E' morto Scotty

L'attore che impersonava il celebre personaggio di Star Trek è stato spesso ricordato come icona della sala macchine, anche in campo informatico. Le sue ceneri finiranno nello spazio

Roma – Si chiamava James Doohan ma per i milioni di appassionati della saga fantascientifica di Star Trek rimarrà sempre il capo della sala macchine Montogomery Scott o, meglio, “Scotty”, il nomignolo che in quella serie gli aveva dato il suo capitano James Kirk (William Shatner). Mercoledì sera Doohan è morto all’età di 85 anni nella sua casa di Redmond.

Tra i personaggi più amati nei quasi 40anni della saga, Doohan si era talmente identificato nel personaggio – curato fin nei minimi dettagli, compreso l’accento scozzese – da diventare negli anni un’icona per moltissimi smanettoni: come ingegnere della sala macchine di una “nave stellare”, il suo personaggio è stato poi richiamato su siti web e progetti informatici della più diversa natura, e non si contano i server internet denominati Scotty.

L'ingegnere dell'Enterprise Doohan, proveniente da una famiglia canadese di Vancouver, ha combattuto ed è stato ferito in Normandia, durante la sua partecipazione al D-Day e allo sbarco degli alleati. Sulla sua vita ha scritto una celebre autobiografia, “Beam me up, Scotty”, che prende spunto ancora una volta dal personaggio interpretato in Star Trek.

L’anno scorso a Doohan era stato offerto un riconoscimento dall’alto valore simbolico per i nordamericani, una stella sulla celebre passeggiata “Hollywood Walk of Fame”.

Doohan sarà cremato e le sue ceneri verranno “spedite nello spazio”, come lui stesso ha chiesto venisse fatto nel proprio testamento. Una scelta che lo accomuna al creatore della serie, Gene Roddenberry, le cui ceneri furono disperse nello spazio con quelle di John Meredyth Lucas, uno degli sceneggiatori di Star Trek. Il lancio dovrebbe avvenire a fine settembre con un razzo Falcon 1 dalla base dell’Air Force statunitense di Vanderberg, in California, a cura della Space Services Inc. .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    W i dJ.Abbassate il biglietto di entrata
    Io sono d'accordo con i dj e' un vero lavoro (nn saranno 8 ore) ma io nn ci vedo nulla di male (nn come tanti invidiosi del cazzo che magari in disco nn ci sono mai stati :@ .....) ...Ero sempre in disco fino a l'anno scorso tutti i venerdì e sabato poi ahime nn ho dovuto rinunciare perche' le discoteche aumentano il caxxo che te se frega aumenta (tipica espressione dialettale romana) ma lo stipendio sempre quello rimane (acciloro)......Cmq sperando che il gesto possa aiutare vado a firmare la petizione ....
  • Anonimo scrive:
    Il ritorno delle "Payolas"
    Vi metto qui questo post magari con la sottolineatura per la redazione di PI. Chi urla al lupo al lupo?la notizia era, per così dire nell'aria. Sabato 23 luglio l'ansa ci informava che...Scandali: Usa; Sony Verso Patteggiamento Con Procura Ny(ANSA) - ROMA, 23 lug - Si va verso il patteggiamento nella vicenda che ha visto la Sony Bmg oggetto di indagine da parte della Procura di New York per delle "bustarelle" distribuite ai network radiofonici americani. L'annuncio del procuratore Eliot Spitzer, scrive il Wall Street Journal online, dovrebbe arrivare lunedì prossimo, al termine di un lungo lavoro investigativo avviato lo scorso settembre.Allora la Procura newyorchese aveva iniziato a chiedere informazioni alle principali case discografiche internazionali, alla Warner Music (NYSE: WMG - notizie) , alla Emi, alla Vivendi Universal (Parigi: FR0000127771 - notizie) e alla stessa Sony per verificare se avessero mai commesso irregolarità per convincere le radio a trasmettere i brani da loro pubblicati.L'interesse della magistratura era focalizzato sui rapporti intessuti dalle società con i cosiddetti promotori indipendenti, ossia intermediari tra le major e le stazioni radiofoniche che vengono pagati - spesso profumatamente - per convincere le emittenti a mandare in onda le canzoni degli artisti presenti nella loro scuderia durante le migliori ore della giornata e con maggiore frequenza.(ANSA). Oggi arriva conferma che la Sony ha "sborsato" una notevole cifra per patteggiare e togliersi così di torno conseguenze più gravi. La vicenda non è nuova, a me ha riportato alla memoria il famoso scandalo delle payolas che nel 1956 travolse dj del calibro di Bob Horn che dovette abbandonare la conduzione di Bandstand. Vicenda che si ripetè nei primi anni 60 coinvolgendo indirettamente anche un mostro sacro come Dick Clark il quale, pur non essendo coinvolto nel payola, ha enormi interessi commerciali nel campo musicale e discografico. L'inchiesta del Congresso incrina tanto la popolarità del dj tanto da cstringerlo a chiudere il "Dick Clark Show".Quindi attenti, se sentite "al lupo al lupo" potrebbe non essere l'invocazione di una vittima di un bruffoloso ladro di musica.Per fortuna che in Italia queste cose non succedono :D Massimo
    • Anonimo scrive:
      Re: Il ritorno delle "Payolas"
      Errata corrige:la frase "non essendo coinvolto nel payola, ha enormi interessi commerciali nel campo musicale e discografico. L'inchiesta del "si corregge in "non essendo coinvolto nel payola, aveva enormi interessi commerciali nel campo musicale e discografico. L'inchiesta del "scusateMassimo
  • Anonimo scrive:
    Quando la legge è un optional
    Voglio riprendere quanto scritto su questo benedetto volantino e poi commentare le incredibili sciocchezze che ci sono scritte sopra....."FPMFederazione contro la Pirateria MusicaleUtilizzi la musica per scopi professionali? Sei un Dee Jay?Ecco quello che devi sapere per non rischiare di incorrere in gravi rischi penali· Cosa dice la legge?La Legge sul Diritto d?Autore 633/41, aggiornata dalla Legge 248/00, prevede dure sanzioni penali per coloro che violano le disposizioni in essa contenute. Chiunque abusivamente e a scopo di lucro duplichi, venda, distribuisca, diffonda in pubblico, ceda a qualsiasi titolo un opera musicale tutelata da Copyright rischia una pena detentiva da 6 mesi a 3 anni, una multa da 5 a 30 milioni e una sanzione amministrativa pari al doppio del valore di mercato per ogni supporto oggetto della violazione.· I CD masterizzati usati dai DJ nelle discoteche e in genere nei locali pubblici sono da considerare duplicazioni abusive?SI, tali copie sono da considerare abusive quando riprodotte senza il consenso del produttore (titolare dei diritti) e/o quando sprovviste del regolare contrassegno SIAE (previsto della legge per ogni supporto riprodotto a scopo di lucro e contenente fonogrammi).· Si può parlare di scopo di lucro in caso di duplicazione di supporti per l?utilizzo nei locali pubblici?È indubitatamente riscontrabile lo scopo di lucro dal momento che i fonogrammi vengono diffusi in un esercizio pubblico che offre un servizio con accesso a pagamento nel cui ambito la musica riveste ruolo fondamentale se non esclusivo e dal momento che i DJs percepiscono un cachet per la loro prestazione professionale.· È applicabile la norma sulla cosiddetta ?COPIA PRIVATA? (Legge 93/92) ai CD masterizzati utilizzati nei locali pubblici?No. Tale norma permette la duplicazione in copia unica dei fonogrammi per scopi privati dai quali sia totalmente assente ogni fine di lucro. Di conseguenza il possesso dei CD originali dai quali è stata eseguita la copia non costituisce certa esenzione da eventuali rischi di carattere penale.· È sufficiente che il locale paghi la SIAE per sollevare il DJ da eventuali responsabilità penali per l?utilizzo di CD masterizzati?No. La somma pagata a SIAE permette al locale di diffondere in pubblico opere musicali originali. In nessuna maniera tale pagamento presuppone autorizzazioni per duplicare i CD o per diffondere musica tratta da CD copiati abusivamente.· Quali altri comportamenti sono puniti dalla legge e quali altre considerazioni vanno fatte?La vendita al pubblico dei CD masterizzati utilizzati per la serata è severamente vietata così come la creazione di compilations masterizzate con brani scaricati da internet. L?utilizzo di supporti creati da terzi (numerose società italiane e straniere producono CD appositamente studiati per DJ, discoteche, ed emittenti radiofoniche) possono rappresentare un grosso rischio dal momento che spesso sui fonogrammi contenuti in questi CD non sono stati assolti i diritti connessi ai produttori fonografici e non di rado tali CD non recano il regolare bollino SIAE. La Legge sul Diritto d?Autore prevede altre sanzioni oltre quelle già menzionate, quali la possibilità per le forze dell?ordine di sequestrare le attrezzature informatiche utilizzate per duplicare dei CD nonché aggravanti in caso di possesso di un elevato numero di supporti abusivamente duplicati. Il possesso di più di 50 copie illegali innalza il massimo della pena a 4 anni e permette addirittura l?arresto in flagranza di reato."OK.....Questa è un'INTERPRETAZIONE ERRATA DELLA LEGGE VIGENTE.....Ormai non si contano più le sentenze passate in giudicato che smentiscono SU TUTTA LA LINEA questo tipo di OPINIONI....Nel dettaglio....- È FALSO che non si possano usare in discoteca cd masterizzati da proprie copie originali.Le copie personali, o di sicurezza, sono SEMPRE permesse, come per i software, così per i cd musicali.È veramente comico leggere bufale del genere perché ormai è pacifico che si possano usare in discoteca, tanto che la stessa GDF è molto più prudente nel fare i sequestri ai dj per evitare brutte figure e spesso aspetta il giorno dopo per vedere se il dj ha le fonti originali....- È FALSO che il dj che suona in discoteca copie personali usa queste copie per scopo di lucro.Questa senza dubbio è la schiocchezza più incredibile che è presente in quel volantino, io mi vergognerei solo di averla scritta tanto è colossalmente contraria alle leggi vigenti e chi lo ha scritto lo sa bene......VASTISSIMA GIURISPRUDENZA ha ampiamente chiarito che è il gestore del locale a riprodurre per scopo di lucro i brani e per questo paga la SIAE. NON ESISTE E NON È MAI ESISTITO che un dj paghi la SIAE per le prorprio lavoro in discoteca perché LA LEGGE NON LO PREVEDE.....- È FALSO che le copie personali ovviamente senza bollino SIAE siano fuori legge.Tale bollino, E LA LEGGE LO DICE CHIARAMENTE, riguarda i cd o vinili destinati alla VENDITA.BASTA ANDARE A GUARDARE I MODULI PER LA RICHIESTA DEI BOLLINI SIAE PER RENDERSENE CONTO.....I discografici, la SIAE e quanti altri hanno interesse cercano in ogni modo di terrorizzare le persone, sapendo che a fronte di tutti questi sequestri cui si da tanta eco non c'è uno straccio di condanna.Invito a chi è veramente interessato a visitare i forum specializzati dedicati all'argomento per documentarsi.Grazie e buona giornata.Paolo
  • Anonimo scrive:
    Anche Vasco
    ha iniziato facendo il D.J.Chissà cosa ne pensa della petizione !
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    5 --
  • Anonimo scrive:
    5 --
    questa è la verità
  • Anonimo scrive:
    autogol clamoroso
    io fossi i dj, dopo aver letto i commenti di questo forum andrei a nascondermi
    • Anonimo scrive:
      Re: autogol clamoroso
      - Scritto da: Anonimo
      io fossi i dj, dopo aver letto i commenti di
      questo forum andrei a nasconderminon la pensano così le centinaia di persone che stanno lasciando la propria firma sulla petizione. Il mondo è bello perchè è vario, eppoi non ti preoccupare siamo ben abituati ... ricordi la bellisima canzone degli anni 70 di Mingardi? ... :D
  • Anonimo scrive:
    5 --
    Sputtana la categoria, fate qualcosa !
  • Xnusa scrive:
    Far concorrenza alla Siae
    Se non sbaglio, negli Stati Uniti esistono più società che garantiscono i diritti di autori ed editori.Non sarebbe male se in Italia venisse creata un'associazione concorrente alla Siae che sapesse gestire i diritti degli iscritti in maniera più moderna, elastica ed economica, penso che ci sarebbe una forte migrazione dalla Siae.In azienda abbiamo iniziato a studiare le pratiche per mettere in piedi una sorta di Web radio, ma le condizioni poste dalla Siae sono assurde, in quanto vogliono una quota mensile esagerata per dare la licenza, poi bisogna pagare una percentuale sul fatturato derivante dall'attività, una percentuale sugli eventuali introiti pubblicitari (in virtù di quale dirtitto?) e un tot per ogni brano trasmesso. In più bisogna chiedere l'autorizzazione anche alle case discografiche e agli autori ed esecutori, report trimestrali di tutti i brani trasmessi, liberetà di accesso agli ispettori Siae... :sQuesta è una burocrazia distruttriva.
    • Anonimo scrive:
      Re: Far concorrenza alla Siae
      - Scritto da: Xnusa
      Se non sbaglio, negli Stati Uniti esistono più
      società che garantiscono i diritti di autori ed
      editori.
      Non sarebbe male se in Italia venisse creata
      un'associazione concorrente alla Siae che sapesse
      gestire i diritti degli iscritti in maniera più
      moderna, elastica ed economica, penso che ci
      sarebbe una forte migrazione dalla Siae.
      In azienda abbiamo iniziato a studiare le
      pratiche per mettere in piedi una sorta di Web
      radio, ma le condizioni poste dalla Siae sono
      assurde, in quanto vogliono una quota mensile
      esagerata per dare la licenza, poi bisogna pagare
      una percentuale sul fatturato derivante
      dall'attività, una percentuale sugli eventuali
      introiti pubblicitari (in virtù di quale
      dirtitto?) e un tot per ogni brano trasmesso. In
      più bisogna chiedere l'autorizzazione anche alle
      case discografiche e agli autori ed esecutori,
      report trimestrali di tutti i brani trasmessi,
      liberetà di accesso agli ispettori Siae... :s
      Questa è una burocrazia distruttriva.La SIAE ha l'esclusiva delle licenze è vero, come è vero che all'estero esistono società diverse ma non credere che siano in concorrenza tra loro. In Germania che chi si occupa del diritto nei locali, chi del diritto per la fotocopia, chi dell'equo compenso. Non pensare che se hai un locale puoi scegliere se pagare l'x della società A o l'y della società B... Nel diritto d'autore "concorrenza" è una pagina stracciata ovunque. La differenza con il resto d'europa è che in Italia è la sola SIAE che rilascia le licenze per gli utilizzi (il che dovrebbe farti pensare e chiderti se le licenze da richiedere ai produttori siano sensate o meno).Se ti può interessare, comunque, è stato presentato un emendamento qualche settimana fa teso ad eliminare l'esclusività in capo alla SIAE e scritto all'art 180.Non ho seguito sino in fondo ma credo che tale emendamento sia poi stato trasformato in ordine del giorno, con ciò che ne consegue.Parere personale: se pensi che domani la tua licenza di web radio possa costare meno ti lludi, anzi ho paura che aumenti. Massimo
      • Xnusa scrive:
        Re: Far concorrenza alla Siae
        - Scritto da: Anonimo
        Se ti può interessare, comunque, è stato
        presentato un emendamento qualche settimana fa
        teso ad eliminare l'esclusività in capo alla SIAE
        e scritto all'art 180.
        Non ho seguito sino in fondo ma credo che tale
        emendamento sia poi stato trasformato in ordine
        del giorno, con ciò che ne consegue.

        Parere personale: se pensi che domani la tua
        licenza di web radio possa costare meno ti lludi,
        anzi ho paura che aumenti.

        MassimoTi ringrazio per l'informazione, andrò a vedere cosa recita l'art. 180.Per quanto riguarda la licenza valuteremo se il gioco vale la candela, anche se la scarsa presenza di radio tematiche via web in Italia, eccetto quelle realizzate da aziende molto grosse, non mi fa ben sperare.Ho letto che anche negli Stati Uniti la legislazione lascia dei buchi interpretativi che possono essere sfruttati dalle major per ostacolare le web radio.Oramai, visto anche il diffondersi di plugin che permettono di registrare il flusso mp3 delle stazioni come nel caso shoutcast, temo che qualcuno proverà a prendersela anche con le radio, quindi temo che si rischino grosse grane :(Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Far concorrenza alla Siae
          TITOLO V: Enti di diritto pubblico per la protezione e l'esercizio dei diritti di autore. Art. 180.L'attività di intermediario, comunque attuata, sotto ogni forma diretta o indiretta di intervento, mediazione, mandato, rappresentanza ed anche di cessione per l'esercizio dei diritti di rappresentazione, di esecuzione, di recitazione, di radiodiffusione ivi compresa la comunicazione al pubblico via satellite (1) e di riproduzione meccanica e cinematografica di opere tutelate, è riservata in via esclusiva alla Società italiana degli autori ed editori (SIAE). Tale attività è esercitata per effettuare: 1) la concessione, per conto e nell'interesse degli aventi diritto, di licenze e autorizzazioni per l'utilizzazione economica di opere tutelate; 2) la percezione dei proventi derivanti da dette licenze ed autorizzazioni; 3) la ripartizione dei proventi medesimi tra gli aventi diritto. L'attività della Società si eserciterà altresì secondo le norme stabilite dal regolamento in quei paesi stranieri nei quali esso ha una rappresentanza organizzata. La suddetta esclusività di poteri non pregiudica la facoltà spettante all'autore, ai suoi successori o agli aventi causa, di esercitare direttamente i diritti loro riconosciuti da questa legge. Nella ripartizione dei proventi prevista al n. 3 del secondo comma una quota parte deve essere in ogni caso riservata all'autore. I limiti e le modalità della ripartizione sono determinati dal regolamento. Quando, però, i diritti di utilizzazione economica dell'opera possono dar luogo a percezione di proventi in paesi stranieri in favore di cittadini italiani domiciliati o residenti nella Repubblica, ed i titolari di tali diritti non provvedono per qualsiasi motivo alla percezione dei proventi, trascorso un anno dalla loro esigibilità è conferito alla Società italiana degli autori ed editori il potere di esercitare i diritti medesimi per conto e nell'interesse dell'autore o dei suoi successori od aventi causa. I proventi di cui al precedente comma, riscossi dalla SIAE, detratte le spese di riscossione, saranno tenuti a disposizione degli aventi diritto, per un periodo di tre anni; trascorso questo termine senza che siano stati reclamati dagli aventi diritto, saranno versati alla Cassa di previdenza dei soci della SIAE, per scopi di assistenza alle categorie degli autori, scrittori e musicisti. Art. 180-bis (bis). 1. Il diritto esclusivo di autorizzare la ritrasmissione via cavo è esercitato dai titolari dei diritti d'autore e dai detentori dei diritti connessi esclusivamente attraverso la società italiana degli autori ed editori. Per i detentori dei diritti connessi la società italiana degli autori ed editori agisce sulla base di apposite convenzioni da stipulare con l'istituto mutualistico artisti interpreti esecutori per i diritti degli artisti interpreti esecutori ed eventualmente con altre società di gestione collettiva appositamente costituite per amministrare, quale loro unica o principale attività, gli altri diritti connessi. 2. Dette società operano anche nei confronti dei titolari non associati della stessa categoria di diritti con gli stessi criteri impiegati nei confronti dei propri associati. 3. I titolari non associati possono far valere i propri diritti entro il termine di tre anni dalla data della ritrasmissione via cavo che comprende la loro opera o altro elemento protetto. 4. Gli organismi di radiodiffusione sono esentati dall'obbligo di cui al comma 1 per la gestione dei diritti delle proprie emissioni sia che si tratti di diritti propri sia che si tratti di titolarità acquisita. (1) Articolo aggiunto dall'art. 11 D.Lgs. 23 ottobre 1996 n. 518. L'emendamento lasciava inalterato il 180 se non nella parte finale che da "è riservata in via esclusiva alla Società italiana degli autori ed editori (SIAE). "passava a "è libera."Guarda se non riesci per il tuo progetto a incastrare la licenza per web radio personali e senza lucro. La "tassa" è di circa 240? l'anno.Massimo
  • Anonimo scrive:
    "disk jokey"
    "disk jokey": 901 risultati, con GoogleCard."disc jockey": non ha prezzo!
  • Anonimo scrive:
    ma a lavorare seriamente
    ....mai eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a lavorare seriamente
      invidioso?
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a lavorare seriamente
        - Scritto da: Anonimo
        invidioso?no e' che mi fate ridereandate a faticare 8 ore come tutti invece di stare li a prendere gli sguardi delle troiette.oppure se lo volete fare non spaccate i maroni.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma a lavorare seriamente
          beh anche tu hai la stoffa del dj ... mi hai fatto proprio ridere.Cerchi un ingaggio?
        • Joe Rivetto scrive:
          Re: ma a lavorare seriamente


          andate a faticare 8 ore come tutti invece di
          stare li a prendere gli sguardi delle
          troiette.eccoci al punto!! Piacerebbero anche a te eh quegli sguardi!! Bhe sappi che molto molto spesso finiscono anche ben oltre...hehehe...si, è vero, è dura la vita del dj!!!
    • Faus74 scrive:
      Re: ma a lavorare seriamente
      - Scritto da: Anonimo
      ....mai eh? :D :D
  • Anonimo scrive:
    Tutti contro i dj?
    Se regolarizzassero tutto, come giustamente andrebbe fatto, chi pensate che paghi le maggiorazioni che questo comporta?Quelli che saltano sulla pista, con un biglietto piu' salato :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti contro i dj?
      - Scritto da: Anonimo
      Se regolarizzassero tutto, come giustamente
      andrebbe fatto, chi pensate che paghi le
      maggiorazioni che questo comporta?

      Quelli che saltano sulla pista, con un biglietto
      piu' salato :D :Dse la gente non entra in disco i dj non fanno un cazzomentre invece gli artisti che fanno la roba che i dj vorrebbero mettere su gratis SIad ogni modo voglio dì ... sono DJ, mica artisti.gli artisti (se così possiamo definirli) sono quelli che creano i dischi che loro mettono su; sono dei juke box umani randomwinamp e un pc con 29384723 mp3 li sostitusce in allegria... magari uno speaker che ci parla sopra può arricchire.ma anche in quel caso ... non sarebbe un dj
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti contro i dj?
      a lavorare devono andare i dj e paghino le tasse
  • carbonio scrive:
    ZioBill vi aspetta
    dopo intere generazioni che come mito lavorativo hanno avuto il "discgiochei" e' ora di seguire i consigli di ZioBill: il futuro e' fare il Programmatore
  • Anonimo scrive:
    quando nelle radio private...
    ... i dj lacche' dello showbizness beccano i soldi al nero per far sentire 80 volte al giorno la canzone che si vuole imporre come successo dell'estate non si lamentano pero'
    • Anonimo scrive:
      Re: quando nelle radio private...
      - Scritto da: Anonimo
      ... i dj lacche' dello showbizness beccano i
      soldi al nero per far sentire 80 volte al giorno
      la canzone che si vuole imporre come successo
      dell'estate non si lamentano pero'magari un tempo era così, ai tempi del cosidetto scandalo delle payolas (roba americana, però) se c'è qualcuno oggi come oggi che "becca" dollaroni, certo non è il dj ma semmai la radio, la gestione, oppure il programmatore musicale, colui che decide le scalette che passa al dj e che lo speaker... "legge"massimo
      • Anonimo scrive:
        Re: quando nelle radio private...
        Esatto, i vari dj (ma sarebbe meglio chiamarli speakers) radiofonici spesso non distinguono Mario Tessuto dai Thievery Corporation. Parlo ovviamente dei grandi networks.
        • Anonimo scrive:
          Re: quando nelle radio private...
          - Scritto da: Anonimo
          Esatto, i vari dj (ma sarebbe meglio chiamarli
          speakers) radiofonici spesso non distinguono
          Mario Tessuto dai Thievery Corporation. Parlo
          ovviamente dei grandi networks.non è il loro mestiere, quelle sono solo voci.
  • Anonimo scrive:
    Anche DJ Francesco
    dovrebbe essere stritolato per quelle cag*ate che fa!!!!! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche DJ Francesco
      Veramente i dj veri dovrebbero ribellarsi, fa veramente pieta' in tutto sia come personaggio che dj
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche DJ Francesco
        - Scritto da: Anonimo
        Veramente i dj veri dovrebbero ribellarsi, fa
        veramente pieta' in tutto sia come personaggio
        che djMa dai, nel suo caso "DJ" è come "zu'" in "zu' Giulio", non è che Andreotti sia davvero zio di Buscetta, oppure "dotto" in in "venga, dotto'" con cui ti apostrofa il parcheggiatore abusivo, che non è che ha valore di laurea.
        • Faus74 scrive:
          Re: Anche DJ Francesco
          I DJ dovrebbero fare una petizione su DJ Francesco per farlo smettere (rotfl) (rotfl) (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Cd originali senza bollino siae
    Scusate ma se uno ha CD originali comprati all'estero durante i viaggi e che naturalmente non hanno bollino Siae?Sono falsi secondo la legge italiana?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cd originali senza bollino siae
      - Scritto da: Anonimo
      Scusate ma se uno ha CD originali comprati
      all'estero durante i viaggi e che naturalmente
      non hanno bollino Siae?
      Sono falsi secondo la legge italiana?bella domanda pensa che anni fa, i dj venivano sanzionati anche solo perche non avevano tenuto il bollino che magari era attaccato al cellophane (come se fossero obbligati): Multe a non finire e questo perchè si era affermato il concetto che il bollino ci doveva essere durante una esecuzione meccanica... bah... se ne vuoi sapere qualcosa in più vai sul sito della Codacons e cerca, c'è un loro comunicato stampa.Ovviamente alla tua domanda si risponde, no che non sono falsi e volendoli utilizzare durante una serata nello svolgimento della normale mansione di dj, certo che si possono usare... e questo dovrebbe farvi scattare un meccanismo di ragionamento ...
  • Anonimo scrive:
    ...e in questo caso?
    Io di mestiere faccio anche l'arrangiatore di canzoni e in macchina ho parecchi cd in via di sviluppo e album non ancora ufficiali, non registrati siae, provini e quant'altro che forse mai saranno depositati alla siae perchè non si sa se quel pezzo sarà o meno incluso nel CD ecc. Per fortuna non mi hanno mai fermato per controllare i cd, altrimenti che gli dico? Come minimo non mi credono...
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e in questo caso?
      - Scritto da: Anonimo
      Io di mestiere faccio anche l'arrangiatore di
      canzoni e in macchina ho parecchi cd in via di
      sviluppo e album non ancora ufficiali, non
      registrati siae, provini e quant'altro che forse
      mai saranno depositati alla siae perchè non si sa
      se quel pezzo sarà o meno incluso nel CD ecc. Per
      fortuna non mi hanno mai fermato per controllare
      i cd, altrimenti che gli dico? Come minimo non mi
      credono...al tuo posto non mi preccuperei non stai faecendo nulla di male.. è roba tua quindi questo rafforza pure il concetto.massimo
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e in questo caso?
      - Scritto da: Anonimo
      Io di mestiere faccio anche l'arrangiatore di
      canzoni e in macchina ho parecchi cd in via di
      sviluppo e album non ancora ufficiali, non
      registrati siae, provini e quant'altro che forse
      mai saranno depositati alla siae perchè non si sa
      se quel pezzo sarà o meno incluso nel CD ecc. Per
      fortuna non mi hanno mai fermato per controllare
      i cd, altrimenti che gli dico? Come minimo non mi
      credono...non è che siamo in URSS ... gli spieghi, se non ti credono gli dici "seguitemi pure, malfidenti!":)
      • Anonimo scrive:
        Re: ...e in questo caso?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Io di mestiere faccio anche l'arrangiatore di

        canzoni e in macchina ho parecchi cd in via di

        sviluppo e album non ancora ufficiali, non

        registrati siae, provini e quant'altro che forse

        mai saranno depositati alla siae perchè non si
        sa

        se quel pezzo sarà o meno incluso nel CD ecc.
        Per

        fortuna non mi hanno mai fermato per controllare

        i cd, altrimenti che gli dico? Come minimo non
        mi

        credono...

        non è che siamo in URSS ... gli spieghi, se non
        ti credono gli dici "seguitemi pure, malfidenti!"

        :)Se solo c'è il sospetto che hai toccato gli interessi di SIAE, BSA, magistrati e giornalisti siamo peggio che in URSS.
  • Anonimo scrive:
    i dj braccia rubate all'agricoltura
    faticare come tutti, poi fare le petizioni
    • Anonimo scrive:
      Re: i dj braccia rubate all'agricoltura
      - Scritto da: Anonimo
      faticare come tutti, poi fare le petizionisenti chi parla
    • Anonimo scrive:
      Re: i dj braccia rubate all'agricoltura

      faticare come tutti, poi fare le petizioniNon credo che tu abbia bene in mente il lavoro del DJ.Viviamo nel mondo del terziario avanzato e quasi nessuno fa l'agricoltore o l'allevatore, ma di certo nessuno è tacciato di fancazzismo.Se credi che fare l'impiegato sia un lavoro migliore del dj è solo perchè non hai mai fatto il dj, te lo assicuro.p.s.sono impiegato in banca e dj.per molti sono un fancazzista a tempo pieno, ma alla fine io non ho una vita sociale e dormo 3/4 ore a notte...ma di certo non mi lamento...Steve
      • Anonimo scrive:
        Re: i dj braccia rubate all'agricoltura

        ma di certo non mi lamento...e ci credo!!!!lavori in banca!! (alias non fai una mazza...rispetto ad uno che lavora 8 ore)e la sera vai a fare il dj...ma per favore..vieni alla pressa in fabbrica poi vediamo.
        • Joe Rivetto scrive:
          Re: i dj braccia rubate all'agricoltura

          e ci credo!!!!
          lavori in banca!! (alias non fai una
          mazza...rispetto ad uno che lavora 8
          ore)

          e la sera vai a fare il dj...



          ma per favore..
          vieni alla pressa in fabbrica poi vediamo.Ma te lo ha ordinato il dottore di stare alla pressa o sei uno che sa solo lamentarsi senza neanche provare minimamente a fare qualcosa di ambizioso nella vita? Se ci stai bene allora meglio per te ma non criticare chi cerca di togliersi delle soddisfazioni...o forse sei un tantinello invidioso...PS:di giorno mi faccio un mazzo come te per 8 ore (o credi di essere il solo al mondo a lavorare?) e la sera ho scelto di fare il dj come tu probabilmente la domenica ti fai la partitella scapoli-ammogliati
      • Faus74 scrive:
        Re: i dj braccia rubate all'agricoltura
        - Scritto da: Anonimo


        faticare come tutti, poi fare le petizioni

        Non credo che tu abbia bene in mente il lavoro
        del DJ.
        Viviamo nel mondo del terziario avanzato e quasi
        nessuno fa l'agricoltore o l'allevatore, ma di
        certo nessuno è tacciato di fancazzismo.
        Se credi che fare l'impiegato sia un lavoro
        migliore del dj è solo perchè non hai mai fatto
        il dj, te lo assicuro.

        p.s.
        sono impiegato in banca e dj.
        per molti sono un fancazzista a tempo pieno, ma
        alla fine io non ho una vita sociale e dormo 3/4
        ore a notte...
        ma di certo non mi lamento...

        SteveCaro mio,tu il lavoro non sai nemmeno dove sia,fidati :s
        • Anonimo scrive:
          Re: i dj braccia rubate all'agricoltura
          - Scritto da: Faus74
          Caro mio,tu il lavoro non sai nemmeno dove
          sia,fidati :sPeccato che io questa posizione me la sia guadagnata con il sangue e senza la quale la mia famiglia morirebbe per la fame, per i debiti, per le malattie...io forse non so cosa sia il lavoro, ma vedeo che nessuno qui sa cosa sia la vita ed il rispetto per gli altri.prima di imparare a lavorare, impara a pensare...p.s.non guadagno 4000 euro al mese se è questo che vi chiedete, ma sappiate che alla fine del mese di soldi ne ho zero (per errori miei e della mia famiglia)...
    • Anonimo scrive:
      Re: i dj braccia rubate all'agricoltura
      - Scritto da: Anonimo
      faticare come tutti, poi fare le petizioniehh, anche tu però, concime privato dai campi...
      • Anonimo scrive:
        Re: i dj braccia rubate all'agricoltura
        "lavorare" in banca ? Cosa vuol dire ? Non conosco uno che in banca "lavora"
        • Anonimo scrive:
          Re: i dj braccia rubate all'agricoltura
          - Scritto da: Anonimo
          "lavorare" in banca ? Cosa vuol dire ? Non
          conosco uno che in banca "lavora"peccato, perchè io faccio le pulizie...ma non credo che a nessuno sia venuto in mente...p.s.su un forum si può anche solo leggere se non si ha nulla di utile da dire...
  • Anonimo scrive:
    Linus stritolato ?
    dai soldi
  • Anonimo scrive:
    Siamo Tutti DJ
    Se mi fermano per strada con dei cd mp3 da ora in poi comunico alle forze dell'ordine di essere un dj e di aver votato berlusconi.Aiutati che il ciel ti aiuta.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo Tutti DJ
      buona idea, anzi giro con la maglietta di linus in macchina e mostro la petizione
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo Tutti DJ
        Simpatica come idea.Peccato però dimostri il fatto che il fulcro della petizione vi sia sfuggito. In sintesi: Perchè subire una denuncia penale quando le sentenze dei tribunali assolvono il non reo per non aver commesso il fatto? Il chè non vuol dire l'eventualmente esenzione alla sanzione amministrativa, come per esempio se ti trovano in auto dei cd pirata.
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo Tutti DJ
          - Scritto da: Anonimo
          Simpatica come idea.
          Peccato però dimostri il fatto che il fulcro
          della petizione vi sia sfuggito.
          In sintesi: Perchè subire una denuncia penale
          quando le sentenze dei tribunali assolvono il non
          reo per non aver commesso il fatto? Il chè non
          vuol dire l'eventualmente esenzione alla sanzione
          amministrativa, come per esempio se ti trovano in
          auto dei cd pirata.Ti ringrazio per aver colto con così precisa sintesi il nocciolo della petizione...Aggiungo però che spesso non è neppure amministrativo, perchè quelle sono copie personali...Massimo
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo Tutti DJ
      - Scritto da: Anonimo
      Se mi fermano per strada con dei cd mp3 da ora in
      poi comunico alle forze dell'ordine di essere un
      dj e di aver votato berlusconi.
      Aiutati che il ciel ti aiuta.....Loro hanno mp3 presi da dischi che hanno comprato e dicono che per la copia personale non è necessario il bollino.Quindi se anche tu vieni fermato con cd di mp3 di cui però hai l'originale a casa sei in regola.
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo Tutti DJ
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Se mi fermano per strada con dei cd mp3 da ora
        in

        poi comunico alle forze dell'ordine di essere un

        dj e di aver votato berlusconi.

        Aiutati che il ciel ti aiuta.....

        Loro hanno mp3 presi da dischi che hanno comprato
        e dicono che per la copia personale non è
        necessario il bollino.
        Quindi se anche tu vieni fermato con cd di mp3 di
        cui però hai l'originale a casa sei in regola.Non solo noi abbiamo ANCHE molti mp3 comprati od ottenuti lecitamente tramite internet che non sono stati "trasportati" su CD ma che restano nei nostri HD (molti usano sw per mixare.. giradischi e lettori cd scompariranno)..La normativa è chiara il BOLLINO serve alla commercializzazione o alla cessione per scopo di lucro del SUPPORTO FONOGRAFICO.Il DJ non commercializza ne cede, lavora e basta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo Tutti DJ
          lavora ?
          • Faus74 scrive:
            Re: Siamo Tutti DJ
            - Scritto da: Anonimo
            lavora ?Si,magari con una zappa in mano (rotfl) (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Siamo Tutti DJ
            - Scritto da: Faus74

            - Scritto da: Anonimo

            lavora ?

            Si,magari con una zappa in mano (rotfl) (rotfl)Be', non ci siamo mica tanto lontani, ci sono DJ che mixano i pezzi come se lo facessero a zappate...
          • Joe Rivetto scrive:
            Re: Siamo Tutti DJ
            mamma mia quanta ignoranza...a volte sarebbe meglio tacere prima di dire (scrivere) assurdità.Beati voi che sapete veramente cosa significhi lavorare...l'Italia intera vi ringrazia per il vostro contributo alla crescita del PIL, visto che siete gli unici che lavorano... (forse dovreste rivedere un po' meglio il significato della parola "lavoro", per questo c'è wikipedia se volete). Grazie davvero faticatori del XXI secolo.PS:lungi da me denigrare qualunque tipo di lavoro, chi lavora è degno di rispetto, indipendentemente da quello che fa e se qualcuno fatica meno e guadagna bene...tanto meglio per lui.
  • Anonimo scrive:
    pagare le tasse prima
    siamo sicuri che tutti questi dj fanno regolare fattura ?facciamoci mandare il 740
    • Anonimo scrive:
      Re: pagare le tasse prima
      - Scritto da: Anonimo
      siamo sicuri che tutti questi dj fanno regolare
      fattura ?
      facciamoci mandare il 740se il dj quella sera becca 200 euro, stai sicuro che il locale ha beccato almeno 10.000 euro
  • Anonimo scrive:
    per una volta mi è simpatica la GdF
    i dj lavorano i nero il più delle volte, è protestano anche per i cd che non si possono riprodurre ?Ho chiesto una volta ad un dj di venire ad un festa. Il suo problema era solo quello di evitare assolutamente la fattura. Mi fanno ridere
    • Anonimo scrive:
      Re: per una volta mi è simpatica la GdF
      - Scritto da: Anonimo
      i dj lavorano i nero il più delle volte, è
      protestano anche per i cd che non si possono
      riprodurre ?
      Ho chiesto una volta ad un dj di venire ad un
      festa. Il suo problema era solo quello di evitare
      assolutamente la fattura. Mi fanno ridereimmagino tu, prima avresti regolarizzato la tua posizione con L'ENPALS.. giusto?Massimo
      • Anonimo scrive:
        Re: per una volta mi è simpatica la GdF
        esatto, l'ho anche chiesto e mi ha detto che per le feste private non è necessario, però la fattura non l'ha cacciata
        • Anonimo scrive:
          Re: per una volta mi è simpatica la GdF
          - Scritto da: Anonimo
          esatto, l'ho anche chiesto e mi ha detto che per
          le feste private non è necessario, però la
          fattura non l'ha cacciata chi è che ti ha detto , il dj?Guarda che sei tu a doverti preoccupare dell'enpals mica il dj.. e dubito fortemente a fronte di una prestazione di lavoro l'ente non incassi i contributi.... Ci sono casi in cui non si paga ma certo non le feste e certo non per i dj .... cmq, sta trollata la chiudo qui.Informati meglio la prossima volta e se ritieni utile denucia il DJ alla Gdf, così fai un servizio a tutti quanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: per una volta mi è simpatica la GdF

            Guarda che sei tu a doverti preoccupare
            dell'enpals mica il dj.. e dubito fortemente a
            fronte di una prestazione di lavoro l'ente non
            incassi i contributi.... Ci sono casi in cui non
            si paga ma certo non le feste e certo non per i
            dj .... cmq, sta trollata la chiudo qui.
            Informati meglio la prossima volta e se ritieni
            utile denucia il DJ alla Gdf, così fai un
            servizio a tutti quanti.e soprattutto ti rovini la festa, che sarà sicuramente una festa del ca__o
    • Anonimo scrive:
      Re: per una volta mi è simpatica la GdF
      a me ha chiesto pure di metterci io i dischi...naturalmente di fattura neanche a parlarne ?
    • Anonimo scrive:
      Re: per una volta mi è simpatica la GdF
      - Scritto da: Anonimo
      i dj lavorano i nero il più delle volte, è
      protestano anche per i cd che non si possono
      riprodurre ?
      Ho chiesto una volta ad un dj di venire ad un
      festa. Il suo problema era solo quello di evitare
      assolutamente la fattura. Mi fanno ridereanche tu mi fai ridere che vuoi un dj ... ma non ce l'hai un pc?winamp, 2937423 mp3 e uno stereo.fine.
    • Anonimo scrive:
      Re: per una volta mi è simpatica la GdF

      i dj lavorano i nero il più delle volte, è
      protestano anche per i cd che non si possono
      riprodurre ?
      Ho chiesto una volta ad un dj di venire ad un
      festa. Il suo problema era solo quello di evitare
      assolutamente la fattura. Mi fanno ridereIo metterei in galera tutti i salumieri...Anni di spesa e mai uno scontrino...senza parlare di tutti i fruttivendoli, tutti i parrucchieri, tutti i calzolai, tutti gli edicolanti, tutti gli idraulici, tutti gli elettricisti, tutti i panettieri, tutti i gelatai...tutti gli artigiani insomma...però proprio tutti, così posso generalizzare come si fa di solito...e nel caso mio cuggino una volta ha visto un ufo...così metto una bella, singola, inutile esperienza personale e tiro le somme su una globalità...
  • Anonimo scrive:
    poveri dj
    non possono arrotondare con le copie vendute ai clienti delle discoteche...poveretti, che disastro economico
    • Anonimo scrive:
      Re: poveri dj
      quando andavo io in discoteca c'era la coda per comprarsi la cassetta del dj e cosa credete che fossero regolari ?
      • Anonimo scrive:
        Re: poveri dj
        ho visto compilation firmate dal dj a 100 euro
      • Anonimo scrive:
        Re: poveri dj
        - Scritto da: Anonimo
        quando andavo io in discoteca c'era la coda per
        comprarsi la cassetta del dj e cosa credete che
        fossero regolari ?nessuna lo era ma questo non ha nulla a che vedere con i casi presi in questione. Se mi avessero denunciato perchè vendevo, non solo sarei stato condannato ma lo sarei stato pure giustamente...massimo
  • Anonimo scrive:
    La vendetta dei musicisti
    Da musicista dico:Vi sta bene maledetti DJ, a parte il fatto che diffondete musica oscena, ma a causa vostara molti musicisti non possono più suonare per vivere e devono accontentarisi di suonare il ilscio nelle balere o insegnare.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vendetta dei musicisti
      concordo, che preparazione ha un dj ? Fa girare due dischi
      • Anonimo scrive:
        Re: La vendetta dei musicisti
        - Scritto da: Anonimo
        concordo, che preparazione ha un dj ? Fa girare
        due dischiSono daccordo con voi, infatti il DJ non è un musicista ne mai nessuno lo sostiene o lo ha sostenuto. Egli è equiparato al "Presentatore", perchè effettivamente quello è il suo mestiere.Il producers, è un altra cosa ma non c'entra col lavoro del dj. Il fatto che molti di loro siamo ANCHE dj non vuol dire nulla.Massimo
        • Anonimo scrive:
          Re: La vendetta dei musicisti
          Per favore, non confondiamo il dj improvvisato che usa due lettori mp3 o due cdj che mettono automaticamente 2 pezzi a tempo, con un turntablist che sa usare davvero 2 giradischi e che fa vere e proprie composizioni (forse non hai mai visto un DMC).Tu suonerai chitarra, io faccio beatjuggling, scratch e produco musica usando suoni su un disco. Prova a farlo tu musicista saputello che magari non sai neanche che esistono tecniche e pentagrammi per il turntablism.Fare davvero musica con due giradischi non è facile e purtroppo esistono ancora musicisti ignoranti che pensano questo.
          • Anonimo scrive:
            Re: La vendetta dei musicisti

