Dorsey riprende le redini di Twitter

Dorsey riprende le redini di Twitter

Aveva lasciato le sue mansioni da CEO della società nel 2008. Ora uno dei fondatori torna al comando dell'azienda: per tentare di dare la svolta finale in vista della consacrazione
Aveva lasciato le sue mansioni da CEO della società nel 2008. Ora uno dei fondatori torna al comando dell'azienda: per tentare di dare la svolta finale in vista della consacrazione

Il co-fondatore di Twitter, Jack Dorsey, ha annunciato di tornare all'interno della società nel ruolo di presidente esecutivo. L'annuncio definitivo, a prescindere dalle indiscrezioni che circolavano da settimane riportando la notizia, è stato fatto lunedi dallo stesso Dorsey attraverso un messaggio postato sul suo account, nel quale ha dichiarato di essere “entusiasta” di tornare a lavorare per Twitter.

Anche prima dell'annuncio ufficiale – stando a quanto dichiarato a ‘ Associated Press in una recente intervista – Dorsey stava facendo sempre più frequenti visite nell'azienda per apprendere e scambiare idee con i dipendenti della società in merito al software e il servizio.

Dorsey,che aveva fondato Twitter nel marzo del 2006 con Biz Stone ed Evan Williams, aveva abbandonato il suo ruolo alla fine del 2008 , sostituito dapprima da Evan Williams e successivamente da Dick Costolo nell'ottobre del 2010. A seguito delle dimissioni di Williams, Dorsey aveva ripreso una collaborazione settimanale con il popolare servizio a metà tra blog e social network. Dopo aver lasciato Twitter, Dorsey ha fondato Square , una startup che si occupa di gestire sistemi di pagamento online per bancomat e carte di credito, nella quale continuerà ad avere il ruolo di amministratore delegato.

Un portavoce di Twitter ha dichiarato , attraverso una mail di risposta ad una richiesta di AFP, che l'ex CEO di Twitter assumerà un ruolo continuativo e quotidiano per guidare lo sviluppo del prodotti della società. “Non solo Twitter sta sperimentando una crescita record – ha proseguito il portavoce – ma abbiamo anche bisogno di una nuova infrastruttura capace di accompagnarci in questa crescita e che ci permetta di lanciare servizi che renderanno Twitter più immediato, semplice e sempre presente”.

Raffaella Gargiulo

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti