenti perchè
          dovrei cacciare i SOLDI per un tale pc? a
          chi lo vendono? Solo alle imprese?
          Abbandonando il mercato consumer? Ma via...Per te e' fantascenza una dll di widows cifrata?Niente "pc blindato", niente Windows.Come ho detto in un altro post, l'elenco dei produttori hardware che supporta tale tecnologia e' lunga 3 km, in pratica tutti hanno aderito.Quindi sei COSTRETTO ad acquistarlo, perche' di alternative non ce ne saranno.Spero solo si possa installare un OS alternativo, anche se ho molti dubbi.Ciao
  • Anonimo scrive:
    E' l'inizio...
    ...della fine.Si sono appropriati di quel poco di libertà che ci eravamo faticosamente guadagnati in tanti anni di sviluppo tecnico dei PC.I computer si apprestano a diventare degli stupidi frigoriferi, potremo al massimo aprire, consumare e chiudere.Questa è la fine, vendo il PC e mi compro un motorino....
    • Anonimo scrive:
      Re: E' l'inizio...
      non è così. leggi il post "se sta sull'hd...".
      • Anonimo scrive:
        Re: E' l'inizio...
        - Scritto da: Anonimo
        non è così. leggi il post "se sta
        sull'hd...".e 'se NON sta sull'hd' ?
        • Anonimo scrive:
          Re: E' l'inizio...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          non è così. leggi il post "se sta

          sull'hd...".

          e 'se NON sta sull'hd' ?leggi l'articolo !
    • Anonimo scrive:
      Re: E' l'inizio...
      - Scritto da: Anonimo
      ...della fine.

      Si sono appropriati di quel poco di libertà
      che ci eravamo faticosamente guadagnati in
      tanti anni di sviluppo tecnico dei PC.

      I computer si apprestano a diventare degli
      stupidi frigoriferi, potremo al massimo
      aprire, consumare e chiudere.

      Questa è la fine, vendo il PC e mi compro un
      motorino....e soprattutto butti via quella cacca epidemica di un pinguino(win)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' l'inizio...
      - Scritto da: Anonimo
      ...della fine.

      Si sono appropriati di quel poco di libertà
      che ci eravamo faticosamente guadagnati in
      tanti anni di sviluppo tecnico dei PC.

      I computer si apprestano a diventare degli
      stupidi frigoriferi, potremo al massimo
      aprire, consumare e chiudere.

      Questa è la fine, vendo il PC e mi compro un
      motorino....
      Hey, pensa che questa cosa *verrà* implementata ... ti fa venire niente in mente questo?Un suggerimento: "scorta".SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    se sta sull'hd...
    se sta sull'hd, può essere letto e scritto con l'apposito software, non può essere altrimenti. al massimo, potrebbe essere criptato, ma anche così... mi sembra più un'opzione, attivabile a richiesta dall'utente che ha bisogno di "tranquillità", che una vera protezione per lo smaliziato.
    • Anonimo scrive:
      Re: se sta sull'hd...
      Anche le key per leggere i settori dei DVD stanno sul DVD peccato che non siano leggibili, l'unico modo per scoprirle è un attacco crittografico (o attraverso la validazione).Se gli hard disk hanno una funzione apposita c'è poco da fare, se non ce l'hanno qualsiasi driver a 16 o 32 bit riuscirà a scavalcare il problema.Detto questo conserverò un 486 in modo che appena mi trovo sottomano un hard disk del genere metto un PC con un BIOS "del 15-18" e in quella partizione ci comincio a scrivere quel che mi pare.Se poi le produttrici di hard disk metteranno funzioni DRM allora vedremo chi comprerà queste "meraviglie" tecnologiche.
  • Anonimo scrive:
    Altro che open sorce...
    ...viva il closed e il secure computing.
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che open sorce...
      se è questo di cui hai bisogno, accomodati!:D :D :D- Scritto da: Anonimo
      ...viva il closed e il secure computing.
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che open sorce...
      - Scritto da: Anonimo
      ...viva il closed e il secure computing.si, la prossima versione di questo bios sarà dotata di un manganello estraibile dal pc che provvederà alla sodomizzazione di chi ha tentato di infrangere il diritto d'autore...contento tu....
      • Anonimo scrive:
        Re: Altro che open sorcio shysorcio
        qui i sorci sono sempre gli stessi e come al solito i sorci della microsoft appaiono sempre e come sorci spariscono
      • Anonimo scrive:
        Re: Altro che open sorce...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...viva il closed e il secure computing.

        si, la prossima versione di questo bios sarà
        dotata di un manganello estraibile dal pc
        che provvederà alla sodomizzazione di chi ha
        tentato di infrangere il diritto d'autore...

        contento tu....sono tutte balle e FUD... in poche parole hai detto delle gran minchiate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che open sorce...
      povero pirla mentecatto nn sa cosa dice scusatelo
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che open sorce...
      - Scritto da: Anonimo
      ...viva il closed e il secure computing.Closed per menti closed e open per menti open(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Altro che open sorce...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...viva il closed e il secure computing.
        Closed per menti closed e open per menti open

        (win)W il closed W lo sviluppo
        • Anonimo scrive:
          Re: Altro che open sorce...

          W il closed W lo sviluppoè una contraddizione di termini(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Altro che open sorce...
            - Scritto da: Anonimo

            W il closed W lo sviluppo
            è una contraddizione di termini

            (linux)niente si sviluppa senza money... le comunità open source crolleranno molto presto, dopo aver arrecato ovviamente parecchio danno economico alle aziende del software... soprattutto a quelle più piccole.
          • Anonimo scrive:
            Re: Altro che open sorce...

            ...soprattutto a quelle più piccole.Bischerate...Io ci campo con l'open (e produco open anche se poi le mie applicazioni finiscono a una sola azienda, comunque i sorgenti glieli fornisco... :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che open sorce...
      - Scritto da: Anonimo
      ...viva il closed e il secure computing.Guardano la Xbos non sembra che la cosa funzioni......Guardando windows invece hai la certezza che almeno il closed source sia una cazzata immane, che non protegge gli investimenti, ma serve solo a nascondere le fesserie.
Chiudi i commenti