            Fare davvero musica con due giradischi non è
            facile e purtroppo esistono ancora musicisti
            ignoranti che pensano questo.E questo paragonato al grado di difficoltà di quale strumento? E suonato a che livello?Certo, se paragoni il corso "chitarra facile" per fare due accordi sulla spiaggia prima di t*om*are con fare il dj professionalmente, appare molto più difficile fare dei numeri con due giradischi, se paragoni Jovanotti a cui piace tantotantotanto e Steve Vai che fa parlare la chitarra, appare molto più difficile suonare uno strumento...
          • Anonimo scrive:
            Re: La vendetta dei musicisti
            - Scritto da: Anonimo
            Certo, se paragoni il corso "chitarra facile" per
            fare due accordi sulla spiaggia prima di t*om*are
            con fare il dj professionalmente, appare molto
            più difficile fare dei numeri con due giradischi,
            se paragoni Jovanotti a cui piace tantotantotanto
            e Steve Vai che fa parlare la chitarra, appare
            molto più difficile suonare uno strumento...beh se vogliamo entrare anche nella critica di tipo giornalistico, Jovanotti ha ftto , amio modesto parere, un brano che segnarà una tendenza... In Tanto tanto tanto riesce a fare suonare le parole, le frasi... un po' come Hendrix faceva parlare l chitarra... tu ci riesci a far suonare le parole, a trasformare una frase in un ritmo?massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: La vendetta dei musicisti
            altra cosa, è fuor di dubbio che esista una differenza fondamentale tra dj e musicista. Un musicista la musica la suona, appunto, un DJ, invece la musica la può ascoltare o sentire... SE hai bisogno di chiarti il concetto tra ascoltare e sentire guarda il film "Chi non salta bianco è"... aiuta.Massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: La vendetta dei musicisti
            metallo e basta!
          • Anonimo scrive:
            Re: La vendetta dei musicisti
            Il problema è che siete rimasti ancora alla concezione del dj che mixa un paio di dischi e basta, oggi molti dj conoscono la musica al pari di un qualsiasi altro musicista esperto.Inoltre oggi la musica che si registra in sala è creata all'80% da dj e fonici al computer piuttosto che da musicisti, svegliatevi.
          • Anonimo scrive:
            Re: La vendetta dei musicisti

            Inoltre oggi la musica che si registra in sala è
            creata all'80% da dj e fonici al computer
            piuttosto che da musicisti,si sente.
            svegliatevi.ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: La vendetta dei musicisti

            Tu suonerai chitarra, io faccio beatjuggling, scratch e
            produco musica usando suoni su un disco. Prova a farlo
            tu musicista saputello che magari non sai neanche che
            esistono tecniche e pentagrammi per il turntablism.Io non so manco che cazzo è sta roba che hai citato, e sinceramente non me ne po' frega' de meno. Pero' tu non sarai neanche in grado di distinguere la differenza fra un do minore e un do diesis, dai prova a farmi un turnacomecazzosichiama in modale. lo sai in che tonalità suona un sax tenore? lo sai come si legge una partitura per orchestra? lo sai in che chiave legge la Viola? e allora non puoi parlare.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vendetta dei musicisti
      - Scritto da: Anonimo
      Da musicista dico:
      Vi sta bene maledetti DJ, a parte il fatto che
      diffondete musica oscena, ma a causa vostara
      molti musicisti non possono più suonare per
      vivere e devono accontentarisi di suonare il
      ilscio nelle balere o insegnare.cazzo che musicista eccezionale devi essere per esserti fatto mettere in scacco da cotali osceni personaggi
      • Anonimo scrive:
        Re: La vendetta dei musicisti
        - Scritto da: Anonimo

        cazzo che musicista eccezionale devi essere per
        esserti fatto mettere in scacco da cotali osceni
        personaggieh già, è anche vero che "i dj" mettono su musica da arresto (tanto che si è sviluppata questa divertente polemichetta) ma è anche vero che se i dj non sono musicisti qualche musicista la deve pur aver fatta e suonata quella musica da arresto ... che dice la legge ci può essere complicità, associazione a delinquere? :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: La vendetta dei musicisti
      Io studio musica classica da 25 anni e spero che tutti quelli che non fanno quello che faccio io muoiano di fame per sempre...e anzi, se suonano la chitarra elettrica dovrebberoi andare in galera, satanisti, metallari, punk che puzzano come il loro cane...ps.immagnino sempre che la gente non sia ancora pronta ad uscire di casa, vedere un mondo che è diverso dai loro gusti, cercare di capire altre cose ed imparare ad accettare anche che non esistiamo solo noi al mondo...
      • WarezSan scrive:
        Re: La vendetta dei musicisti
        - Scritto da: Anonimo
        Io studio musica classica da 25 anni e spero che
        tutti quelli che non fanno quello che faccio io
        muoiano di fame per sempre...
        e anzi, se suonano la chitarra elettrica
        dovrebberoi andare in galera, satanisti,
        metallari, punk che puzzano come il loro cane...
        Anche qui vale il motto, firmati se hai le palle.Ma da troll quale sei manco ti sai registrare immagino.La cattiveria e' una brutta cosa, ti avvelena l'animo e ti ritorna addosso come merda controvento.MA forse tu, di merda ne hai gia' mangiata, e molta dovrei mangiarne ancora.
        ps.
        immagnino sempre che la gente non sia ancora
        pronta ad uscire di casa, vedere un mondo che è
        diverso dai loro gusti, cercare di capire altre
        cose ed imparare ad accettare anche che non
        esistiamo solo noi al mondo...
        Ha parlato il tollerante per antonomasia.Sei solo un troll da 2 soldi, almeno abbi la bonta' di registrarti.
        • Anonimo scrive:
          Re: La vendetta dei musicisti
          Guarda che la mia era ironia, mi stanno sulle palle le persone che attaccano, accusano e buttano merda su tutti quelli che non sono come loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vendetta dei musicisti
      ma non e' colpa dei DJ...sono i malati che ascoltano la techno i colpevoli.Al massimo lamentati del karaoke
      • Faus74 scrive:
        Re: La vendetta dei musicisti
        I DJ suonano? :| (rotfl) (rotfl) (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: La vendetta dei musicisti
          - Scritto da: Faus74
          I DJ suonano? :|
          (rotfl) (rotfl) (rotfl)I campanelli, a volte.In fondo anche Jovanotti è un ex DJ e infatti ci sono voluti anni di lezioni, insistenze e corsi CEPU per convincerlo che la Fender Stratocaster non si usa come racchetta elettrica fulmina insetti e che il pentagramma non è un oscuro simbolo usato dai satanisti.Ora stanno lavorando di rifinitura, ieri si è finalmente convinto che il bemolle non è un cremoso formaggio francese a crosta fiorita.
    • fabio scrive:
      Re: La vendetta dei musicisti
      se molti non suonano e perche sono rimasti troppo indietro!è vero ci sono dei pseudo dj o dj improvvisati che mandano canzoni una dopo l altra,ma se avessi a che fare con un reale dj,proffessionista,non faresti certe affermazioni!io faccio il d
      • fabio scrive:
        Re: La vendetta dei musicisti
        dj da 12 anni,e nei miei set includo tutti i generi musicali,posso fare mille serate una diversa dall altra!pace ai musicisti,ma rispetto per i veri dj...del resto anche chi fa piano bar oramai suona con il minidisk e con il microfono con 3000 effetti!ciao a tutti!
  • Anonimo scrive:
    petizione ridicola
    a lavorare dovete andare
    • Anonimo scrive:
      Re: petizione ridicola
      perchè un dj lavora ?
      • Anonimo scrive:
        Re: petizione ridicola
        - Scritto da: Anonimo
        perchè un dj lavora ?chiamalo scemo, lo pagano per divertirsi. Tu non lo faresti? :)
        • Anonimo scrive:
          Re: petizione ridicola
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          perchè un dj lavora ?

          chiamalo scemo, lo pagano per divertirsi. Tu non
          lo faresti?

          :) Infatti, come se lavorare sia una cosa così nobile. Lavorare è una costrizione per campare.Se uno riesce a campare divertendosi o facendo qualcosa che gli piace non per questo va criticato.Mi sembra di sentire quelli negli anni '70 che vedevano uno coi capelli lunghi e gli dicevano: "cappellun ma va a lavurà!"
    • Anonimo scrive:
      Re: petizione ridicola
      Se tu lavori meno di 15 ore al giorno e non fai il contadino e se guadagni più di 300 euro allora sei un troll del c***o...
  • Anonimo scrive:
    dj copia privata ?
    ma perfavore, ragazzi vi pagano come dj in discoteca o lavorate gratis ?
    • Anonimo scrive:
      Re: dj copia privata ?
      - Scritto da: Anonimo
      ma perfavore, ragazzi vi pagano come dj in
      discoteca o lavorate gratis ?la domanda è stata fatta. La giurisprudenza (si dice così?) ha risposto : ci pagano come dj ma quel compenso non costituisce quel lucro previsto dalla LDA. Nonostante ciò, SIAE,FIMI,SCF ecc eccetera continuano a far finta di nulla. Non abbiamo concorso alcuno alla formazione dei diritti, noi svolgiamo sempliceme una mansione tecnica, come un idraulico, un meccanico e che ne soTi posto il contenuto di un volantino che viene allegato alle spedizoni di dischi.Ti lascio i commenti, prova magari a farla immaginandoti "assolto" da un procedimento che metteva in relazione "lucro" del tuo compenso col Diritto d'autore. Mettici molti milioni (in lire) d'avvocato anche.Massimo"FPM Federazione contro la Pirateria Musicale Utilizzi la musica per scopi professionali? Sei un Dee Jay? Ecco quello che devi sapere per non rischiare di incorrere in gravi rischi penali · Cosa dice la legge? La Legge sul Diritto d?Autore 633/41, aggiornata dalla Legge 248/00, prevede dure sanzioni penali per coloro che violano le disposizioni in essa contenute. Chiunque abusivamente e a scopo di lucro duplichi, venda, distribuisca, diffonda in pubblico, ceda a qualsiasi titolo un opera musicale tutelata da Copyright rischia una pena detentiva da 6 mesi a 3 anni, una multa da 5 a 30 milioni e una sanzione amministrativa pari al doppio del valore di mercato per ogni supporto oggetto della violazione. · I CD masterizzati usati dai DJ nelle discoteche e in genere nei locali pubblici sono da considerare duplicazioni abusive? SI, tali copie sono da considerare abusive quando riprodotte senza il consenso del produttore (titolare dei diritti) e/o quando sprovviste del regolare contrassegno SIAE (previsto della legge per ogni supporto riprodotto a scopo di lucro e contenente fonogrammi). · Si può parlare di scopo di lucro in caso di duplicazione di supporti per l?utilizzo nei locali pubblici? È indubitatamente riscontrabile lo scopo di lucro dal momento che i fonogrammi vengono diffusi in un esercizio pubblico che offre un servizio con accesso a pagamento nel cui ambito la musica riveste ruolo fondamentale se non esclusivo e dal momento che i DJs percepiscono un cachet per la loro prestazione professionale. · È applicabile la norma sulla cosiddetta ?COPIA PRIVATA? (Legge 93/92) ai CD masterizzati utilizzati nei locali pubblici? No. Tale norma permette la duplicazione in copia unica dei fonogrammi per scopi privati dai quali sia totalmente assente ogni fine di lucro. Di conseguenza il possesso dei CD originali dai quali è stata eseguita la copia non costituisce certa esenzione da eventuali rischi di carattere penale. · È sufficiente che il locale paghi la SIAE per sollevare il DJ da eventuali responsabilità penali per l?utilizzo di CD masterizzati? No. La somma pagata a SIAE permette al locale di diffondere in pubblico opere musicali originali. In nessuna maniera tale pagamento presuppone autorizzazioni per duplicare i CD o per diffondere musica tratta da CD copiati abusivamente. · Quali altri comportamenti sono puniti dalla legge e quali altre considerazioni vanno fatte? La vendita al pubblico dei CD masterizzati utilizzati per la serata è severamente vietata così come la creazione di compilations masterizzate con brani scaricati da internet. L?utilizzo di supporti creati da terzi (numerose società italiane e straniere producono CD appositamente studiati per DJ, discoteche, ed emittenti radiofoniche) possono rappresentare un grosso rischio dal momento che spesso sui fonogrammi contenuti in questi CD non sono stati assolti i diritti connessi ai produttori fonografici e non di rado tali CD non recano il regolare bollino SIAE. La Legge sul Diritto d?Autore prevede altre sanzioni oltre quelle già menzionate, quali la possibilità per le forze dell?ordine di sequestrare le attrezzature informatiche utilizzate per duplicare dei CD nonché aggravanti in caso di possesso di un elevato numero di supporti abusivamente duplicati. Il possesso di più di 50 copie illegali innalza il massimo della pena a 4 anni e permette addirittura l?arresto in flagranza di reato."
      • Anonimo scrive:
        Re: dj copia privata ?
        beh devo dire che il volantino mi sembra più chiaro della petizione. Ora ho capito di più
        • Anonimo scrive:
          Re: dj copia privata ?
          - Scritto da: Anonimo
          beh devo dire che il volantino mi sembra più
          chiaro della petizione. Ora ho capito di piùSe vai a leggere il mio intervento chiamato "Quando la legge è un'optional" forse avrai le idee ancora più chiare e capirai che quel volantino dice tante e tali sciocchezze totalmente contrarie alla legge e fino a che punto certi personaggi sono disposti a raccontar bugie per il proprio tornaconto....Paolo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            Ma con chi ce l'hai, sai che non ho capito!Ce l'hai con i dj che accusi di dire cose che non dicono, o ce l'hai con i discografici che scrivono cose false sui loro ciclostili propagandistici.. Paolo quello metteva in evidenza..Con chi ce l'hai?Massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            Con i discografici, adesso ho capito quello che intendeva dire, avevo preso per volantino la petizione...- Scritto da: Anonimo
            Ma con chi ce l'hai, sai che non ho capito!

