È morto Steve Wilhite: era il padre del formato GIF

È morto Steve Wilhite: era il padre del formato GIF

All'età di 74 anni, a causa delle complicazioni per una infezione da Covid-19, è venuto a mancare Stephen Wilhite, padre del formato GIF.
All'età di 74 anni, a causa delle complicazioni per una infezione da Covid-19, è venuto a mancare Stephen Wilhite, padre del formato GIF.

Ha varcato l’estrema soglia Stephen E. Wilhite, un nome che probabilmente molti non avevano mai sentito prima, ma che in realtà fa strettamente parte della vita di ognuno di noi. Nato il 3 marzo 1948 e morto lo scorso 14 marzo (ma ne è trapelata notizia soltanto in queste ore, Steve Wilhite è stato il padre del formato GIF che domina il Web ormai da decenni.

Una pagina ne conserva il ricordo in occasione della sua dipartita: la morte è avvenuta per Covid, all’età di 74 anni. La sua vita è passata in CompuServe, partecipando a vari gruppi di lavoro in molte avanguardie del Web fino ad inizio millennio quando a causa di un problema di salute si è ritirato dall’attività professionale

Era il padre delle GIF

Stephen Wilhite è a buona ragione il padre delle GIF (Graphics Interchange Format), ma non si può dire lo stesso per il concetto più esteso delle GIF animate. O meglio: quando il formato nacque, il suo scopo non era certo quello di trasformare lo stesso in uno standard per meme e similari, ma l’obiettivo era trovare una soluzione per portare a schermo immagini in un formato colorato e di “buona” definizione (per gli standard del tempo).

Con il passare degli anni il .gif è diventato dominante e la possibilità di animarne la riproduzione lo ha trasformato in un elemento strutturale dei primi tempi del Web (le GIF consentivano di animare le pagine con creatività spesso kitch), le GIF animate sembravano scomparse quando Flash e altre soluzioni presero il largo, ma l’arrivo del mobile le ha rilanciate in grande stile riportandole in pochi anni al centro della scena su smartphone e social network di tutto il mondo.

Chissà cosa ne pensava Stephen Wilhite, che ha visto nascere e crescere il suo formato attraversando più ere dell’informatica moderna e dominando la scena ancora molti anni dopo il suo ritiro dall’attività lavorativa. L’ultimo suo cruccio, in occasione di un premio ritirato nel 2014 a ricordo della sua invenzione, è stato quello di affermare una volta per tutte la giusta pronuncia del formato (ebbene si, con la G dolce rappresentata come “ʤ”) :

La terra gli sia lieve. E il suo nome resti nella memoria di quanti hanno vissuto questa incredibile epopea informatica fatta di pixel colorati che si animano sotto i nostri occhi ogni singolo giorno della nostra vita.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 mar 2022
Link copiato negli appunti