E, dopo Windows XP, Longhorn

Microsoft cambia in corsa i suoi piani e posticipando l'uscita del successore di WinXP, Blackcomb, svela un altro progetto, un nuovo successore per Windows. Ritardi, ristrutturazioni o .NET?


Redmond (USA) – All’inizio dell’anno Microsoft aveva rivelato che il successore di Windows XP sarebbe stato Blackcomb, nome in codice del primo sistema operativo pienamente integrato con la piattaforma.NET. Blackcomb, che si trova attualmente in versione alpha, era atteso per il tardo 2002 ma, a quanto pare, il big di Redmond ha cambiato i suoi piani in corsa.

Secondo quanto riportato da diverse fonti on-line, Microsoft ha rivelato l’intenzione di ritardare l’uscita di Blackcomb ed inserire, fra questo e l’imminente Windows XP, una nuova versione di Windows conosciuta con il nome in codice di Longhorn.

Microsoft sostiene che Longhorn potrebbe arrivare persino più tardi di quanto si era previsto per Blackcomb, con tutta probabilità durante la prima metà del 2003, prefigurandosi come un grosso aggiornamento a Windows XP privo, come questo, di un vero cuore.NET-centrico.

Sebbene i motivi di questa decisione non siano chiari, l’ipotesi più plausibile è che Microsoft non sia ancora pronta per un lancio così ravvicinato di un sistema operativo davvero.NET-centrico come Blackcomb. Jim Allchin, vice presidente di Microsoft, ha tenuto soltanto a precisare come tutto questo non abbia nulla a che fare con il caso di antitrust in corso.

Ora ci si attende che molti dei beta tester che attualmente stanno portando avanti la fase conclusiva del testing di Windows XP vengano presto reclutati per Longhorn, i cui lavori sono iniziati a maggio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Guardacaso Bluewindow...
    E' rimasto down per quasi 2 giorni, lunedi' e martedi' (il server di posta). Scommetto che piuttosto che rischiare pure loro hanno preferito staccare tutto e fare una bella analisi della sicurezza.
  • Anonimo scrive:
    HUAHUAHUA
    wow! ora PI si interessa pure di noi sfizeeri!:)
    • Anonimo scrive:
      Re: HUAHUAHUA
      Dopo aver inventato il buco nel formaggio avete proseguito solo su questa strada, ora con i buchi informatici...svizzeri siete proprio nel buco del mondouahahahahahahaplplplplpl:-DPaN^
      • Anonimo scrive:
        Re: HUAHUAHUA
        Brrrrrraaavooooo intanto pure con le mucche siamo tecnologicamente piu avanzati.....
        • Anonimo scrive:
          Re: HUAHUAHUA
          Mah direi che gli allevamenti italiani sono piu' tecnologici, visto che hanno le mucche rinchiuse in gabbiotti larghi 1m... le nostre vacche almeno pascolano nei PRATI, mangiano ERBA BUONA e respirano aria buona.A buon intenditor... ;-)
Chiudi i commenti