            Ce l'hai con i dj che accusi di dire cose che non
            dicono, o ce l'hai con i discografici che
            scrivono cose false sui loro ciclostili
            propagandistici.. Paolo quello metteva in
            evidenza..

            Con chi ce l'hai?
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            - Scritto da: Anonimo
            Con i discografici, adesso ho capito quello che
            intendeva dire, avevo preso per volantino la
            petizione... :) se ti vuoi "divertire" prova a leggere il loro sito della scfitalia ... Le FAq sono il massimoMassimo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            - Scritto da: Anonimo
            se ti vuoi "divertire" prova a leggere il loro
            sito della scfitalia ... Le FAq sono il massimo

            MassimoNon so se dicano il vero, ma in sostanza affermano che il divieto di duplicazione riportato sulla maggior parte dei supporti si estende anche alle copie per uso personale (secondo la legge sul diritto d'autore del 1941).Penso che si dovrebbe creare un'associazione per mettere in luce queste cose vergognose, qui ci stanno solo prendendo per il culo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            P.S. ovviamente per "uso personale" intendo per l'uso di chi già possiede la copia originale, non per uso non-commerciale come interpretato da tanti per legittimare la pirateria
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            - Scritto da: Anonimo

            Non so se dicano il vero, ma in sostanza
            affermano che il divieto di duplicazione
            riportato sulla maggior parte dei supporti si
            estende anche alle copie per uso personale
            (secondo la legge sul diritto d'autore del 1941).
            Penso che si dovrebbe creare un'associazione per
            mettere in luce queste cose vergognose, qui ci
            stanno solo prendendo per il culoSono daccordo con te in tutto e per tutto, di mio e a titolo del tutto personale conduco una sorta di battaglia verbale con Mazza su molti punti che riguardano la copia e il diritto connesso ... Ciò che è sempre mancato ad una sorta di associaione è una strategia comunicativa... Molta gente non sa neppur che è un diritto la copia e pensa invece che sia pirateria... Massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            ... la petizione comunque, sia pur nel suo ambito, questo vuol fare : chiarezza, smascherando la cattiva informazione.massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            Cristallino Paolo, meglio di così non si può pretendere. Ed è anche il senso della petizione, mettere in luce questo aspetto (la copia, che è un diritto di tutti) e mettere anche in luce l'aspetto legato all'uso dei file che sempre più dj stanno utilizzando durante le serate. Come ho già detto io mi sono ritrovato denunciato per avere usato un mio diritto, la cosa mi ha fatto talmente imbestialire che ancora non mi è passata, e sto parlando del 2001. E' a dir poco allucinante che persone si ritrovino denunciate per nulla; mettete insieme il volantino della FIMI, le FAQ della SCF, le campagne pseudo pubblicitarie, articoli a firma di capitani della Gdf, corsi di aggiornamento BSA.. il minimo che potevamo fare è raccontare le nostre esperienze in una sorta di controinformazione.La ratio della legge è scritta nella massima del Tribunale di Milano che da sola avrebbe dovuto far cessare ogni azione senza un minimo di verifica eppure...Pensate che spesso ci sentiamo dire che quel nostro operare in consolle è "diffondere in pubblico", assurdo le discoteche sono autorizzate per la "pubblica esecuzione" manco fossimo delle radiolibere. I corsi di aggiornamento dovremmo forse tenerli noi, chissà che le cose non girino un peletto meglio.Massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            e dimenticavo le decine e decine di mail di risposta a questi quesiti da parte della siae ... da ridere, per non dire altro.massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            Paolo puoi dirci chi sei in arte?
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            - Scritto da: Anonimo
            Paolo puoi dirci chi sei in arte?Io sono un ex dj che quindi conosce alla perfezione le realtà dei dj e conosco bene le leggi che regolano la professione.Quello che non mi piace e che piuttosto che provare a smontare le mie tesi mi si chieda chi sono da chi neanche mette una qualche firma e del quale non so neanche cosa ha scritto prima al riguardo.....Paolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            Era solo curiosità, da parte di uno che è d'accordo con te, capisco che era inoppurtuno- Scritto da: Anonimo

            Paolo puoi dirci chi sei in arte?

            Io sono un ex dj che quindi conosce alla
            perfezione le realtà dei dj e conosco bene le
            leggi che regolano la professione.
            Quello che non mi piace e che piuttosto che
            provare a smontare le mie tesi mi si chieda chi
            sono da chi neanche mette una qualche firma e del
            quale non so neanche cosa ha scritto prima al
            riguardo.....
            Paolo.
      • Anonimo scrive:
        Re: dj copia privata ?
        - Scritto da: Anonimo
        la domanda è stata fatta. La giurisprudenza (si
        dice così?) ha risposto : ci pagano come dj ma
        quel compenso non costituisce quel lucro previsto
        dalla LDA. Nonostante ciò, SIAE,FIMI,SCF ecc
        eccetera continuano a far finta di nulla.
        Non abbiamo concorso alcuno alla formazione dei
        diritti, noi svolgiamo sempliceme una mansione
        tecnica, come un idraulico, un meccanico e che ne
        so

        MassimoLo sai qual'e' il problema? che l'articolo, scritto come e' come e' scritto, con frasi come "loro stessi sono spesso anche produttori", "il loro lavoro costituisca una promozione per la musica e per il mercato della musica", ecc.. sembra voler dire: "Visto che poi la gente compra la canzoni che mettiamo noi, lasciateci usare per (poter guadagnare) tutta la roba pirata scaricata dalla rete o comprata dal marocco sotto casa che vogliamo e andate invece a fare il mazzo al ragazzino pericoloso criminale che scarica anche le ns bellissime produzioni"da qui l'ovvio astio nei confronti dei DJ che viene fuori dai post sul forum....Xoth
        • Anonimo scrive:
          Re: dj copia privata ?
          - Scritto da: Anonimo
          Lo sai qual'e' il problema? che l'articolo,
          scritto come e' come e' scritto, con frasi come
          "loro stessi sono spesso anche produttori", "il
          loro lavoro costituisca una promozione per la
          musica e per il mercato della musica", ecc..
          sembra voler dire:
          "Visto che poi la gente compra la canzoni che
          mettiamo noi, lasciateci usare per (poter
          guadagnare) tutta la roba pirata scaricata dalla
          rete o comprata dal marocco sotto casa che
          vogliamo e andate invece a fare il mazzo al
          ragazzino pericoloso criminale che scarica anche
          le ns bellissime produzioni"

          da qui l'ovvio astio nei confronti dei DJ che
          viene fuori dai post sul forum....

          XothNon è così Xoth io sono stato denunciato per aver usato dei masterizzati di miei dischi e di 1 brano scaricato da internet rilasciato liberamente dagli autori stessi. E così hanno fatto gli altri dj citati nella petizione.L'atio ci può anche stare, ognuno esprime liberamente la sua opinione. Posso dirti che da queta mattina le firme per la petizione sono aumentate a dismisura e questo, credo, sia merito di PI che ha lasciato aperto questo canale d'informazione.Massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?
            scusami Xoth concludo. caricare da internet non è reato, comprare un cd dal marocchino è un illecito amministrativo e non un reato penale. Vogliamo chiarezza e se hanno bisogno di una mano che lo dicano. Ci vengono imputate cose assurde come "la diffusione" delle copie... ma quando mai !!!Io di copia ne ho una e la ESEGUENDO attraverso un mezzo meccanico.Diffusione ed esecuzione sono diritti diversi come lo è la ripdroduzione.. Insoma di tutto e di più per non capirci nulla tanto a loro che gli frega.... e poi ma sai quanti dischi senza casa discografica mettiamo??? Migliaia e pensa che gli autori che segnamo correttamente sul Programma Musicale non vedono un soldo che invece si cuccano i Baglioni o Ramazzotti dellla situazione (e relative case discografiche) ma ti pare?Massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: dj copia privata ?


            Non è così Xoth io sono stato denunciato per aver
            usato dei masterizzati di miei dischi e di 1
            brano scaricato da internet rilasciato
            liberamente dagli autori stessi.Si', ricordo i tuoi post a propostito.
            E così hanno
            fatto gli altri dj citati nella petizione.
            L'atio ci può anche stare, ognuno esprime
            liberamente la sua opinione. Posso dirti che da
            queta mattina le firme per la petizione sono
            aumentate a dismisura e questo, credo, sia merito
            di PI che ha lasciato aperto questo canale
            d'informazione.Bhe, indubbiamente PI e' una buona cassa di risonanza, anche se purtroppo il cado dell'Urbani dimostra che le petizioni servono a poco.
            Diffusione ed esecuzione sono diritti diversi
            come lo è la ripdroduzione.. Insoma di tutto e di
            più per non capirci nulla tanto a loro che gli
            frega.... e poi ma sai quanti dischi senza casa
            discografica mettiamo??? Migliaia e pensa che gli
            autori che segnamo correttamente sul Programma
            Musicale non vedono un soldo che invece si
            cuccano i Baglioni o Ramazzotti dellla situazione
            (e relative case discografiche) ma ti pare?Hummm... premetto che frequanto poco le discoteche ma ho alcuni amici che avevano cercato di divenire DJ e ricordo i loro salti mortali per far arrivare dischi rari e inediti in Italia dall'estero. Il problema e' che poi in TV o per radio si sentono "dj" che alla fin fine sponsorizzano solo le solite 5/6 hit del momento ed allora ecco che il lavoro di tanti viene offuscato e ritenuto uguale a quello di pochi.

            MassimoXoth
    • Anonimo scrive:
      Re: dj copia privata ?
      ti aggiungo anche la massima del Tribunale di Miloano contenuta nella petizione, forse non l'hai letta. Quella massima di giurisprudenza non l'ho scritta io ma un giudice.Massimoestratto dalla petizione dj"...Di seguito riportiamo una massima estrapolata sempre da una sentenza pronunciata dal tribunale del riesame di MILANO riguardante appunto, un dj denunciato in base all'ART. 171-TER per aver utilizzato in discoteca supporti, cd in questo caso, secondo gli accertatori "illecitamente riprodotti" perchè masterizzati e privi del contrassegno S.I.A.E. Denuncia che successivamente e puntualmente in fase giudiziale fu trovata priva di fondamento e non applicabile alla mansione del dj: ''" L'area della illiceità penale in tema di diritto d'autore, e in particolare per quanto concerne le fattispecie previste dall'art. 171 ter l. n. 633 del 1941, è delimitata dal legislatore, con riferimento alle condotte di duplicare abusivamente, diffondere in pubblico abusivamente e far ascoltare in pubblico abusivamente, nel senso che le stesse devono essere realizzate per fine di lucro e non per uso personale ". ''Tribunale Milano, 1 ottobre 2002 Foro ambrosiano 2002, 521 '''' ...."
    • Anonimo scrive:
      Re: dj copia privata ?
      - Scritto da: Anonimo
      ma perfavore, ragazzi vi pagano come dj in
      discoteca o lavorate gratis ?fosse anche, comunque per entrare nel locale si pagaoppure si paga da berema il successo del locale è fica+musicaquindi... la musica c'entra.
      • Anonimo scrive:
        Re: dj copia privata ?
        e se i dj non sono regolari sono c***i loro, altro che petizione
        • Anonimo scrive:
          Re: dj copia privata ?
          - Scritto da: Anonimo
          e se i dj non sono regolari sono c***i loro,
          altro che petizioneE FARSI UNA COPIA SU UN ALTRO CD DI UN BRANO REGOLARMENTE ACQUISTATO SAREBBE IRREGOLARE?
  • Anonimo scrive:
    Io propongo...
    ... di chiedere la separazione dei concetti di "equo compenso" all'artista da quello fornito agli editori.Scarico musica da internet? Pago il giusto che va a finire direttamente nelle tasche dell'autore.Mi masterizzo il tutto su un cd? Non pago l'editore (visto che lui non fa una mazza) ma comunque rispetto il diritto d'autore.Se invece compro un cd in un negozio pago sia il diritto d'autore che il "diritto di editore" in quanto il prodotto che compro e' costato qualcosa all'industria che lo ha prodotto.Sono stufo di sentire che la SIAE (che dovrebbe essere scritta SIaE visto come tratta gli autori in confronto agli editori) minacci tutti coloro che anche vagamente ascoltano musica.Separiamo i due diritti e facciamoli procedere su starde parallele ma distinte... secondo me le cose si semplificherebbero parecchio.CoD
    • Anonimo scrive:
      Re: Io propongo...
      - Scritto da: Anonimo....
      CoDLa tua proposta è più che interessante ... ma forse la separazione andrebbe fatta tra gli autori/editori e produttori (industria) ...O forse, ancora andrebbe totalmente rivisto il rappporto tra i 3 ...Comunque davvero interessante.Massimo
    • Anonimo scrive:
      Re: Io propongo...
      La tua proposta sarebbe interessante se fosse possibile dividere nettamente autori/profuttori/editori.Sfortunatamente spesso la musica non è il prodotto di uno o più artisti, ma un prodotto assemblato industrialmente da personaggi diversi che fanno tutti capo ad una casa discografica.Che artista paghi allora?Il cantante, l' addetto al marketing o quello che fa i sondaggi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Io propongo...
        Io invece propongo che tutti i costi che la societa' deve sostenere per tutte queste denunce (stipendio dei finanzieri, giudici, etc.) siano addebitati direttamente alle case discografiche a alla SIAE.Non e' possibile che con tutte le spese lo stato dovrebbe sostenere per difendere diritti ben piu' importanti si debbano tutelare sempre e solo i diritti di una lobby parassita come quella di produttori, strimpellatori e simili che, a mio non troppo modesto parere, fanno semplice intrattenimento e nemmeno di gran qualita' ultimamente.Che vadano a lavorare, sia i vari cantanti della domenica che a maggior ragione i vari produttori che piangono miseria per un cd piratato mentre in realta' si arricchiscono stando a grattarsi la pancia aspettando che gli arrivino dal cielo i soldi delle royalties! Un po' di rispetto, per favore, per la gente che si fa il culo e che svolge ruoli di utilita' primaria per la societa', altro che tre note arrangiate alla c..o di cane con qualche parola sparata a caso!--rk
  • Anonimo scrive:
    DJ siete stritolati?
    Allora perchè prima che la legge Urbani fosse approvata non avete fatto uno sciopero DELLA DISCOTECA o non vi siete mossi? E poi perchè non LO FATE uno SCIOPERO DELLA DISCOTECA se siete sicuri dei vostri diritti e volete che le cose siano cambiate? Ovviamente se usate, come è capitato ad un dj arrestato tempo fa, mp3 pirata non potete reclamare nessun diritto perchè se c'è lo scopo di lucro se uno scarica PER USO PERSONALE a maggior ragione SE L'USO AVVIENE PER OTTENERE UN GUADAGNO, ovvero il compenso per la serata.PERCIO' MUOVETEVI E RICORDATEVI ALLE PROSSIME ELEZIONI DI CHI HA FATTO QUESTA LEGGE!!!! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: DJ siete stritolati?
      - Scritto da: Anonimo
      Allora perchè prima che la legge Urbani fosse
      approvata non avete fatto uno sciopero DELLA
      DISCOTECA o non vi siete mossi? Carissimo, sono uno degli autori della petizione ed uno dei "casi" citati, il mio è quello del 2001. Credo di essere stato uno dei primi.Lo sciopero della discoteca non lo possimo fare perchè non siamo ne i titolari della stessa, ne gli intestatri dei Permessi SIAE. Credimi però con i gestori ci sono belle discussioni. Telo dico io che sono stato anche gestore.
      E poi perchè non
      LO FATE uno SCIOPERO DELLA DISCOTECA se siete sicuri dei vostri diritti e volete che le cose
      siano cambiate? Perchè la petizione che abbiamo scritto a cosa pensi debba servire? A fare chiarezza su aspetti del nostro LAVORO.
      Ovviamente se usate, come è
      capitato ad un dj arrestato tempo fa, mp3 pirata
      non potete reclamare nessun diritto perchè se c'è
      lo scopo di lucro se uno scarica PER USO
      PERSONALE a maggior ragione SE L'USO AVVIENE PER
      OTTENERE UN GUADAGNO, ovvero il compenso per la
      serata.Questo deve essere chiaro a tutti e lo è. La responsabilità è personale, soggettiva. Chi sbaglia paga.Ora però dimmi: cos'è un mp3 pirata nell'ambito cui lo stiamo discutendo?Il compenso non costituisce lucro, è scritto nelle sentenze. Per cui se c'è lucro, non è li che va cercato.E poi, se lavoro gratis, allora sono in regola?
      PERCIO' MUOVETEVI E RICORDATEVI ALLE PROSSIME
      ELEZIONI DI CHI HA FATTO QUESTA LEGGE!!!!
      8) Pur con enormi distinzioni tra noi, con diversissime vedute, cosa credi siamo usciti allo scoperto a fare, perchè siano normalissime persone a cui non sta bene lo stato di cose e siamo qui per dire: ci siamo anche noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: DJ siete stritolati?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Allora perchè prima che la legge Urbani fosse

        approvata non avete fatto uno sciopero DELLA

        DISCOTECA o non vi siete mossi?

        Carissimo, sono uno degli autori della petizione
        ed uno dei "casi" citati, il mio è quello del
        2001. Credo di essere stato uno dei primi.Non mi sembra di aver sentito un solo dj che facesse informazione su cosa stava succedendo prima dell'approvazione della legge e avrebbero potuto farlo benissimo visto che in discoteca ne va di gente ed in tv ci sono stati solo alcuni accenni!
        Lo sciopero della discoteca non lo possimo fare
        perchè non siamo ne i titolari della stessa, ne
        gli intestatri dei Permessi SIAE. Credimi però
        con i gestori ci sono belle discussioni. Telo
        dico io che sono stato anche gestore.


        E poi perchè non

        LO FATE uno SCIOPERO DELLA DISCOTECA se siete
        sicuri dei vostri diritti e volete che le cose

        siano cambiate? Perchè la petizione di Cortiana è servita a qualcosa? Invece un bello sciopero, la gente non va più in discoteca, i gestori s'incazzano e siccome ci sono in ballo milioni di euro e di interessi economici connessi (Rimini senza discoteche andrebbe a putt*ne perchè non ci andrebbe più nessuno, soprattutto d'estate!)poi vedete come le cose cambiano!!!!
        Perchè la petizione che abbiamo scritto a cosa
        pensi debba servire? A fare chiarezza su aspetti
        del nostro LAVORO.
        Alla $IAE non gli interessa il vostro LAVORO, a loro interessano i $OLDI e fanno di tutto per trovare anche quello che non c'è!!!!

        Ovviamente se usate, come è

        capitato ad un dj arrestato tempo fa, mp3 pirata

        non potete reclamare nessun diritto perchè se
        c'è

        lo scopo di lucro se uno scarica PER USO

        PERSONALE a maggior ragione SE L'USO AVVIENE PER

        OTTENERE UN GUADAGNO, ovvero il compenso per la

        serata.

        Questo deve essere chiaro a tutti e lo è. La
        responsabilità è personale, soggettiva. Chi
        sbaglia paga.
        Ora però dimmi: cos'è un mp3 pirata nell'ambito
        cui lo stiamo discutendo?
        Il compenso non costituisce lucro, è scritto
        nelle sentenze. Per cui se c'è lucro, non è li
        che va cercato.
        E poi, se lavoro gratis, allora sono in regola?

        Perchè lo scaricare per uso personale costituisce LUCRO? Solo per Telecozz, Enel & c. ma non per gli utenti, ma la legge punisce lo stesso!!!!Anche se lavori gratis non sei in regola lo stesso perchè NON PUOI DIFFONDERE i brani e comunque ci guadagnerebbe il gestore della discoteca!!!Cosa ti aspetti da dei parassiti che vogliono anche guadagnarci dai canti di chiesa?????

        PERCIO' MUOVETEVI E RICORDATEVI ALLE PROSSIME

        ELEZIONI DI CHI HA FATTO QUESTA LEGGE!!!!

        8)

        Pur con enormi distinzioni tra noi, con
        diversissime vedute, cosa credi siamo usciti allo
        scoperto a fare, perchè siano normalissime
        persone a cui non sta bene lo stato di cose e
        siamo qui per dire: ci siamo anche noi.Allora oltre a fare PROTESTA con lo sciopero, anche rimettendoci MA FACENDO VALERE LE VOSTRE RAGIONI, fate anche informazione contraria su CHI HA VOLUTO QUESTO STATO DI COSE, perchè ancora molta gente non lo sa e può darsi che qualcosa cambi alle prossime elezioni! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: DJ siete stritolati?
      mi sembra che una buona fetta sia stritolata più che altro dalla cocaina ;)
  • Anonimo scrive:
    il DJ P2P italiano che fa petizioni...
    Se facessero una petizione per un abbassamento dei prezzi imposti dalle case discografiche e co. sarebbe molto meglio, almeno cosi' evitano la figura che stanno facendo adesso.
    • Anonimo scrive:
      Re: il DJ P2P italiano che fa petizioni...
      vorrei una petizione contro i dj che mettono su delle porcherie inascoltabili
      • Faus74 scrive:
        Re: il DJ P2P italiano che fa petizioni...
        - Scritto da: Anonimo
        vorrei una petizione contro i dj che mettono su
        delle porcherie inascoltabiliQuoto,quoto e riquoto :D
        • Anonimo scrive:
          Re: il DJ P2P italiano che fa petizioni.
          - Scritto da: Faus74

          - Scritto da: Anonimo

          vorrei una petizione contro i dj che mettono su

          delle porcherie inascoltabili

          Quoto,quoto e riquoto :DVolete lasciare senza lavoro il 75% dei DJ italiani e in particolare il 95% di quelli liguri?
  • Anonimo scrive:
    DJ musicisti !?
    Perchè, i DJ fanno musica ?Siamo caduti davvero in basso...
    • Anonimo scrive:
      Re: DJ musicisti !?
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè, i DJ fanno musica ?sì, alcuni lo fanno

      Siamo caduti davvero in basso...dipende, ce ne sono di bravi e di meno braviascolta qualcosa prima di parlareciaomax
    • Anonimo scrive:
      Re: DJ musicisti !?
      i dj diffondono il lavoro di altri.. aiutano sicuramente la musica.... e il dover avere i bollini sui dischi è una cavolata pazzesca...se mi compro un 45giri originale a londra o in jamaica e me lo porto in italia mi becco una multa se lo suono ad una dancehall !
    • Anonimo scrive:
      Re: DJ musicisti !?
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè, i DJ fanno musica ?

      Siamo caduti davvero in basso...macchémettono su i dischi"Disc Jockey"eppure dicono sempre "io questa la suono"cazzo, se suonassi tante canzoni come loro farei di quelle serate ragazzi ... anche perchè io dovrei *suonarle* davvero, mica potrei mettere su i dischi... magari pure masterizzati... ha ha haridicolisiae ed empals a tutti, ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: DJ musicisti !?
        Tanti DJ sono pure produttori... ;) Inutile Spalare merda su cose che non si sanno :D
        • Anonimo scrive:
          Re: DJ musicisti !?

          Tanti DJ sono pure produttori... ;)
          Inutile Spalare merda su cose che non si sanno :Ddiciamo che sono pochi i veri dj produttori.la maggior parte mette su i dischi e basta.
          • Anonimo scrive:
            Re: DJ musicisti !?
            - Scritto da: Anonimo


            Tanti DJ sono pure produttori... ;)

            Inutile Spalare merda su cose che non si sanno
            :D

            diciamo che sono pochi i veri dj produttori.
            la maggior parte mette su i dischi e basta.beh cari ragazzi vi perdete davvero in definizioni che quasi non hanno senso. "cazzate formali" se mi concedete il termine. "suonare in discoteca" è solo un modo di dire, come dire "vado a lavorare", "stasera metto dischi in quel locale".Con il suonare comunemente definito, quello dei musicisti (che è una casta pure questa?), non vi proprio nessuna attinenza. Del resto se "suono il clacson della mia macchina per avvertire della mia prsenza", il trombettista non si offende ed io sono e resto solo un automobilista.Esistono poi molti diversi approcci al modo di "metter su musica", sono tecniche che rispecchiano un certo modo di intendere il proprio lavoro. C'è chi preoccupa solo della tecnica pura, sovrappone due ritmiche senza perderne il controllo. La musica passa in secondo piano, si predilige una certa scorrevolezza nel flusso dei suoni. Chi si concentra sulla musica cercando di costruire delle storie. Si scelgi la sequenza dei brani in relazione a certe assonanze, cercando di costruire dei blocchi di ritmo che partono lenti salgono al culmine della serata e calano di nuovo per portare una certa calma e rlassamento prima della chiusura (potreste non crederci ma è così molti dj programmano le loro scalette in modo che 60/30 minuti prima della chiusura i ritmi e i volumi siano più calmi per rilassare le persone ed agevolere un deflusso scaglionato dal locale. Incredibile vero?)C'è infine chi, è sono forse quelli che per approccio mentale possono essere definiti come i più vicini ai musicisti, tenta durante il proprio live-set di creare atmosfere o brani nuovi usando dei dischi. Assemblando cioè "pezzi" di brani in modo che essi creino dei "sound", in questo questi dj mettono molto del loro modo di sentire la musica tanto da riuscire a creare un "marchio sonoro" riconoscibile e a loro ricondibile. Per questo a volte ascoltando una scaletta si può arrivare a riconoscere il dj che l'ha assemblata.Massimo
    • Faus74 scrive:
      Re: DJ musicisti !?
      DJ musicisti?Ahahahahahahahha,hihihihihhi (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
  • misfits scrive:
    e i brani scambiati via internet?
    faccio un'esempio reale:un amico mio fa il DJ e suona (perchè il dj "suona" i dischi :) ) musica particolare, poco commerciale.La maggior parte dei pezzi li trova su siti dedicati di appassionati e produttori che ne permettono il download LEGALMENTE, pur di far girare i propri pezzi e far crescere la scena musicale.Come si deve regolare? assodato che ha scaricato il pezzo con l'autorizzazione dell'autore, come si regola di fronte a un controllo della finanza che gli chiede il boillino siae?saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: e i brani scambiati via internet?
      - Scritto da: misfits
      faccio un'esempio reale:
      un amico mio fa il DJ e suona (perchè il dj
      "suona" i dischi :) ) musica particolare, poco
      commerciale.
      La maggior parte dei pezzi li trova su siti
      dedicati di appassionati e produttori che ne
      permettono il download LEGALMENTE, pur di far
      girare i propri pezzi e far crescere la scena
      musicale.
      Come si deve regolare?
      assodato che ha scaricato il pezzo con
      l'autorizzazione dell'autore, come si regola di
      fronte a un controllo della finanza che gli
      chiede il boillino siae?
      salutiC'è una sola soluzione: la mazzetta esplosiva, un simpatico dispositivo con l'utile caratteristica di essere l'ultima mazzetta percepita da un mazzettaro.
    • Anonimo scrive:
      Re: e i brani scambiati via internet?
      La risposta mi pare evidente: se la piglia nel deretano. Risposta chiaramente scontata dato che stiamo parlando di una legge che non protegge il diritto d'autore ma solo il diritto di casta della corte dei miracoli dei magnamagna della musica..
    • Anonimo scrive:
      Re: e i brani scambiati via internet?
      - Scritto da: misfits
      faccio un'esempio reale:
      un amico mio fa il DJ e suona (perchè il dj
      "suona" i dischi :) ) musica particolare, poco
      commerciale.
      La maggior parte dei pezzi li trova su siti
      dedicati di appassionati e produttori che ne
      permettono il download LEGALMENTE, pur di far
      girare i propri pezzi e far crescere la scena
      musicale.
      Come si deve regolare?
      assodato che ha scaricato il pezzo con
      l'autorizzazione dell'autore, come si regola di
      fronte a un controllo della finanza che gli
      chiede il boillino siae?
      salutideve chiedere alla siae
    • avvelenato scrive:
      Re: e i brani scambiati via internet?
      - Scritto da: misfits
      faccio un'esempio reale:
      un amico mio fa il DJ e suona (perchè il dj
      "suona" i dischi :) ) musica particolare, poco
      commerciale.
      La maggior parte dei pezzi li trova su siti
      dedicati di appassionati e produttori che ne
      permettono il download LEGALMENTE, pur di far
      girare i propri pezzi e far crescere la scena
      musicale.
      Come si deve regolare?
      assodato che ha scaricato il pezzo con
      l'autorizzazione dell'autore, come si regola di
      fronte a un controllo della finanza che gli
      chiede il boillino siae?
      salutiMa ti pongo un interrogativo scomodo: sei sicuro che la licenza sotto la quale il download del brano è autorizzato autorizzi pure la riproduzione in pubblico a fini commerciali?ps: complimenti per la musica "particolare", se ha a che vedere col tuo nickname :)
      • Anonimo scrive:
        Re: e i brani scambiati via internet?
        - Scritto da: avvelenato
        Ma ti pongo un interrogativo scomodo: sei sicuro
        che la licenza sotto la quale il download del
        brano è autorizzato autorizzi pure la
        riproduzione in pubblico a fini commerciali?


        ps: complimenti per la musica "particolare", se
        ha a che vedere col tuo nickname :)LA "riproduzione in pubblico", Avvelenato non esiste e, oltretutto non ha senso. Hai mai visto una persona masterizzare un cd in pubblico? Che senso ha? :D Forse volevi dire la "pubblica esecuzione". Ebbene è autorizzata al locale che utilizza il diritto (perchè è la gestione che pone in essere un lucro sull'opera facendone una pubblica esecuzione ma è da mo che lo diciamo!) grazie al Permesso SIAE. Inviterei ancora a rilegere la massima di giurisprudenza che abbiamo messo nella petizione. Risulta ben chiara qual è la ratio.Esiste anche (ahinoi non l'abbiamo trovata però) una sentenza o qualcosa del genere dove è posta in chira evidenza la non responsabilità del DJ verso i diritti d'autore e connessi che si sviluppano in discoteca o durante una pubblica esecuzione con mezzo meccanico.Volendo anche ipotizzare che vi sia, si arriverebbe al paradosso di pagare 2 volte per un unico utilizzo. Leggere la cronaca del caso Martin per avere un'ulteriore idea.Massimo
  • Tharon scrive:
    Petizione strana...
    Sono di base d'accordo, in quanto queste leggi sono faraginose, anacronistiche e persino inattuabili.Quello che non mi sembra giusto creare una zona di intoccabilità per i DJ, che fanno e hanno sempre fatto ampio uso di materiale illegale (e non dite di no, non ci crede nessuno) e che lo utilizzano per scopo di lucro, in quanto vengono pagati per il loro lavoro.Tra l'altro vorrei sapere per "loro composizioni" se viene inteso un pezzo remixato (e quindi sotto diritto d'autore) o un pezzo scritto ex-novo, mah. Comunque, invece di cercare scappatoie ad personam occorrerebbe che i DJ facessero meno gli egoisti e si unissero al coro di chi si oppone a questa legge e la vorrebbe riveduta e corretta magari ascoltando anche il parere delle utenze.
    • djalqali scrive:
      Re: Petizione strana...
      Loro ragionano come corporazione...e da questo punto di vista hanno ragione perchè effettivamente la legge attuale viene usate improriamente contro di loro. D'altra parte anche la ripartizione SIAE e a loro completo sfavore, nessun dj si è mai arricchito con una produzione discografica. I soldi li guadagnano con le serate.Ciononostante se ragionassero in maniera non corporativa e capissero che la legge è sbagliata si farebbe qualche passo avanti
      • Anonimo scrive:
        Re: Petizione strana...
        cmq ovvio che i dj non facciano soldi a palate con la produzione di pezzi originali.. vendita nei negozi minima e poi loro se li passano.... :p
        • Anonimo scrive:
          Re: Petizione strana...
          Una della caratteristiche ( una della più importanti ) del lavoro del dj è quella di poter suonare dischi in esclusiva, così da essere gli unici a proporre certi artisti ,certe sonorità e certi brani e quindi differenziarsi, facendo salire la propria popolarità. Non a caso si usano anche dischi comunemente chiamati promo - white label, etichetta bianca, senza nessuna indicazione del titolo, dell'autore, ecc ecc. sconosciuti ai più ed in numero limitatissimo di esemplari.Davvero pensi che un dj, dopo aver speso quel che ha speso per avere dischi in esclusiva, li condivida con i colleghi ??? :| Evitiamo di dire fesserie se non si sa di cosa si sta parlando.Ale Danzi - dj
        • scotu scrive:
          Re: Petizione strana...
          - Scritto da: Anonimo
          cmq ovvio che i dj non facciano soldi a palate
          con la produzione di pezzi originali.. vendita
          nei negozi minima e poi loro se li passano.... :pcome d'altronde anche i musicisti più tradizionali che fanno i veri soldi più con i concerti che con i cd (anche se tendenzialmente penso che rispetto alle produzioni dei dj guadagnino di più)
      • Anonimo scrive:
        Re: Petizione strana...
        ma se lavorano tutti in nero e con materiale illegale....ma che ci faccino il piacere.....vogliono fare i comodi loro,per di più c'è esplicito il fine di lucro!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Petizione strana...
      Se le leggi sono queste, devono essere puniti come tutti. Anzi, visto che lucrano su materiale pirata (non ci credo proprio che siano tutti loro gli MP3!) devono essere puniti molto più pesantemente.Eh, si ragazzi. Se le leggi fanno schifo, devono fare schifo per tutti. Cosa sono loro, speciali? Ognuno ha le sue esigenze, i DJ come il ragazzino squattrinato.Che si uniscano alla crociata contro l'abuso del copyright. Altrimenti si adeguino e mettano in radio come in disco materiale di pubblico dominio. Se non gli va bene, che paghino tutto e che tengano solo materiale con il bollino siae. Non ci sono alternative.Regole diverse solo per loro sarebbero una beffa, un'offesa nei confronti del resto del mondo. Visto che hanno le radio dalla loro che prendano una major a caso e rinuncino a diffondere tutte le canzoni dei loro artisti. La major presa di mira sarebbe obbligata a cambiare, smuovendo il mercato. Invece di piangere, che usino le palle se ce le hanno!
      • Anonimo scrive:
        Re: Petizione strana...
        - Scritto da: Anonimo
        Se le leggi sono queste, devono essere puniti
        come tutti. Anzi, visto che lucrano su materiale
        pirata (non ci credo proprio che siano tutti loro
        gli MP3!) devono essere puniti molto più
        pesantemente.

        Eh, si ragazzi. Se le leggi fanno schifo, devono
        fare schifo per tutti. Cosa sono loro, speciali?
        Ognuno ha le sue esigenze, i DJ come il ragazzino
        squattrinato.

        Che si uniscano alla crociata contro l'abuso del
        copyright. Altrimenti si adeguino e mettano in
        radio come in disco materiale di pubblico
        dominio. Se non gli va bene, che paghino tutto e
        che tengano solo materiale con il bollino siae.
        Non ci sono alternative.Forse quello che non ti è chiaro è che manca lo strumento tecnico, cioè il supporto "MP3 regolare a 320k" non è su CD, ma su hard disk ad esempio, quindi il bollino siae non sarebbe dovuto. di contro, l'azione di mixare porta ad una "distribuzione al pubblico" di brani coperti da diritto d'autore e quindi al bollino siae.è una procedura che va in loop.....io penso che se acquisto su beatport oppure su itunes oppure su defected o uptown..... (tutte major oppure distributori regolari) sono a posto perchè l'acquisto implica un trasferimento di alcuni diritti, sono certi dinosauri ingrassati da denaro pubblico che evidentemente non la vedono così .....
        Regole diverse solo per loro sarebbero una beffa,
        un'offesa nei confronti del resto del mondo.l'offesa a me sembra la diversità attuale rispetto al resto del mondo
        Visto che hanno le radio dalla loro che prendano
        una major a caso e rinuncino a diffondere tutte
        le canzoni dei loro artisti. La major presa di
        mira sarebbe obbligata a cambiare, smuovendo il
        mercato. Invece di piangere, che usino le palle
        se ce le hanno!i dj suonano principalmente musica di etichette piccole ed indipendenti. il problema della scarsa forza deriva proprio da questo. le major comunque non verrebbero scalfite.una maggiore informazione sarebbe importante prima di sparare sentenze.ciaomax
        • Anonimo scrive:
          Re: Petizione strana...
          nella petizione si parla di regolarizzare le nuove tecnologie, l'uso di mp3 legali acquistati su Beatport in Italia secondo la SIAE non sarebbe possibile, e un dj che si compra la propria musica online sarebbe fuorilegge.A me non sembra giusto, non so a voi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Petizione strana...
            - Scritto da: Anonimo
            nella petizione si parla di regolarizzare le
            nuove tecnologie, l'uso di mp3 legali acquistati
            su Beatport in Italia secondo la SIAE non sarebbe
            possibile, e un dj che si compra la propria
            musica online sarebbe fuorilegge.

            A me non sembra giusto, non so a voi...nemmeno a me.se io acquisto online od offline, cosa cambia ai fini dei diritti?io credo niente!
          • Tharon scrive:
            Re: Petizione strana...
            Come tutti. Come la spieghi ad un finanziere che la musica che hai sull'ipod è scaricata a pagamento e non copiata ?L'onere della prova a discarico va tutto sull'utente, è una delle più palesi bestialità di questa legge.
    • Anonimo scrive:
      Re: Petizione strana...
      - Scritto da: Tharon
      Sono di base d'accordo, in quanto queste leggi
      sono faraginose, anacronistiche e persino
      inattuabili.

      Quello che non mi sembra giusto creare una zona
      di intoccabilità per i DJ, che fanno e hanno
      sempre fatto ampio uso di materiale illegale (e
      non dite di no, non ci crede nessuno) e che lo
      utilizzano per scopo di lucro, in quanto vengono
      pagati per il loro lavoro.

      Tra l'altro vorrei sapere per "loro composizioni"
      se viene inteso un pezzo remixato (e quindi sotto
      diritto d'autore) o un pezzo scritto ex-novo,
      mah.

      Comunque, invece di cercare scappatoie ad
      personam occorrerebbe che i DJ facessero meno gli
      egoisti e si unissero al coro di chi si oppone a
      questa legge e la vorrebbe riveduta e corretta
      magari ascoltando anche il parere delle utenze.
    • Anonimo scrive:
      Re: Petizione strana...
      - Scritto da: Tharon
      Sono di base d'accordo, in quanto queste leggi
      sono faraginose, anacronistiche e persino
      inattuabili.Grazie Tharon per il tuo intervento che trovo equilibrato e privo di pregiudizio. Di sti tempi mica è facile.
      Quello che non mi sembra giusto creare una zona
      di intoccabilità per i DJ, che fanno e hanno
      sempre fatto ampio uso di materiale illegale (e
      non dite di no, non ci crede nessuno) e che lo
      utilizzano per scopo di lucro, in quanto vengono
      pagati per il loro lavoro.Mi chiamo Massimo, sono uno dei promotori e protagonista della petizione (sono quello dell'archiviaione del 6/9/01).Nessuna zona di intoccabilità, ci mancherebbe altro.La colpa, quando c'è è soggettiva.Le nostre sono domande che mirano ad mettere in luce alcuni aspetti del nostro lavoro che vengono sanzionati senza ragione alcuna. Trovarsi denunciato, spendere milioni in avvocati per poi sentirsi dire ciò che sapevi sin dall'inizio, che non stavi facendo nulla di male cioè, è piuttosto frustrante, diciamo così. Nonostante ciò non ti racconto la faccia dell'omino della siae il giorno che mi presentai con l'ordine di dissequestro e restituzione dei supporto LEGITTIMI, altrochè duplicazione abusiva.
      Tra l'altro vorrei sapere per "loro composizioni"
      se viene inteso un pezzo remixato (e quindi sotto
      diritto d'autore) o un pezzo scritto ex-novo,
      mah. Chiederò ai c.d producers.. loro composizione significa esattamente ciò che è scritto, credo. Un remix di un brano è un altra cosa, la composizione è dell'autore.
      Comunque, invece di cercare scappatoie ad
      personam occorrerebbe che i DJ facessero meno gli
      egoisti e si unissero al coro di chi si oppone a
      questa legge e la vorrebbe riveduta e corretta
      magari ascoltando anche il parere delle utenze.Come categoria non lo possiamo fare, vuoi perchè non esiste vuoi perchè non ti nascondo che molti dj non la pensano allo stesso modo. Io, da parte mia non mi sono mai tirato indietro, da tempo mi batto nel mio microscopico piccolo affinchè la legge sia rivista (per me totalmente e con l'esclusione dell'industria discografica ma questo è solo il mio personale parere).Ciao Massimo
  • Anonimo scrive:
    Personale?
    L'uso da parte del DJ del supporto "anche privo di contrassegno S.I.A.E." è personale, in quanto in nessuna forma o modo ceduto a terzi-----Faccio un po' di fatica a conciliare il mettere muscia in discoteca, sentita da decine (centinaia?) di persone paganti con "personale"....Xoth
    • Anonimo scrive:
      Re: Personale?
      la siae viene assolta dalla discoteca, il dj compila la scaletta dei brani che verranno suonati quella serata, anche se il dj non avesse i dischi originali a casa, suonando i dischi i rispettivi produttori verrebbero ricompensatioppure è giusto che un dj povero suoni solo 4 pezzi famosi e faccia arricchire solo loro?
      • Guybrush scrive:
        Re: Personale?
        IL DJ potrebbe, ad esempio, mettere in scaletta brani di autori misconosciuti e mandare affanluco gli affiliati SIAE/SCF.Se proprio vuole.Se no, pagasse il dovuto come tutti.Ossequi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Personale?
        - Scritto da: Anonimo
        la siae viene assolta dalla discoteca, il dj
        compila la scaletta dei brani che verranno
        suonati quella serata, anche se il dj non avesse
        i dischi originali a casa, suonando i dischi i
        rispettivi produttori verrebbero ricompensati
        oppure è giusto che un dj povero suoni solo 4
        pezzi famosi e faccia arricchire solo loro?Nell'articolo comunque dicono che loro hanno i dischi originali ma hanno fatto semplicemente una copia privata per comodità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Personale?
        - Scritto da: Anonimo
        , anche se il dj non avesse
        i dischi originali a casa, suonando i dischi i
        rispettivi produttori verrebbero ricompensatiAnche chi scarica da rete l'ultima produzione del DJ "hun huz" e poi la masterizza su dischi in cui c'e' l'equo compenso (uno dei piu' alti d'Europa se non il + alto) remunera gli autori, eppure non mi sembra che sia legale o che ai "DJ produttori" questo faccia piacere....
        • Anonimo scrive:
          Re: Personale?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          , anche se il dj non avesse

          i dischi originali a casa, suonando i dischi i

          rispettivi produttori verrebbero ricompensati


          Anche chi scarica da rete l'ultima produzione del
          DJ "hun huz" e poi la masterizza su dischi in cui
          c'e' l'equo compenso (uno dei piu' alti d'Europa
          se non il + alto) remunera gli autori, eppure non
          mi sembra che sia legale o che ai "DJ produttori"
          questo faccia piacere....Stiamo parlando di questioni diverse, non le puoi mettere insieme... ricorda smpre cosa dice l'art71-sexies "possesso o accesso" legittimo. Se c'è quello fine dei discorsi.Massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: Personale?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            , anche se il dj non avesse


            i dischi originali a casa, suonando i dischi i


            rispettivi produttori verrebbero ricompensati





            Anche chi scarica da rete l'ultima produzione
            del

            DJ "hun huz" e poi la masterizza su dischi in
            cui

            c'e' l'equo compenso (uno dei piu' alti d'Europa

            se non il + alto) remunera gli autori, eppure
            non

            mi sembra che sia legale o che ai "DJ
            produttori"

            questo faccia piacere....

            Stiamo parlando di questioni diverse, non le puoi
            mettere insieme... ricorda smpre cosa dice
            l'art71-sexies "possesso o accesso" legittimo. Se
            c'è quello fine dei discorsi.

            MassimoChissa perche' se un DJ


            non avesse


            i dischi originali a casama usa gli mp3 in disco questi sono sicuramente mp3 legittimi ricavati quando c'era un "legittimo accesso", mentre se ce l'ha il poveraccio che li usa per scopo personale sono altrettanto sicuramente copie scaricate illegalmente e sta a lui se mai dimostrare in qualche modo il contrario per non beccarsi qualche migliaio di euro di multa+il processo+le spese legali+il sequestro (e magari a lui il PC serviva per lavorare seriamente, non per mettere su winamp con 2 mp3 e due basi midi con il shuffle e passare poi la sera al bar o a tacchinarsi le cubiste).... e il tutto mentre musicisti, DJ e compagnia varia gli ricordano ad ogni intervista che se l'e' cavata con troppo poco e che per il suo furto meriterebbe anni di galera e magari pure qualche scudisciata in piazza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Personale?
            è evidente che non hai ben chiara la situazione e sarebbe utilissimo da parte tua leggere bene e , se vuoi, sostenere le domande contenute nella petizione perchè, se è vero che è un'iniziativa parita da un gruppo di persone che fanno un lavoro "strano" ( e ti posso assicurare che tutto quello strano che ci vedete non c'è), essa chiarisce in modo generale il "meccanismo" per la'ccertamento di ciò che è illegittimo (inteso in senso amministrativo) da ciò che è illegale (inteso in senso penale).Se scarichi e non sarò certo io a dirti bravo o cattivo, commetti un illecito amministrativo (e poi forse ma questo è il mio parere personale) a cui non si possono applicare mega multe. Ciò accade quando si verifica un reato penale o al 171 o al 171-ter (restando in campo audiovisivo) a cui si applicano le sanzioni amministrativo dell'art 174-bis. Se il penale non c'è non c'è neppure la mega multa.A noi dj e scusami se uso ancora distinguere, poco importa, però sapere se sono 154 ? o 1milione e 4centomila .... ci interessa rimettere le cose a posto, cosa che andrà a beneficio di tutti perchè siamo utenti normalissimi (altro che utilizzatiori diretti e professionali nei confronti del diritto d'autore) avendo chiara almeno la ratio della legge e non dovendo sopportare spot ridicolo alla faletti o peggio quelli che girano al cinema. Fatto questo credimi siamo ben impegnati affinchè questa legge sia più equa e sopratutto guardi agli utenti e non alle major, questa cosa però la portiamo avanti a titolo personale.Massimo
    • Anonimo scrive:
      Re: Personale?
      infatti non lo è, ma chi gli ha fatto la consulenza legale
      • Anonimo scrive:
        Re: Personale?
        - Scritto da: Anonimo
        infatti non lo è, ma chi gli ha fatto la
        consulenza legalenon lo è cosa?La nostra copia dei nostri dischi non è copia personale?Consulenza legale?Quelle che abbiamo citato sono pronunciamenti di giudici, non di avvocati.
  • Anonimo scrive:
    CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
    Questi infamoni di DJ, invece di sognare pilu a cascata, sognano maffia tutte le notti. Se de il DJ vede un cantiere di operosi pionieri che lavorano di notte nonostante la mancanza di licenza edilizia, dice che è maffia. Se vede trenta ragazze di colore che si guadagnano onestamente il pane all?angolo di una strada, dice che è maffia. Se vede un bosco incendiato, dice che è maffia. Se gli fa male alla pancia, dice che è maffia. Tu confondi la maffia con il progresso, DJ. Se a tia ?u progresso non ti piaci, gentilmente, sunnu cazzi tòi! Noi non ci faremo intimidire. Su pilastri di pilu e tiranti di pilu costruiremo un ponte di pilu! Con corsie di pilu e binari di pilu. Carreggiate di pilu. Guardrail di pilu. Panchine di pilu per ammirare un mare di pilu. Distributori di pilu e caselli di pilu. Una scia luminosa di pilu e prosperità che unirà i continenti. Votatemi, sempremente e qualunquemente, e ci saranno TRE CHILOMETRI DI PILU!
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !

      Se vede un bosco incendiato, dice che è maffia.:s La droga fa male... :s
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
      Prendi la zattera e torna al tuo paese a remi.
      • Faus74 scrive:
        Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
        - Scritto da: Anonimo
        Prendi la zattera e torna al tuo paese a remi.Ma sapete ridere voi o solo piangere? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
      Sniffffffffffffff Snifffffffff Snifffffffffffff
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
      Che lingua e'?
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
      Avrai il mio voto!!!"chiu pilu pe tutti" è il grido di battaglia!!!!!!!! :D
    • Guybrush scrive:
      Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
      Chiu' pilu pi tutti... bedda madre, io quasi non ci credo.
      • ABNormal scrive:
        Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
        HA HA HA :) :) :)finalmente un commento da applausi!!!preoccupanti invece le risposte a questo commento: dal razzista della barca (quanto ti schifo!) a tutti quelli che hanno perso la benchè minima capacità di sorridere.
        • Anonimo scrive:
          Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
          Quanto mi fai schifo.. please..
        • Anonimo scrive:
          Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
          Forse se avesse scritto in una lingua comprensibile si sarebbe anche riso.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
            - Scritto da: Anonimo
            Forse se avesse scritto in una lingua
            comprensibile si sarebbe anche riso. è il gergo utilizzato da un personaggio di Antonio Albanese. E' andato in onda per tutta la stagione con quelli della Gialappa's. Se poi a te non piace è un altro discorso... Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
      - Scritto da: Anonimo
      Questi infamoni di DJ, invece di sognare pilu a
      cascata, sognano maffia tutte le notti. Se de il
      DJ vede un cantiere di operosi pionieri che
      lavorano di notte nonostante la mancanza di
      licenza edilizia, dice che è maffia. Se vede
      trenta ragazze di colore che si guadagnano
      onestamente il pane all?angolo di una strada,
      dice che è maffia. Se vede un bosco incendiato,
      dice che è maffia. Se gli fa male alla pancia,
      dice che è maffia. Tu confondi la maffia con il
      progresso, DJ. Se a tia ?u progresso non ti
      piaci, gentilmente, sunnu cazzi tòi! Noi non ci
      faremo intimidire. Su pilastri di pilu e tiranti
      di pilu costruiremo un ponte di pilu! Con corsie
      di pilu e binari di pilu. Carreggiate di pilu.
      Guardrail di pilu. Panchine di pilu per ammirare
      un mare di pilu. Distributori di pilu e caselli
      di pilu. Una scia luminosa di pilu e prosperità
      che unirà i continenti. Votatemi, sempremente e
      qualunquemente, e ci saranno TRE CHILOMETRI DI
      PILU!Anch'eu, anch'eu te voto!!!!!!!W U PILU!!!!!!!!!!CCHIU PILU PI TUTTI!!!!!!!! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
        Ma tu chi si: zuncu, lupu o pedi i castagnaru?
        • Anonimo scrive:
          Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
          Innanzitutto, la cosa fondamentale è il rispetto della causa per cui si sta lottando. E uniformarsi ad un linguaggio (italiano) il più comprensibile possibile è un passo avanti. Ci sono tanti forum divertenti, comici,ecc. , perchè infilarsi in un thread in cui sta prendendo forma un discorso serio e, per molti, me compreso, VITALE? Dopodichè, il messaggio che deve essere chiaro è che qui non si sta chiedendo di privilegiare la classe dei dj rispetto ad altri, ma di avere gli stessi diritti che ha un qualsiasi dj americano piuttosto che londinese,ecc.: poter suonare la musica che acquista. I tempi sono cambiati, la musica è diventata un prodotto di consumo, permettiamo a tutti di farne uso senza rischiare la galera...pensiamo ai veri pirati, a quelli che masterizzano la musica a quei poveri senegalesi che sono costretti a vendere dappertutto...vedo la SIAE(e a volte la Finanza) in tutte le discoteche, pronti a perquisire il malcapitato dj di turno, ma non vedo tutta questa caccia all'uomo nei confronti di questi boss...paragonando il giro di denaro, direi che il guadagno del dj rispetto a quello di un qualunque criminale "musicale" sia 1:1.000.000. Non credo giusto considerare crimine il suonare musica per passione, cerchiamo di farlo capire a chi di dovere e firmiamo la petizione !!!! By Iacobhouse, dj dalla nascita.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
            Stiamo con te, ma allora tu stà con noi:chiù pilu e chiù musica pe tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
      - Scritto da: Anonimo
      Questi infamoni di DJ, invece di sognare pilu a
      cascata, sognano maffia "mafia"con una F
      • Anonimo scrive:
        Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Questi infamoni di DJ, invece di sognare pilu a

        cascata, sognano maffia

        "mafia"

        con una Fmiii, veramente? :o
        • Anonimo scrive:
          Re: CHIU M-PILU-3 PE TUTTI !
          Ma vi siete rinbeepniti quasi tutti quantiuno parla di serietà quando ci stanno prendendo per il beep alla grande, con leggi del menga fatte in nome di un popolo italiano che non le vuole (e allora per chi beep sono), primo, e secondo la comicità è forse una della più grandi armi che esistano (perchè ti credi che un paio di personaggi -da grillo ai più recenti- sono stati cacciati dalla rai).esiste una parte del cervello (ippotalamo ndr) che permette di apprendere con più facilità se ci si diverte (se si è capaci, ovvio ri-ndr) e quì si tratta di capire, apprendre, e reagire, e cmq, se non ridiamo ogni tanto va a finire che sta beepata con qui ci stanno scassando tre quarti di stramincbeep da due anni ormai ( lo facciamo, non lo facciamo, la cambiamo, non la cambiamo,glielo faccio vedere, glielo faccio toccare) fino a che ci sono le prossime elezioni, perchè tanto pensano solo ai beep loro)va a finire che diventa una guerra.Ad ogni modo si stanno dando la zappa sui piedi, prima almeno stavano tranquilli, ora usciranno fuori cose(anni e anni di furti agli artisti e autori, che fanno finta di voler difendere) a cui dovranno rispondereGli hanno rubato miliardi per anni e ora fanno passare per assassini chi si scarica due dischi.e il bello è che fanno pure le leggi per dargli ragionema che mondo di merda!!!!!ormai non ci prendono neanche più per il culòo con false promesse, ora c'è lo dicono in faccia.ma fanno tante indagini ai poveracci, almeno avessero il coraggio di farci vedere che è vero che lo fanno in nome della giustizia andando a vedere come vengono gestiti sti beep di diritti d'autore,e poi, se permettete, non credo sia il caso di far battute sceme sui dialetti, al massimo sorvoli se proprio non ci arrivi (non mi sembrava così astruso).
    • Anonimo scrive:
      5 --
  • Anonimo scrive:
    DJ in GALERA, MAFIOSI fuori
    E' l' Italia degli ITALIOTI che non va +.Mettono in galere chi copia un CD anche per uso personale, chi scarica una canzonetta non per scopi commerciali, adesso anche i GJ........MAFIOSI, CORRUTORI DI GIUDICI, BANCAROTTIERI, fuori e che se la ridono!!
    • Anonimo scrive:
      Re: DJ in GALERA, MAFIOSI fuori
      eh, ma loro non hanno fatto "una lira di danno a nessuno!"e poi non lo sai che gli mp3 sono la causa della fame nel mondo??
    • Anonimo scrive:
      Re: DJ in GALERA, MAFIOSI fuori
      - Scritto da: Anonimo
      E' l' Italia degli ITALIOTI che non va +.
      Mettono in galere chi copia un CD anche per uso
      personale, Nessun dj è finito in galera per questo...
Chiudi i commenti